Vietnam, è su il primo satellite

Una novità potenzialmente rivoluzionaria per il paese asiatico

Roma – Come previsto il primo satellite di telecomunicazioni vietnamita è in orbita: il Governo ha autorizzato il progetto e presto potrà contare su un dispositivo essenziale per lo sviluppo del settore nel paese.

A portarlo su è stato il razzo Ariane 5, lanciato dalla Guyana francese nella notte di venerdì scorso.

Le capacità di Vinasat-1, questo il nome dell’oggetto, secondo il ministro dell’Informazione e della Comunicazione vietnamita Doan Hop Le si possono sintetizzare così: “Equivalenti a 10mila canali dati e voce o 120 canali televisivi”. L’idea è che possa portare il segnale e servizi di TLC nelle aree montagnose del paese e nelle isole, oggi pressoché isolate.

Vinasat-1 affranca il Vietnam dal pagamento di servizi di TLC forniti da operatori satellitare dei paesi confinanti. “Questo – ha dichiarato Doan Hop – è una pietra miliare per il Vietnam per il suo sviluppo e per la sua integrazione nell’economia mondiale”.

La prevista vita operativa del satellite è di 15 anni.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimusss scrive:
    e autoformattanti no?
    A parte l'inquinamento che si produrrebbe, io apporterei una modifica sostanziale:Ok all'autocancellazione a patto che il DVD possa essere poi formattato dall'aquirente e riutilizzato come disco riscrivibile.Così uno va in videoteca, noleggia il film se lo guarda e poi gli rimane un disco riscrivibile in tasca.Meno sprechi, meno inquinamento e un DVD in più.Ciao a tutti!
  • piriponzio scrive:
    ma a che serve?
    tanto poi si copiano allo stesso modo degli altri?non mi sembra un modo intelligente per combattere la pirateriainutile, inquinante e piu' costoso per chi li noleggiaperchè non facciamo la busta paga per i politici che si autodistrugge dopo 5 minuti dalla consegna ??
  • Mi scoccio di loggare scrive:
    Dalla serie Inquiniamo il mondo!
    Non bastano tutti i cd di backup che ogni giorno vengono effettuati....no.Ora mettiamo in vendita anche dvd che dopo 48 ore diventano inutilizzabili e quindi da gettare poche ore dopo averli acquistati.Posso capire il riciclaggio, ma non penso che siano biodegradabili al 100%.Ma tanto alle aziende che interessa....basta che un prodotto porti soldi, chissenefrega dell'inquinamento... -.-
    • djechelon scrive:
      Re: Dalla serie Inquiniamo il mondo!
      Tanto comunque sempre in Campania finiscono... Evviva l'Italia!
    • pentolino scrive:
      Re: Dalla serie Inquiniamo il mondo!
      quoto, questa iniziativa mi sembra vergognoso. Sono molto più favorevole per queste cose alla distribuzione on line, anche eventualmente con DRM purchè il prezzo sia equo (i 4-5$ chiesti da itunes mi sembrano eccessivi, soprattutto se si dovessero tradurre come al solito in 4-5...)
    • Terminator scrive:
      Re: Dalla serie Inquiniamo il mondo!
      Vero, ma se si puó evitare di generare rifiuti e ci diamo da fare con la raccolta differenziata, com'é che poi vengono fuori questi obbrobri?!
Chiudi i commenti