USA, i brevetti software nel paese delle meraviglie

La sentenza del caso Alice v. CLS Bank sembra effettivamente aver cambiato tutto, scoraggiando l'impiego di brevetti su idee astratte. Anche senza l'intervento promesso dal legislatore statunitense

Roma – Dallo scorso 26 giugno vi sono state oltre dieci decisioni che hanno invalidato brevetti ritenuti riguardare idee astratte: il 26 giugno è la data di una sentenza della Corte Suprema che sembra stia determinando una svolta sostanziale nel settore dei brevetti software.

In quell’occasione la Corte Suprema degli Stati Uniti si è espressa sul caso che vedeva contrapposte Alice Corp e CLS Bank International ed ha giudicato non validi per mancanza di requisiti d brevettabilità una serie di titoli che rivendicavano una forma di gestione finanziaria del rischio .
Come è stato il caso Bilski per i brevetti sui metodi commerciali, la Corte Suprema ha colto l’occasione per intervenire sulla proprietà intellettuale relativa ai software affermando che i brevetti chiamati in causa altro non facessero che rivendicare il concetto di “accordo intermediato”, cioè “una pratica economica fondamentale ben nota nel nostro sistema commerciale”, limitandosi ad aggiungere un piuttosto generico riferimento “all’impiego di un computer”.

In generale, la questione attiene alla complicata materia della valutazione dei requisiti di brevettabilità delle innovazioni software. Queste, a differenza di altri settori tecnologici, sono molto più difficili da valutare da parte dei giudici e spesso finiscono per essere semplici applicazioni via computer di concetti astratti. Per questo sono numerosi i casi di conflitti brevettuali e di aziende che sfruttano un ampio portafoglio (i cosiddetti patent troll) legato ai software. E per questo era da tempo auspicata una riforma da parte delle grandi aziende ICT, degli investitori e delle startup del settore: a conferma dell’urgenza da ultimo è arrivato uno studio condotto dai ricercatori della texana Naveen Jindal School of Management che ha calcolato i danni all’economia statunitense causati dalle Non-practising entity che non fanno ricerca né producono, ma che hanno le armi brevettuali per fare di denunce ed estorsione di royalty il loro business.

Ma se l’amministrazione Obama, pur essendosi espressa favorevolmente a questo tipo di intervento, sembra bloccata , sono stati i tribunali a stelle e strisce a cercare una nuova interpretazione in senso restrittivo per le norme già esistenti , in modo da disinnescare alcuni dei meccanismi più perversi attraverso cui gli strumenti della proprietà intellettuale vengono indebitamente sfruttati. In questo senso la decisione del caso Alice sembrava fin da subito poter gettare le basi per una giurisprudenza diversa: tra le prime a cercare di sfruttarne l’onda è stata Samsung, che ha ne ha invocato le conseguenze nella sua perdurante battaglia contro Cupertino.

In generale, tuttavia, sono già stati numerosi i casi in cui dei brevetti sono stati invalidati in quanto considerati basati su idee astratte, in forza delle medesime conclusioni raggiunte a giugno dalla Corte Suprema . Tra questi brevetti ora invalidati, spicca il numero 6,128,415 , originariamente ottenuto da Polaroid ed ora finto nelle mani di Digitech Image Technologie che lo ha utilizzato per oltre 239 denunce ed il brevetto numero 6,326,978 di Rotatable Technologies, che rivendicava un sistema per la rotazione automatica degli schermi dei dispositivi elettronici e con cui aveva già denunciato Apple, Netflix, Electronic Arts, Target, Whole Foods e Rackspace.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • evviva scrive:
    felici e sodomizzati
    Fino a quando continueremo ad usare le LORO tecnologie sarà così. Ci siamo fatti incaprettare da 'sta gente, eh va beh. L' UE è stata un grande fallimento, capace di mettere insieme un mostro come l' A-380, ma impossibilitata ad avere un ruolo nello sviluppo di tecnologie legate ad Internet e relativa voce in capitolo.In UE si parla di "agenda digitale" e di "digital champions", basta la terminologia per mettersi a ridere e chinare la testa al nuovo padrone assoluto ed indiscutibile. E la Causa? Una resa incondizionata inspiegabile.Se poi analizziamo la situazione dell' Italia... l' I-cosa?
  • silvan scrive:
    Ipotesi.
    Potrebbe anche essere un messaggio-minaccia, ovvero : stai attento perchè abbiamo tutti i mezzi per controllare il tuo comportamento ovunque tu sia; noi siamo il vero "Grande Fratello" non come trasmissione televisiva, bensì come lo concepiva George Orwell.
  • prova123 scrive:
    Soluzione.
    Retroshare!
  • RoteAngriff scrive:
    Re: E finita...
    - Scritto da: panda rossa
    - Scritto da: lordalbert

    se vedono che un pacchetto parte da casa tua
    ed
    è

    destinato ad un indirizzo ip di un sito con

    materiale pornografico, qualcosa

    sanno.

    Se vedono che parte un pacchetto da casa mia ed
    entra in un anonimizzatore sanno che un pacchetto
    e' partito da casa mia e non sanno piu' nulla di
    dove
    vada.
    E non sanno neppure chi c'era alla guida giacche'
    IP != persona
    fisica.


    Ovvio, se usi delle darknet, se viene
    garantito

    il corretto funzionamento di tali darknet e
    non

    vengono compromesse, riesci comunque a

    proteggerti.

    Ecco.
    Questo e' il messaggio da far passare: chi sa, si
    difende; chi non sa e'
    spacciato.Quoto.Ad oggi il 99.99% di coloro che si fanno beccare, tra i comuni cittadini, sono quelli che non si difendono per niente, o perchè non si rendono conto della necessità di farlo o perchè non sanno farlo (e non vogliono imparare) o perchè, e questa è la cosa più assurda, perchè pensano che tanto "non vale la pena, perchè se vogliono ti beccano".E, infatti, li beccano! :DAggiungo che l'unica cosa da correggere secondo me è la tendenza diffusa ad attribuire alla navigazione anonima il ruolo più importante per difendere la privacy.Non lo è, la crittografia forte e la pulizia delle tracce sul PC (meglio ancora: non lasciarle, vedi Live CD/USB e macchine virtuali) è ancora più importante.Se ti de-anonimizzano Tor (o se non usi Tor) puoi sempre dire che IP != persona fisica, ma ciò non ti basta se ti fai trovare del materiale "compromettente" in chiaro sul PC.Ma se non ti trovano niente, difficilmente possono farti qualcosa (in un paese democratico, ovviamente).
  • ... scrive:
    pronti per IOS8?
    chi se ne occupara'? l'inossidabile galimberti o direttamente Annuziata? ad ogni modo, sara' il solito bagno di sangue: ho gia' preparato gli stivaloni di gomma :-)
  • iRoby scrive:
    Cospirazioni?
    Da questa recente traduzione di un articolo di infowarshttp://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=13911 <b
    Spionaggio e sorveglianza di massa dell'NSA </b
    Negli anni 90, quando gli attivisti anti-sorveglianza e i personaggi dei media stavano mettendo in guardia sulla vasta operazione di spionaggio della NSA, vennero trattati come teorici paranoici della cospirazione.Ben più di un decennio prima delle rivelazioni di Snowden, la NSA era impegnata a intercettare e registrare tutte le comunicazioni elettroniche di tutto il mondo nel quadro del programma Echelon.Nel 1999, il governo australiano ha ammesso (13) di far parte, assieme a Stati Uniti e Gran Bretagna, di un programma di intercettazione e sorveglianza globale condotto dalla NSA denominato Echelon in grado di intercettare "ogni chiamata internazionale via telefono, fax, e-mail o trasmissione radio" del pianeta.Inoltre, nel 2001 un dossier del Parlamento europeo ha affermato (14) che "in Europa tutte le comunicazioni e-mail, telefono e fax sono regolarmente intercettate" dalla NSA. ------Molto interessante l'arma della CIA che causa infarti con l'estratto di molluschi velenosi.E se fosse che questo dottor Robert Willner che faceva cose estreme come l'iniettarsi in TV sangue infetto di siero positivi senza mai contrarre l'AIDS, ma poi morto di infarto, sia stato vittima di quest'arma?http://www.mednat.org/aids/inietta_sangue_s+.htm
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Cospirazioni?
      La seconda parte...potevi evitare.
      • iRoby scrive:
        Re: Cospirazioni?
        Perché ci sono cose che alla gente fanno male, e non ne vogliono sentire parlare almeno finché non vengono palesemente smascherate?
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Cospirazioni?
          - Scritto da: iRoby
          Perché ci sono cose che alla gente fanno male, e
          non ne vogliono sentire parlare almeno finché non
          vengono palesemente
          smascherate?No, semplicemente che quando tiri fuori certe fonti, parti a nastro con mille mila complotti che non centrano nulla con il discorso.
          • iRoby scrive:
            Re: Cospirazioni?
            Ma assolutamente no! Tutti quei complotti citati nell'articolo mirano egualmente a consolidare e perpetrare l'egemonia USA sul resto del pianeta. Che siano le intercettazioni NSA, gli omicidi con armi non convenzionali e l'indebitamento cronico perpetrato dall'FMI con dollari creati dal nulla.Solo un sempliciotto non lo vedrebbe.
          • 44 b in fila per 6 col resto di 2 scrive:
            Re: Cospirazioni?
            Ma la NSA sarà una conseguenza delle scie chimiche (con queste trovate così "geniali")?Oppure le scie chimiche sono un complotto della NSA? :D :p(rotfl)
          • Ted Ginterson scrive:
            Re: Cospirazioni?
            ecco l'ennesimo stolto che fa la battutina... se aprissi gli occhi...Comunque l'ex capo della FBI (ora morto) ti può illuminare:http://youtu.be/BQlmfZRBCtE
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Cospirazioni?
            CVD.
        • Funz scrive:
          Re: Cospirazioni?
          - Scritto da: iRoby
          Perché ci sono cose che alla gente fanno male, e
          non ne vogliono sentire parlare almeno finché non
          vengono palesemente
          smascherate?No, perché sono stupidaggini.Impara a distinguere le cose serie dalla marea di cretinate che ingolfa tutto.
  • 72 jaguar e un furgone scrive:
    mappare?
    Data la natura intrinsecamente dinamica del routing Internet, viene da chiedersi che senso abbia una mappa statica.Anche non volendo considerare il BGP che è appunto il protocollo dinamico utilizzato ai "confini" (borders) degli AS (autonomous systems) ci sono molti casi di routing dinamico anche a livello più basso (dentro i borders).Ad esempio una rete wi-fi geografica di un wisp che sia gestita con una distribuzione mesh di tipo Manet con protocolli tipo BATMAN o Babel o simili in cui il routing cambia potenzialmente in frazioni di secondo. Bene che vada si ottiene una "istantanea" che vale solo nel momento "dello scatto".Onestamente mi pare un "Treasure" di poco valore.(Senza mettere nel conto centinaia di migliaia di NAT che ormai usa pure mia nonna per non dire praticamente qualunque azienda).Non mi pare una pensata geniale penso abbiano modi più intelligenti per guadagnarsi lo stipendio.
    • BarbaSasizz a scrive:
      Re: mappare?
      OT: ma il tuo nick è dedicato a qualcuno qui sul forum per caso? XD
    • bubba scrive:
      Re: mappare?
      - Scritto da: 72 jaguar e un furgone
      Data la natura intrinsecamente dinamica del
      routing Internet, viene da chiedersi che senso
      abbia una mappa
      statica.
      Anche non volendo considerare il BGP che è
      appunto il protocollo dinamico utilizzato ai
      "confini" (borders) degli AS (autonomous systems)
      ci sono molti casi di routing dinamico anche a
      livello più basso (dentro i
      borders).
      Ad esempio una rete wi-fi geografica di un wisp
      che sia gestita con una distribuzione mesh di
      tipo Manet con protocolli tipo BATMAN o Babel o
      simili in cui il routing cambia potenzialmente in
      frazioni di secondo.

      Bene che vada si ottiene una "istantanea" che
      vale solo nel momento "dello
      scatto".
      Onestamente mi pare un "Treasure" di poco valore.
      (Senza mettere nel conto centinaia di migliaia di
      NAT che ormai usa pure mia nonna per non dire
      praticamente qualunque
      azienda).
      Non mi pare una pensata geniale penso abbiano
      modi più intelligenti per guadagnarsi lo
      stipendio.e' tutto sensato quello che scrivi, se non fosse che il 'treasure map' ha come goals : map every smartphone, tablet, and computeranywhere, all the time, according to NSA documents. (...) Treasure Maps goal is to create an interactive map of the global internet in almost real time. Una specie di zmap mondiale aggiornato ogni minuto... direi che l'nsa puo' farlo :P (ovvio rimane la questione nat -che pero' in quanto tali non sono su inet ma in lan- ecc... pero' non e' male gh)
      • 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2 scrive:
        Re: mappare?
        minuto?(rotfl)(rotfl)E secondo te esiste il "fatal minuto"?come ho detto in diversi protocolli di routing dinamico parliamo di frazioni di secondo.E essere "veloci" a fare la mappa non è questione di "potenza" di calcolo ma di probing sulla rete se un pezzo della rete è lento (guarda il caso ti tocca mappare pure quello) a fare il probing ci metti tutto il tempo che occorre a far viaggiare il pacchetto anche se hai tutti e 500 i computer nella lista top 500.Avrai sempre e comunque una mappa "semi-statica" non c'è pezza!
        • bubba scrive:
          Re: mappare?
          - Scritto da: 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2
          minuto?
          (rotfl)(rotfl)
          E secondo te esiste il "fatal minuto"?minuto e' la traduzione di 'semi real time'
          come ho detto in diversi protocolli di routing
          dinamico parliamo di frazioni di
          secondo.ma hai studiato da maxsix? in una frazione di secondo (diciamo 100ms?) ti va grassa se il device ha scambiato una decina di pkt TCP... se ogni device cambiasse ip (e' quello che ci interessa. se gli AS intermedi cambiassero routing del tal pkg non frega) ogni 100ms, internet collasserebbe dopo 5 minuti e cmq gia' prima non funzionerebbe decentemente nessuna sessione. Avere una mappa mondiale di ogni device dotato di ip, refreshata ogni minuto e' piuttosto notevole...
          E essere "veloci" a fare la mappa non è questione
          di "potenza" di calcolo ma di probing sulla rete
          se un pezzo della rete è lento (guarda il caso ti
          tocca mappare pure quello) a fare il probing ci
          metti tutto il tempo che occorre a far viaggiare
          il pacchetto anche se hai tutti e 500 i computer
          nella lista top
          500.a parte che e' ANCHE questione di potenza (piu' che di calcolo, di ram e di backplane... e per il prober anche di altro) chi ha mai parlato di potenza? :Pe' cmq del tutto ovvio che un device lento, che firewalla ecc, andra' in timeout/drop e non verra' mappato. Cionondimeno sarebbe una gran bella mappa.
      • 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2 scrive:
        Re: mappare?
        - Scritto da: bubba
        Una specie di zmap mondiale aggiornato ogni
        minuto... direi che l'nsa puo' farlo P.S. dimenticavo... puoi farlo pure tu non importa essere NSA per fare probing sulla rete.Questa è una delle poche cose in cui tu (o anche io) e NSA siete potenzialmente del tutto uguali non ti servono a nulla 3 ettari di datacenter.... ;)
        • bubba scrive:
          Re: mappare?
          - Scritto da: 44 bertucce in fila per 6 col resto di 2
          - Scritto da: bubba


          Una specie di zmap mondiale aggiornato ogni

          minuto... direi che l'nsa puo' farlo
          P.S. dimenticavo... puoi farlo pure tu non
          importa essere NSA per fare probing sulla
          rete.
          Questa è una delle poche cose in cui tu (o anche
          io) e NSA siete potenzialmente del tutto uguali
          non ti servono a nulla 3 ettari di
          datacenter....

          ;)se ho scritto 'zmap' ci sara' un motivo, no? ;) cmq io, a differenza di NSA, non ho abbastanza budget da buttare per banda e server per far un zmap al minuto ogni minuto.
  • Sisko212 scrive:
    E finita...
    La libertà è finita... se riescono a mappare anche i singoli router fino ai singoli router domestici, non c'è scampo nemmeno con le darknet.Credo sia ora di trovare un alternativa per quelli che vogliono un mezzo di comunicazione libero veramente...
    • panda rossa scrive:
      Re: E finita...
      - Scritto da: Sisko212
      La libertà è finita... se riescono a mappare
      anche i singoli router fino ai singoli router
      domestici, non c'è scampo nemmeno con le
      darknet.E che cosa hanno risolto mappando fino ai singoli router?Al massimo vedono che dal router xyz e' partita una connessione verso il server ijk.Il dato che viaggia e' criptato.Non sanno chi.Non sanno che cosa.Sanno solo dove e quando.Ma questo lo sapevano gia' anche prima.
      • jack scrive:
        Re: E finita...
        A parte il fatto che non è chiaro cosa significhi "mappare" ... se significa "so che esiste questo router e lo metto in un elenco" ... è una informazione che può sempre tornare utile.Nelle aziende si "mappano" gli host in rete, in modo che quando serve fare qualcosa di mirato (verso un utente, verso un ufficio, verso un software...) sai già da dove partire.Esempio: sto cercando di intercettare il Cattivo Hacker Spione che abita in Via X della Città Y? Se conosco gli host presenti della zona li metto TUTTI sotto traccia in aggiunta agli altri metodi che sto già usando.
        • panda rossa scrive:
          Re: E finita...
          - Scritto da: jack
          A parte il fatto che non è chiaro cosa significhi
          "mappare" ... se significa "so che esiste questo
          router e lo metto in un elenco" ... è una
          informazione che può sempre tornare
          utile.
          Nelle aziende si "mappano" gli host in rete, in
          modo che quando serve fare qualcosa di mirato
          (verso un utente, verso un ufficio, verso un
          software...) sai già da dove
          partire.
          Esempio: sto cercando di intercettare il Cattivo
          Hacker Spione che abita in Via X della Città Y?
          Se conosco gli host presenti della zona li metto
          TUTTI sotto traccia in aggiunta agli altri metodi
          che sto già
          usando.Esempio fallace.Tu non sai che il Cattivo Hacker Spione abita in via X della citta Y, altrimenti potresti andarlo a prendere direttamente.Tu sai che esiste un Cattivo Hacker Spione, perche' lo vedi in rete.Tu sai che esiste un router in via X della citta' Y.Tu non puoi sapere che le due cose sono collegate.
          • osvaldo scrive:
            Re: E finita...
            togli "buoni" da "treasure map" e chi resta?andare a prenderli tuttisamaritan ... deja vu...
      • lordalbert scrive:
        Re: E finita...
        se vedono che un pacchetto parte da casa tua ed è destinato ad un indirizzo ip di un sito con materiale pornografico, qualcosa sanno.Se poi quel sito tratta solo materiale gay, possono inferire ulteriori informazioni (personali).Sono ovviamente esempi stupidi. Ma se ti colleghi a un sito di armi? Se ti colleghi ad un sito che inneggia alla guerra santa? Ovviamente scatteranno gli allarmi e tu sarai sorvegliato molto stretto.Ovvio, se usi delle darknet, se viene garantito il corretto funzionamento di tali darknet e non vengono compromesse, riesci comunque a proteggerti.
        • panda rossa scrive:
          Re: E finita...
          - Scritto da: lordalbert
          se vedono che un pacchetto parte da casa tua ed è
          destinato ad un indirizzo ip di un sito con
          materiale pornografico, qualcosa
          sanno.Se vedono che parte un pacchetto da casa mia ed entra in un anonimizzatore sanno che un pacchetto e' partito da casa mia e non sanno piu' nulla di dove vada.E non sanno neppure chi c'era alla guida giacche' IP != persona fisica.
          Ovvio, se usi delle darknet, se viene garantito
          il corretto funzionamento di tali darknet e non
          vengono compromesse, riesci comunque a
          proteggerti.Ecco. Questo e' il messaggio da far passare: chi sa, si difende; chi non sa e' spacciato.
          • Allibito scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: lordalbert

            se vedono che un pacchetto parte da casa tua
            ed
            è

            destinato ad un indirizzo ip di un sito con

            materiale pornografico, qualcosa

            sanno.

            Se vedono che parte un pacchetto da casa mia ed
            entra in un anonimizzatore sanno che un pacchetto
            e' partito da casa mia e non sanno piu' nulla di
            dove
            vada.
            E non sanno neppure chi c'era alla guida giacche'
            IP != persona
            fisica.


            Ovvio, se usi delle darknet, se viene
            garantito

            il corretto funzionamento di tali darknet e
            non

            vengono compromesse, riesci comunque a

            proteggerti.

            Ecco.
            Questo e' il messaggio da far passare: chi sa, si
            difende; chi non sa e'
            spacciato.Crede di difendersi, che è ben diverso, forse peggio perchè crede di poter fare quello che vuole toppando, mentre chi non si difende sta attento a ciò che fa.
          • panda rossa scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Allibito
            Crede di difendersi, che è ben diverso, forse
            peggio perchè crede di poter fare quello che
            vuole toppando, mentre chi non si difende sta
            attento a ciò che
            fa.Guarda che e' proprio il contrario: chi sta attento a cio' che fa, si difende, mentre gli altri sono spacciati.
        • Ben10 scrive:
          Re: E finita...
          Collegarsi a una darknet da casa ti compromette, se il tuo "avversario" è l'NSA.L'NSA, così come più banalmente il tuo provider, vede che ti stai connettendo (per esempio) alla rete Tor. Vede la connessione a un entry/guard node. Oppure, avendo la lista di tutti i bridge, vede la tua connessione a un bridge. Proprio perché dispone di tante informazioni, che singolarmente sono inutili, ma assieme sono utili. A che serve avere la lista di bridge? o di entry nodes? a niente apparentemente, perché il loro traffico è tutto cifrato bla bla bla.A questo punto, l'NSA sà che l'IP A.B.C.D si è connesso a una darknet... magari ha qualcosa da nascondere o forse no, ma non fa differenza perché una intercettazione in più è meglio di una in meno (anche perché non possono sapere in anticipo se intercettarla si rivelerà utile oppure no, quindi intercettano).Così tutto ciò che entra e esce dall'IP A.B.C.D viene intercettato. Se dopo aver usato Tor, usi Gmail (l'NSA ti legge l'email e i dati di registrazione ai siti compresi i log delle ultime connessioni con relativo storico degli altri IP usati la settimana precedente), sito della banca, delle poste, altra email ecc... l'NSA scopre facilmente chi è che ha usato Tor (anche se non sà per "cosa", supponendo che Tor sia inviolabile). Se l'NSA intercetta del traffico a tappeto, riesce a sapere anche quello che hai fatto prima di usare Tor (e quindi prima di diventare un possibile sospetto), perché va a recuperare lo storico del traffico.Ora, se ti disconnetti, cambi IP e l'NSA non riesce più a rintracciarti se non è in grado di accedere all'username/password della connessione o all'indirizzo MAC del modem adsl (cosa che l'ISP può fare, ma sospetto l'NSA ancora no).Io penso che il "piano" per mappare "l'intera Internet", sia il piano per risolvere a questo problema. Usando delle fringerprint dei router e dei pacchetti in uscita (ad esempio guardando al TTL al primo hop, o la generazione dei numeri di sequenza TCP, se il router domestico sincronizza l'orologio interno, con quale server, se cerca aggiornamenti automatici...se ha backdoor) l'NSA potrebbe sapere ogni giorno che ti connetti che sei proprio tu quello che 5 giorni fa si era connesso a Tor.Panda Rossa che non è un esperto né di reti né di programmazione non ha idea di quello che dice e fa il superiore, solitamente sbandierando Linux, ma anche su quello deve aver conoscenze a dir poco limitate. La darknet usa la crittografia per nascondere quello che trasmetti e rende il contenuto nascosto non collegabile a te, ma nel momento in cui non usi la darknet perdi sia la crittografia sia l'anonimato. E tutto il resto che fai è automaticamente controllato e schedato senza pietà. Se il tuo dispositivo è "mappato" (cioè, in qualche modo dovrebbe significare schedato/rintracciabile) sarai intercettato per sempre e ovunque.
          • ... scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Ben10
            Collegarsi a una darknet da casa ti compromette,
            se il tuo "avversario" è
            l'NSA.
            L'NSA, così come più banalmente il tuo provider,
            vede che ti stai connettendo (per esempio) alla
            rete Tor. aggiungiamo che un grande ISP USA ha cominciato a mandare lettere di diffida ai suoi utenti che usano TOR
          • Sg@bbio scrive:
            Re: E finita...
            fonte?
          • ... scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Sg@bbio
            fonte?l'ha fatto comcast:http://www.tomshardware.com/news/security-networking-browsers-tor-anonymous,27674.htmlaggiungo che approfondendo con notizie più recenti pare che abbiano negato (o fatto marcia indietro).
          • Sg@bbio scrive:
            Re: E finita...
            Anche perchè la cosa avrebbe una assurdità mica da ridere.
          • Qualcuno scrive:
            Re: E finita...
            [...]
            Se dopo aver usato Tor, usi
            Gmail (l'NSA ti legge l'email e i dati di
            registrazione ai siti compresi i log delle ultime
            connessioni con relativo storico degli altri IP
            usati la settimana precedente), sito della banca,
            delle poste, altra email ecc... l'NSA scopre
            facilmente chi è che ha usato Tor[...]Dimentichi che ormai tutti i siti minimamente seri effettuano il login tramite HTTPS, quindi se non c'è una collaborazione diretta tra il gestiore del sito (Google, banca) e l'NSA, non sanno chi si è loggato, perché la connessione rimane criptata.Ovviamente dando per scontato che HTTPS sia sicuro, come diamo per scontato che lo sia Tor.
          • Get Real scrive:
            Re: E finita...
            Visto come hanno piegato Yahoo!, credo sia da ingenui pensare che HTTPS sia "sicuro" dagli occhi della NSA.Erano pronti a distruggere una grande società, con tutte le conseguenze immaginabili per l'economia, e tu pensi davvero che qualcuno sia al sicuro?Illuso.
          • Qualcuno scrive:
            Re: E finita...

            Visto come hanno piegato Yahoo!, credo sia da
            ingenui pensare che HTTPS sia "sicuro" dagli
            occhi della NSA.HTTPS per ora è sicuro, nessuno ha dimostrato il contrario. Quello che affermi tu l'avevo già incluso:

            quindi se non c'è una collaborazione diretta tra il gestiore del sito

            (Google, banca) e l'NSA, non sanno chi si è loggato, perché la

            connessione rimane criptata.La mia era qiindi solo una precisazione sul lato tecnico.Allo stato attuale delle cose credo sia *impossibile* difendersi da un tentativo di indagine da parte di un ente pieno di risorse (tipo NSA, ma basta meno) e che mira specificatamente ad una persona, ma non per colpa di debolezze degli strumenti informatici a disposizione (bug temporanei a parte), quanto piuttosto per il gran numero di modi di aggirarli quando si ha accesso fisico alle macchine o in certi casi ai dati dei provider.È invece possibile un certo livello di difesa a raccolte massive di dati, cracking non mirato, e in genere contro malintenzionati senza risorse eccessive. Più si è disposti a rompersi le scatole e rinunciare a certi servizi e comodità, più si sarà al sicuro.
      • Get Real scrive:
        Re: E finita...
        Se il dato é criptato vuol dire che nascondi qualcosa, quindi sarai oggetto di attenzioni particolari.Chiunque pensi di far fesse queste agenzie usando strumentini scaricabili da internet é solo un fesso, illuso e immaturo.
        • panda rossa scrive:
          Re: E finita...
          - Scritto da: Get Real
          Se il dato é criptato vuol dire che nascondi
          qualcosa, Il dato e' criptato perche' e' il server a richiederlo, con protocollo htpps.E comunque si, sto nascondendo i fatti miei.Chi non ha niente da curiosare, non ha nulla da temere dai dati criptati.
          quindi sarai oggetto di attenzioni
          particolari.
          Chiunque pensi di far fesse queste agenzie usando
          strumentini scaricabili da internet é solo un
          fesso, illuso e
          immaturo.Lo dimostra il terrore che questa gente ha degli strumentini scaricabili da internet.Quindi tu continua a permettere a chiunque di analizzarti la prostata a mani nude.Io mi difendo.
          • Va a ca scrive:
            Re: E finita...

            - Scritto da: Get Real

            Se il dato é criptato vuol dire che nascondi

            qualcosa,
            E' proprio per questo che si consiglia l' utilizzo anche a chi non ha nulla da nascondere
        • Va a ca scrive:
          Re: E finita...
          - Scritto da: Get Real
          Se il dato é criptato vuol dire che nascondi
          qualcosa, quindi sarai oggetto di attenzioni
          particolari.
          Chiunque pensi di far fesse queste agenzie usando
          strumentini scaricabili da internet é solo un
          fesso, illuso e
          immaturo.E come vorresti proteggerti?
          • Get Real scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Va a ca
            E come vorresti proteggerti?Non si può, é questo il punto. Ci piace pensare di poterci difendere, di essere in grado di proteggerci, di essere in qualche modo padroni del proprio destino. Tanti film d'azione ci hanno "convinto" di questo.Ma non é così, purtroppo. Altri, più potenti di noi, decidono delle nostre vite. Ci chiamano "potenti" per un buon motivo, perché possono, mentre noi no. Noi dobbiamo chinare la testa.É dura da mandare giù, lo so. Va contro ogni più basilare principio di giustizia, ma non c'é scelta. Essere adulti significa anche questo, significa essere dolorosamente consapevoli del nostro posto nell'ordine delle cose, e accettarlo.
          • BarbaSasizz a scrive:
            Re: E finita...
            No, credimi, non è impossibile.Nemmeno la NSA può farcela nel 100% dei casi.
          • Get Real scrive:
            Re: E finita...
            Magari non nel 100% dei casi.Il 90% ti basta?Sei pronto a scommetterci la vita?Prima di Snowden tutti spergiuravano sull'impossibilità di controllare Internet.Poi sappiamo cosa é successo.Giuravate su TrueCrypt. Non c'é più. Sarà sicuro? Lo sarà mai stato? Chissà.Giuravate che Google, Yahoo! e altri fossero così importanti ed economicamente potenti da potersi opporre alle richieste dei governi. Così non é stato.Giuravate su TOR. Ora, però, chissà... Forse... Magari...Capisco che é un momento terribile, il momento in cui ci si rende conto che i sogni, le speranze e le illusioni sono finite, e la realtà é il Potere smisurato e invincibile di pochi che schiaccia ogni cosa. Va contro ogni elementare senso di giustizia, suscita sgomento e rabbia... Ma bisogna superarlo.Possiamo disperarci, piangere, strapparci i capelli, ma alla fine dobbiamo accettare la realtà. Noi, quelli che sognavano un mondo migliore, abbiamo perso. La generazione internet ha perso.Loro, i pochi potenti, hanno vinto. Sono signori del mondo. Internet ora appartiene a loro, strumento di controllo nelle loro mani e di vuoto svago per noi masse disperate.Questo é, per la nostra generazione, il momento più nero. Ci siamo lanciati a braccia aperte verso il futuro ed esso ci ha voltato la schiena. La Terra Promessa é stata spianata e ridotta ad un parcheggio. Per molti di noi sarà uno choc impossibile da superare. Per gli altri, é tempo di fare i conti con la realtà. Per chi come me non si é mai illuso, non cambia nulla.Ma provo una pena infinita per chi veramente credeva: Dio é morto, e abbiamo trovato il corpo.
          • MegaJock scrive:
            Re: E finita...
            Recenti studi astronomici dimostrano che c'é un deficit di litio nel cosmo.Ora capisco perché: lo consumi tutto tu.
          • 44 b in fila per 6 col resto di 2 scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Get Real
            Magari non nel 100% dei casi.

            Il 90% ti basta?

            Sei pronto a scommetterci la vita?

            Prima di Snowden tutti spergiuravano
            sull'impossibilità di controllare
            Internet.

