Web di carta, ci prova la Gazzetta

Le informazioni su carta incontrano quelle online. Grazie ad un cellulare con fotocamera e qualche codice a barre, il giornale si trasforma in una rivista multimediale

Roma – Estendere il contenuto delle notizie online , un po’ come se si cliccasse su un link in una pagina web. È quanto propone La Gazzetta dello Sport , quotidiano del gruppo RCS, grazie ad una tecnologia messa a disposizione dal CEFRIEL .

Analogamente a quanto già accade in altri paesi con riviste e pubblicità , i lettori del celebre quotidiano rosa potranno sfruttare le doti dei codici a barre bidimensionali per visualizzare sul proprio telefonino immagini, video o pagine di approfondimento sulla notizia che stanno leggendo.

Basterà puntare la fotocamera del cellulare sul grafico stampato accanto alla notizia per spedire il browser del dispositivo su una pagina appositamente realizzata. Un principio che sta prendendo sempre più piede sia nel settore dell’informazione sia in quello pubblicitario . Un tool da usare con consapevolezza, perché potenzialmente espone ai costi della navigazione mobile in rete, spesso assai onerosa.

In futuro, comunque, il CEFRIEL punta ad estendere e migliorare il meccanismo di fruizione. Niente più codici antiestetici da imprimere sulle pagine: le informazioni potranno essere incorporate nelle foto grazie a raffinate tecniche di watermarking e fingerprinting , che nasconderanno i “tag” all’interno delle immagini senza rubare spazio o disturbare la lettura. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti