WSIS e Giovanni Paolo II

Convegno


Roma – Si terrà mercoledì 28 alla Camera dei Deputati, in Sala Stampa (via della Missione 4, a Roma), un incontro dal titolo Verso il World Summit on Information Society dell’ONU (WSIS) – Il contributo della Lettera Apostolica “Per un Rapido Sviluppo” di Papa Giovanni Paolo II .

“I moderni strumenti di comunicazione di massa, e internet in particolare – si legge in una nota – sono una grande occasione di crescita per i cittadini e per l’umanità. Crediamo che la riflessione sul dialogo e l’importante messaggio papale contenuto nella lettera apostolica “Per un Rapido Sviluppo” debbano essere oggetto della riflessione culturale e politica, proprio in questi giorni, nell’imminenza dell’apertura del World Summit on Information Society dell’ONU, a Tunisi, che ridefinirà le regole e le opportunità date dalla Società dell’Informazione”.

Oltre ad esponenti del Vaticano interverranno il senatore Fiorello Cortiana, delegato per il Senato al WSIS, e i deputati Antonio Palmieri, delegato per la Camera al WSIS, e Marco Boato, presidente del Gruppo Misto.

Per partecipare è necessaria la giacca e la registrazione all’indirizzo f.cortiana@senato.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nattu_panno_dam scrive:
    Grazie ad un database d'immagini.
    1 Month membership 30$ (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Ma la droga?
    Schediamo con foto e bancadati anche tutti i tossici del mondo, si quelli che per 15 euro ti ammazzano a coltellate!.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma la droga?
      - Scritto da: Anonimo
      Schediamo con foto e bancadati anche tutti i
      tossici del mondo, si quelli che per 15 euro ti
      ammazzano a coltellate!.E magari facciamo finire al fresco i vari "furbetti del quartierino" come accade in paesi più civili del nostro, che quelli riescono a mandare in rovina centinaia di migliaia di famiglie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma la droga?
        - Scritto da: Anonimo
        E magari facciamo finire al fresco i vari
        "furbetti del quartierino"Chi?
        come accade in paesi
        più civili del nostro, che quelli riescono a
        mandare in rovina centinaia di migliaia di famiglie.
  • Anonimo scrive:
    Di una cosa sono sicuro.....
    Di una cosa sono sicuro : le lobby pedofiliche non le toccheranno mai ! :s :s
    • Anonimo scrive:
      Re: Di una cosa sono sicuro.....
      - Scritto da: Anonimo
      Di una cosa sono sicuro : le lobby pedofiliche
      non le toccheranno mai ! :s :s I loro siti web per caso terminano per .va ? (newbie) .
      • Anonimo scrive:
        Re: Di una cosa sono sicuro.....
        - Scritto da: Anonimo

        Di una cosa sono sicuro : le lobby pedofiliche

        non le toccheranno mai ! :s :s

        I loro siti web per caso terminano per .va ? (newbie) .Anche .gov in certi paesi, proprio quelli più liberali guarda tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: Di una cosa sono sicuro.....
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Di una cosa sono sicuro : le lobby pedofiliche


          non le toccheranno mai ! :s :s



          I loro siti web per caso terminano per .va ?
          (newbie) .

          Anche .gov in certi paesi, proprio quelli più
          liberali guarda tu.Ma non i siti :( Le persone vere, insospettabili e potenti e colluse !
  • Anonimo scrive:
    paradossale
    finalmente ci si preoccupa delle vittime, era ora!e credo vi sia poco da scherzare in quanto questo crimine rappresenta un danno a 360 gradi.pero' va anche riconosciuto che e' grazie alla pedopornografia in rete che si potra' fare qualcosa di serio.limitarsi a condannare dei malati che si beano di certe nefandezze strumentalizzando i deboli per combattere le liberta' digitali non rende molto migliori degli aguzzini che torturano i bambini.infierire nei confronti di un individuo disturbato e tutto sommato innoquo nasconde una perversione disgustosa e provoca danni alla societa' non di molto inferiori alla piaga che si vorrebbe debellare.
    • Anonimo scrive:
      Re: paradossale
      - Scritto da: Anonimo
      finalmente ci si preoccupa delle vittime, era ora!Lo si è più o meno sempre cercato di fare, solo che mancava organizzazione.
      limitarsi a condannare dei malati che si beano di
      certe nefandezze strumentalizzando i deboli per
      combattere le liberta' digitali non rende molto
      migliori degli aguzzini che torturano i bambini.
      infierire nei confronti di un individuo
      disturbato e tutto sommato innoquo nasconde una
      perversione disgustosa e provoca danni alla
      societa' non di molto inferiori alla piaga che si
      vorrebbe debellare.La piaga che si dovrebbe debellare sei tu e quelli come te
  • Anonimo scrive:
    Partire dall'alto
    Secondo me per debellare questa piaga bisogna partire dall'alto: bisogna scovare tutti i politici e i rappresentanti delle forze dell'ordine pedofili. Solo così scopriremo le palle ai pedofili di basso profilo, come genitori e imprenditori (tipo quello che hanno beccato ieri).Eliminando chi rende difficili le indagini potremo fare qualcosa, altrimenti prenderemo solo qualche pesce piccolo (che è comunque qualcosa) e un centinaio di persone che non centrano nulla.
    • Anonimo scrive:
      Re: Partire dall'alto
      ma ke imprenditore .. se ti riferisci a quello delle iene ....il cazzone lavorava nei camping , faceva il pieno di $ ( si va bhe ... prendeva uno stipendiuccio ) e poi andava in tailandia o dove cazzo era ..... . . . . . . . ... . . . ma robe da pazzi ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Partire dall'alto
        - Scritto da: Anonimo
        ma ke imprenditore .. se ti riferisci a quello
        delle iene ....

        il cazzone lavorava nei camping , faceva il pieno
        di $ ( si va bhe ... prendeva uno stipendiuccio )
        e poi andava in tailandia o dove cazzo era ....

        . . . . . . . . ... . . . ma robe da pazzi ...No, non quello delle iene, quello del telegiornale su rai 1
        • Anonimo scrive:
          Re: Partire dall'alto (dal Vaticano?)
          http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=31&f=31
          • Anonimo scrive:
            Re: Partire dall'alto (dal Vaticano?)
            - Scritto da: Anonimo
            http://www.forum.rai.it/index.php?showforum=31&f=31Ma come forum è della religione cattolica o dell'ARCIgay?
    • Anonimo scrive:
      Re: Partire dall'alto
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me per debellare questa piaga bisogna
      partire dall'alto: bisogna scovare tutti i
      politici e i rappresentanti delle forze dell'ordine pedofili.Non credo che ci siano molti pedofili tra le forze dell'ordine, per quanto riguarda i politici dipende più che altro da paese a paese, non credo qua in Italia...
  • Anonimo scrive:
    Evviva!
    Sono proprio contento di questa notizia! Speriamo che questo sia solo l'inizio e che si riesca a debellare questa piaga della nostra società! E' giunto il momento che i paesi facciano di tutto per eliminare queste terribili violenze!
    • Anonimo scrive:
      Re: Evviva!
      Bisognerebbe trovare il modo di boicottare Freenet.So che dico una cosa che farà storcere il nao a tutti, ma l'altro giorno, installando Freenet, su 100 siti disponibili, un terzo riguardava pornografia infantile.Qualcuno addirittura illustrava immagini e discorse di vere e proprie torture ai danni dei bambini.Sono rimasto così sconvolto che ho deciso: boicotterò Freenet. Non lo installerò sul mio PC. Non contribuirò a questo scempio.SalutiNicola Ottomano
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!

        Sono rimasto così sconvolto che ho deciso:
        boicotterò Freenet. Non lo installerò sul mio PC.
        Non contribuirò a questo scempio.
        Saluti
        Nicola Ottomanoe si, rimani sconvolto, chissa' perche' hai installato freenet, sei uno che voleva cercare chissa' cosa e guarda caso hai trovato proprio quelle cose ...e questo basterebbe per farti annusare dalle guardie, ma se tu scarichi una musichetta a caso o un film a caso magari non porno, lo sai che titrattano allo stesso modo?magari e' meglio usare programmi che tutelino la tua riservatezza senza andare a cercare cose che ti scandalizzino? anche perche', per contribuire a quello scempio, dovresti, come minimo, scaricarti un bel po' di roba, se non addirittura contribure alla produzione ... riesci a capire la differenza?ps: tutti i violentatori di bambini hanno un cervello, questa non e' una buona scusa per boicottare il tuo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo

          Sono rimasto così sconvolto che ho deciso:

          boicotterò Freenet. Non lo installerò sul mio PC.[cut]
          anche perche', per contribuire
          a quello scempio, dovresti, come minimo,
          scaricarti un bel po' di roba, se non addirittura
          contribure alla produzione ... riesci a capire la
          differenza?Per accedere a Freenet è già necessario scaricare un bel po' di roba, effettivamente se attualmente gran parte della roba è pedoporno è meglio non contribuire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!
        - Scritto da: Anonimo
        Bisognerebbe trovare il modo di boicottare
        Freenet.
        So che dico una cosa che farà storcere il nao a
        tutti, ma l'altro giorno, installando Freenet, su
        100 siti disponibili, un terzo riguardava
        pornografia infantile.
        Qualcuno addirittura illustrava immagini e
        discorse di vere e proprie torture ai danni dei
        bambini.
        Sono rimasto così sconvolto che ho deciso:
        boicotterò Freenet. Non lo installerò sul mio PC.
        Non contribuirò a questo scempio.

        Saluti

        Nicola OttomanoNon che per caso hai fatto anche dei controlli? Se è così verrai visitato dalla pula molto presto
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!

        tutti, ma l'altro giorno, installando Freenet, su
        100 siti disponibili, un terzo riguardava
        pornografia infantile.
        Qualcuno addirittura illustrava immagini e
        discorse di vere e proprie torture ai danni dei
        bambini.Cioè tu ti sei installato freenet e sei andato a guardarti siti pedoporno?Ti rendi conto di quello che hai detto?Scusate, ma freenet non l'ho mai usato e ho una domanda: esiste un elenco dei siti di freenet? Come ha fatto a dire che un terzo erano siti pedoporno?
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: CoreDump
          Assolutamente d'accordo, sopratutto ora dove il
          marchio per pedofilia e peggiore di quello per omicidio,Dopotutto se ammazzi qualcuno lo fai soffrire un momento ed è finita lì, il male dei pedofili invece resta alle vittime per 80 anni.
          solo essere indagato per errore ti può
          distruggere la vita.Non ci credo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo

            Non ci credo.non ci credi? Guarda il caso di Pacelink.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            non ci credi? Guarda il caso di Pacelink.http://www.pacelink.com (newbie)
          • CoreDump scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            non ci credi? Guarda il caso di Pacelink.

            http://www.pacelink.com (newbie)http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_5576.html ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: CoreDump


            non ci credi? Guarda il caso di Pacelink.[cut]
            http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_5576.htmlL'indagine per pedofilia in quel caso era con tutta probabilità solo un pretesto, non c'entra niente
          • CoreDump scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: CoreDump



            non ci credi? Guarda il caso di Pacelink.
            [cut]


            http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_55

            L'indagine per pedofilia in quel caso era con
            tutta probabilità solo un pretesto, non c'entra
            nienteCentra eccome dato che delle persone innocenti sonostate indagate pretesto o non pretesto.edit e aggiungo :http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_8120.html==================================Modificato dall'autore il 23/09/2005 17.31.13
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: CoreDump


            http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_5576.html



            L'indagine per pedofilia in quel caso era con

            tutta probabilità solo un pretesto, non c'entra niente

            Centra eccome dato che delle persone innocenti sono
            state indagate pretesto o non pretesto.No pretesto o non pretesto cambia tutto, gli sconosciuti accusati ingiustamente difficilmente li cercano di mandare in gabbia e diffamare a tutti i costi perchè hanno altre ragioni.
            edit e aggiungo :

            http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_81bah
          • CoreDump scrive:
            Re: Evviva!


