WebTheatre/ Rai Web Movies: dov'è la Rete?

di G. Niola - La tv pubblica finanzia giovani che vengono dalla rete per dieci film di genere. Sono stati battezzati Web Movie, ma il ciclo distributivo è quello tradizionale

Roma – Nonostante tutte le apparenze giochino contro di lei, è la Rai la realtà produttiva dei vecchi media più attiva nel campo dei nuovi. Almeno per quanto riguarda l’audiovisivo.
Con l’ottimo lavoro fatto su Rai.tv ma anche sul proprio canale YouTube, la televisione pubblica italiana ha dimostrato una prontezza di riflessi che non era per nulla scontata. Per questo era atteso con molto interesse l’annuncio di quelli che l’azienda ha deciso di chiamare “web movies”, cioè le prime produzioni per la rete targate Rai.

rai web movie

Il progetto, per come era stato raccontato nei mesi scorsi, consisteva nel prendere un manipolo di giovanissimi cineasti (anche provenienti da successi su YouTube) per realizzare produzioni destinate ad internet che avessero un flusso produttivo adatto al mezzo. Tradotto in lingua corrente vuol dire lasciarli girare a modo loro senza intromissioni, seguendo il modus operandi di chi non ha mai lavorato nella tv e conosce solo mezzi digitali, tempi di lavoro ristretti e nessun tipo di paraocchi dovuto alle esigenze di “sistema”. Non la Rai che obbliga dei ragazzi a fare le sue fiction ma è la Rai a finanziare i loro progetti.

La settimana scorsa è stato finalmente il momento dello svelamento di questi “web movies” e della proiezione delle prime immagini. Purtroppo, come già si poteva intuire dalla scelta del nome (web movie non significa niente, “film della rete” non ha senso, non esistono film per la rete, nessuno li ha fatti e nessuno li vede), non tutto era come si sperava.
I “web movies” sono 10 film, girati da ragazzi il più noto dei quali è Claudio Di Biagio (già autore di Freaks ), tutti incentrati sul “genere”, ovvero polizieschi, horror, fantascienza ecc. L’idea è quella di cavalcare il trend di riscoperta dei generi, puntando sull’appeal che in rete hanno trovato nuovi horror, nuovi fantastici o nuovi thriller con misteri. Una trovata commerciale per nulla disprezzabile, anzi, furba e conscia di cosa stia succedendo.
Cinque sono già pronti e altri cinque, in fase di lavorazione, arriveranno dopo un po’. La lista completa è: “Fairytale” di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia; “Andare via” di Claudio Di Biagio; “Aquadro” di Stefano Lodovichi; “Circuito chiuso” di Giorgio Amato; “La voce dei cani” di Mario Amura; “L’ultimo weekend” di Domenico Raimondi; “Neverlake” di Riccardo Paoletti; “The Happy Days Motel” di Francesca Staasch; “True Love” di Enrico Clerico Nasino; “The President’s Staff” di Massimo Morini.

“Ci siamo chiesti come rilanciare il cinema di genere. Ho incontrato molti giovani che mi hanno guardato come un dinosauro e ne sono felice. Molti di questi film sono in inglese e li vedremo doppiati, uno, Fairytale, è stato anche già venduto all’estero”: così Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema, ha introdotto lo showreel dei 10 film. E le immagini che si sono viste (pochi minuti a “web movie”) hanno sconfortato nella maggior parte dei casi e lasciato ben sperare nella minor parte. Lo stile visivo è quello noto (Canon 5D et similia), la recitazione non sempre migliore di quel che si vede in giro e, sebbene sia impossibile dare un parere su poche scene, solo in pochi casi è rimasta la curiosità di vedere il “web movie” intero.

Eppure la parte veramente deludente non è il risultato (che, va ripetuto, è impossibile da giudicare dopo aver visto solo qualche immagine) quanto l’idea distributiva.
I “web movie” della Rai dovevano essere prodotti per la rete (come dice anche l’assurdo nome), il punto della questione era tutto lì, invece, sempre stando all’introduzione e alla spiegazione di Paolo Del Brocco: “Saranno distribuiti in tanti modi diversi. In primis saranno free su Cubovision, dopo 15 giorni andranno su RaiCinema channel (canale che sta per debuttare, ndr) e su iTunes a pagamento, infine saranno distribuiti in un cofanetto speciale grazie alla 01 Distribution (il braccio distributivo della Rai, ndr) e su Rai Movie (canale free del digitale terrestre ndr)”.

In sostanza sono prodotti che la rete la vedranno con il binocolo, cioè la cosa più internettara sarà Cubovision e poi la vendita su iTunes (i cui esiti è difficile pensare possano essere di qualche interesse). La spiegazione è stata: “Vogliamo che siano visibili quanto più è possibile” ma la realtà è che sono film che verranno sfruttati principalmente sui canali televisivi Rai, girati con pochissimo budget (rispetto agli standard dell’azienda), con un livello qualitativo straordinario, se li si compara a quel che la Rai passa in materia di tv movie, probabilmente di un qualche appeal per un pubblico giovanile, che è quello che ai canali del servizio pubblico manca totalmente, ma di fatto non “web”. In nessuna maniera.

Produrre per la rete non vuol dire produrre per far vedere gratis, Dr. Horrible Sing-along blog lo dimostra , ma vuol dire realizzare un prodotto che scardini l’usuale giro distributivo, che arrivi direttamente a chi lo vuole vedere senza i soliti tempi d’attesa, senza inserirsi nella catena di “valorizzazione” che prevede diversi sfruttamenti economici su diversi media.
Un prodotto per la rete è per la rete, non per una sua porzione ristretta (Cubovision) e poi per i canali televisivi.

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Nome e cognome scrive:
    no talibans
    Viva Israele e gli Stati Uniti! Abbasso i talebani e i terroristi!
  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di tuitter
  • painlord2k scrive:
    Correzione
    Non si può definire "assassinio" l'eliminazione del capo militare di Hamas, comandante delle Brigate Hezzedin al Qassam. L'eliminazione di un comandante militare nemico che sta comandando operazioni militari ostili è semplicemente una operazione militare e il comandante un bersaglio legittimo. Dopo tutto, i componenti di hamas dicono continuamente di amare più la morte della vita, di voler combattere fino alla morte il nemico sionista e altre baggianate simili. Perché offendere chi li aiuta a entrare nel loro paradiso dove li aspettano vergini e giovani fanciulli imberbi (evidentemente Allah ha pensato a tutti i gusti possibili). Nessuno mi pare possa sostenere che la Jihad è una passeggiata di salute.
    • shevathas scrive:
      Re: Correzione
      - Scritto da: painlord2k
      Non si può definire "assassinio" l'eliminazione
      del capo militare di Hamas, comandante delle
      Brigate Hezzedin al Qassam. L'eliminazione di un
      comandante militare nemico che sta comandando
      operazioni militari ostili è semplicemente una
      operazione militare e il comandante un bersaglio
      legittimo.
      Purtroppo molti non comprendono un banale fatto della vita: se tu dichiari guerra allora il tuo avversario si sentirà in guerra contro di te ed agirà di conseguenza.

      Dopo tutto, i componenti di hamas dicono
      continuamente di amare più la morte della vita,
      di voler combattere fino alla morte il nemico
      sionista e altre baggianate simili. Perché
      offendere chi li aiuta a entrare nel loro
      paradiso dove li aspettano vergini e giovani
      fanciulli imberbi (evidentemente Allah ha pensato
      a tutti i gusti possibili). Nessuno mi pare possa
      sostenere che la Jihad è una passeggiata di
      salute.Volevano il martirio, l'hanno avuto, di cosa si lamentano ?
      • anonimo scrive:
        Re: Correzione
        sei un povero mentecatto .... hai il cervello come quello di un criceto che corre sulla ruota. vergognati ignorante che non sei altro
    • . . . scrive:
      Re: Correzione
      - Scritto da: painlord2k
      Non si può definire "assassinio" l'eliminazione
      del capo militare di Hamas, comandante delle
      Brigate Hezzedin al Qassam. L'eliminazione di un
      comandante militare nemico che sta comandando
      operazioni militari ostili è semplicemente una
      operazione militare e il comandante un bersaglio
      legittimo.Infatti.Tra le altre cose invece lanciare razzi esplosivi a segucio penis provocando vittime, tra cui mi sembra anche un bambino, non è assassinio... no... che scherziamo.
      • painlord2k scrive:
        Re: Correzione
        Infatti, statistiche alla mano, i palestinesi di Gaza (non Hamas, i palestinesi di Gaza che Hamas governa) hanno tirato 3 missili al giorno su Israele negli ultimi 10 anni. Pari a 30.000 missili, razzi e colpi di mortaio (che arrivano fino a 10 km di distanza).Ovviamente, dato che non hanno roba precisa non attaccano obiettivi militari, ma preferiscono obbiettivi civili come città in modalità "chi coio coio", che tanto per loro ammazzare un ebreo non è ne un crimine ne un peccato.Poi, se uno si difende, fa fuori il capo dei combattenti nemici e, per caso, muore anche un bambino che non c'entra, è lui il cattivo, non quelli che delirano nei loro sermoni di sterminare tutti gli israeliani, di conquistare Roma come da profezia di Maometto, etc. e passano il tempo a tirarti missili sulla testa. Ci sarà un motivo per cui l'Egitto tiene chiuso il confine con Gaza?2 lati di Gaza confinano con Israele, uno con il mare, uno con l'Egitto. Perché l'Egitto non apre le frontiere ai suoi fratelli palestinesi?
        • Quelo scrive:
          Re: Correzione
          Non oso discutere con gente convinta come te, però forse un po` di maieutica e un briciolo di cervello può aiutare.Veramente tu pensi che tre XXXXX con un lanciamissili ogni giorno si mettano da qualche parte a Gaza che è una striscetta di terra di 10 chilometri e lancino un Kassan senza che nè un satellite, nè i sistemi di videosorveglianza, nè il Mossad sappia esattamente chi sono, dove vivono e cosa stanno facendo ?E veramente pensi che il modo migliore per "colpire" un capo militare sia radere al suolo una città creando ulteriore odio e violenza invece che semplicemente recarsi a casa sua e ammazzarlo, come hanno fatto con Usama quando ormai non gli serviva più come scusa per bombardare un paio di nazioni in medio oriente ?Se le risposte sono affermative, che ci fai qui ? Prendi un elmetto e un fucile ed arruolati ... sei un soldato perfetto.
          Ovviamente, dato che non hanno roba precisa non
          attaccano obiettivi militari, ma preferiscono
          obbiettivi civili come città in modalità "chi
          coio coio", che tanto per loro ammazzare un ebreo
          non è ne un crimine ne un
          peccato.
          • painlord2k scrive:
            Re: Correzione
            Hamas (Jihad Islamica ed altri) non sono esattamente tre XXXXX con un singolo mortaio.Sono una organizzazione terroristica riconosciuta a livello internazionale come tale. I suoi scopi sono ben conosciuti e dichiarati (distruzione dello stato di Israele e instaurazione di una società islamica - sai quella roba dove lapidano le adultere o le donne stuprate e buttano gli omosessuali dalle rupi). Controllano un territorio ben delimitato (se lo sono conquistato facendo fuori l'ANP da Gaza ( è buttando la gente giù dal decimo piano ).Aggiungiamo che non hanno raso al suolo una città, ma colpito con un missile un'auto in cui stava un bersaglio legittimo. Sfortuna volle che l'auto passasse vicino ad una bambina. Ma questo è un problema di Hamas, non degli Israeliani. Israele deve pensare agli Israeliani, Hamas pensi ai Palestinesi che governa in modo dittatoriale (lo fa già, li usa come scudi umani e li ammazza se si oppongono al suo governo - infatti ne muoiono molti di più per mano palestinese che per mano israeliana).P.S.Hai dimostrato di non capire una mazza di statistica. Se dico "media di 3 al giorno per 10 anni di seguito" non significa che ci sono 3 deficienti che vanno e sparano 3 colpi di mortaio ogni giorno, sempre alla stessa ora.P.S.S.Se gli Israeliano volevano radere al suolo Gaza, potrebbero cominciare tagliando l'elettricità che forniscono loro a Gaza E potrebbero smettere di far passare cibo e altro dai loro confini. COme dicevo, c'è sempre il confine con l'Egitto dei Fratelli Mussulmani. Che cipensino loro a nutrire e accudire i palestinesi, dato che li amano tanto. Io, da parte mia, avrei usato bombe da mezza tonnellata (per essere sicuro di colpire il bersaglio). I danni collaterali palestinesi sono un problema palestinese. Smettano di tirare missili o facciano smettere chi li tira e vedranno che smettono anche gli Israeliani, che hanno altro per la testa che passare il tempo ad ammazzare palestinesi fanatici e futuri terroristi.
          • Quelo scrive:
            Re: Correzione

