Virtual PC, MS taglia il supporto a Linux

Come temevano alcuni, il noto software di virtualizzazione sviluppato da Connectix potrebbe non far girare più su Windows sistemi alternativi come Linux e NetWare


Roma – Lo scorso febbraio Microsoft rese noto di aver acquisito da Connectix la tecnologia Virtual PC, la stessa che, in modo simile a quanto fanno altri prodotti di virtualizzazione come il noto VMware , permette di far girare su di un singolo PC o Mac più sistemi operativi simultaneamente.

All’epoca dell’annuncio gli utenti di Mac temettero che il passaggio di mano del software potesse rappresentare la fine dello sviluppo di Virtual PC per la piattaforma di Apple . Microsoft si aveva poi ribadito la volontà di continuare lo sviluppo della versione Mac del prodotto, promessa mantenuta con il rilascio, lo scorso agosto, di una versione aggiornata del software. Al di là delle critiche che alcuni hanno mosso a questa nuova release, e al fatto che Microsoft non abbia ancora pianificato il rilascio di una versione che supporti i nuovi processori PowerPC G5, lo sviluppo di Virtual PC per Mac non sembra al momento a rischio.

A rischio appare invece il supporto, all’interno dell’imminente Virtual PC per Windows, dei sistemi operativi non-Windows virtualizzabili dal software. Come di recente dichiarato da alcuni portavoce di Microsoft, la prossima versione di Virtual PC per Windows mancherà infatti del supporto ufficiale a BSD Unix, Linux, NetWare e Solaris x86 : sebbene il software potrà ancora essere utilizzato per far girare questi sistemi operativi, tale funzione sarà priva di supporto tecnico e documentazione.

“I clienti saranno in grado di far girare sulla versione di Virtual PC di Microsoft molte varianti di Linux, insieme a NetWare e BSD, come sistemi operativi guest”, ha spiegato Carla Huffman, product manager nella Windows Client Division di Microsoft, specificando poi che “tuttavia, Virtual PC è ottimizzato per Windows”.

In realtà pare che le modifiche apportate da Microsoft all’ex software di Connectix siano più radicali. Un beta tester di Virtual PC ha infatti confermato che, nelle ultime versioni del prodotto, Microsoft ha rimosso dall’elenco dei sistemi operativi guest accessibile dal wizard del programma Linux, BSD, NetWare e Solaris.

La cessazione del supporto ufficiale alle piattaforme non-Windows sembra anche suggerire l’interruzione, da parte di Microsoft, dello sviluppo del codice necessario a garantire la compatibilità di Virtual PC con le prossime evoluzioni di questi sistemi operativi: ciò significa che in futuro tale supporto potrebbe diventare obsoleto o sparire del tutto.

Microsoft vede soprattutto il nuovo Virtual PC per Windows come uno strumento in grado di agevolare la migrazione delle aziende verso Windows Server 2003 : il software di virtualizzazione, che supporta praticamente tutte le versioni di Windows, dal 3.1 in poi, e OS/2, può infatti essere utilizzato dagli amministratori per fare girare il vecchio parco di software per Windows, e in particolare NT4, sui più recenti sistemi operativi di Microsoft.

La prossima versione di Virtual PC per Windows, il cui rilascio sul mercato è previsto entro la fine dell’anno, è il successore dell’attuale versione 5.2 sviluppata da Connectix. Microsoft sta lavorando anche ad una versione per server di Virtual PC che debutterà, con il nome di MS Virtual Server , durante la prima metà del 2004: questa edizione consentirà di far girare fino a 64 macchine virtuali al di sopra di Windows 2000 Server e Server 2003.

Microsoft sostiene che le soluzioni di virtualizzazione consentono alle aziende di consolidare le risorse dei server, ridurre gli investimenti e i costi operativi legati all’hardware e incrementare la produttività.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ma andate....
    ma andate tutti a cacare!!! infamoni!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ERRATA CORRIGE
    errata corrige, premiumtel è in liquidazioneDM
    • Anonimo scrive:
      Re: ERRATA CORRIGE
      - Scritto da: Anonimo
      errata corrige, premiumtel è in liquidazione

