Una sonda si schianterà sulla Luna

Il prossimo settembre la sonda europea SMART-1 verrà lasciata cadere sulla Luna per analizzare le polveri sollevate dall'impatto e comprendere gli effetti delle cadute dei meteoriti


Roma – L’Europa ha deciso di sbarcare sulla Luna, non con un allunaggio in stile Apollo 11 bensì con un sonoro tonfo. L’Agenzia Spaziale Europea ( ESA ) lascerà che si schianti sul satellite terrestre la sonda SMART-1, che attualmente si trova nella sua orbita.

L’obiettivo della singolare missione non è evidentemente solo quello di “disfarsi” di un mezzo che ormai è giunto al termine della sua vita operativa, quanto di analizzare gli effetti di un violento impatto sul suolo lunare e le conseguenti polveri disperse.

SMART-1 è stata lanciata nel settembre del 2003 per testare il suo motore con propulsione ionica. 14 mesi dopo ha raggiunto senza problemi l’orbita della Luna e grazie alla sua dotazione strumentale ha raccolto una serie di dati riguardanti gli elementi chimici che compongono la superficie, utili a studiare la formazione del nostro satellite. Numerosi scienziati, infatti, sono convinti che la Luna si sia formata grazie all’impatto di un gigantesco asteroide caduto sulla Terra. Il materiale scaturito, per effetto gravitazionale, si sarebbe compattato formando così il planetoide lunare.

I tecnici dell’ESA hanno programmato la caduta per l’1 o il 2 di settembre. Fra giugno e luglio SMART-1 sarà manovrata per raggiungere un’altitudine di 200 chilometri. Ad agosto verrà stabilizzata sui 120 chilometri e su un’orbita precisa che permetterà in seguito l’allunaggio. All’inizio del mese di settembre cadrà fragorosamente sulla Luna con tutti i suoi 285 kg ad una velocità di 2 km/s. Migliaia di pezzi fatti di alluminio, rame, titanio, compositi e residui di carburante a base di idrazina saranno disseminati per tutta l’area dell’impatto, rendendo possibile una visione letteralmente spettacolare dai telescopi terrestri.

Bernard Foing, progettista dello SMART-1, ha confermato di stare cercando di coordinare un “monitoraggio” terrestre con le strutture più importanti. Un’azione di analisi che dovrebbe permettere misurazioni precise degli effetti dell’impatto.

Nel lontano luglio 1999, la Luna ricevette lo stesso trattamento da parte del NASA Lunar Prospector , una sonda kamikaze che avrebbe dovuto permettere l’individuazione di cristalli di ghiaccio, che si ritenevano presenti sotto la crosta lunare.

“La misurazione di tutti gli effetti è una priorità. Verranno utilizzate tecnologie ad infrarossi per l’analisi termica, sistemi per il rilevamento delle fiamme provocate dalla idrazina e per evidenziare gli effetti esosferici. Senza contare l’osservazione dettagliata del cratere”, ha dichiarato Foing.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Rex1997 scrive:
    X la Redazione
    Sandi Thom è una scozzese.... :) :)
    • Anonimo scrive:
      Re: X la Redazione
      - Scritto da: Rex1997
      Sandi Thom è una scozzese.... :) :)Oggi come oggi non si sa mai eheheheh
  • Anonimo scrive:
    Consiglio
    Qualcuno mi sa consigliare un sito dove posso trovare musicisti italiani che pubblicano le loro opere sotto Creative C. ?grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: Consiglio
      c'è un coordinamento che si chiama (L)eft legato a copydown cerca l'indirizzo in rete... sono etichette e artisti che pubblicano musica free sotto CC o altre licenze libere
  • Anonimo scrive:
    Repubblica copia PI?
    cdo
    • Rex1997 scrive:
      Re: Repubblica copia PI?
      Diciamo che entrambe le testate hanno ripreso la stessa notizia.Resta il fatto che se qualche "autore" legge Repubblica (cosa più probabile rispetto alla lettura di PI, per quel genere di persone) può darsi che, come san Paolo, venga illuminato sulla via della diffusione diretta della sua arte, invece che all'oblio data dalla lobby del CD a 30Euro cadauno quando va bene... :) :) :)==================================Modificato dall'autore il 10/03/2006 8.32.14
      • liberx scrive:
        Re: Repubblica copia PI?
        - Scritto da: Rex1997
        Diciamo che entrambe le testate hanno ripreso la
        stessa notizia.