            No pretesto o non pretesto cambia tutto, gli
            sconosciuti accusati ingiustamente difficilmente
            li cercano di mandare in gabbia e diffamare a
            tutti i costi perchè hanno altre ragioni.
            Non cambia una cippa, anche se non vai al gabbioperchè viene riconosciuta la tua innocenza rimaneil fatto che sei stato indagato ( e la cosa potrebbeprotrarsi nel tempo con le indagini ) prova a pensaread esempio ad un padre di famiglia, secondo tela vita solo per il fatto di essere indagato non glielarovinano lo stesso ?


            edit e aggiungo :




            http://italy.peacelink.org/diritto/articles/art_81

            bahbah cosa ? hai finito gli argomenti ? adesso vedo seriesco a trovare la mailing list dove c'erano tutte lepersone a cui avevano sequestrato il pc per casianaloghi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: CoreDump

            bah

            bah cosa ? hai finito gli argomenti ? adesso vedo se
            riesco a trovare la mailing list dove c'erano tutte le
            persone a cui avevano sequestrato il pc per casi analoghi.Le modalità dei sequestri sono sicuramente sbagliate, ma non credo che questo ti rovini la vita, anche perchè facendo ricorso hai alte probabilità di riavere tutto indietro.
          • CoreDump scrive:
            Re: Evviva!


            Le modalità dei sequestri sono sicuramente
            sbagliate, ma non credo che questo ti rovini la
            vita, anche perchè facendo ricorso hai alte
            probabilità di riavere tutto indietro.Comunque se cerchi sui newsgroup ( con google )e cerchi argomenti come "pedofilia" e "sequestri" difatti ne trovi a bizeffe e non ti credere che se vieniindagato dopo due settimane riprendi tutto il tuomateriale anche se sei innocente, e se ci lavori con il pc non è un danno da poco almeno secondo il mio parere ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: CoreDump

            Le modalità dei sequestri sono sicuramente

            sbagliate, ma non credo che questo ti rovini la

            vita, anche perchè facendo ricorso hai alte

            probabilità di riavere tutto indietro.

            Comunque se cerchi sui newsgroup ( con google )
            e cerchi argomenti come "pedofilia" e "sequestri" di
            fatti ne trovi a bizeffe e non ti credere che se vieni
            indagato dopo due settimane riprendi tutto il tuo
            materiale anche se sei innocente, e se ci lavori con il pc
            non è un danno da poco almeno secondo il mio parere ;)Dici che tutti quelli che scrivono sul newsgroup hanno fatto ricorso?E comunque era davvero questo quello che intendevi con "vite rovinate"?
          • CoreDump scrive:
            Re: Evviva!


            Dici che tutti quelli che scrivono sul newsgroup
            hanno fatto ricorso?
            E comunque era davvero questo quello che
            intendevi con "vite rovinate"?Per vite rovinate intendo che ( faccio un esempio ) sesono sposato con dei figli e la mattima mi suonanoalla porta per sequestrarmi tutto con l'accusa infondatadi pedofilia secondo te la faccenda non turba ( perusare un vocabolo ) la mia vita famigliare, se il processova avanti per anni ( e se leggi nei newsgroup o nei linkche ho messo vedi che spesso e cosi ) non pensiche non riuscirai a mascherare la cosa con i parentiamici, colleghi per sempre, io dico che i metodi diindagine e meglio se li fanno nel modo più circospettopossibile, ma se leggi un pò nei newsgroup vedrai chenegli anni passati non è sempre stato cosi, anzi èsempre stato dato molto risalto ( sopratutto dai media )per notizie del genere, del tipo 50,100,1000 indagati,maxi retata, poi alla fine di quei 100 solo 10 o menosono quelli veramente colpevoli solo che ovviamentenessun telegiornale o nessun quotidiano online cèlo dirà.Edit : Dimenticavo, non lo so se tutti quelli che scrivononei newsgroup fanno ricorso, sicuramente lo fannoquelli che sono stati indagati ingisutamente e vorreianche vedere.ciauz.==================================Modificato dall'autore il 23/09/2005 18.21.56
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: CoreDump
            Per vite rovinate intendo che ( faccio un esempio ) se
            sono sposato con dei figli e la mattima mi suonano
            alla porta per sequestrarmi tutto con l'accusa infondata
            di pedofilia secondo te la faccenda non turba ( per
            usare un vocabolo ) la mia vita famigliare, se il processo
            va avanti per anni ( e se leggi nei newsgroup o nei link
            che ho messo vedi che spesso e cosi )E' un problema della giustizia italiana in generale, mi pare che negli ultimi anni però le denunce siano più circostanziate. Ovviamente poi i giornali dovrebbero rispettare la legge della privacy, cosa che hanno fatto solo per una settimana dopo l'entrata in vigore...
            per notizie del genere, del tipo 50,100,1000 indagati,
            maxi retata, poi alla fine di quei 100 solo 10 o meno
            sono quelli veramente colpevoli solo che ovviamente
            nessun telegiornale o nessun quotidiano online cè lo dirà.Non credo che i numeri siano questi, quantomeno nelle indagini più recenti. Anni fa si prendevano tutti quelli che avevano il file in condivisione ma adesso si fanno indagini molto più approfondite.
            Edit : Dimenticavo, non lo so se tutti quelli che scrivono
            nei newsgroup fanno ricorso, sicuramente lo fanno
            quelli che sono stati indagati ingisutamente e vorrei
            anche vedere.Ricorso contro il sequestro intendevo dire, per l'accusa non c'è bisogno di fare ricorsi, ti organizzano già tutto loro...
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: CoreDump
          Ma guarda che io infatti sono d'accordo che
          bisogna
          combattere la pedofilia, solo che criminalizzare
          interi network come fà l'autore del thread mi
          sembra
          francamente eccessivo.Guarda, questo è un argomento spinoso, nel quale entrano in gioco anche componenti irrazionali come "sensazioni" a pelle.Posso dirti che il primo impatto "a pelle" è stato alquanto sgradevole e non ti nego di essere rimasto abbastanza turbato.E' come per l'aborto: c'è chi è daccordo (salvaguardare la madre) e chi no (salvaguardare il bambino).Entrambe le scelte, viste sotto un profilo puramente logico, sono giuste. Ma quale delle due preferire? Ecco, qui entrano in gioco le componenti irrazionali.La mia sensazione è stata quella di un Network che ha preso una piega diversa da quella per la quale è stato creato.Probabilmente in futuro, con un maggiore controllo dei governi (è solo un'ipotesi), la gente migrerà verso questa piattaforma, ma al momento non ne vedo l'utilità (se non per commettere atti altamente illegali).Nicola Ottomano
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!

