Vista SP1, si avvicina l'ultima tappa

Microsoft ha distribuito una release quasi definita del primo service pack per Windows Vista, un aggiornamento di cui si attende a breve un'anteprima pubblica. Prosegue in parallelo lo sviluppo dell'SP3 per Windows XP

Redmond (USA) – La scorsa settimana Microsoft ha distribuito ai propri tester una preview della release candidate (RC1) del Service Pack 1 (SP1) per Windows Vista, un atteso aggiornamento il cui rilascio al pubblico è atteso entro la fine del primo trimestre 2008.

La versione dell’RC1 pubblicata da Microsoft negli scorsi giorni, e contraddistinta dal numero di build 6001.17042 , si trova per il momento nelle mani di una ristretta cerchia di beta tester. Stando a quanto riportato da softpedia.com , questa build mancherebbe ancora di alcune funzionalità che si troveranno nella prima RC pubblica, il cui arrivo è previsto entro la fine dell’anno.

Le novità dell’SP1 per Vista non sono più un segreto. Lo scorso agosto, infatti, BigM ha pubblicato un documento in cui descrive in modo piuttosto dettagliato le migliorie e le nuove funzionalità che l’update porterà in Vista: tra queste vi sono le librerie DirectX 10.1, il file-system exFAT per le memorie flash, il supporto al boot via Extensible Firmware Interface (EFI) ecc.

Parallelamente all’SP1 per Vista, Microsoft sta portando avanti anche lo sviluppo del Service Pack 3 (SP3) per Windows XP , anch’esso atteso nei primi mesi del 2008.

L’SP3 non si porterà dietro la vagonata di novità che aveva contraddistinto il suo predecessore, ma non sarà neppure un mero contenitore di patch : oltre ai bug fix, infatti, l’update conterrà Internet Explorer 7, Windows Media Player 11, Microsoft Management Console 3.0 e Windows Installer 3.1; aggiungerà il supporto alla cifratura Fips 140-1 Level 1, alla tecnologia di autenticazione per le reti wireless WPA2 e alla specifica di sicurezza Network Access Protection ( NAP ), che verifica lo stato di salute dei client prima di consentire agli utenti l’accesso ai sistemi IT e ai dati aziendali. Quest’ultima è senza dubbio una delle novità più rilevanti per le aziende, dal momento che permette di applicare le nuove policy di sicurezza previste da Windows Server 2008 anche ai preesistenti client con Windows XP.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • stako scrive:
    google è sempre più androids-oriented
    direi che google a livello di logiche commerciali si sta giocando fin troppo bene le sue carte.. tralasciando i discorsi di invasività nella privacy e nelle abitudini di consumo degli utenti che google mette in atto analizzando le ricerche e monitorando le navigazioni, prima realizza le basi col motore di ricerca e le mappe, che unite in combo diventano una delle più importanti funzioni di internet, la geolocalizzazione delle informazioni. poi inizia a buttarsi su android, e giustamente al contempo si prende qualche frequenza wireless su cui nel tempo portare i suoi utenti android. probabilmente il prezzo da pagare sarebbe il classico bombardamento di pubblicità, ma se questo servisse a farci concedere utilizzi di wimax gratuito in giro per il mondo, nell'intento di rendere universale l'accesso a una rete aperta allora benvenga e che le telco si arrangino e si mangino le loro tariffe flat o non flat.non mi stupirei se 'BigG', come vodafone, dopo android e dopo aver impostato la sua rete, si buttasse anche nel campo dei telefoni, targandoli G e mettendosi in concorrenza con gli altri grandi produttori. Dopo 'designed for Xp', 'works on Vista' etc, bollini che ormai diamo per scontato trovare su quasi tutti i nostri pc, anche loro si posizioneranno con un bel "projected for Android" o via dicendo.poi, il giorno in cui saremo tutti degli android(i), al supermercato google compreremo tutti il latte google il pane google e tutto quanto servirà per la casa per il lavoro e per la scuola e per lo svago marchiato google.ma questa è un'altra storia, e la si racconterà un'altra volta...
    • Gas scrive:
      Re: google è sempre più androids-oriented
      Ma sì ! Tanto siamo già degli androidi tvcomandati o webcomandati...se proprio devo scegliere preferisco esserlo gratis, che non pagando !
Chiudi i commenti