Windows, emulazione per il software su gadget ARM

Microsoft si preparerebbe a introdurre una qualche forma di emulazione nei prossimi update a Windows 10, un modo per sopperire alla mancanza di app mobile rivolgendosi direttamente agli sviluppatori di software x86

Roma – Presto il software per computer x86 potrebbe girare anche su gadget basati su chip ARM, almeno stando alle indiscrezioni riguardo le funzionalità incluse in uno dei futuri aggiornamenti di Windows 10 previsti al debutto nel corso dell’anno prossimo. Una caratteristica indispensabile, se Microsoft intende tornare alla carica in un mercato mobile dove Windows non appare più desiderato.

Le fonti interpellate da Mary Jo Foley parlano di uno strato di emulazione pensato per far funzionare le applicazioni per chip x86 su architettura ARM a 64-bit (ARM64), con Microsoft impegnata a implementare la novità in tempo per il debutto di Redstone 3 previsto per l’autunno del 2017. L’Anniversary Update era anche noto come Redstone 1, mentre l’aggiornamento Creators Update svelato di recente è classificato internamente come Redstone 2.

Il progetto di emulatore x86 su ARM si chiamerebbe Cobalt , dicono le indiscrezioni, e permetterebbe l’esecuzione di eseguibili ibridi x86/ARM64 ma solo per il codice di alto livello; le chiamate alle API interne del sistema operativo continuerebbero a necessitare di codice compilato per architettura ARM.

Una tecnologia come Cobalt rappresenterebbe un’opzione ideale per spingere sull’ utilità di Continuum , strumento pensato per facilitare la convergenza degli scenari di computing che trasforma un qualsiasi gadget ARM in un vero computer una volta collegati mouse, tastiera e display esterni – e magari un cavo per l’approvvigionamento energetico esterno.

Dalla teoria alla pratica, Continuum è stato fin qui limitato dal problema atavico della piattaforma Windows in declinazione mobile, vale a dire la mancanza di app capaci di servire l’utenza con la stessa completezza di opzioni disponibili su gadget Android e iOS.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ... scrive:
    poker d' assi
    Assi di mazze dritti dritti 'ntuqulu dei cittadini.
  • alien scrive:
    agenda digitale oppio del popolo
    Hanno speso milioni che avrebbero potuto dare a poveri, disoccupati e pensionati.Hanno, e ci hanno fatto fare con l'estero una figura da maccheroni quali siamo.E adesso pagano un'altro psicopatico, amico dello psicopatico proprietario di amazon e dell'altro psicopatico al governo, per spillarci altri soldi, e nel frattempo per restringere ancora di più la nostra libertà, facendolo passare come un avanzamento tecnologico e sociale.Siamo degli alienati, per consentire a simili individui di prenderci per i fondelli in continuazione.
    • panda rossa scrive:
      Re: agenda digitale oppio del popolo
      - Scritto da: alien
      Hanno speso milioni che avrebbero potuto dare a
      poveri, disoccupati e
      pensionati.
      Hanno, e ci hanno fatto fare con l'estero una
      figura da maccheroni quali
      siamo.
      E adesso pagano un'altro psicopatico, amico dello
      psicopatico proprietario di amazon e dell'altro
      psicopatico al governo, per spillarci altri
      soldi, e nel frattempo per restringere ancora di
      più la nostra libertà, facendolo passare come un
      avanzamento tecnologico e
      sociale.
      Siamo degli alienati, per consentire a simili
      individui di prenderci per i fondelli in
      continuazione.C'e' chi dice NO!
  • rudy scrive:
    senza compenso? non esiste il gratis
    due anni, e nessun compenso: non esiste il gratis, a mio parere piu una cosa e' gratis piu resta opaca. Un professionista limpido si deve far pagare il giusto o per me e' peggio del gratis. con buona pace dei populisti, e' ora di finirla con questa buffonata dei consulenti "gratis".
    • ... scrive:
      Re: senza compenso? non esiste il gratis
      Tu non hai capito un cazzo della vita.
    • Amazon Apple scrive:
      Re: senza compenso? non esiste il gratis
      Ci pensiamo noi a pagarlo...
    • Mario scrive:
      Re: senza compenso? non esiste il gratis
      - Scritto da: rudy
      due anni, e nessun compenso:
      non esiste il gratis, a mio parere piu una cosa
      e' gratis piu resta opaca.

      Un professionista limpido si deve far pagare il
      giusto o per me e' peggio del gratis.

      con buona pace dei populisti, e' ora di finirla
      con questa buffonata dei consulenti
      "gratis".quelle persone hanno un reddito di milioni di dollari, uno stipendio di 240.000 euro (il massimo nella pubblica amministrazione) non modificherebbe minimamente il loro reddito
  • Esprit scrive:
    finirà che...
    ...dovremo andare su Amazon per "comprare" gli stati di famiglia e le pubblicazioni di matrimonio
  • ... scrive:
    facile previsone
    qualunque sia il piano, verra' completato con 6 anni di ritardo e i costi saranno quintuplicati. il 40% delle ifrastrutture saranno obsolete prima di partire, un altro 20% sara "digitalizzato" solo sulla carta. Dopo sette anni la magistratura aprira' un'inchiesta ma il processo verra annullato per decorrenza dei termini di preschizione, faranno in tempo solo a condannare un paio di pesci piccoli ad una pena inferiore ai due anni, quindi nessuno andra' in galera.viva l'itaGlia.
    • Pippo scrive:
      Re: facile previsone
      Beh le premesse ci sarebbero.Esempio: tra i requisiti per la posizione di "Relazione sviluppatori" si legge "Master of Science degree in Informatica o affine", dunque una Laurea in Informatica.Nel curriculum pubblicato nel sito del Team per la Trasformazione Digitale, alla posizione "Relazione sviluppatori" affidata a tale Giovanni Bajo si legge "spero di riuscire finalmente a discutere la tesi nel 2017".Dunque il professionista selezionato, a quanto pare, non è laureato. Lascio a chi legge ulteriori commenti e pensieri.
  • giaguarevol issimevolm ente scrive:
    si ma tanto
    Se non ci si libera di tutta la cricca di "ex sogei" che bivacca dentro agid da secoli non si va da nessuna parte!
Chiudi i commenti