Vietato simulare le partite in 3D?

Usando avanzati software di riproduzione grafica tridimensionale è possibile riprodurre intere partite, pur non visualizzando le immagini originali. Ma questo rischia di violare il diritto d'autore

Roma – Cricinfo.com offre agli appassionati di cricket un servizio particolare: facendo affidamento sulle capacità 3D di Adobe Shockwave, il portale permette di assistere ad una riproduzione in grafica computerizzata dei match, con tanto di possibilità di scelta dell’angolo di visuale preferito. Cricinfo 3D , questo il nome del servizio, potrebbe però incorrere in problemi per l’infrazione del copyright sulla trasmissione delle partite, attualmente proprietà di Sky Television .

L’ipotesi è messa in campo da OUT-LAW.COM , celebre sito gestito dalla prestigiosa società legale inglese Pinsent Masons . L’esclusiva della trasmissione delle partite dal vivo che si svolgono nelle Indie Occidentali è appunto di proprietà di Sky, e la possibilità che Cricinfo 3D offre di visionare i match su Internet potrebbe configurare per Wisden , la società dietro Cricinfo, un’infrazione di tale diritto di esclusiva, con i conseguenti grattacapi legali del caso.

Le accurate riproduzioni sintetiche delle azioni di gioco, che Boing Boing paragona ai machinima videoludici (animazioni create da appassionati con l’utilizzo degli engine grafici dei moderni giochi d’azione), possono rappresentare un problema sotto il profilo legale se viene usato “un software che letteralmente cattura la trasmissione e la converte in forma animata”, commenta Kim Walker, esperto di proprietà intellettuale per Pinsent Masons.

Nel caso invece in cui si tratti di una “ricostruzione” fatta “a mano”, allora Walker sostiene che “potrebbe non esserci infrazione di copyright” perché in questo caso Cricinfo starebbe producendo di suo un lavoro originale , basato su quanto avviene sui campi di gioco anche se appreso attraverso la trasmissione della TV satellitare.

Interrogata sulla questione, Wisden sostiene di aver opportunamente consultato i propri legali prima di imbarcarsi nel Cricket 3D : il servizio, comunica una dichiarazione della società, “è basato su informazioni di pubblico dominio raccolte dai nostri segnapunti, i quali registrano un numero di fattori come il luogo di impatto della palla e il tipo di colpo”. Tali dati vengono poi convertiti in un file XML che chi ha installato il piccolo client di Cricinfo 3D può utilizzare per generare l’animazione tridimensionale.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Eccola la sinistra pro-opensource,ehhh!
    A chiacchiere la sinistra blatera di essere contro il copyright, pro opensource e cavolate del genere per abbindolare il popolo bue... poi appena può cosa fa ? Ovviamente difende i propri interessi corporativi, non per nulla roba come la SIAE è controllata da gente di sinistra mica per nulla... Ehh.. la sinistra pro-popolo.. sì, certo per quatto urlatine in piazza con gente sballata ed assuefatta alla propaganda da quattro soldi.. poi eccola la realtà... Mi raccomando, rivotate tutti a sinistra che sono tanto bravi e buoni, altrimenti torna "il cattivone" Berlusconi, eh!
  • Anonimo scrive:
    Intanto
    YouTube vale un 1,23 miliardi di euro e presto sarà diventerà anche YouTube Politics visto i costosi video che i candidati mettono online. Chad Harley, classe 1977 - Cresciuto in Pennsylvania, dove si è laureato in Arte, avrà anche un filo di pancia precoce e i capelli lunghi che gli cadono sugli occhi, ma caspita largo ai giovani e non a quei giornalisti prezzolati che vivono in rai.
  • Anonimo scrive:
    Io, censurato da Youtube
    Mi hanno tolto un filmato dicendo che era copyright della RAI.Sapete cos'era il filmato?La sigla (SOLO LA SIGLA, peraltro con un robottone alla fine inserito da non ricordo chi, perché sul mulo così l'ho trovata e non mi andava di tagliarcelo) del cartone animato di Gino il Pollo.Ora, a parte che da nessuna parte c'è scritto "tutti i diritti riservati" e quindi si applica la regola della SIAE per cui inserire una parte piccola e non essenziale di un filmato rientra nel fair use e comunque nel lavoro creativo purché non a scopo di lucro (e non l'ho messo certo a scopo di lucro), a parte che My-TV sarebbe stata ben contenta di sapere che i filmati di Gino il pollo girano per la rete visto che è in rete che sono nati (è un po' come se un ***ARTISTA*** come Tony Tammaro disconoscesse la pirateria dopo che proprio grazie alla pirateria è diventato famoso), ma mi dite che cacchio c'entra Youtube in tutto questo?Google Video mi ha rifiutato (e non mi ha mai accettato) lo spezzone di Rockpolitik dove Michele Santoro spiegava le sue ragioni.Dove sono queste cose sul sito RAI? E anche se ci fossero e non ci sono, qual è la qualità video? E' almeno uguale o migliore a quella ottenibile tramite i due portali in questione?E visto che la RAI è pubblica, i suoi contenuti non dovrebbero essere pubblici, esattamente come le leggi dello Stato?Uno che paga il canone non diventa finanziatore della RAI e quindi in un certo senso azionista dell'azienda in questione e quindi coproprietario delle sue produzioni con le quali ha quindi il diritto di farci quello che vuole?Gradirei risposte serie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io, censurato da Youtube
      Anche a me hanno rimosso l'account per dei filmati Rai e Mediaset che avevo messo. YouTube fallirà, non ha senso se non viene lasciata la libertà ai cittadini di inserire registrazioni televisive. - Scritto da:
      Mi hanno tolto un filmato dicendo che era
      copyright della
      RAI.
      Sapete cos'era il filmato?
      La sigla (SOLO LA SIGLA, peraltro con un
      robottone alla fine inserito da non ricordo chi,
      perché sul mulo così l'ho trovata e non mi andava
      di tagliarcelo) del cartone animato di Gino il
      Pollo.
      Ora, a parte che da nessuna parte c'è scritto
      "tutti i diritti riservati" e quindi si applica
      la regola della SIAE per cui inserire una parte
      piccola e non essenziale di un filmato rientra
      nel fair use e comunque nel lavoro creativo
      purché non a scopo di lucro (e non l'ho messo
      certo a scopo di lucro), a parte che My-TV
      sarebbe stata ben contenta di sapere che i
      filmati di Gino il pollo girano per la rete visto
      che è in rete che sono nati (è un po' come se un
      ***ARTISTA*** come Tony Tammaro disconoscesse la
      pirateria dopo che proprio grazie alla pirateria
      è diventato famoso), ma mi dite che cacchio
      c'entra Youtube in tutto
      questo?
      Google Video mi ha rifiutato (e non mi ha mai
      accettato) lo spezzone di Rockpolitik dove
      Michele Santoro spiegava le sue
      ragioni.
      Dove sono queste cose sul sito RAI? E anche se ci
      fossero e non ci sono, qual è la qualità video?
      E' almeno uguale o migliore a quella ottenibile
      tramite i due portali in
      questione?

