WinXP, sotto con gli aggiornamenti!

In concomitanza con il debutto sul mercato di Windows XP, Microsoft ha rilasciato diversi aggiornamenti e add-on al sistema. Ecco come ottenerli


Roma – Sebbene sia stato appena lanciato sul mercato, Windows XP già dispone di un certo numero di aggiornamenti ed espansioni, sia gratutite che a pagamento, che aggiungono al sistema nuove funzionalità o migliorano quelle preesistenti.

Alcuni di questi aggiornamenti possono essere scaricati, oltre che manualmente dal sito di Microsoft, attraverso la funzione Aggiornamenti Automatici di Windows XP (se ne parla più approfonditamente in seguito).

Questi aggiornamenti includono centinaia di nuovi driver di periferica, tutti certificati per soddisfare i requisiti imposti da Microsoft con le specifiche “Designed for Windows Logo”; un nuovo aggiornamento di compatibilità che aggiunge il supporto in XP ad una quarantina di popolari applicativi; un update per Movie Maker, il software integrato in XP per creare filmati amatoriali, che lo porta alla versione 1.2 ed aggiunge una nuova risoluzione con qualità vicina al DVD ed un migliore supporto al formato Windows Media Video (WMV) 8.

Microsoft ha poi aggiornato il noto insieme di utilità di sistema PowerToys. Questi tool, disponibili qui , si integrano ora appieno con XP ed includono un’utilità per cambiare velocemente profilo utente; una calcolatrice grafica; un comodo sostituto della funzionalità ALT-Tab per passare da un’applicazione all’altra; un virtual desktop manager per gestire fino a 4 desktop virtuali; un tool per ridimensionare più foto in contemporanea; un plug-in per accedere in modo veloce, da una qualsiasi cartella, alla shell a linea di comando; un generatore slide show in HTML; una lente d’ingrandimento in grado di zoommare una qualsiasi parte dello schermo; un piccolo catturatore video in grado di salvare, ad intervalli regolari, immagini da una web cam ed eventualmente pubblicarle in automatico su di un sito Web.

Insieme ai nuovi XP PowerToys arriva anche il ben noto TweakUI, un centro di controllo da dove poter configurare molti aspetti del sistema e attivare o disattivare diverse funzionalità più o meno nascoste di Windows.

Da questa pagina è invece possibile scaricare il già anticipato aggiornamento a Windows Messenger, il nuovo client di instant messaging che in Windows XP ha rimpiazzato MSN Messenger e che, secondo quanto riporta Microsoft, consente di “effettuare chiamate vocali dal vostro computer verso un telefono ovunque nel mondo, effettuare conversazioni video e sfruttare i miglioramenti nella facilità di utilizzo quali raggruppare i contatti, nuovi menu basati sulle attività e divertenti nuove emoticon”.

Nella lista delle amenità è possibile scaricare il Windows XP Screensaver , un salvaschermo 3D che fa uso delle Direct3D 8.0 incluse nel nuovo OS.

Fra gli altri aggiornamenti si possono poi trovare il “Setup Disks for floppy boot install”, che serve a creare i dischi di boot per installare Windows XP Home e Windows XP Professional in assenza di un CD-ROM; la patch Power Now availability in XP , che aggiunge in entrambe le edizioni di Windows XP il supporto alla tecnologia di gestione dei consumi Power Now inserita da AMD negli Athlon 4; la patch Step By Step Interactive Training Patch , che pone fine ad un problema che si verifica nel caso in cui si installi il programma di esercitazione incluso nei CD di Windows XP su di una partizione NTFS e con privilegi di semplice utente.

Come espansioni a pagamento, per il momento disponibili solo in lingua inglese, sono invece diponibili Plus! for Windows XP , il tradizionale pacchetto in cui Microsoft inserisce giochi, screensaver, temi, skin ed altri gingilli di tal sorta di cui si è parlato di recente in questa news ; MP3 Creation Pack e DVD Decoder Pack di Cyberlink e InterVideo, due espansioni che completano il supporto di XP agli MP3 e ai DVD (vedi news ).


La nuova funzionalità Aggiornamenti Automatici integrata in Windows XP si preoccupa di verificare gli ultimi aggiornamenti presenti su Windows Update, determinare quali possono essere applicati al proprio PC e scaricarli in background senza nessun intervento manuale da parte dell’utente.

Microsoft sostiene che i download effettuati in backround avvengono in modo da minimizzare gli effetti sul funzionamento della rete e che, in caso di disconnessione o altre interruzioni, possano essere ripresi automaticamente. L’installazione di ogni nuovo componente richiede in ogni caso l’autorizzazione dell’utente.

Gli utenti di Windows XP Professional riceveranno automaticamente i principali aggiornamenti senza che ciò pregiudichi la possibilità di utilizzare le connessioni di rete.

In alternativa, l’utente può decidere di farsi notificare soltanto la disponibilità di nuovi update e provvedere poi da sé al download e all’installazione degli stessi.

Tramite l’aggiornamento automatico, Microsoft distribuirà anche patch e bug fix, un nuovo metodo di updating con cui spera di rendere più sicuro Windows XP e arginare la proliferazione di worm come Code Red o Nimda: il colosso di Redmond sostiene infatti che questi vermicelli si sono diffusi a macchia d’olio in conseguenza del grosso ritardo con cui in genere vengono applicate le patch di sicurezza da parte di utenti e amministratori di sistema.

La funzione Aggiornamenti Automatici è disabilitata di default. Per attivarla bisogna bisogna andare in Start -> Pannello di Controllo -> Prestazioni e Manutenzione -> Sistema -> Aggiornamenti Automatici e scegliere il tipo di aggiornamento.

Il motore di Aggiornamenti Automatici entra in gioco anche nel momento in cui si installa Windows XP: in questa fase, infatti, un wizard offre la possibilità all’utente di scaricare da subito tutti gli update usciti nel frattempo per il sistema operativo. L’utilizzo di questa funzionalità in fase di installazione è utile soprattutto per aggiornare il database dei driver, così che questo sia in grado di riconoscere da subito un maggior numero di periferiche e dispositivi.

Aggiornamenti Automatici si appoggia su Windows Update, una risorsa che Microsoft sostiene di aver potenziato e resa molto più dinamica rispetto a prima.

“I nuovi driver di periferica, gli aggiornamenti per la compatibilità delle applicazioni e le patch di protezione per Windows XP Professional – si legge in un comunicato di Microsoft – verranno messi immediatamente a disposizione degli utenti tramite il servizio Windows Update. Negli ambienti aziendali gli amministratori IT possono disabilitare l’accesso di singoli utenti a Windows Update. Il catalogo di Windows Update verrà fornito ai sistemi informativi delle aziende, che potranno scaricare i singoli aggiornamenti e quindi distribuirli nei computer degli utenti aziendali in base alle effettive necessità”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    chi mi aiuta???
    ho bisogno di un programmino per unire dei files mpeg ..qualcono puo' dirmi il noe ho dove lo posso trovare??Grazie e buona notte
  • Anonimo scrive:
    non ho ben capito....
    se non sbaglio, qui dice che un isp da ora puo creare anche lui infrastrutture a livello locale per migliorare i propri servizi (in pratica tirare delle sue linee?) ma non vedo dove parla di sconti sull'affitto delle linee gia esistenti come dice uno dei post precedenti.
  • Anonimo scrive:
    ma bisognava...
    ...aspettare che Galactica chiudesse per arrivare a queste rivelazioni che nessuno sapeva?Ciao, Michele
    • Anonimo scrive:
      Re: ma bisognava...
      - Scritto da: Dima
      ...aspettare che Galactica chiudesse per
      arrivare a queste rivelazioni che nessuno
      sapeva?

      Ciao,
      MicheleVeramente il progetto è del 1994. Telecom avrebbe dovuto cominciare l'opera di liberalizzazione delle linee il 31/12/1995 !!!!!!!!!!!!!!! (data scadenza ptrevista del monopolio)attualmente è ancora l'unica società che detiene l'autorizzazzione a bucare le strade per portare due fili di rame dentro casa tua....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma bisognava...
        ma allora perché in certe città fastweb ha cablato delle linee proprie?- Scritto da: The Maty


        - Scritto da: Dima

        ...aspettare che Galactica chiudesse per

        arrivare a queste rivelazioni che nessuno

        sapeva?



