Windows 7 SP1 fluisce nel torrent

Una versione preliminare del Service Pack 1 per Windows 7 è stata trafugata su Internet e circola sotto forma di torrent. C'è chi suggerisce si tratti della pre-beta prevista per giugno

Roma – È trascorso meno di un mese da quando Microsoft ha fatto il primo accenno ufficiale al Service Pack 1 (SP1) per Windows 7 ed ecco che, negli scorsi giorni, una pre-release non autorizzata dell’aggiornamento è trapelata online sotto forma di torrent.

La build trafugata riporta la stringa identificativa 6.1.7601.16537.amd64fre.win7.100327-0053 , la quale suggerisce che è stata compilata il 27 marzo scorso per il set di istruzioni a 64 bit di AMD (pienamente compatibile anche con le CPU a 64 bit di Intel).

Al momento non è chiaro se questa presunta release preliminare del SP1, provvista di installer standalone, contenga il supporto a USB 3.0 o alle più recenti versioni di WiFi e Bluetooth, né è noto se il client Remote FX sia già presente nel pacchetto. Ciò che è emerso dai commenti di chi ha provato il software è che la sua installazione appare considerevolmente più rapida rispetto a quella dei service pack per Windows Vista.

Inutile dire che l’installazione di questa pre-release è altamente sconsigliata, sia perché non se ne conosce l’origine, sia perché è ancora incompleta e scarsamente testata. Del resto pare ci sia molto poco da vedere, e quel poco è stato immortalato da GeekSmack in questa galleria di screenshot.

Microsoft non ha ancora rivelato la tabella di marcia relativa allo sviluppo e al testing del SP1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2: le indiscrezioni parlano del rilascio di una beta a giugno e della versione finale a settembre.

Come riportato lo scorso mese da Microsoft, il SP1 dovrebbe contenere quasi esclusivamente bugfix e aggiornamenti minori. Le due novità di maggior rilievo dovrebbe coesistere nella tecnologia Remote RX, che aggiunge a Remote Desktop il supporto all’accelerazione video e grafica in hardware, e alla tecnologia Dynamic memory per Hyper-V (novità che interessa esclusivamente Windows Server 2008 R2).

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti