Urbane, Tele2 abbassa le tariffe e attacca

Fa scendere un minuto di conversazione sotto le 20 lire, Iva inclusa, e afferma: il mancato conteggio dell'IVA da parte di Telecom Italia e di Infostrada poteva generare confusione nel consumatore


Milano – Una Tele2 in assetto di guerra, inebriata dal successone della sua pubblicità comparativa che prende di mira le tariffe di Telecom Italia, ha annunciato nel pomeriggio di ieri la riduzione delle proprie tariffe telefoniche dedicate “ai grandi parlatori”.

La sua Opzione Senza Limiti, che si può attivare con un canone di 10.800 lire al mese (Iva inclusa), prevede una tariffa unica di 19 lire al minuto (Iva inclusa) con un addebito alla risposta di 120 lire (Iva inclusa) per le chiamate urbane e interurbane effettuate sul territorio italiano.

Nel comunicato stampa in cui l’azienda annuncia il ritocco verso il basso di Opzione Senza Limiti , Tele2 sostiene che la nuova tariffa è, Iva inclusa, “addirittura inferiore ai prezzi IVA esclusa offerti dalle tariffe Flat dei due maggiori concorrenti”.

Secondo l’operatore telefonico, la propria tariffa era già la più bassa del mercato ma “il mancato conteggio dell’IVA da parte di Telecom Italia e di Infostrada poteva generare confusione nel consumatore. Di qui la decisione di Tele2 di scendere al di sotto delle 20 lire IVA inclusa”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti