VPN protette da COLT

Lanciato in Italia un prodotto di sicurezza, mentre in Europa si allunga il backbone


Milano – COLT, uno dei principali player sul mercato della banda larga in Italia e in Europa, ha lanciato “InterSecure IP-VPN”, soluzione di rete privata virtuale che consente alle aziende di trasmettere dati attraverso un protocollo di sicurezza sempre aggiornato (autenticazione dati, tecnologia end-to-end, sistema di network affidabile). COLT utilizza un sistema di autenticazione sicuro legato a una struttura di chiavi pubbliche (Public Key Infrastructure, PKI) e al documento digitale. Usando sistemi crittografici, COLT riconosce la chiamata del mittente e trasferisce istantaneamente il documento.

Il servizio è rivolto alle multinazionali e alle grandi e medie imprese con sedi in Europa.

“Con il servizio – si legge in una nota – è possibile variare, su richiesta, la velocità di trasmissione da 64 Kbps a 155 Mbps, senza effettuare investimenti in infrastrutture e con una riduzione dei costi operativi.”

Oggi COLT ha anche annunciato l’arrivo del suo backbone a Manchester e l’apertura di nuove web farm a Dublino, Londra e Parigi. La sua rete in fibra ottica al momento si estende per 20.000 chilometri e collega 32 città cablate in 12 paesi, e fra queste Milano, Roma e Torino.

Il sito di COLT in Italia è disponibile qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Privacy e domini
    Si parla tanto di privacy...Io non sono esperto nel campo dei domini ecc... ma mi domando, come si può difendere la privacy su internet, quando io dopo aver registrato un dominio basta che uno fa un whois vede pure quanti peli ho nel c**o? Nome, Cognome, Numero di tel, Via, Città...mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Privacy e domini
      Questo non e' un problema di privacy...Gli utenti hanno il diritto di sapere (se vogliono) chi possiede il sito su cui stanno navigando per un principio di trasparenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Privacy e domini
        Questo non e' un problema di privacy... Gli utenti hanno il diritto di sapere (sevogliono) chi possiede il sito su cui stannonavigando, per un principio di trasparenza.
Chiudi i commenti