      DMparli di premiumtel.it ???http://www.google.it/search?q=premiumtel&ie=UTF-8&oe=UTF-8&hl=it&btnG=Cerca+con+Google&lr=lang_it
  • Anonimo scrive:
    PREMIUMTEL
    http://www.premiumtel.it che un bel giorno ha dichiarato fallimento. Per la cronaca, Premiumtel è una srl di proprietà di un'altra "società", http://www.gekolab.com/. Entrambe queste "società" fanno capo a Dimitri Albino. ANTI-TRUFFA
  • opazz scrive:
    Ecco Grillo
    Su Striscia..
    • opazz scrive:
      Re: Ecco Grillo
      Oddio un po' di imprecisioni le ha dette.. Ma il succo non cambia..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco Grillo
        - Scritto da: opazz
        Oddio un po' di imprecisioni le ha dette..
        Ma il succo non cambia..da come l'ha messa lui è colpa dei provider nazionali... mavaff....
        • opazz scrive:
          Re: Ecco Grillo
          Di telefonia di certo.. Visto che il diritto è ribaltato.. Se hai bisogno di una cosa la chiedi e/o la compri.. Telecom si "diverte" da sempre e anche per altre cose ad attivarti cose senza che tu abbia mai chiesto nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco Grillo
      - Scritto da: opazz
      Su Striscia..Peccato che ha voluto dire solo parte della questione.Ad esempio provate a digitare www.jumpy.it (molti sapranno di chi e') e guardate dove si viene rimandati cliccato su uno dei tanti banner che girano in alto.Si sa, chi ha potere e soldi continua a farli, chi non ne ha rimane sempre un poveraccio.Ogni commento quindi e' superfluo.
  • Anonimo scrive:
    bellissimo sito, ma...
    ma non è giusto! proverò anche io a citare PI in qualcuno dei miei siti.. vediamo se PI mi regalerà una sponsorizzazione da prima pagina.. in mezzo c' è sempre bruzzi ed il suo staff.. :D cmq divertentissimi! :S
  • Anonimo scrive:
    Almeno un grazie...
    ;) almeno un grazie a me che vi ho fatto scoprire qeusto sitohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=472681
  • Anonimo scrive:
    per capire che è ironico...
    Basta dire cosa hanno detto del tal dimitri albini...leggete in tesimonianze...dimitri è una icona vivente di quello che hanno fatto i dialeristi con i soldi...( non tutti ovviamente )"grandi società"...per poi.....
  • Anonimo scrive:
    Ma che gli avete fatto?
    Si parla di PI:Domanda: Perche' rompe il ca..o? Invidioso?Risposta: Ma certo che sono invidiosi! Ma non vedete che ogni volta che nel loro inutile e fazioso sito non sanno cosa scrivere, hanno la geniale idea di parlare male dei dialer?Ma perche' se hanno cosi' tanto tempo da dedicare al dialer (che ringrazio perche' mi sono permessa la macchina nuova) non fanno altrettanto con cose tipo......cut========================================ho tagliato una parte...se la volete leggere andate sul forum.Ma che gli avete fatto? PI perche' ce l'hanno tanto con voi? Forse sono loro ad essere invidiosi di voi.....se non sbaglio anche Striscia ha contribuito...ma loro ce l'hanno solo con voi...come mai?
    • paulatz scrive:
      Re: Ma che gli avete fatto?
      Il sito (dialer-pensionati) è sicuramente sarcastico ed anti-dialers, se non ti ha fatto questa impressione ti consiglio dei panini di volpe.Del resto ci potrebbe essere qualcuno che ha esagerato con il sarcasmo o che non se ne accorto e ha finito col postare un messaggio tanto serio quanto dememnziale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che gli avete fatto?
        Si sara' sarcastico, ma riguardo PI e la sua faziosita' sull'argomento, credo sia realta'.- Scritto da: paulatz
        Il sito (dialer-pensionati) è sicuramente
        sarcastico ed anti-dialers, se non ti ha
        fatto questa impressione ti consiglio dei
        panini di volpe.
        Del resto ci potrebbe essere qualcuno che ha
        esagerato con il sarcasmo o che non se ne
        accorto e ha finito col postare un messaggio
        tanto serio quanto dememnziale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma che gli avete fatto?
          Tanti nemici tanto onore no?Se i nemici di PI come dice quel sito sono quelli che han fatto i dialer, beh caro mio, ancora una volta e per sempre W PI
  • Anonimo scrive:
    Distinguere tra furbi e tonti
    Da una parte ci sono i furbi, quelli che hanno fatto dei dialer funzionanti facendo pagare per lo scaricamento di loghi suonerie ecceteraDall'altra ci sono i tonti che, dopo essersi scaricati un sacco di roba prodotta da aziende che stanno sul mercato, si sono lamentati di averla dovuta pagare.Questa e' l'assurdita'.Ora scusate, torno al mio drink e alla mia tettona qui alle Bahamas
  • Anonimo scrive:
    SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
    Ho letto la protesta di Pay Web Italia e mi immagino come le autorità, dai Carabinieri alla Polizia Postale, agiscano in piena ignoranza del meccanismo. Non sarebbe la prima volta.Soprattutto se i dialer sono palesi e non subdoli chi ha accettato di connettersi deve assumersi le sue responsabilità e pagare. Solo dopo che arriva la bolletta scatta il pentimento? E mentre navigava nei siti porno (diciamolo...)?Per me poi anche i dialer subdoli sono legittimi, se uno è tanto pirla da non controllare a cosa è connesso .... allora paga e la prossima volta ci penserai due volte.
    • paulatz scrive:
      Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
      - Scritto da: Anonimo
      Per me poi anche i dialer subdoli sono
      legittimi, se uno è tanto pirla da non
      controllare a cosa è connesso .... allora
      paga e la prossima volta ci penserai due
      volte.Ha ha ha, vedrai cosa ti farà la finanza, ti stai cagando sotto?pagherai non ti preoccupare, ma, per favore, smettila di dire str_____e.
      • Anonimo scrive:
        Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
        Lorenzo Lorenzo, mi vai sempre nel volgare...........Possibile che devi sempre mischiare le carte in tavola, da un discorso ironico prendi delle posizioni che rasentano il ridicolo.Torna a studiare il plancton che è meglio.......
        • paulatz scrive:
          Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
          L'unica cosa peggiore di un troll è un troll anonimo
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
            Quando fai così mi fai sentire un "mollusco di mare" :):):)
          • paulatz scrive:
            Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
            Mio dio che gente, e il bello è che sei goffo come un orso==================================Modificato dall'autore il 06/11/2003 0.51.16
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
      Senti, nella mia ex-azienda, dalla quale sono fuggito, si campava praticamente coi dialer. nessuno dei dialer era chiaro al 100%, solo uno quando lanciavi il programma spiegava bene la situazione, gli altri erano tutti con i costi scritti in lettere al secondo, dopo una sfilza di testo. Questo è voler fregare.Io l'ho sempre fatto presente che una ditta seria non poteva credere di andare avanti così. infatti adesso i dialer non gli rendono più e non hanno nemmeno i soldi per il misero affitto.il problema è che siamo in Italia e gran parte degli italiani è molto disonesta. questo problema ci preclude uno sviluppo serio, siamo buoni solo a fregarci fra di noi.in Italia conta la disonestà perché se quella gente dovesse campare in modo onesto basandosi sulle proprie capacità si ritroverebbe a pulire i cessi.
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
      - Scritto da: Anonimo
      Ho letto la protesta di Pay Web Italia e mi
      immagino come le autorità, dai Carabinieri
      alla Polizia Postale, agiscano in piena
      ignoranza del meccanismo. Non sarebbe la
      prima volta.
      Soprattutto se i dialer sono palesi e non
      subdoli chi ha accettato di connettersi deve
      assumersi le sue responsabilità e pagare.
      Solo dopo che arriva la bolletta scatta il
      pentimento?
      E mentre navigava nei siti porno
      (diciamolo...)?Quando fai pagare cifre esorbitante per servizi ridicoli come le suonerie dei cellulari trattasi di (diciamolo) truffa. Anche se specifichi tutte le condizioni di fornitura del servizio si tratta di aggiramento di incapace perché il prezzo è del tutto inadeguato al bene offerto: non posso preparare un contratto di vendita da 1 milione di euro per una stamberga di legno e aspettare che qualcuno ci caschi, anche nel caso qualcuno abboccasse sarebbe sempre una truffa. Non è neanche il caso di tirare in ballo i dialer all'estero: molte società estere cercano veramente di fornire un servizio, offrendo a un prezzo adeguato un servizio veramente utile, in Italia invece i webmaster hanno cercato di rapinare l'utenza, c'e' una bella differenza, di civiltà prima di tutto. Ricordate, cari dialeristi, che la fama, buona o cattiva, la si guadagna o la si merita, nel vostro caso la pessima fama dei dialer italioti è più che meritata. Gianluca Cardinale
      • Anonimo scrive:
        Re: SONO D'ACCORDO CON PAY WEB ITALIA
        Senti per scaricare una suoneria ci metti qualche minuto, la paghi qualche euro, ti sembra una truffa? nn scaricarti la suoneria!
  • Anonimo scrive:
    impedire le forme di guadagno come 899?
    Secondo me quella in oggetto è l'unica via per farla finita con pubblicità ingannevoli legate a dialer, maghi, pornografia, pseudoservizi informativi e quanto altro. Certo toglierebbe tanti dindini allo stato e alle compagnie telefoniche, per questo nessuno lo farà mai.Un po' come "l'erba è vietata ma le sigarette no perchè sono monopolio di stato".
  • Anonimo scrive:
    E' normale che
    se moltissimi siti utilizzano i dialer (per sex, loghi e suonerie, mp3 ecc.,) con intenti palesemente furbeschi, che si notano dal fatto che i costi non si notano se uno non sta attentissimo, chi li usa legittimamente, e ce ne sono, venga danneggiato.La colpa però non è di chi, come questo sito, se la prende con i dialer, ma di chi i dialer li ha usati e li usa in modo da approfittarsi delle persone più inesperte e disattente, magari molti bambini e ragazzini alle prese con le suonerie, che come detto in un altro post, come utilità di servizio non è che sia indispensabile..Il punto è che si sta cercando, e ancora non si è trovato, un modo per far pagare servizi a chi non ha la carta di credito, e sono in molti, o chi ce l'ha e non vuole usarla, e sono ancora parecchi e in certi casi fanno bene (chi si fida di dare il proprio numero di carta a certi siti?).La soluzione sarebbe nelle carte prepagate stile cellulari.Le compri in tabaccheria e al massimo rischi quell'importo.Non capisco perchè ancora non siano venute fuori consistentemente..
    • Anonimo scrive:
      PostePay
      Veramente esistono carte di credito ricaricabili che sono MOLTO vantaggiose.Non per fare pubblicità, ma PostePay delle Poste Italiane è, da questo punto di vista, fantatisca.Paghi 5 euro per farla e 1 euro a ricarica.Ed è accettata come una carta VISA, quindi accettata praticamente OVUNQUE. Non so, fate un po' voi........
      • Anonimo scrive:
        Re: Soluzione più efficace
        Sarebbe ancora più semplice che Telecom disattivasse di default tutte queste numerazioni, e che l'utente che vuole usarle dovesse richiedere l'attivazione esplicitamente (e non il contrario, come avviene ora!)In questo modo, se non altro, chi usa nuemrazioni a valore aggiunto lo farebbe con piena consapevolezza... no?(poi voglio vedere in quanti le userebbero!!!...)
  • Anonimo scrive:
    When the shit hit the fan
    Nel loro tentativo di buttare sterco sul ventilatore quelli di PayWebItalia dicono una serie impressionanti di stupidaggini. Da quando dicono che un applet java è invasiva e pericolosa (una applet java è *l'unica* tecnologia NON invasiva di questo genere, lo sono TUTTE le altre), a finire con l'accusa di omertà del settore.Premesso che questa cosa dei dialer è una classica vergogna all'italiana, dov'erano quelli di PayWebItalia quando i il loro "colleghi" di mercato (secondo loro disonesti) proponevano dialer da 3 euro al minuto a ignari pensionati che avevano appena connesso il PC a internet?Prima fanno la predica da "casti e puri" e si scagliano contro i siti esteri, poi nelle loro pagine trovi un area riservata a come aggirare il problema provider che non vogliono contenuti porno o altri contenuti (dialer) di dubbia legittimità, con provider guarda caso americani.Una vera istruzione alla creazione di truffe, perche sono tutti provider con risorse e banda ridicoli nel caso si voglia offrire un servizio "vero", ovvero che valga i soldi che uno paga. E' evidente che sono server per mettere su dei finti servizi, delle trappole per tordi.Morale: tecnicamente sono degli incompetenti, dal punto di vista del marketing sono incapaci, e adesso che si è rotto il loro "giochino succhiasoldi", quelli di PayWay con un comportamento che ha dell'infantile gridano "ha iniziato prima lui".CiaoBibo
    • Anonimo scrive:
      Re: When the shit hit the fan

      Da quando dicono che un applet java è
      invasiva e pericolosa (una applet java è
      *l'unica* tecnologia NON invasiva di questo
      genere, lo sono TUTTE le altre), a finire
      con l'accusa di omertà del settore.Beh ma e' verotutti quelli che si sono arricchiti con i dialer,c ompresi i grandi distributori, non facci nomi, che hanno davvero completamente stravoltoi propri bilanci, beh loro zitti zitti sono andati avanti finche' potevano e poi via, tutti controBello schifo
  • Anonimo scrive:
    ma voi di PI non avete altro da fare ?!?
    di subject
  • Anonimo scrive:
    "la nostra burla" PI ... che vordì?
    che vorrebbe dire" la nostra burla, punto informatico, che leggiamo sempre" ??come dire, guardiamo la gente incazzata e leggiamo e ce ne fottiamo?non l'ho capita :(
    • Anonimo scrive:
      Re: "la nostra burla" PI ... che vordì?
      - Scritto da: Anonimo
      che vorrebbe dire" la nostra burla, punto
      informatico, che leggiamo sempre" ??

      come dire, guardiamo la gente incazzata e
      leggiamo e ce ne fottiamo?

      non l'ho capita :(sarebbe da chiedere a quelli che hanno fatto quel sito.. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: "la nostra burla" PI ... che vordì?
        Credo voglia dire che leggono PI trovandolo fazioso, di parte e non per niente obiettivo nel trattare l'argomento dialer.Se leggi bene gli articoli sono pieni di considerazioni personali,e questo in un articolo giornalistico non dovrebbe essere presente.Infine si riferisce a tutti coloro che qui, pur disprezzando il fatto di fare soldi in questo modo, sono invidiosi di gente che ha guadagnato 200mila euro in un anno se non di più e per tutti coloro che hanno scritto "andrete in galera" ed invece sono ai Caraibi.- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        che vorrebbe dire" la nostra burla, punto

        informatico, che leggiamo sempre" ??



        come dire, guardiamo la gente incazzata e

        leggiamo e ce ne fottiamo?



        non l'ho capita :(

        sarebbe da chiedere a quelli che hanno fatto
        quel sito.. :)
  • Anonimo scrive:
    Poche storie...
    I DIALER sono un mezzo SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per prendere soldi da gente che clicca su "ok" con troppa leggerezza.Vuoi vendere contenuti? Di' al visitatore del tuo sito di collegarsi ad un certo numero SPIEGANDO in maniera ESAURIENTE (e non in righine piccole piccole o scrivendo "300 centesimi di euro al minuto" sperando che nessuno se ne accorga) il costo del servizio e come e dove collegarsi.Se è VERAMENTE interessato seguirà le istruzioni e nessuno potrà recriminare sui costi di connessione.Neanche la polizia postale.
    • avvelenato scrive:
      Re: Poche storie...
      in italia non è legale.seguendo alla lettera tutto, dichiarando cifre di connessione e cazzi e ramazzi e mettendo bene gigante un tasto sì, e uno no, rimane comunque illecito amministrativo.che poi sia giusto o sbagliato non so. Io per esempio vorrei prendermi un iriver ift 390t, e se la telecom mi offrisse un numero da chiamare per poi accreditarmi soldi per il pagamento, ne sarei felice.penso invece che sia immorale permettere che gente faccia soldi con loghi e suonerie. Ma mi sono già innervosito decisamente quando la siae vietò la pubblicazione di suonerie previo pagamento dei diritti d'autore.se i dialeristi avessero offerto servizi utili e non cavolate già ottenibili senza dialers (vedasi loghi e suonerie) , nessuno si sarebbe arrabbiato.se i dialeristi non avessero progettato programmi sempre più invasivi, nessuno avrebbe sporto denuncia. avvelenato che in fondo è un fan del DIALERISTA EPILETTICO (troll)
      • Ekleptical scrive:
        Re: Poche storie...