        forse
        ti sfugge il fatto che freenet è nato come mezzo
        per
        la libertà di parolamah, mi pare che tutto questo sbandierare la liberta' di parola sia una scusa bella e buona per far fare ai criminali i loro comodi, non vedo come possa esserci un problema di liberta' di parola in occidente visto che tutti scrivono e dicono quel che gli pare anche apertamente senza che nessuno lo impicchi o lo torturi, e non ti illudere che nelle nazioni dove la liberta' di parola non e' garantita o repressa, certamente non hanno nemmeno la possibilita' di entrare in internet o di mettere freenet. Secondo me dietro a tutta questa necessita' di remailer e anonimita' c'e' solo la comodita' di fare le peggiori porcherie e attivita' illegali (anche spam e pirateria) senza che nessuno possa rintracciare i criminali.E detto questo li vorrei proprio vedere sti segreti che l'utente medio deve proteggere e deve comunicare a chissa' chi, mah.... Chi non ha nulla da nascondere e rimane nella legalita' non ha bisogno di niente del genere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo

          forse

          ti sfugge il fatto che freenet è nato come mezzo

          per

          la libertà di parola


          mah, mi pare che tutto questo sbandierare la
          liberta' di parola sia una scusa bella e buona
          per far fare ai criminali i loro comodi, non vedo
          come possa esserci un problema di liberta' di
          parola in occidente visto che tutti scrivono e
          dicono quel che gli pare anche apertamente senza
          che nessuno lo impicchi o lo torturi, e non ti
          illudere che nelle nazioni dove la liberta' di
          parola non e' garantita o repressa, certamente
          non hanno nemmeno la possibilita' di entrare in
          internet o di mettere freenet.

          Secondo me dietro a tutta questa necessita' di
          remailer e anonimita' c'e' solo la comodita' di
          fare le peggiori porcherie e attivita' illegali
          (anche spam e pirateria) senza che nessuno possa
          rintracciare i criminali.

          E detto questo li vorrei proprio vedere sti
          segreti che l'utente medio deve proteggere e deve
          comunicare a chissa' chi, mah....

          Chi non ha nulla da nascondere e rimane nella
          legalita' non ha bisogno di niente del genere.

          bene, adesso pubblica la tua denuncia dei redditi, il percorso fatto con la tua auto negli ultimi 5 anni, il contenuto di tutti i tuoi hard disk, tutti gli acquisti fatti negli ultimi 10 anni... sicuro di essrere a posto ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!

            bene, adesso pubblica la tua denuncia dei
            redditi, il percorso fatto con la tua auto negli
            ultimi 5 anni, il contenuto di tutti i tuoi hard
            disk, tutti gli acquisti fatti negli ultimi 10
            anni... sicuro di essrere a posto ?un conto e' la privacy e un conto e' l'anonimita', non sono sinonimi se non te ne sei accorto, e queste cose che citi non c'entrano un tubo con il discorso che si faceva.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo


            bene, adesso pubblica la tua denuncia dei

            redditi, il percorso fatto con la tua auto negli

            ultimi 5 anni, il contenuto di tutti i tuoi hard

            disk, tutti gli acquisti fatti negli ultimi 10

            anni... sicuro di essrere a posto ?

            un conto e' la privacy e un conto e'
            l'anonimita', non sono sinonimi se non te ne sei
            accorto, e queste cose che citi non c'entrano un
            tubo con il discorso che si faceva.come no! se non hai niente da nascondere ! .... ahhhh, abbiamo colpito in un punto delicato eh ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            bene, adesso pubblica la tua denuncia dei


            redditi, il percorso fatto con la tua auto
            negli


            ultimi 5 anni, il contenuto di tutti i tuoi
            hard


            disk, tutti gli acquisti fatti negli ultimi
            10


            anni... sicuro di essrere a posto ?



            un conto e' la privacy e un conto e'

            l'anonimita', non sono sinonimi se non te ne sei

            accorto, e queste cose che citi non c'entrano un

            tubo con il discorso che si faceva.

