Urbani difende il prestito gratuito

La battaglia delle biblioteche


Roma – Giuliano Urbani, ministro per i Beni e le Attività culturali, si è schierato con forza contro la legge italiana che recepisce una direttiva europea e che imporrebbe un ticket sul prestito dei libri da parte delle biblioteche, una questione che come noto ha sollevato un enorme polverone .

“Mai e poi mai – ha dichiarato Urbani – il servizio nel nostro paese era e resterà gratuito. Questa iniziativa mi sembra un modo sicurissimo per far odiare l’Europa delle burocrazie e delle lobby. Un’Europa che va contro gli ideali unitari, contro il buonsenso e contro la cultura”. “Applicare una tassa altissima sulle cretinerie – ha dichiarato Urbani parlando dell’Europa – Almeno il deficit comunitario si abbasserebbe in cinque minuti”.

Ubrani ha dunque assicurato che si occuperà direttamente della cosa incontrando tutti i soggetti interessati, come la SIAE, anche se non ha potuto indicare come verrà evitato il ticket. “Individueremo sicuramente un metodo – ha dichiarato – vedremo come risolvere il problema dal punto di vista procedurale”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti