Viacom, con un piccolo aiuto degli amici

Alleati eccellenti per il conglomerato statunitense impegnato in appello contro YouTube. MPAA, Associated Press e Microsoft nella lista contro la piattaforma di Google: sostengono abbia costruito un impero sui contenuti illeciti

Roma – Una schiera più che nutrita di aziende, coalizioni e associazioni a stelle e strisce. Un vero e proprio fronte comune che attenderà in aula la squadra legale di YouTube. L’obiettivo è stato dichiarato: ottenere un significativo ribaltone legale, convincere il giudice di New York ad accettare il recente ricorso in appello presentato dagli agguerriti avvocati di Viacom.

La lista di alleati del conglomerato di media a stelle e strisce è tra le più prestigiose. Presenti broadcaster del calibro di CBS; game publisher come Electronic Arts insieme a colossi dell’informatica come Microsoft. Viacom ha poi trovato ferrei sostenitori nella Motion Picture Association of America (MPAA), nell’agenzia di stampa Associated Press , nel quotidiano The Washington Post e persino nella National Football League (NFL).

Ma sopratutto ci sarà Bruce Lehman, attuale chairman dell’ International Intellectual Property Institute . Quel Lehman che durante la presidenza di Bill Clinton aveva cavalcato il boom di Internet già armato di principi a tutela del diritto d’autore. Principi che avrebbe successivamente messo in atto con la stesura del famigerato Digital Millennium Copyright Act (DMCA). Ovvero la legge al centro dell’annosa disputa legale tra Viacom e i rappresentanti del Tubo.

La piattaforma di Google era stata liberata dalle grinfie legali di Viacom, non considerata responsabile di quanto caricato dai suoi utenti. YouTube poteva così considerarsi protetta entro le calme acque legali del safe harbor , stabilito dal DMCA per offrire un porto sicuro agli intermediari. Strumenti appositi erano stati offerti dai suoi responsabili , per dare la possibilità ai vari detentori dei diritti di eliminare i filmati incriminati.

Il conglomerato statunitense aveva già all’epoca contestato l’applicabilità legale della sezione 512(c) del DMCA, sostenendo come la protezione del safe harbor non potesse valere nel caso di YouTube. Il sito di video sharing non avrebbe semplicemente accettato l’esistenza dei filmati incriminati, ma anche sfruttato in maniera illecita la loro capacità di generare profitti .

I legali del gruppo alleati al conglomerato hanno quindi sottolineato come il Tubo abbia consapevolmente costruito il proprio business a partire da contenuti illeciti . La piattaforma di Google non potrebbe essere scagionata solo per la prevista pratica di rimozione dei contenuti su esplicita richiesta da parte dei detentori dei diritti.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    di ex teppisti sono pieni i fossi
    ce ne sono a centinaia di migliaia si ex teppisti ispanici, neg...afroamericanisenomicassanoilpost che si sono dati una ripulita. ma sono tutti fatti con lo stampino: cresciuti in quartiere degradato, scarso succeso scolastico, affiliazione a gang giovanili, spaccio/consumo di stupefacenti, qualche notte in galera, il padre scappato quando lui era piccolo, la madre alcolizzata, segnalato ai servizi sociali, etc etc etc. dove sarebbe la diversita'/unicita' di questo qui? ma dai, intervistato uno, intevistati tutti...
  • arkanoid scrive:
    trans-letor
    Washington sostiene che il carattere di CJ casomaiWashington sostiene che il personaggio di CJmah, certo che PI....
    • Kowalski scrive:
      Re: trans-letor
      E se ci si riferisse proprio al carattere del personaggio?
      • umberto scrive:
        Re: trans-letor
        no, si riferisce ad una sbagliata traduzione del termine "character"; riferito al gioco si traduce in italiano con "personaggio"
    • EMAIL scrive:
      Re: trans-letor
      - Scritto da: arkanoid
      Washington sostiene che il carattere di
      CJ

