WebTheatre/ YouTube guarda dentro YouTube

di G. Niola - Ed estrae dal Tubo i video giudicati più presentabili. Esagera col 4K per dare una facciata di professionalità e di ordine, per mostrare quello che vorrebbe diventare

Roma – Alla fine degli anni ’80 Blob ci ha insegnato cosa siano la neotelevisione e l’autoreferenzialità, cioè il fatto che parlare del medesimo mezzo che si usa per comunicare è un contenuto in sé e consente più di una valutazione interessante sulle persone che quel mezzo lo guardano (o a cui esso si rivolge). Internet questo paradigma lo ha contenuto da subito, essendo un luogo di conversazioni, e da quando è nato una gran parte di queste conversazioni avevano come argomento la Rete stessa. A diversi livelli di complessità e con diverse finalità, ovviamente.

youtube nation

Di video show che parlano di video online ce ne sono moltissimi, pochissimi dei quali di effettiva fortuna (anche il geniale Know your meme si è dovuto arrendere e chiudere poco più d’un anno fa), e adesso tocca a YouTube stesso provarci con YouTube Nation , un progetto nato dalla collaborazione con Dreamworks (che produce ma non vuole apparire).
Presentato da Jacob Soboroff (che pare un giovane J. J. Abrams), lo show in 5 minuti fa un sunto dei video più interessanti di YouTube stesso, a totale discrezione della redazione. Video virali, musicali, divertenti o curiosi, in teoria il punto di YouTube Nation è quello che il colosso dei video cerca in tutti i modi di fare da anni: ordine e promozione.

La fissazione (giusta) di YouTube è ordinare il caos in cui vive e di cui si nutre (quello che del resto lo rende il gigante che è), cercare di dar vita ad uno strato superficiale, una facciata in cui si trovino programmi regolari e presentabili, video di buona qualità, materiale che non viola il diritto d’autore e un database di informazioni utili e consultabili. Sotto questa superficie inevitabilmente (lo sappiamo tutti) pulserà sempre il lato più oscuro di video al limite del soft core, clip televisive caricate senza diritti, video amatoriali, meme senza senso, webserie orrende, film interi e vlog inguardabili al limite dell’offensivo.
YouTube Nation è un altro passo nella costruzione e veicolazione di quest’immagine di facciata presentabile, uno show giornaliero che mostra i 4 o 5 video notabili della giornata, creando quindi una serie di priorità e cercando di indirizzare le condivisioni. In questo il suo obiettivo non è diverso da quello dei redesign della home: marginalizzare i prodotti peggiori ed esaltare i più professionali, possibilmente dietro indicazione degli utenti stessi (come si chiede a fine video).

Al momento sono online già 5-6 puntate della neonata serie, la prima giornaliera ad andare online inutilmente in 4K, la nuova megarisoluzione che YouTube supporta, già poco apprezzabile sui piccoli monitor ma ancor più inutile in uno show fatto per almeno il 50 per cento da clip video prese da altri canali e quindi a risoluzione inferiore. Ma tant’è, il punto è mostrare sia la potenza della risoluzione che del codec VP9 con cui è compresso e che è lo standard che Google sta spingendo per la prossima generazione di video (in concorrenza con H.265 per intenderci).

Di certo YouTube Nation non mostra nessun intento realmente autoriflessivo, come invece faceva Know Your Meme (che con un video online spiegava i video online): è semplicemente una vetrina per prodotti, buona per una panoramica generale ma probabilmente non ottima per valorizzare le vere novità. È da vedere quanto il team saprà essere reattivo ai continui mutamenti di moda e di fronte del mezzo o se continuerà a fare uno showcase di video interessanti senza futuro.

YOUTUBE NATION – EPISODE 1

YOUTUBE NATION – EPISODE 2

Gabriele Niola
Il blog di G.N.

I precedenti scenari di G.N. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandro scrive:
    Snowden vende bufale
    E' chiaro che sto snowden è il piu' palloanro dei pallonari..i giornalisti da due soldi si bevono ogni cosa...Tra poco dirà che dentro le lampadine gli americani mettono le web cam...Arrestatelo quanto prima sto deficente!
    • Leguleio scrive:
      Re: Snowden vende bufale

      E' chiaro che sto snowden è il piu' palloanro dei
      pallonari..Pallonaro.
      i giornalisti da due soldi si bevono
      ogni cosa...Tra poco dirà che dentro le lampadine
      gli americani mettono le web cam...Arrestatelo
      quanto prima sto
      deficente!'Sto deficiente.Secondo me Edward Snowden l'ortografia inglese la conosce molto meglio di quanto tu conosca quella italiana.
  • marco balestri scrive:
    mahh
    mi chiedo, ma questa cimice nel mio pc , magari XP, come e con cosa trasmeterebbe queste "onde radio" a distanza di kilometri ??....con la forza della mente ???se consideriamo già che il wifi non va oltre qualche decina di metri e devi pagare per averlo nel tuo hardware (a parte i portatili) , forse tutte le schede madri hanno questo super segreto trasmettitore e pagate dalla NSA ??...... mahhhh forse questo sarebbe l'unica cosa possibile (se non si considera la navigazione web ovviamente, poichè in tal caso sarebbe tutto più facile !!:)
    • 2014 scrive:
      Re: mahh
      - Scritto da: marco balestri
      mi chiedo, ma questa cimice nel mio pc , magari
      XP, come e con cosa trasmeterebbe queste "onde
      radio" a distanza di kilometri ??....con la forza
      della mente
      ???Un po' di storia:http://en.wikipedia.org/wiki/Invention_of_radio
  • PIerino scrive:
    punto-trollatori-informatici.it
    Cambiate titolo alla testata iniziate ad essere ridicoli con questi articoli !!!
  • Esaltatore Di Sapidita scrive:
    and the winner is...
    Android modificato + VPNMi sento fortunato :D
  • Digi scrive:
    Ma se...
    Ma se tolgo l'alimentazione a tutti i dispositivi, poi cosa mi con-Trollate? Datemi retta, viviamo meglio andando a zappare la terra sulla cima di una montagna lontani da tv, pubblicità e vari lavaggi di cervello, piuttosto che stare davanti ad uno schermo da mattina a sera! Del lavoro fisico può far solo che bene, chi sta davanti ad un computer o smartcoso, quel che sia, si rincoglionisce e basta!
  • vrioexo scrive:
    Tecnologia segreta?
    Nuova ''tecnologia segreta''? Ma dove? Semmai ''segreto di Pulcinella''...Quantum non è altro che la versione riveduta, corretta e modernizzata di T.E.M.P.E.S.T. (1943).https://it.wikipedia.org/wiki/TEMPESThttp://www.wired.com/threatlevel/2008/04/nsa-releases-sehttp://techcrunch.com/2008/07/18/ntt-develops-anti-tempest-device-to-improve-computer-security...ma tranquilli, si tratta di strumenti di sorveglianza destinati a target di alto livello (politici, Società, imprenditori, presunti terroristi, etc.): un utente qualsiasi di internet forse dovrebbe preoccuparsi maggiormente di tutte quelle connessioni anomale TCP/UDP che arrivano da Akamai...http://www.nsa.gov/research/tnw/tnw183/articles/pdfs/TNW_18_3_Web.pdf
    • mr curioso scrive:
      Re: Tecnologia segreta?
      Ma per funzionare richiede che il PC abbia montato qualche dispositivo capace di trasmettere onde elettromagnetiche?Come la scheda wireless, scheda bluetooth ecc?Se io non ho nulla che trasmette segnali via aria non funge??
      • ... scrive:
        Re: Tecnologia segreta?
        - Scritto da: mr curioso
        Ma per funzionare richiede che il PC abbia
        montato qualche dispositivo capace di trasmettere
        onde
        elettromagnetiche?No.
        Come la scheda wireless, scheda bluetooth ecc?

        Se io non ho nulla che trasmette segnali via aria
        non
        funge??Funge, funge... ma di certo non da casa tua all'America. A meno che tu non sia un pezzo grosso della politica o del crimine, dubito che ci sia un camioncino nel tuo vicinato con agenti dell'NSA seduti dentro ad ascoltare quello che fai via onde radio.
      • 2014 scrive:
        Re: Tecnologia segreta?
        - Scritto da: mr curioso
        Ma per funzionare richiede che il PC abbia
        montato qualche dispositivo capace di trasmettere
        onde
        elettromagnetiche?un normale pc è pieno di componenti che lavora ad alte frequenze...
      • vrioexo scrive:
        Re: Tecnologia segreta?
        - Scritto da: mr curioso
        Ma per funzionare richiede che il PC abbia
        montato qualche dispositivo capace di trasmettere
        onde elettromagnetiche?
        Come la scheda wireless, scheda bluetooth ecc?

        Se io non ho nulla che trasmette segnali via aria
        non funge??Qualsiasi dispositivo elettronico può essere intercettato con questi sistemi: sicuramente la portata fisica dell'intercettazione dipende dalla potenza elettromagnetica dell'HW da intercettare e dagli strumenti utilizzati per l'intercettazione (che dagli anni '60 ad oggi sono stati, anno dopo anno, migliorati ed affinati). Contromisure? Sul bios di alcuni PC può essere attivata l'opzione ''Spread Spectrum'' che riduce il range fisico di intercettazione elettromagnetico rispetto ad un PC che non ne è provvisto...ma è sempre e comunque intercettabile: si devono solo avvicinare un poco di più a casa tua!In America esistono dei kit anti-TEMPEST da montare su PC ed affini ma (almeno fino a qualche anno addietro) non erano disponibili per la vendita diretta al pubblico: per poterli comprare/detenere/installare il singolo (o l'Azienda/Ente) doveva essere autorizzato dal Governo USA, in quanto questi Kit erano considerati alla stregua del materiale bellico e come tali soggetti a limiti di detenzione/utilizzo/esportazione.Il kit anti-TEMPEST è pensato per schermare non solo il PC ma anche i cavi, il monitor, la tastiera, la stampante, etc...insomma non basta costruire intorno al case una gabbia di faraday artigianale, bisogna schermare tutto (e ovviamente non usare dispositivi di comunicazione Wi-Fi e similari, neppure una penna USB).
      • Eugenio Guastatori scrive:
        Re: Tecnologia segreta?
        - Scritto da: mr curioso
        Ma per funzionare richiede che il PC abbia
        montato qualche dispositivo capace di trasmettere
        onde
        elettromagnetiche?
        Come la scheda wireless, scheda bluetooth ecc?

        Se io non ho nulla che trasmette segnali via aria
        non
        funge??Mai fatto un giretto con una radio a onde medie o meglio lunghe in modulazione di frequenza vicino alla motherboard ?
    • Funz scrive:
      Re: Tecnologia segreta?
      - Scritto da: vrioexo
      ...ma tranquilli, si tratta di strumenti di
      sorveglianza destinati a target di alto livello
      (politici, Società, imprenditori, presunti
      terroristi, etc.): un utente qualsiasi di
      internet forse dovrebbe preoccuparsi maggiormente
      di tutte quelle connessioni anomale TCP/UDP che
      arrivano da
      Akamai...Per quelle ci sono NoScript, Disconnect, Adblock+, ShareMeNot, BetterPrivacy, tanto per cominciare.Ti puoi difendere dalla pesca a strascico dei tuoi dati, ma quando NSA vuole entrare nel tuo dispositivo specifico ci entra, non ci sono Windows o Linux o Android o Apple che tengano.
      • vrioexo scrive:
        Re: Tecnologia segreta?
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: vrioexo

        un utente qualsiasi di

        internet forse dovrebbe preoccuparsi

        maggiormente di tutte quelle connessioni

        anomale TCP/UDP che arrivano da Akamai...

        Per quelle ci sono NoScript, Disconnect,
        Adblock+, ShareMeNot, BetterPrivacy, tanto per
        cominciare.Forse volevi dire ''tanto per non cominciare'', visto che le estensioni che hai citato non bloccano i suddetti IP. E poi chi ha parlato di Firefox? il mio discorso è più ampio: le connessioni ''anomale'' si estendono ben oltre il browser, qualunque esso sia: svchost.exe, msiexec.exe, java, flash, silverlight, programmi di messaggistica istantanea solo per citarne alcuni, il tutto ben oltre la porta 80 o i protocolli standard (RAW IP).
        • Funz scrive:
          Re: Tecnologia segreta?
          - Scritto da: vrioexo
          - Scritto da: Funz

          - Scritto da: vrioexo


          un utente qualsiasi di


          internet forse dovrebbe preoccuparsi


          maggiormente di tutte quelle connessioni


          anomale TCP/UDP che arrivano da Akamai...



          Per quelle ci sono NoScript, Disconnect,

          Adblock+, ShareMeNot, BetterPrivacy, tanto per

          cominciare.

          Forse volevi dire ''tanto per <b
          non </b

          cominciare'', visto che le estensioni che hai
          citato non bloccano i suddetti IP. E poi chi ha
          parlato di Firefox? il mio discorso è più ampio:
          le connessioni ''anomale'' si estendono ben
          oltre il browser, qualunque esso sia:
          svchost.exe, msiexec.exe, java, flash,
          silverlight, programmi di messaggistica
          istantanea solo per citarne alcuni, il tutto ben
          oltre la porta 80 o i protocolli standard (RAW
          IP).allora vorresti spiegare in breve, senza obbligarmi a leggere un documento di 52 pagine dell'NSA, cosa come e perché?
          • vrioexo scrive:
            Re: Tecnologia segreta?
            - Scritto da: Funz
            allora vorresti spiegare in breve, senza
            obbligarmi a leggere un documento di 52 pagine
            dell'NSA, cosa come e perché?Obbligare? E quando mai? :) ma visto che sei interessato all'argomento cercherò di approfondire ''il cosa il come ed il perché''...Da Wiki:''Akamai effettua un mirror dei contenuti situati sul server del cliente (in genere audio, grafica o video) sui propri server, in maniera del tutto trasparente per l'utente''. Nel momento in cui si verifica una connessione fra il tuo IP e quello di Akamai, sui loro server transitano anche i tuoi dati, qualunque essi siano, in maniera del tutto trasparente (semplificando: tu non te ne accorgi).I software di sicurezza (firewall compresi) non filtrano gli IP di Akamai poiché ritenuti legittimi ed utili - in rapporto alle funzionalità di cui sopra: in realtà le connessioni IP di Akamai servono solo a profilarti meglio...ad esempio, se e quando il tuo IP si collega ad un nodo TOR è più che probabile che Akamai lo venga a sapere nello stesso istante del tuo ISP.Se stai guardando un video in streaming ci sono ottime probabilità che questi signori ne siano a conoscenza e - com'è logico - sono anche in grado di associare quel video al tuo indirizzo IP e - potenzialmente - quell'indirizzo IP ad altro servizio internet attivo in quel momento sul tuo PC, ad esempio una casella di posta elettronica (magari grazie ad un'email inviata durante o poco dopo la fruizione del video stesso).Il rapporto di stretta collaborazione Akamai/NSA è ben conosciuto e da molti anni:https://muckrock.s3.amazonaws.com/foia_files/11-8-13_MR8365_ACK_ID75411.pdf...anche se non è mai stato chiarito, alternando a diplomatici silenzi un poco di sana vecchia burocrazia.A questo punto molti si domanderanno: ''ma cosa succede se blocco tutti i range degli IP di Akamai?'' Risposta: non succede proprio nulla, il 99,9% delle volte la connettività non ne risente affatto.
          • Funz scrive:
            Re: Tecnologia segreta?
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: Funz

            allora vorresti spiegare in breve, senza

            obbligarmi a leggere un documento di 52 pagine

            dell'NSA, cosa come e perché?

            Obbligare? E quando mai? :) ma visto che sei
            interessato all'argomento cercherò di
            approfondire ''il cosa il come ed il
            perché''...

            Da Wiki:
            ''Akamai effettua un mirror dei contenuti situati
            sul server del cliente (in genere audio, grafica
            o video) sui propri server, in maniera del tutto
            trasparente per l'utente''.


            Nel momento in cui si verifica una connessione
            fra il tuo IP e quello di Akamai, sui loro server
            transitano anche i tuoi dati, qualunque essi
            siano, in maniera del tutto trasparente
            (semplificando: tu non te ne
            accorgi).

            I software di sicurezza (firewall compresi) non
            filtrano gli IP di Akamai poiché ritenuti
            legittimi ed utili - in rapporto alle
            funzionalità di cui sopra: in realtà le
            connessioni IP di Akamai servono solo a
            profilarti meglio...ad esempio, se e quando il
            tuo IP si collega ad un nodo TOR è più che
            probabile che Akamai lo venga a sapere nello
            stesso istante del tuo
            ISP.

            Se stai guardando un video in streaming ci sono
            ottime probabilità che questi signori ne siano a
            conoscenza e - com'è logico - sono anche in grado
            di associare quel video al tuo indirizzo IP e -
            potenzialmente - quell'indirizzo IP ad altro
            servizio internet attivo in quel momento sul tuo
            PC, ad esempio una casella di posta elettronica
            (magari grazie ad un'email inviata durante o poco
            dopo la fruizione del video
            stesso).

            Il rapporto di stretta collaborazione Akamai/NSA
            è ben conosciuto e da molti
            anni:
            https://muckrock.s3.amazonaws.com/foia_files/11-8-

            ...anche se non è mai stato chiarito, alternando
            a diplomatici silenzi un poco di sana vecchia
            burocrazia.

            A questo punto molti si domanderanno: ''ma cosa
            succede se blocco tutti i range degli IP di
            Akamai?'' Risposta: non succede proprio nulla, il
            99,9% delle volte la connettività non ne risente
            affatto.Interessante. Noscript di default blocca le comunicazioni tra il mio IP con Akamai, idem Disconnect. Se poi il sito che sto visitando redirige tutte le mie comunicazioni a siti terzi come Akamai allora si, c'è poco da fare contro la profilazione.
          • vrioexo scrive:
            Re: Tecnologia segreta?
            - Scritto da: Funz
            Noscript di default blocca le comunicazioni tra
            il mio IP con Akamai, idem Disconnect.Ripeto: non esserne così sicuro. Anch'io uso queste estensioni ma non è infrequente trovare qualche tentativo di connessione di Akamai nel LOG del firewall...l'unico modo per aver la certezza di bloccarli è usare un buon firewall oppure direttamente un software come Peerblock con una lista di IP personalizzata: lista che nel caso di Akamai è decisamente corposa. Qui trovi anche (ma non solo) gli IP di Akamai:http://cryptome.org/0001/nsa-ip-update14.htmN.B.La lista non è completa ed è (purtroppo) datata e quindi potrebbe presentare delle inesattezze.
          • Funz scrive:
            Re: Tecnologia segreta?
            - Scritto da: vrioexo
            - Scritto da: Funz

            Noscript di default blocca le comunicazioni tra

            il mio IP con Akamai, idem Disconnect.

            Ripeto: non esserne così sicuro. Anch'io uso
            queste estensioni ma non è infrequente trovare
            qualche tentativo di connessione di Akamai nel
            LOG del firewall...l'unico modo per aver la
            certezza di bloccarli è usare un buon firewall
            oppure direttamente un software come Peerblock
            con una lista di IP personalizzata: lista che nel
            caso di Akamai è decisamente corposa. Qui trovi
            anche (ma non solo) gli IP di
            Akamai:

            http://cryptome.org/0001/nsa-ip-update14.htm

            N.B.
            La lista non è completa ed è (purtroppo) datata e
            quindi potrebbe presentare delle
            inesattezze.Grazie, molto interessante.Chissà quanti altri Akamai ci sono in giro...
  • pippo75 scrive:
    Phil "PGP" Zimmermann e i sodali di Sile

