Windows 10, niente più condivisione delle password WiFi

La nuova build per insider di Windows 10 elimina una delle funzionalità più controverse del nuovo sistema, Wi-Fi Sense, mentre le novità includono miglioramenti a Bash, le estensioni per Edge e tutto quanto

Roma – Addio a Wi-Fi Sense, almeno per quanto riguarda gli utenti registrati al programma Insider: Microsoft ha rilasciato una nuova build preliminare di Windows 10 (Build 14342) che, a margine di varie novità e bugfix, elimina la controversa funzionalità che tante polemiche aveva creato nei mesi passati.

Wi-Fi Sense è un’opzione integrata di default nella RTM dell’OS-come-servizio, e consente di condividere – previa autorizzazione dell’utente – l’accesso alle reti wireless locali con i propri contatti sui social network.

L’ipotesi che Windows 10 condividesse le password di accesso alle reti WiFi con i propri amici su Facebook o altrove aveva appunto generato ulteriori discussioni su un sistema già circondato dal chiacchiericcio e dalle polemiche prima ancora del suo debutto sul mercato.

Come da manuale, Microsoft aveva rassicurato gli utenti sul fatto che no, le password WiFi non sarebbero state “condivise” con i sistemi terzi ma trasferite in formato criptato tramite i server di Redmond sul PC che avrebbe dovuto connettersi alle reti locali.

Giustificazioni a parte, i feedback automatici di Windows 10 raccolti da Redmond hanno confermato che Wi-Fi Sense non lo usa nessuno o quasi: “il costo di aggiornamento per far funzionare il codice in futuro combinato con un utilizzo e una richiesta basse non giustificano l’investimento”, ha spiegato la corporation.

Addio al controverso Wi-Fi Sense, quindi, e benvenute le estensioni di Microsoft Edge scaricate dallo Store di Windows: la build 14342 include altre novità per il browser “next-gen” esclusivo di Windows 10, miglioramenti alla shell Bash di Ubuntu, una preview di Skype in versione app universale (UWP) e decine di correzioni ad altrettanti bug precedentemente individuati nel sistema.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Aniello Caputo scrive:
    ...
    ma che me ne frega a me di amazone
  • iRoby scrive:
    Editore di se stesso
    Mi piace questa iniziativa.Io mi sono iscritto su Amazon per pubblicare manuali tecnici di rimappatura di auto e moto.Questo servizio mi permetterebbe di pubblicare lavori videoripresi e pubblicizzare un'attività di tuning e preparazione.
    • ... scrive:
      Re: Editore di se stesso
      [img]http://cdn.meme.am/instances/500x/53382421.jpg[/img]
    • bubba scrive:
      Re: Editore di se stesso
      - Scritto da: iRoby
      Mi piace questa iniziativa.

      Io mi sono iscritto su Amazon per pubblicare
      manuali tecnici di rimappatura di auto e
      moto.

      Questo servizio mi permetterebbe di pubblicare
      lavori videoripresi e pubblicizzare un'attività
      di tuning e
      preparazione.insegni anche a come evitare le legnate dalla stradale, dopo aver montato i fari allo xeno? :)
Chiudi i commenti