      casomai

      Washington sostiene che il personaggio di
      CJ

      mah, certo che PI....Davvero, che tristezza... :'(Tra poco tradurrano anche "man" con "mano" e "horse" con "orso"... :
  • Pino scrive:
    E' proprio lui?
    Allora deve confessare di aver ucciso almeno qualche decina di persone, no? :p
  • uno qualunque scrive:
    Chiedi 250 per ottenerne 1
    Alla fine qualcosa sganciano e lui se la gode. Mica stupido...
  • Sgabbio scrive:
    vampiro
    come da titolo :DAllora una conoscente dell'autore delle winx dovrebbe farli causa, perchè per una storia riguardante una dei personaggi principale si ispirò a certi suoi fatti ? :DMa dai..... Questo vuole soldi facili è basta, secondo me.
    • collione scrive:
      Re: vampiro
      secondo te? direi che è evidente vista la spropositata cifra che chiede250 milioni di dollari solo perchè qualcuno l'ha visto per strada in canottiera e ha pensato di creare un personaggio di un videogioco ispirandosi a lui?questo tizio è proprio fuori
      • dimmi chi sei scrive:
        Re: vampiro
        - Scritto da: collione
        250 milioni di dollari solo perchè qualcuno l'ha
        visto per strada in canottiera hahahaha in canottiera
    • Il vecchio West scrive:
      Re: vampiro

      è bastaSicuro che lo sia?
    • Dino Dini scrive:
      Re: vampiro
      andare in bicicletta in canottiera gli frutterebbe 250 milioni ? altro che Alonso !
  • eheheh scrive:
    Ottime spie
    quando a una delle coppie ora incriminate fu perquisita la casa individuando una serie di dischi protetti da password con i relativi codici segreti archiviati su fogli di carta tenuti a parte. Nel materiale sequestrato - inclusivo anche di un hard disk - gli agenti trovarono URL di siti web e un programma di cifratura dei dati per mezzo di tecniche steganografiche.
    • __________ ________ ______ ____ __ scrive:
      Re: Ottime spie
      - Scritto da: eheheh
      quando a una delle coppie ora incriminate fu
      perquisita la casa individuando una serie di
      dischi protetti da password con i relativi codici
      segreti archiviati su fogli di carta tenuti a
      parte. Nel materiale sequestrato - inclusivo
      anche di un hard disk - gli agenti trovarono URL
      di siti web e un programma di cifratura dei dati
      per mezzo di tecniche
      steganografiche.si eccelse XD XD XD
  • Bracco scrive:
    Perché non beccarono i beduini dell'11/9
    Dunque hanno beccato 11 spie perfettamente integrate come cittadini e non hanno preso le decine di terroristi arabi arrivati appositamente dall'estero per compiere gli attentati del 11/9, che hanno disseminato maldestramente decine di indizi, altro che steganografia.Ottimo.Aggiungo che non credo alle teorie complottiste, credo solo che siano degli idioti ciccioni per cui non credo siano in grado ne' di scovare dei beduini ne' delle spie professioniste.
    • MaestroX scrive:
      Re: Perché non beccarono i beduini dell'11/9
      Le hanno prese ma ci hanno messo 10 anni!
    • little magpie scrive:
      Re: Perché non beccarono i beduini dell'11/9
      Come dice MaestroX ci hanno messo un po' d'anni (dall'articolo mi pare 5 peró), e poi le indagini sono partite in data post 11/9, quindi dopo che i vari servizzi americani hanno stretto le maglie dei controlli in tutti i campi
  • Oracolo scrive:
    Non sono accusati di spionaggio.
    Le undici persone in oggetto non sono accusate di spionaggio ma di cospirazione.E' evidente che sotto a questa vicenda c'è il tentativo di alcune forze trasversali all'interno degli USA per far saltare il riavvicinamento che Obama sta cercando di ricucire con la Russia.
  • rb1205 scrive:
    Neo maccartismo?
    Era dagli anni 80 che non sentivo parlare di amichevoli spie russe nel vicinato.Francamente, mi pare una notizia costruita male. La steganografia sarebbe veramente una tecnica da sprovveduti, considerato che esistono metodi molto più sicuri e anonimi per comunicare. Una connessione SSL, o una VPN, o ancora un tunnel SSH... Tutte cose che lasciano meno traccie e sopratutto risultano indecifrabili con le attuali tecnologie. Tra l'altro, facebook&co di solito ridimensiona e converte le immagini, per cui eventuale materiale nascosto nelle foto pubblicate verrebbe perso o quantomeno corrotto.
    • user scrive:
      Re: Neo maccartismo?
      Beh, non credo che la steganografia sia un metodo così banale come vogliono far sembrare... La tecnologia di fondo è la stessa dei watermark digitali, alcuni dei quali per gli mp3 dicevano essere resistenti anche a una ri-registrazione in analogico... Quindi se fatta come si deve la steganografia non è proprio da buttare.Per quanto riguarda le foto su facebook una cosa che mi viene in mente (potrebbe però essere una stupidata) sono le parti di immagine leggermente sfuocate, per cui anche modificando di poco (ma non necessariamente solo il bit meno significativo) il colore (che non viene alterato dal ridimensionamento, o di pochissimo, perché la zona è uniforme data la sfuocatura) si possono nascondere informazioni.
      • Formalmente Errato scrive:
        Re: Neo maccartismo?
        - Scritto da: user
        Beh, non credo che la steganografia sia un metodo
        così banale come vogliono far sembrare... La
        tecnologia di fondo è la stessa dei watermark
        digitali, alcuni dei quali per gli mp3 dicevano
        essere resistenti anche a una ri-registrazione in
        analogico... Quindi se fatta come si deve la
        steganografia non è proprio da
        buttare.
        Per quanto riguarda le foto su facebook una cosa
        che mi viene in mente (potrebbe però essere una
        stupidata) sono le parti di immagine leggermente
        sfuocate, per cui anche modificando di poco (ma
        non necessariamente solo il bit meno
        significativo) il colore (che non viene alterato
        dal ridimensionamento, o di pochissimo, perché la
        zona è uniforme data la sfuocatura) si possono
        nascondere
        informazioni.Ci sono sistemi molto piu banali e molto piu efficaci... es pubblicare una foto di un allegra famigliola con un bambino alla destra in braccio o alla sinistra del padre o della madre, solo questa variabile puo rappresentare ben 6 possibili valori a un fatto che puo essere codificato in una didascalia travisabile...complica la cosa magari mettendo 2 bambini qualche bottiglia di bevanda con tappi colorati bicchieri pieni, vuoti, ed alcuni giocattoli in posizioni tattiche... quante informazioni potresti comunicare cosi ?
        • user scrive:
          Re: Neo maccartismo?
          Si, ma 6 possibilità sono 2 bit e mezzo di informazione... molto più sicuri ma sempre 2 bit e mezzo. Se devi comunicare un messaggio di testo anche telegrafico... altro che tappi colorati delle bottiglie :-)
        • Certosin0 scrive:
          Re: Neo maccartismo?
          - Scritto da: Formalmente Errato
          - Scritto da: user

