US Army gioca sul serio

L'ente militare statunitense ha commissionato un nuovo fucile disperdi-folla. Che fa di tutto, ma si limita a sparare proiettili non letali

Roma – L’esercito statunitense continua la sua ricerca di soluzioni militari avanzate attingendo da fonti e risorse spesso impensabili : ora anche il paintball , gioco d’azione fatto di fucili ad aria compressa che sparano proiettili di vernice, fa parte del suo arsenale. La U.S. Army ha infatti già mutuato il fucile classico utilizzato in questa disciplina facendolo diventare un’arma utile a disperdere le folle, e lo stesso fucile adesso è soggetto ad un nuovo restyling, con lo scopo di creare un’arma non letale più piccola e leggera da implementare sulle armi già in dotazione ai soldati.

Il nuovo fucile, creato dall’azienda di giocattoli Lund & Company costituirà l’evoluzione del modello FN303 , già in uso da parte di Esercito e Polizia statunitense. Spinto da un finanziamento di oltre 700 mila dollari, il progetto ha come scopo finale quello di rilasciare una nuova arma più sicura e più leggera, dotata anche di un nuovo sistema di propulsione. La caratteristica principale di questo tipo di arma è quella di poter sparare colpi ad una velocità variabile, elemento che determina la forza d’impatto del proiettile sia esso fatto di gomma, vernice o ripieno di spray al peperoncino.

L’erede di FN303 sarà in grado di sparare fino ad un massimo di 150 metri, pari al triplo della capacità di lancio del predecessore, e avrà un’autonomia pari a 500 colpi, circa 400 in più rispetto alla versione originale. Sarà inoltre ben più leggero e trasportabile nelle dimensioni, soluzione che dovrebbe evolversi ulteriormente in una versione miniaturizzata in grado da essere adattata sulla canna di un M4 , fucile d’assalto tra i più utilizzati. Le intenzioni dell’esercito sarebbero infatti quelle di combinare le due armi in un unico dispositivo ibrido, capace di sparare sia colpi letali che colpi non mortali.

Diverso dovrebbe essere, invece, il sistema di propulsione, che non utilizzerà più l’aria compressa ma una sorta di miscela: nonostante il produttore non abbia fornito indicazioni ufficiali, secondo qualcuno sui nuovi fucili potrebbe essere integrato il sistema già utilizzato da Lund & Company per i propri razzi, sistema che prevede la formazione dei gas utili al lancio dei proiettili per mezzo dell’elettrolisi dell’acqua.

I primi esemplari del nuovo dispositivo sarebbero già pronti per la prima fase di test: “Sono stati fatti dei progressi mostruosi, riducendo il tutto ad un dispositivo portatile che verrà presto testato sul campo di prova” spiega Bruce Lund, CEO dell’omonima azienda.

Altri progressi sarebbero stati fatti in nome della sicurezza: nonostante il nuovo prototipo venga etichettato come arma non letale, su di esso grava la triste eredità del predecessore, messo sotto i riflettori già nel 2004 in seguito ad un’incidente avvenuto a Boston in cui perse la vita Victoria Snelgrove . La giovane fu infatti colpita ad un occhio da una scheggia di proiettile e morì per l’eccessiva perdita di sangue, dovuta anche al ritardo nei soccorsi.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paolo guiducci scrive:
    blog su provider all'estero
    vivo in California da 10 anni, il provider del mio blog (http://pguiducci.com/blog/) e' americano. come tutti sanno, con pagamento tramite carta di credito, chiunque potrebbe utilizzare un provider americano anche dall'Italia. questo e' quello che chiedo allo staff di Punto Informatico: come puo' lo stato Italiano interferire sui provider di altri paesi e addirittura imporre multe salate (paesi dove la liberta' di parola e' una questione seria)? e' sufficiente la scusa che il contenuto del blog e' in lingua italiana e tratta di attualita' italiana? o e' sufficiente dimostrare che il gestore del blog e' di nazionalita' italiana? dovrei iniziare a pensare di rinunciare alla nazionalita' italiana per poter scrivere del mio paese? oppure, come mi sembra piu' fattibile, nel peggiore dei casi, possono solo limitarsi a bloccare determinati siti dalla rete italiana, o al limite queralare i siti con contenuti definiti come "illegali"?graziepaolo
  • mik.fp scrive:
    Solito ripulisti-feticcio ...
    ... si smussano gli angolini piu' vistosi per far passare i concetti meno visibili ma spesso anche piu' infimi. Bene Cassinelli, ma tutt'ora male nel complesso l'intera legge-leggina-leggio', quella e tutte le altre presentate da qualche settimana a questa parte.
  • martino87r scrive:
    Leggi...
    Prima di dire che da internet dovrebbero sparire le pagine che inneggiano alla mafia o a delinquere, io direi che debbano sparire i mafiosi e delinquenti dal Parlamento e dalle PA.Per esperienza personale posso dire che ce ne sono molti nelle Pubbliche Amministrazioni...
  • tizio incognito scrive:
    leggificio
    sembra che si debbano sempre fare leggi per scongiurare chissa' quali emergenzegli strumenti esistono gia'.secondo me creare gruppi filofascisti o sullo stupro di gruppo su facebook rientra nella liberta' di opinione e facebook non dovrebbe fare niente in meritose poi vengono constatati reati se ne deve occupare la polizia (postale?) che in molti casi ha il lavoro iperfacilitato visto che molti usano il loro vero nome nonche' foto.
    • 01234 scrive:
      Re: leggificio
      infatti c'è il reato di...apologia di reato, p.es.si fa tanto rumore per nulla per distrarre la gente dai problemi VERI
  • Den Lord Troll scrive:
    ugga ugga
    io macaco ed essere offeso da quei simpaticoni che ezzere peggio di tutti i primati, suggerisco di cancellare itaGlia
  • Un amico scrive:
    Intanto Imageshack...
    La Polizia Postale ha bloccato UN INTERO MIRROR (http://img5.imageshack.us mi pare) di ImageShack perchè ospitava immagini pedoXXXXXgrafiche.Direi si possa tranquillamente definire un'operazione chirurgica.Ovviamente con OpenDNS si bypassa tranquillamente il blocco.
  • klop scrive:
    reati di opinione?
    mi sono perso qualcosa? quali sono i reati di opinione?
    • emanuele scrive:
      Re: reati di opinione?
      semplice se la pensi diversamente da quello che ti indottrina il tuo governo sei penalmente perseguibile. Quindi non hai il diritto di pensare e scrivere un qualcosa che vada contro l'orientamento politico di questo e di un futuro governo in pratica siamo in dittatura.. non ci sono i militari ad uccidere i civili, ma è la stessa cosa. Peccato che gli italiani (non tutti) se ne stanno buoni buoni. Perché? C'è crisi le fabbriche chiudono, la gente ha paura, ci sono pochi soldi, si pensa a come sbarcare il lunario e chi non ha queste preoccupazioni si distrae con TV, finta informazione, Stadio veline ecc.. in pratica siamo stiamo diventando un popolo di pappa molla senza capacità critica.. ovvero quello che ci propongono va tutto bene. Io sinceramente non so più che dire... combatto nel mio piccolo, giorno dopo giorno, ma poche sono le persone che alzano la testa.. è umano lo capisco.. ma per quanto tempo tutto questo deve andare avanti?? saluti FREE NET
      • Gisko scrive:
        Re: reati di opinione?
        Emanuele le Tue sono parole sacrosante ma girando nella rete c'è molta gente indignata, e trovo che è in aumento,non dobbiamo smoralizzarci sono loro che sono impauriti dal libero pensiero civile la rete a fatto vincere Obama negli Stati Uniti e sicuramente i nostri politicanti vogliono correre al riparo ma non conoscono come,si affidano a soubrette per disegni di legge forse il prossimo DDL sarà delle veline.Non considero il popolo Italiano un'accozaglia di imbeccili ma bensì un popolo disorientato da governanti incapaci e includerei tutto l'arco parlamentare
    • tuba scrive:
      Re: reati di opinione?
      direi solo poco più un secolo e mezzo di storia, che sarà mai?http://it.wikisource.org/wiki/Codice_Penale/Libro_II/Titolo_XII#Capo_II:_DEI_DELITTI_CONTRO_L.27ONOREl'attuale codice penale è stato realizzato, pur con modifiche repubblicane, dal ministro fascista rocco
  • 3my78 scrive:
    vergognosi
    La proposta D'alia è vergognosa e fa capire benissimo che questa gente non sa cosa sia la Rete. Ma non finisce qui perché Cassinelli non può farsi promotore della libertà di Rete in quanto il suo decreto è fatto male ed ha la medesima finalità: censurare. Becnheè sia scritto in maniera più morbida, almeno nelle apparenze.Ma voglioamo parlare del DDL sicurezza dove in mezzo ci hanno messo pure il diritto di rettifica? Roba che andava bene nel '48 con i comunicati stampa ma che al giorno d'oggi, con questa tecnologia dimostra l'ignoranza di questa gente. Chicca finale è la proposta di Gabriella Carlucci che ancora non conosciamo nel dettaglio ma sicuramente sarà una XXXXXta... Lei nota esperta di Rete!Mi domando perché a questa gente faccia così paura Internet... Ah già è libera, non è la tv. Qui le magagne vengono a galla!http://3my78.blogspot.com/
    • Dupoint scrive:
      Re: vergognosi
      ma perchè abbiamo gente cosi idiota e incapace in politica?una volta si diceva chi sa fare fa chi non sa fare insegna... ora chi non sa fare fa politica, tante caxxate poche responsabilita una bella faccia di bronzo ed è fatto.Entrambi gli emendamenti sono sbagliati. Come in tutti gli stati civili in cui c'è liberta di opinione, finche non c'è un giudice che dice: ok tu hai fatto qualcosa di illegale rimuovi quei contenuti, non vedo perchè i contenuti vadano rimossi prima, questo si che è un modo per censurare,con la scusa che qualcuno sta indagando... (su che devi indagare?, non puoi indagare mentre la cosa è online come fanno tutti?) Per quanto riguarda i contenuti su portaloni il problema non si presenta nemmeno...Tutti i siti con contenuti generati da utenti hanno un TOS che gli utenti devono rispettare, quindi su richiesta è il facebook di turno a rimuovere e prendere eventuali provvedimenti con l'utente.
    • 01234 scrive:
      Re: vergognosi
      abbastanza d'accordo sul fatto che C sta per cassinelli ma anche per censura...appena più morbida...
    • guanfra t scrive:
      Re: vergognosi
      ben detto.. e secondo voi perchè la cina si da tanto da fare all'onu nel far credere che li i diritti umani vengonio rispettati???cose credete che opissa essere l'apologia di reato? Apologia di erato = difesa del reato) o anche istigazione al reato... basterà dire: mi auguro che berlusconi venga ucciso , che il sito censurato e l'autore obblgiato a cancellare e a pagare una salatissima multa;questo è l'idem con patate del carcere per chi ghioca sui siti on-line stranieri con regoalre licenza in un altro stato ue
Chiudi i commenti