      E visto che la RAI è pubblica, i suoi contenuti
      non dovrebbero essere pubblici, esattamente come
      le leggi dello
      Stato?
      Uno che paga il canone non diventa finanziatore
      della RAI e quindi in un certo senso azionista
      dell'azienda in questione e quindi coproprietario
      delle sue produzioni con le quali ha quindi il
      diritto di farci quello che
      vuole?

      Gradirei risposte serie.
  • Anonimo scrive:
    altro che la bbc,la rai è un fallimento!
    oltre a pagare un canone obbligatorio, a scegliere chi e cosa, a farcisorbire la pubblicità e tanta noia 'diseducational', a strapagaremiliardi di lire conduttori odiati da molti italiani come i loroprogrammi... ora la rai se la prende con youtube.invece la bbc libera tutta la sua produzione sul sito di videosharing... e non ha pubblicità e presenta roba migliore e di qualità.la rai non deve ragionare in termini di profitto! è un'aziendapubblica. zero pubblicità, zero contratti miliardari e libero videosharing dei suoi contenuti.
    • Anonimo scrive:
      Re: altro che la bbc,la rai è un fallime
      - Scritto da:
      oltre a pagare un canone obbligatorio, a
      scegliere chi e cosa, a
      farci
      sorbire la pubblicità e tanta noia
      'diseducational', a
      strapagare
      miliardi di lire conduttori odiati da molti
      italiani come i
      loro
      programmi... ora la rai se la prende con youtube.

      invece la bbc libera tutta la sua produzione sul
      sito di
      video
      sharing... e non ha pubblicità e presenta roba
      migliore e di
      qualità.

      la rai non deve ragionare in termini di profitto!
      è
      un'azienda
      pubblica. zero pubblicità, zero contratti
      miliardari e libero
      video
      sharing dei suoi contenuti.ne faremo di strada in italia con gente come te... oh se ne faremo :'(dannati comunisti, sempre pronti a scardinare qualsiasi cosa non sia una loro creatura :@
  • Anonimo scrive:
    Follia pura
    You Tube è un fantastico mezzo di promozione. Arriva a milioni di persone nel mondo, ha un ottimo sistema di catalogazione, associazione e ricerca di video. Inoltre contiene video di bassa qualità e di durata limitata (solitamente sui 4 minuti difficilmente più di 10). E' quindi il mezzo ideale per promuovere i contenuti. Se vedo uno spezzone di Montalbano su You Tube mi viene voglia di vederlo o di comprarmi il DVD.Ma i dirigenti delle aziende che detengono i diritti su opere artistiche sono legati alla vecchia concezione del "diritto d'autore" (chiamiamolo così per essere conformi al linguaggio del legislatore, ma è una dizione profondamente inesatta). I nuovi media vengono visti da questi individui come una minaccia da addomesticare e da spremere per fare soldi. Invece se solo avessero un approccio più moderno e riuscissero a capire fino in fondo la differenze tra fruire un filmato a bassa risoluzione a 350x200 o vedere un DVD, e se solo avessero un briciolo di cultura di comunicazione forse riuscirebbero a trasformare questa minaccia in una opportunità unica.Da questo punto di vista mi pare che i dirigenti di Mediaset siano un po' più furbi...
  • Anonimo scrive:
    I controsensi della RAI
    perchè la radio della rai mette a disposizione in podcast le sue trasmissioni?Che politica segue se poi impedisce il podcast dei suoi "video" su youtube?Speriamo venga creata BBC italia a questo punto, magari richiamando a se i creatori di trasmissioni "intelligenti" come report, rai24news e simili, dato che BBC ha intelligentemente accolto youtube sfruttandolo come strumento di diffusione.con questo ribadisco: la rai deve sparire e dobbiamo farla sparire noi non guardandola e infamandola.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Kiwi
    'Sto kiwi m'ha veramente commosso, son qui che 'sto piangendo come un pirla per il finale... :*-)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Kiwi
      - Scritto da:
      'Sto kiwi m'ha veramente commosso, son qui che
      'sto piangendo come un pirla per il finale...
      :*-) :|'sto cosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Kiwi
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        'Sto kiwi m'ha veramente commosso, son qui che

        'sto piangendo come un pirla per il finale...

        :*-)

