Wales: wikipediani, abbiamo bisogno di voi

Lanciato l'appello da Jimmy Wales per la raccolta fondi 2011. Per essere libera, gratuita e disponibile agli utenti, Wikipedia abbisogna dobloni: 16 milioni di dollari è l'obiettivo

Roma – Il Natale è alle porte e non poteva mancare, neanche quest’anno, l’annuncio di Jimmy Wales, fondatore di Wikipedia, per la campagna fondi del 2011 per aiutare Wikipedia a non essere schiava del marketing e della pubblicità.

In questi giorni molti utenti avranno notato che sul sito dell’enciclopedia online più famosa al mondo compare un banner , che punta a un comunicato redatto da Wales con l’appello per tutti i wikipediani a mettere mano al portafoglio .

I fondi richiesti per quest’anno, che saranno gestiti tramite la fondazione Wikimedia, non sono più otto milioni di dollari come l’anno scorso : sono il doppio. Dunque, 16 milioni di dollari è la cifra che si sogna di poter racimolare per assicurare la serenità al popolo dei wikipediani.

Come spiega Wales, nell’appello lanciato alla vastissima comunità degli utenti dell’enciclopedia libera, Wikipedia è il quinto sito al mondo per importanza, conta circa 380 milioni di utenti, e al contrario dei siti in vetta nella classifica non può finanziarsi con i miliardi di dollari di investimenti prodotti dalla pubblicità.
Con le donazioni si potrebbe riuscire a mantenere Wikipedia libera , disponibile e gratuita .
“Possiamo – ribadisce Wales – farla continuare a crescere, farle diffondere informazione e cultura ovunque e mantenerla aperta alla partecipazione di tutti”. Per aiutare a convincere gli utenti, la lettera è accompagnata da una serie di informazioni, come la deducibilità fiscale della donazione, il bollettino e, infine, i bilanci della società.

A seguito dell’annuncio, Sue Gardner, direttore esecutivo della Wikimedia Foundation, ha dicharato che “Wikipedia è un’enciclopedia della gente: è scritta da gente comune, e ha senso che la gente comune paghi per sostenerla”. “Avere una vasta base di molti donatori da ogni parte del mondo – ha continuato – è per noi molto importante, perchè significa che l’enciclopedia è libera e può soddisfare le esigenze dei suoi lettori senza essere dirottata da interessi particolari”. “Sono contento – ha, infine, sottolineato Gardner – che tante persone apprezzino Wikipedia e lo sono ancora di più quando scelgono di sostenerla tramite finaziamenti”.

Una volta che Wikipedia raggiungerà il suo obiettivo finanziario inizierà una campagna di sensibilizzazione del pubblico, volta a incoraggiare gli utenti a partecipare numerosi.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti