Virus writer, altri arresti in arrivo?

Oltre all'autore di Sasser è stato individuato anche l'abile creatore di Phatbot. Voci parlano di un possibile smantellamento dei writer di Skynet, quelli di Netsky. Cybercop al lavoro


Roma – Sono ore frenetiche, queste, per i cybercop che stanno indagando su alcune delle più preoccupanti epidemie di virus informatici, una attività che ha portato nelle scorse ore non solo al già raccontato arresto dell’autore di Sasser ma anche a quello di Phatbot e Agobot .

Se nel caso di Sasser ci si trova dinanzi ad un giovane di 18 anni capace di produrre un codice penetrato in centinaia di migliaia di computer, nel caso di Phatbot si parla di un writer considerato particolarmente abile dagli esperti. Sebbene siano entrambi tedeschi, tra i due autori arrestati nelle medesime ore potrebbero non esserci collegamenti ovvi, anche se, viste le voci che si rincorrono, un collegamento non è da escludere. Si parla infatti di una imminente azione che nelle prossime ore potrebbe mettere al tappeto quelli di Skynet , la crew di virus writer che ha rivendicato la creazione di worm a larghissima diffusione come la lunga serie di Netsky .

Da tempo Skynet è al centro delle attenzioni dei cybercop, da quando quella crew ha ingaggiato una guerra di worm contro altri virus writer, nello specifico gli autori di Beagle e delle sue varianti, anche questi ultimi codici capaci di infilarsi in migliaia di macchine (vedi il lancio di SalvaPC Beagle si fa in 4 ).

Contro l’autore di Sasser ha giocato un ruolo importante la taglia da 250mila dollari che Microsoft si è impegnata a consegnare a chi avesse fornito informazioni utili all’individuazione dell’autore del worm. L’unico motivo che probabilmente risparmierà al giovane la galera è il fatto che quando ha scritto il worm non era ancora maggiorenne.

Secondo gli esperti di Sophos , l’individuazione dell’autore di Sasser, così come il fermo del programmatore 21enne che ha creato Phatbot potrebbero portare “agli arresti più significativi nella storia del crimine informatico”. “Non sarò sorpreso – ha spiegato ai reporter un consulente Sophos – se a breve vi sarà una sequela di arresti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: digitale terrestre =pluralismo?????
    Non entro nel merito all'aspetto politico e pertanto di opinione del messaggio quanto invece mi preme sottolineare il fatto che ciò che dici in merito alla proprietà delle frequenze è errato.Secondo il DL del 23 gennaio 2001 la "sperimentazione" deve consentire per almeno il 40% delle frequenze l'accesso ad operatori terzi rispetto al concessionario e la "concessione" per le frequenze di trasmissione digitale non prevede una conversione in digitale degli attuali concessionari quanto una riassegnazione in base a precisi criteri.In particolare la Delibera n. 435/01 della AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni), prevede che per la fornitura dei programmi televisivi e dati destinati alla diffusione in tecnica digitale su frequenze terrestri, della durata di 12 anni, venga concessa a tutti i soggetti che rispondano a determinati requisiti tecnici e economici, allo stesso modo anche gli operatori di rete devono presentare domanda per l'assegnazione delle licenze.La licenza però non porta automaticamente alla concessione visto che le frequenze sono limitate.Qualora tu fossi a conoscenza di cose diverse ti invito cordialmente ad argomentare con più pecisione Bye, F.

    1)interattività
    2)pluralismo.

    --interattività.:
    :@esite grazie alla connessione telefonica
    ed a una chiamata che ha un costo. Il
    collegamento è unidirezionale, come
    nella televisione Analogica. Per chi in
    casa ha piu televisori deve avere insieme
    :'(un ricevitore digitale(set-top-box) ed
    una linea telefonica.

    ---pluralismo
    dal forzista e poco Onorevole Gasparri, il
    DVB-T è stato venduto come una
    grande opportunità di pluralismo
    dell'informazione. Se analizziamo come
    funziona il sistema di diffusione potremmo
    capire se ciò è vero. La
    televisione digitale avrà per ogni
    frequenza, quindi uno larghezza di banda
    simile alla analogica, la
    possibilità di trasmettere da 8 a 11
    canali contemporaneamente grazie ad un
    commutatore (multiplex). Chi vorrà
    trasmettere dovrà passare in un
    canale del multiplex e quindi pagare chi ha
    in concessione la frequenza. Tutto cio
    è simile a quanto accade per la
    telefonia fissa dove telecom proprietaria
    dell'ultimo miglio decide i costi e tempi di
    intervento, si pensi a quanto accade per la
    ADSL. Il tanto decantato libero mercato
    è questo? Partendo dal presupposto
    che chi ha occupato le frequenze per la TV
    analogica, vedi Rai e Mediaset per la
    diffusione nazionale, non le lascierà
    certo a disposizione altrimenti a cosa
    sarebbe servita tutta la corsa per salvare
    rete4? Tanto per ricordare i rischi che si
    stanno correndo ricordimoci quanto è
    successo a Dario Fò nello spettacolo
    "Anomalo bicefalo" dove venne trasmesso via
    satellite senza audio.!!!!!!
    ciao a tutti
    Meditiamoci gente su quanto sta accadendo
  • DKDIB scrive:
    Sapete se...
    Sapete se esistono "box interattivi" ke invece del 56k dispongono d'uno slot PCMCIA in cui inservi un adattatore/modem per sfruttare la connessione ad Internet di gia' si dispone?Va bene ke gli utenti col V.92 o senza connessione ad Internet sono la quasi totalita', ma non sono certo gli unici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapete se...
      - Scritto da: DKDIB
      Sapete se esistono "box interattivi" ke
      invece del 56k dispongono d'uno slot PCMCIA
      in cui inservi un adattatore/modem per
      sfruttare la connessione ad Internet di gia'
      si dispone?

      Va bene ke gli utenti col V.92 o senza
      connessione ad Internet sono la quasi
      totalita', ma non sono certo gli unici.E a che ti serve?Col box interattivo non vedi internet...Accedi alle pagine per votare se ti piace un cantante o un altro... O la velina A al posto della velina B.O magari per confermare la scelta di un film nella TV On-Demand (dove paghi il film richiesto...)Per l'upgrade del firmware...Per pagare una bolletta o pagare l'abbonamento alla PayPerView.O magari per dare il proprio contributo alla raccolta fondi per qualche associazione benefica (la cosa più utile che possa fare un decoder).Le possibilità sono tante, ma la navigazione è infima...Ci sono in giro due decoder che hanno anche una buona interfaccia e browser per navigare in Internet (con la tastiera ad infrarossi) e sono di FASTWEB.Con Fastweb se compri i decoder che hanno pure internet, ti passano la ricezione da 2048Kbit/sec a 4096 Kbit sec... per poter avere sufficiente larghezza di banda per vedere i canali della TV digitale e fare internet sul computer.MA i Decoder fastweb NON ripeto NON si collegano SUL COMPUTER... il decoder Digitale Fastweb è solo TV (lo colleghi alla TV di casa)Non mi ricordo di che marca sono. Li ho visti sul loro sito. Hanno il vantaggio che quando guardi la TV non passi per l'antenna di casa.E' come se avessi la TV via cavo e perciò sono ASSOLUTAMENTE SENZA DISTURBI dovuti al maltempo.Per tutti gli altri e per avere un modem decente sul Decoder ti conviene attendere la prox generazione di decoder.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sapete se...

        MA i Decoder fastweb NON ripeto NON si
        collegano SUL COMPUTER... il decoder
        Digitale Fastweb è solo TV (lo
        colleghi alla TV di casa)Ne sei sicuro? F.
  • eaglex scrive:
    digitale terrestre =pluralismo?????
    ho letto mail entusisti di persone che vedono una grande novità dal punto di vista tecnico, in parte è vero vedi riduzione dell'inquinamento elettromagnetico, qualità del video etc.. ma ci sarebbero alcuni punti da smitizzare e spero che possano essere argomenti su cui riflettere:1)interattività 2)pluralismo.--interattività.::@esite grazie alla connessione telefonica ed a una chiamata che ha un costo. Il collegamento è unidirezionale, come nella televisione Analogica. Per chi in casa ha piu televisori deve avere insieme :'(un ricevitore digitale(set-top-box) ed una linea telefonica.---pluralismodal forzista e poco Onorevole Gasparri, il DVB-T è stato venduto come una grande opportunità di pluralismo dell'informazione. Se analizziamo come funziona il sistema di diffusione potremmo capire se ciò è vero. La televisione digitale avrà per ogni frequenza, quindi uno larghezza di banda simile alla analogica, la possibilità di trasmettere da 8 a 11 canali contemporaneamente grazie ad un commutatore (multiplex). Chi vorrà trasmettere dovrà passare in un canale del multiplex e quindi pagare chi ha in concessione la frequenza. Tutto cio è simile a quanto accade per la telefonia fissa dove telecom proprietaria dell'ultimo miglio decide i costi e tempi di intervento, si pensi a quanto accade per la ADSL. Il tanto decantato libero mercato è questo? Partendo dal presupposto che chi ha occupato le frequenze per la TV analogica, vedi Rai e Mediaset per la diffusione nazionale, non le lascierà certo a disposizione altrimenti a cosa sarebbe servita tutta la corsa per salvare rete4? Tanto per ricordare i rischi che si stanno correndo ricordimoci quanto è successo a Dario Fò nello spettacolo "Anomalo bicefalo" dove venne trasmesso via satellite senza audio.!!!!!!ciao a tuttiMeditiamoci gente su quanto sta accadendo
  • Anonimo scrive:
    Digitale terrestre ammazza ADSL
    Il digitale terrestre e' un grosso freno per il progresso.I finanziamenti pubblici che sono stati assegnati per farlo decollare RUBANO i fondi che dovrebbero essere investiti per l'espansione dell'ADSL (il vero progresso).Come conseguenza, molti italiani viaggiano con il 56k a condizioni inaccettabili.Boicottiamo il digitale terrestre, NON compriamo il decoder!
    • Anonimo scrive:
      Re: Digitale terrestre ammazza ADSL
      E' chiaro che tra un sistema che permette alla gente di essere parte attiva dell'informazione (ADSL, internet insomma) ed uno dove e' limitata a rimanere parte passiva (percio' subire la LORO informazione) le lobby investono nella seconda.... Nell'ADSL investono (oggi) quel tanto che basta per spremerci qualche soldino in +..... meno ne avranno come ritorno economico e meno riusciremo ad usarla...
  • Anonimo scrive:
    Nessuno ferma le pubblicità ingannevoli?
    Non ho ancora visto una pubblicita' seria e veritiera sul digitale terrestre. Perfino la Marcuzzi che si atteggia da paladina del popolo conducendo le iene ora si presta a promuovere quella schifezza chiamata digitale terrestre.Parlo di pubblicita' ingannevole perche' le cose tralasciate sono parecchie:- la copertura e' scarsa: ad esempio in romagna e' quasi assente: si ricevono solo 5-6 canali: i 3 rai e 2 canali fantoccio messi li alla svelta per poter dire "un sacco di canali in piu'" (1 di sport e uno di musica o una cosa del genere). I canali mediaset non si ricevono.- gratuito? ok, ma fino a quando? la presenza di uno slot per smart card non lascia dubbi: in futuro i pochi canali decenti del DT saranno a pagamento. Il resto del palinsesto sara' popolato da cartomanti, esperti di lotto, servizi di chat + o - erotici e poco altro. Ne avevamo davvero bisogno?Ci ritroveremo con 100 canali di cui quelli interessanti saranno una decina, e la meta' di questi apparterra' sicuramente al gruppo di mediaset.- interattivita'? certo, ma a pagamento, altrimenti il cavo al telefono cosa ci sta a fare? Gia' vedo una generazione di teenagers cresciuta votando "amici" direttamente col telecomando del DT, o che risponde alle domande di passaparola (se indovini non vinci nulla, ma intanto paghi per poter rispondere, wow, stupendo!!) L'interattivita' del digitale serve solo per fini di marketing, per vendervi nuovi "servizi" (che parolona, meglio dire giochini) di cui non avete assolutamente bisogno. Scordatevi servizi seri tipo biblioteche online, o accesso ad enti comunali ecc, non succedera' mai perche' non ne avrebbero un ritorno economico. In compenso pero' avrete la possibilita' di dire la vostra opinione (pagando) su questioni di vitale importanza come scegliere fra Ascanio e Patrick.C'erano una volta le ditte che pagando facevano ricerche di mercato per conoscere l'opinione dei consumatori, ma un bel giorno i consumatori decisero di pagare le ditte per poter esprimere il proprio pensiero....saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno ferma le pubblicità ingannevoli?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno ferma le pubblicità ingannev
      Approvo in toto il tuo intervento.Complimenti vivissimi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno ferma le pubblicità ingannevoli?
      Come dire....... BINGO!Il tuo discorso non fa' una grinza.Grande!
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno ferma le pubblicità ingannevoli?
      Condivido appieno, e' lo stesso mio pensiero.Siamo allevati per diventare "consumatori"... come galline da uova... o vacche da latte... perlomeno il loro bel "canone TV" (che in realta' e' una tassa) da me non lo hanno mai preso :-)
  • Anonimo scrive:
    Gioite!
    Ecco le uniche innovazioni vere che saranno garantite dal digitale terrestre:1) tutti i televisori portatili andranno nel bidone2) tutte le famiglie dovranno comprare 1 decoder per ogni televisore (auguri a chi in casa ne ha 4- o 5)3) Emilio Fede continuerà ad ammorbarciIo mi tengo la parabola e mi guardo un po'di canali esteri. Il decoder lo lascio agli entusiasti delle finte innovazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioite!

      Io mi tengo la parabola e mi guardo un po'di
      canali esteri. Il decoder lo lascio agli
      entusiasti delle finte innovazioni.così facendo dovrai:1) buttare il televisore portatile2) comprare un decoder/ricevitore per ogni tv, anzi, calare un cavo dalla parabola per ogni ricevitore3) continuerai a vedere Fede perché sul satellite c'è già da anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gioite!
      Io continuero' a tenermi la mia unica e scassata televisione, senza DT e senza parabole, e senza pagare quella tassa disgustosa mascherata da "canone".... Continuero' a gurdare felice la televisione per ore e ore senza mai cedere alla tentazione di accenderla...:-) :-)
  • Anonimo scrive:
    Prova scientifica di imbecillità..
    Hai comperato il DIGGITALE TERRESTRE? Bene sei un imbecille... senza appello, senza ma o forse...Vediamo le ragioni...1) Perchè abboccando alle televendite ed ad una pubblicità ingannevole hai scioccamente creduto di trovarti un prodotto innovativo e sommamente valido, ma quando lo hai acceso (se si è acceso... ) hai malauguratamente scoperto che eri incappato nella solita sola.. Ora fa parte della tua collezione privata, messo nella vetrinetta tra il Tesmed e lo Scioglipancia.2) Perchè credendo di risparmiare ben 150? e lodando il governo che grazie alla sua generosità ti ha elargito il contributo, dopo decenni di felice abusivismo hai sottoscritto l'abbonamento Rai...3) Perchè per te il Contributo Statale non viene dalle tue tasche, non viene sottratto da fondi necessari a rattoppare bisogni ben più urgenti, ma giunge dal Cielo o meglio dal patrimonio personale del Divino di Arcore.4) Perchè non ti sei accorto che tutto il paese oramai è patrimonio personale del Divino. 5)Perchè non ti perdi un TG4 nemmeno morto, sperando che un giorno Emilio Fede ti faccia l'occhiolino in ringraziamento.6) Perchè quando sei tornato al negozio per lamentarti che non prendeva nessun canale, ti hanno mandato un tecnico a modificare l'antenna.. ora vedi bene... ancora meglio vedi la fattura del tecnico a tuo carico.7) Perchè finalmente puoi vedere tutti i canali che hai sempre sognato direttamente sul tuo TV, come la fattoria , Il sole 24 ore, in modo più interattivo e pensa che tra uno o due anni ti dirannno che lo devi cambiare... pensa con le prossime generazioni di decoder potrai navigare in internet e magari mungere la mucca da casa... Fantastico!8)Perchè quando toglieranno le tv via etere, per sostituirle con quelle diggitali, tu sarai già avanti con la tua bella tesserina da infilare nel decoder, chiedendoti.. ma non era senza canone?! 9) perchè ora vivi in un mondo dove tutti pagano il canone rai, dove internet sembra un acquario per pesci, e dove tu hai finalmente realizzato te stesso.Puoi negare di essere di essere un imbecille?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Prova scientifica di imbecillità..
      sono perfettamente d'accordo... in più, ci aggiungerei che secondo una inchiesta giornalistica indipendente (ne esistono ancora) di un magazine del settore, attualmente in italia sono in vendita solo 2 tipi di box digitale (i meno interattivi, mentre il terzo tipo è il più avanzato e costa 300 euri...); poi ci sarebbe da dire dei costi occulti: 90 volte su 100 bisogna adattare l'antenna o comunque l'impianto di ricezione (per il digitale ci vuole un segnale pulito, e per questo la ricezione deve essere migliorata attraverso interventi sull'antenna...)...per tacere dell'assurdità economica ed anticoncorrenziale di consentire l'ingresso nel mercato del digitale terrestre ai protagonisti del duopolio (?) analogico, affinché dall'alto della loro posizione dominante possano perpetuarla anche nella nuova piattaforma... tutto cio' è davvero disgustoso...:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Prova scientifica di imbecillità..

      1) Perchè abboccando alle televendite
      ed ad una pubblicità ingannevole hai
      scioccamente creduto di trovarti un prodotto
      innovativo e sommamente valido,Sapevo benissimo quello a cui sarei andato incontro, il mio scopo era quello di ricevere MTV e LA7 con una qualità maggiore del satellite e del terrestre che non arriva granchè bene da me ... obbiettivo raggiunto :)anche se la qualità non è eccellente, ma è decisamente meglio di come le ricevevo prima.Il resto dei canali non mi interessava visto che li prendo via sat con una qualità migliore.Secondo scopo: curiosità di vedere che cavolata era l'interattività.
      ma quando lo
      hai acceso (se si è acceso... )miracolosamente si è acceso e miracolosamente ha funzionato che l'auto sintonia .
      messo nella vetrinetta
      tra il Tesmed e lo Scioglipancia.mai comperato nulla del genere ...;)
      2) Perchè credendo di risparmiare ben
      150? e lodando il governo che grazie alla
      sua generosità ti ha elargito il
      contributo, dopo decenni di felice
      abusivismo hai sottoscritto l'abbonamento
      Rai...abbonamento rai in regola da sempre, se non ci fosse stato "l'incentivo" sucuramente non lo avrei preso.Comunque sarebbe costato in ogni caso meno di motorizzare la parabola per ricevere i 2 canali sopracitati, ma non sarebbe valso la pena.

      3) Perchè per te il Contributo
      Statale non viene dalle tue tasche, non
      viene sottratto da fondi necessari a
      rattoppare bisogni ben più urgenti,
      ma giunge dal Cielo o meglio dal patrimonio
      personale del Divino di Arcore.he he ... visto che c'era perchè non approfittarne ? se non lo avrei usato io lo avrebbe usato un altro visto che sono un numero limitato, per ora almeno.

      4) Perchè non ti sei accorto che
      tutto il paese oramai è patrimonio
      personale del Divino. E questa è una tristezza

      5)Perchè non ti perdi un TG4 nemmeno
      morto, sperando che un giorno Emilio Fede ti
      faccia l'occhiolino in ringraziamento.rete 4 la vedo male e sul DDT non la prendo ... il TG4 non lo vedo penso da qualche anno

      6) Perchè quando sei tornato al
      negozio per lamentarti che non prendeva
      nessun canale, ti hanno mandato un tecnico a
      modificare l'antenna.. ora vedi bene...
      ancora meglio vedi la fattura del tecnico a
      tuo carico.Mi arrangio da solo se c'e' bisogno

      7) Perchè finalmente puoi vedere....già risposto prima

      8)Perchè quando toglieranno le tv
      via etere, per sostituirle con quelle
      diggitali, tu sarai già avanti con la
      tua bella tesserina da infilare nel decoder,
      chiedendoti.. ma non era senza canone?!Potrebbe essere una buona scusa per non pagare l'abbb. rai ... ora non possono supporre che la guardo lo stesso senza avere l'abbonamento.;)

      9) perchè ora vivi in un mondo dove
      tutti pagano il canone rai, direi corretto, per colpa di chi vuole vedere a sbaffo stanno succedendo cose mooolto brutte sul sat :@:@:@:@:@:@
      Puoi negare di essere di essere un
      imbecille?!Certamente che lo nego !Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Prova scientifica di imbecillità..
      Sono generalizzazioni "imbecilli" dovute all'arroganza di chi crede di sapere tutto. Io come molte altre persone, ho acquistato il DT per altre ragioni ... Per la cronaca con pochi euro in più una tantum vedo la tv che prima vedevo male ... meno del costo di un antennista.- Scritto da: Anonimo
      Hai comperato il DIGGITALE TERRESTRE? Bene
      sei un imbecille... senza appello, senza ma
      o forse...
      • DKDIB scrive:
        Re: Prova scientifica di imbecillità..
        Anonimo wrote:
        Io come molte altre persone, ho acquistato il DT per altre
        ragioni ... Per la cronaca con pochi euro in più una tantum
        vedo la tv che prima vedevo male ......Certo, ora salta fuori ke tutti stan prendendo il decoder per il digitale terrestre solo per vedersi La7 (e le cretinate di MTV Italia), probabilmente pure a scatola kiusa perke' non lo si e' mai ricevuto.Ahahahahahahahahah!!!Si', ok: potrebbe anke essere una buona ragione, ma parlare di "casi isolati" sarebbe persino eccessivo.D'altro canto, se uno non e' coperto dal segnale delle emittenti Telecom Italia mi pare insolito ke sia coperto dal digitale terrestre.___A quando ki sosterra' d'aver preso il decoder per ricevere i canali ke vengono trasmessi gratuitamente via satellite (RaiNews24, RaiSport, ...)?
    • DKDIB scrive:
      Re: Prova scientifica di imbecillità..
      Anonimo wrote:
      [...]
      Puoi negare di essere di essere un imbecille?!Il fatto ke imbella potrebbe anke essere opinabile (un avvocato bravino dovrebbe riuscirci).Di certo non puo' negare di non esistere, dato ke non pensa (il ke invece e' oggettivo).
    • testmed scrive:
      Re: Prova scientifica di XXXXXXXXXtà..
      Ma digitale non ha una sola g?
  • Anonimo scrive:
    Prima togliete almeno un tv a Berlusconi
    poi non dubitero' che il digitale terrestre sia stato fatto per innovare=)
  • Anonimo scrive:
    LA TORTA PUBBLICITARIA
    E' SEMPRE QUELLA ...a meno che le aziende producano prodotti di merxa per investire di più in pubblicità ...se la torta e' sempre quella ....preparatevi a molti canali di scadentissima qualità ....elettrodi dulle kiappe forever A quel punto paghero' volentieri Murdoch e la sua Sky e il nano se la prenderà nel pulipù alla grande salutiun pinco pallino qualsiasi
    • DKDIB scrive:
      Re: LA TORTA PUBBLICITARIA
      Anonimo wrote:
      A quel punto paghero' volentieri Murdoch e la sua Sky

      e il nano se la prenderà nel pulipù alla grandeAnke Mediaset produce canali ke vengono poi trasmessi all'interno della piattaforma di Sky Italia.Si kiama "diversificazione dell'offerta" ed e' la stessa ke adotta Sony con la musica: sia ke sopravviva un solo mercato o ke lo facciano entrambi (con un volume d'affari qualunque), la competitivita' dell'azienda rimane pressoke' immutata.
  • Anonimo scrive:
    incentivo, lo danno ancora, come averlo?
    domanda da (troll) :$
  • logitech scrive:
    Finalmente un po' di innovazione
    Finalmente qualcuno fa onore al DT!Ho già adocchiato una scheda PCMCIA con: ricevitore dvb-t: la infilo e ho una televisione nel PC ovunque: dalla mia stanza la treno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente un po' di innovazione
      che bello, potrai guardare la fattoria anche al gabinetto!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente un po' di innovazione
        - Scritto da: Anonimo
        che bello, potrai guardare la fattoria anche
        al gabinetto!!!!!No, io non ho le tue abitudini.In compenso, visto che cambio casa molto spesso, potrò evitare di trasportare (e soprattutto di comprare!) videoregistratore, Tv etc.: basta il portatile (che tra l'altro ha uno schermo molto migliore di tutti i catorci di televisori che rifilano nelle case da affittare agli studenti).
        • Anonimo scrive:
          Re: Finalmente un po' di innovazione
          Beh, quando la compri fai un fischio, e riposta su come si vede .... mentre giri per il mondo; sono curioso
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente un po' di innovazione
            - Scritto da: Ilruz
            Beh, quando la compri fai un fischio, e
            riposta su come si vede .... mentre giri per
            il mondo; sono curiosoSe non sta in centro città la vedrà una ciofeca...Il segnale digitale ha bisogno di un ALLINEAMENTO MIGLIORE DI QUELLO DEL SEGNALE ANALOGICO col risultato che si deve chiamare l'antennista per posizionare meglio l'antenna...POI AL LIMITE TI DEVI METTERE UNA SECONDA ANTENNA... per vedere i canali di cui hai perso l'orientamento raddrizzando la prima... :D :D :DNon so se c'è da ridere o da piangere... :'( : :|Comunque all'inizio solo nei centri cittadini aumenteranno la potenza dei segnali per dare giusto la qualità del segnale che si aveva in analogico... e per giustificarsi che devono per legge raggiungere il fatidico 50% dei telespettatori.Risultato:+ inquinamento elettromagnetico+ spesa elettricità per i ripetitori- visione in periferia finché non si ricorderanno anche di quei poveri cristi che stanno lontani dal centro...Paradossalmente andranno bene le piccole comunità rurali che fino ad ora sono servite da un solo ripetitore!
          • logitech scrive:
            Re: Finalmente un po' di innovazione
            Bhe, questo è il prodotto:http://www.scmmicro.com/dvb/terrestrial.htmlNon è ancora uscito sul mercato, quindi per ora sono solo parole, ma l'idea di avere un solo strumento come PC-TV-LettoreMultimediale-RegistratoreDigitale mi alletta molto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente un po' di innovazione
            - Scritto da: logitech

            Bhe, questo è il prodotto:[...]
            Non è ancora uscito sul mercato,
            ma l'idea di avere un solo strumento come
            PC-TV-LettoreMultimediale-RegistratoreDigitalNon è ancora uscito ed è già obsoleto credo...Quello della serie MEDIAMASTER di NOKIA (serie mediamaster che vorrebbe essere il punto mediatico unico e centrale per tutta la casa) che non è ancora uscito è decoder satellite CHE HA ANCHE TV D.T. e l'HD incorporato (quest'ultima opzione volendo)Perché non lo fanno ancora uscire?Forse perché ci devono prima ammollare quelli di vecchio tipo già inutili e obsoleti?Mah... ci fregano due volte se poi ci vengono a dire che quello che abbiamo acquistato è obsoleto e pretendono di farcene comprare un'altro più evoluto ( e più costoso)!Quello tuo PCMCIA è bellino, ma se devo prenderne uno io lo prendo PCI per il computer fisso... e comunque aspetto che la Jeppsen faccia uscire la scheda PCI all-in-one per il digitale sia terrestre che satellite pure sui PC come sta per fare Nokia per l'home consumer.
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente un po' di innovazione
            Scusa, nel messaggio che ho scritto non si capisce che il Nokia Mediamaster all-in-one è quello per gli apparecchi casalinghi e quello Jeppsen all-in-one è quello per i computer.Uno è per la casa e per la TV che già c'è e l'altro per il computer.Scusate tutti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Finalmente un po' di innovazione

            Paradossalmente andranno bene le piccole
            comunità rurali che fino ad ora sono
            servite da un solo ripetitore!..e che da un giorno all'altro si ritrovano senza il segnale analogico, (viva la sperimentazione!) impiegando una settimana a capire perchè non riescono più a ricevere quei quattro canali che ricevevano fino al giorno prima. Vallo a spiegare alla vecchietta di turno quel che è successo...:@
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente un po' di innovazione
      Esiste anche in analogico (PCI , USB , PCMCIA ) e funziona anche con un pezzo di filo per antenna , quello digitale richiede una antenna vera e propria ed un segnale da forte a fortissimo ...dubito molto che in treno vedrai qualcosa ...
    • DKDIB scrive:
      Re: Finalmente un po' di innovazione
      Logitech wrote:
      Ho già adocchiato una scheda PCMCIA [...]Senza dubbio e' una gran bella cosa... me ke c***o ci guardi?! o_OFra l'altro senza lettore di smart card (basato su quale standard? Per questo bisognera' aspettare la fine della sperimentazione...) avrai accesso solo ai canali non crittati (spero prorpio ke possano integrare tutto in un'unica skeda).
  • Anonimo scrive:
    ma gli altri non usano soldi pubblici
    si sentiva il bisogno di un digitale terrestre?no e lo dimostra il fatto che prima della questione rete4 nessun privato si sognava di investirci soldi.ora invece tra contributi ai decoder e nuovi ripetitori digitali il 90% degli investimenti viene coperto da denaro pubblico (nostro) nella speranza che i risparmi in infrastrutture possano invogliare la nascita di nuovi canali.insomma, per farla nascere questa benedetta tv digitale bisognava drogare il mercato, peccato che per farlo si siano usati i nostri soldi.
  • Anonimo scrive:
    la Gasparri è stata riproposta...
    tale e quale e firmata da Ciampi. Che delusione!E l'opposizione, sempre pronta ad organizzare manifestazioni per la libertà di questo e di quello non mi è sembrata particolarmente sconvolta dal fatto che le regole della libertà e pluralismo dell'informazione siano state palesemente violate, a partire dalla storia ben poco pubblicizzata di Rete 4, ch occupa abusivamente una frequenza contro una sentenza della Corte Costituzionale
    • Anonimo scrive:
      Re: la Gasparri è stata riproposta...
      ciampi non poteva non firmarla ... purtroppo ...a meno che non fosse stata talmente modificata da trasformarla di fatto in un testo nuovo.ma si sa che essere al di fuori della legge in italia paga molto di più che non rispettarla ... (evasori di tutto il mondo ... traslocate in italia !!!)
    • Anonimo scrive:
      Re: la Gasparri è stata riproposta...
      - Scritto da: Anonimo
      tale e quale e firmata da Ciampi.
      Che delusione!
      E l'opposizione, sempre pronta ad
      organizzare manifestazioni per la
      libertà di questo e di quello non mi
      è sembrata particolarmente sconvolta
      dal fatto che le regole della libertà
      e pluralismo dell'informazione siano state
      palesemente violate, L'opposizione (anzi mi pare principalmente la Lista occhetto-Di Pietro hanno già fatto ricorso alla Corte Costituzionale)e poi stanno preparando un Referendum Abrogativo...ACCORRETE E FIRMATE NUMEROSI!
      • DKDIB scrive:
        Re: la Gasparri è stata riproposta...
        Anonimo wrote:
        e poi stanno preparando un Referendum Abrogativo...

        ACCORRETE E FIRMATE NUMEROSI!Le firme per un referendum si raggiungono come niente.Il problema vero e' raggiungere il quorum dei votanti (ma qualcuno ci spera ancora?!).
        • Anonimo scrive:
          Re: la Gasparri è stata riproposta...
          - Scritto da: DKDIB

          Referendum

          Abrogativo...
          Le firme per un referendum si raggiungono
          come niente.
          Il problema vero e' raggiungere il quorum
          dei votanti (ma qualcuno ci spera ancora?!).Tra l'avere ZERO possibilità ed UNA possibilità che sceglieresti?
  • Anonimo scrive:
    Il passaggio dal terreste al digitale
    cambierà qualcosa al pensionato che lascia accesa la TV tutto il gg. per compagnia?? e al bimbo posteggiato davanti alla TV ?? o all?appassionata delle telenovele???Un pochino sì. Dopo aver appreso le conoscenze del telecomando potranno avere interattività ai giochi, ai sondaggi politici e religiosi, agli assaggi di preferenza della telenovela, insomma, potranno interagire nei limiti imposti dai servizi offerti che non possono che essere a favore delle tecniche di mercato.Ciò renderà l?utente ancora più schiavo e succube di un meccanismo imposto e condizionante di quanto può concepire Rodotà con le attenzioni riservate per internet. (?in che mani siamo?!?).Dio che tristezza in nome del marketing e degli interessi privati di chi ci governa. Io, come Avvelenato, non comprerò il decoder,La TV mi fa schifo e, nell?ipotesi che facciano andare in rovina internet più di quanto hanno già fatto con l?entrata nel web della telefonia e della televisione, vorrà dire che ricomincerò a leggere libri, ad andare qualche volta a teatro o al cinema, ma mai sottoporrò la mia intelligenza al Quinto Potere!!!:|
    • warrior666 scrive:
      Re: Il passaggio dal terreste al digitale
      Saggio, alla fine l'unica cosa che a me fa incazzare di questa iniziativa (vedendola solo come l'ennesima opera di marketing volta a far battere cassa a qualcuno interessato, decoder..) è l'idea del contributo statale.. Per cosa? Per migliorare lo stato in cui viviamo? Per la salute di tutti? No per avere una decina di canali in più con lo stesso se non peggio immondezzaio di contenuti di oggi.E poi mi fa ridere questa storia dell'interattività, è più interattivo il mio tamagochi. Si parla sempre dell'interattività del digitale terrestre dando per scontato che sia inclusa insieme al decoder, difficilmente si sottolinea la necessità che per essere interattiva il box va collegato ad una linea telefonica (canone bolletta telecom) e che quindi funzioni alla stregua di un 56k in trasmissione, che ogni volta che vorrò votare o richiedere qualcosa tramite il telecomando, dovrò fare una telefonata a pagamento, con probabile scatto alla risposta (questo lo ipotizzo). Insomma credo che avrebbero fatto meglio a dare questo incentivo per la normale piattaforma satellitare anzichè inventarsi questo anello mancante verso il futuro che è già presente..Avremmo avuto gli stessi canali e gli stessi servizi, per avere l'interattività la stessa necessità di collegarsi alla rete telefonica, con in più un sacco di opzioni già disponibili a pagamento (verranno implementate anche col digitale terrestre ma esistono già). Insomma non vedo un vero passo avanti, tutt'altro vedo un sistema che ci terrà arretrati in tutti gl'altri settori del futuro (satellite e fibra). Ognuno è libero di fare le scelte che vuole, credo sia più facile per chi non ha dimestichezza col pc, imparare una decina di tasti del telecomando.. però tutto questo con i nostri soldi, volenti o nolenti :(
      • Anonimo scrive:
        Re: Il passaggio dal terreste al digitale
        Solo un paio di appunti. Concordo sulla discutibilità del contributo statale anche se, penso, non vada inquadrato secondo un'idea di miglioramento della qualità della vita dei cittadini e in particolare dell'informazione televisiva, quanto piuttosto di un sostegno alla diffusione di una tecnologia e dell'economia che potrà (secondo alcune ipotesi) gravitarci attorno. Rispetto all'interattività non credo che il problema sia informare che sarà a pagamento, anche perché potrebbe non esserlo (immagino ad esempio un'azienda che con un numero verde permetta di accedere via TV al proprio catalogo). Quello che si è mancato di dire, forse, è proprio quanto sia gli operatori IT sia i pubblicitari in genere possano avvantaggiarsi di questo sistema moltiplicando l'offerta televisiva e facilitando l'interazione (laggasi anche profilazione) col cliente... ma del resto forse, se si fossero finanziate le imprese che producono DT, nessuno si sarebbe accorto di nulla. Bye, Francesco
  • Anonimo scrive:
    Nel frattempo ...
    Nel frattempo in un paesino, frazione di Trento hanno tagliato i canali mediaset e hanno risposto dopo essere stati contattati di mettere il digitale terrestre. Mah non era il 2008 l'ultima data per cessare la tradizionale rete televisiva ?
  • Anonimo scrive:
    Voi col modem, ma quale ADSL
    prendete il Digitale Terrestre no?!?! non vedete che cercano di far di tutto pur di farvelo passare come surrogato della banda larga?!Dai forza su, buttate nel cesso il modem e prendetevi il box interattivo. E in silenzio per favore.
  • Anonimo scrive:
    Petizione: Free Gasparri! :-)
    Io non provo rancore per Gasparri, lo assolvo totalmente, ma odio chi lo comanda approfittandosene della sua situazione.Dunque promuovo una petizione per liberare il povero Gasparri dalle grinfie dell'orco al grido di: Sì d'accordo free mandela, free valpreda e tutti gli altri ma free anche al ministro Gasparri! :-)Attivista IgnotoSupporting:GAG - Gruppo Amici GasparriMACA - Movimento Abolizione Circhi con Animali
    • Anonimo scrive:
      Re: Petizione: Free Gasparri! :-)
      - Scritto da: Anonimo
      Io non provo rancore per Gasparri, lo
      assolvo totalmente, ma odio chi lo comanda
      approfittandosene della sua situazione.
      Dunque promuovo una petizione per liberare
      il povero Gasparri dalle grinfie dell'orco
      al grido di: Sì d'accordo free
      mandela, free valpreda e tutti gli altri ma
      free anche al ministro Gasparri! :)

      Attivista Ignoto

      Supporting:
      GAG - Gruppo Amici Gasparri
      MACA - Movimento Abolizione Circhi con
      AnimaliCredo che puoi ridurre a una le tue associazioni:MAAG: Movimento Abolizione Amici Gasparri :D1. Sono in linea di principio daccordo al digitale terrestre, ma che nel 2006 mi facciano buttare i 4 televisori che ho a casa non mi trova molto daccordo ... visto che si parla di due anni da oggi.2. Il segnale analogico adesso viene captato anche da una antennina marocchina da 5 euro: siamo sicuri che il segnale digitale sara' captabile con gli stessi costi?3. Non mi interessa nessuna interattivita', posso semplicemente sperare in un nuovo tipo di sintonizzatore, che mi permetta di cambiare la scheda interna del TV senza dover comprare un macchinoso scatolotto esterno?A queste domande il Gasparri di cui sopra non ha risposto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Petizione: Free Gasparri! :-)

        2. Il segnale analogico adesso viene captato
        anche da una antennina marocchina da 5 euro:
        siamo sicuri che il segnale digitale sara'
        captabile con gli stessi costi?No! Il segnale digitale essendo composto da un treno di bit che portano più canali "compressi" è intrinsecamente più debole di un segnale analogico.Devi chiamare l'antennista perché ti allinei bene l'antenna (casalinga o condominiale) per ricevere decentemente il segnale...Poi se quell'allineamento ti fa perdere gli altri canali TV digitali perché si sono disallineati ti devi comprare una seconda e magari una terza antenna... :'(Questo problema non accade nelle grandi città dove hanno già previsto di SATURARE completamente le zone con segnali fortissimi.E scordati la favoletta che siccome è digitale non ci sono disturbi...Se c'è un temporale forte prima vedi l'immagine come una GIF o una JPEG che si carica progressivamente (tutti quadrettoni), poi se c'è veramente una piccola bufera (magari di vento, di quelle che non ti fanno vedere la TV analogica che ti appare l' "effetto neve" sullo schermo TV, non vedrai neanche quella digitale.Quando c'è maltempo forte si perde alle volte anche il segnale TV satellite.L'unico modo per non perdere mai il segnale ed averlo libero da spurie è avere la TV via cavo.Ma (corna facendo) ricordati che il nostro è un paese soggetto a inondazioni, frane e terremoti, quindi anche quella è a rischio.Però appunto se ti viene a mancare la TV via cavo è SOLO perché è successo un cataclisma, (o più semplicemente perché non hai pagato il canone).
        • Anonimo scrive:
          Re: Petizione: Free Gasparri! :-)

          Quando c'è maltempo forte si perde
          alle volte anche il segnale TV satellite.

          L'unico modo per non perdere mai il segnale
          ed averlo libero da spurie è avere la
          TV via cavo.

          Ma (corna facendo) ricordati che il nostro
          è un paese soggetto a inondazioni,
          frane e terremoti, quindi anche quella
          è a rischio.
          tu porti sfiga
        • DKDIB scrive:
          Re: Petizione: Free Gasparri! :-)
          Anonimo wrote:
          Però appunto se ti viene a mancare la TV via cavo è SOLO
          perché è successo un cataclisma, (o più semplicemente
          perché non hai pagato il canone).A meno ke uno non paghi il canone in questione con bollettino postale (???), penso proprio ke in ambo i casi il tipo avrebbe problemi maggiori ke non la mancata ricezione della TV...... ^^''
  • Carcarlo scrive:
    Pluralismo in RAI e digitale terrestre
    Il digitale terrestre è stato usato dalla maggioranza come scusa per diminuire il pluralismo in RAI. Dicendo "tanto col digitale terrestre si avranno nuovi canali, non preoccupatevi del pluralismo" si ignora il fatto che ciò non giustifica l'occupazione politica di un'azienda pubblica. La RAI non deve fare trasmissioni che vadano bene a tutti (il che è impossibile) ma fare *tante* trasmissioni in modo da accontentare tutti gli abbonati.Invece adesso abbiamo che il telespettatore di centrodestra ha tutto il palinsesto a propria disposizione (reality show, Socci, Vespa, Tg1, tg2, trasmissioni di pettegolezzo varie, 0 approfondimenti giornalistici.Il telespettatore ulivista ha Floris ed il Tg3, mentre quello di sinistra ha nel solo Report una trasmissione che possa interessargli.In poche parole una grossa fetta della popolazione è esclusa dal target RAI. Quella fetta che magari si guardava anche Santoro (ma lo guardavano anche persone di destra) e gli faceva fare la media del 18% di share (dati SIPRA-RAI), mentre NON guarda Socci che infatti fa il 5% quando gli va bene (per chi non lo sapesse Socci ha stabilito il record negativo assoluto con il 3.42% di share).La RAI ha bisogno di pluralismo ADESSO, non fra 6 anni!La RAI ha bisogno che nessuno sia escluso dai suoi palinsesti, soprattutto quando la sua trasmissione fa risultati ottimi (Santoro, Biagi e Luttazzi, tutti con record di ascolti alle spalle).Dicono che la RAI va bene? Sì certo. Non siamo fessi, i dati di ascolto sono pubblici, e sono disastrosi. Confrontate il calo di telespettatori nei TG rai 2001-2002-2003. Specialmente il TG2 ha subito un tracollo enorme.Chi ci guadagna in tutto questo? La concorrenza: Mediaset, ovvero Berlusconi. Dato che i suoi ascolti e i suoi introiti pubblicitari sono cresciuti come non mai.
    • warrior666 scrive:
      Re: Pluralismo in RAI e digitale terrestre

      Invece adesso abbiamo che il telespettatore
      di centrodestra ha tutto il palinsesto a
      propria disposizione (reality show, Socci,
      Vespa, Tg1, tg2, trasmissioni di
      pettegolezzo varie, 0 approfondimenti
      giornalistici.
      Il telespettatore ulivista ha Floris ed il
      Tg3, mentre quello di sinistra ha nel solo
      Report una trasmissione che possa
      interessargli.Beh onestamente mi sento di destra (anche se ormai ha poco senso visto che non mi riconosco più in nessun esponente ne della maggiornaza ne dell opposizione) però io report lo adoro (anche se mi causa acidità di stomaco) Non capisco perchè se uno ha certe idee politiche non debba essere aperto al dialogo e al confronto o comunque vedere trasmissioni dell'altra parte per farsi un'idea più chiara?A me onestamente non m'interessa molto di santoro, biagi o luttazzi, interessano i contenuti.. Se santoro spara cazzate tali restano, ma ci posso mettere la mano sul fuoco (sebbene l'abbia visto qualche minuto di sfuggita) che programmi come amici o i fatti vostri etc non siano altro che cazzate, e allora perchè non iniziare a sfoltire da lì? Secondo me la risposta è molto semplice, la maggior parte di noi italiani preferisce questi programmi d'intrattenimento (o rincoglionimento) piuttosto che qualcosa che li faccia pensare o dover usare un pò la testa.. Quindi perchè lamentarsi poi di pluralismo, di disinformazione, quando alla maggior parte della gente interessano gl'ultimi spettegolezzi della casa del grande fratello?
      • Anonimo scrive:
        Re: Pluralismo in RAI e digitale terrestre
        penso che il problema sia che santoro è stato sostituito da socci e i risultati dimostrano che si è trattato solamente di un operazione politica.- qualitativamente non c'è confronto, socci manco si capisce quello che dice tanto si mangia le parole, per non parlare dei contenuti e di come vengono veicolati che fanno paura tanto sono poco interessanti- economicamente un fallimento totale visto che gli ascolti sono crollati dell'80%in un paese normale qualunque azienda avrebbe licenziato socci in tronco e tutte le reti si sarebbero contese santoro per averlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pluralismo in RAI e digitale terrestre
      Io continuo a pensare che il pluralismo nell'informazione sia una gran vaccata. Ovunque si predica, si difende la propria indipendenza sostenendo che l'informazione debba essere neutrale e obiettiva e poi si vuole il pluralismo, ovvero la spartizione politica delle poltrone. Da un lato si sostiene che il proprio tg, la propria redazione è indipendente, professionale, corretta e dall'altro si vuole una lottizzazione "giusta" della televisione. Forse invece se i giornalisti la piantassero di fare politica fuori e sullo schermo e facessero meglio il loro lavoro riuscirebbero a rendere protagonisti non tanto se stessi ma l'informazione che dovrebbero fare, astenendosi per quanto possibile dal selezionare i fatti in base alla lettura politica che ne possono dare ... o almeno provandoci onestamente. Bye, F.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pluralismo in RAI e digitale terrestre
      Incredibile: ecco un altro degli acculturati orfanelli del duo Lutt&Sant resi anoressici dalla mancanza di coprofagia!La direttiva CE 95/47 è appunto una direttiva e il ministro Bersani era un bravo ministro.Non essendo P.I. un Blog o un Ente Pubblico da cui inviare a scrocco fax di propaganda vedi di superare la crisi d' astinenza e, chiarite le idee, di applicarti a comprendere nel merito lo studio del Media&Tv-Lab.
      • Anonimo scrive:
        Re: Pluralismo in RAI e digitale terrest
        - Scritto da: Anonimo
        Incredibile: ecco un altro degli acculturati
        orfanelli del duo Lutt&Sant resi anoressici
        dalla mancanza di coprofagia!
        La direttiva CE 95/47 è appunto una
        direttiva e il ministro Bersani era un bravo
        ministro.
        Non essendo P.I. un Blog o un Ente Pubblico
        da cui inviare a scrocco fax di propaganda
        vedi di superare la crisi d' astinenza e,
        chiarite le idee, di applicarti a
        comprendere nel merito lo studio del
        Media&Tv-Lab.Scusa ma che razza di risposta gli hai dato? Lui ha messo cifre e commento. Te rispondi come un burino de noartri.Santoro (Luttazzi, Biagi) aveva successo, era visto da tanta gente, perché se a te non piace io non devo avere la possibilità di vederlo?Che sei te che devi decidere i miei gusti?Voi avete Vespa, che a tutti noi fa schifo. Bene, lasciamo Vespa, ma lasciamo anche tutti quelli che NON sono come Vespa. No, invece voi volete un pensiero unico: o la si pensa come voi, o non va bene.Questo è fascismo mio caro.Comunque complimenti perché la RAI con questo CDA sta avendo un gran successone di ascolti... :-) complimenti. davvero. Fossi in Mediaset sarei stracontento.Non si capisce se siete deficienti o incompetenti. O forse entrambe le cose.
  • Anonimo scrive:
    E la HDTV?
    Perche` invece in Italia (e in Europa in genere) non si parla assolutamente di HDTV, ovvero della tv ad alta definizione? O meglio, se ne parla, ogni tanto, ma come mera ipotesi per il futuro.Invece negli USA e in Giappone e` gia` una realta` e con un ottimo gradimento del pubblico (quasi a livello del DVD, come oggetto da acquistare).Oltretutto leggendo su riviste specializzate sembra che sia proprio una rivoluzione, con una risoluzione 5 volte superiore al sistema PAL, permettendo immagini di una nitidezza fenomenale anche su schermi grandi.Sempre in ritardo, come sempre?
    • Anonimo scrive:
      Re: E la HDTV?
      - Scritto da: Anonimo
      Sempre in ritardo, come sempre?ovviamente sì :@
    • Anonimo scrive:
      Re: E la HDTV?
      la differenza fra il segnale pal e hdtv e minima, a differenza del ntsc.
      • Anonimo scrive:
        Re: E la HDTV?
        - Scritto da: Anonimo
        la differenza fra il segnale pal e hdtv e
        minima, a differenza del ntsc.La differenza è minima? Ma va?E' solo il doppio della risoluzione capirai. Da 756x512 a 1560 x 1056 circa (la cifra esatta non la ricordo) e richiede alti processi di compressione tipo MPEG
        • DKDIB scrive:
          Re: E la HDTV?
          Anonimo 2 wrote:
          Anonimo 1 wrote:

          la differenza fra il segnale pal e hdtv e minima, a differenza

          del ntsc.

          La differenza è minima? Ma va?