            P.S.S.
            Se gli Israeliano volevano radere al suolo Gaza,
            potrebbero cominciare tagliando l'elettricità che
            forniscono loro a Gaza E potrebbero smettere di
            far passare cibo e altro dai loro confini. COme
            dicevo, c'è sempre il confine con l'Egitto dei
            Fratelli Mussulmani. Che cipensino loro a nutrire
            e accudire i palestinesi, dato che li amano
            tanto. Io, da parte mia, avrei usato bombe da
            mezza tonnellata (per essere sicuro di colpire il
            bersaglio). I danni collaterali palestinesi sono
            un problema palestinese. Smettano di tirare
            missili o facciano smettere chi li tira e
            vedranno che smettono anche gli Israeliani, che
            hanno altro per la testa che passare il tempo ad
            ammazzare palestinesi fanatici e futuri
            terroristi.Era esattamente quello che stavo dicendo. Che ci fai qui ? Il tuo è lo spirito giusto del combattente fanatico, parti e vai in missione, portati anche le bombe da mezza tonnellata e uno dei bombardieri di Finmeccanica ammazzi tutti e risolvi il conflitto.È così semplice ... vai vai ....
          • painlord2k scrive:
            Re: Correzione
            - Scritto da: Quelo
            Era esattamente quello che stavo dicendo. Che ci
            fai qui ? Il tuo è lo spirito giusto del
            combattente fanatico, parti e vai in missione,
            portati anche le bombe da mezza tonnellata e uno
            dei bombardieri di Finmeccanica ammazzi tutti e
            risolvi il conflitto.Il mio è lo spirito di chi vuole vivere in pace e farsi i fatti propri.Non concepisco di rimanere ostaggio di fanatici per decenni a temere sempre per quello che faranno o hanno fatto.Meglio il sistema romano: fai un deserto e chiamalo pace.
          • Aleb scrive:
            Re: Correzione
            Ma a lui nessuno lo sta bombardando.
          • Quelo scrive:
            Re: Correzione
            E allora perché siete qui su un sito di informatica a fare propaganda sionista ?Uccidiamo questi, uccidiamo gli altri eccetera ?Io con quel conflitto non ho nulla a che fare e per giunta sono un ateo umanista quindi non contemplo la guerra come linea di azione in nessun caso e tantomeno per ragioni di superiorità morale o credo religioso.Ho detto chiaramente e ribadisco che gli estremisti religiosi sionisti e gli estremisti islamici pur essendo in fazioni opposte, fanno esattamente lo stesso gioco, cioè quello di tenere in piedi un conflitto perenne alimentato dal resto del mondo per mantenere un equilibrio e uno status quo alle spese di chi poi muore sul serio.E il fatto che adesso annuncino le guerre e il cordoglio su twitter dimostra la scarsissima sensibilità che entrambi hanno o avete nei confronti della vita della vostra stessa gente.Per il resto non mi aspetto che capiate, perché se foste in grado di farlo da quelle parti non ci sarebbe più la guerra. - Scritto da: Aleb
            Ma a lui nessuno lo sta bombardando.
          • Aleb scrive:
            Re: Correzione
            Io non sto facendo nessuna propaganda, ti ho solo fatto notare un errore di ragionamento. Ma tu non contempli neanche una guerra di difesa (non so se è questo il caso, è una domanda fatta per curiosità)?
          • Aleb scrive:
            Re: Correzione

            Veramente tu pensi che tre XXXXX con un
            lanciamissili ogni giorno si mettano da qualche
            parte a Gaza che è una striscetta di terra di 10
            chilometri e lancino un Kassan senza che nè un
            satellite, Quello bisognerebbe puntarlo in anticipo.nè i sistemi di videosorveglianza, Quelli sono in mano al nemiconè
            il Mossad sappia esattamente chi sono, dove
            vivono e cosa stanno facendo
            ?Ogni volta dei soldati diversi. Che ne dici, riusciamo ad ammazzarli tutti o ci concentriamo su Hamas?
        • Surak 2.0 scrive:
          Re: Correzione
          - Scritto da: painlord2k
          Infatti, statistiche alla mano, i palestinesi di
          Gaza (non Hamas, i palestinesi di Gaza che Hamas
          governa) hanno tirato 3 missili al giorno su
          Israele negli ultimi 10 anni. Pari a 30.000
          missili, razzi e colpi di mortaio (che arrivano
          fino a 10 km di
          distanza).Che più o meno, saranno i colpi che solo inq eusti giorni Israele sta sparando su Gaza, o dic erto quelli che ha sparato durante l'ultima invasione del Libano (Piombo Fuso, che come dice il nome...)
          Ovviamente, dato che non hanno roba precisa non
          attaccano obiettivi militari, ma preferiscono
          obbiettivi civili come città in modalità "chi
          coio coio", che tanto per loro ammazzare un ebreo
          non è ne un crimine ne un
          peccato.Questo vale per entrambe le parti ed in ogni conflitto
          Poi, se uno si difende, fa fuori il capo dei
          combattenti nemici e, per caso, muore anche un
          bambino che non c'entra, è lui il cattivo, non
          quelli che delirano nei loro sermoni di
          sterminare tutti gli israeliani, di conquistare
          Roma come da profezia di Maometto, etc. e passano
          il tempo a tirarti missili sulla testa.Vaneggiamenti

