Windows 8, la carica degli OEM

I prossimi mesi saranno piuttosto caldi, sul fronte Windows 8 e Windows Phone 8: i principali produttori di PC e dispositivi mobile presentano un gran numero di novità, prioritaria l'ibridazione tra form factor e scenari di utilizzo

Roma – Il momento del lancio di Windows 8 si avvicina, e all’IFA di Berlino i principali produttori di PC e dispositivi mobile colgono l’occasione per presentare i nuovi prodotti basati su entrambe le versioni (ARM e x86-64) del prossimo OS di Microsoft.

La data di commercializzazione ufficiale di Windows 8 è nota da tempo (26 ottobre), e le ultime indiscrezioni sulle tempistiche scelte da Microsoft indicano proprio ottobre come il mese clou per il debutto non solo del nuovo OS per PC ma anche per Windows Phone 8 e altri prodotti del corposo portafoglio di asset di proprietà di Redmond.

Nokia , partner sin qui strategico per Windows Phone, si è al momento limitata a pubblicare un piccolo teaser su YouTube rimandando le novità ai primi di settembre. Chi invece ha presentato tutta la sua “artiglieria” alla manifestazione tedesca è stata Samsung , evidentemente molto interessata a esplorare la via di Windows (Phone) anche a seguito della batosta in tribunale contro Apple.

La casa sudcoreana ha prima di tutto presentato i nuovi PC della serie Slate , sistemi capaci di funzionare come tablet o ultrabook se collegati all’apposito dock con tastiera: dotati di schermo da circa 12 pollici, i PC mettono in mostra risoluzione HD (1366×768 per la Series 5) o Full HD (Series 7), processore Atom o Core i5, 2 o 4 GB di memoria RAM e hard disk da 64 o 128 GB. Il prezzo? 749 dollari per la Serie 5 (con tastiera) e 1200 dollari per la Serie 7.

ATIV S Altra importante novità da Samsung è la nuova linea ATIV (anagramma di “VITA”), prodotti pensati “per rendere più semplici le attività di tutti i giorni attraverso un utilizzo intuitivo e divertente della tecnologia” che comprendono i PC x86 (tablet+dock con tastiera) Smart PC e Smart PC Pro , il tablet ARM Ativ Tab e Ativ S , il primo smartphone basato su Windows Phone 8 con processore dual-core, schermo AMOLED da 4,8 pollici e una corposa dotazione di sensori tipica degli smartphone di ultima generazione.

Ativ Tab

Samsung si è fatta notare anche per la scelta della distribuzione di nuovi PC desktop all-in-one (linea AIO) dotati di un software OEM molto particolare , un’applicazione pensata per ripristinare parte delle funzionalità di Windows 7 perse con l’interfaccia Metro/Modern UI e lo Start che però somiglia più a Windows XP che all’OS più recente.

VAIO Duo Se Samsung ha puntato forte sull’accoppiata Windows 8/Windows Phone 8, gli altri produttori non sono apparentemente da meno: all’IFA Sony ha presentato il convertibile Vaio Duo 11 – parte ultrabook x86, parte tablet – con tanto di supporto a una stilo digitale sensibile alla pressione, e il PC all-in-one con schermo touch Vaio Tap 20 .

Dell XPS Duo All’IFA c’era anche Dell , supporter della prima ora di Windows RT, che ha presentato il tablet ARM XPS 10 capace – a dire della società statunitense – di funzionare ininterrottamente per 20 ore tra una carica e l’altra. Curioso il “caso” di XPS Duo 12, ultrabook x86 con schermo libero di ruotare sulla cornice che tiene ancorato l’LCD alla tastiera. Il sistema all-in-one di Dell è XPS One 27 , con dotazione di tutto rispetto (GPU discreta, 16 Gigabyte di memoria, porte USB 3.0) e prezzo altrettanto corposo (prevedibilmente dai 1400 dollari a salire).

Per Hewlett-Packard Windows 8 fa rima con Envy X2 – tablet x86 da 11,6 pollici non particolarmente potente ma con dock per tastiera a seguito – Spectre XT (laptop touch con Core i5 o i7 e persino porta Thunderbolt di Intel) e il più economico Envy Touchsmart Ultrabook 4 (14 pollici, Core i3 o a scelta i5, i7).


ASUS ha presentato gli ultraportatili Zenbook U500VZ (senza touch) e Zenbook Prime UX21A (con touch) oltre ai due Vivo Tab con schermo touch e tastiera scollegabile (uno con CPU Atom x86, l’altro con processore ARM), e infine Toshiba ha svelato al pubblico l’ibrido (anche qui parte laptop, parte tablet) Satellite U925t : il processore è x86 (Core i5) ma la vocazione è alla portabilità con il supporto persino alle comunicazioni NFC – una caratteristica che ancora va standardizzandosi sui cellulari di nuova produzione.

Alfonso Maruccia

fonte immagini: 1 , 2 , 3 , 4

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti