Webkit2, schede separate in casa

Apple annuncia la disponibilità di una nuova versione del suo celebre motore di rendering per browser. L'abilità di isolare le schede in processi separati fa il suo debutto: come dentro Google Chrome

Roma – A Cupertino devono aver apprezzato parecchio una delle caratteristiche esclusive di Chrome, vale a dire la capacità di isolare ogni scheda in un singolo processo per una maggiore stabilità e sicurezza dell’esperienza di navigazione. Una capacità talmente apprezzata che Apple ha testé annunciato l’integrazione direttamente nel suo browser engine WebKit , non a caso lo stesso alla base del browser di Google.

Anche Safari come Chrome sarà dunque dotato presto dell’isolamento forzato delle singole istanze di navigazione, di modo che l’eventuale crash o malfunzionamento di una scheda non pregiudichi il funzionamento dell’intero browser.

La principale differenza tra WebKit2 e l’attuale approccio seguito da Mountain View, spiegano gli uomini Apple, è che il supporto al funzionamento multi-processo è stato ora integrato nel cuore del layout engine e farà quindi parte del corredo genetico di tutti i browser che utilizzano WebKit .

Un’altra novità di WebKit2 è l’implementazione di chiamate API (Application Program Interface) dirette verso l’engine a cui verrà inibito il “blocco” dell’attività del browser in attesa del dovuto “feedback” in memoria. Con il nuovo approccio si dovrebbero avere software (o plugin) più reattivi nell’interagire con il browser, finalmente capace di occuparsi anche d’altro mentre è impegnato a fare il rendering della pagina o in altro genere di attività.

La nuova versione di WebKit (attualmente disponibile solo nelle versioni Windows e Mac) promette migliorie a quello che è già ampiamente considerato il vincitore della guerra tecnologica tra i framework di rendering web usati dai vari browser in circolazione sul mercato. Tanta è la forza di WebKit che persino Mozilla, che nel suo Firefox implementa l’engine concorrente “Gecko”, dice di voler rubare pezzetti di codice al progetto open source di Apple per migliorare l’esperienza di navigazione offerta dal Panda Rosso.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Il Solito scrive:
    X flinxz

    Basterebbe essere meno avidi, remunerare BENE gli inventori/autori e far
    durare meno i diritti.
    Tutti lavorerebbero di più e tutto il pianeta beneficierebbe prima del
    meglio, come comunità globale.come darti torto?
  • Il Solito scrive:
    X openknowledge
    uno dei problemi della ricerca è che i ricercatori sono (mediamente) mal pagati.E.. si, non giocare a chi ce l'ha più lungo. Credo di conoscere quel mondo MOLTO meglio di quel che pensi.
  • Open Knowledge scrive:
    X Il Solito
    - Scritto da: Il Solito

    Evidentemente tu non hai la più pallida idea di

    come si scriva un articolo scientifico o anche

    una tesi...
    Una tesi la scrivi perchè seve a laurearti...
    ma una ricerca se non hai chi te la paga, perchè la fai,
    visto che con questo meccansimo non ti renderà soldi?
    Mica tutti possono lavorare per la fama...Difatti i ricercatori universitari ci fanno un sacco di soldi con i loro articoli... (rotfl)Quando si è ignoranti su un dato argomento, la cosa migliore è tacere...

    Un'ampia bibliografia che giustifichi tutte le

    ipotesi su cui poggia il lavoro che presenti è

    imprescindibile
    ovvio.
    E la bibliografia te la fai in genere pagando i libr icvhe consulti.
    O una tessera della biblioteca che te li mette a disposizione.(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)Iscriviti all'università e impara come funzionano le cose nella ricerca scientifica invece di parlare a vanvera di cose di cui non conosci assolutamente nulla...(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • Gmars scrive:
    Già paghiamo la FIMI
    La cosa che i cari signori della FIMI ignorano che noi contribuenti italiani paghiamo già l'ingiustissima tassa che va nelle tasche della SIAE (il decreto Romani ne è un esempio). Quindi se io effettuo un download di un mp3, di un film ecc.... NON STO RUBANDO NULLA dato che ho già pagato di più di quello che avrei pagato acquistando quel singolo contenuto!!!Quindi il Ministro Maroni ha ragione, ed ha tutta la mia stima per aver tirato fuori un problema che molti in rete conoscono.
  • Ellie Speak scrive:
    Pratiche sociali e legislazione
    Credo che rispettare le leggi sia importante e che qualsiasi persona, ente, impresa, anche la nostra neo nata social web radio Spreaker (www.spreaker.com), deve impostare il proprio business in modo tale da seguire le normative. Vero è che i tempi sono cambiati e lo scambio di conoscenze e informazioni nel web è inarrestabile. Forse, se le pratiche sociali evidenziano dei comportamenti sempre più comuni e normali come quello di Maroni, sarebbe il caso di rivedere le leggi che regolano la possibilità di condividere file musicali e l'interattività su internet. E' chiaro che comunque le leggi devono promuovere il business e non la svendita.
  • none scrive:
    Lui puo'...
    Voi no. Piu' o meno il succo del discorso sarebbe questo.Bello eh?
  • za73 scrive:
    Uccidere LEGALMENTE un dirigente SIAE
    E' molto semplice: portatelo al mare e mentre fa il bagno brevettate tutti gli stili di nuoto...
  • Massimo Romanello scrive:
    Il ministro ha ragione e ho la prova!
    Ciao a tutti,sono sorpreso e felice che un ministro abbia finalmente sottolineato un problema che effettivamente c'è.E concordo con le case discografiche che senza soldi non possono pagare gli autori i musicisti e tutto il resto.Il problema è uguale a quello dei contenuti rubati dalla rete, adesso tutti vogliono far pagare i contenuti editoriali, Repubblica, corriere, ecc... in primis Rupert Murdoch con tutte le sue testate giornalistiche.Sono l'ideatore di Net1news.org e abbiamo risolto il problema, raccogliendo campagne pubblicitarie e ridistribuendole ai Redattori in modo che tutti possano fare contenuti e possano avere una retribuzione, il tutto in maniera proporzionale ai risultati ottenuti. Vorremmo fare la stessa cosa anche per la parte Musica, da soli non ce la facciamo abbiamo bisogno di persone con contatti diretti alle case discografiche, in modo da poter fare accordi diretti per appunto poter distribuire musica grazie alla pubblicità.Un esempio : - avere una lista di inserzionisti pubblicitari che mettono a disposizione il 15% sul venduto. Ne abbiamo a centinaia.- tutti ormai comperiamo su internet, mettiamo che prendiamo 500 euro di televisore, il 15% sono 75 euro.Questo margine invece di essere tenuto interamente dalla società viene redistribuito al 50% all'utente, in che forma? in brani musicali.Ecco che con un semplice acquisto su internet possiamo scaricare immediatamente 37 brani musicali.E questo succede per ogni acquisto che viene effettuato, di qualsiasi tipo.In questo modo si hanno brani gratuiti e vengono pagati tutti i diritti alle case discografiche.L'intero progetto su carta è pronto, gli inserzionisti pubblicitari li abbiamo, ci servono i contatti diretti con alcune case discografiche per poter sponsorizzare il progetto e poter partire.Se qualcuno ha suggerimenti o ha contatti utili mi scriva massimo.romanello@net1news.orgCiao
    • p2p scrive:
      Re: Il ministro ha ragione e ho la prova!

      Il problema è uguale a quello dei contenuti
      rubati dalla rete Rubare significa sottrarre .Ma se tu copi un contenuto NON lo rubi perché l'originale non viene toccato.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]P-)
  • Ipse dixit scrive:
    Non la considero un'azione illegale
    http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&ID_articolo=7490 Maroni: scaricare mp3 non è reato Scaricare musica da internet? «Non la considero un'azione illegale». A ribadirlo dalle frequenze di Radiouno è il ministro dell'Interno, Roberto Maroni «Si è detto che è come andare in un supermercato e rubare la merce. Non è così, sarebbe così se io entrassi in un un sito che vende e rubassi la musica da lì; ma quando io scarico c'è il collegamento peer to peer, cioè tra computer privati. È come se il proprietario di questo computer dove io vado a prendere la musica facesse una copia di un cd che ha comprato e me la regalasse, cosa che avviene normalmente quando compriamo un cd e facciamo la copia per i nostri amici: è lo stesso meccanismo».
    • Davide scrive:
      Re: Non la considero un'azione illegale
      - Scritto da: Ipse dixit
      È come se il proprietario
      di questo computer dove io vado a prendere la
      musica facesse una copia di un cd che ha comprato
      e me la regalasse, cosa che avviene normalmente
      quando compriamo un cd e facciamo la copia per i
      nostri amici: è lo stesso
      meccanismo».Il che sarebbe... Abbastanza illegale... In teoria... XD
      • flinxz scrive:
        Re: Non la considero un'azione illegale
        - Scritto da: Davide
        - Scritto da: Ipse dixit

        È come se il proprietario

        di questo computer dove io vado a prendere la

        musica facesse una copia di un cd che ha
        comprato

        e me la regalasse, cosa che avviene normalmente

        quando compriamo un cd e facciamo la copia per i

        nostri amici: è lo stesso

        meccanismo».

