YouTube rischia, crollano gli accordi con i big

Mentre Viacom annuncia un'intesa con Joost, CBS si tira fuori dalle sbandierate intese con il video portale di Google e NBC, che doveva firmare, è pronta a denunciare per violazione del diritto d'autore

Roma – Acque agitate, agitatissime, per YouTube . Il portale del video sharing, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal , sta perdendo uno ad uno quei grandi alleati dei network dello show business che avrebbero dovuto “istituzionalizzare” la sua presenza in rete e risolvere il grande nodo dei diritti sui contenuti pubblicati sulle sue pagine.

L’autorevole quotidiano finanziario ha infatti confermato i rumors di questi giorni: CBS, uno dei maggiori network televisivi americani, il cui accordo con YouTube era stato preannunciato subito dopo l’acquisizione del portale da parte di Google, e rilanciato persino al recente CES di Las Vegas, sembra ora tutto meno che intenzionata a stringere accordi con GoogleTube .

Come riporta BetaNews tra Google e CBS si è giunti almeno per ora ad un congelamento dei negoziati per i dettagli del contratto che avrebbe dovuto suggellare l’intesa. A quanto pare Google pretendeva un accordo che avesse una durata minima di cinque anni, troppi per CBS, tesa a massimizzare la propria presenza nel mercato più dinamico che c’è, quello dei contenuti via Internet.

Ma Google, come noto, aveva incontrato a ridosso di quella acquisizione anche gli esponenti di NBC, uno dei competitor di CBS e tra i più influenti gruppi televisivi statunitensi. NBC, come riporta Ars Technica , ha però recentemente cambiato il proprio vertice, e i nuovi boss più che ad un accordo commerciale pensano ad intimare a Google di rimuovere qualsiasi contenuto diffuso da YouTube in violazione dei diritti d’autore o di sfruttamento commerciale.

Tutto questo segue il recente naufragio dei colloqui intavolati da GoogleTube con Viacom, una delle grandi major del settore, che non solo non ha firmato nulla ma, come noto, ha prima imposto a Google di rimuovere più di 100mila video da YouTube e ha poi annunciato il varo di un proprio servizio da riempire con i propri contenuti e da “modellare” sul sistema di distribuzione già adottato da YouTube. Non solo, proprio nelle scorse ore il gigante dell’intrattenimento ha confermato un accordo con Joost , il sistema televisivo P2P precedentemente noto come “Progetto Venice” e portato avanti dai creatori di Kazaa e Skype.

Il quadro, sottolinea Ars , si sta facendo quindi di ora in ora più scuro per YouTube. Google dovrà trovare alleati ed intese se vorrà evitare che l’acquisizione del portalone di video sharing, costato la bellezza di 1,5 miliardi di dollari, si trasformi in una serie di grane legali e, nel frattempo, consenta ai maggiori produttori di contenuti di costruire piattaforme alternative di distribuzione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    che gran ca..ata
    così la mafia viene a casa mia e indica gentilmente dove devo cliccare...daniele
  • Anonimo scrive:
    Anche in Olanda...
    Anche in Olanda era possibile via Internet il voto dall'estero, nelle elezioni tenutesi qualche mese fa:http://www.kiezenuithetbuitenland.nl/Io ho personalmente votato, il sistema funziona ed è ragionevolmente sicuro.SalutiD.
  • ilmusico scrive:
    Perché no?
    Premesso il dato di fatto che, cartaceo o non cartaceo, il voto puo' essere manipolato da gente senza scrupoli, è assai interessante questo (almeno per la nostra Nazione) sistema di partecipazione alla vita politica del nostro Paese. Non tanto perché non si esce di casa...quanto, piuttosto , per tutte le implicazioni sociali che questa novità comporta di per sé. Che l' Italia arrivi spesso ultima, circa gli aspetti sociali, organizzativi (e via dicendo)non è una novità e non solo, in campo politico.Questa sarebbe, è un 'occasione per stare al passo con i tempi. Da tempo sento parlare di Internetcrazia (c'è un sito dedicato proprio a questo, chi lo vuol sapere , me lo dica).Altra considerazione: il sistema rappresentativo , ovvero di delegare altre persone incaricate di fare gli interessi del Popolo, è ormai dimostrato essere quanto mai difettoso e fa soprattutto il gioco della classe politicante (politica, sarebbe troppo, quasi un complimento)che si è data privilegi di ogni genere, alla faccia del Popolo Italiano.Si tratta , effettivamente, di resettare tutta l' impostazione politico-sociale del Paese e, ovviamente, è un'impresa possibile a compiersi ma che richiede il contributo di tutti noi, per come possiamo. Finora, vediamo un governo , succedere ad un altro e i problemi di fondo, rimanere sempre irrisolti. Se andremo oltre il semplice votare questo o quel partito, avremo qualche speranza, altrimenti.... Il Musico
  • Anonimo scrive:
    Votate Keneedy Italiano
    Ma l'avete visto sul satellite?
  • Anonimo scrive:
    non siete durati manco un anno
    vergogna, andate a nascondervi comunisti!!
    • Anonimo scrive:
      Re: non siete durati manco un anno
      - Scritto da:
      vergogna, andate a nascondervi comunisti!!Si e parli tu... non dirglielo alla tua ragazza che tu non duri nemmeno un minuto!
  • Anonimo scrive:
    Ripudiate il voto/scrutinio elettronico!
    a) In generale: gli interessi nel truccare le elezioni sono così elevati da giustificare le spese ingenti necessarie a truccarle; pertanto è uno di quei casi in cui qualsiasi sicurezza non è mai abbastanza.b) Nello specifico: fino ai calcolatori quantistici non esiste metodo sufficientemente sicuro.Per quanto concerne invece lo scrutinio elettronico...beh... le schede bianche livellate in tutta Italia parlano da sole...
  • Anonimo scrive:
    Si alla raccolta elettronica dei voti
    Dico assolutamente no al voto via internet perchè non garantirebbe l'anonimato.Dico invece si alla raccolta elettronica dei voti continuando ad andare alle urne: si inserirà la carta magnetica solo per il conteggio dei votanti, si voterà attraverso un monitor ts, verrà stampato uno scontrino con codice a barre "criptato" che conterrà solo il valore del voto (eventualmente si potrà votare anche per l'astensione), l'elettore si avvicina all'addetto del seggio che spara il codice a barre che viene salvato su un database nel seggio e conserva lo scontrino nello scatolone.Alla fine tutti i seggi mandano il flusso dei voti al ministero per il conteggio.
  • Anonimo scrive:
    Ora che il mortadella si è dimesso...
    ne avremo a breve bisogno!
  • Anonimo scrive:
    Windows, Mac OS e Linux
    Questa si i chiama serieta' e anche coerenza.Complimenti Estonia, dai l'esempio agli altri.
  • Anonimo scrive:
    Insicuro
    Ma se non c'è da fidarsi neppure per il voto elettronico nei seggihttp://government.zdnet.com/?p=2403http://www.foxnews.com/wires/2006Jun27/0,4670,EVotingStudy,00.html... figuriamoci da casa!http://www.nytimes.com/2004/01/21/technology/23CND-INTE.html?ex=1172293200&en=1dd037b3554a4972&ei=5070
  • pierob scrive:
    non mi fido
    Bruce Schneier su CRYPTO-GRAM ha scritto, in diversi interventi, cose interessanti sull'inaffidabilità del voto elettronico (ci sono anche url di riferimento). Da leggere. L'ed. italiana è ha cura di Communication Valley SpAhttp://www.communicationvalley.it/.E poi smettiamola non sempre quello che fanno in Europa o negli Usa è oro colato ma ...Ciao Piero
  • Anonimo scrive:
    in italia?
    :) :) :) :) :) :) :) :)non mi fido neanche di quello cartaceo
    • Dirk Pitt scrive:
      Re: in italia?
      A parte il fidarsi o meno della buona riuscita del voto, elettronico o cartaceo che sia, qui in Italia una cosa del genere (per ora) risulta inconcepibile.La penetrazione nelle case del discorso pc-cardreader-internet è ancora decisamente troppo basso. Sono infatti ancore molte le realtà in cui l'uso del pc è visto come la scalata dell'Everest a piedi nudi.A proposito di voti, 'mo che se fa? :odillatutta.com - perchè la verità... funziona
      • Anonimo scrive:
        Re: in italia?

        A proposito di voti, 'mo che se fa? :ohmm... tutto cambia e tutto resta uguale, quindi al posto del fallimentare prodino troveremo uno strombazzante berluska.Null'altro cambiera'.Quindi che vuoi fare ?Tanto come voti voti, alla fine e' sempre la stessa pappa.Ah !, puoi sempre provare a scappare all'estero...se qualche paese libero e' rimasto...
        • Anonimo scrive:
          Re: in italia?

          Ah !, puoi sempre provare a scappare
          all'estero...un saluto a 100Mb/s x 15/mese dall'Estonia
        • Anonimo scrive:
          Re: in italia?
          Chi si ricorda del vecchio programma della dandini, con Neri Marcorè che imitava Pierferdi??Éntra anche tu nel Grande Zentro!Sta a vedere che :
    • Anonimo scrive:
      Re: in italia?
      Sono d'accordo. Se si fanno brogli con la carta e si riesce a fare il cosiddetto "voto di scambio" verificando come e chi ha votato, non vedo come l'elettronica e l'informatica di per se dovrebbero essere più sicure. Meno costi per scrutatori e persone mobilitate (polizia, vigili, carabinieri) e basta. Lasciamo perdere discorsi su miglioramento di privacy e sicurezza, per favore.Saluti a tuttiAlfredo
    • Anonimo scrive:
      Re: in italia?
      - Scritto da:
      :) :) :) :) :) :) :) :)
      non mi fido neanche di quello cartaceoConsiderando poi com'e' andato l'esperimento di scrutinio elettronico alle scorse elezioni politiche... fai proprio bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: in italia?
        Si ma è di pochi giorni fa la notizia che Mediaset vorrebbe entrare nel settore della telefonia e, non ultimo, quello della banda larga. Adesso si spiega il perchè. (rotfl)Scherzi a parte, credo anch'io che sia troppo poco sicuro.Riguardo all'altra faccenda credo che nuove elezioni comporterebbero costi troppo elevati per lo Stato, e inoltre andrebbe a votare la metà dalla gente (io stesso ne ho pieni i cojoni). Credo che per quanto possibile si cercherà di evitare una cosa del genere.Comunque evitando discorsi politici, è uno schifo che ormai i Parlamentari non facciano nemmeno più il loro lavoro, che è quello di esprimere la propria opinione politica in nome dei cittadini italiani, ma, sebbene ad esempio l'opposizione fosse favorevole al rifinanziamento della missione in Afghanistan, ormai si vota o contro Prodi o contro Berlusconi, indipendentemente dall'argomento trattato e dalla propria opinione. :(
    • Anonimo scrive:
      Re: in italia?
      ma soprattutto chi impedisce ad un mafioso di controllare chi stai votando? già non c'è il segreto nella cabina (vedi foto fatte col telefonino per dimostrare che hai votato l'amico dell'amico..) figuriamoci fatto direttamente dal PC del padrino!sono tristissima oggi
  • EdGreen scrive:
    Ma votare cosa???!!!! Bah......
    Allegria, andiamo tutti a votare con i nuovi strumenti elettronici.Yuppieeee!!!Ma votare cosa? Votare per cosa?Questa è la domanda che si dovrebbero porre i cittadini occidentali....Perchè alla fine noi non votiamo delegati che ci rappresentano, ma fantocci o complici o subordinati dei veri detentori del potere, che non sono di certo i cittadini, ma elites che si legittimano attraverso la farsa democratica e il circo mediatico e intellettuale di cui si circondano.La democrazia, intesa come governo del popolo, in Occidente non esiste.Comanda una rete di diverse elites (oligarchie plutocratiche) variabile ma molto ristretta, che ha come unico supremo fine il Profitto.Obbediscono ai fondamenti del Sistema attuale (la libera impresa, il mercato, l'industrializzazione ad ogni costo, ecc,ecc) e a parte vecchi rimasugli che si rifanno ad un comunismo retrò ormai datato e incapace di rispondere al mondo del XXI sec., tutti i maggior partiti sono fedeli alle fondamenta di questo modello e alla sua struttura di potere.Andando a votare, non si fa il proprio dovere da buon cittadino democratico come ti insegnano alle elementari, ma si legittima un struttura dittatoriale ben nascosta (per la serie: te lo mettono nel cuxo con il tuo consenso)e si finsice per essere degli anonimi grigi sudditi che continuano ad essere abbagliati dall'alternanza di destra e sinistra.E' vero che in Occidente, rispetto alle dittature, è concesso al popolo mugugnare e un minimo di protezione da certi soprusi (ma ormai anche queste protezioni stanno saltando, guardate gli Usa), ma appena uno cerca di cambiare realmente le cose, sappiamo tutti che fine fa (si va dall'oscuramento, alla diffamazione, all'invenzione di reati inesistenti fino all'omicidio).Guardate ora quello che sta succedendo in Italia: il paese è sempre più a pezzi, a dispetto dei titoli di propaganda del Corriere e della Repubblica (bè basta osservare chi sono i proprietari di tali giornali), e cosa fanno i nostri politici....? Le solite crisi, le solite farse, i soliti dibattiti, le solite scemenze.Tanto loro domani non vanno a vivere sotto i ponti anche se il governo va a casa.Ed è incredibile osservare la gente che si disperata perchè è caduto Prodi.Ma si sono chiesti chi è Prodi (burattino di Bazoli e Goldman Sachs)? Si sono informati sul suo passato? Forse sarebbe meglio chiedersi come ha fatto un ex presidente dell'Iri a sopravvivere a Tangentopoli o come il paese è stato svenduto bellamente nel 92, o quale governo ha introdotto il tanto odiato precariato...Ma mi sa che queste domanda non se le fanno in molti.Oppure D'Alema, un altro eroe che consegnò la Telecom ai capitani coraggiosi della finanza...(Ora la Telecom ha 40 miliardi di euro di debiti).E ora sinceramente mi sono stufato di legittimare un Sistema che ha fallito e costituisce ormai una minaccia concreta alla nostra esistenza!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 febbraio 2007 01.27-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma votare cosa???!!!! Bah......
      ci vuole *qualcosa* di completamente differente visto che non abbiamo *qualcuno* www.partitonuovivillaggi.it
      • Dirk Pitt scrive:
        Re: Ma votare cosa???!!!! Bah......
        - Scritto da:
        ci vuole *qualcosa* di completamente differente
        visto che non abbiamo *qualcuno*