        seguendo alla lettera tutto, dichiarando
        cifre di connessione e cazzi e ramazzi e
        mettendo bene gigante un tasto sì, e uno no,
        rimane comunque illecito amministrativo.Non c'è nessun illecito con gli 899 vocali, come quelli che usano tutti i portaoni da Libero a Tiscali in giù, le comapgnie telefoniche, i vari "vota chi eliminare" televisivi, Repubblica, L'Espresso, SuperEva che fa pubblicità in TV e un gozzilione di altri enti!
        penso invece che sia immorale permettere che
        gente faccia soldi con loghi e suonerie.E per quale motivo?E soprattutto, da quando la legge deve imporre la morale (tua o anche della maggioranza)?Quando lo fa si generano i mostri!Se uno sa che paga e vuole lo stesso la cosa, per quale motivo dovrebbe essergli impedito di comprarla?Le cose assumono valore in quanto la gente è disposta a comprarle.
        • Anonimo scrive:
          Re: Poche storie...

          Se uno sa che paga e vuole lo stesso la
          cosa, per quale motivo dovrebbe essergli
          impedito di comprarla?
          Le cose assumono valore in quanto la gente è
          disposta a comprarle.Azz... allora Do Nascimento ha fatto male a "rendersi irreperibile" alle forze dell'ordine...levelineee!
      • Anonimo scrive:
        Re: Poche storie...
        - Scritto da: avvelenato
        in italia non è legale. ma cosa stai dicendoooo?Persino il ministro gasparri (criticabilissimo per altre affermazioni) ha ribadito che non c'e' alcun illecito amministrativo nell'attuare numerazioni a pagamento con i dialer.Sono state create apposta delle nuove norme cioè una finestra grande con caratteri non piccolissimi, con scritto il costo della chiamata e la durata massima, deve essere scritto vietato ai minori di 18 anni. Ovviamente ha specificato che gli unici dialer illegali in italia sono quelli automatici e quelli che impostano l'899 come connessione predefinita.Chiaro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Poche storie...
      Non credo che cambi molto tra lo spiegare come si fa una connessione ad un numero particolare e il mettere un dialer ben "descritto". I meno smaliziati (molti, troppi..) non si rendono conto che mettere una connessione con un numero extraurbano gli costa molto di piu' che un numero distrettuale. Te lo dico xe' avendo installato molti pc con tanto di dischettino "free internet by tim/wind/providerqualsiasi", la domanda piu' classica e' sempre stata "Ma uso un numero qualsiasi della lista vero ? tanto e' sempre UNA CHIAMATA INTERNETTE !"...Siamo nel paese dei furbi..e chi si accorge di aver speso un capitale in suonerie(!)o in donnine nude (^_°) è molto motivato a cavalcare l'onda lunga della protesta. PAYWEBitalia ha fatto benissimo a lamentarsi. Anche io ovviamente sono contro i dialer "infami", visto che se non era per la adsl pur avendo una famiglia discretamente informatizzata,son bastati 5 giorni di ferie per trovarmi 4 dialer del tipo "loghi e suonerie" e nessuno che si ricordava il click fatto... pero' i dialer "regolari" non vedo che fastidio diano. La gente clicka senza leggere ? problema loro. La gente NON clicka e si installa il dialer ? bene .. puniamo chi l'ha messo in giro. Non difendiamoci sempre con la malafede degli altri, ma pensiamo ad essere un po' piu' coerenti e meno superficiali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Poche storie...
      - Scritto da: Anonimo
      I DIALER sono un mezzo SOLO ed
      ESCLUSIVAMENTE per prendere soldi da gente
      che clicca su "ok" con troppa leggerezza.
      Vuoi vendere contenuti? Di' al visitatore
      del tuo sito di collegarsi ad un certo
      numero SPIEGANDO in maniera ESAURIENTE e scusami domanda le autorità dovrebbero accorgersci della presunta illegalità (ed iniziare ad indagare) dopo anni di diffusione del dialer con connessione a numerazione 709 ?finora è stato reso possibile collegarsi ai 709 ora che succede .... è tutto poco chiaro....sarà forse che mammatelecom sta tramando un modo per continuare ad arricchirsi a spese degli utenti ????saluti lohackzzZ
Chiudi i commenti