Windows e Linux dominano il mercato

I due sistemi rafforzano la loro leadership sul mercato, ma in settori diversi: Windows in quello desktop e Linux in quello server. A farne le spese i sistemi operativi di nicchia, fra cui MacOS e Unix


Framingham (USA) – Una nuova ricerca di mercato di IDC ha mostrato come gli unici due sistemi operativi a guadagnare quote di mercato, quest’anno, sono stati Windows e Linux: il primo nel settore desktop, il secondo nel settore server.

La quota di mercato di Microsoft, nel settore desktop, è infatti passata dall’89% dello scorso anno all’attuale 92%, incrementando dunque il suo dominio e rafforzando ancor più la sua leadership nel settore client, con Windows 9x a guidare le vendite. Sempre in segmento desktop, da segnalare il 4% del MacOS e l’ancor misero 1% di Linux.

Ma questo potrebbe essere l’ultimo anno di crescita per Microsoft nel mercato desktop. IDC prevede infatti che da qui al 2004 sistemi operativi come Linux, che con Gnome e KDE sta diventando sempre più user-friendly, e soprattutto l’imminente MacOS X di Apple, potrebbero cominciare a rosicchiare qualcosa a Windows.

L’unica non più flebile risposta al predominio Microsoft arriva proprio dal sistema operativo open source, Linux, che fa segnare una crescita globale del 2%, dal 25% dello scorso anno al 27% di oggi, e una crescita sul mercato server del 3%, dal 38% al 41%.

A fare le spese della piccola espansione di Linux sul mercato dei server non sono però i sistemi di Microsoft, Windows 2000 ed NT, ma Novell e i vari Unix commerciali, che perdono rispettivamente 2 e 3 punti percentuali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Era l'ora
    Finalmente la gloriosa Advanced Micro Devices incomincia ad raccogliere il successo che merita la sua presenza trentennale nel mercato della microelettronica.Quando Shockley (uno degli inventori del transistor allo stato solido) volle costruire in California un'azienda per costruire transistori (correva la fine degli anni '50) affrontò con il suo staff una violenta lite. I fuoriusciti da quel confronto fondarono un'azienda chiamata Fairchild (nel '66 produsse il uA741, primo operazionale integrato); in seguito ad una lite interna allo staff di Fairchild si produsse una fuoriuscita di personale che fondò un'azienda chiamata Intel. Come posso fidarmi di un'azienda nata dai litigi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Era l'ora
      - Scritto da: LevNmyskin
      Finalmente la gloriosa Advanced Micro
      Devices incomincia ad raccogliere il
      successo che merita la sua presenza
      trentennale nel mercato della
      microelettronica.Già.Se lo merita, ultimamente stanno facendo un bellissimo lavoro.
Chiudi i commenti