        :|
        'sto cosa?ok come non detto, scusate :$
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Kiwi
          Io ho appena finito di vederlo......e mi è piombata una tristezza addosso....ha un significato molto profondo!:'(
    • Masque scrive:
      Re: [OT] Kiwi
      - Scritto da:
      'Sto kiwi m'ha veramente commosso, son qui che
      'sto piangendo come un pirla per il finale...
      :*-)fa quest'effetto a tutti, non ti preoccupare ;)
    • kubu scrive:
      Re: [OT] Kiwi
      - Scritto da:
      'Sto kiwi m'ha veramente commosso, son qui che
      'sto piangendo come un pirla per il finale...
      :*-)L'avevo visto qualche mese fa.E' veramente geniale, bello e commovente. :)
  • Anonimo scrive:
    Questa è censura bella e buona
    Se la RAI mettesse a disposizione TUTTI i filmati di TUTTE le sue trasmissioni con una buona risoluzione video allora si potrebbe anche essere d'accordo.Questo però non accade.Sono poche le trasmissioni che danno la possibilità all'utente di vederle online e, comunque, sono filmati di bassa qualità.Se io volessi vedere l'intervista X apparsa in una qualunque trasmissione della RAI... come faccio?Mi dovrei fidare che venga messa PRIMA O POI a disposizione online? O è più probabile che certe cose spariscano per sempre?Stiamo tornando indietro di molti anni...Grazie RAI...
  • Anonimo scrive:
    Pietosi. Che idioti.
    Dovrebbero ringraziare YouTube per la pubblicità gratuita invece di chiedere di punire gli utenti e metterli alla gogna ! E' ora di finirla con queste idiozie sul copyright! Se gli rompe che Google/YouTube ci possa lucrare sui video con copyright messi in maniera amatoriale e senza scopo di lucro dagli utenti, che non ci guadagnano un cavolo a metterceli, perchè non fanno un accordo e chiedono una percentuale sugli introiti al gruppo Google piuttosto di diffidare,denunciare e cavolate del genere ? Rimuovere i filmati delle registrazioni tv da YouTube significa di fatto uccidere il servizio.
  • xWolverinex scrive:
    LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
    ... COL NOSTRO CANONE !Quindi O LE METTE DISPONIBILI LEI...O ben venga YouTube !!!!!Pezzi memorabili INTROVABILI ma PAGATI DA NOI .Visto che grazie al Gasparrone il canone deve essere pagato anche SE NON HAI UN TV ma HAI UN PC. Allora la RAI non C@K@55 il [P/C]@220 e rendesse disponibile cio' che ABBIAMO PAGATO !Se poi vuole dare 1 milione di euro alla stuzziker per san [sc/r]emo lo faccia... ma visto che NOI FORAGGIAMO LE SUE CASSE OBBLIGATORIAMENTE... Mado' che nervoso !
    • Anonimo scrive:
      Re: LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
      La stuzziker dovrebbe solo stare a 90° e prenderlo in quel posto, per fare questo ha le carte in regola.
      • Anonimo scrive:
        Re: LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
        - Scritto da:
        La stuzziker dovrebbe solo stare a 90° e
        prenderlo in quel posto, per fare questo ha le
        carte in
        regola.E immagino che molti qui pagherebbero per vedere...
    • Anonimo scrive:
      Re: LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
      E' la stessa cosa che volevo scrivere anche io!Sono pienamente d'accordo.Sono filmati PUBBLICI perchè pagati da noi! Quindi , essendo pubblici, devono poter essere utilizzati da tutti! Youtube compreso!Maledetti ladri!! Ci rubano 2 volte!
    • Guybrush scrive:
      Re: LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
      ...manco per il Permanganato di Mioduro.Leggiti il contratto di servizio e il testo della legge, perfavore.Un PC (e qualsiasi altro apparecchio) paga il canone se Atto o Adattabile. Sull'adattabile e' stato specificato che deve essere un "adattamento funzionale", quindi non basta un semplice pezzo di materiale conduttore per essere in grado di ricevere i programmi televisivi, ma devi disporre di uno strumento che, applicato all'apparecchio "adattabile" ti permetta di vedere i suddetti programmi.Ad esempio un videofonino, un PC con sintonizzatore, o un frigorifero con schermo lcd e sintonizzatore, non importa, paga il canone.Un PC senza sintonizzatore, un'antenna TV senza televisore attaccato, non paga il canone.Inoltre sul contratto di servizio che ogni abbonato dovrebbe conoscere, c'e' scritto chiaro (mica tanto) e tondo che i contenuti sono forniti cosi' come sono, non possono essere registrati, diffusi in qualsiasi modo, n'artro po' manco li puoi raccontare in giro.L'abbonato paga per poter fruire dei contenuti nei modi e nei tempi stabiliti dal titolare dei diritti.Se sul contratto ci fosse scritto che per vederli devi stare seduto su una poltrona viola, o devi per forza avere un televisore HDCP, be'... se non lo fa è inadempiente.Un saluto
      GT
      • xWolverinex scrive:
        Re: LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
        Un PC e' ATTO (se ha un adattatore tv collegato) o sempre ADATTABILE (in quanto espandibile in tal senso)C'era anche un articolo tempo fa' proprio qua' su P.I.Ma neanche per il permanganato di potassio !
        • Anonimo scrive:
          Re: LE SUE PROPIETA' SONO PAGATE...
          Io ci terrei a distinguere. Son daccordo sul fatto che la RAI debba rendere disponibili i suoi programmi online gratuitamente, ma non sul fatto che YouTube possa usarli senza pagare. YouTube non è un'organizzazione no profit, perchè ci dovrebbero poter fare soldi su con pubblicità?
  • Anonimo scrive:
    Morte alla rai!
    stop
  • Anonimo scrive:
    Scrivero' a Gentiloni nel suo blog
    Lui sembra il tipo che per lo meno ascolta (legge) le considerazioni degli utenti. Dovro' solo capire a quale suo post devo replicare.www.paologentiloni.it
  • lonehawk scrive:
    Avvocati...
    Mi sa che quelli della RAI dovranno prima insegnare l'inglese ai propri avvocati :D
  • Anonimo scrive:
    Anteprima contenuti prodotti da utenti !
    Signore e signori, ecco a voi le maggiori anticipazioni ::D-Skuola : come picchiare a sangue un compagno di classe mentre lo si riprende con il cellulare !-Esclusivo : il pestaggio di un agente di polizia da parte della tifoseria ultras !-Eros : mia sorella mentre chatta usando la webcam !-Auto&Moto : guarda come ti trucco lo scooooter ! (Nota - questo corso di base permettera' al tuo scooooter di superare la velocita' del suono, cosi' da eliminare quel fastioso ronzio dovuto alla marmitta da furgonato istallata per l'occasione)-Spinelliamo : riscaldamento del prodotto, preparazione del filtro, miscelazione del tabacco e rollaggio della nostra amica Maria-Cultura : come mi filmo mentre sfregio qualche affresco in una cattedrale del 400 (ristrutturata con soldi pubblici)-Religioni : quando il parroco e il chierichetto sono piu' che amici......i contenuti autoprodotti dagli utenti @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Anteprima contenuti prodotti da uten
      - Scritto da:
      Signore e signori, ecco a voi le maggiori
      anticipazioni
      :

      :D


      -Skuola : come picchiare a sangue un compagno di
      classe mentre lo si riprende con il cellulare
      !

      -Esclusivo : il pestaggio di un agente di polizia
      da parte della tifoseria ultras
      !

      -Eros : mia sorella mentre chatta usando la
      webcam
      !

      -Auto&Moto : guarda come ti trucco lo scooooter !
      (Nota - questo corso di base permettera' al tuo
      scooooter di superare la velocita' del suono,
      cosi' da eliminare quel fastioso ronzio dovuto
      alla marmitta da furgonato istallata per
      l'occasione)

      -Spinelliamo : riscaldamento del prodotto,
      preparazione del filtro, miscelazione del tabacco
      e rollaggio della nostra amica
      Maria

      -Cultura : come mi filmo mentre sfregio qualche
      affresco in una cattedrale del 400 (ristrutturata
      con soldi
      pubblici)

      -Religioni : quando il parroco e il chierichetto
      sono piu' che
      amici...


      ...i contenuti autoprodotti dagli utenti @^Qualunquismo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Anteprima contenuti prodotti da uten

        Qualunquismo....Hai ragione, scordavo :-Drammone storico autoprodotto dal solito quindicenne in paranoia perche' nessuna gliela da' :D-Superfilmato culturale organizzato dalla cerchia scolastica con la collaborazione del sindaco, del barbiere, del farmacista, del calzolaio, del borgomastro, dello stalliere e del nipote dell'ex-policante ora dedito al settore agricolo.:P
        • Anonimo scrive:
          Re: Anteprima contenuti prodotti da uten

          -Drammone storico autoprodotto dal solito
          quindicenne in paranoia perche' nessuna gliela
          da'
          :D
          Bè, autoproduzione a parte, cos'era "Dawson's Creek"? (cylon)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anteprima contenuti prodotti da uten

            Bè, autoproduzione a parte, cos'era "Dawson's
            Creek"?
            (cylon)Lo chiedi alla persona sbagliata... sono anni letteralmente che non ho piu' la tv in casa e non ho mai visto questo film, perche' se e' andato in onda su rai/mediaset sicuramente e' una qualche fesseria.Per come la vedo io, le uniche cose degne di esser viste (degne del mio tempo libero, sempre piu' scarso) sono le cose che mi portano conoscenze e mi danno un rendimento monetario.Per il resto... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anteprima contenuti prodotti da uten
            - Scritto da:

            Bè, autoproduzione a parte, cos'era "Dawson's

            Creek"?

            (cylon)

            Lo chiedi alla persona sbagliata... sono anni
            letteralmente che non ho piu' la tv in casa e non
            ho mai visto questo film, perche' se e' andato in
            onda su rai/mediaset sicuramente e' una qualche
            fesseria.In questo caso ti perdi LOST, il nuovo Battlestar Galactica e Heroes. Non ci sono solo RAI e Mediaset. E poi ci sono Doctor Who e Torchwood.
      • Anonimo scrive:
        ot-censura
        esprimo per l'ennesima volta i mie più vivi complimenti per la censura e il "sistema" di "moderazione" adottato, che definire "ridicolo" è la cosa più esprimibile per non incorrere in aggiutive X.clap clap clap, proprio bravi. :(riassumete il t1000 che è meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anteprima contenuti prodotti da uten
      - Scritto da:
      Signore e signori, ecco a voi le maggiori
      anticipazioni
      :

      :D


      -Skuola : come picchiare a sangue un compagno di
      classe mentre lo si riprende con il cellulare
      !potevi fare a meno di comperare il cell a tuo figlio, no?
      -Esclusivo : il pestaggio di un agente di polizia
      da parte della tifoseria ultras
      !questa me la son persa, senza nulla togliere all'idiozia degli stolti ultras, di solito accade l'opposto...
      -Eros : mia sorella mentre chatta usando la
      webcam
      !se tua sorella è una bag***ia e si autoriprende...che colpa ne ha la rete?
      -Auto&Moto : guarda come ti trucco lo scooooter !
      (Nota - questo corso di base permettera' al tuo
      scooooter di superare la velocita' del suono,
      cosi' da eliminare quel fastioso ronzio dovuto
      alla marmitta da furgonato istallata per
      l'occasione)pensa un po': ora la multa (e la galera in caso di gggrossi pproblemi) la paga il papà...così magari impara a fare il genitore...
      -Spinelliamo : riscaldamento del prodotto,
      preparazione del filtro, miscelazione del tabacco
      e rollaggio della nostra amica
      Maria :| eh?cosa riscaldi?idee confuse?
      -Cultura : come mi filmo mentre sfregio qualche
      affresco in una cattedrale del 400 (ristrutturata
      con soldi
      pubblici)spero vengano a prenderti perché è reato
      -Religioni : quando il parroco e il chierichetto
      sono piu' che
      amici...qui semmai c'è da discutere sull'ipocrisia di chi fa quesgli atti e ne professa altri di opposti, e non sullo strumento che ti permette di conoscere l'eseitenza di questo schifo...

      ...i contenuti autoprodotti dagli utenti @^bah, confermo l'altro commento: qualunquismo allo stato puro!
  • Anonimo scrive:
    Cara RAI
    purtroppo facendo pagare il canone di tuo non hai NIENTE, infatti il canone si basa come tassa di proprietà, sia il mezzo che permette la ricezione sia dei contenuti visibili con tale mezzo, perciò SGANCIA.Ti dirò di più, visto che con le pubblicità vendi in suolo PRIVATO, come tutti i venditori sei tu a dover pagare il servizio che vuoi immettere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cara RAI
      - Scritto da:
      purtroppo facendo pagare il canone di tuo non hai
      NIENTE, infatti il canone si basa come tassa di
      proprietà, sia il mezzo che permette la ricezione
      sia dei contenuti visibili con tale mezzo, perciò
      SGANCIA.

