Xbox One, lancio riuscito. Con problemi

Anche la console Microsoft fa registrare numeri importanti al debutto sul mercato. Con le dovute differenze rispetto a PS4, e con una comune tendenza a dare grattacapi a una certa percentuale di utenti

Roma – A breve distanza da PS4 , anche Xbox One è arrivata nei negozi durante il weekend: la console Microsoft era attesa alla prova dei consumatori forse più della controparte nipponica, e il primo impatto del nuovo multimedia center di Redmond con il mercato ha fornito risultati incoraggianti. “Senza precedenti”, dando fede a quanto riferisce la corporation statunitense.

Xbox One ha venduto 1 milione di unità nelle prime 24 ore, in maniera simile a PS4, riferisce Microsoft, ma PS4 aveva debuttato nel solo mercato nordamericano (USA e Canada) mentre alla nuova Xbox ci sono voluti ben 13 mercati nazionali per raggiungere lo stesso risultato di vendite.

Sia come sia, Microsoft festeggia la notizia e parla di ordini “senza precedenti” capaci di battere i risultati delle due prime Xbox, e Gamestop registra un interesse molto alto verso la next-generation delle home console con 2,3 milioni di potenziali acquirenti.

Xbox One non si è fatta naturalmente mancare la sua bella fetta di problemi, errori e malfunzionamenti com’è oramai costume nei lanci videoludici di alto profilo: l’intero network telematico di Microsoft è andato gambe all’aria proprio in occasione della commercializzazione della console, mentre i difetti più fastidiosi denunciati dagli acquirenti comprendono un “green screen of death”, un lettore Blu-ray che “mangia” i dischi senza leggerli, problemi vari con il rendering della grafica 3D da parte della GPU della console.

Microsoft conferma l’esistenza di problemi ma assicura che si tratta di una questione riguardante una piccola parte delle Xbox One vendute, e che la corporation è attivamente impegnata a sostituire le macchine fallate in tempi rapidi.

I problemi che Microsoft non potrà verosimilmente risolvere con la spedizione di una nuova console sono quelli di tipo strutturale, come i primi giochi in digital delivery con più di qualche difetto e la vocazione “all-in-one” di una macchina che potrebbe anche non valere quei 100 dollari/euro in più (rispetto a PS4) se l’intenzione dell’utente è giocare semplicemente ai videogiochi.

Se test di smontaggio e riparabilità di iFixit ha infine dato esito positivo anche per Xbox One aprendo un capitolo positivo per le console di nuova generazione, c’è dall’altro lato chi ne sottolinea i difetti: porteranno irrimediabilmente a una congestione di rete con effetti disastrosi per tutti, garantisce Blue Coat, società specializzata nella vendita di apparati per il filtraggio del traffico telematico.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sg@bbio scrive:
    Non so chi sia più ridicolo.
    Il fotografo con la pretesa assurda di risarcimento o i soliti giornalisti che violando il copyright altrui.
    • Leguleio scrive:
      Re: Non so chi sia più ridicolo.

      Il fotografo con la pretesa assurda di
      risarcimento o i soliti giornalisti che violando
      il copyright
      altrui.Che violano.Ma dimmi, visto che parli di copyright altrui, si può violare anche il proprio copyright? Mi faccio la denuncia da solo e poi in tribunale mi divido in due, metà accusa e metà difesa?
      • panda rossa scrive:
        Re: Non so chi sia più ridicolo.
        - Scritto da: Leguleio
        Ma dimmi, visto che parli di copyright altrui, si
        può violare anche il proprio copyright? Mi faccio
        la denuncia da solo e poi in tribunale mi divido
        in due, metà accusa e metà
        difesa?Certo che si puo'.In tal caso il giudice decidera' per il concorso di colpa e invitera' entrambe le parti a pagare salatissime spese processuali, e dopo la sentenza denuncera' entrambe le parti per oltraggio alla corte.
        • Dr Doom scrive:
          Re: Non so chi sia più ridicolo.
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Leguleio


          Ma dimmi, visto che parli di copyright
          altrui,
          si

          può violare anche il proprio copyright? Mi
          faccio

          la denuncia da solo e poi in tribunale mi
          divido

          in due, metà accusa e metà

          difesa?

