Un'email anticensura

sull'immigrazione


Roma – Peacelink , Articolo 21 e Meltin Pot stanno promuovendo una campagna via email per “sbloccare” un servizio giornalistico sui cosiddetti “centri di accoglienza” per gli immigrati, servizio che a loro dire è stato sistematicamente boicottato dalle televisioni italiane in quanto presenterebbe una realtà drammatica di questi centri, ben lontana da quanto generalmente dipinto dalla stampa mainstream.

Il “film-inchiesta” Mare Nostrum del giornalista e regista RAI Stefano Mencherini, secondo i promotori della campagna, continua a subire pesanti censure: da qui l’intenzione di richieste al servizio pubblico televisivo di provvedere alla sua messa in onda affinché se ne possa discutere.

“Per questo – si legge in una nota – vi chiediamo di aderire alla campagna e di inviare alla mail marenostrum@articolo21.com oppure a marenostrum@meltingpot.org o ancora al sito di PeaceLink, la vostra richiesta insieme a un vostro personale giudizio. Le email raccolte saranno pubblicate da Peacelink, Articolo 21, Melting pot, trasmesse poi alla Rai e consegnate alla Commissione di Vigilanza della Rai”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    A pensar male...
    Incredibile. Il CNIPA è un organismo che riporta direttamente al ministro dell'Innovazione, che nel loro palazzo si trova solo due piani più in alto del CNIPA stesso.E la cosa che fa pensare è che il ministro, l'Ing. Lucio Stanca, è guarda caso un ex top manager di IBM Italia.A pensar male si farà peccato, ma difficilmente si sbaglia...
    • Anonimo scrive:
      Re: A pensar male...
      - Scritto da: Anonimo
      Incredibile. Il CNIPA è un organismo che riporta
      direttamente al ministro dell'Innovazione, che
      nel loro palazzo si trova solo due piani più in
      alto del CNIPA stesso.
      E la cosa che fa pensare è che il ministro,
      l'Ing. Lucio Stanca, è guarda caso un ex top
      manager di IBM Italia.

      A pensar male si farà peccato, ma difficilmente
      si sbaglia...

      non so perchè ho pensato la stessa cosa ... siamo davvero degli **nzi ... vado subito a confessarmi
Chiudi i commenti