        Resta il fatto che se qualche "autore" legge
        Repubblica (cosa più probabile rispetto alla
        lettura di PI, per quel genere di persone) può
        darsi che, come san Paolo, venga illuminato
        sulla via della diffusione diretta della sua
        arte, invece che dall'oblio data dalla lobby del
        CD a 30Euro cadauno quando va bene... :) :)
        :)Ahaha mitico
        • Anonimo scrive:
          Re: Repubblica copia PI?
          Sinceramente a tutto credo meno che PI prenda spunti da Repubblica. Basta guardare quello che pubblicano, semmai e' il contrario. Io Repubblica ho smesso di comprarla da anni
          • Anonimo scrive:
            Re: Repubblica copia PI?
            - Scritto da: Anonimo

            Sinceramente a tutto credo meno che PI prenda
            spunti da Repubblica. Basta guardare quello che
            pubblicano, semmai e' il contrario. Io Repubblica
            ho smesso di comprarla da anniè pure successo che repubblica abbia copia/incollato direttamente un articolo di PI... se volete vi posto il link
          • Lamb scrive:
            OT
            Re: Repubblica copia PI?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Sinceramente a tutto credo meno che PI prenda

            spunti da Repubblica. Basta guardare quello che

            pubblicano, semmai e' il contrario. Io
            Repubblica

            ho smesso di comprarla da anni

            è pure successo che repubblica abbia
            copia/incollato direttamente un articolo di PI...
            se volete vi posto il linkCiaointervengo per dire che siete off topic :)Scherzo (ma e' vero eh :) Per dire che il mondo dell'informazione e' fatto di un "flusso" che alcuni vogliono mantenere libero ed altri irrigimentare. Molte notizie che circolano sono prese dalle stesse fonti, spesso tutto dipende dall'approfondimento, dalle capacita' di mettere in relazione una notizia ed un'altra ecc.Quindi se e' vero che PI non "copia" da Repubblica, e spero che la cosa sia vicendevole, mi aspetto con serenita' che le cose piu' rilevanti che interessino sia un giornale che l'altro siano pubblicate da entrambi.E' anche normale in questo settore tra giornalisti scambiarsi pareri ed opinioni, persino intervistarsi a vicenda quando si riconosce la competenza di qualcuno (giusto l'altro giorno il buon PDA era intervistato dal Foglio). Insomma e' vero che il settore in Italia fa un po' pena, per tantisssssimi motivi, ma e' un po' inutile, imho, cercare di capire "chi e' meglio" sulla base delle "copiature". Anzi, se PI dà spunti in giro e' un bel riconoscimento no? Allo stesso modo PI prende spunti dall'intera rete, giornali, blog, dai suoi forum e dalle email di chi lo segue. Insomma e' tutto un chiacchierare e capire cosa e' importante e cosa non lo e'.Lo si vede giorno per giorno, quando si sceglie chi leggere, chi criticare, chi investire di insulti nei forum :) :)None?Ciao boyzLamberto
  • Anonimo scrive:
    Re: Diventerà illegale
    - Scritto da: Anonimo
    Mah, finchè non riusciranno a cambiare la legge
    sul diritto d'autore in modo tale "ogni opera
    creata è delle major" credo proprio che non
    possano opporsi in alcun modo.
    Ecco perché sto cercando di far capire agli
    artisti che seguo l'importanza di usare delle
    licenze come le CreativeCommns...