          E' solo il doppio della risoluzione capirai.
          Da 756x512 a 1560 x 1056 circa [...]Ehm... sicuramente in matematica andavi meglio di Anonimo 1... ma sei comunque ben lontano dalla sufficenza.La differenza e' infatti di 4 volte, non di 2! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: E la HDTV?
        - Scritto da: Anonimo
        la differenza fra il segnale pal e hdtv e
        minima, a differenza del ntsc.MINIMA ???? "a differenza del NTSC?" ma che stai a di'...NTSC = 720x480PAL = 720x576HDTV = da 1280x720 a 1920x1080 ( Euro1080, l'unico canale satellitare Europeo in HDTV trasmette a 1920x1080 )
    • Anonimo scrive:
      Re: E la HDTV?
      - Scritto da: Anonimo
      Perche` invece in Italia (e in Europa in
      genere) non si parla assolutamente di HDTV,
      ovvero della tv ad alta definizione?
      O meglio, se ne parla, ogni tanto, ma come
      mera ipotesi per il futuro.
      Invece negli USA e in Giappone e` gia` una
      realta` e con un ottimo gradimento del
      pubblico (quasi a livello del DVD, come
      oggetto da acquistare).
      Oltretutto leggendo su riviste specializzate
      sembra che sia proprio una rivoluzione, con
      una risoluzione 5 volte superiore al sistema
      PAL, permettendo immagini di una nitidezza
      fenomenale anche su schermi grandi.
      Sempre in ritardo, come sempre?Più che altro rimane nel cassetto fino a che non servirà a qualcuno per salvere qualche canale dal semioscuramento..... la stessa cosa che è successa con il digitale terrestre... siamo in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: E la HDTV?
      Per l'hdtv penso si debba cambiare televisione, e i modelli sono molto costosi (ne ho visto qualcuno in negozio sui 1500euro o +)Le convinci tu 60 milioni di persone a fare una spesa del genere? ;)- Scritto da: Anonimo
      Perche` invece in Italia (e in Europa in
      genere) non si parla assolutamente di HDTV,
      ovvero della tv ad alta definizione?
      O meglio, se ne parla, ogni tanto, ma come
      mera ipotesi per il futuro.
      Invece negli USA e in Giappone e` gia` una
      realta` e con un ottimo gradimento del
      pubblico (quasi a livello del DVD, come
      oggetto da acquistare).
      Oltretutto leggendo su riviste specializzate
      sembra che sia proprio una rivoluzione, con
      una risoluzione 5 volte superiore al sistema
      PAL, permettendo immagini di una nitidezza
      fenomenale anche su schermi grandi.
      Sempre in ritardo, come sempre?
    • Anonimo scrive:
      Re: E la HDTV?
      Ricordo che anni fa (dico 7-8 anni a memoria, ma potrei sbagliare...) c'e' stato un gran parlare di TV ad alta definizione... facevano vedere anche durante i TG grandi proclami da parte dei capoccioni RAI che dovevano investire fior di miliardi in questo progetto che ci avrebbe portato nel futuro... poi non se ne e' + sentito nulla...La mia interpretazione e' che, come per tante altre cose se pensiamo alla nostra storia, le tecnologie diventano "disponibili" per noi "consumatori" solo quando quelle precedenti ci hanno succhiato abbastanza (secondo le esigenze di chi ce le vende)....Telecom ha gia' cablato in fibra ottica mezza italia gia' da qualche anno, non lo sapete? non lo sa quasi nessuno... ma ora deve sfruttare l'ADSL... meglio aspettare un pochino per la fibra.......e cosi' via........siamo allevati per diventare "consumatori", come galline da uova e vacche da latte...
    • DKDIB scrive:
      Re: E la HDTV?
      Anonimo wrote:
      Perche` invece in Italia (e in Europa in genere) non si parla
      assolutamente di HDTV, ovvero della tv ad alta definizione?
      [...]Con i supporti ottici "a laser blu" in dirittura d'arrivo dovranno cominciare a parlarne per forza.D'altro canto non ho troppa fretta: per quanto sia vecchia (mi riferisco ovviamente alla definizione dello standard), la realizzazione pratica e' ancora in fase sperimentale.Cio' ke non vedo sono i mezzi per trasportare tale tecnologia anke nel broadcast.Verra' forse riservata alle connessioni in fibra da 10/100 MBaud? D'altro canto serviranno ancora molti anni perke' si diffonda.
  • grassman scrive:
    Perchè il DT non mi convince
    Non è che questi esperti sono come quelli smascherati dalle iene ieri sera: che fanno gli esperti (pagando) solo per mettersi in bella mostra (magari nei confronti dei politici)?Ci sono alcuni punti, che considero sacrosanti, che non mi convincono sul digitale terrestre:1) La pubblicità martellante e ingannevole: spesso la usano per vendere le patacche2) La copertura minima: già detto tante volte, città come Bologna non vedo le "fichissime cose" che reclamizza la mediaset. (guarda su http://www.mediasetonline.com/digitaleterrestre/risultato.html ) Perchè vendere un decoder a chi non può vedere niente?3) Il servizio è ancora sperimentale. Sulla carta potrebbe concludersi con un nulla di fatto o anche con un cambio dello standard.4) L'offerta televisiva di oggi, con 7/8 canali, è già scadente. Per trasmettere su 20 e passa canali che faranno? la moltiplicazione del trash?5) Perchè il contributo statale sui decoder? Ieri sono stato in farmacia a comprare medicinali prescrittimi dal medico. Ho pagato ben 43 euro di medicine. Non era meglio il contrario?6) Se il DT diventa standard tra qualche anno potremo comprare televisori che già inglobano il decoder. Risparmieremo soldi e avremo una ingombrante scatola in meno. 7) Il DT non consente di ricevere solamente a chi paga il canone. Introducendo questa innovazione potevano cogliere la palla al balzo per inserire un sistema (casomai con smart card) in cui solo chi paga il canone possa vedere. Ovviamente ci si prepara ad un prossimo condono.8 ) La proprietà delle frequenze è invariata. Se con il multiplex dei canali se ne possono trasmettere anche sei su una frequenza, perchè alla mediaset ne hanno lasciate abbastanza per trasmettere 30 (ma forse 50) canali? Potevano lasciargliela giusto una (ma anche due) con tanto guadagno del pluralismo. Altra occasione persa per la democrazia.9) A casa dei miei hanno 4 televisori (manca solo in bagno!) non è esagerato dover comprare 4 decoder?Al mio scetticismo molti mi rinfacciano la storia del gsm: tutti erano scettici e poi è diventata una rivoluzione.Io rispondo che il primo gsm l'ho comprato nel 1998, quando i prezzi dei telefonini erano diventati abbordabili (300K lire), le tariffe accessibili (195 lire/min) e la copertura buona.Fare i pionieri non sempre è vantaggioso, specie per quanto riguarda la tecnologia. Meglio aspettare maggiori certezze.==================================Modificato dall'autore il 10/05/2004 11.06.28
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il DT non mi convince
      1,2,3,4,5,6,7,8,9ma ti quoto in pieno ... anche a me non convince per nulla , anzi , ti diro' di piu' manco mediaset ci crede .. e' stato fatto tutto per salvare chi sappiamo noi .. una bella incipriata .. nulla di piu' - Scritto da: grassman
      Non è che questi esperti sono come
      quelli smascherati dalle iene ieri sera: che
      fanno gli esperti (pagando) solo per
      mettersi in bella mostra (magari nei
      confronti dei politici)?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il DT non mi convince

        ma ti quoto in pieno ...
        anche a me non convince per nulla , anzi ,
        ti diro' di piu'
        manco mediaset ci crede .. e' stato fatto
        tutto per salvare
        chi sappiamo noi .. una bella incipriata ..
        nulla di piu' Gia'.. a me non e' stato chiesto di spostare nessuna delle mie reti televisive sul satellite perche' la percentuale di quelle che io posseggo e' lo 0% ... Pero' se il numero di canali aumenta ("virtualmente") a 100 (con il fantasma digitale terrestre) allora con una percentuale piu' bassa io potrei avere un numero piu' alto di canali e nessuno potrebbe dirmi niente.. potrei averne 6/100 ... mentre adesso se ne avessi 6/10 sarebbero troppi.Che poi gli altri 94 trasmettano la schermata "test" con tutti i vari colori non importa ;)giusto? :-P
      • warrior666 scrive:
        Re: Perchè il DT non mi convince
        cioè solo per fede? nessuno a pensato alla mazzetta per il produttore dei decoder? cmq. sono d'accordissimo anch'io con la tua analisi!; ) - Scritto da: Anonimo

        1,2,3,4,5,6,7,8,9

        ma ti quoto in pieno ...
        anche a me non convince per nulla , anzi ,
        ti diro' di piu'
        manco mediaset ci crede .. e' stato fatto
        tutto per salvare
        chi sappiamo noi .. una bella incipriata ..
        nulla di piu'

        - Scritto da: grassman

        Non è che questi esperti sono
        come

        quelli smascherati dalle iene ieri
        sera: che

        fanno gli esperti (pagando) solo per

        mettersi in bella mostra (magari nei

        confronti dei politici)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il DT non mi convince
      eheh..http://www.mediasetonline.com/news/scheda/8089.shtml
      • grassman scrive:
        Re: Perchè il DT non mi convince
        - Scritto da: Anonimo
        eheh..

        www.mediasetonline.com/news/scheda/8089.shtmlQuesta è proprio LA pagina di disinformazione.Primo perchè le parti in rosso sono ancora da attivareSecondo perchè su dfree trasmettono solo Canale 5 e Italia 1 SENZA multimedialità, che puoi comunque ricevere via analogico.Terzo perchè i canali con contenuto tematico stanno insieme con rete 4.Certo, se le informazioni le danno così male è facile a sbagliare.Voglio, inoltre, aggiungere che fino a qualche settimana fa sulla pagina www.mediasetonline.com/digitaleterrestre c'era un link "verifica copertura" che puntava alla copertura di rete 4. Oggi è sparito, ma anno messo in testa alla lista la copertura di Dfree.Vergogna!Peccato per le persone che, inconsapevoli, cadranno nel tranello.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il DT non mi convince
          Grassman, vorrei correggere alcune cose che scrivi. Primo: dici che il MUX DFree trasmette Canale5 e Italia1 senza multimedialità. Invece non è vero: ti assicuro personalmente che la multimedialità c'è, anche non ricevendo R4.Secondo: sempre sul MUX Dfree è presente oltre a C5 e I1 anche SportItalia (effettivamente anche essa presente in analogico) Radio Italia Tv, canale musicale e LCI La Chaine Info canale informativo 24h in lingua francese. Comunque in quella pagina mi sembra che si possa chiaramente capire se il proprio comune è coperto o meno dal mux mediaset o dal mux dfree. Concordo che un'informazione scadente è quella presente negli spot televisivi. Ma d'altronde anche nella telefonia, ad esempio, è pieno di pubblicità ingannevole, vedi ultima pubblicità di 3 sulla tariffa supertua.Salvio
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il DT non mi convince
      Concordo in pieno. Soprattutto sul punto riguardante la decodifica integrata nel televisore, prevedibilmente, prima si affiancherà una scheda digitale a quella analogica e a lungo andare la prima si sostituirà del tutto alla seconda.Poi per quanto riguarda i pionieri... ho un paio di colleghi che sono già montati su una carovana con tela cerata diretta verso il far-west del digitale terrestre e, beh, i loro commenti mi sembrano tutt'altro che entusiastici. I contenuti sono inesistenti, e in più hanno grosse difficoltà nella ricezione... e abitiamo nell'hinterland di Milano! Il motto è: Vai avanti tu, che mi vien da ridere! :)- Scritto da: grassman
      Non è che questi esperti sono come
      quelli smascherati dalle iene ieri sera: che
      fanno gli esperti (pagando) solo per
      mettersi in bella mostra (magari nei
      confronti dei politici)?

      Ci sono alcuni punti, che considero
      sacrosanti, che non mi convincono sul
      digitale terrestre:

      1) La pubblicità martellante e
      ingannevole: spesso la usano per vendere le
      patacche

      2) La copertura minima: già detto
      tante volte, città come Bologna non
      vedo le "fichissime cose" che reclamizza la
      mediaset. (guarda su
      www.mediasetonline.com/digitaleterrestre/risu

      3) Il servizio è ancora sperimentale.
      Sulla carta potrebbe concludersi con un
      nulla di fatto o anche con un cambio dello
      standard.

      4) L'offerta televisiva di oggi, con 7/8
      canali, è già scadente. Per
      trasmettere su 20 e passa canali che
      faranno? la moltiplicazione del trash?

      5) Perchè il contributo statale sui
      decoder? Ieri sono stato in farmacia a
      comprare medicinali prescrittimi dal medico.
      Ho pagato ben 43 euro di medicine. Non era
      meglio il contrario?

      6) Se il DT diventa standard tra qualche
      anno potremo comprare televisori che
      già inglobano il decoder.
      Risparmieremo soldi e avremo una ingombrante
      scatola in meno.

      7) Il DT non consente di ricevere solamente
      a chi paga il canone. Introducendo questa
      innovazione potevano cogliere la palla al
      balzo per inserire un sistema (casomai con
      smart card) in cui solo chi paga il canone
      possa vedere. Ovviamente ci si prepara ad un
      prossimo condono.

      8 ) La proprietà delle frequenze
      è invariata. Se con il multiplex dei
      canali se ne possono trasmettere anche sei
      su una frequenza, perchè alla
      mediaset ne hanno lasciate abbastanza per
      trasmettere 30 (ma forse 50) canali?
      Potevano lasciargliela giusto una (ma anche
      due) con tanto guadagno del pluralismo.
      Altra occasione persa per la democrazia.

      9) A casa dei miei hanno 4 televisori (manca
      solo in bagno!) non è esagerato dover
      comprare 4 decoder?

      Al mio scetticismo molti mi rinfacciano la
      storia del gsm: tutti erano scettici e poi
      è diventata una rivoluzione.

      Io rispondo che il primo gsm l'ho comprato
      nel 1998, quando i prezzi dei telefonini
      erano diventati abbordabili (300K lire), le
      tariffe accessibili (195 lire/min) e la
      copertura buona.

      Fare i pionieri non sempre è
      vantaggioso, specie per quanto riguarda la
      tecnologia. Meglio aspettare maggiori
      certezze.

      ==================================
      Modificato dall'autore il 10/05/2004 11.06.28
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il DT non mi convince
        Io con un antenna da interni e il DTT vedo perfettamente tutti i canali (ovviamente quelli a disposizione che a milano per fortuna sono 20 + 4 radio), e decisamente meglio che in analogico. Peccato qui a Milano non ci sia ancora la Rai col MUX A, ma a brevissimo (forse da questa settimana, come emerge in qualche sito specializzato) si. Comunque ho comprato il decoder (di marca!), ho speso meno di 100 euro e sono molto contento. Almeno non vedrò più la tv a righe. Ovviamente spero che i canali aumentino più di quanto non siano oggi, così pure come i servizi multimediali. Un buon lavoro mi sembra che lo stia facendo in questa direzione La7 più di altri.Salvio==================================Modificato dall'autore il 10/05/2004 14.56.21
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il DT non mi convince
          - Scritto da: salvio
          Io con un antenna da interni e il DTT vedo
          perfettamente tutti i canali

          [...]

          ho speso meno di 100 euro e sono
          molto contento. Almeno non vedrò
          più la tv a righe.Quando c'è maltempo la TV digitale la vedi a quadrettoni o coll'effetto stop video (freeze-frame)Fra righe e quadrettoni non so cosa sceglierei... Magari una TV a pois... :DPoi se cade il segnale perché c'è veramente catttivo tempo o è zompato il ripetitore allora vedi schermo nero.Solo colla TV *via cavo* c'è assenza totale di disturbi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il DT non mi convince
            Beh, il digitale terrestre avrà (ha, almeno al momento) molte magagne, ma non gli si può imputare di essere influenzato dal cattivo tempo: le frequenze sono le stesse dell'analogico (VHF e UHF fino a 860 MHz) e quindi non possono essere distrubate da pioggia, neve o grandine: è un fenomeno fisico facilmente dimostrabile. Se a qualcuno succede è perché nella sua zona il segnale terrestre viene ripreso direttamente da quello satellitare: questo sì, viste le frequenze (sopra i 10000 MHz) può essere disturbato dalle precipitazioni. E' ragionevole pensare che a regime la cosa sarà risolta (anche perché esistono per il terrestre norme internazionali di disponibilità del segnale per l'utente ben precise), o utilizzando le dorsali terrestri per la distribuzione del segnale (prassi seguita dalla RAI), o dotando le stazioni riceventi da satellite (come fa in alcuni casi Mediaset) di adeguate parabole / convertotori / amplificatori per ovviare ai possibili inconvenienti.Eraldo
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il DT non mi convince
      Come in tutte le novita' la diffidenza e' legittima;dopo aver installato il decoder (non quello pubblicizzato in TV)ho verificato che la proposta di canali e' ancora frammentaria e discontinua; infatti a Milano sud-ovest il gruppo RAI non si vede, Mediaset trasmette in modo regolare ma ancora ci sono problemi sulla qualita' delle immagini (si sgranano a quadretti) mentre le trasmissioni gruppo Telecom (LA7,MTV etc) vengono proposte a giorni alterni con gli stessi problemi di immagini di Mediaset. Il colmo e' si riceve splendidamente un sconosciuto canale francese 24 ore al giorno. Il servizio è ancora sperimentale ma il cambio di standard e' da escludersi visti gli investimenti in corso (il rischio e' l'evoluzione che renda i decoder obsoleti)L'offerta digitale ha la stesso livello nei contenuti della TV tradizionale con le stesse idiozie. Dare il contributo statale previsto per i DT per i medicinali e' una goccia nel mare (io ho lavorato per una casa farmaceutica) e non genera progresso nel paese. Nel 2005 arriveranno i primi televisori con DT incorporato cosi' risparmieremo tempo, soldi, spazio e imprecazioni durante la connessione dei cavi.Dietro uno sportellino, il decoder nasconde un simpatico lettore di smart-card, cosa che fa tanto pensare che in un futuro chi non paga il canone RAI non vedra' molto(cosa che mi rallegra se penso a quanti amici si vantano di non pagare il canone per 'protesta sociale'). Non e' obbligatorio comprare 4 decoder puoi comprarne uno solo per un televisore e continuare a vedere la tv analogica come fai adesso.Il decreto legge Gasparri dice che dal 2006 tutte le trasmissioni saranno in digitale ma ho qualche dubbio che i grandi gruppi facciano in tempo a coprire seriamente tutto il territorio (non oso pensare alle piccole reti locali...)Il tuo scetticismo non e' fuori luogo, nessuno ha la sfera di cristallo.Molte cose nel passato sembravano meteore e son diventati dei casi di successo e altre sono svanite senza lasciare traccia. La parola ai posteri!
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il DT non mi convince

