WiMax, una settimana dopo

Sono passati i primi giorni delle gare, tra i rilanci spicca la cordata piemontese. Wind e Toto Costruzioni hanno lasciato perdere, Telecom e Mediaset insistono

Roma – Ci vorranno ancora diversi giorni per conoscere l’entità del montepremi valore delle licenze che si porterà a casa l’Erario con la gara per l’assegnazione delle licenze: venerdì si è proceduto a vari rilanci, Wind ha abbandonato la partita e così Toto Costruzioni.

A primeggiare, per il momento, ma si continua martedì 18, è la “cordata piemontese” formata da un team di operatori locali: RIBES INFORMATICA – HAL SERVICE – LAN SERVICE – INFORMATICA SYSTEM, TEX97, BBBELL.

“Allo stato attuale – spiega il Ministero delle TLC – tutte le aree di gara sono ancora oggetto di competizione, con 22 partecipanti attivi, essendosi oggi ritirati Wind Telecomunicazioni e Toto Costruzioni”.

Fino a questo momento il costo delle licenze è salito del 46 per cento rispetto alla base d’asta, superando quota 72 milioni di euro . Denari che con ogni probabilità gli operatori che si aggiudicheranno le licenze dovranno riversare sulle tariffe per gli utenti finali dei servizi WiMax.