            Poi sappiamo cosa é successo.

            Giuravate su TrueCrypt. Non c'é più. Sarà sicuro?
            Lo sarà mai stato?
            Chissà.

            Giuravate che Google, Yahoo! e altri fossero così
            importanti ed economicamente potenti da potersi
            opporre alle richieste dei governi. Così non é
            stato.

            Giuravate su TOR. Ora, però, chissà... Forse...
            Magari...

            Capisco che é un momento terribile, il momento in
            cui ci si rende conto che i sogni, le speranze e
            le illusioni sono finite, e la realtà é il Potere
            smisurato e invincibile di pochi che schiaccia
            ogni cosa. Va contro ogni elementare senso di
            giustizia, suscita sgomento e rabbia... Ma
            bisogna
            superarlo.

            Possiamo disperarci, piangere, strapparci i
            capelli, ma alla fine dobbiamo accettare la
            realtà. Noi, quelli che sognavano un mondo
            migliore, abbiamo perso. La generazione internet
            ha
            perso.

            Loro, i pochi potenti, hanno vinto. Sono signori
            del mondo. Internet ora appartiene a loro,
            strumento di controllo nelle loro mani e di vuoto
            svago per noi masse
            disperate.

            Questo é, per la nostra generazione, il momento
            più nero. Ci siamo lanciati a braccia aperte
            verso il futuro ed esso ci ha voltato la schiena.
            La Terra Promessa é stata spianata e ridotta ad
            un parcheggio. Per molti di noi sarà uno choc
            impossibile da superare. Per gli altri, é tempo
            di fare i conti con la realtà. Per chi come me
            non si é mai illuso, non cambia
            nulla.

            Ma provo una pena infinita per chi veramente
            credeva: Dio é morto, e abbiamo trovato il
            corpo.Che per te non cambi nulla è evidente rompi sempre i coglioniCon le solite CAZZATE!
          • RoteAngriff scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: 44 b in fila per 6 col resto di 2
            Che per te non cambi nulla è evidente rompi
            sempre i
            coglioni
            Con le solite CAZZATE!Più che altro, bisognerebbe consigliargli di leggere qualche buon libro di Forensics Analysis.Scoprirebbe, dalle parole stesse degli esperti di forensics, quanto sia difficile, spesso impossibile, scoprire qualcosa di compromettente sul PC di qualcuno che SI DIFENDE!Ma io ho sempre più il sospetto che certe prese di posizione siano INTERESSATE (non dico che lo sia questa, non lo conosco).Secondo me c'è tanta gente in rete che se si scoprisse che lavoro fa tutti direbbero "ah, ecco perchè fa tanto allarmismo e consiglia di non difendersi perchè 'non ne vale la pena'!".Certo, se io fossi un investigatore, sia della NSA ma anche molto più in basso, vorrei indurre la gente a non usare TrueCrypt (che non è affatto morto) o Tor (che secondo la NSA "stinks") o le macchine virtuali ecc.Direi esattamente ciò che alcuni in rete dicono.
          • ... scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Get Real
            Magari non nel 100% dei casi.

            Il 90% ti basta?

            Sei pronto a scommetterci la vita?

            Prima di Snowden tutti spergiuravano
            sull'impossibilità di controllare
            Internet.

            Poi sappiamo cosa é successo.

            Giuravate su TrueCrypt. Non c'é più. Sarà sicuro?
            Lo sarà mai stato?
            Chissà.[img]http://viewsfromthetreehouse.files.wordpress.com/2014/03/laughing.gif[/img]

            Giuravate che Google, Yahoo! e altri fossero così
            importanti ed economicamente potenti da potersi
            opporre alle richieste dei governi. Così non é
            stato.

            Giuravate su TOR. Ora, però, chissà... Forse...
            Magari...

            Capisco che é un momento terribile, il momento in
            cui ci si rende conto che i sogni, le speranze e
            le illusioni sono finite, e la realtà é il Potere
            smisurato e invincibile di pochi che schiaccia
            ogni cosa. Va contro ogni elementare senso di
            giustizia, suscita sgomento e rabbia... Ma
            bisogna
            superarlo.[img]http://www.netanimations.net/Laughing-chimp-gif-animation.gif[/img]
            Possiamo disperarci, piangere, strapparci i
            capelli, ma alla fine dobbiamo accettare la
            realtà. Noi, quelli che sognavano un mondo
            migliore, abbiamo perso. La generazione internet
            ha
            perso.[img]http://asset-3.soup.io/asset/1522/7297_3688.gif[/img]

            Loro, i pochi potenti, hanno vinto. Sono signori
            del mondo. Internet ora appartiene a loro,
            strumento di controllo nelle loro mani e di vuoto
            svago per noi masse
            disperate.[img]http://www.husky-owners.com/forum/uploads/monthly_04_2014/post-6001-0-77525800-1397367474.gif[/img]
            Questo é, per la nostra generazione, il momento
            più nero. Ci siamo lanciati a braccia aperte
            verso il futuro ed esso ci ha voltato la schiena.
            La Terra Promessa é stata spianata e ridotta ad
            un parcheggio. Per molti di noi sarà uno choc
            impossibile da superare. Per gli altri, é tempo
            di fare i conti con la realtà. Per chi come me
            non si é mai illuso, non cambia
            nulla.[img]http://x2.fjcdn.com/thumbnails/comments/I+literally+just+saw+this+episode+and+was+hysterically+laughing+_80fdcade5f3dfcc39b69212c9dc22cb3.gif[/img]

            Ma provo una pena infinita per chi veramente
            credeva: Dio é morto, e abbiamo trovato il
            corpo.[img]http://www.krassota.com/i/circus/01.gif[/img]
          • Pasta alla Pirateria scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Get Real
            [pagliacciate a gogo]fai sempre molto ridere, continua così (rotfl)
          • MegaJock scrive:
            Re: E finita...
            Copronanismo e rassegnazione.
          • mbutu scrive:
            Re: E finita...
            Fai una cosa: evita di dirlo in giro tanto alla fine l 'inetto non ci crede, per lui è più facile pensare di essere un dritto e di poter gabbare chi quel computer/protocollo lo ha pensato ed implemetato.
          • ... scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: Va a ca


            E come vorresti proteggerti?

