Webmasterpoint.org/ A che serve l'ADSL?

di M. Tansini. Come sfruttare la banda larga? C'è chi sta creando il bisogno di una rete molto veloce e c'è chi non vede l'ora di poter soddisfare le proprie necessità. L'ADSL è troppo veloce?


Web – L’altra sera mi è finalmente arrivata la linea ADSL in prova gratuita per due mesi… Se ne parla tanto in Internet e allora ho voluto provare anche io questa nuova rivoluzione…

Devo dire che, leggendo le varie discussioni sui vari forum e newsgroups, devo essere stato fortunato, in quanto l’installazione è avvenuta in un quarto d’ora senza nessuna problema, forse anche grazie al computer praticamente nuovo con relativo hard disk quasi immacolato.

La prima impressione è molto buona: la navigazione è velocissima, non si fa in tempo a finire di digitare l’indirizzo di un sito che già appare sul proprio video, le e-mail si scaricano alla velocità della luce.

Dopo un’ora, però, i primi entusiasmi incominciano a smorzarsi: ok, adesso posso navigare velocemente, ma vale veramente la pena di spendere oltre 1.200.000 all’anno per poter usufruire di questa linea? Per vedere un qualsiasi sito, per come è oggi strutturata Internet, è assolutamente sufficiente un modem tradizionale, così come per scaricare la propria posta elettronica.

Tutti i maggiori siti sono pensati per chi naviga con una velocità di connesione normale, e anche le presentazioni in Flash, si possono facilmente saltare, cliccando sul tasto “skip” se sono troppo lente da caricare. L’utilità della Adsl si riduce solo per scaricare file, in primis MP3, o per godersi presentazioni in Flash?

Nella Rete, attualmente, la risposta è assolutamente affermativa.

E infatti, per stimolare l’uso della Adsl, i maggiori portali stanno incominciando a sperimentare le cosiddette applicazioni broadcasting, che consistono principalmente in trasmissioni video e musica ad alta velocità e di buona qualità. Un primo esempio è stata la creazione da parte di Italia On Line di un proprio video portale accessibile digitando http://tv.iol.it/Canali/broadband/default.htm .

L’idea è sicuramente buona, i filmati di varie categorie sono di ottima qualità, anche se questa iniziativa appare chiaramente in via di sperimentazione, mancando totalmente di contenuti interessanti.

Sulle news in tempo reale si sta concentrando l’offerta di Virgilio.it che sta creando un vero e proprio archivio multimediale nella sua sezione Videonotizie .

Ma, sinceramente, per ora, è sicuramente meglio vedersi un telegiornale tramite il solito consueto televisore. Questi due tentativi dimostrano, però, che nelle aziende operanti in Internet il problema di cosa offrire di nuovo ed attraente per gli utenti che possiedono una Adsl è chiaro: come per il lancio di ogni nuovo prodotto occorre creare nella gente dei bisogni forti e importanti per spingerla all’acquisto.

Altri due prodotti che indubbiamente potrebbero spingere verso le connessioni veloci sono le videocamere e l’utilizzo di software online. Non per nulla, le telecamere da configurare con il Pc, sono, da qualche mese a questa parte, quasi regalate, proprio per creare il bisogno, il desiderio di connettersi velocemente.

E per capire quante persone dispongono di una webcam basta collegarsi al sito tribcam.com , un punto di incontro per appassionati di videoconferenza che sta crescendo di numero ad un ritmo sempre più elevato. In questo stesso modo è cresciuta Camarades , forse la più vasta “comunità di fan della webcam” sulla Rete.

Credo, però, che la vera rivoluzione su cui non per nulla stanno puntando le maggiori software house mondiali, sarà il poter interagire con programmi installati sui server delle società realizattrici di software, utlizzando il proprio personal computer da casa o dall’ufficio.

Solo alcuni applicativi di uso quotidiano rimarranno installati sul disco fisso del PC: per poter utilizzare un programma di grafica, o Microsoft Excel, o un videogioco, basterà connettersi al server della società produttrice e utilizzarlo a tempo, pagando, per esempio, 3 dollari ogni ora di utilizzo. Questo sarà, a mio parere, l’impellente bisogno, che citavo poco sopra, che spingerà a rendere assolutamente necessaria una connessione veloce.

Con vantaggi per tutti: gli utenti che potranno rispamiare e usare i programmi di cui realmente necessitano, potendo cambiare versioni a piacimento e per ogni loro esigenza; e per i produttori che potrebbero evitare facilmente la copiatura illegale del proprio software.

Questo sarà il futuro, probabilmente anche prossimo e vicino a realizzarsi.

Ma ora? Il vantaggio più grande che fornisce la Adsl, è, senza altro, di lasciare libero il telefono quando ci si collega: la pace familiare è assicurata.

Marcello Tansini
Webmasterpoint.org

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Piu che privacy...
    e' un invito a tutti gli cracker a prendere man bassa i nostri dati personali senza problemi...
  • Anonimo scrive:
    Prima di tutto..
    Prima di iniziare a scrivere comunque qualcosa visto che si parla di Microsoft sappiate che in Italia, aziende italianissime, fanno cose pazzesche con i nostri dati personali pur di venderci la qualsiasi. Alcune potrebbero essere anche oggetto di interesse per PI visto che rientrano in quelle "tecnologiche".Concludendo, non per entrare in politica, ma come caspita ha fatto il Sig.Silvio a sapere tutti sti caspita di indirizzi e mandarmi il suo album di foto? qualcuno sa rispondermi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima di tutto..
      - Scritto da: Alessandro
      Prima di iniziare a scrivere comunque
      qualcosa visto che si parla di Microsoft
      sappiate che in Italia, aziende
      italianissime, fanno cose pazzesche con i
      nostri dati personali pur di venderci la
      qualsiasi. Alcune potrebbero essere anche
      oggetto di interesse per PI visto che
      rientrano in quelle "tecnologiche".
      Concludendo, non per entrare in politica, ma
      come caspita ha fatto il Sig.Silvio a sapere
      tutti sti caspita di indirizzi e mandarmi il
      suo album di foto? qualcuno sa rispondermi?elenco telefonico?www.paginebianche.it?A parte tutto, che non penso sia una violazione della privacy quella adottata bensi spamming postale (non vedo nessuna differenza fra le email di emma bonino e "l'album" del cavaliere).Una chicca però! Chi ha notato la foto in cui corre con il figlio?Che senso può avere una foto dove si vedono fare joggin padre+figlio, e dove il figlio corre in jeans, cintura, camicetta, e il padre non mi ricordo, ma non in abito sportivo?Nuova moda?Sintetizzazione che il figlio è + atletico, e metre il padre fa fatica, lui può correre in abiti normali tanto non suda una goccia?Stavano camminando, quando hanno visto una banconota per terra è stanno facendo a gara per chi la prende prima?Lui è dio e non suda?Boh!
      • Anonimo scrive:
        Re: Prima di tutto..

        elenco telefonico?
        www.paginebianche.it?
        A parte tutto, che non penso sia una
        violazione della privacy quella adottata
        bensi spamming postale (non vedo nessuna
        differenza fra le email di emma bonino e
        "l'album" del cavaliere).Attento a quello che dici, adesso c'è Lui al potere!! Riguardo alla fonte degli indirizzi è vero che per l'opuscolo possono prenderli dall'alenco, ma per le lettere? Non ci sono nell'elenco tutti i nomi dei componenti della famiglia.Hai visto su Striscia ieri sera il "Cavaliere Mascarato"? troppo forte!
        • Anonimo scrive:
          Re: Prima di tutto..
          Eddai! la campagna elettorale è finita! rilassiamoci un po!A me non è arrivato il megapacco del Silvio (menomale!), ma pubblicità varia, rutelli, lega ... ed altro. Qui ho avuto la par condicio!Non mi sembrala stessa cosa lo spamming postale dall'e-mail: il mio indirizzo internet NON lo devono avere, a meno che non lo pagano al provider gratuito o me lo leggono da un'inserzione su una rivista (tipo secondamano ma anche da una lettera sulla "stanza" di Montanelli!)Se io pago una persona a fare volantinaggio e me lo trovo sotto il tergicristallo, in mano o nella buca ... che cambia? L'e-mail devo perdere tempo a scaricarla (quindi soldi=banda) mantre nella "buca" nulla!... e che c'entra dove o percosa corressero! parliamo di privacy, please!
        • Anonimo scrive:
          Re: Prima di tutto..
          - Scritto da: Alessandro

          elenco telefonico?

          www.paginebianche.it?

          A parte tutto, che non penso sia una

          violazione della privacy quella adottata

          bensi spamming postale (non vedo nessuna

          differenza fra le email di emma bonino e

          "l'album" del cavaliere).

          Attento a quello che dici, adesso c'è Lui al
          potere!! Riguardo alla fonte degli indirizzi
          è vero che per l'opuscolo possono prenderli
          dall'alenco, ma per le lettere? Non ci sono
          nell'elenco tutti i nomi dei componenti
          della famiglia.

          Hai visto su Striscia ieri sera il
          "Cavaliere Mascarato"? troppo forte!Ma te vedi STRISCIA?? ......ma va a gagher.....!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima di tutto..
      - Scritto da: Alessandro
      Prima di iniziare a scrivere comunque
      qualcosa visto che si parla di Microsoft
      sappiate che in Italia, aziende
      italianissime, fanno cose pazzesche con i
      nostri dati personali pur di venderci la
      qualsiasi. Alcune potrebbero essere anche
      oggetto di interesse per PI visto che
      rientrano in quelle "tecnologiche".
      Concludendo, non per entrare in politica, ma
      come caspita ha fatto il Sig.Silvio a sapere
      tutti sti caspita di indirizzi e mandarmi il
      suo album di foto? qualcuno sa rispondermi?Dall'elenco telefonico??
  • Anonimo scrive:
    E' gia' qualcosa.
    Ciao.Sarebbe il primo segnale di 'vita intelligente' da parte della Corporate. Fa gia' notizia cosi'.Staremo a vedere...Spero ci prendano gusto ed inaugurino una nuova tendenza. Augh!! Ho detto.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' gia' qualcosa.
      sto' cazzo! non ci puo' essere vera privacy con un prodotto closed source.Lo fanno solo perche' sarebbe un mega contratto con US-UE... gliene frega molto alla microsoft della nostra privacy .....- Scritto da: Tiziano, UD.
      Ciao.
      Sarebbe il primo segnale di 'vita
      intelligente' da parte della Corporate. Fa
      gia' notizia cosi'.
      Staremo a vedere...
      Spero ci prendano gusto ed inaugurino una
      nuova tendenza. Augh!! Ho detto.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' gia' qualcosa.
        Spazza via la nebbia che hai testa, tato.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' gia' qualcosa.
          Come la mettiamo con ECHELON?Se avvantaggia i gli inglesi ed americani, perchè non deve farlo con Microsoft che americana è!un po di tempo fa lo dicevo sempre ma ...Siamo carne da macello!
Chiudi i commenti