        Ciao,

        Michele

        Veramente il progetto è del 1994. Telecom
        avrebbe dovuto cominciare l'opera di
        liberalizzazione delle linee il 31/12/1995
        !!!!!!!!!!!!!!! (data scadenza ptrevista del
        monopolio)
        attualmente è ancora l'unica società che
        detiene l'autorizzazzione a bucare le strade
        per portare due fili di rame dentro casa
        tua....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma bisognava...

        attualmente è ancora l'unica società che
        detiene l'autorizzazzione a bucare le strade
        per portare due fili di rame dentro casa
        tua....Ma dove te la sei sognata sta stupidaggine? :)
  • Anonimo scrive:
    E dov'e' questo listino?
    qualcuno puo' postare url del listino?
    • Anonimo scrive:
      Re: E dov'e' questo listino?
      Non hai letto fino in fondo il pezzo di' la verita'.- Scritto da: golgota
      qualcuno puo' postare url del listino?
  • Anonimo scrive:
    Idea balzana
    Mi è venuta una idea balzana: che cosa ci vuole per diventare ISP?Se si mettono insieme 20 persone che vogliono una connessione scontata, forse diventa conveniente aprire una cooperativa e fare un ISP per usufruire delle tariffe scontate.Se non bastano 20, magari basta essere in 30. Se c'è da risparmiare, si fa in fretta a mettersi d'accordo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea balzana
      - Scritto da: Cooperatore
      Mi è venuta una idea balzana: che cosa ci
      vuole per diventare ISP?

      Se si mettono insieme 20 persone che
      vogliono una connessione scontata, forse
      diventa conveniente aprire una cooperativa e
      fare un ISP per usufruire delle tariffe
      scontate.

      Se non bastano 20, magari basta essere in
      30. Se c'è da risparmiare, si fa in fretta a
      mettersi d'accordo.Effettivamente non è una brutta idea...... ma secondo me 30 persone sono pochine.Appena esce il listino si potrebbe fare una stima dei costi.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea balzana (non tanto!)
      bella idea veramente. L'unica cosa è che, secondo me, ci vogliono più persone di quelle che dici tu. Non è che basta mettere su un server e quello funziona da solo, ci vuole qualcuno che lo amministra.Da escludere il fatto che i cooperatori se la facciano da soli (sto pensando a utilizzatori normali, non ad una coop di professionisti), devi assumere qualcuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea balzana

      Se non bastano 20, magari basta essere in
      30. Se c'è da risparmiare, si fa in fretta a
      mettersi d'accordo.Non sono sicuro, secondo me non è una questione di di numero. Per aprire una micro-cooperativa bastano 3 persone. A questo punto basta richiedere la autorizzazione al ministero e diventi ISP.Il gioco dovrebbe essere fatto....
      • Anonimo scrive:
        Re: Idea balzana - ANZI

        A questo punto basta richiedere la
        autorizzazione al ministero e diventi ISP.Ipotizzando di diventare un ISP solo per i soci della cooperativa, forse non serve nemmeno la autorizzazione ministeriale, in quanto la connettività non è venduta all'esterno ma "ripartita" mutualisticamente tra persone (la cooperativa *deve* avere scopo mutualistico e puntare a consentire un risparmio ai soci rispetto alle condizioni normali di mercato)
    • Anonimo scrive:
      Re: Idea folle
      Cooperatore scrisse:
      Mi è venuta una idea balzana: che cosa ci vuole
      per diventare ISP?Un bel pò di soldi.
      Se si mettono insieme 20 persone che vogliono una
      connessione scontata, forse diventa conveniente
      aprire una cooperativa e fare un ISP per
      usufruire delle tariffe scontate.
      Se non bastano 20, magari basta essere in 30. Se
      c'è da risparmiare, si fa in fretta a mettersi
      d'accordo.Se fosse stato così facile, perchè quelli di notut (circa 2200 firme raccolte) non l'hanno fatto?Per partire ci vogliono molti soldi!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Idea folle

        Un bel pò di soldi.E la gente? Credi davvero che solo perchè uno è capace di postare in un forum e giochicchiare un po' col proprio computer sappia mettere in piedi e far funzionare un ISP?Ussignur... quando si decideranno ad insegnare tlc ed informatica in tutte le scuole sarà troppo tardi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Idea folle
           The_e.lammah_XPerience scrisse:

          Un bel pò di soldi.
          E la gente? Credi davvero che solo perchè uno è
          capace di postare in un forum e giochicchiare un
          po' col proprio computer sappia mettere in piedi
          e far funzionare un ISP?
          Ussignur... quando si decideranno ad insegnare
          tlc ed informatica in tutte le scuole sarà troppo
          tardi...Che c'entra la gente? Con i soldi fai tutto, assumi le persone, no?
Chiudi i commenti