        Dietro uno sportellino, il decoder nasconde un simpatico
        lettore di smart-card,
        cosa che fa tanto pensare che in un futuro
        chi non paga il canone RAI non vedra' molto
        (cosa che mi rallegra se penso a quanti amic
        si vantano di non pagare il canone per 'protesta sociale').Puoi pure mette in pace le tue supposizioniIl lettore smart card è per pagare la TV On Demand, quindi i canali con contenuti a richiesta...La RAI non può esimersi dal trasmettere in chiaro per legge, sennò si configura il Reato di Interruzione di Pubblico Servizio.
  • Anonimo scrive:
    SONDAGGIO: quanti lo hanno preso?
    Io non l'ho comprato, e chiedendo un po' in giro non conosco nessuno che lo ha fatto, e nessuno che ha la minima intenzione di farlo!In proporzione e` molto piu` diffuso il satellite, i sistemi di Home Theatre o gli schermi al plasma...E` solo una mia impressione?saluti a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: SONDAGGIO: quanti lo hanno preso?
      - Scritto da: Anonimo
      Io non l'ho comprato, e chiedendo un po' in
      giro non conosco nessuno che lo ha fatto, e
      nessuno che ha la minima intenzione di
      farlo!
      In proporzione e` molto piu` diffuso il
      satellite, i sistemi di Home Theatre o gli
      schermi al plasma...
      E` solo una mia impressione?
      saluti a tuttipreso nel cuXX tutti... credo... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: SONDAGGIO: quanti lo hanno preso?
      Io lo ho preso sopratutto per curiosità e devo dire di essere rimasto insoddisfatto sopratutto per la pessima qualità delle immagini e dell'audio; attualmente ci sono mediamente 5 canali su ogni "mux", che è un affollamento eccessivo per il sistema.Prendendo come paragone italia1 (sul sat mediaset ha la qulità migliore di tutto il resto dei canali italiani) posso dire che la qulità migliore è sull'analogico terrestre, leggermente peggiore la qualità sul sat ed al terzo posto di questa classifica c'e' il digitale terrestre.Per dire "si" il canale di sport ha una qulità penosa.MTV invece si riceve meglio del satellite (pacchetto sky) ma si notano sempre grossi problemi per la compressione ecessiva.Probabile che la situazione attuale sia dovuta al fatto che essendoci pochi canali liberi su questi pochi cerchino di mettere il maggior numero di canali possibili.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: SONDAGGIO: quanti lo hanno preso?
      Ho acquistato il DT qualche settimana fa e dopo qualche imprecazione per metterlo d'accordo con TV e VCR funziona egregiamente.Francamente siamo di fronte ancora a qualcosa di sperimentale, visto che alcune emittenti lavorano a giorni alterni mentre quelle piu' regolari soffrono difetti di gioventu' facilmente risolvibili.Dopo le vacanze estive i programmi si stabilizzaranno con buona pace dei detrattori del DTT. Dubito che i contenuti miglioreranno ma cio' non dipende dalla tecnologia ma dalla testa di chi prepara i palinsesti TV.Forse la giusta scelta e' attendere il 2005 quando saranno posti in commercio televisori con la scheda DT incorporata in modo da risparmiare tempo soldi e spazio.L.C.
    • Anonimo scrive:
      Re: SONDAGGIO: quanti lo hanno preso?
      - Scritto da: Anonimo
      Io non l'ho comprato, e chiedendo un po' in
      giro non conosco nessuno che lo ha fatto, e
      nessuno che ha la minima intenzione di
      farlo!Ma scusa perché quando Telecom ha passato la codifica del sistema telefonico da impulsi a multifrequenza hai dovuto cambiare telefono?No vero? e perché pagare per il decoder digitale?Voglio vedere se nel 2006 con un numero di persone tra 1 e 5 milioni che hanno ancora la TV analogica se non prorogheranno ulteriormente la data di scadenza, sennò gli utenti li denunciano in massa per Interruzione di Pubblico Servizio.
  • Anonimo scrive:
    DDT Della libertà ?
    4 anni in meno rispetto ai tempi stabiliti dalla comunità Europea non sono pochi, visto che l'Italia è uno dei paesi che riceve + ammonizioni per tardivi recepimenti delle direttive. Vedi i tempi della giustizia, vedi leggi antitrust, vedi tutela dei dati personali, etc etc.E' innegabile che la qualità soprattutto in certe zone migliorerà notevolmente, ma solo il fatto di essere una cosa imposta e non ben voluta dal mercato mi fa stare ben lontano dall'accettarla.Non riesco a capire che cosa mi possa far preferire il ddt piuttosto che il satellitare, visto che l'nterattività di può aggiungere anche a quello.Ripeto che con tutti i problemi che l'Italia ha in questo momento, quest ocontributo statale potevano proprio evitarlo.Visto l'esiguo numero di decoder venduti finora con il contributo, spero proprio che il digitale terrestre per ora affondi. Magari se ne riparlerà nel 2009 e magari con un governo di sinistra, con rete 4 sloggiata sul satellite.Utopie , vedremo..i soldi dalle mie tasche non li avrete comunque per sto decoder..Giulio
  • Anonimo scrive:
    Dettagli interattivita' e telefono
    A che numero telefonico si collega il box per scambiare dati?E' lo stesso numero per tutti i box?Che genere di dati scambia?Potrebbero essere dati personali come i canali piu' visionati?Che protocollo di comunicazione usa?Thanx
  • Anonimo scrive:
    Toglie Spazio alle TV Locali
    Il digittale terrestre serve solo al dupopolio RAI_Breulsconi perché NON PREVEDE FINANZIAMENTI ALLE PICCOLE TV PRIVATE PER PASSARE AL DIGITALE...Basta solo questo a renderla incostituzionale...Senza la possibilità di comprare antenne e sistemi di trasmissioni digitali l'offerta locale sparirà...E non ci saranno più le piccole TV (che sono quelle che più raccontano VERAMENTE i fatti di casa nostra (e raccontano i fatti belli, i fatti brutti e magari denunciano quello che di grave accade nelle nostri quartieri (sprechi, rifiuti, malversazioni, racconti di vita)...Ma lo sa la Lega questo fatto visto che sparlano tanto e vogliono a tutti i costi avere una sede Rai tutta per loro? Sveglia lombardini che perderete un sacco di TV nel vostro dialetto locale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Toglie Spazio alle TV Locali
      - Scritto da: Anonimo

      Ma lo sa la Lega questo fatto visto che
      sparlano tanto e vogliono a tutti i costi
      avere una sede Rai tutta per loro?

      Sveglia lombardini che perderete un sacco di
      TV nel vostro dialetto locale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Toglie Spazio alle TV Locali

      Ma lo sa la Lega questo fatto visto che
      sparlano tanto e vogliono a tutti i costi
      avere una sede Rai tutta per loro? da quando si son seduti sulle soffici poltrone di Roma si son talmente rilassati che non gli viene piu' su duro come una volta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Toglie Spazio alle TV Locali
      Il concetto di costituzionalità mi sambra usato a sproposito. Quale sarebbe l'articolo della Costituzione che menziona finanziamenti alle piccole tv private?- Scritto da: Anonimo
      Il digittale terrestre serve solo al
      dupopolio RAI_Breulsconi perché NON
      PREVEDE FINANZIAMENTI ALLE PICCOLE TV
      PRIVATE PER PASSARE AL DIGITALE...

      Basta solo questo a renderla
      incostituzionale...
      Le TV locali potranno continuare a trasmettere dal 2006 in digitale.
      Senza la possibilità di comprare
      antenne e sistemi di trasmissioni digitali
      l'offerta locale sparirà...Le televisioni locali come tutti le tv private sopravvivono grazie alla pubblicità. Inoltre, più che le nazionali, trasmettono programmi contenitore, telepromozioni, programmi autoprodotti dalle aziende che attraverso l'interazione del digitale saranno decisamente più appetibili per chi vuole promuovere prodotti attraverso la televisione.
      E non ci saranno più le piccole TV
      (che sono quelle che più raccontano
      VERAMENTE i fatti di casa nostra (e
      raccontano i fatti belli, i fatti brutti e
      magari denunciano quello che di grave accade
      nelle nostri quartieri (sprechi, rifiuti,
      malversazioni, racconti di vita)...
    • DKDIB scrive:
      Re: Toglie Spazio alle TV Locali
      Anonimo wrote:
      Senza la possibilità di comprare antenne e sistemi di
      trasmissioni digitali l'offerta locale sparirà...Se anke fosse vero (anzi, penso sia l'unico modo ke hanno le emittenti locali per passare al digitale senza i costi ed i limiti del satellite o del broadcast over IP), penso sarebbe l'unico vantaggio del digitale terrestre.Se fosse vero.
  • Anonimo scrive:
    costo decoder
    ma perche' i decoder terrestri costano piu' di 250 euro?Ci sono buoni decoder CI satellitari a 160 euro, cosa hanno di piu' quelli terrestri per giustificare il prezzo piu' elevato?
    • Anonimo scrive:
      Re: costo decoder
      Buona domanda: Il problema e' che prima che la legge stabilisse che lo stato paga una parte del decoder i decoder costavano la meta' .Da quando e' stato deciso che lo stato avrebbe pagato una parte del decoder i prezzi si sono raddoppiati (quasi) in modo da prendere "il grano" (come direbbe Beppe Grillo) SIA dallo stato CHE dal consumatore.- Scritto da: Anonimo
      ma perche' i decoder terrestri costano
      piu' di 250 euro?

      Ci sono buoni decoder CI satellitari a 160
      euro,
      cosa hanno di piu' quelli terrestri per
      giustificare
      il prezzo piu' elevato?



    • Anonimo scrive:
      Re: costo decoder
      considerando che il costo della scheda non puo' essere superiore a quella di una scheda madre (a peso ci siamo), il prezzo del decoder dovrebbe essere al massimo 50/70 euro al pubblico ivato.
      • TaGoH scrive:
        Re: costo decoder
        - Scritto da: Anonimo
        considerando che il costo della scheda non
        puo' essere superiore a quella di una scheda
        madre (a peso ci siamo), il prezzo del
        decoder dovrebbe essere al massimo 50/70
        euro al pubblico ivato.salve vorrei un 100 grammi di scheda, quanto me la fa al kilo? :)Pultroppo non è proprio cosi che si valuta il prezzo :)
        • Anonimo scrive:
          Re: costo decoder
          se si comprano i componenti e lo si assembla non costa piùdi 40 euro (case incluso) ma non vale la pena adesso perchèlo standard deve essere consolidato.Il monopolio dell'informazione no! quello è già ampiamenteconsolidato
  • Anonimo scrive:
    Io ai ricercatori della Bocconi...
  • SymoPd scrive:
    Domanda provocatoria...
    ...ma voglio una risposta onesta:Quanti di voi comprerebbero il Box sapendo che EmilyTv cominciasse a trasmettervi?Ps: io... forse: ma l'interattività non la prenderei neppure in considerazione.
    • SymoPd scrive:
      [OT]Grammatica
      - Scritto da: SymoPd
      ...ma voglio una risposta onesta:

      Quanti di voi comprerebbero il Box sapendo
      che EmilyTv cominciasse a trasmettervi?'Sto "cominciasse" non mi convince... :s?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda provocatoria...
      e cos'è sta emilytv ?temo sia qualcosa di pornografico e quindi evito per il momento di cercare su google dato che sono in ufficio
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda provocatoria...
      - Scritto da: SymoPd
      ...ma voglio una risposta onesta:

      Quanti di voi comprerebbero il Box sapendo
      che EmilyTv cominciasse a trasmettervi?Io non lo comprassi ma se riceverei a me mi piacesse!
  • Anonimo scrive:
    Io l'ho comprato
    Veramente !!!Il motivo principale è che volevo vedere come funzionava e cosa poteva offrire.Tutti ne parlano, ma pochi con cognizione di causa.Nonstante il servizio sia sperimentale fino a aprile 2005 io con l'antenna condominiale ricevo tutti i canali tranne La7 ed MTV.La qualità del segnale non ha paragone con l'analogica.Ad esempio, ricevo i canali RAI analogici un po' disturbati mentre quelli digitali sono perfetti.Fin qui niente di più di quello che già da tempo offre il digitale via satellite.I servizi interrativi sono piuttosto scarsi per il momento, ma potenzialmente potrebbero arrivare alla stessa interattività di Internet.Da sottolineare che attualmente la maggior parte dei servizi interattivi non richiedono la connessione in uscita (telefono, rete etc...) i servizi più interessanti sono quelli che offrono un canale video aggiuntivo rispetto alla trasmissione in corso, utilizzato come sintesi o approfondimento.Nessuno dei lettori di Punto Informatico dubiterà del fatto che la trasmissione del segnale televisivo debba essere digitale.Prima i supporti audio poi quelli video sono passati al digitale con grandi benefici. Sul satellite già da qualche anno le trasmissioni sono digitali.Il problema è solo la velocità di transizione tra analogico e digitale, che forse non dovrebbe essere imposta, ma che è inevitabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho comprato

      Nessuno dei lettori di Punto Informatico
      dubiterà del fatto che la
      trasmissione del segnale televisivo debba
      essere digitale. e per questo, secondo me, basta e avanza il satellite.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho comprato

             e per questo,
        secondo me, basta e avanza il satellite.... quando è possibile intallare la parabola ....
    • Gallone scrive:
      Re: Io l'ho comprato
      - Scritto da: Anonimo
      I servizi interrativi sono piuttosto scarsi
      per il momento, ma potenzialmente potrebbero
      arrivare alla stessa interattività di
      Internet.Questa è grossa, "stessa interattività di Internet"questa è davvero troppo grossa....
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho comprato

        Questa è grossa, "stessa
        interattività di Internet"

        questa è davvero troppo grossa....... mica tanto, basta leggere http://www.mhp.org/... in fondo il decorder è solo un pc un po' particolare ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho comprato
          - Scritto da: Anonimo


          Questa è grossa, "stessa

          interattività di Internet"



          questa è davvero troppo
          grossa....

          ... mica tanto, basta leggere www.mhp.org /

          ... in fondo il decorder è solo un pc
          un po' particolare ...Già, è un PC un po' particolare, che accede AGLI STESSI contenuti crati da quelli che già fanno i contenuti televeisiv. Vuoi l'approfondimento di una notizia falsa o deviata? Eccoti servito, così accontentiamo anche la tua curiosità e il tuo spirito critico.Apri gli occhi, internet è unica solomperche chiunque può, con certi limiti, offrire contenuti, e questa "TV interattiva" è un ennesimo colpo di coda per distogliere le "coscienze critiche" dalla ricerca delle sorgenti dell'informazione.Ciao
    • avvelenato scrive:
      Re: Io l'ho comprato
      - Scritto da: Anonimo

      Nessuno dei lettori di Punto Informatico
      dubiterà del fatto che la
      trasmissione del segnale televisivo debba
      essere digitale.
      Prima i supporti audio poi quelli video sono
      passati al digitale con grandi benefici. Sul
      satellite già da qualche anno le
      trasmissioni sono digitali.sì, ma mi piacerebbe anche che questo portasse vantaggi a tutti (es: standard hdtv) anziché all'emilio fede di turno, creando 150canali di cui pochi sentono la necessità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho comprato
        - Scritto da: avvelenato
        sì, ma mi piacerebbe anche che questo
        portasse vantaggi a tutti (es: standard
        hdtv) anziché all'emilio fede di
        turno, creando 150canali di cui pochi
        sentono la necessità.Su quanti canali potranno spalmarsi in digitale, Maurizio Costanzo e signora? A quando le repliche e le puntate retrospettive?agh :| terrore digitale!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho comprato

      I servizi interrativi sono piuttosto scarsi
      per il momento, ma potenzialmente potrebbero
      arrivare alla stessa interattività di
      Internet.ma tramite cosa?che upload hai con quell'apparecchio?o consideri interagire solo pigiare un link?riusciresti a partecipare a neqsgroup, postare su un forum, mantenere un blog, uploadare un sito amatoriale, inviare email? resci a controllare chi sta guadando quello che fai? la rete è informazione libera, scambio di opinioni libero, e guardacaso lo strumento che propongono al popolo bue al posto di "internette" non è in grado di dare una vera connettività ma un accesso filtrato e controllato alle funzioni passive dell'essere in rete.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho comprato

        la rete è informazione libera,
        scambio di opinioni libero, e guardacaso lo
        strumento che propongono al popolo bue al
        posto di "internette" non è in grado
        di dare una vera connettività ma un
        accesso filtrato e controllato alle funzioni
        passive dell'essere in rete.Non vedo la cosa così drastica, poi in fondo il DT è un passo di avvicinamente della TV a "Internette".Secondo me il popolo è bue indipendentemente dalla tecnologia e dall'informazione.Se tu pensi di non essere un bue sicuramente cambi canale,non ti fai influenzare e cerchi notizie altrove.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho comprato

          Non vedo la cosa così drastica, poi
          in fondo il DT è un passo di
          avvicinamente della TV a "Internette".è questa la truffa pericolosa che stanno facendo passare!il media è fortemente sbilanciato nelle possibilità di ricevere rispetto a quelle di trasmettere: la banda up è minima, serve un altro strumento, devi settarlo, farlo funzionare, devi pagarlo... mentre invece ricevere bovinamente è così semplice!Proprio per questo motivo lo spazio del DT è di pochi, quelli che possono permettersi di trasmettere, mentre quello di internet è di molti più soggetti: tecnicamente ed economicamente mettersi in casa un server o un semplice programma p2p non è come istituire un canale televisivo! Inoltre ci sono anche più rivenditori di spazi a privati o piccole realtà dato i costi più limitati per "trasmettere", essere accessibili, in internet.Inoltre tutto questo l'utente lo fa con un box sulle cui funzionalità non ha nessun controllo.In pratica questo è l'anti internet, tutto è controllato, pochi possono creare e rendere disponibili contenuti ed opinioni, farlo passare per qualcosa che si avvicina ad internet è una truffa dannosissima.
          Secondo me il popolo è bue
          indipendentemente dalla tecnologia e
          dall'informazione.sbagli, la verità sta nel mezzo, la tecnologia e l'informazione non possono trasformare un bue in Einstein ma di certo è una possibilità in più che si apre, nel bene e nel male, per formare.i media di oggi non hanno certo rivoluzionato il QI della popolazione ma oggi a differenza di 100 anni fa è molto più normale sapere leggere e scrivere e sapere i caxxi degli altri, magari un bue guarda solo costantino e patrik, ma è già comunque qualcosa di diverso che vedere le stesse 4 facce del villaggio che ti trovi in torno tutti i giorni, e poi se uno su 100 prova a cambiare canale su qualcosa di intelligente e resiste... è per questo che qualcuno cerca di controllare tutti i canali, così come quando il privato non c'era i partiti si sentivano in dovere di spartirsi le reti rai, per controllarle l'informazione, come è sempre stato prima ancora che i media di massa fossero inventati.
          Se tu pensi di non essere un bue sicuramente
          cambi canale,
          non ti fai influenzare e cerchi notizie
          altrove.questo presuppone che sia/sarà legale e possibile farlo, sinceramente non ne sono tanto sicuro in un periodo di artata caccia alle streghe dove le streghe sono l'infomazione non controllabile dal potere centralizzato (di qualunque colore sia, tanto di cappello al Berlusca per quello che è riuscito a fare, indipendentemente dagli appoggi che può aver avuto, non è un'opera che fosse alla portata di tutti).
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho comprato
      - Scritto da: Anonimo
      La qualità del segnale non ha
      paragone con l'analogica.
      Ad esempio, ricevo i canali RAI analogici un
      po' disturbati mentre quelli digitali sono
      perfetti.Che te ne fai di un segnale perfetto per vedere Vespa o la moglie di Costanzo?Capirei ci fossero i film porno, ma sinceramente vedere i nei di Vespa perfettamente a fuoco non è il mio sogno.Mettete dei bei canali porno, con approfondimenti cul-tur-anali e vedrete che il DT avrà successo.Resta comunque il fatto che sarebbe meglio avere qualche porno in RAI, visto che è quello che il 90% della gente vuole.+PORNO -MARZULLO
  • Anonimo scrive:
    DT? Piuttosto torno alla radio!!!
    Ma vogliamo scherzare? Qui vogliono rendere obbligatorio il digitale terrestre, ovvero altre spese per la TV senza nulla di nuovo all'orizzonte. Attualmente ho letto che hanno modificato l'obbligo a pagare il canone RAI vincolandolo non piu alla TV ma al possesso del PC. Praticamente tra poco se hai un frigo o un frullatore devi pagare il canone RAI. E nel frattempo cosa succede sulla RAI? Aumentano i programmi dozzinali condotti da gente poco professionale e diminuiscono gli spazi culturali costringendo me (che, per quanto minoranza, pago il canone esattamente come gli altri) a migrare verso altri canali senza canone (Per fortuna c'e' La7 )..Ormai la cosa migliore e piu ingegnosa che viene trasmessa da TUTTE le reti e' la pubblicita'.E adesso si propone di pagare una tantum l'acquisto del decoder che UDITE UDITE e' strascontato perche' lo si paga coi contributi statali (nostre tasse) e con una sessantina di euro (centomila delle vecchie lire). Mi chiedo se alla fine l'aumento dei canali possa essere una soluzione alla mediocrita' televisiva dilagante visto che alla fine la RAI (che non e' certo una piccola emittente) sentendosi minacciata dalle reti Mediaset ha diminuito il livello culturale dei suoi programmi televisivi. Mi spiego meglio : Quante possibilita' ha di afermarsi una emittente piccola se non si adegua agli standard Mediaset? E se vi si adegua a che serve avere piu reti se la qualita' dei programmi rimane la stessa? Per vedere 50 versioni diverse del Grande Fratello?Concludo questo intervento dicendo che non comprero' MAI il decoder per il digitale terrestre perche' non voglio che la mia quota di tasse finisca nelle tasche dei produttori di decoders (probabilmente anche questi facenti parte delle societa' di Berlusconi) con la promessa di piu reti e "maggiore liberta' di scelta". E dico di piu : Se dovessero rendere il decoder obbligatorio forse il non averlo sara' il modo per smettere di pagare il canone.
    • Anonimo scrive:
      Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
      Ok certo ... ma cerca di farlo capire anche a quei beoti che hanno votato il prez berlusconi dicendo: se è cosi bravo a fare i soldi mettiamo al potere cosi ce ne fa fare pure a noi!
    • grassman scrive:
      Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma vogliamo scherzare? Qui vogliono rendere
      obbligatorio il digitale terrestre, ovvero
      altre spese per la TV senza nulla di nuovo
      all'orizzonte.
      Attualmente ho letto che hanno modificato
      l'obbligo a pagare il canone RAI
      vincolandolo non piu alla TV ma al possesso
      del PC. Per cortesia, potresti citarmi una fonte?Se è vero così è proprio una cosa grave... e poco applicabile.Che si dovrà fare, pagare il canone pure per l'ufficio?A questo punto che la rendano una tassa sulle persone fisiche, anche chi non ha il televisore correrebbe il rischio di vederlo per qualche istante -che ne sò- in un centro commerciale...
      • Anonimo scrive:
        Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
        - Scritto da: grassman

        - Scritto da: Anonimo

        Ma vogliamo scherzare? Qui vogliono
        rendere

        obbligatorio il digitale terrestre,
        ovvero

        altre spese per la TV senza nulla di
        nuovo

        all'orizzonte.

        Attualmente ho letto che hanno
        modificato

        l'obbligo a pagare il canone RAI

        vincolandolo non piu alla TV ma al
        possesso

        del PC.

        Per cortesia, potresti citarmi una fonte?

        Se è vero così è
        proprio una cosa grave... e poco
        applicabile.
        Che si dovrà fare, pagare il canone
        pure per l'ufficio?Vero, confermo la proposta. Credo sia una cosa venuta fuori ad uno di questi ultimi congressi a cui ha partecipato Gasparri. Dato che col PC si può vedere la TV...Io l'ho sentita ad un servizio (TG1?? boh). comunque credo ti basti cercare su Google.
        • Anonimo scrive:
          Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
          Il problema e' che a qualcuno e' venuto in mente che potresti avere una scheda TV al PC e vedere la TV lo stesso. Quindi tassano TUTTI in via cautelativa e se vuoi disdire il canone devi DIMOSTRARE che non hai una scheda TV. E come fai? Probabilmente ti viene a casa la finanza o i carabinieri e CONTROLLANO che il tuo PC sia senza una scheda TV. E se nel frattempo cade l'occhio su qualche videocassetta cd o DVD masterizzato...beh....ti tocchera' spiegare anche quello. Prima se volevi disdire il canone ti bastava chiamare i carabinieri e avvisarli che non volevi la RAI e a quel punto ti installavano un filtro sull'antenna e non ti arrivava il segnale.Ora evidentemente non basta piu.Daltronde non hanno fatto la stessa cosa sulla tassa sui masterizzatori? Siccome uno che li prende li potrebbe usare per fare copie illegali tassiamoli per far tornare soldi alle societa' che subiscono un danno. Ma questo (mi chiedo) non equivarrebbe a rendere "LEGALE" una copia illegale?Nel dubbio intanto CI TASSANO (sui masterizzatori e sulla RAI) e poi si vede.Ma alla fine non dobbiamo dimenticare che tutto questo e' fatto dalla Casa Delle Liberta' e quindi sicuramente e' fatto al solo fine di farci avere delle liberta' in piu'. Giusto?:D 8) :D 8)Un altro motivo per dire a chi li ha votati : Complimenti, ottima scelta! 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
            In realta' il canone RAI e' una tassa di possesso per apparecchi che ricevono il segnale televisivo, quindi, gia' da adesso, se hai una scheda TV e non hai il televisore sei tenuto a pagare il canone.Naturalmente se hai il televisore (e paghi gia' il canone) nessuno ti viene a controllare a casa perche' sei gia' a posto.L'unico modo ADESSO per non pagare il canone possedendo un televisore, e' far verificare che non e' funzionante e, se funzionante, fartelo piombare e quindi impossibilitato a visualizzare (anche le sole video-cassette).Questa legge non e' di ieri, c'era ancora la prima repubblica!
          • Anonimo scrive:
            Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
            Allora mi sa che i tecnici che hanno messo il filtro a casa di mia nonna erano olografici:).- Scritto da: Anonimo

            In realta' il canone RAI e' una tassa di
            possesso per apparecchi che ricevono il
            segnale televisivo, quindi, gia' da adesso,
            se hai una scheda TV e non hai il televisore
            sei tenuto a pagare il canone.
            Naturalmente se hai il televisore (e paghi
            gia' il canone) nessuno ti viene a
            controllare a casa perche' sei gia' a posto.

            L'unico modo ADESSO per non pagare il canone
            possedendo un televisore, e' far verificare
            che non e' funzionante e, se funzionante,
            fartelo piombare e quindi impossibilitato a
            visualizzare (anche le sole video-cassette).

            Questa legge non e' di ieri, c'era ancora la
            prima repubblica!
    • Anonimo scrive:
      Re: DT? Piuttosto torno alla radio!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Concludo questo intervento dicendo che non
      comprero' MAI il decoder per il digitale
      terrestre perche' non voglio che la mia
      quota di tasse finisca nelle tasche dei
      produttori di decoders (probabilmente anche
      questi facenti parte delle societa' di
      Berlusconi)Elettronica Industriale SpA Gruppo Mediaset
      con la promessa di piu reti e
      "maggiore liberta' di scelta".E dove hanno i soldi per comprare canali?Mediaset può fare pubblicità in più oltre il tetto. (E la legge "truffa" Gasparri glielo consente) e così paga i nuovi canali...Ma la RAI va avanti solo col canone... e se compra i nuovi canali DEVE SOTTRARRE FONDI DAI CANALI ORDINARIE la qualità e l'offerta televisiva RAI si abbasserà ancora di più...
      E dico di piu
      : Se dovessero rendere il decoder
      obbligatorio forse il non averlo sara' il
      modo per smettere di pagare il canone.Sarà OBBLIGATORIO dal 2006 anno in cui PER LEGGE (Legge Gasparri) termineranno le trasmissioni in Analogico.Oh, intendiamoci verso il digitale va tutto il mondo, ma il termine previsto anche da parte CEE è il 2012DUEMILADODICINel frattempo dal 2006 al 2012 le TV italiane che adesso vengono seguite anche al confine Francese, in Svizzera, in Austria e in Slovenia, Croazia, Albania e Malta.Perderemo una parte di pubblico, seppur minimo, che ama la lingua italiana e vuole sapere le notizie di casa nostra...E viceversa dal 2006 fino a che non si adeguano anche le altre nazioni, non riusciremo più a vedere i canali d'oltralpe, a meno che non ci si metta uno sdoppiatore d'antenna...Con un cavo che va al decoder per vedere obbligatoriamente i canali ITALIANI, e l'altro che lo bipassa per vedere i canali esteri...
    • Anonimo scrive:
      Re: e informarsi prima????
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=42743E' una vecchia legge fascista (e' del 1938!!!)- Scritto da: Anonimo...
      Attualmente ho letto che hanno modificato
      l'obbligo a pagare il canone RAI
      vincolandolo non piu alla TV ma al possesso
      del PC. Praticamente tra poco se hai un
      frigo o un frullatore devi pagare il canone
      RAI.
      • Anonimo scrive:
        Re: e capire cio che si legge????
        [...] La destinazione dell?apparecchio televisivo ad uso diverso (visione di nastri preregistrati, utilizzazione come terminale per home-computer o come monitor per videogame) non ne esclude l'adattabilità alla ricezione delle trasmissioni televisive e conferma l?obbligo a corrispondere il canone di abbonamento. Non importa la qualità del segnale: dovrete pagare il canone alla RAI anche se col vostro televisore riuscite a captare solo i canali della concorrenza[...]. Se fai attenzione parla di apparecchio televisivo e parla della non esclusione dal canone a causa dell'adattabilita' di utilizzo come monitor.In altre parole sta dicendo che se hai una TV paghi il canone ANCHE se la usi solo come monitor per computer.E' evidente che si sta riferendo ai vecchi computer come Spectrum o CBM64 o ATARI o AMIGA. La regola vuole che paghi il canone se hai una TV, qualunque uso tu ne faccia.Adesso invece lo paghi anche se non hai una TV ma possiedi un PC. Se permetti la cosa e' differente. E considerato che chi possiede un PC ha quasi certamente un collegamento ad internet ci vuole poco a sapere che lo hai.Scusami per il tono polemico della risposta ma ho semplicemente risposto usando il tuo stesso tono.- Scritto da: Anonimo
        punto-informatico.it/p.asp?i=42743


        E' una vecchia legge fascista (e' del
        1938!!!)
        • Anonimo scrive:
          informarsi prego

          Se fai attenzione parla di apparecchio
          televisivo e parla della non esclusione dal
          canone a causa dell'adattabilita' di
          utilizzo come monitor....
          Adesso invece lo paghi anche se non hai una
          TV ma possiedi un PC. Se permetti la cosa e'
          differente. Non lo è.La definizione che tale legge da di "apparecchio televisivo" è quella di qualunque apparecchio in grado di ricevere e visualizzare segnali televisivi. Non si specifica che debba essere venduto come televisore o monitor e che debba avere o no integrato un sistema di decodifica delle trasmissioni.Nella pratica quindi i monitor per PC sono stati da molti anni assimilati ad "apparecchi televisivi" in quanto sono in grado di visualizzare e ricevere immagini telelevisive, ok, hanno bisogno di una sk TV sul pc, ma che differenza concettuale c'è tra questa e un qualunque decoder per la classica TV? La classica tv resta ai fini del canone un "apparecchio televisivo" anche se il decoder interno per l'antenna è rotto o sei in una zona senza segnale e riesci solo a vedere cassette o ricevere tramite un decoder (deigitale, satellitare, quellochetipare) che puoi aggiungere in un secondo momento all'apparecchio, anche se in quel dato momento del controllo non ce l'hai.Come dalla citazione, la funzionalità dell'apparecchio non fa testo, il canone è semplicemente una tassa di possesso di apparecchi di questo tipo, quindi nella fattispecie anche di quelli venduti come monitor per pc. Ora è solo stato espresso più esplicitamente, ma già in passato rivenditori di PC sono stati tartassati per questo motivo (vedere il Sole 24 Ore).I casi sono stati molti, basta informarsi per evitare inutili polemiche, si è trattato di una semplice precisazione di quello che la prassi e le sentenze hanno sempre affermato come interpretazione corretta della legge preesistente.
  • Anonimo scrive:
    Interativo?
    Dove sta l'interatività ?Nel cambiare i canali! :DNon sto scherzando è proprio cosi.E' molto più interativo il televideo di La7 :)Il fatto è che l'italiano medio* vede la pubblicità e dice "oh che bello posso chiacchierare con i miei idoli del grandi fradello!! e riesco anche a partecipare al quiz-tv stando seduto in poltrona" Il giorno dopo torna a casa con la scatola di plastica e 300? in meno sul conto in banca (che era già povero causa tasse e aumenti vari).* italiano medio: ha un livello culturale ed intelletuale molto basso ed il suo modo di pensare è facilmente plasmabile da TUTTO quello che passa in tv. è sconsigliato farci amicizia, può essere contaggioso.
  • Anonimo scrive:
    A me, me pare 'na ...
    Tutto considerato, chi compra un decoder digitale terrestre adesso, PAGA per fare da beta tester ...Tra un po' di tempo il decoder sarà incluso in TV e VCR ... e allora ne riparleremo ...
    • Anonimo scrive:
      Re: A me, me pare 'na ...
      Non penso proprio che questo tipo di decoder sarà integrato su qualche tv. Ha vita breve, come tutte le stronzate imposte dai potenti e non richieste dal mercato.Ora assistiamo agli albori della vera bandalarga, powerline, dove passerà telefono, tv, internet e compagnia bella. Quindi questo sistema "digitale" campa si o no altri 2 anni, massimo 3!
      • Anonimo scrive:
        Re: A me, me pare 'na ...
        Mi dispiace deluderti.......in GB vendono già i tv con il decoder incorporato....
        • Gallone scrive:
          Re: A me, me pare 'na ...
          - Scritto da: Anonimo
          Mi dispiace deluderti....

          ...in GB vendono già i tv con il
          decoder incorporato....mi spiace dovertelo ricordare: siamo in IT e non in GB :)
  • Anonimo scrive:
    NO al BOX DIGITALE INTERATTIVO
    In questo forum avete sintetizzato al meglio il mio pensieroNO AL DT.Perchè lo decidiamo noi cittadini se comprare il box o meno, non il governo.E' il mercato che regola lo sviluppo tecnologico.Per quello che mi riguarda poi, a che serve?Per vedere Alessandra e Costantino ed altre boiate simili
  • Anonimo scrive:
    il DDT, ahahahhaha che ridere
    Per me possono fare la fame. Il motivo di questa "innovazione" lo conosciamo tutti. Salvare rete 4, mantenendo forzatamente e obbligatoriamente il numero dei telespettatori. Ma lo sapete che è dal 99 che Rete 4 sta trasmettendo abusivamente senza licenza ? non è uno scherzo è la realtà..Io a tutti quelli che incontro chiedo di boicottare sto sistema:1) Nessuno mi deve dire cosa fare e cosa non fare con le cose mie. Questo obbligo con data 2006 spero decada presto. Nessuno ti obbliga a mettere l'adsl se vuoi continuare ad andare in dial-up. E' il mercato che fa le leggi in questi cai..2) E' solo una mossa politica per salvare il salvabile , compresi i 90 milioni di eruo di incassi di rete 4 o erano addirittura 900.3) L'interattività di pagherà e molto caro, di tasca propria4) per ora ha pochissimi canali attivi se paragonati al sat e le tv locali non si vedrebbero +Che altro dire, non fatevi fregare, piuttosto e sono convinto della bontà del sistema, passate al satellite.Crazy
    • Anonimo scrive:
      Re: il DDT, ahahahhaha che ridere
      Rispondo ai punti:1) Immagino girerari disperato alla ricerca della benzina super di videocassette betamax o video2000 di pezzi di ricambio per il tuo tv bianco e nero visto che nessuno puo' dirti cosa fare con le cose tue.2) In tutti i paesi europei dove deve essere introdotto entro il 2010 cosa salveranno non avendo rete4? Al limite il processo è stato solo accelerato, questo sì3) L'interattività non sarà obbligatoria, come pay per view, internet ecc.4) Perchè non si vedrebbero più le locali visto che il numero di canali disponibili si moltiplicherà per 6? Comunque sono effettivamente preoccupato per le tv locali italiane che per il 99% trasmettono programmi di alto livello!!! (specie la notte). Finirà il periodo di test nel 2005 è impensabile che già oggi si possano vedere numerosi canali.Con simpatia.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DDT, ahahahhaha che ridere
        Son un altro anonimo, non l'autore del post.- Scritto da: Anonimo
        Rispondo ai punti:Anchi'io.
        1) Immagino girerari disperato alla ricerca
        della benzina super di videocassette betamax
        o video2000 di pezzi di ricambio per il tuo
        tv bianco e nero visto che nessuno puo'
        dirti cosa fare con le cose tue.Assolutamente no, benche condivida le idee dell'autore in pieno. A casa ho già un bel PVR (Personal Video Recorder) che si collega alla rete, scarica la guidaTV e registra in MP2 (DVD). Non mi sento un retrogrado, anzi. Il fatto è, ad esempio, che i Box NON hanno la connessione ethernet, quindi, non posso usare la mia ADSL e i servizi interattivi li pagherei a Telecom in dialup: se questo è gratuito... Inoltre non guardo i quiz e le altre boiate che trasmettono, al limite qualche film (interrotti dal meteo oltre che dalla pubblicità) e qualche telefilm/cartone animato. Il resto del mio utilizzo della TV sono DVD e la MotoGP (FORZA VALE!!!).
        2) In tutti i paesi europei dove deve essere
        introdotto entro il 2010 cosa salveranno non
        avendo rete4? Al limite il processo è
        stato solo accelerato, questo sìE perchè lo hanno accellerato? Forse perchè R4 avrebbe dovuto smettere di trasmettere su una frequenza che NON ha pagato?
        3) L'interattività non sarà
        obbligatoria, come pay per view, internet
        ecc.Certo che no! E meno male!
        4) Perchè non si vedrebbero
        più le locali visto che il numero di
        canali disponibili si moltiplicherà
        per 6?Scusa, ma hai fatto un giro sulla bahda UHF? 3/4 è vuote. Quella VHF, invece, è COMPLETAMENTE vuota. Che bisogno c'è di moltiplicare i canali trasmessi? Abbiamo abbastanza spazio. Il problema sono le licenze non le frequenze.
        Comunque sono effettivamente
        preoccupato per le tv locali italiane che
        per il 99% trasmettono programmi di alto
        livello!!! (specie la notte). Finirà
        il periodo di test nel 2005 è
        impensabile che già oggi si possano
        vedere numerosi canali.Il problema è che non se ne vede nemmeno uno in larghe parti d'italia: spendo 300? e non vedo una cippa! Bella cosa.
        Con simpatia.E allegria.
        • Anonimo scrive:
          Re: il DDT, ahahahhaha che ridere
          Altro giro altra corsa:1) Assolutamente no, benche condivida le idee dell'autore in pieno. A casa ho già un bel PVR (Personal Video Recorder) che si collega alla rete, scarica la guidaTV e registra in MP2 (DVD). Non mi sento un retrogrado, anzi. Il fatto è, ad esempio, che i Box NON hanno la connessione ethernet, quindi, non posso usare la mia ADSL e i servizi interattivi li pagherei a Telecom in dialup: se questo è gratuito... Inoltre non guardo i quiz e le altre boiate che trasmettono, al limite qualche film (interrotti dal meteo oltre che dalla pubblicità) e qualche telefilm/cartone animato. Il resto del mio utilizzo della TV sono DVD e la MotoGP (FORZA VALE!!!).risposta 1) Non ho detto che è un retrogrado, ho discusso il fatto che voleva disporre delle code sue; l'innovazione, seppur spesso discutibile è imprescindibile. Tutto è passato al digitale: computer, tv via satellite, telecamere, vcr, e ora tocca anche alla tv e alla radio. Ciò comporta pro e contro.2) E perchè lo hanno accellerato? Forse perchè R4 avrebbe dovuto smettere di trasmettere su una frequenza che NON ha pagato?risposta 2) Per aggirare la legge, non ho mai detto diversamente.3)Certo che no! E meno male!risposta 3) siamo in sintonia, quindi nessuno mi obbliga e se pagerò molto caro è per scelta non per costrizione.4) Scusa, ma hai fatto un giro sulla bahda UHF? 3/4 è vuote. Quella VHF, invece, è COMPLETAMENTE vuota. Che bisogno c'è di moltiplicare i canali trasmessi? Abbiamo abbastanza spazio. Il problema sono le licenze non le frequenzerisposta 4) Fatto! Nella mia città non esiste una frequenza vuota neanche in Vhf.Il problema è che non se ne vede nemmeno uno in larghe parti d'italia: spendo 300? e non vedo una cippa! Bella cosa. risposta: non consiglio a nessuno di dotarsi di un decoder che tra un paio d'anni non costerà nulla e sarà integrato nei tv. Io ho comprato un dvd recorder 2 anni e 1/2 fa e lo ho pagato 1550 euro oggi costa 400 euro, ma quando li ho spesi lo sapevo, quindi spero non ci sia ancora qualcuno che pensa che l'attuale prezzo sia quello di domani. Oggi se compri il dtt è perchè sei appassionato o curioso come per tutte le innovazioni.Con simpatia, allegria e passione!!
          • Anonimo scrive:
            Re: il DDT, ahahahhaha che ridere
            - Scritto da: Anonimo
            risposta 1) Non ho detto che è un
            retrogrado, ho discusso il fatto che voleva
            disporre delle code sue; l'innovazione,
            seppur spesso discutibile è
            imprescindibile. Tutto è passato al
            digitale: computer, tv via satellite,
            telecamere, vcr, e ora tocca anche alla tv e
            alla radio. Ciò comporta pro e
            contro.Se proprio vogliamo la TV digitale perchè non via satellite come tutti? Insomma, il DT è già vecchio adesso: video in MP2.
            risposta 2) Per aggirare la legge, non ho
            mai detto diversamente.Ah, ecco =)
            risposta 3) siamo in sintonia, quindi
            nessuno mi obbliga e se pagerò molto
            caro è per scelta non per
            costrizione.Ho sentito un signore, pensionato presumo, che diceva, acquistando un BoxDT: "Non gli fanno molta pubblicità! Peccato." come se fosse l'invenzione del secolo e non la solita frittata rigirata. Anche mia suocera voleva regalarlo al marito, ci abbiam messo un'oretta buona a farle capire che non si vedevano canali nuovi e che "l'interattivo" lo paghi.
            risposta 4) Fatto! Nella mia città
            non esiste una frequenza vuota neanche in
            Vhf.Dove abiti? Io ho vissuto a Milano e in nessuna delle 4 case che ho cambiato aveva il benchè minimo canale sul VHF. Da qualche anno sono a Lodi e la situazione è identica.
            risposta: non consiglio a nessuno di dotarsi
            di un decoder che tra un paio d'anni non
            costerà nulla e sarà integrato
            nei tv. Io ho comprato un dvd recorder 2
            anni e 1/2 fa e lo ho pagato 1550 euro oggi
            costa 400 euro, ma quando li ho spesi lo
            sapevo, quindi spero non ci sia ancora
            qualcuno che pensa che l'attuale prezzo sia
            quello di domani. Oggi se compri il dtt
            è perchè sei appassionato o
            curioso come per tutte le innovazioni.Quando sarà integrato nelle tv ce lo beccheremo e amen. Ma per il momento stanno vendendo un'esperimento per tecnologia del futuro, quando non hanno ancora definito gli standard per l'iterattività. Niente di più facile che nel 2006 decidano per uno standard e il 50% degli acquirenti abbia l'altro.Poi, scusa, va bene essere appassionati, ma se i canali sono gli stessi che goduria ci provi? L'interattività? Non mi risulta esistere!!! Non solo, ma se la tua antenna non prende il segnale perfettamente, tu non vedi proprio NULLA! A me pare un bel passo indietro rispetto a Stream (pace all'anima sua).
            Con simpatia, allegria e passione!!e con sciatalgia.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DDT, ahahahhaha che ridere
            Se proprio vogliamo la TV digitale perchè non via satellite come tutti? Insomma, il DT è già vecchio adesso: video in MP2. ---La tv via satellite in digitale è già tra noi da anni (D+,Stream e Sky) ma nessun paese ad oggi lo ha considerato come unico mezzo di trasmissione. La tv via cavo rimane probabilmente il migliore ma noi Italiani arriviamo sempre ultimi quindi probabilmente sarà internet il veicolo del futuro.Ho sentito un signore, pensionato presumo, che diceva, acquistando un BoxDT: "Non gli fanno molta pubblicità! Peccato." come se fosse l'invenzione del secolo e non la solita frittata rigirata. Anche mia suocera voleva regalarlo al marito, ci abbiam messo un'oretta buona a farle capire che non si vedevano canali nuovi e che "l'interattivo" lo paghi.---Considero il modo di fare informazione utilizzato il più "furbo, impreciso, dozzinale" che si potesse inventare; sarebbe bastato integrarlo nei nuovi tv ed attendere una normale transizione negli anni attraverso incentivi sull'acquisto di uno nuovo e la trasmissione simultanea.Dove abiti? Io ho vissuto a Milano e in nessuna delle 4 case che ho cambiato aveva il benchè minimo canale sul VHF. Da qualche anno sono a Lodi e la situazione è identica--- Abito a Lecco ma se vedi il link seguente puoi farti un'idea della reale situazione di Milano, se hai un impianto adeguato.http://media.supereva.it/otgtv/LM/milano.html?pbye
  • Anonimo scrive:
    Box con skeda ethernet
    secondo voi uscirà mai un box interattivo che usi la scheda ethernet per mandare i dati dell'interattività ???Ho saputo che stanno prevedendo i box con il modem adsl ma a me interesserebbe la skeda di rete.
    • Anonimo scrive:
      Re: Box con skeda ethernet
      Secondo me i servizi interattivi li vorranno pagati con la bolletta del telefono, ovviamente istruendo i nostri decoder a chiamare numeri a pagamento come 899 166 etc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Box con skeda ethernet
        - Scritto da: Anonimo
        Secondo me i servizi interattivi li vorranno
        pagati con la bolletta del telefono,
        ovviamente istruendo i nostri decoder a
        chiamare numeri a pagamento come 899 166
        etc.Yuppie!!! Altri dialer all'orizzonte!! Yuppie!!!
  • Anonimo scrive:
    DTT serve solo al Berluska!
    E' innegabile che il digitale terrestre sia stata la scusa adottata dal Governo per dire di aver creato pluralismo dei e maggior offerta dei canali.In realtà il Digitale serve solo a Berlusconi per tenersi ancora le frequenze che rete4 occupa abusivamente senza cederle a Europa7 che ne avrebbe sacrosanto diritto !Ricordo che le frequenze di rete4 dovevano essere liberate dal 1 gennaio 2004 senza ulteriori proroghe !!!!!!!!Invece con questa scusa del digitale il cavaliere se le tiene a tempo indeerminato... che skifo !
    • Anonimo scrive:
      Re: DTT serve solo al Berluska!
      Invece di pensarla così, pensa che almeno 700 dipendenti hanno ancora il loro posto di lavoro. Ogni tanto bisogna guardare cosa c'è dietro l'altro lato della medaglia. E basta con Berlusconi di qui e di la, se non sbaglio sul digitale terrestre c'è anche RAI, LA7 e altri canali.
      • Anonimo scrive:
        Re: DTT serve solo al Berluska!
        Tu pensa a quei 7000 che non ce l'hanno il posto di lavoro. E se ti riesce pensa anche a quei 100.000 che guadagnano 500? al mese e hanno una famiglia a carico.
        • Anonimo scrive:
          Re: DTT serve solo al Berluska!
          Incominciamo a lasciare il posto di lavoro a questi 700, poi si sistemano gli altri, non si può fare tutto in un colpo solo. Quindi lasciamo i 700 dove stanno così non ci pensiamo più e concentriamoci sugli altri. Non vedo quale sia il problema. Non capisco una cosa, sè il proprietario delle frequenze occupate abusivamente (sempre se occupate abusivamente)da rete4, non fa sentire la sua voce credo che la situazione non gli dispiace perchè forse riceverà o a già ricevuto qualcosa in cambio. Non conosco bene i fatti quindi non vorrei dire cavolate, ma io penso più ai dipendenti che al resto.
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            1. il "proprietario" della licenza ha fatto sentire la sua voce in diversi gradi di giudizio, infatti c'è una sentenza che dice che R4 doveva lasciare le frequenze al 1/1/04.2. i 700 dip. sapevano della situazione, ma nessuno di loro ha fatto sciopero con il datore di lavoro perchè questo sanasse la situazione. Tanto questo è il capo del governo e qlcs poi lo fa x sistemare le cose. nessuno era veramente preoccupato. questo x dare un'idea del livello cui siamo arrivati.3. che razza di imprenditore gioca con la pelle di 700 persone? erano anni che si sapeva (o almeno lui lo sapeva..) della scadenza del 1/1/04! Lo so che è estremamente difficile trovare info non filtrate di questi tempi, ma per favore provate a farvi un'opinione personale e non solo a ripetere a macchinetta quello che si sente alla tivu'. Abbiamo ancora google x fortuna, usiamolo. soprattutto cercate info dall'estero...peacemax
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!

            Lo so che è estremamente difficile
            trovare info non filtrate di questi tempi,
            ma per favore provate a farvi un'opinione
            personale e non solo a ripetere a
            macchinetta quello che si sente alla tivu'.
            Abbiamo ancora google x fortuna, usiamolo.
            soprattutto cercate info dall'estero...Grazie mi metto alla ricerca per cercare di capire il più possibile la situazione.

            peace

            maxCristian
          • luke977 scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            eccoqua':http://www.igirotondi.it/distefano.htmberluska o non berluska io penso anche al ns lavoro invece di passare il tempo a fare le guerre di religione win/nix/mac.Coi finanziamenti al digitale al posto della banda larga molti dovranno passare da programmatori a veline.Dopo anni, quando il mercato IT sta tornando ad un vero mercato dopo il flop della new economy dovremo di nuovo abbassare il capo e smettere di sognare la ns piccola attivita' a favore di servizi sottopagati (che nasceranno dalle nuove reti tv) come software per giocare a chi vuole essere milionario o firewall contro i dialer che si espanderanno via etere, spinti alla guerra dei poveri.Poi se tutto va bene potremo fare i portaborse dei soliti noti quando i soldi andranno in India o Cina (vedi Berluska che la sett scorsa inneggiava a Forza Cina).Sveglia gente,sti signori hanno bisogno di un bel calcio nei marroni, glielo vogliamo negare?!Luca
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            - Scritto da: luke977
            eccoqua':

            www.igirotondi.it/distefano.htm

            berluska o non berluska io penso anche al ns
            lavoro invece di passare il tempo a fare le
            guerre di religione win/nix/mac.
            Coi finanziamenti al digitale al posto della
            banda larga molti dovranno passare da
            programmatori a veline.
            Dopo anni, quando il mercato IT sta tornando
            ad un vero mercato dopo il flop della new
            economy dovremo di nuovo abbassare il capo e
            smettere di sognare la ns piccola attivita'
            a favore di servizi sottopagati (che
            nasceranno dalle nuove reti tv) come
            software per giocare a chi vuole essere
            milionario o firewall contro i dialer che si
            espanderanno via etere, spinti alla guerra
            dei poveri.
            Poi se tutto va bene potremo fare i
            portaborse dei soliti noti quando i soldi
            andranno in India o Cina (vedi Berluska che
            la sett scorsa inneggiava a Forza Cina).
            Sveglia gente,
            sti signori hanno bisogno di un bel calcio
            nei marroni, glielo vogliamo negare?!

            LucaGrazie 1000 ora ho le idee più care.Una cosa, ma i 700 dipendenti di Europa7 che sono fermi, ricevo lo stipendio?Cristian
          • Gallone scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            - Scritto da: Anonimo
            Non conosco bene i fatti quindi non vorrei
            dire cavolate, ma io penso più ai
            dipendenti che al resto.Ecco bravo, non conosci bene i fatti quindi STAI ZITTO che di cavolate ne hai già dette abbastanza.Se quei 700 perdevano il loro posto la colpa era solo del loro padrone
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            - Scritto da: Gallone
            - Scritto da: Anonimo

            Non conosco bene i fatti quindi non
            vorrei

            dire cavolate, ma io penso più ai

            dipendenti che al resto.

            Ecco bravo, non conosci bene i fatti quindi
            STAI ZITTO che di cavolate ne hai già
            dette abbastanza.

            Se quei 700 perdevano il loro posto la colpa
            era solo del loro padronePrima cosa, stai zitto lo dici a un tuo parente e non a una persona che non conosci, sei davvero maleducato. Secondo se leggi i post che ho scritto, ho chiesto anche di avere più informazioni in merito perchè non conoscevo bene i fatti, quindi la prossima volta di aprire bocca, lavatela con il sapone e se oggi ti sei alzato con il piede sbagliato sono cavoli tuoi e non devi prendertela con persone che non conosci.Cristian
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            - Scritto da: Gallone[-- cut --]
            Se quei 700 perdevano il loro posto la colpa
            era solo del loro padroneoh che tristezza.. ci sono ancora quelli con radicato il concetto di "padrone"!! ma la volete capire che il padrone ce l'hanno giusto i cani?ricordatevi sempre che questa piccola e ingenua inesattezza di appellare come "padrone" il titolare del proprio impiego lavorativo è retaggio di un vecchio, vecchissimo modo di pensare (tipo quello dei nostri nonni) che porta ancora oggi a vari tipi di forme servili, tanto ridicole quanto anacronistiche!vi prego, non siamo più nell'ottocento e i primi a essersene accorti, sono proprio i cosiddetti "padroni"... accorgetevene anche voi!!ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: DTT serve solo al Berluska!
        - Scritto da: Anonimo
        Invece di pensarla così, pensa che
        almeno 700 dipendenti hanno ancora il loro
        posto di lavoro. Ogni tanto bisogna guardare
        cosa c'è dietro l'altro lato della
        medaglia. E basta con Berlusconi di qui e di
        la, se non sbaglio sul digitale terrestre
        c'è anche RAI, LA7 e altri canali.pensa a quelle migliaia di posti di lavoro PERSI nelle tv private quando vennero accorpate a mediaset aggirando la legge sotto craxi e poi considera che la7 è gestita da imprenditore vicino a mediaset e la rai ne è sotto il controllo politico, inoltre per acquisire frequenze digitali la rai è stata costretta a comprarne a prezzi astronomici da un circuito di tv private lombarde vicine a mediaset (SOLDI NOSTRI) mentre le sono stati bloccati i fondi per un passaggio VERO al satellite che avrebbe fatto raggiungere il 70% degli europeipoi se il digitale terrestre apre un nuovi mercati, meglio ma intanto è nato solo come pretesto per l' estensione del paniere pubblicitario
        • Anonimo scrive:
          Re: DTT serve solo al Berluska!

          pensa a quelle migliaia di posti di lavoro
          PERSI nelle tv private quando vennero
          accorpate a mediaset aggirando la legge
          sotto craxi Ero troppo piccolo per conoscere questi fatti, io penso al presente e non al passato, tutti abbiamo commesso errori più o meno gravi.e poi considera che la7 è
          gestita da imprenditore vicino a mediaset e
          la rai ne è sotto il controllo
          politico, inoltre per acquisire frequenze
          digitali la rai è stata costretta a
          comprarne a prezzi astronomici da un
          circuito di tv private lombarde vicine a
          mediaset (SOLDI NOSTRI) mentre le sono stati
          bloccati i fondi per un passaggio VERO al
          satellite che avrebbe fatto raggiungere il
          70% degli europeiC'è qualche articolo che tratta su questo argomento, non conosco tutti i fatti.

          poi se il digitale terrestre apre un nuovi
          mercati, meglio ma intanto è nato
          solo come pretesto per l' estensione del
          paniere pubblicitario.Soltanto in futuro si può avere la certezza di questo.Io penso solo che il posto di lavoro e la cosa più importante, il resto e niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!