      Ti dirò di più, visto che con le pubblicità vendi
      in suolo PRIVATO, come tutti i venditori sei tu a
      dover pagare il servizio che vuoi
      immettere.La RAI è la tv pubblica dello stato italiano, con i suoi contenuti può fare quel che vuole, per il tuo e nostro bene.
  • Anonimo scrive:
    Chissà se Google si sta già pentendo
    Chissà se Google si sta già pentendo dell'acquisto fatto per 1 miliardo e mezzo di $
    • Anonimo scrive:
      Re: Chissà se Google si sta già pentendo
      - Scritto da:
      Chissà se Google si sta già pentendo
      dell'acquisto fatto per 1 miliardo e mezzo di
      $Ma pensi che siano idioti ?Che quanto sta accadendo non l'avessero preventivato ?Pentiti ?Aspetta e vedrai, allocco.
  • Anonimo scrive:
    Hanno capito tutto
    Come al solito in Italia dobbiamo farci sempre riconoscere: in Europa la RAI è una delle poche, se non l'unica, società ad aver richiesto la rimozione di video datati e di bassa qualità da Youtube. Perché? C'è scritto anche nell'articolo: vogliono rifilarci i loro video infarciti di drm e pubblicità. Non hanno capito un cazzo: quello che producono è di proprietà del popolo italiano e non loro dato quanti soldi buttiamo ogni anno nel canone. E poi se ogni editore si fa la sua web-tv del cavolo quanti abbonamenti (magari anche a pagamento) dovrei fare? E' infinitamente più pratico avere un solo unico portale (o comunque pochissimi) a livello mondiale che si occupa dello streaming di video su tv, magari offrendo una parte dei video a pagamento fornendoli in qualità maggiore e con la possibilità di scaricarseli, senza DRM. La direzione però non è proprio questa: beh se li possono tenere! (rotfl)I signori che lavorano nei settori disco-cinematografici sopravvalutano la loro importanza: si può fare benissimo a meno di una canzonetta piuttosto che di un filmetto.Così come ho rinunciato ad un bel po' di giochi con la protezione anticopia Star Force, rinuncerò a tutte le canzoni e i film infarciti di schifosissimi DRM pieni di limitazioni.
    • SardinianBoy scrive:
      Re: Hanno capito tutto
      - Scritto da:
      Come al solito in Italia dobbiamo farci sempre
      riconoscere: in Europa la RAI è una delle poche,
      se non l'unica, società ad aver richiesto la
      rimozione di video datati e di bassa qualità da
      Youtube. Perché? C'è scritto anche nell'articolo:
      vogliono rifilarci i loro video infarciti di drm
      e pubblicità. Non hanno capito un cazzo: quello
      che producono è di proprietà del popolo italiano
      e non loro dato quanti soldi buttiamo ogni anno
      nel canone. E poi se ogni editore si fa la sua
      web-tv del cavolo quanti abbonamenti (magari
      anche a pagamento) dovrei fare? E' infinitamente
      più pratico avere un solo unico portale (o
      comunque pochissimi) a livello mondiale che si
      occupa dello streaming di video su tv, magari
      offrendo una parte dei video a pagamento
      fornendoli in qualità maggiore e con la
      possibilità di scaricarseli, senza DRM. La
      direzione però non è proprio questa: beh se li
      possono tenere!
      (rotfl)
      I signori che lavorano nei settori
      disco-cinematografici sopravvalutano la loro
      importanza: si può fare benissimo a meno di una
      canzonetta piuttosto che di un
      filmetto.
      Così come ho rinunciato ad un bel po' di giochi
      con la protezione anticopia Star Force, rinuncerò
      a tutte le canzoni e i film infarciti di
      schifosissimi DRM pieni di
      limitazioni......la RAI??? ma ke si fottaaaaaaaaaaa! VIVA YOU TUBEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE :-D
      • m00f scrive:
        Re: Hanno capito tutto
        La rai è un vecchio dinosauro che sopravive solo grazie alla tassa chiamata canone imposta su ogni povero italiano.Sono dei porci bastardi che vanno mandati a pulire i tombini delle nostre città. TUTTI QUANTI.Negli ultimi 10 anni quante ore di contenuti di qualità hanno trasmesso? un centinaio esagerando.Il resto pura merda quasi sempre copiata da altri canali privati. RAI: Rubiamo Agli Italiani
    • ruppolo scrive:
      Re: Hanno capito tutto

      I signori che lavorano nei settori
      disco-cinematografici sopravvalutano la loro
      importanza: si può fare benissimo a meno di una
      canzonetta piuttosto che di un
      filmetto.Concordo pienamente. Possiamo fare a meno di TUTTI i prodotti proteggibili con sistemi DRM. Basta che tirino ancora un po' la corda e per quanto mi riguarda mi scrollero' di dosso l'intero ambaradan: musica, tv, Internet. Via tutto.Meglio una bella tombola con gli amici, tra pane salumi formaggi e buon vino. E che se li mettano su per... quel posto i DRM, l'HDCP, il digitale terrestre, marino, spaziale e tutta la spazzatura tecnologica con cui ci svuotano le tasche e ci rubano il nostro tempo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno capito tutto
      quoto il tuo post pienamente, hai ragione su tutto, thank you
  • gianpietrone scrive:
    Perchè esiste la RAI?? Di che si tratta?
    Bene, bene! la Rai si sta svegliando e ha capito che bisogna fare soldi a tutti i costi. Pagare i PARASSITTI - DIRETTORI - VICE e... vari, abbisogna di quatrini nuovi e... allora, via col tango nella mischia dei diritti. Quali diritti - su che cosa. PAZZIA!!Dr Gian Pietro Bomboi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè esiste la RAI?? Di che si tra
      ma direi che è mafia pura e semplice...(anonimo)ma almeno li mettessero loro questi filmati in rete... ho visto di quelle "perle" (video di osanna, pfm ecc) che non vedremo più perché a loro non interessa fare l'interesse (intellettuale) degli altri...
  • Anonimo scrive:
    Pure l'esperto...
    Adesso abbiamo un "esperto" ragazzotto smanettone. La WebTV non c'è, ma l' esperto sì.Dopo il "Guru" Quntarelli ci mancava anche questa.
  • Masque scrive:
    Il conto per banda e hosting
    Youtube potrebbe allora mandare a viacom ed alla rai il conto per la banda utilizzata e l'hosting dei loro video. :DCome dice questa simpatica vignetta:http://ars.userfriendly.org/cartoons/?id=20070327
    • Anonimo scrive:
      Re: Il conto per banda e hosting
      Hai perso un'ottima occasione per tacere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il conto per banda e hosting
        anche tu
      • Masque scrive:
        Re: Il conto per banda e hosting
        - Scritto da:
        Hai perso un'ottima occasione per tacere.In compenso, ho dato a te l'occasione di scrivere questa battuta, che chissà da quanto tempo non vedevi l'ora di dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il conto per banda e hosting
      Geniale e carinissima, e potrebbe non essere cosi' lontana dalla realta': quanto costerebbe a Viacom dotarsi di una infrastruttura di broadcasting poderosa come quella di youtube? servire milioni di utenti via IP non e' proprio uno scherzo.Secondo me troveranno un accordo :D
  • Anonimo scrive:
    Pappagone Gentiloni & Co.
    Voleva la RAI "multimediale". Rilancia la IPTV (per amor di Soru e di Tronchetti) e la disponibilità totale dei programmi RAI su internet.In pratica vuole una RAITube, ma fatta a modo suo.Evidentemente ha già qualcuno a cui appaltare il progetto.E perchè YouTube glie lo dovrebbe fregare???
  • Anonimo scrive:
    quanti portali per la netTv ha la rai???
    tra http://www.rai.it/tv.htmlhttp://www.raiclicktv.it/ ehttp://www.media.rai.it/non capisco più quale sia la net tv della rai. Quali sono le differenze? e poi, quanti soldi ci sprecano?
    • Anonimo scrive:
      Re: quanti portali per la netTv ha la ra
      - Scritto da:
      tra
      http://www.rai.it/tv.html
      http://www.raiclicktv.it/ e
      http://www.media.rai.it/

      non capisco più quale sia la net tv della rai.
      Quali sono le differenze? Chissà magari ci sarà un direttore per ognuno di quei servizi, con un vicedirettore ecc...
      • Anonimo scrive:
        Re: quanti portali per la netTv ha la ra
        La rai ha un tot di portali, ognuno dei quali semifuzionante e quasi inaccessibile, o meglio: per accederci devi soddisfare talmente tanti prerequisiti che alla fine desisti (windows, browser, drm, release di player, etc)Mi viene da pensare che e' intenzionalmente inaccessibile, in modo che non puoi vedere se funziona davvero o no (rotfl)Non so se ancora e' cosi', ma qualche tempo fa volevano anche 7 euro al mese per poter accedere ai contenuti di raiclick, LA CUI PRODUZIONE E' PAGATA DAL NOSTRO CANONE TV. gia' questo mi basta per non entrare. Per rivederlo lo ripago?Poi si meravigliano che youtube & google video stiano spaccando ... investissero di piu' in progetti fruibili, e meno in megaportali clamorosi dalla grafica penosa e dai contenuti inaccessibili.
    • Anonimo scrive:
      Re: quanti portali per la netTv ha la ra
      infatti ....interfaccia penosacodec inaccessibile da Linuxcon youtube almeno si vede qualcosa
      • Anonimo scrive:
        Re: quanti portali per la netTv ha la ra
        - Scritto da:
        infatti ....
        interfaccia penosaa dir poco.la cosa più gentile che penso di questi non è trascrivibile qui per ovvi motivi
        codec inaccessibile da Linuxe non aggiungo altro...
        con youtube almeno si vede qualcosacon youtube si vede tutto.che sia proprio questo il motivo della cacarella generale?(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: quanti portali per la netTv ha la ra
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          infatti ....