          Ci sarà un motivo per cui l'Egitto tiene chiuso
          il confine con
          Gaza?
          2 lati di Gaza confinano con Israele, uno con il
          mare, uno con l'Egitto. Perché l'Egitto non apre
          le frontiere ai suoi fratelli
          palestinesi?Non sei aggiornato
          • painlord2k scrive:
            Re: Correzione
            Suka 2.0:Piombo Fuso deriva da una canzone per bambini ebraica (non lo sapevi, informati)Se gli Israeliani usavano 30.000 missili, colpi di mortaio e razzi su Gaza in questi giorni di gaza nn restava nulla, dato che sono molto più precisi dei Palestinesi quando sparano. E avrebbero usato 30.000 missili er fare cosa? Qualche decina di morti? Che spreco.(dimostrazione che sei un cazzaro in quello che dici)Gli israeliani attaccano bersagli militari e, qualche volta, ci sono vittime civili. I palestinesi attaccano bersagli civili e, qualche volta, ci sono vittime militari. Capisco che sei troppo evoluto per capire la differenza tra le due cose, quindi non mi dilungo a spiegartela.I vaneggiamenti sono i tuoi, i miei o quelli di Hamas?Non sono aggiornato su cosa?Che la frontiera con l'Egitto è quasi sempre chiusa? che ogni tanto ammazzano gli agenti della frontiera egiziana? che ai palestinesi è vietato (dagli arabi) chiedere la cittadinanza di qualsiasi paese arabo.Un po' di tempo fa mi raccontavano di un iracheno che non avendo nulla di buono da dire sugli israeliani disse che, tra i tanti peccati che avevano commesso c'era quello di non aver sterminato i palestinesi quando ne avevano l'occasione. Questo è l'amore che corre tra gli arabi e i palestinesi (gli iracheni li odiano perché erano al servizio di Saddam per reprimere gli oppositori - cosa che hanno fatto anche per Komeini).
          • Surak 2.0 scrive:
            Re: Correzione
            - Scritto da: painlord2k
            Suka 2.0:
            Piombo Fuso deriva da una canzone per bambini
            ebraica (non lo sapevi,
            informati)E questo cambia molte cose, no?
            Se gli Israeliani usavano 30.000 missili, colpi
            di mortaio e razzi su Gaza in questi giorni di
            gaza nn restava nulla, dato che sono molto più
            precisi dei Palestinesi quando sparano. E
            avrebbero usato 30.000 missili er fare cosa?
            Qualche decina di morti? Che
            spreco."missili, razzi e colpi di mortaio".
            (dimostrazione che sei un cazzaro in quello che
            dici)No, dimostra solo che prendi solo quel che t'interessa per darti ragione da solo
            Gli israeliani attaccano bersagli militari e,
            qualche volta, ci sono vittime civili. I
            palestinesi attaccano bersagli civili e, qualche
            volta, ci sono vittime militari. Capisco che sei
            troppo evoluto per capire la differenza tra le
            due cose, quindi non mi dilungo a
            spiegartela.Siamo al "gné gné gné"

            I vaneggiamenti sono i tuoi, i miei o quelli di
            Hamas?


            Non sono aggiornato su cosa?
            Che la frontiera con l'Egitto è quasi sempre
            chiusa? Una delle prime cose che ha fatto Morsi è stato riaprire il varco ed a tutt'oggi è aperto (ed ha promesso di tenerlo aperto)
            che ogni tanto ammazzano gli agenti della
            frontiera egiziana? Ecco, lo hanno chiuso per un attimo qundo è sucXXXXX codesto, ma "passata la festa..."
            che ai palestinesi è vietato
            (dagli arabi) chiedere la cittadinanza di
            qualsiasi paese
            arabo.Che ore sono? Piove!
            Un po' di tempo fa mi raccontavano di un iracheno
            che non avendo nulla di buono da dire sugli
            israeliani disse che, tra i tanti peccati che
            avevano commesso c'era quello di non aver
            sterminato i palestinesi quando ne avevano
            l'occasione. Questo è l'amore che corre tra gli
            arabi e i palestinesi (gli iracheni li odiano
            perché erano al servizio di Saddam per reprimere
            gli oppositori - cosa che hanno fatto anche per
            Komeini).E pure per la Merkel, che brutta gente...
  • Alvaro Vitali scrive:
    Twittano pure i bombardamenti ...
    Davanti a questi livelli di rinXXXXXXXXmento generale, l'unica (illusoria) speranza è che si avveri la profezia Maya!
    • Quelo scrive:
      Re: Twittano pure i bombardamenti ...
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Davanti a questi livelli di rinXXXXXXXXmento
      generale, l'unica (illusoria) speranza è che si
      avveri la profezia
      Maya!Stai tranquillo.Pare che nessuno si sia reso conto dell'incredibile cinismo che si nasconda dietro a dichiarazioni di guerra o di cordoglio in 140 caratteri (che sono soli pochi bit per morto).Se una notizia così è stata data nelle news di tecnologia in tutto il mondo nell'indifferenza generale, se i Maya non hanno proprio centrato la data non ci sono andati molti distantei.
    • Silvan scrive:
      Re: Twittano pure i bombardamenti ...
      A tal proposito mi sembra di aver capito che un robusto asteroide ha con la Terra un imminente "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso notizie più fresche e precise? Grazie.
      • LOL scrive:
        Re: Twittano pure i bombardamenti ...
        - Scritto da: Silvan
        A tal proposito mi sembra di aver capito che un
        robusto asteroide ha con la Terra un imminente
        "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà
        del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
        notizie più fresche e precise?
        Grazie.L0L
      • LOL scrive:
        Re: Twittano pure i bombardamenti ...
        - Scritto da: Silvan
        A tal proposito mi sembra di aver capito che un
        robusto asteroide ha con la Terra un imminente
        "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà
        del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
        notizie più fresche e precise?
        Grazie.Mi sa che hai sbagliato mago, invece di Silvan avresti dovuto chiamarti Mago Otelma. (rotfl)
      • paoloholzl scrive:
        Re: Twittano pure i bombardamenti ...

        del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
        notizie più fresche e precise?
        Grazie.Certo http://it.wikipedia.org/wiki/99942_ApophisVabbé che spesso si é sfortunati ma con una probabilità di impatto di 1 a 250.000 sono relativamente tranquillo.Il resto sono tutte bufale.
        • silvan scrive:
          Re: Twittano pure i bombardamenti ...
          Non parlavo di Apophysis bensi di quello denominato «2012 DA14» con passaggio previsto per febbraio 2013.
          • paoloholzl scrive:
            Re: Twittano pure i bombardamenti ...
            - Scritto da: silvan
            Non parlavo di Apophysis bensi di quello
            denominato «2012 DA14» con passaggio
            previsto per febbraio
            2013.Quello passerà a circa 34000 Km, rischio 0.Qui trovi un po tutto spiegato facilehttp://www.ditadifulmine.com/2012/11/2012-da14-lasteroide-che-non-colpira-la.html
      • Quelo scrive:
        Re: Twittano pure i bombardamenti ...
        - Scritto da: Silvan
        A tal proposito mi sembra di aver capito che un
        robusto asteroide ha con la Terra un imminente
        "appuntamento", e non si sa se l'incontro sarà
        del "terzo tipo" o meno. Qualcuno ha per caso
        notizie più fresche e precise?
        Grazie.Si. Pare che ci sia stata una ingiunzione del tribunale di Isernia che dice che l'asteroide non potrà avvicinarsi più di mezzo milione di kilometri alla terra. Quindi dovremmo stare tranquilli.Prego.
        • silvan scrive:
          Re: Twittano pure i bombardamenti ...
          Un dubbio mi assale, ma la consegna dell'ingiunzione è stata veramente affidata a San Gennaro, o giace ancora presso il tribunale di Isernia. Speriamo bene.
  • ver gogna scrive:
    ma di cosa parlate??????
    mentre voi sparate ca##ate virtuali sui cosiddetti "social" network, le bombe e le pallottole degli invasori israeliani ammazzano persone REALI
    • LOL scrive:
      Re: ma di cosa parlate??????
      - Scritto da: ver gogna
      mentre voi sparate ca##ate virtuali sui
      cosiddetti "social" network,

      le bombe e le pallottole degli invasori
      israeliani ammazzano persone
      REALIInfatti immagino che tu stia prestando soccorso ai feriti sulla striscia di Gaza in questo momento, mica dicendo XXXXXXX su Internet eh.
    • tharapyo scrive:
      Re: ma di cosa parlate??????
      Gli invasori israeliani un paio di ciufoli, studiati un po' di storia, capra!
  • ITALIA SHALOM scrive:
    ITALIA AMA ISRAELE
    NOI ITALIANI SIAMO PER ISRAELE VIVA ISRAELE!VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE!SHALOM.Gil Rossi
    • pierob scrive:
      Re: ITALIA AMA ISRAELE
      - Scritto da: ITALIA SHALOM
      NOI ITALIANI SIAMO PER ISRAELE VIVA ISRAELE!
      VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE! VIVA ISRAELE!
      SHALOM.

      Gil Rossitu, non gli italiani.Rifletti prima di scrivere anzi accertati di avere il cervello online.Shalom (significa Pace non guerra)(Il suo uso nella Torah spesso si rifierisce al benessere: sicurezza, salute e prosperità di individui e delle nazioni. da Wikipedia)
      • painlord2k scrive:
        Re: ITALIA AMA ISRAELE
        La pace si ottiene quando hai tolto di mezzo tutti quelli che vogliono la guerra. Infatti nel Vangelo si dice "beati i costruttori di pace", non "beati i pacifisti". Si dice "ama i tuoi nemici" (inimicus) non "ama chi ti è ostile". La differenza è tra un sentimento di inimicizia e un azione aggressiva. C'è anche detto "non gettate le perle ai porci e le cose sacre ai cani". E qui Israele latita un po', dato che ha dato perle ai porci che le hanno capestate (come le serre di Gaza distrutte dai palestinesi) e ha dato cose sacre ai cani (come lasciare il monte del Tempio ai Palestinesi) che gli si sono rivoltati contro.
        • pierob scrive:
          Re: ITALIA AMA ISRAELE
          - Scritto da: painlord2k
          La pace si ottiene quando hai tolto di mezzo
          tutti quelli che vogliono la guerra. Infatti nel
          Vangelo si dice "beati i costruttori di pace",
          non "beati i pacifisti". Si dice "ama i tuoi
          nemici" (inimicus) non "ama chi ti è ostile". La
          differenza è tra un sentimento di inimicizia e un
          azione aggressiva.

          C'è anche detto "non gettate le perle ai porci e
          le cose sacre ai cani". E qui Israele latita un
          po', dato che ha dato perle ai porci che le hanno
          capestate (come le serre di Gaza distrutte dai
          palestinesi) e ha dato cose sacre ai cani (come
          lasciare il monte del Tempio ai Palestinesi) che
          gli si sono rivoltati
          contro.ottimi distinguo, gli stessi che sostengono le guerre sante e di religione. Non per nulla c'è sempre un "prete" che benedice gli eserciti.
          • painlord2k scrive:
            Re: ITALIA AMA ISRAELE
            Mi domando perché stai dalla parte di Hamas, che è dichiaratamente una organizzazione religiosa islamica dedicata a creare e mantenere una società islamica dove non c'è libertà per nessuno e morte per tutti quelli che non seguono le loro regole.Cecità selettiva? Convenienza?
          • pierob scrive:
            Re: ITALIA AMA ISRAELE
            - Scritto da: painlord2k
            Mi domando perché stai dalla parte di Hamas, che
            è dichiaratamente una organizzazione religiosa
            islamica dedicata a creare e mantenere una
            società islamica dove non c'è libertà per nessuno
            e morte per tutti quelli che non seguono le loro
            regole.

            Cecità selettiva? Convenienza?Perché non leggi, rifletti invece di partire in quarta. ved. pierob (anche quello successivo). Vedrai, se non sei mentalmente ceco, che non ho preso le difese di hamas. Ho soltanto criticato Israele per la strafottenza nel non rispettare le leggi internazionali. La pretestuosità con cui agisce. Detto tra noi la definizione di terroristi non è una definizione politicamente neutra, nellottocento i nostri patrioti venivano definiti dallAustria terroristi. Non sono partigiano ragiono con la mia testa. Ciao
          • painlord2k scrive:
            Re: ITALIA AMA ISRAELE
            Le motivazioni sono irragionevoli:Israele si difende dgli attacchi di Hamas e voi ve la prendete con Israele solamente. Gli Israeliani muoiono, ma non posso difendersi. Hamas agisce, ma non può essere fermata.Quello che scrivete e come lo scrivete rende chiaro che per voi Hamas non si può criticare, ne si può agire contro di lei. Ma contro Israele si.Io lo chiamo razzismo. Le categorie sono differenti da quelle del KKK o di Stormfront, ma la sostanza è quella.
          • pierob scrive:
            Re: ITALIA AMA ISRAELE
            - Scritto da: painlord2k
            Le motivazioni sono irragionevoli:
            Israele si difende dgli attacchi di Hamas e voi
            ve la prendete con Israele solamente. Gli
            Israeliani muoiono, ma non posso difendersi.
            Hamas agisce, ma non può essere
            fermata.