    Phil "PGP" Zimmermann e i sodali di Silent Circle sono al lavoro
    per la realizzazione di uno smartphone a prova di tecnocontrollocoincidenza il loro vino è migliore di quello degli altri?a pensare male si farà peccato....
  • ruppolo scrive:
    Blackphone
    Basato su Android.Chissà quale contorta logica pretenda che si parta dal sistema operativo più infettato al mondo, con già oltre 1 milione di malware, per creare quello più sicuro.
    • iFart scrive:
      Re: Blackphone
      - Scritto da: ruppolo
      Basato su Android.
      Chissà quale contorta logica pretenda che si
      parta dal sistema operativo più infettato al
      mondo, con già oltre 1 milione di malware, per
      creare quello più
      sicuro.Trollata davvero scarsa.
    • Gerry scrive:
      Re: Blackphone
      - Scritto da: ruppolo
      Basato su Android.
      Chissà quale contorta logica pretenda che si
      parta dal sistema operativo più infettato al
      mondo, con già oltre 1 milione di malware, per
      creare quello più
      sicuro.Forse perché, malgrado il milione di malware, è comunque più sicuro della tua mela bacata, visto che nemmeno sai cosa passa il tuo merdafonino ai clienti del tuo padrone.
    • fjore scrive:
      Re: Blackphone
      Esatto, il fatto che tu ti chieda perchè FINALMENTE dovrebbe farti capire che forse al mondo c'è qualcuno che ne sa più di te e che forse dovresti essere un pò più obiettivo in generale.Alla tua.saluti
    • Kelp scrive:
      Re: Blackphone
      I "malware" (virgolette ben rimarcate) su Android sono una cosa totalmente diversa da quelli a cui siete (II persona plurale) abituati su pc.Non fanno altro che rubare dati, non che non sia grave, ma non ci sono veri danni e vengono installati volontariamente dall'utonto.
      • 2014 scrive:
        Re: Blackphone
        - Scritto da: Kelp
        I "malware" (virgolette ben rimarcate) su Android
        sono una cosa totalmente diversa da quelli a cui
        siete (II persona plurale) abituati su
        pc.
        Non fanno altro che rubare dati, non che non sia
        grave, ma non ci sono veri danni e vengono
        installati volontariamente
        dall'utonto.Mandare sms a servizi a pagamento non è un danno?
        • tucumcari scrive:
          Re: Blackphone
          - Scritto da: 2014
          - Scritto da: Kelp

          I "malware" (virgolette ben rimarcate) su
          Android

          sono una cosa totalmente diversa da quelli a
          cui

          siete (II persona plurale) abituati su

          pc.

          Non fanno altro che rubare dati, non che non
          sia

          grave, ma non ci sono veri danni e vengono

          installati volontariamente

          dall'utonto.
          Mandare sms a servizi a pagamento non è un danno?Anche installarsi apps "malevole" è un danno ma non sta nel sistema operativo .In altri termini l'imbecillità fa danno?Probabile ma lo fa non per responsabilità degli strumenti usati.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Blackphone
        - Scritto da: Kelp
        I "malware" (virgolette ben rimarcate) su Android
        sono una cosa totalmente diversa da quelli a cui
        siete (II persona plurale) abituati su
        pc.
        Non fanno altro che rubare dati, non che non sia
        grave, ma non ci sono veri danni e vengono
        installati volontariamente
        dall'utonto.Preferisco un malware che mi brasa l'hard disk a uno che spedisce i miei dati in giro...
    • Massi729 scrive:
      Re: Blackphone
      A parte che sei OT ma è stupendo vedere quanto ti sbugiardano quando vai a discutere su forum tipo Adroidiani
    • Trollollero scrive:
      Re: Blackphone
      - Scritto da: ruppolo
      Basato su Android.
      Chissà quale contorta logica pretenda che si
      parta dal sistema operativo più infettato al
      mondo, con già oltre 1 milione di malware, per
      creare quello più
      sicuro.Schifon.100-e-dico-100 % di successo nel bucarlo da parte dell'NSA.Ovvero, o e' un colabrodo o Apple inserisce volutamente fior di backdoor nei suoi "sicurissimi" prodotti.Prego, la porta e' di la' ----
  • Psico Anal Ittico scrive:
    badBIOS
    Oh, scenari fantascientifici diventano realtá!
Chiudi i commenti