          Beh, non credo che la steganografia sia un
          metodo

          così banale come vogliono far sembrare... La

          tecnologia di fondo è la stessa dei watermark

          digitali, alcuni dei quali per gli mp3 dicevano

          essere resistenti anche a una ri-registrazione
          in

          analogico... Quindi se fatta come si deve la

          steganografia non è proprio da

          buttare.

          Per quanto riguarda le foto su facebook una cosa

          che mi viene in mente (potrebbe però essere una

          stupidata) sono le parti di immagine leggermente

          sfuocate, per cui anche modificando di poco (ma

          non necessariamente solo il bit meno

          significativo) il colore (che non viene alterato

          dal ridimensionamento, o di pochissimo, perché
          la

          zona è uniforme data la sfuocatura) si possono

          nascondere

          informazioni.

          Ci sono sistemi molto piu banali e molto piu
          efficaci... es pubblicare una foto di un allegra
          famigliola con un bambino alla destra in braccio
          o alla sinistra del padre o della madre, solo
          questa variabile puo rappresentare ben 6
          possibili valori a un fatto che puo essere
          codificato in una didascalia
          travisabile...
          complica la cosa magari mettendo 2 bambini
          qualche bottiglia di bevanda con tappi colorati
          bicchieri pieni, vuoti, ed alcuni giocattoli in
          posizioni tattiche...

          quante informazioni potresti comunicare cosi ?Francobollo estintore papera papera passeggino!Scusa, non ho resistito. Va da sé la fondatezza delle tue parole.C0
          • pippO scrive:
            Re: Neo maccartismo?


            quante informazioni potresti comunicare cosi ?

            Francobollo estintore papera papera passeggino!
            Radio Londra? ;)
          • tasso scrive:
            Re: Neo maccartismo?
            Les sanglots longs des violons de l'automneripetoLes sanglots longs des violons de l'automne:D
          • Marco scrive:
            Re: Neo maccartismo?
            ...ecco questa l'ho capita, quella di prima no ma sono sicuro che è colpa mia! ;)In effetti non è la quantità di bit scambiati ad essere importante: ma il loro significato.. l'informazione non è data solo dal peso in bit del metodo scelto per comunicarla, ma anche quanto conosciuto a priori!
          • Certosin0 scrive:
            Re: Neo maccartismo?
            ma vaaaa, la mia era una boutade bella e buona, basata sì su la imperitura Radio Londra ma una una boutade bella e buona :)
      • ullala scrive:
        Re: Neo maccartismo?
        - Scritto da: user
        Beh, non credo che la steganografia sia un metodo
        così banale come vogliono far sembrare... La
        tecnologia di fondo è la stessa dei watermark
        digitali, alcuni dei quali per gli mp3 dicevano
        essere resistenti anche a una ri-registrazione in
        analogico... Quindi se fatta come si deve la
        steganografia non è proprio da
        buttare.Guarda che la steganografia è una cosa che risale a tempi molto remoti (così come la crittografia) hanno scopi diversi e utilizzi diversi.Non è "rocket science" e francamente non mi merviglia l'uso di nessuna delle due tecniche da parte dei servizi segreti... Da qui a essere "credibile" l'uso di facebook (con tante alternative meno rischiose e meno "osservate") e per di più nel contesto descritto ce ne corre!Mi pare una bufala da dare in pasto ai media!
        • Funz scrive:
          Re: Neo maccartismo?
          - Scritto da: ullala

          Guarda che la steganografia è una cosa che risale
          a tempi molto remoti (così come la crittografia)
          hanno scopi diversi e utilizzi
          diversi.
          Non è "rocket science" e francamente non mi
          merviglia l'uso di nessuna delle due tecniche da
          parte dei servizi segreti...

          Da qui a essere "credibile" l'uso di facebook
          (con tante alternative meno rischiose e meno
          "osservate") e per di più nel contesto descritto
          ce ne
          corre!
          Mi pare una bufala da dare in pasto ai media!A quanto ho capito hanno trovato, indagando con altri mezzi, i PC con sopra i programmi per la steganografia, non che li hanno acchiappati intercettando le immagini su facebook.Quindi si, questa storia sa tanto di boccone per i media.
    • Thescare scrive:
      Re: Neo maccartismo?
      - Scritto da: rb1205
      Era dagli anni 80 che non sentivo parlare di
      amichevoli spie russe nel
      vicinato.

      Francamente, mi pare una notizia costruita male.
      La steganografia sarebbe veramente una tecnica da
      sprovveduti, considerato che esistono metodi
      molto più sicuri e anonimi per comunicare. Una
      connessione SSL, o una VPN, o ancora un tunnel
      SSH... Tutte cose che lasciano meno traccie e
      sopratutto risultano indecifrabili con le attuali
      tecnologie. Tra l'altro, facebook&co di solito
      ridimensiona e converte le immagini, per cui
      eventuale materiale nascosto nelle foto
      pubblicate verrebbe perso o quantomeno
      corrotto.Diciamo che il grosso vantaggio della steganografia rispetto alla crittografia è, almeno in teoria, comunicare senza far sapere che in atto una comunicazione.
      • sxs scrive:
        Re: Neo maccartismo?

        almeno in teoria, comunicare senza far sapere che
        in atto una comunicazione.Ti correggo: senza far sospettare che si stiano scambiandodati sensibili.
  • aaaa scrive:
    Chuck Bartowski insegna
    [img]http://hottopop.files.wordpress.com/2009/09/c15.jpg[/img]
Chiudi i commenti