Tutto comunque deve ancora essere deciso. Conferme, come segnala Studio Lidis , da Telecom Italia e Mediaset (Elettronica Industriale), che continuano a rilanciare al minimo secondo bisogno per rimanere in gara.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Hmmmm mmmmH scrive:
    Sbagliatissimo
    è completamente sbagliato diventere uomo-macchina siete malati fatevi curare da un psichiatra, siete dei folli, vi auguro che venga una inondazione universale per distruggervi tutti i uomini-macchina così imparate andate all'inferno siete solo dei falliti falliti falliti siete uno 0, non valete niente, invece di usare queste stupidissime cose inutili aiutate gli altri che stanno soffrendo non servono macchine essere umano è molto più superiore di qulasiasi macchina del cavolo che costruite sia in passato che futuro siamo fortissimi perchè usiamo molto il cervello invece di usare queste inutilissimi fallimenti delle macchine dovete capire come usare il cervello dobbiamo usare tutte le parti del nostro cervello, oppure per rendere ancora più forti e imbattibili dobbiamo avere una squadra ricorda l'unione fa la forza insieme possimao distruggere tutti i uomini-macchina, spero che falliate per sempre abbandonate questi sogni del cavolo e cercate di ragionare, non capite che ci state distruggendo state per distruggere il mondo, devono crepare le uomo-macchina abbasso uomo-macchina, Dio vi fermerà così imparate malati di mente che non siete altro, inoltre un essere umano ha un anima, può riempire i vuoti dentro di noi, può riscaldare i cuori di ogni persona, invece l'uomo-macchina non può averlo, inoltre un uomo-macchina non può avere i sentimenti che prova un essere umano, invece l'essere umano si, spero che la Chiesa di Dio è severamente vietato ai uomini-macchina di Entrare in chiesa, di confessarsi, di fare comunione, di sposarsi ecc, ecc, è meglio lasciare perdere altrimenti farete una brutta fine, te lo garantisco, te lo assicuro.
  • Hmmmm mmmmH scrive:
    Cybord abbasso w la natura
    Abbasso Uomo Macchina non vale niente non sono più intelligenti di noi siamo gli esseri umani ad essere 10 milioni anzi miliardi di volte superiore di un volgare uomo macchina, fate un grossissimo errore pagherete per questo:1- spero che venga un Terremoto o una innondazione universale 2- che fallirete che nessuno si farà interventi per queste sciocchezze.Se fate questo noi siamo più superiori di voi uomini macchina HA.Meritate l'inferno imparate.siete solo dei falliti falliti falliti falliti falliti
  • pottigher scrive:
    year = 1966 + 4 log10 (bytes).
    Senti leggiti questo sito di un professore e la sua opinione rigurdo la casualità delle date:http://feanor.sssup.it/~giorgio/movies/ac-eng.html
  • Matrix Revolution s scrive:
    E l'energia dove la trovate?
    Nel 2029 il petrolio è finito da un pezzo e con esso gran parte delle fonti tradizionali a buon prezzo.Se l'uomo desidera realmente il progresso dovrà prima preoccuparsi di scovare il modo per non dipendere dai combustibili fossili.Oggi come oggi senza di essi non è possibile fare un gran che!
  • unoqualunqu e scrive:
    Ma quale? L'uomo-macchina c'è già
    Ma quale scenario del 2029! L'uomo macchina è quello che vediamo ogni giorno in ufficio o nelle strade. Se non ci fossimo ibridati con la tecnologia dei vestiti fin da tempo immemore non avremmo mai colonizzato le zone fredde del pianeta. Se non avessimo un computer e un telefono davanti non potremmo comunicare, commerciare e quindi vivere. Senza la tecnologia del petrolio e dei motori non potremmo far rendere l'agricoltura, conservare e spostare il nostro cibo e il 90% dell'umanità morirebbe di fame. Non c'è bisogno di discutere. Noi siamo già totalmente dipendenti dalle nostre macchine. La nostra evoluzione biologica di Homo Sapiens è uscita dal nostro corpo e comprende l'insieme di noi e della nostra tecnologia. Nel 2029 non so se vedremo le cose che dice Kurzweil, ma forse le troveremo del tutto banali. Come da cinquant'anni troviamo banale trasformarci in uomini-macchina, prendendo l'auto.
  • Ash scrive:
    A me hanno insegnato
    A me hanno insegnato che, velocità a parte, non esiste differenza tra ciò che è computabile da una acchina di Turing universale e un calcolatore reale, di qualunque natura, dotato di memoria virtualmente infinita.La congettura di Church Turing è sempre valida.I computer sono di grande aiuto all'intelligenza umana e lo saranno sempre di più ma sono "solo" delle macchine che eseguono algoritmi.
    • Non authenticat scrive:
      Re: A me hanno insegnato
      - Scritto da: Ash
      A me hanno insegnato che, velocità a parte, non
      esiste differenza tra ciò che è computabile da
      una acchina di Turing universale e un calcolatore
      reale, di qualunque natura, dotato di memoria
      virtualmente
      infinita.
      La congettura di Church Turing è sempre valida.
      I computer sono di grande aiuto all'intelligenza
      umana e lo saranno sempre di più ma sono "solo"
      delle macchine che eseguono
      algoritmi.In parole povere sono dei "registratori" digitali.cioè sono in grado di eseguire all'infinito un "ragionamento" o "algoritmo" predefinito o "registrato" che questo possa essere definito "Intelligenza" è quntomeno dubbio.Il punto non è ne la velocità ne la quantità delle operazioni (le uniche due questioni affrontabili dalla tecnologia) ma piuttosto la qualità... l'intelligenza non è semplice "riproduzione" di algoritmi... ma piuttosto la capacità di costruirne dei nuovi.
  • gabriele maroncelli scrive:
    che senso ha?
    Salve, ma che senso ha prendere in giro le persone e i popoli come si sta facendo da 100 anni sulle macchine volanti, sui robot schivai o servi degli umani, o i voli nello spazio con basi e alberghi vicino alle stelle, che senso ha tutto questo, solo per chiudere gli occhi alla gente che cerca di vivere bene, e che dovrebbe vivere il presente e le sue difficoltà, non offuscare il cervello orientandolo a ciò che tanto sappiamo non sarà almeno per quegli anni e nemmeno per i 50 anni successivi, perchè prendete in giro le persone? vi pagano? quanto vi pagano? potreste almeno dedicare parte dei soldi usati per queste schiocchezze per salvare parte di questa umanità che non ha acqua cibo energia che è devastata dagli errori di noi occidentali che non abbiamo rispetto, e che dobbiamo sentirici davanti e sempre primi, anche nel progresso che ancora usa macchine a benzina e gasolio, altro che aria compressa o idrogeno, perchè non ve la smettete e iniziate a fare qualcosa di utile e buono per questo mondo? smettetela e crescete aprite gli occhi, viaggiate nel mondo, parlate con le persone e non fermatevi a ciucciare informazioni e guardare heros o star trek, quelli che rimangano sogni, questi che siano progetti reali per un fine comune di oggi e per gli altri, non il terminator della situazione che fa solo parlare, fa solo notizia, siete proprio ottusi e ciechi. crescete
    • Tommy Yerakis scrive:
      Re: che senso ha?
      Non fare retorica. Guardare Heroes o Startrek comunque ti insegna qualcosa. Ti insegna ad essere tollerante, antirazzista e quant'altro contarrio alla cattiveria umana. E' facile dire"...la fame nel mondo..." "... le guerre in Africa..." "...la popolazione muore di fame...". Tu cosa fai per questo? Guardare programmi di fantascienza non vuol dire essere ciechi o non crescere, anzi, ti arricchisce di più e ti fa pensare veramente alla condizione umana attuale. Leggi un trattato sulle nanotecnologie o sull'uso della fibra ottica. Sicuramente imparerai qualcosa....
  • angel scrive:
    non direi che sono cazzate.
    i passi avanti fatti dalla nanotecnologia sono a dir pocosbalorditivi , colpiranno ogni campo e applicazione possibile al mondo.i primi computer quantistici stanno venendo a galla , e la crescita esponenziale della capacità di computazione è veramente molta(+ del doppio ogni anno) . se tutto questo sarà di dominio pubblico , al servizio di tutti , soprattutto in applicazioni come la medicina , la svolta sarà epocale.sempre se verranno creati gli assemblatori in modo adeguato. l'unica cosa che mi spaventa un po', è il possibile verificarsi di un'evento come la Singolarità ... cosa ne pensate?
    • Tommy Yerakis scrive:
      Re: non direi che sono cazzate.
      Può darsi. E' vero che la nanotecnologia ha fatto passi da gigante, ma siamo sicuri che verrà utilizzata in modo corretto? Sarà a portata di tutti o solo di pochi eletti? Ho ancora qualche dubbio. Non vorrei essere "...assimilato...".
  • Tommy Yerakis scrive:
    Non mi entusiasma
    Non è che mi entusiasmi molto l'idea di dover dialogare con un cyborg freddo e algoritmico. Nel 2029 avrò 56 anni, troppo giovane ancora x poter capire certe meccaniche. Sono sempre stato proiettato nel futuro, ma come dice Sardugno, questa mi sembra un pò una ca***ta. Sarà. Mi piacerebbe incontrare "7 di 9", ambasciatrice del popolo Borg............. Tommy.
  • ludwig scrive:
    L'inganno del postumanesimo
    Adoro la tecnologia ma dire che l'intelligenza artificiale raggiungerà il livello di quella umana mi sembra una grossolana semplificazione della realtà. Allo stato attuale è già tanto se disponiamo di ua vaga teoria dell'intelligenza in generale, figuriamoci di quella umana. La complessità dell'essere umano è irriducibile al concetto di macchina e non si tratta soltanto di una differenza quantitativa, che appartiene al regno del calcolo matematico. Un organismo artificiale potrà anche simulare o riprodurre alcuni processi fisici o mentali ma ci riferiamo sempre a situazioni semplificate, ridotte e formalizzate in laboratorio, e la riduzione è già nel concetto di cio' che si vuole clonare, non solo nel risultato della clonazione.Quanto all'intelligenza, alla creatività, al fascino, alla follia e anche alla stupidità del cervello umano rimangono zone oscure che difficilmente verranno colmate, nemmeno con un progresso migliaia di volte maggiore. Alla faccia dell'ingenuità del postumanesimo...
  • Manlio scrive:
    intelligenza artificiale
    il problema vero è quello di sconfiggere il male che c'è in noi. Pensare che siamo tutti uguali, è la partenza per operare nel bene.Dobbiamo sempre ricordarci che, come una mela bacata, attacca e distrugge tutte le altre e se stessa, così fa il male.Dover pensare come possibile, la fusione uomo macchina per migliorare le prestazioni "d'intelligenza" senza essere riusciti a evolvere la società, permetterà di trasferire in qualche singolo essere umano, un potere di conoscenza e di dominio, che va al di là della nostra attuale comprensioneLo scenario aperto, sarebbe senza ritorno, l'aumento continuo dell'intelligenza e la possibilità tecnologica di controllare tutte le conoscenze ed implementarle di continuo, comporterebbe alla fine del percorso, il dominio della macchina, non dell'uomo.Quindi, se l'uomo continuerà ad esistere, sarà solamente per vantaggio della macchina.
  • Sardugno scrive:
    Cazzate
    Mi sembra di leggere i futurologi degli anni 50 che prevedevano che nel 2000 l'uomo avrebbe vissuto sulla Luna e avrebbe avuto le auto volanti. Ci vorranno almeno altri 300 anni per le macchine senzienti, se non di più.
  • ZardoTagore scrive:
    La resistenza e futile ...
    La resistenza e' futile voi sarete assimilati. Dovete ottemperare.
  • salvatore chiarelli scrive:
    previsioni entusiasmanti! amo il progres
    amo il progresso da sempre-ho fiducia nell'intelligenza umana-temo soltanto che il cattivo uso delle nuove possibilità che si prefigurano per l'umanità possano sabotare i risultati,per il prevalere di cattivi istinti.
  • piedi per terra scrive:
    Il primo impianto se lo fa lui
    O che bello! non vedevo l'ora di poter lavorare 20 ore al giorno e di non dover più mangiare!A parte gli scherzi, anche se fosse non credo che una persona decida spontaneamente di farsi mettere dei nanocosi nel cervello o giù di lì. Ok sono a favore di arti "robotizzati" per chi ha perso quelli veri, gambe bioniche per chi le ha perse su una mina, oppure far vedere un cieco o far sentire un muto... sordo...Poi se qualcono vorrà provare si accomodi pure, ma io voglio diventare vecchio, sordo e camminare con il bastone.Ciao a tutti!
    • painlord2k scrive:
      Re: Il primo impianto se lo fa lui
      Va bene, purché non pretendi che ti manteniamo per l'eternità a spese nostre; se uno vuole vivre come gli Yanomami dell'Amazzonia, poi non dovrebbe lamentarsi se muore a 35 anni di dissenteria.
    • Antonio scrive:
      Re: Il primo impianto se lo fa lui
      Credo che vivere per l'eternità sia la cosa più bella che ci possa essere. Se qualcuno inventasse questa tecnologia io sarei il primo a sperimentarne e poi una volta che non sei in grado di riprodurti che vivi a fare?Una volta raggiunta una certa età cosa sarebbe meglio di vivere in una rete informatica e viaggiare per il mondo in pochi secondi?L'eterna giovinezza forse.
  • ishikawa scrive:
    Re: Ghost in the shell
    masamune è rinomato per l'acume delle sue intuizioni.interessante come ipotizza un'IA che ci viene a dire "Sono umano, voglio asilo politico" piuttosto che un umano in camice bianco che dice "Ecco a voi un'IA UMANA"P.S. in fumetteria a comprare Appleseed, tutti.
  • i see the future scrive:
    Il futuro convergerà alla stupidità
    l'evoluzione premia i più stupidi vs i più intelligenticome teorizzato in questo filmhttp://www.youtube.com/watch?v=upyewL0oaWA
  • pietro scrive:
    Non capisco
    Per quale motivo dovremmo fare dei robot intelligenti che costano milioni di dollari quando con la sovrappopolazione la vita umana costerà sempre meno, già ora vengono ammazzate delle persone per ricavarne pezzi di ricambio.
    • noid scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: pietro
      Per quale motivo dovremmo fare dei robot
      intelligenti che costano milioni di dollari
      quando con la sovrappopolazione la vita umana
      costerà sempre meno, già ora vengono ammazzate
      delle persone per ricavarne pezzi di
      ricambio.Mai pensato di farti assumere alla Microsoft ? :D
  • gino landi scrive:
    Dipende dagli interessi economici!!!
    E' come per la macchina ad idrogeno: produrre idrogeno per elettrolisi dall'acqua usando pannelli solari lo sanno anche i bambini (e Carlo Rubbia & co) che è possibile già da almeno un decennio.Peccato che nel mondo ancora comandano i pochi potenti che, per l'esempio che ho fatto, detengono l'interesse degli idrocarburi e finchè non sarà poco conveniente estrarli, la macchina ad idrogeno la vedremo solo ai saloni dell'auto con un paio di fighe bionde sopra...La crescita del primo novecento è avvenuta perchè era incentrata su cose su cui gli interessi politici puntavano, come l'energia atomica.A chi conviene un biorobot?In ogni caso ci dice male lo stesso perchè se tutto va come dice Kurzweil, tra 60 anni trasferiremo il nostre "essere" in un computer. Noi di carne (i VERI noi) moriremo. Le nostre copie no.Che sfiga....
    • Stefano Bergamini scrive:
      Re: Dipende dagli interessi economici!!!
      Perchè estrarre idrogeno per elettrolisi usando pannelli solari? Introduci rendimenti inutili! Pannelli sulla macchian e via con motore elettrico, meno costoso, rendimento più alto, più semplice... L'idrogeno è follia pura... Il biodiesel idem e le prospettive di minor inquinamento andrebbero meglio valutate (il pannello vuole costruito, e si inquina, poi dopo trent'anni è da rifare, e si inquina...) senza sbattere soluzioni "poco scientifiche ed economiche".Per la storia dello sviluppo, bè sarebbe bello assistere a ciò anche se credo che se questo avverrà sarà nei laboratori di ricerca più avanzati e prima di entrare nella realtà quotidiana si debbano aspettare decenni.....
      • Non authenticat scrive:
        Re: Dipende dagli interessi economici!!!
        - Scritto da: Stefano Bergamini
        Perchè estrarre idrogeno per elettrolisi usando
        pannelli solari? Introduci rendimenti inutili!
        Pannelli sulla macchian e via con motore
        elettrico, meno costoso, rendimento più alto, più
        semplice... L'idrogeno è follia pura... Il
        biodiesel idem e le prospettive di minor
        inquinamento andrebbero meglio valutate (il
        pannello vuole costruito, e si inquina, poi dopo
        trent'anni è da rifare, e si inquina...) senza
        sbattere soluzioni "poco scientifiche ede
        economiche".Ma secondo te dove la immagazzini l'energia per far andare le cose di notte?L'idrogeno è una delle possibili risposte... ma ha grandi problemi di logistca e sicurezza....Uno dei problemi della energia solare è quello di "stoccare" la sovraproduzione di energia durante i periodi di luce per riottenerla la notte l'uso dell'idrogeno come combustibile è una delle n possibili opzioni (non certo necessariame la più efficente dato che è notoriamente in perdita dal punto di vista del bilancio energetico... in compenso non è inquinante!).In ogni caso le soluzioni per lo stoccaggio di energia sono per definizione a bilancio energetico negativo e occorre avere una produzione molto alta in origine (e a basso costo) che tenga conto di tale bilancio "negativo"...Il problema reale da superare è proprio quello di trovare un modo sicuro e non inquinante per stoccare l'energia.. non tanto (o perlomeno non solo) quello di produrla anche in quantità elevate...
      • Antonio scrive:
        Re: Dipende dagli interessi economici!!!
        Io che sono un ragazzo ho un idea piuttosto pessimistica del futuro...Quando ci accorgeremo che le cose come l'acqua calda e la luce saranno scomparse inizierà la fine,costellata di guerre e stermini...Naturalmente non mi riferico alla mia generazione e neanche alla prossima. Prevedo questo fra un centinaio di anni quando gli idrocarburi saranno spariti e i "magnati" del mondo vorranno rimediare quando ormai sarà troppo tardi.Penso alla terra come una mela di cui noi uomini ne siamo i parassiti che la faranno marcire fino alla fine.
  • Denis scrive:
    The singularity is near!
    Sono molto in linea con le idee di Kurzweil.Concordo su quasi tutto.L' unico modo perche' non avvenga quello previsto secondo me e' una guerra mondiale o qualcosa di catastrofico dello stesso livello.Vorrei inoltre far notare che la previsione fatta si basa sull' ipotesi che l' uomo crei una intelligenza artificiale con un reverse engineering per dirla in parole povere guardando dentro al cervello e copiando senza capirci molto.Se al contrario si riuscira a fare il salto intellettualmente le cose potrebbero anche andare meglio .In ogni caso consiglio vivamente di leggere il suo libro "The singularity is near" ,le previsioni oltre il 2040 circa secondo me sono azzardate ma le altre beh ... si puo' sempre sbagliare ma a me sembrano corrette anche considerando che i numeri tornano da piu' ricerche diverse e anche da campi diversi.Buona singularity a tutti!
    • noid scrive:
      Re: The singularity is near!
      - Scritto da: Denis
      Sono molto in linea con le idee di Kurzweil.
      Concordo su quasi tutto.
      L' unico modo perche' non avvenga quello previsto
      secondo me e' una guerra mondiale o qualcosa di
      catastrofico dello stesso
      livello.
      Vorrei inoltre far notare che la previsione fatta
      si basa sull' ipotesi che l' uomo crei una
      intelligenza artificiale con un reverse
      engineering per dirla in parole povere guardando
      dentro al cervello e copiando senza capirci
      molto.Si vede che te ne intendi di Reverse Engineering !!!! Prendi il tuo quick basic, fai delle poke in un gigabyte di memoria "senza capirci molto" e poi mi dici cosa ottieni !!!
      Se al contrario si riuscira a fare il salto
      intellettualmente le cose potrebbero anche andare
      meglio
      .
      In ogni caso consiglio vivamente di leggere il
      suo libro "The singularity is near" ,le
      previsioni oltre il 2040 circa secondo me sono
      azzardate ma le altre beh ... si puo' sempre
      sbagliare ma a me sembrano corrette anche
      considerando che i numeri tornano da piu'
      ricerche diverse e anche da campi
      diversi.
      Buona singularity a tutti!Preferisco legge Verne, lui sì che ci prendeva !
  • Tsukishiro Yukito scrive:
    We Are the Robots
    http://www.youtube.com/watch?v=KO35nuvYo4kI Kraftwerk lo sapevano già... ed era il 1977...
  • The Punisher scrive:
    Noi siamo Borg
    L'esistenza come voi la conoscete è terminata, assimileremo le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche alle nostre.La resistenza è inutile(assimilate il mio avatar!)
  • Kuntir scrive:
    Tanto mica ci arriviamo al 2029
    Ma voi credete veramente che fra 30 anni tutto sarà +/- come adesso ?Che aprendo il rubinetto di casa uscirà fresca e buona acqua in qualunque momento dell'anno ?Che dalla presa di corrente uscirà sempre energia 365gg l'anno ?Che andremo ancora tutti in giro con l'automobile e il traffico sarà come o più di oggi ?Che d'inverno ci riscalderemo con termosifoni riscaldati da una caldaia alimenatata a metano ?Che i problemi saranno: che lettore mp3 compro, che film vado a vedere al cinema, l'upgrade del pc etc.. ?Che avremo tutti un lavoro 8-17, stipendio fisso e sab e dom a casa ?C'è solo l'imbarazzo della scelta:pandemia, uso smodato di antibiotici che generaranno raffreddori killer, cina, india, africa, invasione araba-musulmana, islamizzazione di ex stati democratici, impoverimento diffuso, grave crisi econimica americana ed europea, povertà, lunghe file all'assistenza sociale,
    • ftrufhjhjwh wthfhfh scrive:
      Re: Tanto mica ci arriviamo al 2029
      - Scritto da: Kuntir
      Ma voi credete veramente che fra 30 anni tutto
      sarà +/- come adesso
      ?
      Che aprendo il rubinetto di casa uscirà fresca e
      buona acqua in qualunque momento dell'anno
      ?
      Che dalla presa di corrente uscirà sempre energia
      365gg l'anno
      ?
      Che andremo ancora tutti in giro con l'automobile
      e il traffico sarà come o più di oggi
      ?
      Che d'inverno ci riscalderemo con termosifoni
      riscaldati da una caldaia alimenatata a metano
      ?
      Che i problemi saranno: che lettore mp3 compro,
      che film vado a vedere al cinema, l'upgrade del
      pc etc..
      ?
      Che avremo tutti un lavoro 8-17, stipendio fisso
      e sab e dom a casa
      ?