    Marco Raviche chi segui?sito?
  • Anonimo scrive:
    Re: Diventerà illegale
    - Scritto da: Anonimo
    Tra le major mafiose che vogliono essere le
    uniche ed esclusive detentrici del diritto di
    decidere chi deve ascoltare cosa e le varie
    pestilenziali siae qualche politico che tanto si
    preoccupa dei diritti di chi l'ha votato farà
    passare una legge dove queste pratiche
    diventeranno illegaliun po' come gli ordini professionali, lobby, corporazioni, gilde ... :)appena qualcuno scopre che c'è gente capace che sa fare qualcosa senza essere imbollinato "appartenente all'arte di" , subito arrivano i "classificatori a pagamento"W !
  • Anonimo scrive:
    Re: Diventerà illegale
    Il guaio è che non hanno bisogno di cambiare le legge principale ma gli basta creare una leggina da affiancare pronta all'uso di qualunque avvocatuccio della mala :( Le cose funzionano male proprio perchè per stabilire qualcosa non si fa un legge sola, per bene, ma tante piccoline più o meno nascoste da caricare sul groppone di quella principale dando spazio ad interpretazioni che spesso si ritorcono contro il concetto fondamentale della legge primaria.
  • Anonimo scrive:
    Re: In italia si può?
    - Scritto da: Anonimo
    Se io compongo un mio brano, lo metto sotto
    licenza sotto licenza Creative Commons, lo
    registro poi posso metterlo tranquillamente sul
    mio sito oppure ho dimenticato qualche tassa? Si puoi.
    Lo
    chiedo perchè la stessa cosa su un supporto come
    il cd o la mc non si può fare nemmeno se le
    regali perchè ci vuole il bollino siae.Sì l'obbligo del bollino per il momento è solo sui CD.
    • Anonimo scrive:
      Re: In italia si può?
      Presto qualche funzionario siae leggerà questo post e si chiederà: "Ma come abbiamo fatto a dimenticarci di questa possibilità ? Tassiamo Tassiamo" e così uscirà fuori il bollino da infilare anche qua
    • Anonimo scrive:
      Re: In italia si può?
      Ottimo, grazie della dritta :)
      • Anonimo scrive:
        Re: In italia si può?
        - Scritto da: Anonimo
        Ottimo, grazie della dritta :)hahahahhahafantastico :))e se ti diceva "no, non si può" ?:-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Diventerà illegale
    Mah, finchè non riusciranno a cambiare la legge sul diritto d'autore in modo tale "ogni opera creata è delle major" credo proprio che non possano opporsi in alcun modo.Ecco perché sto cercando di far capire agli artisti che seguo l'importanza di usare delle licenze come le CreativeCommns...Marco Ravich
  • Anonimo scrive:
    Re: Diventerà illegale
    A dire il vero à già così visto che si fa di tutto per limitare le tele street
  • Anonimo scrive:
    In italia si può?
    Se io compongo un mio brano, lo metto sotto licenza sotto licenza Creative Commons, lo registro poi posso metterlo tranquillamente sul mio sito oppure ho dimenticato qualche tassa? Lo chiedo perchè la stessa cosa su un supporto come il cd o la mc non si può fare nemmeno se le regali perchè ci vuole il bollino siae.
  • Anonimo scrive:
    Re: Diventerà illegale
    - Scritto da: Anonimo
    Tra le major mafiose che vogliono essere le
    uniche ed esclusive detentrici del diritto di
    decidere chi deve ascoltare cosa e le varie
    pestilenziali siae qualche politico che tanto si
    preoccupa dei diritti di chi l'ha votato farà
    passare una legge dove queste pratiche
    diventeranno illegaliVabbe' scrivere critiche sulle major, però non bambinate come questa su.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diventerà illegale
      A pensare male si fa peccato...
      • Anonimo scrive:
        Re: Diventerà illegale
        - Scritto da: Anonimo
        A pensare male si fa peccato...Però ci si azzecca quasi sempre.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diventerà illegale
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          A pensare male si fa peccato...

          Però ci si azzecca quasi sempre.non sono affatto d'accordo.scendete in un bar, in un corridoio e cercate di sentire cosa dice la gente di voi.hanno sempre ragione o quasi mai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Diventerà illegale
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            A pensare male si fa peccato...



            Però ci si azzecca quasi sempre.


            non sono affatto d'accordo.

            scendete in un bar, in un corridoio e cercate di
            sentire cosa dice la gente di voi.

            hanno sempre ragione o quasi mai?hanno spesso ragione, in ogni caso la gente capisce quello che trasmetti, quindi se capisce male...
      • Anonimo scrive:
        Re: Diventerà illegale
        - Scritto da: Anonimo
        A pensare male si fa peccato...a pensare qualsiasi cosa senza basarsi su fatti ...
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Diventerà illegale
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Tra le major mafiose che vogliono essere le

      uniche ed esclusive detentrici del diritto di

      decidere chi deve ascoltare cosa e le varie

      pestilenziali siae qualche politico che tanto
      si

      preoccupa dei diritti di chi l'ha votato farà

      passare una legge dove queste pratiche

      diventeranno illegali

      Vabbe' scrivere critiche sulle major, però non
      bambinate come questa su.L' idea è quella, che sia un' idiozia non cè dubbio, ma le major hanno dimostrato che sanno fare anche di peggio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diventerà illegale
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      Tra le major mafiose che vogliono essere le

      uniche ed esclusive detentrici del diritto di

      decidere chi deve ascoltare cosa e le varie

      pestilenziali siae qualche politico che tanto
      si

      preoccupa dei diritti di chi l'ha votato farà

      passare una legge dove queste pratiche

      diventeranno illegali

      Vabbe' scrivere critiche sulle major, però non
      bambinate come questa su.vabbé non accettare qualsiasi porcata, ma etichettare come infantile un legittimo sospetto basato sulle abituali pratiche dell'umanità mi pare una bambinata
  • Anonimo scrive:
    Diventerà illegale
    Tra le major mafiose che vogliono essere le uniche ed esclusive detentrici del diritto di decidere chi deve ascoltare cosa e le varie pestilenziali siae qualche politico che tanto si preoccupa dei diritti di chi l'ha votato farà passare una legge dove queste pratiche diventeranno illegali
Chiudi i commenti