          interfaccia penosa
          a dir poco.
          la cosa più gentile che penso di questi non è
          trascrivibile qui per ovvi
          motivi

          codec inaccessibile da Linux
          e non aggiungo altro...

          con youtube almeno si vede qualcosa
          con youtube si vede tutto.
          che sia proprio questo il motivo della cacarella
          generale?

          (linux)Non vi viene minimamente in mente che se non si vede sotto linux non e' colpa della rai ma di linux stesso? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: quanti portali per la netTv ha la ra
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            infatti ....


            interfaccia penosa

            a dir poco.

            la cosa più gentile che penso di questi non è

            trascrivibile qui per ovvi

            motivi


            codec inaccessibile da Linux

            e non aggiungo altro...


            con youtube almeno si vede qualcosa

            con youtube si vede tutto.

            che sia proprio questo il motivo della cacarella

            generale?



            (linux)

            Non vi viene minimamente in mente che se non si
            vede sotto linux non e' colpa della rai ma di
            linux stesso?
            :Dno, perchè è una falsità bell'e buona fatta solo per scatenare flame.
          • Anonimo scrive:
            Re: quanti portali per la netTv ha la ra

            Non vi viene minimamente in mente che se non si
            vede sotto linux non e' colpa della rai ma di
            linux stesso?
            :DNon ti viene in mente che il DRM di Windows Media Player funziona solo su Windows Media Player che esiste solo per Windows? No è troppo difficile per te mi sa. (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: quanti portali per la netTv ha la ra
            - Scritto da:

            Non vi viene minimamente in mente che se non si

            vede sotto linux non e' colpa della rai ma di

            linux stesso?

            :D
            Non ti viene in mente che il DRM di Windows Media
            Player funziona solo su Windows Media Player che
            esiste solo per Windows? No è troppo difficile
            per te mi sa.
            (rotfl)Stranamente con totem e il pacchetto w32codec riesco a vedere i contenuti!non tutti però! :(
  • Anonimo scrive:
    desaparecidos
    voglio rivedere il Satyricon di Luttazzi!!
    • sazemaster scrive:
      Re: desaparecidos
      - Scritto da:
      voglio rivedere il Satyricon di Luttazzi!!straquoto.mi sono rotto di tutto sto perbenismo!rivogliamo tutti i vari luttazzi, grillo, etc etc
      • Anonimo scrive:
        Re: desaparecidos
        - Scritto da: sazemaster

        - Scritto da:

        voglio rivedere il Satyricon di
        Luttazzi!!

        straquoto.

        mi sono rotto di tutto sto perbenismo!

        rivogliamo tutti i vari luttazzi, grillo, etc etcsognate, illusi!:'( (oh, io la penso come voi, solo che al giorno d'oggi...only shit in tv==
        only shit in ours brains!)
  • Anonimo scrive:
    La RAI
    Di tutto di piu'... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Ma non era la Rai
    Quella che aveva promesso i contenuti open source agli abbonati (cioè tutti) visto che li abbiamo già pagati ?
    • CoreDump scrive:
      Re: Ma non era la Rai
      - Scritto da:
      Quella che aveva promesso i contenuti open source
      agli abbonati (cioè tutti) visto che li abbiamo
      già pagati
      ?Già ma a quanto pare a patto che li distribuiscanoloro e non vengano ridiffusi :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non era la Rai
      - Scritto da:
      Quella che aveva promesso i contenuti open source
      agli abbonati (cioè tutti) visto che li abbiamo
      già pagati
      ?se non sbaglio s'erano rimangiati tutto qualche tempo fa poi hanno aperto un pochino ma quelle grandi promesse te le puoi scordare;ricordati che major e Siae hanno una forte influenza anche li e per loro la Rai e' una gallina dalle uova d'oro, tanto paghiamo noi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non era la Rai
      - Scritto da:
      Quella che aveva promesso i contenuti open source
      agli abbonati (cioè tutti) visto che li abbiamo
      già pagati
      ?Creative Commons non è che sia open source, non è che se metto un video sotto Creative Commons poi ti devo dare il pentagramma con le note della colonna sonora e il testo con la sceneggiatura.A parte questo se metti un video su youtube aderisci a una licenza che permette a youtube di rivendere i tuoi contenuti (esempio per degli spot) senza che tu ci possa guadagnare un fico secco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma non era la Rai
      Sì. A patto che vengano distribuiti da Tiscali :@
Chiudi i commenti