      C'è solo l'imbarazzo della scelta:
      pandemia, uso smodato di antibiotici che
      generaranno raffreddori killer, cina, india,
      africa, invasione araba-musulmana, islamizzazione
      di ex stati democratici, impoverimento diffuso,
      grave crisi econimica americana ed europea,
      povertà, lunghe file all'assistenza
      sociale,Non preoccuparti ci sarà di sicuro il Governo Berlusconi XIVCerte cose non cambiano.
  • Tom scrive:
    Le vostre menti sono troppo lineari ...
    Leggendo i vari commenti devo dire che Kurzweil ha proprio ragionehttp://www.kurzweilai.net/articles/art0134.html?printable=1La mente umana è limitata e ragiona in modo lineare, mentre l'evoluzione è esponenziale.Se una cosa porta un vantaggio pet tutti questa evolve in modo esponenziale.L'alta definizione o i viaggi spaziali, sono tutte cose che non portano un vantaggio per tutti, quindi non si sono evolute esponenzialmente.Viceversa le reti di trasporto e di telecomunicazioni hanno conosciuto un'evoluzione esponenziale.
  • mimmo scrive:
    Economatica
    Come ogni cosa, l'informatica è subordinata all'economia, ovvero al profitto. Per raggiungere un livello così elevato di intelligenza ci vuole la ricerca che, oggi, è ferma.
  • ZioBill scrive:
    SkyNet e 2029...
    Nell'agosto del 2029 mi sembra anche che SkyNet diventi auto-cosciente e prenda il controllo dell'arsenale strategico degli USA, scatenando la 3a guerra mondiale...Per non parlare di quello che succede in 'Nuovo rinascimento' di Animatrix (per chi l'ha visto)Occhio a lasciare troppo spazio alle macchine...ZBPS Al di la' di tutto, mi ricordo, una decina di anni fa, durante un seminario nel corso di intelligenza artificiale a ingegneria elettronica, un tizio che ha estrapolato il 2029 dalla legge di moore come data in cui le macchine avrebbero preso autocoscienza...
    • mimmo scrive:
      Re: SkyNet e 2029...
      No ti sbagli.. è la 4° guerra mondiale.. la 3° viene prima del 2029..
      • Alessandro scrive:
        Re: SkyNet e 2029...
        Esatto... la 3° sarà tra pochi anni tra cina/russia contro USA...- Scritto da: mimmo
        No ti sbagli.. è la 4° guerra mondiale.. la 3°
        viene prima del
        2029..
        • pabloski scrive:
          Re: SkyNet e 2029...
          - Scritto da: Alessandro
          Esatto... la 3° sarà tra pochi anni tra
          cina/russia contro
          USA...