        www.partitonuovivillaggi.itAvevamo proprio bisogno di un nuovo partito...dillatutta.com - perchè la verità... funziona
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma votare cosa???!!!! Bah......
      Fate come vi pare, intanto io continuo a festeggiare la dipartita del Mortadella & salami vari!po po po po po poooooooooooo po!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma votare cosa???!!!! Bah......
      EdGreen in fondo ha ragione. E vorrei sottolineare come, dopo aver criticato molto duramente l'attuale governo, abbia anche fatto notare come, in caso di nuove elezioni, col ritorno al potere del Duce (ehm... Berlusca) le cose non cambieranno affatto.Come già ho scritto oggi in un altro 3d, è scandaloso come oggi in Parlamento non si voti più in base alla propria opinione politica o in base al mandato di chi ti ha votato, ma solo contro Prodi o contro Berlusconi. E' paradossale pensare che, appena rieletto, il governo Berslusconi per prima cosa (e sottolineo PRIMA, dato che è urgente) rifinanzierà la missione in Afghanistan... Che schifo!!!
  • Anonimo scrive:
    Politica sempre più una farsa
    Avranno la possibilità di registrare identità e tipo di voto di ognuno, e potete stare certi che lo faranno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Politica sempre più una farsa
      - Scritto da:
      Avranno la possibilità di registrare identità e
      tipo di voto di ognuno, e potete stare certi che
      lo faranno.

      D'altra parte proprio per questo motivo viene introdotto il voto elettronico
      • m00f scrive:
        Re: Politica sempre più una farsa
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Avranno la possibilità di registrare identità e

        tipo di voto di ognuno, e potete stare certi
        che


        lo faranno.




        D'altra parte proprio per questo motivo viene
        introdotto il voto
        elettronicovi quoto entrambi avete preso nel segno
  • Anonimo scrive:
    chi sa aspettare...
    primo! ;)
Chiudi i commenti