            Quello che scrivete e come lo scrivete rende
            chiaro che per voi Hamas non si può criticare, ne
            si può agire contro di lei. Ma contro Israele
            si.
            Io lo chiamo razzismo. Le categorie sono
            differenti da quelle del KKK o di Stormfront, ma
            la sostanza è
            quella.Non credo che valga la pena di parlare ancora meglio il silenzio contro l'irrazionale.
    • milena nickerson scrive:
      Re: ITALIA AMA ISRAELE
      VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!!! ASSASSINI!!!
      • pierob scrive:
        Re: ITALIA AMA ISRAELE
        - Scritto da: milena nickerson
        VERGOGNA! VERGOGNA! VERGOGNA!!! ASSASSINI!!!E' facile dare dagli assassini senza usare la ragione. Ed è molto più facile organizzarsi un nemico, un capro espiatorio, su cui far convergere tutte le nostre pulsioni anche quelle innominabili.Non accetto lezioni da ragazzini o adulti senza il freno della ragione e del discernimento di ciò che è bene e di ciò che è male, senza a vere sempre presente il dubbio . Ho qualche anno. Una delle prime mostre sui campi di sterminio fatte in Italia lho vista che avevo 16 anni. Sono rimasto così traumatizzato che non sono più riuscito a continuare lo studio del tedesco. Ogni volta che prendevo un libro per studiare quella lingua mi vedevo passare avanti le foto della mostra. Avevo un insegnante meravigliosa che sapendo della mia passione per la filosofia mi portava libri dei filosofi tedeschi perdendo tempo per farmi capire, cosa che capivo, che era meglio leggerli nella loro lingua originale.Non per questo, la compassione per quelle vittime, mi impedisce di usare la ragione e la sensibilità politica per comprendere quello che mi accade attorno. In pace, se possibile Piero
        • pierob scrive:
          Re: ITALIA AMA ISRAELE
          Noam ChomskyLincursione e i bombardamentisu Gaza non puntanoa distruggere Hamas. Nonhanno il fine di fermare il fuoco dirazzi su Israele, non puntano a instaurarela pace.La decisione israeliana di far pioveremorte e distruzione su Gaza, diusare armamenti letali degni di unmoderno campo di battaglia su unapopolazione civile largamente indifesa,è la fase finale di una pluridecennalecampagna per fare pulizia etnicadei palestinesi.Israele usa sofisticati jet da attaccoe navi da guerra per bombardarecampi profughi densamente popolati,scuole, abitazioni, moschee eslum; per attaccare una popolazioneche non ha aviazione né contraerea,armamenti pesanti, unità di artiglieria,blindati (...). E la chiama guerra.Ma non è guerra, è un assassinio.Quando gli israeliani nei territorioccupati dicono che si devono difendere,si difendono nel senso cheogni esercito occupante deve difendersidalla popolazione che staschiacciando. Non puoi difenderti,quando stai occupando militarmentela terra di qualcun altro.Questa non è difesa. Chiamatelacome volete, ma non è difesa.
  • gunmen scrive:
    israele
    L'attacco militare di Israele contro la striscia di Gaza è come vedere Tyson che prende a schiaffi un ragazzino di 1 media.Fanno schifo.
    • shevathas scrive:
      Re: israele
      - Scritto da: gunmen
      L'attacco militare di Israele contro la striscia
      di Gaza è come vedere Tyson che prende a schiaffi
      un ragazzino di 1
      media.

      Fanno schifo.sarà, ma un ragazzino di prima media che si mette a spaccare le @@ a tyson può tranquillamente essere definito diversamente accorto.
      • Grog scrive:
        Re: israele
        Il ragazzino rompe le palle a Tyson perché Tyson ha fatto lo XXXXXXX con lui per parecchi anni...rompi e rompi, poi quando uno si arrabbia reagisce. E se reagiscono gli arabi è terrorismo...!Quando Israele invece occupa abusivamente, contravvenendo a numerose risoluzioni ONU, terre che appartengono ad altre persone, questo non è terrorismo?Studia la storia please- Scritto da: shevathas
        - Scritto da: gunmen

        L'attacco militare di Israele contro la
        striscia

        di Gaza è come vedere Tyson che prende a
        schiaffi

        un ragazzino di 1

        media.



        Fanno schifo.

        sarà, ma un ragazzino di prima media che si mette
        a spaccare le @@ a tyson può tranquillamente
        essere definito diversamente
        accorto.
        • shevathas scrive:
          Re: israele
          - Scritto da: Grog
          Il ragazzino rompe le palle a Tyson perché Tyson
          ha fatto lo XXXXXXX con lui per parecchi
          anni...rompi e rompi, poi quando uno si arrabbia
          reagisce. E se reagiscono gli arabi è
          terrorismo...!
          no. andare a rompere le palle a tyson se sei jonny pappamolla non è terrorismo, è semplicemente stupidità.
          Quando Israele invece occupa abusivamente,
          contravvenendo a numerose risoluzioni ONU, terre
          che appartengono ad altre persone, questo non è
          terrorismo?
          Studia la storia please
          studiamola la storia: i palestinesi son stati presi a pesci in faccia da tutti i paesi arabi (giordania, libano, egitto, siria...) che circondano israele e usati come carne da cannone. E continuano, stupidamente, a farsi usare come carne da cannone.
          - Scritto da: shevathas

          - Scritto da: gunmen


          L'attacco militare di Israele contro la

          striscia


          di Gaza è come vedere Tyson che prende a

          schiaffi


          un ragazzino di 1


          media.





          Fanno schifo.



          sarà, ma un ragazzino di prima media che si
          mette

          a spaccare le @@ a tyson può tranquillamente

          essere definito diversamente

          accorto.
          • Aleb scrive:
            Re: israele

            no. andare a rompere le palle a tyson se sei
            jonny pappamolla non è terrorismo, è
            semplicemente
            stupidità.Però bisogna ammettere che è stato Tyson a iniziare.
          • shevathas scrive:
            Re: israele
            - Scritto da: Aleb

            no. andare a rompere le palle a tyson se sei

            jonny pappamolla non è terrorismo, è

            semplicemente

            stupidità.

            Però bisogna ammettere che è stato Tyson a
            iniziare.irrilevante.
          • Aleb scrive:
            Re: israele
            Da un punto di vista pratico, certo che è irrilevante. Era solo per contestualizzare meglio la faccenda.
        • Aleb scrive:
          Re: israele
          - Scritto da: Grog
          Il ragazzino rompe le palle a Tyson perché Tyson
          ha fatto lo XXXXXXX con lui per parecchi
          anni...rompi e rompi, poi quando uno si arrabbia
          reagisce. E se reagiscono gli arabi è
          terrorismo...!
          Per il bene del ragazzino, sarebbe stato meglio se avese abbandonato subito il ring.
          Quando Israele invece occupa abusivamente,
          contravvenendo a numerose risoluzioni ONU, terre
          che appartengono ad altre persone, questo non è
          terrorismo?
          Studia la storia please
          Sì, anche questo lo è.
    • painlord2k scrive:
      Re: israele
      Ci sono ragazzini di prima media psicopatici, antisociali e stupidi che sentiresti la ola dei compagni di calesse e dei vicini ogni volta che arriva una sberla da parte di Tyson.Il punto è: perché lasciare crescere il ragazzino di 11 anni, psicopatic, antisociale e stupido in modo che diventi un adulto molto più grosso, antisociale e stupido? Solo per rendere la vita peggiore alla gente che ci deve vivere vicino?Inoltre, se sei Tyson, perché lasciare che il ragazzino psicopatico, antisociale e stupido riesca a mettere le mani su una pistola? Gli spezzi le braccine e le gambine prima. Magari anche ogni singolo ditino di mani e piedi.
  • Leguleio scrive:
    Come cambiano i tempi
    I Giganti nel 1967 cantavano "Mettete dei fiori nei vostri cannoni".[yt]http://www.youtube.com/watch?v=MmSC9HYp4Pc[/yt]Oggi l'esercito di Israele nei cannoni ci mette i cinguettii. Immagini poetiche entrambe, peccato che non si usano solo quelli, no no.
  • Quelo scrive:
    Toh !
    È scoppiata un'altra guerra e non me ne ero nemmeno accorto, si vede che sono distratto !Adesso che mi ci fate pensare però ho avuto una ideona su come risolvere le vostre beghe personali (senza offesa per il Mossad e per Hamas).Invece di incasinare il mondo e ammazzare i bamb.. anzi no come dice Luttwak "i futuri terroristi", per poi comunicarlo su Twitter, perché non fate una bella partita a Quake in rete ?Chi vince prende Gaza, poi dopo un anno si fa la rivincita.Senza offesa per i vari Mossad e Hamas, è una idea come un'altra, si passa il tempo, ci si diverte e ci si lascia un po` in pace che ne abbiamo bisogno.
  • Guybrush scrive:
    E' da un po' che succede
    Almeno da quando qualche buontempone lancia missili da Gaza su Israele e qualche parente scrive su FB: "qui prima o poi ci ammazzano con quei missili".Certo è che se un missile parte da gaza su israele si becca un trafiletto sul Times ed è pure grasso che cola.Se Israele risponde al fuoco...GT
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: E' da un po' che succede
      Emh, ti sei perso qualche pezzo.Due in particolare... è da pochi giorni stato rieletto Obama e tra 14 giorni la Palestina farà richiesta in sede ONU di essere riconosciuta almeno come "Paese non membro" e ci sono buone possibilità che avvenga.Israele puntava notoriamnete su Romney ed ha cercato di non compiere azioni che potessero aiutare Obama (sono valutazioni loro, sui dati che loro hanno) quindi evidentemente hanno deciso di tenere un basso profilo. Passata comunque quella cosa, devono aver pensato che uno scontro di alto livello avrebbe portato qualche Paese a dubitare della convenienza di dare un qualunque riconoscimento alla Palestina. Quindi è vero che i missili, più o meno, sono sempre piovuti e che Israele ha sempre reagito, ma è evidente che stavolta ha reagito in maniera molto più plateale per un buon motivo (buono nella loro logica)
      • Quelo scrive:
        Re: E' da un po' che succede
        - Scritto da: Surak 2.0
        Emh, ti sei perso qualche pezzo.Aggiungerei che a 15 giorni dalle elezioni americane 2008, Israele si mise a bombardare Gaza in quella sanguinosissima battaglia denominata "Piombo Fuso". A 15 giorni dalle elezioni americane del 2012 schiera i carrarmati e bombarda nuovamente.Ora bisogna vedere se entro il 2016 l'Iran ci sarà ancora, altrimenti ci ritroveremo con Piombo Fuso 3 la vendetta.
        • Motti Hod scrive:
          Re: E' da un po' che succede
          Elezioni Presidenziali Usa 2008: 4 Novembre 2008http://it.wikipedia.org/wiki/Elezioni_presidenziali_statunitensi_del_2008Operazione piombo Fuso: 27 Dicembre 2008 - 18 Gennaio 2009http://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Piombo_fusoOnestamente la "regola dei 15 giorni" mi pare inconsistente.Ma soprattutto, prima di azzardare analisi e pronostici geopolitici, informatevi... che è pure gratis.
          • ver gogna scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            - Scritto da: Motti Hod
            Onestamente la "regola dei 15 giorni" mi pare
            inconsistente.sarà... che mi dici ella regola: occupa terre non tue, usa le popolazioni come servi, usa la loro acqua e le loro risorse, metti in galera chi prova a dire una sola parola di protesta, chiama terrorista chi prova a dire due o più parole di protesta e ammazza chiunque alzi anche solo un dito per impedirlo?
          • Quelo scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            Spiego ... la regola dei 15 giorni non è una legge fisica universale, ma una mia semplice invenzione, ossia una sbrigativa iperbole che ho usato per porre un accento sul forte parallelo tra le elezioni americane e l'incremento delle violenze nella striscia di Gaza ... ok ? Per precisare, visto che nel 2008 io c'ero (non so tu), l'operazione Piombo Fuso fu la rappresaglia finale di una azione militare che iniziò il 5 novembre del 2008 cioè esattamente UN GIORNO dopo le elezioni americane, con il classico attacco israeliano su Gaza e l'uccisione di 7 persone.Le ipotesi geopolitiche sono quindi più che fondate ed è abbastanza evidente che queste siano solo prove di forza per far vedere chi ha il vero potere e il missile più lungo.Peccato che poi la gente muore sia da una parte che dall'altra e non c'è purtroppo ricerca frettolosa su Wikipedia che lo possa evitare.Visto però che è gratis, per fare qualcosa di costruttivo potremmo imparare a leggere storie come questa :http://it.wikipedia.org/wiki/Yitzhak_Rabin

            Ma soprattutto, prima di azzardare analisi e
            pronostici geopolitici, informatevi... che è pure
            gratis.
          • Guybrush scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            - Scritto da: Quelo
            Spiego ... la regola dei 15 giorni non è una
            legge fisica universale, ma una mia semplice
            invenzione, ossia una sbrigativa iperbole che ho
            usato per porre un accento sul forte parallelo
            tra le elezioni americane e l'incremento delle
            violenze nella striscia di Gaza ... ok ?


            Per precisare, visto che nel 2008 io c'ero (non
            so tu), l'operazione Piombo Fuso fu la
            rappresaglia finale di una azione militare che
            iniziò il 5 novembre del 2008 cioè esattamente UN
            GIORNO dopo le elezioni americane, con il
            classico attacco israeliano su Gaza e l'uccisione
            di 7
            persone.

            Le ipotesi geopolitiche sono quindi più che
            fondate ed è abbastanza evidente che queste siano
            solo prove di forza per far vedere chi ha il vero
            potere e il missile più
            lungo.

            Peccato che poi la gente muore sia da una parte
            che dall'altra e non c'è purtroppo ricerca
            frettolosa su Wikipedia che lo possa
            evitare.