            Io penso solo che il posto di lavoro e la
            cosa più importante, il resto e
            niente.Ma perché, Europa7 non assumerebbe? Solo Mediaset è in grado di creare/conservare posti di lavoro?
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            - Scritto da: Anonimo

            Io penso solo che il posto di lavoro e
            la

            cosa più importante, il resto e

            niente.

            Ma perché, Europa7 non assumerebbe?
            Solo Mediaset è in grado di
            creare/conservare posti di lavoro?Io non sto dicendo questo, forse non riesco a farmi capire :(, bisogna vedere se Europa7 e disposta ad assumere i 700 dipendenti di rete4, così non ci sarebbero problemi. Comunque è inutile parlarne il gioco ormai e fatto, nel 2006 tutti dovranno passare al digitale.Cristian
          • Anonimo scrive:
            Re: DTT serve solo al Berluska!
            - Scritto da: Anonimo
            Io penso solo che il posto di lavoro e la
            cosa più importante, il resto e
            niente.Se i posti di lavoro si salvano in questo modo, e cioe' con i 700 mila bonus del valore di 150 euro che lo stato offre (leggi soldi nostri) per passare al DTT, beh scusate, questo non e' salvare posti di lavoro, ma assistenzialismo.Con 700 mila contributi del valore di 150 euro l'uno, sai quante cose e posti di lavoro sul serio si potrebbero creare invece che dare da mangiare ai soliti Costanzo, De Filippi e company?
  • Anonimo scrive:
    un fossile rinnovato
    Il digitale terrestre non è altro che un lifting per un mezzo vecchio e oramai obsoleto.La TV andrebbe rottamata e basta.Anche con il digitale il mezzo rimane sostanzialmene monodirezionale e l'interattività è minima.Quanto ai presunti nuovi concorrenti finchè non verrà liberalizzato sul serio il mercato pubblicitario non si va da nessuna parte.SIPRA e soprattutto Publitalia sono i veri problemi del sistema radiotelevisivo ma anzichè limitarle, la Gasparri le agevola ulteriomente.Come è stato sagacemente notato, il 20% dell'infinito è l'infinito.Non riesco dunque a capire quest'entusiasmo per un presunto nuovo mercato che nasce vecchio sia tecnologicamente che economicamente parlando.Dimenticavo con questa bella riforma Fininvest via Mondadori ha iniziato a valutare di comprare anche le radio: radio 105 e Montecarlo nel mirino,alla faccia del pluralismo.Intanto Urbani con l'omonima legge di fatto ammazza l'ADSL italiano, unica tecnologia veramente interattiva e che permette un contatto con fonti di informazione indipendenti, potenzialmente a larghissima diffusione.Verrebbe da malignare che sarebbe il caso di controllare chi ha finanziato questa ricerca.
    • avvelenato scrive:
      Re: un fossile rinnovato
      - Scritto da: Anonimo
      Il digitale terrestre non è altro che
      un lifting per un mezzo vecchio e oramai
      obsoleto.La TV andrebbe rottamata e
      basta.Anche con il digitale il mezzo rimane
      sostanzialmene monodirezionale e
      l'interattività è
      minima.guarda che se è per questo anche un sacco di persone sono sostanzialmente monodirezionali (solamente ricettive) e con interattività minima.Ovviamente per colpa della tv. Ricordo con un certo divertimento quando Paolo Rossi faceva nei suoi spettacoli delle domande al pubblico, e allorché nessuno o quasi rispondeva, lui diceva " RAGAZZI MA IO NON SONO LA TELEVISIONE! CON ME POTETE INTERAGIRE! "... e pian piano il pubblico si scioglieva... :) avvelenato che ripensa con una certa malinconia ai tempi dove bastava trasmettere una locomotiva in bianco e nero su un telone, per far urlare la gente strepitando e scalpitando dalla paura...
      • Anonimo scrive:
        Re: un fossile rinnovato
        - Scritto da: avvelenato
        - Scritto da: Anonimo

        Il digitale terrestre non è altro che

        un lifting per un mezzo vecchio e oramai

        obsoleto. La TV andrebbe rottamata e

        basta. Anche con il digitale il mezzo rimane

        sostanzialmene monodirezionale e l'interattività è

        minima.

        guarda che se è per questo anche un
        sacco di persone sono sostanzialmente
        monodirezionali (solamente ricettive) e con
        interattività minima.

        Ovviamente per colpa della tv. No, per colpa loro.Ma voi siete mai stati a lavorare in un ufficio?La gente ODIA il computer perche' e' OBBLIGATA ad usarlo. Ed i piu' giovani, anche se l'hanno a casa, molto spesso hanno vecchi rottami che non gli interessano: dopo 8 ore di PC vogliono cambiare!La stessa internet non interessa piu' di tanto: solo qualche servizio interattivo (banca, e-mail) e poco altro.DOPO 8 ORE DI PC CHI NON NE E' APPASSIONATO E' STUFO!Non so perche' (io sono appassionato di PC), ma la TV, per loro, e' ottima.Ed allora diamogliela, con qual po' di interattivita' che basta per quattro cose e via.Diminuira' il numero di PC nelle case (ma gia' adesso moltissimi sono usati come soprammobili) e ci eviteremo mari di utonti disinteressati (e quindi utonti per sempre) a prendere virus ed intasare internet.Un saluto deluso.........................................Enrico (linux)
        • avvelenato scrive:
          Re: un fossile rinnovato
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: avvelenato

          - Scritto da: Anonimo


          Il digitale terrestre non è
          altro che


          un lifting per un mezzo vecchio e
          oramai


          obsoleto. La TV andrebbe rottamata
          e


          basta. Anche con il digitale il
          mezzo rimane


          sostanzialmene monodirezionale e
          l'interattività è


          minima.



          guarda che se è per questo anche
          un

          sacco di persone sono sostanzialmente

          monodirezionali (solamente ricettive) e
          con

          interattività minima.



          Ovviamente per colpa della tv.

          No, per colpa loro.
          Ma voi siete mai stati a lavorare in un
          ufficio?
          La gente ODIA il computer perche' e'
          OBBLIGATA ad usarlo. Ed i piu' giovani,
          anche se l'hanno a casa, molto spesso hanno
          vecchi rottami che non gli interessano: dopo
          8 ore di PC vogliono cambiare!
          La stessa internet non interessa piu' di
          tanto: solo qualche servizio interattivo
          (banca, e-mail) e poco altro.
          DOPO 8 ORE DI PC CHI NON NE E' APPASSIONATO
          E' STUFO!
          Non so perche' (io sono appassionato di PC),
          ma la TV, per loro, e' ottima.
          Ed allora diamogliela, con qual po' di
          interattivita' che basta per quattro cose e
          via.
          Diminuira' il numero di PC nelle case (ma
          gia' adesso moltissimi sono usati come
          soprammobili) e ci eviteremo mari di utonti
          disinteressati (e quindi utonti per sempre)
          a prendere virus ed intasare internet.

          Un saluto deluso...
          ......................................Enrico
          (linux)io non sono (del tutto) d'accordo, ma nella mia esperienza parlo soprattutto di giovani, che sono notoriamente più energici e vitali degli adulti, i quali subiscono un pesante drenaggio energetico dall'attività lavorativa, e spesso anche dallo stress familiare.I giovani per quanto ho potuto constatare hanno una voglia di interagire immensa ma si scontrano con le difficoltà a cui questa società non sempre offre i mezzi per controbattere.. timidezza e insicurezza eccessiva sono diffusissime. La scuola odierna non è certo in grado di offrire agli studenti la consapevolezza che dev'essere lui al centro del suo mondo, del suo sapere... ovvero cercarsi le informazioni, discutersele, farsi le sue idee e nel caso evolverle. La scuola odierna impartisce dottrine dall'alto, punendo spesso duramente chi, con il proprio comportamento sovversivo, si pone in opposizione con il sistema.Così i ragazzi si trovano con:una famiglia che impartisceuna scuola che impartisceuna tv che impartisceè chiaro che si trasformino in zombies senzienti, quando le energie dovute alla loro giovane età si esauriranno.
          • Anonimo scrive:
            Re: un fossile rinnovato
            Se ti capita,leggiti un opuscolo della Moratti sulle sue innovative idee, a questi ragazzi vuole insegnargli ad 'essere', roba da mettere i brividi, degna dei peggiori regimi totalitari.
          • Anonimo scrive:
            Re: un fossile rinnovato
            - Scritto da: avvelenato
            Così i ragazzi si trovano con:
            una famiglia che impartisce
            una scuola che impartisce
            una tv che impartisceParla per te, zombie!IO DECIDO
    • Anonimo scrive:
      Re: un fossile rinnovato
      Welcome in China! oops... volevo dire in Italy :)
      • Anonimo scrive:
        Re: un fossile rinnovato
        forse era Welcome in Iran ?vabbè tanto l'unica cosa che cambia è la posizione geografica :'(
  • avvelenato scrive:
    Ma mancano canali in italia?
    Ma che non mi facciano ridere.Sono sicuro che le frequenze disponibili in italia per la trasmissione sono ben più di 8.Eppure i canali nazionali, quanti sono?rai 1, rai 2, rai 3rete 4, canale 5, italia 1laSette, e Mtv.in tutti gli altri canali si è pieni di TV SPAZZATURA, televendite al limite del truffaldino, tarocchi, e stupidaggini a più non posso, tranne in rari momenti.Allora non diciamo stronzate, e invece cerchiamo di capire perché il BOX DIGGITTALE INTERATTIVO, che poteva essere davvero un'innovazione, evolvendo il vetusto standard pal all'hdtv, in realtà è soltanto un' escamotage fatto per far contento il DiStefano* (reale proprietario delle licenze di trasmissione nazionale sulle frequenze attualmente occupate da rete4 in maniera abusiva) senza spodestare l'Emilio Fede dal suo cadreghino... come tra l'altro sarebbe dovuto essere (rete4 doveva andare sul satellite).Io posso certo costringere la gente a non guardar più la tv, a non pagare il pizzo sulla tv comunemente chiamato "canone", e a mandarli ad "andare di corpo" tutti 'sti ladri, però per quanto mi riguarda non acquisterò nessun box digitale interattivo. Preferisco piuttosto tenermi le tv solo per il satellitare e i dvd, oppure buttarle via.*: raccolgo l'obiezione fatta quihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=623197ciao ;)==================================Modificato dall'autore il 10/05/2004 8.59.23
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma mancano canali in italia?

      Eppure i canali nazionali, quanti sono?

      rai 1, rai 2, rai 3
      rete 4, canale 5, italia 1
      laSette, e Mtv.

      in tutti gli altri canali si è pieni
      di TV SPAZZATURA, televendite al limite del
      truffaldino, tarocchi, e stupidaggini a
      più non posso, tranne in rari
      momenti.Ma che dici? La tv spazzatura è soprattutto in tutti quei canali che hai citato.Inoltre mettere Mtv come canale nazionale, oltre che opinabile, è una cosa che fa pensare...Meglio internet va..:)
      • avvelenato scrive:
        Re: Ma mancano canali in italia?
        - Scritto da: Anonimo


        Eppure i canali nazionali, quanti sono?



        rai 1, rai 2, rai 3

        rete 4, canale 5, italia 1

        laSette, e Mtv.



        in tutti gli altri canali si è
        pieni

        di TV SPAZZATURA, televendite al limite
        del

        truffaldino, tarocchi, e stupidaggini a

        più non posso, tranne in rari

        momenti.

        Ma che dici? La tv spazzatura è
        soprattutto in tutti quei canali che hai
        citato.
        Inoltre mettere Mtv come canale nazionale,
        oltre che opinabile, è una cosa che
        fa pensare...
        Meglio internet va..:)accolgo le obiezioni, e in quanto a internet, beh dipendesse da me le televisioni le avrei buttate tutte via, solo che vivo ancora coi miei.... :( avvelenato che adora l'interazione, ma non quella del bocs diggittale interattivo
      • Fulmy(nato) scrive:
        Re: Ma mancano canali in italia?
        - Scritto da: Anonimo


        ...
        Inoltre mettere Mtv come canale nazionale,
        oltre che opinabile, è una cosa che
        fa pensare...Mmmm,beh, su MTV almeno, tra un video di Britney Spears e uno di J-Lo trasmettono un po' di anime non censurati (o poco censurati?).;)
        Meglio internet va..:)Su questo sono daccordo! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma mancano canali in italia?
      --------------
      in realtà è soltanto un'escamotage fatto per far contento il DiStefano
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma mancano canali in italia?

        Sinceramente per quanto possa essere sporca
        una manovra del genere sicuramente è
        più pulita di quanto non lo fosse
        prima...se la mettiamo su questo piano...non capisco che vuoi dire...Di Stefano ha DIRITTO a quelle frequenze e non ci sono c@22i che tengano !Il digitale terrestre è l'ennesimo sopruso fatto da Berlusconi ai danni di questo imprenditore. STOP !Questa è la verità... ed è inconfutabile!
        • avvelenato scrive:
          Re: Ma mancano canali in italia?
          - Scritto da: Anonimo

          Sinceramente per quanto possa essere
          sporca

          una manovra del genere sicuramente
          è

          più pulita di quanto non lo fosse

          prima...se la mettiamo su questo
          piano...

          non capisco che vuoi dire...
          Di Stefano ha DIRITTO a quelle frequenze e
          non ci sono c@22i che tengano !
          Il digitale terrestre è l'ennesimo
          sopruso fatto da Berlusconi ai danni di
          questo imprenditore. STOP !

          Questa è la verità... ed
          è inconfutabile!non solo, il sopruso l'ha fatto anche alla tecnologia, perché a quest'ora il digitale terrestre potrebbe pensare a diffondere lo standard hdtv, anziché ad ultracomprimere 6 canali nello spazio di uno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma mancano canali in italia?
      Per far contento il DiStefano?Ma secondo te avere la frequenza che era di rete 4 o poter trasmettere sulle nuovo digitale terrestre è uguale?E poi cosa vuol dire far contento?Era un suo diritto, se mai per far contento qualcun altro è stato trovato questo escamotage.ma dico io come si distorce la realtà
      • avvelenato scrive:
        Re: Ma mancano canali in italia?
        - Scritto da: Anonimo
        Per far contento il DiStefano?

        Ma secondo te avere la frequenza che era di
        rete 4 o poter trasmettere sulle nuovo
        digitale terrestre è uguale?

        E poi cosa vuol dire far contento?

        Era un suo diritto, se mai per far contento
        qualcun altro è stato trovato questo
        escamotage.

        ma dico io come si distorce la realtà
        ehi non mi fraintendere, mi sono solo spiegato male ;)
  • Anonimo scrive:
    Boccs Diggitale interattivo
    Il digitale terrestre aumenta le possibilità di ingresso di nuovi operatori: vero, ma c'è un problema. Siamo in Italia.Il digitale satellitare può fare lo stesso: vero, ma c'è un problema: siamo in Italia.Il box è interattivo. Vero, ma c'è un problema: siamo in Italia, e il telefono si paga caro (l'uplink viaggia su linea telefonica, giusto?)In other words: MAH!
  • Anonimo scrive:
    Interattiva con il telefono !!!
    Strano che neanche PI lo dicel'interattivita si raggiunge con il telefono, ma nessuno che abbia pensato di usare un adsl per la cosatv interattiva con internet, invece di sicuro piazzeranno un 899a valore aggiuntoha senso la tv interattiva ?per me NO
    • Anonimo scrive:
      Re: Interattiva con il telefono !!!

      ha senso la tv interattiva ?umhhhhsotto sotto un senso lo ha tipo........ci leviamo dalle scatole tutta quella serie di utonti che scambiano il web per una TV con piu' cose da vedere
    • Anonimo scrive:
      Re: Interattiva con il telefono !!!
      Zitto cazzo, lascia che gli italiani si dedichino alla TV interattiva... Almeno ce li leviamo dai coglioni e non intasiamo internet.
    • Anonimo scrive:
      Re: Interattiva con il telefono !!!
      per Berlusconi Sì ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Interattiva con il telefono !!!
      Già li vedo piangere a mi manda rai tre e da costanzo per le bollette astronomiche.Ma come non era gratis.
  • Anonimo scrive:
    Università Bocconi?
    Ahh.....li conosciamo questi "esperti"....leggi Parlalat, Cirio, ecc....begli "esperti" sono...8):'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Università Bocconi?
      - Scritto da: Anonimo
      Ahh.....li conosciamo questi
      "esperti"....leggi Parlalat, Cirio,
      ecc....begli "esperti" sono...8):'(I Bocconiani in giro per le aziende hanno fatto più danni loro all'economia che 11 Settembre.............
Chiudi i commenti