            Non si può, é questo il punto. Ci piace pensare
            di poterci difendere, di essere in grado di
            proteggerci, di essere in qualche modo padroni
            del proprio destino. Tanti film d'azione ci hanno
            "convinto" di
            questo.

            Ma non é così, purtroppo. Altri, più potenti di
            noi, decidono delle nostre vite. Ci chiamano
            "potenti" per un buon motivo, perché possono,
            mentre noi no. Noi dobbiamo chinare la
            testa.

            É dura da mandare giù, lo so. Va contro ogni più
            basilare principio di giustizia, ma non c'é
            scelta. Essere adulti significa anche questo,
            significa essere dolorosamente consapevoli del
            nostro posto nell'ordine delle cose, e
            accettarlo.Cosa aspetti a spararti una pallottola in fronte?
          • Allibito scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Get Real

            - Scritto da: Va a ca




            E come vorresti proteggerti?



            Non si può, é questo il punto. Ci piace pensare

            di poterci difendere, di essere in grado di

            proteggerci, di essere in qualche modo padroni

            del proprio destino. Tanti film d'azione ci
            hanno

            "convinto" di

            questo.



            Ma non é così, purtroppo. Altri, più potenti di

            noi, decidono delle nostre vite. Ci chiamano

            "potenti" per un buon motivo, perché possono,

            mentre noi no. Noi dobbiamo chinare la

            testa.



            É dura da mandare giù, lo so. Va contro ogni più

            basilare principio di giustizia, ma non c'é

            scelta. Essere adulti significa anche questo,

            significa essere dolorosamente consapevoli del

            nostro posto nell'ordine delle cose, e

            accettarlo.

            Cosa aspetti a spararti una pallottola in fronte?L'unico che ha capito come funziona il mondo dovrebbe spararsi?
          • Allibito scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Get Real

            - Scritto da: Va a ca




            E come vorresti proteggerti?



            Non si può, é questo il punto. Ci piace pensare

            di poterci difendere, di essere in grado di

            proteggerci, di essere in qualche modo padroni

            del proprio destino. Tanti film d'azione ci
            hanno

            "convinto" di

            questo.



            Ma non é così, purtroppo. Altri, più potenti di

            noi, decidono delle nostre vite. Ci chiamano

            "potenti" per un buon motivo, perché possono,

            mentre noi no. Noi dobbiamo chinare la

            testa.



            É dura da mandare giù, lo so. Va contro ogni più

            basilare principio di giustizia, ma non c'é

            scelta. Essere adulti significa anche questo,

            significa essere dolorosamente consapevoli del

            nostro posto nell'ordine delle cose, e

            accettarlo.

            Cosa aspetti a spararti una pallottola in fronte?L'unico che ha capito come funziona il mondo dovrebbe spararsi?
          • Sg@bbio scrive:
            Re: E finita...
            - Scritto da: Allibito
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Get Real


            - Scritto da: Va a ca






            E come vorresti proteggerti?





            Non si può, é questo il punto. Ci piace
            pensare


            di poterci difendere, di essere in grado di


            proteggerci, di essere in qualche modo padroni


            del proprio destino. Tanti film d'azione ci

            hanno


            "convinto" di


            questo.





            Ma non é così, purtroppo. Altri, più potenti
            di


            noi, decidono delle nostre vite. Ci chiamano


            "potenti" per un buon motivo, perché possono,


            mentre noi no. Noi dobbiamo chinare la


            testa.





            É dura da mandare giù, lo so. Va contro ogni
            più


            basilare principio di giustizia, ma non c'é


            scelta. Essere adulti significa anche questo,


            significa essere dolorosamente consapevoli del


            nostro posto nell'ordine delle cose, e


            accettarlo.



            Cosa aspetti a spararti una pallottola in
            fronte?

            L'unico che ha capito come funziona il mondo
            dovrebbe
            spararsi?Te ci caschi alle trollate.
      • RoteAngriff scrive:
        Re: E finita...
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Sisko212

        La libertà è finita... se riescono a mappare

        anche i singoli router fino ai singoli router

        domestici, non c'è scampo nemmeno con le

        darknet.

        E che cosa hanno risolto mappando fino ai singoli
        router?
        Al massimo vedono che dal router xyz e' partita
        una connessione verso il server
        ijk.
        Il dato che viaggia e' criptato.

        Non sanno chi.
        Non sanno che cosa.
        Sanno solo dove e quando.
        Ma questo lo sapevano gia' anche prima.Concordo.Sembra quasi che lo facciano perchè "non è poi così difficile farlo e visto che ci danno tanti soldi facciamo pure questo, magari un giorno forse aver raccolto questi dati ci servirà".
Chiudi i commenti