Washington: stiamo sconfiggendo la pirateria

Il Dipartimento di Giustizia annuncia i risultati di due anni di tolleranza zero nei confronti della pirateria multimediale. Il numero di indagini è aumentato dell'87%. EFF: devastanti gli effetti sui diritti civili

Washington (USA) – Il governo degli Stati Uniti canta il suo peana ed annuncia una prima, importantissima vittoria nella battaglia istituzionale contro le violazioni della proprietà intellettuale . L’annuncio arriva direttamente dal Dipartimento di Giustizia di Washington, dove il Procuratore Generale Alberto Gonzales ha evidenziato i risultati dei primi due anni di tolleranza zero contro la pirateria.

Una vera e propria lotta senza campo, condotta a colpi di accordi internazionali e leggi ad hoc . Il tutto condito dal supporto congiunto di forze dell’ordine e rappresentanti dell’industria digitale : l’ FBI , secondo il rapporto compilato da Gonzales, ha aumentato dell’ 87% le indagini sotto copertura sui reati connessi al copyright, soprattutto su Internet.

Le autorità statunitensi contano adesso su un piccolo esercito di 230 magistrati altamente specializzati sulle tematiche della proprietà intellettuale. Speciali team antipirateria sono stati attivati in tutte le più grandi città degli USA, dice Gonzales: “Il nostro impegno è grande, perché dobbiamo minimizzare i reati legati alla proprietà intellettuale, che ogni anno causano danni per ben 250 miliardi di dollari alla nostra economia nazionale”.

Il numero di azioni di polizia e sequestri è aumentato drammaticamente a partire dal 2003, con ben 230 operazioni ed almeno 60 pirati finiti in galera. Nel 2005 sono stati sequestrati prodotti contraffatti per un valore complessivo di almeno 100 milioni di dollari .

Malgrado le cifre ed i risultati raggiunti dal governo, per i membri di Electronic Frontier Foundation la battaglia antipirateria di Washington è un vero fallimento sotto il profilo dei diritti civili . L’associazione di San Francisco, che si batte per le libertà digitali, è convinta che l’attuale amministrazione americana stia lavorando ad alcuni progetti di legge, previsti per il 2007, che avranno effetti devastanti in tutto il mondo.

Fred von Lohmann, giurista di EFF, dice infatti che “il governo statunitense ha in cantiere alcune leggi al limite dell’ammissibilità, completamente ingiustificabili sotto il punto di vista giuridico”. Tra queste, ad esempio, ci sarebbe la possibilità di arrestare i pirati all’estero e perseguire i sospetti attraverso l’uso di intercettazioni persino al di fuori dei confini nazionali, a patto che la violazione contestata riguardi un prodotto realizzato negli Stati Uniti.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    e via di peerguardian :)
    ecco uno dei pochi casi in cui, se non hanno mentito sulla centralità, peerguardian servirà :)
  • Garson Poole scrive:
    Siiiì. Controllo everywhere
    Controllo ovunque(troll)Il troll che controll (A)(troll4)
  • Anonimo scrive:
    Ma...
    Credete ancora alle favole ?E questa gente a chi crede di raccontare queste cose ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma...
      - Scritto da:
      Credete ancora alle favole ?

      E questa gente a chi crede di raccontare queste
      cose
      ???Quali cose?Riesci a scrivere qualcosa di sensato?
  • medioman scrive:
    Attelaaaa... re dei Unniii
    Cioe' il governo obbliga l'assunzione di un sistema identificativo(quindi potenzialmente dannoso per la privacy dei cittadini) per favorire il marketing dell'industria audiovisiva???!!!!!VIVA ATTELAAA...re dei Unnni
  • Anonimo scrive:
    Hollywood non è tutto il mondo
    Erigete pure le vostre alte mura per proteggere la vostra falsa cultura; noi faremo squillare per sette volte le trombe della libera cultura attorno ad esse finchè le vedrete crollare all'ultimo squillo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hollywood non è tutto il mondo
      La parabola/storia/quello che è di Giosuè non l'ho mai capita...Cioè questi suonano come dei pazzi dentro dei corni e tirano giù delle mura ?Potevo capire se gli mettevano Albano in tour sotto un lato e sotto gli altri tre Gemboy, Prophilax e Joe natta ma diversamente... :p
Chiudi i commenti