            Visto però che è gratis, per fare qualcosa di
            costruttivo potremmo imparare a leggere storie
            come questa
            :

            http://it.wikipedia.org/wiki/Yitzhak_Rabin




            Ma soprattutto, prima di azzardare analisi e

            pronostici geopolitici, informatevi... che è
            pure

            gratis.Francamente me ne infischio delle menate di 1 o 15 giorni.Se qualcuno tira missili in testa a mia nipote (che ha 1 anno) gli spacco il XXXX a suon di missili, a due a due finché non diventano dispari, non ci vuole un genio per capirlo.Come ho detto poc'anzi, è tutta la campagna elettorale usa che da gaza partono missili, se proprio vogliamo vedere una connessione. Spero di essere stato più chiaro adesso.GT-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 novembre 2012 09.21-----------------------------------------------------------
          • un tizio scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            - Scritto da: Guybrush
            Francamente me ne infischio delle menate di 1 o
            15
            giorni.
            Se qualcuno tira missili in testa a mia nipote
            (che ha 1 anno) gli spacco il XXXX a suon di
            missili, a due a due finché non diventano
            dispari, non ci vuole un genio per
            capirlo.
            Come ho detto poc'anzi, è tutta la campagna
            elettorale usa che da gaza partono missili, se
            proprio vogliamo vedere una connessione.
            Spero di essere stato più chiaro adesso.E tu sei sicuro di sapere con esattezza chi ha tirato quei missili in testa a tua nipote?
          • shevathas scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            - Scritto da: un tizio
            - Scritto da: Guybrush

            Francamente me ne infischio delle menate di
            1
            o

            15

            giorni.

            Se qualcuno tira missili in testa a mia
            nipote

            (che ha 1 anno) gli spacco il XXXX a suon di

            missili, a due a due finché non diventano

            dispari, non ci vuole un genio per

            capirlo.

            Come ho detto poc'anzi, è tutta la campagna

            elettorale usa che da gaza partono missili,
            se

            proprio vogliamo vedere una connessione.

            Spero di essere stato più chiaro adesso.


            E tu sei sicuro di sapere con esattezza chi ha
            tirato quei missili in testa a tua
            nipote?In prima battuta si potrebbe pensare a quelli che vanno ad aljazeera per lanciare proclami guerreschi contro israele.
          • marco scrive:
            Re: E' da un po' che succede


            E tu sei sicuro di sapere con esattezza chi
            ha

            tirato quei missili in testa a tua

            nipote?

            In prima battuta si potrebbe pensare a quelli che
            vanno ad aljazeera per lanciare proclami
            guerreschi contro
            israele.Specifica meglio:In prima battuta si potrebbe pensare a quelli che vanno ad aljazeera a vantarsi di aver bombardato Israele dalla striscia di Gaza
          • Quelo scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            È difficile far capire alla gente la logica della guerra a tutti i costi.Tutte le volte che c'è tensione internazionale quella m***a di striscia di deserto di 10Km diventra teatro di guerre e battaglie e i finanziamenti dalle varie parti del mondo arrivano a pioggia, più dei missili, per favorire gli uni o gli altri, affinchè ammazzino persone che non c'entrano un c***o e che per gran parte sono cristiani.L'interesse comune è quello che la guerra duri per sempre, altrimenti gli estremisti religiosi israeliani e gli estremisti islamici, non avrebbero più senso di esistere.A conferma di ciò, quando qualcuno ha tentato di mettere pace è stato ucciso non dal nemico ma dal classico folle, che c'è sempre in questi casi, perché stranamente i folli uccidono sempre i personaggi scomodi e mai quelli s***zi.
            E tu sei sicuro di sapere con esattezza chi ha
            tirato quei missili in testa a tua
            nipote?
          • painlord2k scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            La legge internazionale dice che chi comanda in un territorio è responsabile di quello che succede in quel territorio.Per semplificare: se da Gaza partono missili, bombe e razzi verso Israele, Hamas è responsabile. Quindi ogni genere di installazione militare o di uso militare di Gaza diventa un bersaglio legittimo di Israele.Inoltre, dato che da Gaza partono attacchi indiscriminati contro Israele (dato che i mortai, i razzi e i missili non sono mirati ad installazioni militari o obiettivi militari, ma alle città e ai villaggi in generale), Israele non sarebbe nemmeno tenuta a non rispondere nello stesso modo. E che sono troppo civilizzati per il loro stesso bene.Questo significa che Israele ha tutto il diritto di far fuori componenti di Hamas, in particolare i dirigenti, per due motivi:1) per aver ordinato gli attacchi su Israele (se li hanno fatti loro)2) per non aver impedito gli attacchi su Israele (se li hanno fatti altri e loro non li hanno fermati, con le buone o le cattive)QUANDO GOVERNI UN POSTO SEI RESPONSABILE DI QUELLO CHE SUCCEDE.
          • Aleb scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            E tu, cosa faresti?
          • painlord2k scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            Si comincia con quelli che si vantano di averlo fatto, si prosegue con quelli che proclamano che lo faranno e si conclude con quelli che hanno la responsabilità se viene fatto (il governo del luogo).Se non basta, si comincia a far fuori tutti quelli che potrebbero averlo fatto. Dopo tutto, è una guerra, non un proXXXXX. Come dicevano i romani:Inter arma enim silent legeshttp://it.wikipedia.org/wiki/Silent_enim_leges_inter_arma
          • Guybrush scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            [...]
            E tu sei sicuro di sapere con esattezza chi ha
            tirato quei missili in testa a tua
            nipote?Se hai studiato un po' di fisica (e il padre di mia nipote è un fisico, tra le altre cose) non occorre granché per ricostruire la traiettoria.Figurati se non lo sanno fare i computer che governano le batterie antimissile. O quelli che guidano i missili che potrebbero spazzare via in pochi istanti i punti di origine dei missili stessi. Considera che il sistema è così sofisticato che potrebbe rispondere in meno di 10 secondi... e in 10 secondi non ce la fai ad allontanarti. A meno che...Da inizio mese a oggi siamo arrivati a 800 allarmi anti-missile sulla sola Tel-Aviv.Parliamone e parliamo pure dei punti di origine dei lanci di missili: scuole, ospedali, moschee all'interno di Gaza.Ora chiediti: se rispondi "al volo" con un bel cruise e radi al suolo una scuola con chi ci sta dentro? L'azione militare attualmente in corso è, al confronto, un atto umanitario.Gaza non vuole che Israele effettui le sue ritorsioni? Cominciasse a cessare definitivamente le azioni ostili. GT
          • shevathas scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            Ottima risposta. Aggiungo: il colpire una scuola o un ospedale od un altra installazione civile è considerato crimine di guerra, dalla convenzione di Ginevra, se tali edifici non vengono usati come postazioni per l'attacco dell'altra parte. Altrimenti perdono qualunque tutela legale.
          • Aleb scrive:
            Re: E' da un po' che succede
            Non ho capito se il fisico è tuo fratello, tuo cognato o tuo figlio.
Chiudi i commenti