USA, un pirata marcirà in galera?

Uno dei coinvolti nella Apocalypse Production Crew, individuato durante l'Operazione Fastlink, potrebbe finire in prigione per la prima volta per un caso del genere negli USA. Ci spera l'industria tutta

Roma – Tira una brutta aria per le “crew” dedite alla distribuzione online, spesso in anteprima, dei preziosi contenuti multimediali che le organizzazioni dell’industria difendono a spada tratta nella sempre furente guerra del copyright . Barry Gitarts, 25enne di Brooklyn, New York, è stato nei giorni scorsi condannato dallo stato della Virginia per associazione e violazione criminale del diritto d’autore. Sulla sua testa pesa ora una condanna che può prevedere fino a cinque anni di carcere .

il logo della crew Gitarts è stato uno dei membri principali del gruppo Apocalypse Production Crew , che tra il 2003 e il 2004 era dedito all’interscambio di musica, rip cinematografici, software e quant’altro in formato digitale. Centinaia di migliaia sarebbero state le copie trasferite in upload e download , stando a quanto ha comunicato il Dipartimento di Giustizia, e al centro dell’infrastruttura di scambio ci sarebbe stato proprio Gitarts, a pagare e amministrare il server della crew localizzato in Texas.

La posizione del ragazzo è aggravata dal fatto che APC era un gruppo di “releaser”, volontariamente dediti alla condivisione in anteprima di opere protette dal diritto d’autore. Chuck Rosenberg, legale coinvolto nel caso, ha così commentato la sua conclusione: “La pirateria musicale è un furto e, a meno che non vogliate finire in una prigione federale, non fatelo”.

Reazioni analoghe sono arrivate da RIAA , l’organizzazione che funge da testa di ponte del contrasto legale al file sharing non autorizzato sulle opere musicali. Brad Buckles, vice-presidente esecutivo della divisione anti-pirateria del gruppo, ha parlato di “conseguenze severe” per crimini altrettanto gravi.

“Ci congratuliamo e ringraziamo l’ufficio dell’Avvocatura degli Stati Uniti per il suo lavoro su questo caso – ha dichiarato Buckles – è la più larga opera di contrasto contro i circoli responsabili per i leak di musica settimane e a volte mesi prima della distribuzione al dettaglio. Gruppi come APC, che sono specializzati nella diffusione di musica in pre-release, sono all’apice della piramide della pirateria e gli sforzi di contrasto della legge federale hanno portato ad assestare un duro colpo a questo genere di attività”.

Gitarts, che oltre alla pena massima di cinque anni di galera rischia tre anni di libertà vigilata e una multa sino a un quarto di milione di dollari, è attualmente uno dei 15 membri della crew APC condannati tra i 56 personaggi coinvolti nell’indagine denominata Operation FastLink , ben nota ai lettori di Punto Informatico , una indagine condotta a livello internazionale alla caccia dei pirati telematici più attivi . L’entità della condanna per il giovane verrà stabilità dal giudice il prossimo 8 agosto.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Creativo scrive:
    L'Italia non sta a guardare
    Da noi ti arrestano per molto meno, se non vuoi ammalarti di tumore ti arrestano o ti uccidono facendolo sembrare (senza impegnarsi troppo)un incidente.
    • Giocatore110 scrive:
      Re: L'Italia non sta a guardare
      Guarda che nemmeno in Cina ci vanno leggeri. Questa per esempio la conosciamo perchè è finita su Youtube.
  • Bastard Inside scrive:
    Meglio Sgarbi
    ...Almeno lui invocava l'intervento dell'Etna non per meschini motivi personali, ma per rimediare agli scempi paesaggistici commessi da costruttori completamente privi di gusto (anche se a dire il vero, allora ci vorrebbe una colata di lava su mezza Italia e intingerci finché è calda almeno il 50% dei costruttori italiani :-P )
    • Giocatore110 scrive:
      Re: Meglio Sgarbi
      Francamente vedo più buon gusto nella tower di londra che nella facciata del teatro della scala.L'architettura romana era bella, riprenderla in modo assolutistico senza rinnovarsi è assurdo.
      • Bastard Inside scrive:
        Re: Meglio Sgarbi
        - Scritto da: Giocatore110
        Francamente vedo più buon gusto nella tower di
        londra che nella facciata del teatro della
        scala.

        L'architettura romana era bella, riprenderla in
        modo assolutistico senza rinnovarsi è
        assurdo.Be', ma in effetti La Scala è più famoso per la sua funzione che per i suoi meriti in campo architettonico.Comunque, per poco originale che sia, è sempre meglio dei cubi di cemento che infestano l'Italia.
        • koteko scrive:
          Re: Meglio Sgarbi
          basta guardare la sapienza.... :°|Sono veri e propri cubi di cemento, con scritte squadrate fasciste (mancano solo le aquile...). Semplicemente un orrore :°(Questo contrariamente alle sedi esterne....villa mirafiori o la sede di via eudossiana per fortuna sono "gradevoli" (la seconda dicono sia molto, molto bella, la prima e' una villa sulla nomentana, non curatissima ma decente)
  • Marco Marcoaldi scrive:
    E' Legale ....
    Il suo pensiero è del tutto legale seppur non condivisibile da un punto di vista prettamente etico e morale !
    • Marco scrive:
      Re: E' Legale ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Il suo pensiero è del tutto legale seppur non
      condivisibile da un punto di vista prettamente
      etico e morale
      !Non ha senso, se è legale è anche etico se non è etico non è legale, le leggi si basano sull'etica.M.
      • longinous scrive:
        Re: E' Legale ....
        - Scritto da: Marco
        - Scritto da: Marco Marcoaldi

        Il suo pensiero è del tutto legale seppur non

        condivisibile da un punto di vista prettamente

        etico e morale

        !
        Non ha senso, se è legale è anche etico se non è
        etico non è legale, le leggi si basano
        sull'etica.
        M.Da quando?Fin'ora si sono sempre basate su ciò che più faceva comodo a chi le scriveva...Certo, se tu trovi etico questo, allora nulla da eccepire.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: E' Legale ....
        Grosse cazzate hai scritto !!!! Ciò che è etico per te non lo è per me e viceversa .... non a caso ci sono leggi che sono giuste o sbagliate a seconda dei punti di vista !
      • Anonimo scrive:
        Re: E' Legale ....
        - Scritto da: Marco
        Non ha senso, se è legale è anche etico se non è
        etico non è legale, le leggi si basano
        sull'etica.
        M.Immagino che tu di Hobbes non ne abbia mai sentito parlare, giusto?
    • Giambo scrive:
      Re: E' Legale ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Il suo pensiero è del tutto legaleStiamo parlando della Cina, dimentichi ?Falun-Gong, Tibet, Piazza Tiananmen, ...
    • OMG scrive:
      Re: E' Legale ....
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Il suo pensiero è del tutto legale seppur non
      condivisibile da un punto di vista prettamente
      etico e morale
      !Parliamo della cina, un paese dove è normale calpestare i diritti umani, diritti che hanno (in teoria) anche persone poco intelligenti come la ragazzina in questione
    • SOBugs scrive:
      Re: E' Legale ....
      Dunque, e' un problemaccio, se si puo' stabilire che certe cose possono essere dette e altre no si affida la propria intelligenza a qualche organo censorio terzo. Per questo motivo la liberta' di parola da parecchie parti, tipo USA, e' difesa all'inverosimile.D'altra parte c'e' pure il fatto che se io garantisco all'infinito questa liberta' do' licenza di diffamare, offendere gratuitamente, incitare alla violenza ecc. ecc.Trovare la quadratura del cerchio e' dura, almeno una regola valida in tutti i casi. In quello particolare sentire una affermazione del genere di fronte al dolore cosi' grande di tanta gente fa specie, la mia soluzione sarebbe stata una bella gita premio con weekend presso un villaggio disastrato dal terremoto. Dica pure quel che vuole ma si confronti direttamente con la realta' di cui parla e decida poi da se' se si tratta di un lutto "ingiusto" e tutto sommato sovradimensionato oppure si accorga di essere stata, tutto sommato, una cretina.
  • 0verture scrive:
    Lei sicuramente sarà stata una scema
    ...ma adesso non venite a dire che il lutto era veramente sentito invece che imposto con il "metodo standard cinese" (più comunemente detto "con le cattive")
    • henryg scrive:
      Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
      La libertà di opinione non si tocca, ma quando questa scende nell'ipocrisia o nella stupidità (leggi negazionisti di qlc tragedia), beh, insomma...ci siamo capiti...
      • anon scrive:
        Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
        Ipocrisia e stupidità? Ma dove? Forse dal tuo punto di vista, non certamente dal suo.
        • Polemik scrive:
          Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
          Ah, ecco un relativista etico. :|
          • longinous scrive:
            Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
            - Scritto da: Polemik
            Ah, ecco un relativista etico. :|Vero, meglio gli assolutisti che ti mandano al rogo se non la pensi come loro, vero?
    • Andrea scrive:
      Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
      Esatto.tutto il mondo si è meravigliato perchè la cina non si è comportata "come sempre" (sequestri, censure, omicidi). Questo anno con le olimpiadi hanno un problema di immagine...
      • Fabio Zanini scrive:
        Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
        il mondo si è meravigliato... il mondo si meraviglia sempre quando c'è qualcosa di ovvio. Come per la guerra in Bosnia. Se guardi alla figura che ci ha fatto la Cina dopo il superterremoto trent'anni fa, ti accorgi perché adesso lasciano un po' più di mano libera (ma vigilata) ai giornalisti.Speriamo bene
    • Andrea scrive:
      Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
      Il mio "esatto" si riferisce a Overture, naturlmente.
    • Marco scrive:
      Re: Lei sicuramente sarà stata una scema
      - Scritto da: 0verture
      ...ma adesso non venite a dire che il lutto era
      veramente sentito invece che imposto con il
      "metodo standard cinese" (più comunemente detto
      "con le
      cattive")E tu sei così cinese da sapere com'è questo standard di cui parli?M.
Chiudi i commenti