            come no! se non hai niente da nascondere ! ....
            ahhhh, abbiamo colpito in un punto delicato eh ?no, sei tu che straparli e fai tutto un calderone, e non sai la differenza fra diverse parole della lingua italiana, uno puo' fare quel che gli pare in modo riservato, questo non vuole dire che e' la stessa cosa che avere la possibilita' di delinquere impunemente, capisci l'italiano?
        • CoreDump scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo

          forse

          ti sfugge il fatto che freenet è nato come mezzo

          per

          la libertà di parola


          mah, mi pare che tutto questo sbandierare la
          liberta' di parola sia una scusa bella e buona
          per far fare ai criminali i loro comodi, non vedo
          come possa esserci un problema di liberta' di
          parola in occidente visto che tutti scrivono e
          dicono quel che gli pare anche apertamente senza
          che nessuno lo impicchi o lo torturi, e non ti
          illudere che nelle nazioni dove la liberta' di
          parola non e' garantita o repressa, certamente
          non hanno nemmeno la possibilita' di entrare in
          internet o di mettere freenet.
          Parli per assunto o hai dei dati certi? programmicome freenet necessitano semplicemente di unaconnessione ad internet e se vuoi fare da nodo diuna porta aperta in entrata, ci sono molti paesi almondo dove puoi navigare su internet ma rischigrosso se commenti contro il regime, cina, iran etc.
          Secondo me dietro a tutta questa necessita' di
          remailer e anonimita' c'e' solo la comodita' di
          fare le peggiori porcherie e attivita' illegali
          (anche spam e pirateria) senza che nessuno possa
          rintracciare i criminali.
          Secondo me tu non hai capito che un programma p2p esolo un mezzo e per tanto non è responsabile, se maiè rensponsabile l'utente che lo usa, seguendo il tuoragionamento allora blocchiamo le automobili perchètra le cose uccidono le persone, e forse non hai capitoche il problema della pedofilia e un problema socialeche esiste da sempre, internet non ha fatto altro cheportarlo a galla.
          E detto questo li vorrei proprio vedere sti
          segreti che l'utente medio deve proteggere e deve
          comunicare a chissa' chi, mah....
          Fammi capire, quindi tu sei sicuramente pro palladiume soci vari, voglio dire sei disposto ad esserecontrollato e spiato 24 ore al giorno perchè tanto nonhai nulla da nascondere, contento tu....
          Chi non ha nulla da nascondere e rimane nella
          legalita' non ha bisogno di niente del genere.
          Carina la frase, io invece preferisco questa :Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza.Benjamin FranklinCiao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!

          mah, mi pare che tutto questo sbandierare la
          liberta' di parola sia una scusa bella e buona
          per far fare ai criminali i loro comodiMi ricorda una certa casa delle libertà, o di alcuni tipi che volevano portare la libertà ad un popolo oppresso, o ad una nazione che sulla libertà ha un pallino fisso...Si, forse hai ragione.
          non vedo
          come possa esserci un problema di liberta' di
          parola in occidente visto che tutti scrivono e
          dicono quel che gli pare anche apertamente senza
          che nessuno lo impicchi o lo torturiNo, li licenziano. Mica tutte le conquiste degli ultimi secoli sono malvage, questo non lo ha detto nessuno.
          non ti
          illudere che nelle nazioni dove la liberta' di
          parola non e' garantita o repressa, certamente
          non hanno nemmeno la possibilita' di entrare in
          internet o di mettere freenet. Tipo cina? Li internet c'è.Tipo iran? Li internet c'è.E chi lo usa per rivendicare libertà politiche si becca 10 anni di galera.E l'elenco è più lungo, perché internet ha raggiunto un po' tutti i paesi.Toglimi una curiosità: tu leggi le notizie di punto informatico?In che mondo vivi?
          Secondo me dietro a tutta questa necessita' di
          remailer e anonimita' c'e' solo la comodita' di
          fare le peggiori porcherie e attivita' illegali
          (anche spam e pirateria) senza che nessuno possa
          rintracciare i criminali.Infatti i nostri politici in toto hanno approvato di una legge che limita la possibilità di fare intercettazioni.... non è un po' la stessa cosa?Ma li è un'altro discorso, vero?Ah, occhio ai dati personali, quello è un businnes illegale fiorente e tu sembri uno di quei polli che ci casca facilmente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo

            mah, mi pare che tutto questo sbandierare la

            liberta' di parola sia una scusa bella e buona

            per far fare ai criminali i loro comodi
            Mi ricorda una certa casa delle libertà, o di
            alcuni tipi che volevano portare la libertà ad un
            popolo oppresso, o ad una nazione che sulla
            libertà ha un pallino fisso...
            Si, forse hai ragione. grazie


            non vedo

            come possa esserci un problema di liberta' di

            parola in occidente visto che tutti scrivono e

            dicono quel che gli pare anche apertamente senza

            che nessuno lo impicchi o lo torturi
            No, li licenziano. Mica tutte le conquiste degli
            ultimi secoli sono malvage, questo non lo ha
            detto nessuno.non capisco a cosa ti riferisci


            non ti

            illudere che nelle nazioni dove la liberta' di

            parola non e' garantita o repressa, certamente

            non hanno nemmeno la possibilita' di entrare in

            internet o di mettere freenet.
            Tipo cina? Li internet c'è.
            Tipo iran? Li internet c'è.
            E chi lo usa per rivendicare libertà politiche si
            becca 10 anni di galera.questo e' l'unico uso legittimo, poi su 1 che fa un sito del genere ci sono 500 mila pedofili e criminali che organizzano stupri e omicidi e attentati
            E l'elenco è più lungo, perché internet ha
            raggiunto un po' tutti i paesi.
            Toglimi una curiosità: tu leggi le notizie di
            punto informatico?
            In che mondo vivi?In uno un po' piu' espanso del tuo


            Secondo me dietro a tutta questa necessita' di

            remailer e anonimita' c'e' solo la comodita' di

            fare le peggiori porcherie e attivita' illegali

            (anche spam e pirateria) senza che nessuno possa

            rintracciare i criminali.
            Infatti i nostri politici in toto hanno approvato
            di una legge che limita la possibilità di fare
            intercettazioni.
            ... non è un po' la stessa cosa?
            Ma li è un'altro discorso, vero?che c'entra la privacy con l'anonimita'?

