Verizon spalanca la porta a Skype

Rivelati i dettagli sull'accordo tra l'operatore statunitense e il produttore del software per la telefonia VoIP. Le chiamate saranno illimitate su dispositivi come il BlackBerry Storm. E qualcuno parla di paura ancestrale di iPhone

Roma – È stata descritta come una relazione strategica che porterà i servizi di Skype all’interno dell’ammiraglia di smartphone legati all’operatore wireless statunitense Verizon. Attesi da qualche giorno, i dettagli dell’ accordo tra Skype e Verizon Wireless sono stati alla fine rivelati nel corso di una conferenza pomeridiana al Mobile World Congress di Barcellona.

Dettagli . In primis, tutti gli utenti dotati di smartphone 3G e relativo piano dati potranno effettuare un numero illimitato di chiamate Skype-to-Skype , verso qualsivoglia altro utente nel mondo. Secondo, le chiamate internazionali a mezzo mobile verranno tariffate in base al listino di Skype Out. Terzo, gli utenti potranno inviare e ricevere messaggi istantanei e rimanere connessi.

Dettagli , ancora. L’integrazione di Skype nei dispositivi legati a Verizon Wireless sarà operativa a partire dal prossimo marzo. E, inizialmente, abbraccerà smartphone come BlackBerry Storm 9530, BlackBerry Curve 8330 e i dispositivi di Motorola DROID e DEVOUR . Giochi che cambiano, secondo il vicepresidente di Verizon John Stratton. Cambiano per la precisione di 90 milioni di utenti, a disposizione dell’operatore statunitense per estendere quella che è stata chiamata calling community .

C’è chi ha fatto presente come si tratti di una mossa strategica decisamente azzeccata per Verizon. Di un accordo che indicherebbe la strada futura dell’operatore a stelle e strisce, verso un mercato mobile sempre più legato ai servizi dati , alla vendita di abbonamenti per traffico dati più che alla tariffazione a minuti dei classici servizi voce.

“Verizon Wireless offrirà ai suoi clienti statunitensi la migliore esperienza Skype sul mobile ha dichiarato Josh Silverman, CEO del client legato al VoIP – Si tratta di un cambiamento radicale nel modo in cui le persone chiameranno i propri amici e familiari, a livello internazionale”.

Intervistato da Bloomberg qualche ora prima dell’evento spagnolo, Silverman ha innanzitutto sottolineato come già gli utenti di iPhone abbiano incoronato l’applicazione di Skype come una delle più scaricate, 12 milioni di download in appena due mesi . L’esempio sarebbe dunque significativo, dovrebbe – stando alle parole di Silverman – insegnare agli operatori che un’amicizia con Skype vale più di un tesoro.

Perché? Sempre nella visione del CEO, gli utenti di Skype sono più profittevoli, dal momento in cui sono veri comunicatori. Ne sarebbe bene a conoscenza l’operatore britannico H3G, che ha visto i frutti più succosi piantati dai clienti abituali del VoIP. Ma, a parte nuovi comunicatori, cosa otterrebbe realmente un operatore come Verizon Wireless?

Per qualcuno , il discorso di fondo ruoterebbe intorno ad una paura ancestrale di iPhone . Al bisogno di una contromossa per risultare competitivi con AT&T. Che ci sia qualcosa sotto lo si dedurrebbe dal fatto che i servizi di Skype non erano affatto ben visti da operatori del calibro di Verizon. Allora perché – ci si è chiesto – abbracciare Skype così all’improvviso?