        Il che sarebbe... Abbastanza illegale... In
        teoria...
        XDinfatti :)tra un po' spiegheranno come non pagare le tasse o lavorare in nero e diranno "come fanno tutti" e aggiungeranno un bel "non lo considero illegale"fantastico.Dobbiamo solo procurarci un buon sistema per tirare le cuoia al momento giusto e senza grande sofferenza: stiamo andando incontro al fuoco come insetti abbagliati.
        • angros scrive:
          Re: Non la considero un'azione illegale

          tra un po' spiegheranno come non pagare le tasse
          o lavorare in nero e diranno "come fanno tutti" e
          aggiungeranno un bel "non lo considero
          illegale"Queste illazioni non c'entrano nulla con la pirateria. Stay in topic, please.

          fantastico.

          Dobbiamo solo procurarci un buon sistema per
          tirare le cuoia al momento giusto e senza grande
          sofferenza: stiamo andando incontro al fuoco come
          insetti
          abbagliati.L'abrogazione del coyright sarebbe il fuoco? Che effetti "catastrofici" potrà mai avere, tali da indurti a una tale disperazione?
    • Ivano scrive:
      Re: Non la considero un'azione illegale
      E' vero, compravo sempre i dischi quando potevo visto i prezzi alle stelle, se non potevo ne facevo a meno, ora che li trovo gratis dalla rete ho riempito il computer di canzoni. Allora diciamo: Compro un disco e pago la siae, vado in un ristorante dove c'è musica e pago la mia percentuale di siae, vado a prendere un caffè al bar dove si può ascoltare la musica e pago la mia percentuale di siae, vado in discoteca e pago la mia percentuale di siae sul biglietto e sulla consumazione, compro dieci cd e pago la mia percentuale di siae, compro una chiavetta di memora per il computer e pago la mia percentuale di siae, dovrò prendere qualche cosa in cambio pagando sempre questa siae si o no? Ecco allora io scarico dalla rete la musica visto che ho pagato tanto di siae.Sbagliato? No! Loro vogliono i soldi anche nei cd vuoti e siccome ci pago la siae è giusto che mi riprenda i soldi che ho versato! Bravo Maroni, la prossima volta ti voto!
  • Loris Batacchi scrive:
    Votate lega!
    e avrete mp3 a sbafo!
    • Lybra scrive:
      Re: Votate lega!
      - Scritto da: Loris Batacchi
      e avrete mp3 a sbafo!Occhio che potrebbe essere la carta per avere MILIONI di voti ^^
    • Funz scrive:
      Re: Votate lega!
      - Scritto da: Loris Batacchi
      e avrete mp3 a sbafo!E una centrale nucleare in giardino!
      • J.M. scrive:
        Re: Votate lega!
        Tanto ne abbiamo in Francia. Più vicine di così......ha senso non farne in Italia ?Oh certo, la nuvola radioattiva impiegherebbe qualche settimana in meno ad arrivare, in caso di disastri...ma in caso di funzionamento perfetto forse calerebbero un po' di prezzi dell'Energia. Chissà.Non sarà per questo che continuiamo a comprare energia all'estero ?
        • bitblaster scrive:
          Re: Votate lega!
          ahahhahahaha bella questa dei costi più bassi, peccato che siamo in italia, e abbiamo mafia, camorra, sacra corona unita e industriali del nord assortiti da sfamare...Se tutto va bene faranno gli appalti per dare soldi ai loro amici, poi, dopo le proteste popolari in qualunque sito di questo striminzito paese, rinuncieranno e pagherano la penale ai suddetto amici.Risultato: amici felici, + voti per loro (che hanno rispettato la volontà popolare) e un mare di soldi in meno per noi (e un bel palo nel...).Segnatevela e ci rivediamo fra 6-7 anni e mi chiamerete Nostradamus!
  • rfc1939 scrive:
    Perdita di posti di lavoro e incassi?
    Contiamo quanta gente lavora nell'ICT e nelle aziende diTLC e quanti perderebbero il posto con una contrazionedovuta a 3 strikes e orrori simili. Mi sa che le cifreproposte da voi.Altra cosa:http://www.affaritaliani.it/entertainment/miguel_bose_cardio020410.html"Miguel Bosé con "Cardio" è già disco di platino in prenotazione! "Ci risparmiate le storie sulla pirateria che toglieposti di lavoro e incassi? Grazie eh.Incassi, poi, parlano di incassi con l'equo compensoarrivato alle stelle. Io compro un DVD per metterci leMIE foto e gli autori prendono soldi e c'è chi si lamentapure?
    • Martin scrive:
      Re: Perdita di posti di lavoro e incassi?
      Le majors so sensata fondo, voglio continuare a guadagnare come prima con o senza crisi
    • angros scrive:
      Re: Perdita di posti di lavoro e incassi?
      Se il lavoro consiste nel rompere le scatole al prossimo, tentando di limitare la sua libertà e di limitargli lo scaricamento, sono solo contento che chi fa tale lavoro perda il posto e finisca in mezzo a una strada; stiamo meglio se nessuno fa tale lavoro.
      • flinxz scrive:
        Re: Perdita di posti di lavoro e incassi?
        - Scritto da: angros
        Se il lavoro consiste nel rompere le scatole al
        prossimo, tentando di limitare la sua libertà e
        di limitargli lo scaricamento, sono solo contento
        che chi fa tale lavoro perda il posto e finisca
        in mezzo a una strada; stiamo meglio se
        nessuno fa tale
        lavoro.dissero ladri ed assassini vedendo perdere il lavoro ai poliziotti
        • angros scrive:
          Re: Perdita di posti di lavoro e incassi?
          Il paragone non è con i poliziotti, è con i doganieri: quando i dazi sono stati tolti, hanno tirato tutti un sospiro di sollievo.I poliziotti lavorano per il bene comune, le major lavorano solo per il loro tornaconto, e il loro lavoro non solo per noi è inutile, ma è dannoso; per questo va eliminato.
        • rfc1939 scrive:
          Re: Perdita di posti di lavoro e incassi?
          - Scritto da: flinxz
          - Scritto da: angros