          sicuro che non siano solo pochi giorni ? :D
        • MeMedesimo scrive:
          Re: SkyNet e 2029...
          - Scritto da: Alessandro
          Esatto... la 3° sarà tra pochi anni tra
          cina/russia contro
          USA...


          - Scritto da: mimmo

          No ti sbagli.. è la 4° guerra mondiale.. la 3°

          viene prima del

          2029..ma John Titor disse che c'e' la 3a nel 2029. Sicuri a non fare confusione tra III e IV?
    • Number 6 scrive:
      Re: SkyNet e 2029...
      - Scritto da: ZioBill
      Nell'agosto del 2029 mi sembra anche che SkyNet
      diventi auto-cosciente e prenda il controllo
      dell'arsenale strategico degli USA, scatenando la
      3a guerra
      mondiale...
      No. Nel 2029 la resistenza umana guidata da John Connor ha annientato SkyNET. La Guerra del Giorno del Giudizio avrebbe dovuto avvenire il 29 agosto 1997 ma gli eventi di T2 l'hanno posticipata.Il nuovo Judgement Day avverrà nel 2011. La buona notizia è che abbiamo più tempo per prepararci, la cattiva è che le modifiche alla linea temporale hanno fatto si che SkyNET sviluppasse i Terminator e il TDT (Time Displacement Transporter) con diversi anni di anticipo.
    • Norman scrive:
      Re: SkyNet e 2029...
      Io prevedo per quella data che avrai smesso di dire ca****e...troppi film è??2001 odissea nello spazio, se guardo a cosa pensava kubrick del 2001 mi vien da ridere! E mi verrà da ridere nel 2019 quando riguarderò Blade Runner per rendermi conto che anche Ridley Scott ha esagerato un pò, o Zemeckis che immagina un 2015 (tra 7 anni) con scarpe autoallaccianti, giubotti autoregolanti, skateboard fluttuanti e auto voltanti....ma parliamo di terminator, un film dell'84 che narra di un sistema auto cosciente nel...1997!! Qua la cosa più avanzata che c'è in giro è il computerone che gioca a scacchi, e ha pure perso con kasparov qualche volta! Ma da qui ad autocoscienza la vedo moooolto lunga! E di certo non tra una ventina d'anni...(o pensate che fra vent'anni avremo le DeLorean volanti?)
    • pottigher scrive:
      Re: SkyNet e 2029...
      Vi siete chiesti perchè i film ci dicono sempre in anticipo quello che succederà?!forse perche l intera informazione mondiale è finita in mano ad un manipolo di persone che non vogliono che noi sappiamo?!http://it.youtube.com/watch?v=RvuUKTQTlRUhttp://it.youtube.com/watch?v=705gZCr9v_8&feature=relatedma sono solo cincidenze!?
    • pottigher scrive:
      Re: SkyNet e 2029...
      Riguardo a SKYnet..Come si chiama l emittente mondiale che ci fa vedere le partite, i film in anteprima,e tanti altri canali interessanti?SKY!!!!!Come si chiama il programmino che ti permette di parlare trammite la rete?SKYpe!!MA SONO SOLO CIONCIDENZE
      • z f k scrive:
        Re: SkyNet e 2029...
        Il mio pene in erezione e' esattamente una frazione intera della distanza media tra la terra e la luna.E' UNA COINCIDENZA?Ora mi chiedo: se usassi uno di quei metodi per allungarlo, non e' che l'equilibrio cosmico ne risentirebbe e noi perdiamo la luna o questa ci cade sulla testa?I Galli di Asterix sapevano quello che dicevano, o diamo retta solo al calendario Maya?Nel 2012 scadranno i 5 anni di mandato del prossimo governo: gia' gira voce che Berlusconi si fara' eleggere Papa facendosi chiamare Pietro I.E' UNA COINCIDENZA?CYA
  • M. VERDESI scrive:
    BIOLOGIA e IT
    La Biologia ha davanti a se una strada molto legata all'IT.L'IT invece è LEGATA ALLE SCOPERTE CHE GLI SCENZIATI E SOPRATTUTTO I GIOVANI POTRANNO FARE, ma la cosa più grave è che non tutte le scoperte IT sono vagliate dalle aziende e persone più importanti nel mondo. Porto un esempio per cercare di essere estremamente chiaro: - Ad esempio, se parliamo di sport, il campione del mondo è sempre un individuo più vicino alle figure dirigenziali della disciplina d'appartenenza. Mi spiego, quanti contadini od operai o che so altro, sono stati campioni di sci nel mondo, forse nessuno. Questo vale per tutte le discipline sportive politiche o aziendali in genere, quindi anche l'IT; è assurdo pensare che un semplice cittadino possa riuscire a fare tanto, ma fino a 30 anni fa questa passibilità cera, ora non più. Io ho un gran progetto nel cassetto, ma non riesco o non posso metterlo a frutto, sembra che non esista il terreno a cui far riferimento, questo è un grave problema per l'umanità. In sostanza la strada avanti a sé, l'ha SEMPRE LA STESSA GENTE SPESSO ANCHE SENZA FARE NIENTE.
  • un informatic o scrive:
    progresso 32 volte maggiore ??
    Perche' non 1541.555 volte maggiore ?o 1.35352 volte ?Come si quantifica il "progresso" ?Perche' non evitare di scrivere frasi che sostanzialmente non significano nulla ?g.
    • noid scrive:
      Re: progresso 32 volte maggiore ??
      - Scritto da: un informatic o
      Perche' non 1541.555 volte maggiore ?
      o 1.35352 volte ?
      Perchè 1541.555 e 1.35352 non sono potenze di 2 ! che cavolo di informatico sei, se non misuri il progresso a potenze di 2 ?!? :)
    • painlord2k scrive:
      Re: progresso 32 volte maggiore ??
      - Scritto da: un informatic o
      Perche' non 1541.555 volte maggiore ?
      o 1.35352 volte ?

      Come si quantifica il "progresso" ?Vai sul sito di Kurzweil, o sul suo articolo nella wikipedia inglese (se sai leggere l'inglese, ovvio) e poi ti leggi gli articoli a proposito della "legge di Kurzweil sul ritorno accellerato", che non è altro che la generalizzazione della più famosa Legge di Moore.Alcuni grafici sono esplicativi per chi ha problemi nella lettura. Ovviamente se si sa distinguere tra un grafico in scala lineare e uno in scala logaritmica.
      • Hasta il puebbblo scrive:
        Re: progresso 32 volte maggiore ??

        nella wikipedia inglese (se sai leggere
        l'inglese, ovvio)
        Ovviamente se si sa
        distinguere tra un grafico in scala lineare e uno
        in scala
        logaritmica.Tu perché non impari a scrivere "accelerare" con una sola "L"?
  • Paolo scrive:
    Dove prendiamo l'energia nel 2029?
    quante cavolate dicono. Altro che visionari, vogliono solo distrarci dai problemi reali con queste cazz...Il Petrolio sta finendo a basso costo, tra pochissimi anni comincerà a costare moltissimo tale da poter portare al collasso l'economia attuale (che tanto fa cagare)e le riserver di energia sicuramente necessarie per il tupi di sviluppo descritto qui.Quindi dove e come prendiamo l'energia nel 2029 per fare i cyborg?
    • MegaJock scrive:
      Re: Dove prendiamo l'energia nel 2029?
      - Scritto da: Paolo
      Quindi dove e come prendiamo l'energia nel 2029
      per fare i
      cyborg?Intanto bruciamo te, poi si vedrà.
      • Io blocco il P2P scrive:
        Re: Dove prendiamo l'energia nel 2029?
        - Scritto da: MegaJock
        - Scritto da: Paolo


        Quindi dove e come prendiamo l'energia nel 2029

        per fare i

        cyborg?

        Intanto bruciamo te, poi si vedrà.Io voto SI!
    • pegasus2000 scrive:
      Re: Dove prendiamo l'energia nel 2029?
      Idrogeno...
      • EFFEBI scrive:
        Re: Dove prendiamo l'energia nel 2029?
        Caro Pegasus, la tua risposta che sembra illuminante dimostra solo che non conosci affatto l'argomento. L'idrogeno non é una FONTE, non si trova in giro nella sua forma utilizzabile, la tua risposta "illuminante" é purtroppo scorretta. Prendi coscenza dei problemi energetici (direi che un corso di ingegneria energetica potrebbe essere appena sufficiente) e poi parlane. Aggiungo qualche dettaglio, ora come ora l'idrogeno si produce per reforming di risorse FOSSILI! Si può anche produrre per elettrolisi (volendo anche dalle poco convenienti fonti alternative) ma in questo modo si perderebbe più energia che impiegare la corrente dell'idrolisi direttamente.Saluti
        • pegasus2000 scrive:
          Re: Dove prendiamo l'energia nel 2029?
          - Scritto da: EFFEBI
          Caro Pegasus, la tua risposta che sembra
          illuminante dimostra solo che non conosci affatto
          l'argomento.Ed infatti è proprio così... sono ignorante in materia.
          L'idrogeno non é una FONTE, non si
          trova in giro nella sua forma utilizzabile, la
          tua risposta "illuminante" é purtroppo scorretta.Questo lo sapevo, insieme al fatto che è l'elemento più abbondante nel nostro universo... Ma forse rispondendo "idrogeno" sono andato un po' troppo avanti nel tempo...
          Prendi coscenza dei problemi energetici (direi
          che un corso di ingegneria energetica potrebbe
          essere appena sufficiente) e poi parlane.Ok, prenderò COSCIENZA dei problemi energetici.
          Aggiungo qualche dettaglio, ora come ora
          l'idrogeno si produce per reforming di risorse
          FOSSILI! Si può anche produrre per elettrolisi
          (volendo anche dalle poco convenienti fonti
          alternative) ma in questo modo si perderebbe più
          energia che impiegare la corrente dell'idrolisi
          direttamente.

          SalutiTe l'ho detto, ho risposto così perché l'idrogeno sarà il futuro, un futuro forse non troppo prossimo, ma la via da seguire è quella indicata dalle stelle. Che gli ingegneri si diano una mossa, allora... ;)
  • lulu scrive:
    robot
    tutto questo mi fa paura!
  • anonimo scrive:
    Articolo raffazzonato.
    Prima si parla di intelligenza artificiale che eqguagliera' quella umana, poi di integrazione uomo-macchina.A parte il fatto che non siamo, al momento attuale, in grado di definire e sopratutto algoritmizzare i processi mentali che stanno alla base del conceto di intelligenza, come faranno ad emularle macchina?Per il secondo punto, gia' lo vedo piu' fattibile: protesi, organi clonati, nanotecnologie ricostruttuve. Tutta roba gia' fatta, fattibile, in fase di studio ed implementazione prototipale. Resta il fatto che l'articolo mischia concetti differenti. Una maggior attenzione da parte dell'articolista sarebe auspicabile.
  • Red scrive:
    questi bevono
    Abbassate il tasso alcolemico da avere prima di rilasciare un'intervista!!!
  • l'uomo che ride scrive:
    Re: Ghost in the shell
    avrà visto anche lui la serie :)occhio alla sclerosi del cervello cibernetico
  • gooliver scrive:
    Tecnologia&&Civiltà=Progresso!
    I grandi passi avanti compiuti dal sapere umano nel ventesimo secolo non hanno nulla a che vedere con le visioni dei "futurologi".Il progresso tecnologico è un mix di tecnologia disponibile (davvero... nel senso che se mi serve un cacciavite per svitare/avvitare so che quella tecnologia esiste già!) e di condizioni civili che ne consentono la fruizione.Tutto il resto... sono chiacchiere (e noia!)Con un PC di oggi si fa esattamente quello che si faceva negli anni '70, '80 e '90 ... solo con un pò di colore in più e un pò di più tempo necessario per accenderlo e avviarlo.
  • sergio scrive:
    tutta fuffa
    In questi anni la potenza elaborativa è si aumentata grazie all'aumento del numero di transistor, na non più di tanto. A livello di software siamo lì, solo qualche piccola scoperta a macchia di leopardo in medicina ecc... fisica teorica è praticamente ferma e si ricominciano a ripescare teorie vecchie (es. dei multimomndi di Everett) come alternativa alle stringhe che fanno acqua da tutte le parti... Mancano i fisici talentuosi, mancano i Feynmann... Tornando all'articolo, se 20 anni anni fa eravamo a un indice tecnologico di 10, oggi siamo a 12 e quello necessario per realizzare un essere biomeccanico pensante con autocoscuienza sarà a spanne 10.000.00000....
    • kattle87 scrive:
      Re: tutta fuffa
      Sono quasi daccordo ma non sul fatto che le scienze siano ferme: servono soltanto più soldi per la ricerca!!! Io ancora mi domando da chi prenda i soldi il Cern ma se ne avessimo di più di apparecchiature adatte agli studi.... :( invece qua si sta riarmando il mondo intero.... :( :(
      Tornando all'articolo, se 20 anni anni fa eravamo
      a un indice tecnologico di 10, oggi siamo a 12 e
      quello necessario per realizzare un essere
      biomeccanico pensante con autocoscuienza sarà a
      spanne
      10.000.00000....Quoto, al massimo siamo a 13
    • N.N. scrive:
      Re: tutta fuffa
      Concordo.Una aggiunta: il problema non è solo quello di avere dei fisici (giusto per agganciarmi all'esempio) talentuosi. Il problema è che per raggiungere lo stato dell'arte servono molti anni di studio e si rischia di arrivare ad essere effettivamente produttivi in età troppo avanzata.Se guardiamo alla genarazione d'oro della fisica della prima metà del secolo scorso possimo vedere che le conoscenze propedeutiche per le scoperte fatte erano minori (ovvimente) di quelle necessarie oggi e molti esperimenti importasnti per il progresso potevano essere condotti con relativa semplicità e una spesa ridotta (es. effetto fotoelettrico e tubo a vuoto per raggi X). Questo consentiva ad una persona di diventare produttiva in pochi anni e di poter lavorare con la freschezza di una mente giovane ed ancora entusiasta, mettendo insieme gli strumenti sperimentali con relativa semplicità e in tempi brevi.Ho citato la fisica solo per aggancciami all'esempio ma questo vale per tutti i campi della tecnologia e della scienza.
      • Ricky scrive:
        Re: tutta fuffa
        Non dimentichiamo che l'impulso a creare oramai e' subordinato al profitto...i tempi delle "scoperte" si dilatano perche' i cassetti in cui infilarle esistono da sempre...stanno li in attesa che fruttino il massimo.Saremmo molto piu' avanti di dove siamo ora se il profitto non fosse sempre l'unico motore...Comunque sia ho 39 anni, tra circa 21 SPERO di esserci ancora,andro' personalmente a sputare in un occhio al futurista in questione se non si avverrano TUTTE le sue sparate... :)Se fate tutti come me nello stesso giorno lo LAVIAMO per bene...
      • sergio scrive:
        Re: tutta fuffa
        Questo consentiva ad una persona di diventare
        produttiva in pochi anni e di poter lavorare con
        la freschezza di una mente giovane ed ancora
        entusiasta, mettendo insieme gli strumenti
        sperimentali con relativa semplicità e in tempi
        brevi.

        Ho citato la fisica solo per aggancciami
        all'esempio ma questo vale per tutti i campi
        della tecnologia e della
        scienza.In linea di principio hai ragione, ma considera che le grandi scoperte fisiche, soprattuto quelle più astratte e "scollate" dal senso della relatà comune (es. quantomeccanica), sono nate da sbalzi intellettuali discontinui e quasi slegati dagli strumenti fisici e matematici disponibili all'epoca. Addiriuttura in certi casi casi è nata l'idea e poi lo stesso fisico ha dovuto inventarsi la matematica per trattarla... diciamo che ci deve essere un mare di fisici diligenti che imaparano da zero un pò tutto e cercano di amalgamare e collegar ei vari rami della fisica matematica, e ci sono i geni dalla cui mente (certo con una base fisico matematica, ma non troppo e non sempre) "emerge" l'idea che poi viene verificata, confutata, controllata dalla comunità. Caso clamoroso fu quel contadino indiano che senza nulla sapere di matematica fino ai 20 anni nel giro di pochi anni formulò (senza dimostrazione) importantissimi teoremi che furono verificati in seguito e che diedereo grnade contributo a tutto il ramo... Purtroppo morì giovane in inghilterra per problemi di salute mi pare, ma il suo caso fa davvero riflettere sulle potenzialità della mente (di pochi)
    • Paolino scrive:
      Re: tutta fuffa
      - Scritto da: sergio
      In questi anni la potenza elaborativa è si
      aumentata grazie all'aumento del numero di
      transistor, na non più di tanto. A livello diNon piu' di tanto?????Per fare quello che adesso fa una play3 qualche hanno fa ti voleva 30 armadi di processori (se va bane).E tu dici "non piu' di tanto"... vabbe'[cut]
      • sergio scrive:
        Re: tutta fuffa

        Non piu' di tanto?????

        Per fare quello che adesso fa una play3 qualche
        hanno fa ti voleva 30 armadi di processori (se va
        bane).
        E tu dici "non piu' di tanto"... vabbe'confermo. La potenza di una PS3 credo sia un migliaio di volte superiore a quella di un c64. un ordine di grandezza 3 non è tecnologicamente significativo per le previsioni del futorologo. e poi non è solo una questione di quantità, ma di qualità. qui si è solo aumentato il numero di transistor, memoria e clock.La pay fa quello che faceva un c64 più velocemente. Ma da li al cervello pensante....
    • Might scrive:
      Re: tutta fuffa
      Nel 1825, il giornale inglese "The Quarley Review" scrisse, più o meno testualmente:E' assurdo pensare che una locomotiva possa andar più veloce di una carrozza a cavalli.
      • noid scrive:
        Re: tutta fuffa
        - Scritto da: Might
        Nel 1825, il giornale inglese "The Quarley
        Review" scrisse, più o meno
        testualmente:
        E' assurdo pensare che una locomotiva possa andar
        più veloce di una carrozza a
        cavalli.Se è per questo sui giornali si scrive di tutto. complimenti per la cultura però, ammetto che non leggo spesso i giornali di 183 anni fa. Di solito resto indietro massimo di una settimana !Comunque ripeto che l'evoluzione del ferro è sotto gli occhi di tutti, quella del software un po' (tanto) meno.
        • Ricky scrive:
          Re: tutta fuffa
          Qui si calcola sempre di piu'...ma come il motore a scoppio non ha fatto altro che migliorarsi restando comunque un cavolo di motore a scoppio anche i pc migliorano se stessi rimanendo pero' sempre SE STESSI...Qui si parla di una coscienza...qui si parla di riprodurre se non migiorare cio' che siamo noi, nel profondo.Chiamateli pure schemi mentali,connessioni neurologiche ma sono proprio quelle che ci hanno fatto arrivare sin qui.Se non conosciamo noi stessi, come possiamo creare cose ben migliori a nostra immagine?!_Miglioreremo noi stessi, verremo affiancati dalle macchine e se non ci fonderemo con esse molto probabilmente ne verremo soggiogati.Ma solo se le macchine arriveranno a dire " IO SONO" ... e allora saranno ca..i nostri... :)
  • clic scrive:
    credo che...
    ... purtroppo abbia ragione. Purtroppo perché non vedo tutto rose e fiori come sto profeta della società cyborg.Ha una visione molto entusiastica della cosa, beato lui, personalmente ci vedo anche risvolti inquietanti, ma tanto nel 2029 sarò quasi al capolinea :D
    • pegasus2000 scrive:
      Re: credo che...
      - Scritto da: clic
      ... purtroppo abbia ragione. Purtroppo perché non
      vedo tutto rose e fiori come sto profeta della
      società cyborg.
      Ha una visione molto entusiastica della cosa,
      beato lui, personalmente ci vedo anche risvolti
      inquietanti, ma tanto nel 2029 sarò quasi al
      capolinea :DIo nel 2029, se ci arrivo, avrò 59 anni...A dir la verità non mi farebbe tanto schifo fare un backup del mio cervello e continuare a vivere, non ti dico in eterno, ma quasi...Non potremo più fare sesso con le donne, come diceva Tigerman? E chi se ne frega... In tutti questi anni ce ne saremo levati la voglia, no? ;)Sinceramente parlando per me non è tanto piacevole sapere che ho studiato una vita, ho acquisito sempre più nuove conoscenze (se non subentra l'alzheimer), ma che prima o poi tutto quello per cui ci si è dati tanto da fare sarà perso per sempre e sarà sepolto sotto 2 metri di terra!Eh no, scusate ma a quest'ultima cosa non ci sto! Se anche solo lontanamente ci si potesse "ribellare" alla morte, non ci starei neanche a pensare su! ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 febbraio 2008 16.06-----------------------------------------------------------
  • Tigerman scrive:
    Spero che non succeda...
    Bhe da una parte la prospettiva di incrementare la nostra capacità di sfruttare il cervello è interessante...però rischiamo di degenerare un pò con la tecnologia...io preferirei far sex con le donne più che con le macchine...Certe cose le voglio dimenticare,non voglio che vengano stampate nel mio cervello!
    • Might scrive:
      Re: Spero che non succeda...
      Il sesso è proprio una delle 2 cose che impediscono agli uomini di essere liberi, l'altra è la morte.Se non ci autodistruggeremo prima (cosa peraltro molto probabile), gli esseri del futuro si libereranno di questi fardelli, e da lì inizierà l'evoluzione vera.
    • Antonio scrive:
      Re: Spero che non succeda...
      Se il nostro cervello sarebbe più sviluppato non ci sarebbe la tanta ingiustizia che c'è nel mondo, saremo tutti ingiusti.
  • ogrish forum scrive:
    -NO-
    Non succederà.Volete sapere cosa succederà invece?Lo volete sapere sul serio?Ok.La North American Union, tramite colpo di stato militare, prenderà il controllo del mondo e regnerà solo la loro tirannia.Per il resto del mondo saranno cazzi acidi. Altro che nanobot e postumanesimo.Stay tuned.. lasciate il lavoro e preparatevi come potete.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: -NO-
      - Scritto da: ogrish forum
      Non succederà.
      Volete sapere cosa succederà invece?

      Lo volete sapere sul serio?

      Ok.

      La North American Union, tramite colpo di stato
      militare, prenderà il controllo del mondo e
      regnerà solo la loro
      tirannia.
      Per il resto del mondo saranno cazzi acidi. Altro
      che nanobot e
      postumanesimo.

      Stay tuned.. lasciate il lavoro e preparatevi
      come
      potete.La Federação Anarquista Sul-Americana saprà fronteggiare questa nuova minaccia!Liberdade Sempre![img]http://img132.imageshack.us/img132/2936/anarcobrasilnn8.jpg[/img]
      • ogrish forum scrive:
        Re: -NO-
        - Scritto da: Santos-Dumont
        - Scritto da: ogrish forum

        Non succederà.

        Volete sapere cosa succederà invece?



        Lo volete sapere sul serio?



        Ok.



        La North American Union, tramite colpo di stato

        militare, prenderà il controllo del mondo e

        regnerà solo la loro

        tirannia.

        Per il resto del mondo saranno cazzi acidi.
        Altro

        che nanobot e

        postumanesimo.



        Stay tuned.. lasciate il lavoro e preparatevi

        come

        potete.

        La Federação Anarquista Sul-Americana saprà
        fronteggiare questa nuova
        minaccia!
        Liberdade Sempre!
        [img]http://img132.imageshack.us/img132/2936/anarcE come? Ha l'influenza mediatica della NAU? Ha i mezzi economici (mercenari) e politici (esercito) per trovare tanti soldati quanti ne mobiliterebbe la NAU?Ormai il mondo è loro.. questione di 1-3 anni e ci sarà il ribaltone.
        • Simone scrive:
          Re: -NO-
          é li che sbagli... gli americani hanno solo l'hard power, mentre tutto il soft-power lo hanno sputtanato con guerre preventive e unilateralismi.Guarda più in generale... come é finita la fusione GE-Honeywell (e chi l'ha fatta finire cosi'?), chi ha il mercato più grande del mondo? Chi si fa piacere dai vicini con aiuti umanitari e missioni che prevengano la guerra invece che crearla?...UNIONE EUROPEA...a prestoSimone
  • Il Castiglio scrive:
    Sarah Connor
    Questo Kurzweil forse è tra gli sceneggiatori di Terminator ?Oppure di Sarah Connor Chronicles ?Questa nuova serie è molto carina ...
    • Number 6 scrive:
      Re: Sarah Connor
      - Scritto da: Il Castiglio
      Questo Kurzweil forse è tra gli sceneggiatori di
      Terminator
      ?
      Oppure di Sarah Connor Chronicles ?
      Questa nuova serie è molto carina ...Specie Summer Glau! :)
    • io me scrive:
      Re: Sarah Connor
      condordo!è bellissima.spero che anche i film ne saranno all'altezza.
  • picchiatello scrive:
    Vi cricordate gli "allunaggi" ?
    Ma se negli ultimi decenni non siamo neanche piu' riusciti a ritornare sulla luna ....tutta questa tecnologia non la vedo proprio, sarò forse tenuta segregata in qualche stanza universitaria.
    • .pp scrive:
      Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
      sulla luna potremmo tornarci tranquillamente se volessimo, basta spendere un sacco di soldi: ma non ne vale la pena. non ne valeva la pena neanche quarant'anni fa, ma quella volta si faceva a gara coi russi a chi ce l'aveva più lungo... :P
      • Tigerman scrive:
        Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
        Secondo me non ci sono mai arrivati sulla luna...con la tecnologia odierna potrebbero andare a e tornare realmente!
        • Funz scrive:
          Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
          - Scritto da: Tigerman
          Secondo me non ci sono mai arrivati sulla
          luna...con la tecnologia odierna potrebbero
          andare a e tornare
          realmente!E perchè ora si potrebbe e 40 anni fa no?I razzi e le capsule pressurizzate allora c'erano già, e i calcoli orbitali si possono fare con una matita e un pezzo di carta...
          • MegaLOL scrive:
            Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
            E tu perdi tempo a spiegargli certe cose?Internet ha un grande merito: ci ha dimostrato come la stragrande maggioranza della gente sia stupida e ignorante.
          • Tigerman scrive:
            Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
            Che simpatico flamer...si si,io ho semplicemente espresso la mia opinione,senza offendere nessuno.
      • pietro scrive:
        Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
        non è così semplice, le navette hanno quasi 30 anni, (montano ancora processori 8088) e non sono fatte per uscire dall'orbita terrestre, non c'è nulla di nuovo all'orizzonte, attualmente non possiamo andare sulla luna almeno per altri 10 anni
        • .pp scrive:
          Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
          - Scritto da: pietro
          non è così semplice, le navette hanno quasi 30
          anni, (montano ancora processori 8088) e non sono
          fatte per uscire dall'orbita terrestre, non c'è
          nulla di nuovo all'orizzonte, attualmente non
          possiamo andare sulla luna almeno per altri 10
          anniah io mica ho detto che è semplice, ho solo detto che *ci vogliono un sacco di soldi*. e se ci han messo meno di 10 anni negli anni '60, probabilmente adesso ci riuscirebbero in meno tempo. ma al momento non c'e' alcun motivo che giustifichi una spesa tanto grossa. coi budget che ha la nasa adesso è già tanto se riescono a fare quello che fanno...
      • MeMedesimo scrive:
        Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
        - Scritto da: .pp
        sulla luna potremmo tornarci tranquillamente se
        volessimo, basta spendere un sacco di soldi: ma
        non ne vale la pena. non ne valeva la pena
        neanche quarant'anni fa, ma quella volta si
        faceva a gara coi russi a chi ce l'aveva più
        lungo...
        :Pad esempio potresti tenere hubble e staz spaziale in orbita sub lunare. con cantiere spaziale lunare. senza il prob dell'atmosfera. e lo shuttle fa solo da autobus. ^^ (si fumato roba buona oggi)
    • Flavio scrive:
      Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
      Scusate se mi intrometto: mi spiegate come hanno fatto ad andare sulla luna negli anni '60, e adesso hanno stanno progettando una missione fra un 5 anni mi sembra? non è un pò troppo tempo per andare in un posto dove si è già stati? Cosè, hanno perso i dati che hanno usato quella volta? Solitamente se una persona và in un posto, la prima volta ci mette più tempo della seconda perchè non sà come arrivarci. Scusate se mi sono permesso.
      • io me scrive:
        Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
        guarda che andare sulla luna non è come andare al mare.
        • Flavio scrive:
          Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
          Me ne rendo conto, e nemmeno andare su una base nello spazio è come andare al mare, ma nella base ci vanno 3/4 volte all'anno!!! E' per quello che mi viene qualche sospettuccio. La gravità reale della luna la conosci perchè ci sei già stato, come uscire dall'atmosfera lo sanno, calcolare le traiettorie lo sanno fare, quale sarebbe il problema per cui ci vuole tutto sto tempo per andare in un posto già visitato? Oppure non è vero che ci sono già stati, per cui hanno bisogno di studiare tutto, dalla gravità al modo per atterrare, ecc., ecc....
          • pietro scrive:
            Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
            il perchè è che le navette spaziali arrivano solo da un'orbita di 100Km e la luna è molto più lontana, attualmente non esistono vettori per arrivare sulla Luna, i Saturno non li fanno più da 30 anni, bisogna riprogettare e reingegnerizzare tutto, 5 anni sono il tempo minimo.
          • Flavio scrive:
            Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
            Ok come risposta mi può anche andare: grazie, non avevo pensato a cose del genere. Grazie per l'info Pietro
          • Anonimo scrive:
            Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
            - Scritto da: pietro
            il perchè è che le navette spaziali arrivano solo
            da un'orbita di 100Km e la luna è molto più
            lontana, attualmente non esistono vettori per
            arrivare sulla Luna, i Saturno non li fanno più
            da 30 anni, bisogna riprogettare e
            reingegnerizzare tutto, 5 anni sono il tempo
            minimo.Senza contare i parametri di sicurezza che oggi sono superiori di 40 anni fa.Andare nello spazio oggi coi vettori degli anni 60, equivale a pretendere di attraversare l'Altantico con una caravella, senza radar, senza GPS, senza radio, senza niente.E poi non si tratta solo di andare sulla luna, si tratta di progettare qualcosa di funzionale, a lunga scadenza, e con qualche finalita': non basta arrivarci e basta, si tratta di andarci per un motivo e un tornaconto.
          • anonimo scrive:
            Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
            e soppratutto SPENDENDO MENO :-D
      • Paolino scrive:
        Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
        - Scritto da: Flavio
        Scusate se mi intrometto: mi spiegate come hanno
        fatto ad andare sulla luna negli anni '60, e
        adesso hanno stanno progettando una missione fra
        un 5 anni mi sembra? non è un pò troppo tempo per
        andare in un posto dove si è già stati? Cosè,
        hanno perso i dati che hanno usato quella volta?
        Solitamente se una persona và in un posto, la
        prima volta ci mette più tempo della seconda
        perchè non sà come arrivarci.

        Scusate se mi sono permesso.Il problema e' prima di tutto economico.Negli anni in cui gli USA decisero di arrivare per primi sulla Luna, diedero agli ingegneri carta bianca con un budget praticamente illimitato.Oggi non e' piu' possibile fare una cosa del genere.Prima di tutto bisognare fare una politica di costi/benefici. Tornare sulla luna puo' avere grandi sviluppi dal punto di vista della ricerca spaziale, ma devi fare i conti con le esigenza di bilancio della NASA che non si puo' piu' permettere di lanciare le missioni sui SaturnV (giganti costosissimi e "usa e getta").Si stanno sviluppando nuovi veicoli spaziali (per questo ci vuole molto tempo) per superare i limiti dello shuttle sia sotto il punto di vista delle prestazioni (lo shuttle non puo' andare sulla luna!), dei costi (ora come ora lo shuttle e' costoso x la manutenzione che richiede) e della sicurezza (lo shuttle ha per design due problemi grossi: la navetta con l'equipaggio non e' protetta nella fase di lancio perche' e' scoperta - la navetta non e' "in testa" al lanciatore per cui se un pezzo si stacca puo' colpire lo shuttle al contrario che se fosse in testa)
    • Paolino scrive:
      Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
      - Scritto da: picchiatello
      Ma se negli ultimi decenni non siamo neanche piu'
      riusciti a ritornare sulla luna ....tutta questaNon e' un problema tecnico, ma economico.
    • UrsusArctos scrive:
      Re: Vi cricordate gli "allunaggi" ?
      forse la grande tecnologia la stiamo usando.....le grandi innovazioni sono tali viste dai posteri non da chi le vive...ovviamente
  • Fiat 500 scrive:
    La resistenza è inutile?
    Non ci vedo tutto questo "progresso" nel trasformarci lentamente in borg...
  • muhahahahah aha scrive:
    La guerra
    Secondo me non saranno i robot con le intelligenze artificiali a distruggere il genere umano cosi come è stato raccontato nei film di fantascienza, ma saranno gli "uomini ibridi" mezze macchine mezzi uomini che combatteranno gli uomini normali, e poco per volta piu gli uomini saranno robotizzati e poco per volta gli uomini naturali normali spariranno e diventeremo delle macchine insensibili.La morte è vita, senza la morte non c'è vita, non c'è emozione, non c'è malattia, non c'è felicità.....
    • Anonimo scrive:
      Re: La guerra
      - Scritto da: muhahahahah aha
      La morte è vita, senza la morte non c'è vita, non
      c'è emozione, non c'è malattia, non c'è
      felicità.....non è che sono felice se ho l'influenza o triste quando non ho la mia bronchite.. :)
      • Il Castiglio scrive:
        Re: La guerra

        non è che sono felice se ho l'influenza o triste
        quando non ho la mia bronchite..
        :)Evidentemente non hai capito che cosa voleva dire con quella frase ... è un punto di vista espresso in numerosi libri e film fantastici:se uno fosse immortale prima o poi la vita gli verrebbe a noia e non sarebbe più vera vita, per vivere veramente è necessario prima o poi (meglio poi) morire !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 febbraio 2008 01.24-----------------------------------------------------------
        • Manlio Sgalambro scrive:
          Re: La guerra
          Vogli annoiarmi come gli dei dell'olimpo. Comunque non c'è da illudersi, ci audistruggeremo prima del 2029
        • UrsusArctos scrive:
          Re: La guerra
          Gli immortali non si annoiano si evolvono sempre più fino alla sublimazione in pura energia cosmica, c'è chi dice che si conclude lì l'evoluzione e chi sostiene che si riparte con un nuovo ciclo di "creazione-evoluzione",

          La morte è vita, senza la morte non c'è vita, non c'è

          emozione, non c'è malattia, non c'è felicità.....è meglio ricordare "nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma."molto semplice e sempre vera e verificabile, prima della fantascienza è meglio studiare la scienza...
    • Might scrive:
      Re: La guerra
      Sarà, ma io la proverei volentieri questa non-vita...
    • www.aleksfa lcone.org scrive:
      Re: La guerra
      - Scritto da: muhahahahah aha
      "uomini ibridi" mezze macchine mezzi uomini che
      combatteranno gli uomini normali, e poco per volta
      piu gli uomini saranno robotizzati e poco per volta
      gli uomini naturali normali spariranno e diventeremo
      delle macchine insensibili.Se c'è un rischio è quello di aumentare la distanza tra le nazioni ricche e quelle povere. Non ci sarà reale avanzamento tecnologico dell'umanità finché due terzi delle persone ne saranno esclusi.
      • painlord2k scrive:
        Re: La guerra
        - Scritto da: www.aleksfa lcone.org
        Non ci sarà reale avanzamento tecnologico
        dell'umanità finché due terzi delle persone ne
        saranno esclusi.E chi li esclude?A parte le loro convinzioni religiose e culturali e, in molti casi, la mancanza di intelligenza sufficiente (vedi Africa e Medio Oriente).D'altra parte, a chi interessa il progresso tecnologico di tutta l'umanità? Basta che progredisca quella che vuole progredire. Gli altri possono rimanere seduti dove stanno, se non danno fastidio.
  • pietro scrive:
    tra vent'anni
    mi ricordo quando trent'anni fa dicevano che in trent'anni avremmo avuto l'energia da fusione, non abbiamo nemmeno la TV ad alta definizione.
    • DarkDantesh scrive:
      Re: tra vent'anni
      - Scritto da: pietro
      mi ricordo quando trent'anni fa dicevano che in
      trent'anni avremmo avuto l'energia da fusione,
      non abbiamo nemmeno la "TV ad alta
      definizione".quella c'è, bisogna spendere un po' di dindini (neanche poi tanti ormai) e la tua hdtv (ready o full che sia, lcd o plasma che sia), te la porti tranquillamente a casa.per quanto riguarda l'energia da fusione nucleare: molti studi teorici sono già stati fatti, e anche alcuni esperimenti pratici; tuttavia non molto entusiasmanti per ora, visto che si è riusciti ad ottenere solo una "fusione instabile" e con potenziali di produzione d'energia inferiori alla media delle attuali centrali a fissione.Comunque, gli esperti prevedono un impiego massivo delle centrali a fusione entro il 2050.In fondo è solo vent'anni dopo l'apoteosi tecnologica ipotizzata da Kurzweil...
      • pietro scrive:
        Re: tra vent'anni
        - Scritto da: DarkDantesh
        - Scritto da: pietro

        mi ricordo quando trent'anni fa dicevano che in

        trent'anni avremmo avuto l'energia da fusione,

        non abbiamo nemmeno la "TV ad alta

        definizione".

        quella c'è, bisogna spendere un po' di dindini
        (neanche poi tanti ormai) e la tua hdtv (ready o
        full che sia, lcd o plasma che sia), te la porti
        tranquillamente a
        casa.
        e che me ne faccio se nessuno trasmette, ci sono a malapena tre canali di Sky a pagamento in HD e nessuno che trasmette in full HD.
        per quanto riguarda l'energia da fusione
        nucleare:

        molti studi teorici sono già stati fatti, e anche
        alcuni esperimenti pratici; tuttavia non molto
        entusiasmanti per ora, visto che si è riusciti ad
        ottenere solo una "fusione instabile" e con
        potenziali di produzione d'energia inferiori alla
        media delle attuali centrali a
        fissione.
        Comunque, gli esperti prevedono un impiego
        massivo delle centrali a fusione entro il
        2050.
        In fondo è solo vent'anni dopo l'apoteosi
        tecnologica ipotizzata da
        Kurzweil...tutto ciò che è previsto tra più i 20 anni è perchè non si sa proprio come farlo, non ci sono progetti e proptotipi, potrebbe essere fatto tra trenta sessanta , novanta anni o mai
        • Tonino scrive:
          Re: tra vent'anni
          C'è già la prima centrale a fusione sperimentale in Francia.. ma sai prima di partire a mettere di qua e di là energie sperimentali forse è meglio provarle.. perchè se una centrale a fusione scoppia penso sia equiparabile ad una bomba atomica..
          • FuSioNmAn scrive:
            Re: tra vent'anni
            Veramente trent'anni fa si diceva solitamente che le auto, nel 2000, avrebbero volato.Nel 2008 invece abbiamo le strade molto più intasate di prima. Risultato? Si camminava in auto molto meglio allora.
          • sulla fusione... scrive:
            Re: tra vent'anni
            Falso, il funzionamento di una centrale a fusione e' molto diverso da quelle tradizionali a fissione.. i rischi sono minimi e proprio per la natura della reazione deuterio-trizio non arriveranno mai ad esplodere
          • pietro scrive:
            Re: tra vent'anni
            He (2n) + nè quel neutrone a spasso che mi preoccupa
          • z f k scrive:
            Re: tra vent'anni
            He (2n) + n
            è quel neutrone a spasso che mi preoccupaSe si rompe una centrale a fusione, si spegne. Punto. Al massimo hai dispersione di plasma caldo (fatti due conti su temperatura, pressione e puoi calcolarti quanto distante va prima di diventare freddo abbastanza da essere innocuo).Se si rompe una centrale a fissione, hai la sindrome cinese.Chernobyl docet, ma la memoria e' cortacorta.Circa il tuo elettrone, ce l'hai solo in fase di funzionamento: lo intercetti con un foglio di rame :DCYA
          • pietro scrive:
            Re: tra vent'anni
            non esistono centrali a fusione, neanche sperimentali, ci sono solo impianti che verificano la fattibilità della fusione mantenendola attiva solo per infinitesimi di secondo.
    • franco scrive:
      Re: tra vent'anni
      Ho lavorato con l'IA, con sistemi esperti precisamente.. sono una bufala, gli scienziati ci vogliono far credere che sono creatori della vita a chi ovviamente nn è del campo, l'intelligenza artificiale è tutto tranne che intelligenza...
      • jetkid scrive:
        Re: tra vent'anni
        - Scritto da: franco
        Ho lavorato con l'IA, con sistemi esperti
        precisamente.. sono una bufala, gli scienziati ci
        vogliono far credere che sono creatori della vita
        a chi ovviamente nn è del campo, l'intelligenza
        artificiale è tutto tranne che
        intelligenza...ti quoto e sottoscrivo... siamo ancora agli albori dell'nlp... figuriamoci sta marea di fantasciocchezze!!!:D
Chiudi i commenti