Per una questione di rivalità con iPhone, perché l’operatore avrebbe compreso che molte delle decisioni finali dei consumatori passino ormai per un negozio di applicazioni. E Skype è una delle applicazioni più scaricate, al ritmo di 300mila al giorno . Come è stato riportato, i due partner avrebbero glissato su una domanda piuttosto diretta: se gli accordi prevedano o meno un’esclusività.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sandro kensan scrive:
    Google’s Grant is good news for Wikimedi
    Googles Grant is good news for Wikimedia!February 17th, 2010Earlier today we announced a generous $2 million (USD) grant to the Wikimedia Foundation from the Google Inc. Charity Fund at the Tides Foundation. This is the first gift to the Wikimedia Foundation from Google, and as an unrestricted gift well be able to support operations for Wikipedia and our other free knowledge projects across multiple priorities.The news has rung out across outlets in the U.S. and abroad, and microbloggers (prompted by a tweet from Wikipedia founder Jimmy Wales) have been actively sharing the announcement.Google co-founder Sergey Brin has called Wikipedia one of the greatest triumphs of the internet, and considering the impact and mission of Google, were in good company. Many have speculated as to the relationship between our organizations before, but with this news were pleased to clarify their great role as a philanthropic supporter for the Foundation.Thanks to the good folks at Google for making this possible!Jay Walsh, Communicationshttp://blog.wikimedia.org/2010/02/17/googles-grant-is-good-news-for-wikimedia/licenza (suppongo) CC
  • Wikiwiki scrive:
    Soldi sprecati per un progetto falliment
    Ho letto questa storia e ne sono veramente rimasto colpito:http://roccodm.wordpress.com/2010/02/11/timisoara-la-falsa-strage-vive-ancora-su-wikipedia/Quante grossolane inesattezze ci sono in questo tentativo di enciclopedia online. Che senso ha finanziarla?
  • monnalisa monamour scrive:
    wikimedia e TED
    io auspicherei un giorno una fusione tra wikimedia e TEDUltimamente TeD sta avendo un sucXXXXXne http://www.ted.com/translate/languages/ita[yt]zf2F0c9R4Mc[/yt]
  • Sandro kensan scrive:
    L'annuncio di Wikimedia
    Wikimedia Foundation announces $2 million grant from GoogleDonation will support capacity investments in Wikipedia and other free knowledge projectsSAN FRANCISCO, CA February 17, 2010 -- The Wikimedia Foundation, the non-profit that operates Wikipedia, today announced that it has received a $2 million (USD) grant from the Google Inc. Charitable Giving Fund of Tides Foundation. This is the Wikimedia Foundation's first grant from Google. The funds will support core operational costs of the Wikimedia Foundation, including investments in technical infrastructure to support rapidly-increasing global traffic and capacity demands. The funds will also be used to support the organization's efforts to make Wikipedia easier to use and more accessible."Wikipedia is one of the greatest triumphs of the internet," offered Google co-founder Sergey Brin. "This vast repository of community-generated content is an invaluable resource to anyone who is online."Wikipedia founder and Wikimedia Foundation board member, Jimmy Wales, also commented on the Google gift. "We are very pleased and grateful. This is a wonderful gift, and we celebrate it as recognition of the long-term alignment and friendship between Google and Wikimedia. Both organizations are committed to bringing high quality information to hundreds of millions of individuals every day, and to making the Internet better for everyone."The two organizations have a long-standing working relationship. Most recently, Google and the Wikimedia Foundation have partnered to support translation of Wikipedia content into key languages with relatively small Wikipedia editions. Google's Translation Toolkit supports direct online translation of Wikipedia articles, and has been used by Google in Wikipedia translation pilot projects with speakers of Arabic, Hindi, and Swahili.Sue Gardner, executive director of the Wikimedia Foundation, offered: "It is wonderful that Google has stepped forward as a major supporter of a global, non-profit information commons. With this generous grant, we will be able to fund additional operations and development work to increase access and contributions to our free knowledge projects globally."Wikimedia's support comes primarily from individual donations made by regular users of Wikipedia. The Wikimedia Foundation completed its 2009-10 fundraiser in January. During the drive, 240,000 individuals donated more than $8 million, representing three quarters of its planned revenue for the fiscal year.About the Wikimedia Foundation * http://wikimediafoundation.org * http://blog.wikimedia.org The Wikimedia Foundation is the non-profit organization that operates Wikipedia, the free encyclopedia. According to comScore Media Metrix, Wikipedia and the other projects operated by the Wikimedia Foundation receive more than 364 million unique visitors per month, making them the 5th most popular web property worldwide (January 2010). Available in more than 270 languages, Wikipedia contains more than 14 million articles contributed by a global volunteer community of more than 100,000 people. Based in San Francisco, California, the Wikimedia Foundation is an audited, 501(c)(3) charity that is funded primarily through donations and grants.Press inquiries Jay Walsh WikimediaFoundation.org blog.wikimedia.org +1 (415) 839 6885 x 609 jwalsh@wikimedia.orgLicenza CC, link: http://wikimediafoundation.org/wiki/Press_releases/Wikimedia_Foundation_announces_$2_million_grant_from_Google
  • Sandro kensan scrive:
    Come Wikipediano...
    Come wikipediano sono contento che arrivino molti soldi all'enciclopedia. Sotto le festività si fine anno erano arrivati abbastanza soldi ma credo che wikimedia foundation abbia abbastanza progetti per spendere anche questi ulteriori 2 milioni di Google o forse è meglio metterli in banca per il prossimo anno.Grazie a Google possiamo sperare che in caso di difficoltà economica di WP si sarà un finanziamento che terrà l'enciclopedia libera dalla pubblicità (pubblicità adsense di Google :) ) e in caso di grossi problemi finanziari non sarà un dramma se ci sarà un po' di pubblicità, io la penso così al contrario di molti wikipediani.
    • passante scrive:
      Re: Come Wikipediano...
      Magari tu sei anche uno di quelli che pensa che il wikipedia italiano democratico in mano di amministratori saggi ed equilibrati, e non da ragazzini in delirio di onnipotenza...Tuttavia sono felice che almeno la parte inglese non scompaia, e concordo anche io che un adsense di google non sarebbe questa tragedia.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Come Wikipediano...
        - Scritto da: passante
        Magari tu sei anche uno di quelli che pensa che
        il wikipedia italiano democratico in mano di
        amministratori saggi ed equilibrati, e non da
        ragazzini in delirio di
        onnipotenza...Questo è un altro argomento, molto dibattuto e che genera flame molto facilmente. Comunque io ho avuto pochi problemi con gli amministratori e tutto sommato trovo che la situazione sia equilibrata. Ma altri la pensano diversamente. Mi fermo qui.

        Tuttavia sono felice che almeno la parte inglese
        non scompaia, e concordo anche io che un adsense
        di google non sarebbe questa
        tragedia.Parte inglese? Wikipedia è unica infatti tutte le localizzazioni stanno su un unico gruppo di server in USA.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Come Wikipediano...
          - Scritto da: Sandro kensan

          Questo è un altro argomento, molto dibattuto e
          che genera flame molto facilmente. Comunque io ho
          avuto pochi problemi con gli amministratori e
          tutto sommato trovo che la situazione sia
          equilibrata. Ma altri la pensano diversamente. Mi
          fermo
          qui.Diciamo che la qualità dell'amministrazione e affini si riversa sulla qualità degli articoli.

          Parte inglese? Wikipedia è unica infatti tutte le
          localizzazioni stanno su un unico gruppo di
          server in
          USA.Comnque se muore la contro parte italiana non sarebbe male.
      • Vecchio wikipedian o scrive:
        Re: Come Wikipediano...
        - Scritto da: passante
        Magari tu sei anche uno di quelli che pensa che
        il wikipedia italiano democratico in mano di
        amministratori saggi ed equilibrati, e non da
        ragazzini in delirio di
        onnipotenza...

        Tuttavia sono felice che almeno la parte inglese
        non scompaia, e concordo anche io che un adsense
        di google non sarebbe questa
        tragedia.Quoto dall'inizio alla fine.Sostituendo magari "parte inglese" con "in lingua inglese" (anche se sembrano due galassie distanti anni luce).
    • B. Irba scrive:
      Re: Come Wikipediano...
      http://complottismo.blogspot.com/Sfortunatamente Wikipedia italia ha molti elementi (compresi admin) davvero di pessima qualità...
  • angros scrive:
    Per Google è importante
    Per moltissimi argomenti, il primo risultato di Google (ed anche il piu' utile) è proprio Wikipedia; inoltre, Google offre il gadget dedicato, se imposti la pagina personalizzata (così puoi consultare wikipedia da Google, e in questo modo Google può usare la pubblicità mirata).Logico che a Google convenga assicurarsi che Wikipedia si mantenga in buona salute.
  • Undertaker scrive:
    Potrebbero finanziare Wikileaks
    CDOWikileaks é un progetto coraggioso ma con il volontariato da solo si fa poca strada
    • melamarcia scrive:
      Re: Potrebbero finanziare Wikileaks
      dubito che wikileaks possa accettare donazioni da google ;-) non sarebbe proprio nel loro stile.
    • Valeren scrive:
      Re: Potrebbero finanziare Wikileaks
      Se non sbaglio WL non accetta donazioni da enti o persone giuridiche in genere.
      • Undertaker scrive:
        Re: Potrebbero finanziare Wikileaks
        - Scritto da: Valeren
        Se non sbaglio WL non accetta donazioni da enti o
        persone giuridiche in
        genere.e allora chiuderanno: bye bye WL
Chiudi i commenti