          Se il lavoro consiste nel rompere le scatole al

          prossimo, tentando di limitare la sua libertà e

          di limitargli lo scaricamento, sono solo
          contento

          che chi fa tale lavoro perda il posto e finisca

          in mezzo a una strada; stiamo meglio se

          nessuno fa tale

          lavoro.

          dissero ladri ed assassini vedendo perdere il
          lavoro ai
          poliziottiQuesto parallelo fra chi duplica e chi ruba o uccide fa ridere.
  • Lybra scrive:
    Sorpreso
    Si sono sorpreso che almeno per una volta un politico italiani abbia detto la verità e non si sia nascosto dietro tante ipocrisie e tante menzogne...ha detto una cosa che direbbero tanti italiani.
    • Anon scrive:
      Re: Sorpreso
      - Scritto da: Lybra
      Si sono sorpreso che almeno per una volta un
      politico italiani abbia detto la verità e non si
      sia nascosto dietro tante ipocrisie e tante
      menzogne...ha detto una cosa che direbbero tanti
      italiani.Si, tanto lui ha l'immunità....
      • Marco scrive:
        Re: Sorpreso
        Infatti è per questo che ha fatto bene: gliel'abbiamo data per questo, l'immunità..
        • plinio il vecchio scrive:
          Re: Sorpreso
          - Scritto da: Marco
          Infatti è per questo che ha fatto bene:
          gliel'abbiamo data per questo,
          l'immunità..Tu/Noi non gli hai/abbiamo dato proprio nulla... se la sono ripresa da soli... noi gliela avevamo tolta.Loro possono scaricare a sbaffo... tu/noi no.
    • carlo2002 scrive:
      Re: Sorpreso
      Pura propaganda per ipnotizzare il popolo ed ottenere consensi.La realtà è proprio l'opposto.FATTI, NON PAROLE !!!
  • Rainheart scrive:
    Cari signori della Fimi
    Rosicate duro [img]http://img218.imageshack.us/img218/5797/rosik.jpg[/img][yt]zUe-Ebe8dWU[/yt]
  • Umibozu scrive:
    O.o
    Ma è davvero lui o un alieno travestito? è la prima volta che lo sento dire una cosa sensata
  • Nedanfor non loggato scrive:
    Mi sorprendo
    Ma finalmente un bel discorso sensato. Il ministro Maroni dovrebbe parlare un po' al ministro Bondi, dato che mentre uno dice che vanno trovate soluzioni alternative, l'altro aumenta il pizzo che si prende la SIAE. Se veramente si riuscirà ad arrivare ad una soluzione alternativa alla caccia alle streghe e al pizzo per la SIAE dovrò ricredermi un po' su alcuni uomini del governo. Quanto meno tirerebbero fuori qualcosa di pseudo-decente.
  • Freedom scrive:
    Il Pirata non ruba ma duplica
    fimi: Il ministro dovrebbe valutare che vi sono in gioco posti di lavoro e ricavi per lo Stato. Chi ruba in un negozio viene sanzionato, non si capisce perché in Rete dovrebbe farla franca. Invece la fimi dovrebbe capire che furto e pirateria sono due cose TOTALMENTE diverse. Il ladro sottrae, il pirata duplica.[img]http://www.rationalargumentator.com/art_bateman/Bateman_Piracy_Not_Theft.png[/img]00:03-00:30[yt]UH59kLUYxEw[/yt]P-)
    • ruppolo scrive:
      Re: Il Pirata non ruba ma duplica
      - Scritto da: Freedom
      Invece la fimi dovrebbe capire che furto e
      pirateria sono due cose TOTALMENTE
      diverse. Il ladro sottrae, il pirata
      duplica.Quindi se ti faccio tagliare l'erba del mio giardino e non ti dò nulla non è un problema, giusto? Non ti ho sottratto...
      • ullala scrive:
        Re: Il Pirata non ruba ma duplica
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Freedom

