USA, i federali sul caso HP-Autonomy

Il Dipartimento di Giustizia avvia un'indagine per accertare le denunce di frode fiscale del colosso di Palo Alto nei confronti dell'azienda acquisita. Ma l'ex-CEO di Autonomy respinge accuse e insinuazioni

Roma – Un caso di presunta frode fiscale finito ora sotto la lente del Dipartimento di Giustizia (DoJ) statunitense. Nel consueto report annuale , il colosso informatico Hewlett-Packard (HP) ha comunicato l’apertura di indagini ufficiali da parte dell’organo federale in relazione alle accuse che la stessa azienda di Palo Alto ha rivolto ai vertici della software house britannica Autonomy, la cui acquisizione ha prodotto un buco da 8,8 miliardi di dollari.

Il DoJ avrà dunque il compito di accertare la tesi sostenuta dalla dirigenza di HP, secondo cui l’azienda britannica avrebbe fornito informazioni fuorvianti durante le operazioni di acquisizione . Accuse che il fondatore di Autonomy, Mike Lynch, rispedisce al mittente , considerando false e prive di fondamento le ragioni dell’azienda statunitense.

Secondo Lynch , infatti, la software house avrebbe fornito dati corretti ai responsabili finanziari di Palo Alto dal giorno dell’acquisizione fino all’11 ottobre 2011, oltre ad aver superato tutte le revisioni contabili nel corso degli anni. ( C.S. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • paul88 scrive:
    KOMMUNIST
    Vecchi comunisti di sempre, non si smentiscono mai! Parlano di pace, democrazia e libertà e poi ti piantano su un esercito, una polizia politica e una dittatura da incubo da morire solo all'idea! Poi subito dopo arrivano i lager e i laogai... a iosa! L'imbroglio ormai non funziona più!
    • Leguleio scrive:
      Re: KOMMUNIST
      - Scritto da: paul88
      Vecchi comunisti di sempre, non si smentiscono
      mai! Parlano di pace, democrazia e libertà La Repubblica popolare cinese che parla di pace, democrazia e libertà? Mi devo essere perso una puntata.
      • pappagallo scrive:
        Re: KOMMUNIST
        lascia stare, deve essere l'ennesima copia-pappagallo stile capezzone..
      • Cobra Reale scrive:
        Re: KOMMUNIST
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: paul88

        Vecchi comunisti di sempre, non si
        smentiscono

        mai! Parlano di pace, democrazia e libertà

        La Repubblica popolare cinese che parla di pace,
        democrazia e libertà? Mi devo essere perso una
        puntata.Forse si è confuso con la Corea del Sud, ma la libertà non sta nemmeno là:http://www.sinistra.ch/?p=1905
    • prova123 scrive:
      Re: KOMMUNIST
      senza andare lontano basta chiedere a chi lavora nelle coop rosse ... non da dirigente ...
    • .poz scrive:
      Re: KOMMUNIST
      Invece quando lo fanno gli USA sono sacrosante ragioni di sicurezza.....http://punto-informatico.it/3678549/PI/News/perfect-citizen-servizi-segreti-nelle-reti-private.aspx
    • Comuntwist scrive:
      Re: KOMMUNIST
      Prendersela con i comunisti o con l'ideale comunista per la tecno-sorveglianza che c'è in Cina mi pare quantomeno fazioso.Proprio l'articolo prima di questo, qui su punto informatico, parla di intercettazioni indiscriminate da/verso gli Stati Uniti:Intercettazioni USA, atto finale - http://punto-informatico.it/3680212/PI/News/intercettazioni-usa-atto-finale.aspxSappiamo bene che anche nei paesi occidentalizzati europei la video e la tecno sorveglianza sono abusatissime e che anche in questi paesi la polizia politica esiste.Tirare fuori i lager e i laogai senza mai preoccuparsi delle decine di vittime annue nelle carceri nostrane, mi sembra nuovamente miope e fazioso.Aprire gli occhi, please!Saluti
  • attonito scrive:
    tutela della privacy? AHHAHAA
    non vedo nulla di piu lesivo della privacy che l'essere constantemente sorvegliato. potevano cercare scuse meno infantili, perche' non hanno giocatola solita carta del XXXXX-pedo-cyber-terrorismo?
    • thepassenge r scrive:
      Re: tutela della privacy? AHHAHAA
      Questo lo facciamo già noi, loro sono più avanti. :D- Scritto da: attonito
      non vedo nulla di piu lesivo della privacy che
      l'essere constantemente sorvegliato. potevano
      cercare scuse meno infantili, perche' non hanno
      giocatola solita carta del
      XXXXX-pedo-cyber-terrorismo?
  • prova123 scrive:
    Non va bene
    Questi cinesi che perdono tempo online, devono raddoppiare la produttività perchè qui le cose costano ancora troppo.
  • Mnmn scrive:
    Bene!
    Speriamo l'Europa applichi politiche analoghe, mi sembra un ottimo modo per mantenere l'ordine nella popolazione!
    • for teh lulz scrive:
      Re: Bene!
      Già giàhttp://www.i2p2.de/https://freenetproject.org/https://www.torproject.org/https://gnunet.org/
      • Voice of Reason scrive:
        Re: Bene!
        Tutte armi per malfattori.Chi non fa nulla di male non ne ha bisogno.Anonimato == malaffare.Divieto IMMEDIATO di diffusione, possesso ed uso di strumenti atti a favorire il crimine. Non c'è altra ragione di essere per queste cose, non se ne può giustificare l'esistenza in una società civile.
        • tucumcari scrive:
          Re: Bene!
          - Scritto da: Voice of Reason
          Tutte armi per malfattori.

