Ware/ Creare storie, scaricare programmi

Come realizzare ipertesti narrativi anche molto complessi in pochi clic? Cosa fare per impedire l'accesso alle directory? Le risposte a queste ed altre domande


Il Narratore (Freeware 141k)
AlexTg, Alessandro il Grande, distribuisce nel Web territorio di Fottifoh parecchi programmi interessanti che girano “sotto Findus o sotto MS-DOS (il che, per chi non l’avesse ancora capito, è la stessa, identica cosa)”.
Basato sul linguaggio di programmazione Linoleum, Il Narratore è comunque diventato ora una applicazione Windows molto semplice e potente che consente di creare… storie.

In realtà il programma fa molto di più, dato che consente per mezzo di un semplice linguaggio intuitivo di creare percorsi, movimenti, scelte… e di costruire avventure testuali, racconti, o qualsiasi altro tipo di composizione letteraria ipertestuale. Il Narratore è il “visualizzatore” e “navigatore” delle storie create con questo sistema e linguaggio e può essere distribuito liberamente (pubblico dominio), secondo le direttive di Great Alex. Il linguaggio per costruire storie ha basi molto semplici (poche parole chiave, gestione delle condizioni, comandi in italiano) sulle quali è però possibile costruire architetture narrative complesse e contorte quanto basta.

Il Narratore viene fornito con un esauriente manuale ed una semplice storia esemplificativa con protagonista un gattino, che offre comunque un valido esempio delle potenzialità del programma e del sistema di programmazione “testuale” un po’ macchinoso e vecchio stile ma che saprà dare soddisfazioni vere a chi avrà la pazienza di studiarsi per bene il linguaggio e spremere fino in fondo le potenzialità del sistema.

Scrittori in erba, nostalgici delle vecchie avventure testuali, chiacchieroni multipercorsi, telenovellari, cyberscribacchini… buona scrittura!

Cool Web Scrollbars (Freeware 696k)
Barre di scorrimento colorate del navigatore se ne vedono ormai dappertutto e alcune sono persino un po’ fuori luogo… Ma come realizzarle con pochi clic? Ovviamente con Cool Web Scroolbars, un piccolo programmino gratuito che permette la personalizzazione, e visione in anteprima, del colore delle barre di scorrimento laterali visualizzate all’interno di una pagina Web. Il trucchetto funziona solo con le nuove generazioni del browser Internet Explorer, grazie ad un semplice comando di foglio di stile; ma creare delle sfumature gradevoli e ben coordinate col resto della pagina Web non è cosa da poco.

Grazie a questo programmino è possibile anche selezionare un colore sulla base del quale verranno create tutte le sfumature dei diversi componenti che formano le barre laterali e le freccine per lo scorrimento della pagina Web. Le gradazioni di colore create possono essere salvate sotto forma di “schemi” e riutilizzate, mentre il codice necessario da inserire nelle pagine Web che necessitano di questa ennesima frivolezza va copiato ed incollato manualmente all’interno della sezione HEAD del codice Html. Il programma può anche salvare in formato “Outlook Express Stationary” per consentire la personalizzazione, la colorazione delle barre di scorrimento anche delle email html…

Durante l’installazione Cool Web Scroolbars tenta di installare alcuni fastidiosi plugin invasivi: leggere attentamente le avvertenze e le controindicazioni.


Hide Folders (Freeware 687k)
Ed il folder non c’è più! Folder, ovvero cartellina, o Directory che dir si voglia. Questo piccolo programmino consente di nascondere alla vista e all’utilizzo di altri utenti delle porzioni del disco fisso. Il funzionamento è semplicissimo e veloce; è sufficiente indicare quale cartella nascondere ed il software procede alla “rimozione” alla vista. Un successivo comando del programma riporterà in auge la cartellina intatta e visibile.

La versione Free purtroppo permette di nascondere due sole cartelle, e non è possibile proteggere le operazioni di nascondiglio tramite password, ma è comunque un buon modo per capire il funzionamento e decidere se acquistare un codice di Upgrade dal costo di 20 dollari che trasforma il programma da Freeware a Pro e consente di nascondere fino a 16 cartelle, proteggerle con password e disabilitare la disinstallazione del programma.

CyberCorder (Shareware 25$ 5435k)
Un registratorino audio da desktop, semplice e intuitivo.
Praticamente qualsiasi segnale audio che passa per la scheda sonora del PC può venir catturato da CyberCorder ed esser registrato, su hard disk, in vari formati. Radio Web, segnale del microfono, musica, voci… qualsiasi cosa viene catturata, anche in modo automatico, con un semplice sistema di registrazione a tempo, e salvata sul disco fisso in una apposita cartella accessibile anche dall’interfaccia del programma per un veloce ascolto.

Le registrazioni possono essere effettuate a vari livelli di qualità predefiniti (Radio, Cd, Voice) ma è anche possibile creare delle configurazioni personalizzate per salvare il materiale, ad esempio, in formato Mp3.

Il programmino può essere lanciato in automatico con l’avvio del sistema per i maniaci della registrazione e rimane nel SystemTray in attesa delle registrazioni “al volo” o di quelle programmate, mostrando anche lo spazio su disco disponibile per creare i propri archivi audio digitali. Viene distribuito in prova per 30 giorni, dopo i quali vanno pagati 25 dollari on line necessari per la registrazione.


JR Screen Ruler (Freeware 142k)
Un righello per il desktop, perché no? Può sempre capitare la necessità di misurare qualcosa in casa, o sul lavoro… e grazie a questo semplice programmino sarà possibile farlo facilmente appoggiando l’oggetto allo schermo.
Demenziale? Inutile? Geniale? Sicuramente da provare.

JrScreenRuler misura in Pixel, pollici, Pica e centimetri, ha poche e semplici funzioni per spostarsi e centrarsi sullo schermo e passare da un metodo di misurazione ad un altro. Per la non modica cifra di 99 dollari può anche essere personalizzato col logo aziendale o quello della squadra del cuore e distribuito liberamente. Un amor di virtual-righello.

Talk Talk to Tiscali Messenger (Freeware 724k)
Talk Talk, piccolo e diffuso programmino per chattare nella comunità Tiscali di Amistade, cede il passo al fratello maggiore “Tiscali Messenger” nel pieno spirito della “rivoluzione Tiscali 10.1”.
In termini pratici questo significa semplicemente che il vecchio Talk Talk tra breve non funzionerà più e chi ha la necessità di importare nel nuovo programma di messaggeria deve scaricare questa piccola utility che permette la migrazione dei TalkFriends dal vecchio sistema al nuovo.
Il tutto va effettuato, ovviamente, dopo aver installato il nuovo chattatore sul Pc.

Tetris 1.2 (Freeware 530k)
Se la CrystalOffice, software house che crea programmini per ufficio e dintorni, distribuisce gratuitamente un clone di Tetris un motivo sicuramente ci sarà. Profonda crisi del Solitario di Windows? Office Xp troppo complicato richiede pause ludiche? Voglia di mattoncini? In ogni caso la versione in questione è piccola da scaricare, facile da installare e disinstallare e freeware.

a cura di Luca Schiavoni

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pescalazio scrive:
    siti redir che vendono i domini di altri
    Quello che e' capitato a me e' peggio. Ci sono molti siti che ti danno la possibilita di reindirizzare il tuo sito, dando un nome piu' semplice. Ebbene dopo un'anno,su ricerca google,il mio nick era affiancato da messaggi erotici. Ebbene quel sito che ospitava il redir ha venduto il tutto e chiunque andava alla ricerca del mio redir si buttava dritto dritto su siti porno.Questo e' successo tempo fa, ora ho due domini .it e .com, pero' quella macchia su internet e' rimasta
  • Anonimo scrive:
    Non ci posso credere
    Con tutta l'esperienza di navigazione che ti ritrovi, come puoi ancora credere a queste baggianate?
  • Anonimo scrive:
    Ma come si fa a credere...
    ...a una bomba del genere che in Italia non ci sono nemmeno i ponti che supportano l'UMTS??????Per testare un telefono UMTS è necessaria anche la linea telefonica apposita, o era richiesto il test per caricare e scaricare la batteria??????È ora che la gente la smetta di credere a tutte le balle che si sentono in giro. Se uno abbocca a una vaccata del genere è perchè probabilmente lo merita...Ciauz!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa a credere...
      Bah... Immagino che se mai avranno bisogno di tester je daranno quello che serve...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come si fa a credere...
        E cioè??? si mettono a installare qualche ponte UMTS spendendo qualche miliardo così, solo per dare a tre boccaloni la possibilità di testare un telefonino??? Svegliatevi!!! Se spendono miliardi per installare i ponti, gli unici a testare i prodotti saranno fior fior di tenici e ingegneri e non il primo che ne fa richiesta a un sito di barboni!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come si fa a credere...
          bhe mi pare ke per testare l'hdsl (o l'adsl) prendano famiglie a kaso dall'elenco... vabè ke nn è la stessa kosa, boh...pazienza.a me manko interessa ;
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa a credere...
            quando mai hanno preso qualcuno a caso per testare l'HDSL???svejateveeeeeeeeee
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come si fa a credere...
          La prima fase di test la fanno Ing., ecc.., vero.Ma cosi' facendo non puoi testare una cosa fondamentale: le condizioni della rete a regime o sotto stress in condizioni *davvero imprevedibili*.Quindi per la seconda fase di test iniziano con la gente comune, a campione. E dato che non possono offrire ancora garanzie di funzionamento, se sei tester, non paghi le telefonate per un bel po'Wind l'ha fatto quando ha iniziato con il GSM.
  • Anonimo scrive:
    6 dentro... o 6 fuori?
    Se non ci fosse da piangere, sarebbe da ridere.Ma forse i sommergibilisti intendevano solo effettuare un 'sondaggio' per verificare la percentuale di individui "fuori" ...di testa: converrebbe ringraziarli, per averci fatto sapere che il Paese e' ancora in grado di sfornare gonzi da competizione.Se poi questi ultimi si troveranno sommersi di spam (o altro), saranno affari loro. E' una versione digitale di quella che un tempo veniva definita "selezione naturale".
  • Anonimo scrive:
    i dati sono tutti in mano ad ispe2000
    ItaliaOra ha adottato questa tecnica solo persperare di vincere qualche premio in quanto per ogni iscritto che porta ha la possibilità di vincere non mi ricordo più quale premio.....cmq il suo scopo è quello. Ilsommergibile.it e seidentroseifuori.it sono di proprietà di ipse200, in quanto mendicavano iscrizioni anche a SMAU. quindi presuppongo che i dati alla fine fine siano andati solo a loro. la cosa cmq strana di tutta questa faccendo è il modo in cui è stata gestita:se vuoi diventare tester......iscriviti qui,ora iscriviti qui......ora dammi solo user e password......ma se vuoi diventare tester dammi anche il tuo nome e cognome.......mi eroo scordato di chiederti il tuo indirizzo......i tuoi interessi........il resto dei tuoi dati...alla fine una scritta: I TUOI DATI SONO STATI RACCOLTI, FORSE DIVENTERAI TESTER...questo è stato il modo...dalla richiesta di una sempklice email hanno preteso l'iscrizione a due loro siti inutilissimi, una marea di dati personali compreso il numero di cellulare, sempre con l'illusione che alla fine si sarebbe diventati tester, e molti altri dati ancora...per leggere alla fine che FORSE si ha la possibilità di diventarlo...il tutto per un semplice miraggiograzie
    • Anonimo scrive:
      Re: i dati sono tutti in mano ad ispe2000
      Ci ricorderemo di questi metodi quando dovremo scegliere il cellulare UMTS da regalare alla nonna (perche' saremo totalmente impazziti) ?
Chiudi i commenti