          Certo che si puo'.

          In tal caso il giudice decidera' per il concorso
          di colpa e invitera' entrambe le parti a pagare
          salatissime spese processuali, e dopo la sentenza
          denuncera' entrambe le parti per oltraggio alla
          corte.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Albedo 0,9 scrive:
        Re: Non so chi sia più ridicolo.
        - Scritto da: Leguleio

        Il fotografo con la pretesa assurda di

        risarcimento o i soliti giornalisti che
        violando

        il copyright

        altrui.

        Che violano.
        Ma dimmi, visto che parli di copyright altrui, si
        può violare anche il proprio copyright? Mi faccio
        la denuncia da solo e poi in tribunale mi divido
        in due, metà accusa e metà
        difesa?Sei talmente pignolo da risultare simpatico come un gatto insabbiato nelle mutande.
        • Leguleio scrive:
          Re: Non so chi sia più ridicolo.
          - Scritto da: Albedo 0,9
          - Scritto da: Leguleio


          Il fotografo con la pretesa assurda di


          risarcimento o i soliti giornalisti che

          violando


          il copyright


          altrui.



          Che violano.

          Ma dimmi, visto che parli di copyright
          altrui,
          si

          può violare anche il proprio copyright? Mi
          faccio

          la denuncia da solo e poi in tribunale mi
          divido

          in due, metà accusa e metà

          difesa?

          Sei talmente pignolo da risultare simpatico come
          un gatto insabbiato nelle
          mutande.Se frequentassi di più PI e leggessi il tenore dei commenti di quell'utente capiresti... 8)
  • Leguleio scrive:
    Una cosa non mi è chiara
    Come mai Agence France Press e Getty Images, che si suppone siano professionisti, non si sono accorti in tempo che le foto erano di Daniel Morel (e non Daniele, come scritto nell'articolo)? Non è un signor nessuno, ha un sito:http://photomorel.com/Forse volevano fare i furbi? "Se le ha pubblicate Twitter lo posso fare anche io"?
    • panda rossa scrive:
      Re: Una cosa non mi è chiara
      - Scritto da: Leguleio
      Come mai Agence France Press e Getty Images, che
      si suppone siano professionisti,Si suppone in base a che cosa?Fanno parte della casta parassita degli intermediari.
      non si sono
      accorti in tempo che le foto erano di Daniel
      Morel (e non Daniele, come scritto
      nell'articolo)? Non è un signor nessuno, ha un
      sito:

      http://photomorel.com/Pure io ho un sito.Da quando l'avere un sito e' un metro per misurare l'importanza di una persona?
      Forse volevano fare i furbi? "Se le ha pubblicate
      Twitter lo posso fare anche
      io"?Forse volevano semplicemente usare quella foto.
      • Leguleio scrive:
        Re: Una cosa non mi è chiara


        Come mai Agence France Press e Getty Images,
        che

        si suppone siano professionisti,

        Si suppone in base a che cosa?Fanno e pubblicano foto per lavoro, non è un hobby.

        non si sono

        accorti in tempo che le foto erano di Daniel

        Morel (e non Daniele, come scritto

        nell'articolo)? Non è un signor nessuno, ha
        un

        sito:



        http://photomorel.com/

        Pure io ho un sito.
        Da quando l'avere un sito e' un metro per
        misurare l'importanza di una
        persona?Dal contenuto. Quando in un sito vedo sparate sugli intermediari parassiti, so in partenza che da lui non ho nulla da temere.Ma quello di Morel è un sito serio e ben fatto.
Chiudi i commenti