        Invece la fimi dovrebbe capire che furto
        e

        pirateria sono due cose TOTALMENTE

        diverse. Il ladro sottrae, il pirata

        duplica.

        Quindi se ti faccio tagliare l'erba del mio
        giardino e non ti dò nulla non è un problema,
        giusto? Non ti ho
        sottratto...No infatti per la legge non sei un ladro sei un debitore insolvente!
        • Gmars scrive:
          Re: Il Pirata non ruba ma duplica
          Se io entro in casa tua per tagliare l'erba senza un tuo invito è violazione della proprietà privata, e violazione della privacy, quindi non si entra in casa degli altri e nemmeno dei pc (per chi non avesse capito è una critica per i metodi utilizzati dalla FIMI ecc... x scovare chi scarica un download)
      • angros scrive:
        Re: Il Pirata non ruba ma duplica

        Quindi se ti faccio tagliare l'erba del mio
        giardino e non ti dò nulla non è un problema,
        giusto? Non ti ho
        sottratto...Giustissimo: tu non mi avevi mica promesso nulla, nè mi hai costretto a tagliarti l'erba; se io l'ho fatto comunque, non posso pretendere nulla, e tu sei a posto, legalmente e moralmente.Potevo benissimo rifiutare di tagliarti l'erba, e sarei stato a posto (legalmente e moralmente) anche io; se ho deciso di tagliare l'erba del tuo prato (senza sapere se mi avresti pagato o no) è stata una mia scelta, e ne accetto le conseguenze (potrei aver lavorato per niente)
      • Ipse dixit scrive:
        Re: Il Pirata non ruba ma duplica


        Invece la fimi dovrebbe capire che furto e

        pirateria sono due cose TOTALMENTE

        diverse. Il ladro sottrae, il pirata

        duplica.
        Quindi se ti faccio tagliare l'erba del mio
        giardino e non ti dò nulla non è un problema,
        giusto? Non ti ho sottratto...Paragone TOTALMENTE sbagliato.Il paragone corretto è che io taglio l'erba del mio giardino e poi tu duplichi l'informazione rappresentate l'erba tagliata ottenendo quindi il tuo giardino con l'erba tagliata.
        • angros scrive:
          Re: Il Pirata non ruba ma duplica

          Paragone TOTALMENTE sbagliato.

          Il paragone corretto è che io taglio l'erba del
          mio giardino e poi tu duplichi
          l'informazione rappresentate l'erba tagliata
          ottenendo quindi il tuo giardino con
          l'erba
          tagliata.Grande!
          • J.M. scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            Esattissimo. Qualcuno qui s'intende di Logica, fortunatamente !Complimenti ;)
          • flinxz scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: J.M.
            Esattissimo. Qualcuno qui s'intende di Logica,
            fortunatamente
            !

            Complimenti ;)si ma tutti ignorano il diritto il diritto d'autore stabilisce le regole sulla COPIA da prima che l'informatica esistesse, dato che quando i frati amanuensi copiavano non c'era un computer.quando copi il compito dal tuo compagno di classe (classe di logica) tu RUBI il suo lavoro, perchè tu non avresti saputo produrre il risultato. Ciò che tu con il semplice atto di copia fai apparire sul tuo foglio era IMPOSSIBILE da produrre, da parte tua. La parola COPY-RIGHT è più chiara, in effetti: diritto-di-copia. Ce l'hai? no. fine, non puoi copiare. Come non puoi stuprare: il fatto che tu ne sia tecnicamente in grado non te ne dà alcun diritto: si tratta infatti di una violenza compiuta contro qualcuno che non è d'accordo con te, anche se tu sei d'accordo e in grado di agire a prescindere dalla volontà di un altro.Non si tratta proprietà, ma di diritto alla copia.E lo sapete tutti.Il punto è che si andrà tirando troppo la corda e ci perderemo tutti: non abbiamo materie prime, la nostra manodopera civile costa di più di quella incivile (che schiavizza) e stiamo per cancellare la possibilità di guadagnare sul lavoro intellettuale. Torneremo alle gilde e ai segretiBasterebbe essere meno avidi, remunerare BENE gli inventori/autori e far durare meno i diritti.Tutti lavorerebbero di più e tutto il pianeta beneficierebbe prima del meglio, come comunità globale.
          • angros scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica

            il diritto d'autore stabilisce le regole sulla
            COPIA da prima che l'informatica esistesseAppunto: non è adeguato all'era dell'informatica.
            , dato
            che quando i frati amanuensi copiavano non c'era
            un
            computer.All'epoca dei frati amanuensi non c'era neanche il diritto d'autore.

            quando copi il compito dal tuo compagno di classe
            (classe di logica) tu RUBI il suo lavoro, perchè
            tu non avresti saputo produrre il risultato. Ciò
            che tu con il semplice atto di copia fai apparire
            sul tuo foglio era IMPOSSIBILE da produrre, da
            parte tua.I fatti ti contraddicono:http://www.tgcom.mediaset.it/perlei/articoli/articolo478595.shtmlhttp://www.galileonet.it/news/12605/chi-copia-vinceLa tua affermazione si basa su pregiudizi falsi e tendenziosi.


            La parola COPY-RIGHT è più chiara, in effetti:
            diritto-di-copia. Ce l'hai? no.


            fine, non puoi copiare. Come non puoi stuprare:
            il fatto che tu ne sia tecnicamente in grado non
            te ne dà alcun diritto: si tratta infatti di una
            violenza compiuta contro qualcuno che non è
            d'accordo con te, anche se tu sei d'accordo e in
            grado di agire a prescindere dalla volontà di un
            altro.No: stuprare causa un danno, copiare non causa un danno; impedire di copiare causa un danno, quindi sei tu che ledi i miei diritti, non viceversa.
            Il punto è che si andrà tirando troppo la corda e
            ci perderemo tuttiNo, ci perderanno le major; noi che danno avremmo? Nessuno!Ci perderà chi vuole rivendere sempre lo stesso contenuto digitale riciclato, e non potrà più farlo: ma non abbiamo bisogno di lui, e quindi possiamo tranquillamente dirgli addio.
            : non abbiamo materie prime, la
            nostra manodopera civile costa di più di quella
            incivile (che schiavizza)Cosa c'entra questo?
            e stiamo per cancellare
            la possibilità di guadagnare sul lavoro
            intellettuale.Tale possibilità è una mezza truffa, e va cancellata.
            Torneremo alle gilde e ai segretiCerto, componi un brano di musica, poi tienilo segreto... e poi dimmi a che ti serve.


            Basterebbe essere meno avidi, remunerare BENE gli
            inventori/autori e far durare meno i
            diritti.Sì, e basterebbe che tutti lavorassero per il bene comune anzichè per sè stessi... evita i discorsi ipotetici.
            Tutti lavorerebbero di più e tutto il pianeta
            beneficierebbe prima del meglio, come comunità
            globale.Per fare questo, dovremmo mettere tutto in creative commons, e per farlo dobbiamo sbarazzarci del vecchio concetto di copyright.
          • J.M. scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            Quoto angros in pieno. Oltretutto, la "copia del compito in classe" fa in modo che tu spacci PER TUO il lavoro di ALTRI. Copiare un MP3 di Jovanotti, invece, beh...non ci crede nessuno che l'hai scritta tu, "Serenata Rap" :)La differenza è una ovvietà, ma ovviamente le ovvietà sono poco ovvie per chi ragiona nel 2010 con concetti e preconcetti dell'anno mille.
          • none scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: J.M.
            Quoto angros in pieno. Oltretutto, la "copia del
            compito in classe" fa in modo che tu spacci PER
            TUO il lavoro di ALTRI. Copiare un MP3 di
            Jovanotti, invece, beh...non ci crede nessuno che
            l'hai scritta tu, "Serenata Rap"
            :)Infatti. Copiando il compito di un altro hai del guadagno, perche' utilizzi le SUE capacita' per trarne profitto TU, senza mettere NULLA delle tue capacita'. Copiando un CD per ascoltartelo mica spacci la canzone per opera tua. L'esempio che ha fatto lui equivale al copiare una traccia in studio di un altro gruppo per rivenderla ad un'azienda discografica spacciandola come composta dal TUO gruppo. Una cosa ben diversa.
          • krane scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: none
            - Scritto da: J.M.

            Quoto angros in pieno. Oltretutto, la "copia del

            compito in classe" fa in modo che tu spacci PER

            TUO il lavoro di ALTRI. Copiare un MP3 di

            Jovanotti, invece, beh...non ci crede nessuno
            che

            l'hai scritta tu, "Serenata Rap"

            :)

            Infatti. Copiando il compito di un altro hai del
            guadagno, perche' utilizzi le SUE capacita' per
            trarne profitto TU, senza mettere NULLA delle tue
            capacita'. Copiando un CD per ascoltartelo mica
            spacci la canzone per opera tua. L'esempio che ha
            fatto lui equivale al copiare una traccia in
            studio di un altro gruppo per rivenderla ad
            un'azienda discografica spacciandola come
            composta dal TUO gruppo. Una cosa ben
            diversa.Ok, facciamo cosi : non la spaccio per mia ok ?Controllero' sempre che nei tag ci sia scritto l'autore, ora e' tutto a posto ?
          • Il Solito scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: angros
            I fatti ti contraddicono:
            http://www.tgcom.mediaset.it/perlei/articoli/artic
            http://www.galileonet.it/news/12605/chi-copia-vincbello.sembra la condanna a morte del progresso scientifico (e non solo)(e in questo pirati e major sono euqamente colpevoli)
          • angros scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica

            bello.

            sembra la condanna a morte del progresso
            scientifico (e non
            solo)EEEEEEEHHHHHHHHHHHHHHH?????????Secondo te sarebbe progresso scientifico dover rifare tutto ogni volta?Tutti coloro che hanno realizzato un qualsiasi progresso scientifico o tecnologico hanno sempre copiato da altri, e poi sono partiti da lì.Hai mai sentito il detto "sali sulle spalle dei giganti"?Pensi forse che i fratelli Wright avrebbero potuto far funzionare l'aereo, se non avessero potuto "copiare" il motore a combustione interna? Dovevano inventare anche il motore?Saremmo ancora fermi all'età della pietra, se dovessimo reinventare la ruota ogni volta, perchè non possiamo copiarla da chi l'ha già costruita.Spero che la tua sia una trollata, perchè se pensi veramente una cosa del genere hai gravi problemi.
          • Il Solito scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: angros
            Secondo te sarebbe progresso scientifico dover
            rifare tutto ogni
            volta?al contrario.ma perchè dovrei sbattermi ad inventare qualcsoa, se non posso guadagnarci nulla?
            Saremmo ancora fermi all'età della pietra, se
            dovessimo reinventare la ruota ogni volta, perchè
            non possiamo copiarla da chi l'ha già
            costruita.Certo...Ma probabilmene pagando qualcosa (o usando qualcosa ormai di uso comune,motivo X cui i diritti d'autore dovrebbero durare MOLTO di meno)
            Spero che la tua sia una trollata, perchè se
            pensi veramente una cosa del genere hai gravi
            problemi.Io?
          • angros scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica


            Secondo te sarebbe progresso scientifico dover

            rifare tutto ogni

            volta?

            al contrario.
            ma perchè dovrei sbattermi ad inventare qualcsoa,
            se non posso guadagnarci
            nulla?È chiaro che non hai mai inventato nulla, se pensi che sia possibile "inventare" a comando, o per soldi.



            Saremmo ancora fermi all'età della pietra, se

            dovessimo reinventare la ruota ogni volta,
            perchè

            non possiamo copiarla da chi l'ha già

            costruita.

            Certo...

            Ma probabilmene pagando qualcosa (o usando
            qualcosa ormai di uso
            comune,
            motivo X cui i diritti d'autore dovrebbero durare
            MOLTO di
            meno)Si consiglia di ricontrollare questa frase perchè sembra incompleta.Se per ogni invenzione devi pagare i diritti di tutte le invenzioni precedenti, inneschi solo una assurda catena di sant'Antonio




            Spero che la tua sia una trollata, perchè se

            pensi veramente una cosa del genere hai gravi

            problemi.

            Io?Sì, tu. Se quello che hai scritto fosse vero, per migliaia di anni non sarebbe stato inventato nulla. Il tuo ragionamento è talmente assurdo che o è in malafede, o è segno di gravi problemi.
          • Il Solito scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: angros
            È chiaro che non hai mai inventato nulla, se
            pensi che sia possibile "inventare" a comando, o
            per
            soldi.e' chiaro che non hai mai inventato nulla, se pensi che non occorra sbattimento per inventare (leggi Edison)

            Ma probabilmene pagando qualcosa (o usando

            qualcosa ormai di uso

            comune,

            motivo X cui i diritti d'autore dovrebbero
            durare

            MOLTO di

            meno)

            Si consiglia di ricontrollare questa frase perchè
            sembra
            incompleta.dove?
            Sì, tu. Se quello che hai scritto fosse vero, per
            migliaia di anni non sarebbe stato inventato
            nulla. Pensi che Newton non abbia pagato i libri che ha letto?
          • angros scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: Il Solito
            - Scritto da: angros


            È chiaro che non hai mai inventato nulla, se

            pensi che sia possibile "inventare" a comando, o

            per

            soldi.


            e' chiaro che non hai mai inventato nulla, se
            pensi che non occorra sbattimento per inventare

            (leggi Edison)Molte invenzioni sono state realizzate quasi per sbaglio (Dunlop, Fleming, Pasteur)




            Ma probabilmene pagando qualcosa (o usando


            qualcosa ormai di uso


            comune,


            motivo X cui i diritti d'autore dovrebbero

            durare


            MOLTO di


            meno)



            Si consiglia di ricontrollare questa frase
            perchè

            sembra

            incompleta.

            dove?Manca il soggetto e manca il verbo; tu hai detto "probabilmente pagando qualcosa": probabilmente CHI ha fatto COSA?



            Sì, tu. Se quello che hai scritto fosse vero,
            per

            migliaia di anni non sarebbe stato inventato

            nulla.


            Pensi che Newton non abbia pagato i libri che ha
            letto?La carta e il proXXXXX di stampa, non i diritti d'autore
          • Il Solito scrive:
            Re: Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: angros

            e' chiaro che non hai mai inventato nulla, se

            pensi che non occorra sbattimento per inventare



            (leggi Edison)

            Molte invenzioni sono state realizzate quasi per
            sbaglio (Dunlop, Fleming,
            Pasteur)Affidiamo al caso il progresso? Si può fare, per carità...





            Ma probabilmene pagando qualcosa (o usando



            qualcosa ormai di uso



            comune,



            motivo X cui i diritti d'autore dovrebbero


            durare



            MOLTO di



            meno)





            Si consiglia di ricontrollare questa frase

            perchè


            sembra


            incompleta.



            dove?

            Manca il soggetto e manca il verbo; tu hai detto
            "probabilmente pagando qualcosa": probabilmente
            CHI ha fatto
            COSA?
            probabilmente chi ha usato materiale altrui l'ha pagato.
            La carta e il proXXXXX di stampa, non i diritti
            d'autoreAllora torniamo alla domanda iniziale: che motivazione avrei a darmi da fare e sviluppare se difficilmente avrò da guadagnarci?
          • Open Knowledge scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica

            sembra la condanna a morte del progresso
            scientifico (e non solo)(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)Evidentemente tu non hai la più pallida idea di come si scriva un articolo scientifico o anche una tesi...Un'ampia bibliografia che giustifichi tutte le ipotesi su cui poggia il lavoro che presenti è imprescindibile
          • Il Solito scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            - Scritto da: Open Knowledge
            Evidentemente tu non hai la più pallida idea di
            come si scriva un articolo scientifico o anche
            una
            tesi...Una tesi la scrivi perchè seve a laurearti...ma una ricerca se non hai chi te la paga, perchè la fai, visto che con questo meccansimo non ti renderà soldi? Mica tutti possono lavorare per la fama...
            Un'ampia bibliografia che giustifichi tutte le
            ipotesi su cui poggia il lavoro che presenti è
            imprescindibileovvio.E la bibliografia te la fai in genere pagando i libr icvhe consulti. O una tessera della biblioteca che te li mette a disposizione.
          • rfc1939 scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica

            quando copi il compito dal tuo compagno di classe
            (classe di logica) tu RUBI il suo lavoro, perchèRUBARE significa SOTTRARRE. COPIANDO NON SI SOTTRAE.Quando apri una pagina web il tuo PC ne fa una copia in CACHE.La pagina resta sul sito e gli altri la possono vedere ma sul tuo PC ce n'è una COPIA.
            tu non avresti saputo produrre il risultato. Ciò
            che tu con il semplice atto di copia fai apparire
            sul tuo foglio era IMPOSSIBILE da produrre, da
            parte tua.Scorretto ma non è RUBARE.
            Tutti lavorerebbero di più e tutto il pianeta
            beneficierebbe prima del meglio, come comunità
            globale.Esiste la remunerazione indiretta. Grazie a quella tu usi gratis Google, guardi le TV private, ascolti la radio ecc...
          • vaianchetu scrive:
            Re: Il Pirata non ruba ma duplica
            "fine, non puoi copiare. Come non puoi stuprare:"sei evidentemente un decerebrato
      • lol scrive:
        Re: Il Pirata non ruba ma duplica

        Quindi se ti faccio tagliare l'erba del mio
        giardino e non ti dò nulla non è un problema,
        giusto? Non ti ho
        sottratto...Sopravvalutavamo ancora la tua intelligenza... pensavo non fosse possibile!
Chiudi i commenti