            Ah, occhio ai dati personali, quello è un
            businnes illegale fiorente e tu sembri uno di
            quei polli che ci casca facilmente...eh certo, fornuta che tu la sai lunga
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!


            E l'elenco è più lungo, perché internet ha

            raggiunto un po' tutti i paesi.

            Toglimi una curiosità: tu leggi le notizie di

            punto informatico?

            In che mondo vivi?

            In uno un po' piu' espanso del tuoCioè non sai quello che accade nel mondo perché vivi un un mondo più espanso?E' troppo espanso, se dici cose inesatte facilmente correggibili leggendo PI in queste settimane (o anche altri giornali)?Echelon: doveva fermare le attività illecite e invece è stato usato per far concorrenza sleale.Quindi non solo saltavi in aria lo stesso per opera dei terroristi, ma perdevi pure il lavoro.Complimenti, ti han preso la privacy, l'anonimato, la sicurezza e il lavoro.E li ringrazi pure.Ma almeno non ci sono più criminali...... o forse no?Parrebbe che sono aumentati, perché sono strumenti che funzionano contro l'utente medio e non contro pedofili e terroristi, meglio organizzati.Molto meglio la banca dati dei pedofili, che sparare a caso in rete.Va in edicola e comprati un giornale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimoscusa eh ma stai facendo una gran confusione e parli di cose che non c'entrano un tubo
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo(cut)
          fammi un esempio di uso legale di un remailer
          anonimo, per esempio.....Ad esempio per far sapere che il governo cinese ha emesso una circolare ufficiale dove si vietava la commemorazione della strage di Tienanmen (magari evitando di beccarsi 10 anni di galera)http://punto-informatico.it/p.asp?i=55083&r=PII remailer anonimi sono nati per situazioni come queste.E' vero che sicuramente saranno usati ANCHE dai pedofili, ma questa alla fine è una strumentalizzazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo
            (cut)

            fammi un esempio di uso legale di un remailer

            anonimo, per esempio.....

            Ad esempio per far sapere che il governo cinese
            ha emesso una circolare ufficiale dove si vietava
            la commemorazione della strage di Tienanmen
            (magari evitando di beccarsi 10 anni di galera)

            http://punto-informatico.it/p.asp?i=55083&r=PInon penso che sarebbe passata inosservata questa cosa comunque... non e' che ha rivelato che ci sono 50 persone date per disperse che invece sono detenute e torturate nel carcere XYZ...
            I remailer anonimi sono nati per situazioni come
            queste.Si ma si potrebbe fare ancora meglio con la posta normale o con pgp, non credi? Se io voglio far sapere una cosa e spedisco 10 lettere senza mittente da 10 posti diversi (o scrivendo mittenti che non esistono) non pensi che una di quelle andrebbero a segno e non rischio che il mio ip venga comunque tracciato? E chi ti dice che il remailer che usi non e' stato messo su dal governo stesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            (cut)


            fammi un esempio di uso legale di


            un remailer anonimo, per esempio.....

            Ad esempio per far sapere che il

            governo cinese ha emesso una

            circolare ufficiale dove si vietava

            la commemorazione della strage di

            Tienanmen (magari evitando di

            beccarsi 10 anni di galera)

            http://punto-informatico.it/p.asp?i=55083&r=PI

            non penso che sarebbe passata
            inosservata questa cosa comunque... non
            e' che ha rivelato che ci sono 50 persone
            date per disperse che invece sono
            detenute e torturate nel carcere XYZ...E ti sembra poco ?? :s

            I remailer anonimi sono nati per situazioni

            come

            queste.
            Si ma si potrebbe fare ancora meglio
            con la posta normale o con pgp, non credi?
            Se io voglio far sapere una cosa e spedisco
            10 lettere senza mittente da 10 posti diversi
            (o scrivendo mittenti che non esistono) non
            pensi che una di quelle andrebbero a
            segno e non rischio che il mio ip venga
            comunque tracciato? E Bravo... Lasciamo le impronte sulla carta e tracce di DNA con la saliva sulla busta, poi c'e' il timbro che dice data e quartiere di spedizione... Complimenti, non fare mai una cosa del genere altrimenti ti trovi la polizia a casa la mattina dopo.
            E chi ti dice che il remailer che usi non e'
            stato messo su dal governo stesso?Alcuni lo sono, ma siccome ogni remailer spezzetta l'informazione e la mischia a traffico grazie al mixmaster prima di passarla ad altri, basta che ti fidi a sufficenza di quello di partenza per rendere irrintracciabile la fonte del messaggio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!

            E Bravo... Lasciamo le impronte sulla carta e
            tracce di DNA con la saliva sulla busta, poi c'e'
            il timbro che dice data e quartiere di
            spedizione... Complimenti, non fare mai una cosa
            del genere altrimenti ti trovi la polizia a casa
            la mattina dopo.Complimenti a te! se tu fai una cosa del genere, leccando pure la busta, e toccandola a mani nude sei proprio un giocondo.... ovviamente non lecchi la busta e usi i guanti, e il materiale lo compri sigillato di fabbrica e te lo fai mettere in una busta dal negoziante, prepari tutto in un posto sterilizzato, (usando cuffie, guanti e mascherina), (o in alternativa nel cesso della stazione sporcando il tutto con cose estranee fra di loro), metti la busta in un'altra busta, in modo che quando vai a spedire non la tocchi, e fai scivolare dalla busta esterna la lettera nella cassetta delle lettere, e vai a spedire in un'altra citta', ci vuole tanto?? Senza considerare che in una citta' come pechino ecc ci sono 1 milione di abitanti per km quadrato, anche fosse sarebbe impossibiel controllare tutti quelli in zona. Chissa' come avranno fatto quelli che hanno mandato l'antrace per posta in usa e le br negli anni 70.


            E chi ti dice che il remailer che usi non e'

            stato messo su dal governo stesso?

            Alcuni lo sono, ma siccome ogni remailer
            spezzetta l'informazione e la mischia a traffico
            grazie al mixmaster prima di passarla ad altri,
            basta che ti fidi a sufficenza di quello di
            partenza per rendere irrintracciabile la fonte
            del messaggio.Se tu fossi a rischio della vita useresti un servizio anonimo senza nessuna certezza che fosse gia' controllato in partenza? E se sono tutti controllati? Se freenet fosse stata messa su dai governi ombra? Vallo a sapere...... a meno che non te lo fai da solo ma a questo punto fai prima ad usare il caro vecchio pgp.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo

            E Bravo... Lasciamo le impronte sulla

            carta e tracce di DNA con la saliva sulla

            busta, poi c'e' il timbro che dice data e

            quartiere di spedizione... Complimenti,

            non fare mai una cosa del genere

            altrimenti ti trovi la polizia a casa

            la mattina dopo.
            Complimenti a te! se tu fai una cosa
            del genere, leccando pure la busta, e
            toccandola a mani nude sei proprio un
            giocondo.... ovviamente non lecchi
            la busta e usi i guanti, e il materiale lo
            compri sigillato di fabbrica e te lo fai
            mettere in una busta dal negoziante, prepari
            tutto in un posto sterilizzato, (usando cuffie,
            guanti e mascherina), (o in alternativa nel
            cesso della stazione sporcando il tutto con
            cose estranee fra di loro), metti la busta in
            un'altra busta, in modo che quando vai a
            spedire non la tocchi, e fai scivolare dalla
            busta esterna la lettera nella cassetta delle
            lettere, e vai a spedire in un'altra citta', ci
            vuole tanto?? Senza considerare che in una
            citta' come pechino ecc ci sono 1 milione di
            abitanti per km quadrato, anche fosse
            sarebbe impossibiel controllare tutti
            quelli in zona. Chissa' come avranno fatto
            quelli che hanno mandato l'antrace per
            posta in usa e le br negli anni 70.Ma non e' piu' facile usare un remailer ????


            E chi ti dice che il remailer che usi non e'


            stato messo su dal governo stesso?

            Alcuni lo sono, ma siccome ogni

            remailer spezzetta l'informazione

            e la mischia a traffico grazie al

            mixmaster prima di passarla ad altri,

            basta che ti fidi a sufficenza di quello

            di partenza per rendere irrintracciabile

            la fonte del messaggio.
            Se tu fossi a rischio della vita useresti un
            servizio anonimo senza nessuna certezza
            che fosse gia' controllato in partenza? E
            se sono tutti controllati? Se freenet fosse
            stata messa su dai governi ombra? Vallo a
            sapere...... a meno che non te lo fai da solo
            ma a questo punto fai prima ad usare il
            caro vecchio pgp.Io lo userei si, ma mi sono sempre interessato alla cosa, ne ho alcuni che ritengo affidabili altri meno, so come funzionano e per test ho provato un paio di volte ad installarne uno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            Chissa' come avranno fatto quelli
            che hanno mandato l'antrace per posta in usaHanno fatto che erano dell'FBI, e le indagini sono state fermate prima della conclusione
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Chissa' come avranno fatto quelli

            che hanno mandato l'antrace per posta in usa

            Hanno fatto che erano dell'FBI, e le indagini
            sono state fermate prima della conclusionecerto e a roswell sono caduti gli ufi
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo


            Chissa' come avranno fatto quelli


            che hanno mandato l'antrace per posta in usa



            Hanno fatto che erano dell'FBI, e le indagini

            sono state fermate prima della conclusione

            certo e a roswell sono caduti gli ufiCerto, però sul pentagono è caduto un aereo e la ricostruzione ufficiale è fondata è veritiera
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo

            E Bravo... Lasciamo le impronte sulla

            carta e tracce di DNA con la saliva

            sulla busta, poi c'e' il timbro che dice

            data e quartiere di spedizione...

            Complimenti, non fare mai una cosa

            del genere altrimenti ti trovi la polizia a

            casa la mattina dopo.
            Complimenti a te! se tu fai una cosa del
            genere, leccando pure la busta, e
            toccandola a mani nude sei proprio un
            giocondo.... ovviamente non lecchi
            la busta e usi i guanti, e il materiale lo
            compri sigillato di fabbrica e te lo fai
            mettere in una busta dal negoziante,
            prepari tutto in un posto sterilizzato,
            (usando cuffie, guanti e mascherina),
            (o in alternativa nel cesso della stazione
            sporcando il tutto con cose estranee fra
            di loro), metti la busta in un'altra busta,
            in modo che quando vai a spedire non
            la tocchi, e fai scivolare dalla busta
            esterna la lettera nella cassetta delle
            lettere, e vai a spedire in un'altra citta',
            ci vuole tanto?? Oddio hai ragione !! Quindi dovremo vietare le buste chiuse e le buche delle lettere, si spedisce solo piu' dagli uffici postali esibendo un documento di identita'.
            Senza considerare che in una citta' come
            pechino ecc ci sono 1 milione di abitanti
            per km quadrato, anche fosse sarebbe
            impossibiel controllare tutti quelli in zona. Forse sarebbe il caso di chiudere la gente in casa, sbarre alle finestre e poliziotti di quartiere che una volta alla settimana portino la famiglia al supermercato di stato perche' siano liberi di fare la spesa.
            Chissa' come avranno fatto quelli che
            hanno mandato l'antrace per posta in
            usa e le br negli anni 70.Ma se non ritieni che servano ne' pensi che siano sicuri perche' vuoi chiudere i remailer ???


            E chi ti dice che il remailer che usi non e'


            stato messo su dal governo stesso?

            Alcuni lo sono, ma siccome ogni remailer

            spezzetta l'informazione e la mischia a

            traffico grazie al mixmaster prima di

            passarla ad altri, basta che ti fidi a

            sufficenza di quello di partenza per

            rendere irrintracciabile la fonte

            del messaggio.
            Se tu fossi a rischio della vita useresti un
            servizio anonimo senza nessuna certezza
            che fosse gia' controllato in partenza? E
            se sono tutti controllati? Se freenet fosse
            stata messa su dai governi ombra? Vallo a
            sapere...... a meno che non te lo fai da solo
            ma a questo punto fai prima ad usare il
            caro vecchio pgp.PGP potrebbe non bastare, cripta l'informazione, ma anche il sapere che A manda a B e' un'informazione che non puo' essere criptata da PGP.
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo

          forse

          ti sfugge il fatto che freenet è nato come mezzo

          per

          la libertà di parola


          mah, mi pare che tutto questo sbandierare la
          liberta' di parola sia una scusa bella e buona
          per far fare ai criminali i loro comodi, non vedo
          come possa esserci un problema di liberta' di
          parola in occidente visto che tutti scrivono e
          dicono quel che gli pare anche apertamente senza
          che nessuno lo impicchi o lo torturi [...]http://news.yahoo.com/s/ap/20050920/ap_on_re_us/peace_mom_protestgia', vengono perseguiti solo questi pericolosissimi individui che usano illegalmente armi letali come ... un megafono ! ...questa si' che e' liberta' !
          E detto questo li vorrei proprio vedere sti
          segreti che l'utente medio deve proteggere e deve
          comunicare a chissa' chi, mah....

          Chi non ha nulla da nascondere e rimane nella
          legalita' non ha bisogno di niente del genere.il grado di riservatezza in una societa' libera lo decide ciascuno per conto proprio, non tu o qualcun' altro per tutti !e poi si e' visto quei fulgidi esempi morali di bankitalia che non hanno niente da nascondere come erano lieti delle intercettazioni, non hai ancora capito la differenza tra indagini e controllo sociale e mediatico ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!


          fammi un esempio di uso legale di un remailer

          anonimo, per esempio.....

          Il primo remailer venne usato per scrivere alla
          lista relativa agli stupri all'interno della
          famiglia, altri vennero poi per parlare di
          violenza sul lavoro soprattutto relativamente a
          mobbing su omosessuali.non capisco, dove c'entrerebbe l'anonimato in questa cosa? lo sai che nessuna denuncia puo' partire in modo anonimo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Evviva!
            - Scritto da: Anonimo


            fammi un esempio di uso legale


            di un remailer anonimo, per esempio.....

            Il primo remailer venne usato per

            scrivere alla lista relativa agli stupri

            all'interno della famiglia, altri vennero

            poi per parlare di violenza sul lavoro

            soprattutto relativamente a mobbing su

            omosessuali.
            non capisco, dove c'entrerebbe l'anonimato in
            questa cosa? lo sai che nessuna denuncia puo'
            partire in modo anonimo?Chi parla di denunce ??? Qui si parla di gente che ha bisogno di consigli ancora prima che di deninciare, persone che hanno bisogno di essere consigliate e confortate molto prima che trovino il coraggio di fare una denuncia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo
          Chi non ha nulla da nascondere e rimane nella
          legalita' non ha bisogno di niente del genere.Ecco bravo: infatti hai dimenticato di firmarti con nome, cognome, indirizzo, e-mail, numero di telefono, e visto che ci sei codice fiscale e numero di carta di credito.
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!
        - Scritto da: Anonimo
        Io un giorno sono andato su internet e ho
        scoperto che la maggior parte di internet è
        occupato da porno.
        E anche la mia casella di posta è piena di spam porno.Stai equiparando porno e pedoporno?
        E se c'è porno ci sarà sicuramente pedoporno.EH?
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Io un giorno sono andato su internet e ho

          scoperto che la maggior parte di internet è

          occupato da porno.

          E anche la mia casella di posta è piena di spam
          porno.

          Stai equiparando porno e pedoporno?


          E se c'è porno ci sarà sicuramente pedoporno.

          EH?Lascia perdere. Certa gente non merita neanche una risposta. Lo vedi lontano un miglio che sono Lamer...
    • SardinianBoy scrive:
      Re: Evviva!
      - Scritto da: Anonimo
      Sono proprio contento di questa notizia! Speriamo
      che questo sia solo l'inizio e che si riesca a
      debellare questa piaga della nostra società!

      E' giunto il momento che i paesi facciano di
      tutto per eliminare queste terribili violenze!Bravo ! Su queso hai proprio ragione.E' questo il crimine che bisogna combattere e i signori poliziotti,finanzieri.ecc.., se hanno davvero le pa@@e ...ke le tirino fuori contro questo porci maniaci pedofili ........E' questo il cirmine da combattere , non il file sharing o il p2p !
Chiudi i commenti