          Chi non fa nulla di male non ne ha bisogno.

          Anonimato == malaffare.

          Divieto IMMEDIATO di diffusione, possesso ed uso
          di strumenti atti a favorire il crimine. Non c'è
          altra ragione di essere per queste cose, non se
          ne può giustificare l'esistenza in una società
          civile.Perfetto! sono d'accordo pubblicaci pure qui i tuoi dati! :D
          • Voice of Reason scrive:
            Re: Bene!
            Sei un rappresentante dello Stato, in possesso di un mandato? No? Allora taci e lascia parlare gli adulti.Che vi piaccia o no, la civiltà arriverà anche su Internet. E civiltà significa leggi.Anonimato == malaffare.Se commetti malaffare, aspettati di essere punito.
          • panda rossa scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: Voice of Reason
            Sei un rappresentante dello Stato, in possesso di
            un mandato? No? Allora taci e lascia parlare gli
            adulti.Ecco bravo mocciosetto brufoloso, togliti pure di torno.
            Che vi piaccia o no, la civiltà arriverà anche su
            Internet. E civiltà significa leggi.Internet non ha bisogno di leggi.Internet si regolamenta da se'.
            Anonimato == malaffare.L'anonimato e' necessario per poter separare le idee da chi le diffonde.Per troppo tempo abbiamo assistito al potere che pur di fermare una idea scomoda se la prende con la gente che la sostiene.L'anonimato serve a garantire la democrazia e a denunciare quel malaffare che tu invece vuoi difendere contrastando l'anonimanto.
            Se commetti malaffare, aspettati di essere punito.E' proprio per difendere questo principio che occorre l'anonimato.Se tu commetti del malaffare io devo avere la possibilita' di denunciarlo senza per questo dovermi esporre.Solo chi commette malaffare teme l'anonimato.
          • krane scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: Voice of Reason
            Sei un rappresentante dello Stato, in possesso
            di un mandato? No? Allora taci e lascia parlare
            gli adulti.
            Che vi piaccia o no, la civiltà arriverà anche
            su Internet. E civiltà significa leggi.Certo, pertanto siamo ancora in attesa che la civilta' arrivi fuori da internet, che vuol dire leggi uguali in tutto il mondo.
            Anonimato == malaffare.
            Se commetti malaffare, aspettati di essere punito.Quando per tutti gli stati il concetto di malaffare sara' uguale allora se ne potra' parlare, per ora quel che qua e' malaffare in un altro stato non lo e' e internet e' transnazionale.
        • doc allegato velenoso scrive:
          Re: Bene!

          Chi non fa nulla di male non ne ha bisogno.

          Anonimato == malaffare.

          Divieto IMMEDIATO di diffusione, possesso ed uso
          di strumenti atti a favorire il crimine. Non c'è
          altra ragione di essere per queste cose, non se
          ne può giustificare l'esistenza in una società
          civile. <b
          Se non hai niente da nascondere non hai nulla da temere? </b
          Beh... non è un'idiozia nuova.Lo urlava già molti anni fa Joseph Göbbels Ministro del Reich per la Propaganda.Ma non sembra che sia andata a finire molto bene :D
        • for teh lulz scrive:
          Re: Bene!
          nemmeno per quei giornalisti freelance / blogger, che vogliono raccontare la verità rischiando la loro vita, in paesi "tranquilli" come cina, iran, birmania, ecc...?PS: Tranquillo che la rete si autoregolamenta da sola. Basta vedere i veri anonymous che hanno eliminato siti pedoXXXXXgrafici da tor (no, gli anonymous che attaccano siti pro sperimentazione animale, li considero animal-tardi)
        • .poz scrive:
          Re: Bene!
          Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza. Benjamin FranklinTu ora non hai nulla da nascondere, ma se il tuo governo si trasformasse in una dittatura alla cinese o alla russa ?
          • Voice of Reason scrive:
            Re: Bene!

            Lo urlava già molti anni fa Joseph Göbbels Ministro del Reich per la Propaganda.Quindi, lo dice un nazista ed è automaticamente sbagliato? Hitler non fumava, chi non fuma è un nazista? Argomentazione debole e ridicola.E, si, chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere. Cos'hai da nascondere?
            nemmeno per quei giornalisti freelance / blogger, che vogliono raccontare la verità rischiando la loro vita, in paesi "tranquilli" come cina, iran, birmania, ecc...?Chi mette a rischio la propria vita combattendo contro i mulini a vento farebbe meglio a ripensarci e a capire che sta facendo una enorme stupidaggine. Mettono in pericolo non solo se stessi, ma le loro famiglie e chiunque stia loro vicino. Lascino queste cose ai professionisti.
            PS: Tranquillo che la rete si autoregolamenta da sola. Basta vedere i veri anonymousQuindi la rete si dovrebbe affidare al vigilantismo? Ho una notizia per te: NESSUNO ha il diritto di farsi giustizia da solo. Gli "anonymous" vanno debellati, e le leggi vanno fatte rispettare dalle forze dell'ordine. Non siamo nel Far West.
            Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza, non merita né la libertà né la sicurezza. Benjamin FranklinBenjamin Franklin è vissuto tra il 18mo e il 19mo Secolo. Il mondo è cambiato. Le nostre libertà vanno ripensate di conseguenza. Citare parole di individui morti da tempo in un'epoca completamente diversa non costituisce argomento valido. Cresci. Vivi nel presente, non nel passato.
            Tu ora non hai nulla da nascondere, ma se il tuo governo si trasformasse in una dittatura alla cinese o alla russa ?ROTFL.In quel caso (che non si verificherà mai), la privacy sarebbe l'ultimo dei miei problemi.Ma NON succederà. Siamo in Europa, nel 21mo Secolo. Svegliati. Lo so che ti piacerebbe, sogni di vivere un'avventura eroica, volteggiando nell'aria e sparando all'impazzata con potenti armi automatiche. Non pensi mai di essere uno dei tanti schiacciati dai carri armati.Comunque tranquillizzati, NON succederà.Non ti servono armi. Non ti serve l'anonimato. Non ti serve la crittografia.Ti serve crescere e imparare che sei solo una parte di una comunità più grande. Ed è tutto quello di cui hai bisogno.
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Bene!
            - Scritto da: Voice of Reason

            Lo urlava già molti anni fa Joseph Göbbels
            Ministro del Reich per la Propaganda.
            Quindi, lo dice un nazista ed è automaticamente
            sbagliato? Hitler non fumava, chi non fuma è un
            nazista? Argomentazione debole e ridicola.
            E, si, chi non ha nulla da nascondere non ha
            nulla da temere. Cos'hai da nascondere?Ma nascondere a chi ?
          • Ale D. scrive:
            Re: Bene!
            Io vivo in Cina per la maggior parte dell'anno, e ti assicuro che i servizi di anonimato e le VPN sono necessarie per poter fruire anche solo di servizi basilari di internet come Google News, Gmail, Twitter e lo stesso Facebook. Addirittura molte testate giornalistiche occidentali sono illeggibili senza VPN.
  • artima scrive:
    CINA,ENNESIMO CONTROLLO
    E vai! La Cina non si smentisce mai, batte i paesi islamici 1 a 0. Avanti il prossimo. Il dubbio...Forse non meritava nessun commento!
Chiudi i commenti