Zacate contro Sandy Bridge

Questa settimana, AMD e Intel combattono la sfida dei processori con grafica integrata a colpi di presentazioni. Tutto si svolge a poche decine di metri di distanza, in quel di San Francisco

Roma – Dopo una serie di comparsate stuzzicanti, AMD pensa ora ad un vero show per mostrare al mondo la forza del processore APU (Accelerated Processing Unit) Zacate, basato su architettura Bobcat e GPU ATI compatibile con le DirectX 11.

Il chip ibrido, pensato per riprodurre tranquillamente filmati e videogame a 1080P anche sui normali notebook, arriverà sul mercato entro la prossima estate ma non sarà comunque il solo prodotto a proporre GPU e CPU insieme su un singolo die.

All’ Intel Developer Forum , che si svolge a San Francisco proprio in questi giorni (13-15 Settembre), sarà infatti possibile ammirare da vicino il nemico numero uno di Zacate: Sandy Bridge . L’architettura della soluzione Intel propone un Core i5-2400 (dotato di quattro core), 6MB di cache di terzo livello e frequenze tra 2,3 e 3,4 GHz, amplificabili dal Turbo Boost.

Caratteristiche tecniche a parte, Sandy Bridge dovrebbe battere sul tempo Zacate (Intel prevede un uscita tra l’ultimo trimestre 2010 ed il primo del 2011) ma AMD risponderà con tempestività all’IDF proprio per mettere i bastoni tra le ruote a Intel: improvvisando una dimostrazione tecnica nello stesso periodo e nella stessa città. Una ritrovata combattività che di certo farà felici i fan del marchio di Sunnyvale.

Attendiamo quindi le due presentazioni per tirare le prime somme su questa intrigante, rinnovata, guerra hardware.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marsh scrive:
    elmetto controlla pensiero
    Boh, chissà perché quando ci penso, penso solamente che blocchi il trauma/stress sul campo di battaglia e poi ti riviene fuori il doppio più forte come postumo...Il fisico ha bisogno di sfogare lo stess, reprimerlo è solamente rimadare l'inevitabile.
    • Lord Kap scrive:
      Re: elmetto controlla pensiero
      - Scritto da: Marsh
      > Boh, chissà perché quando ci penso, penso
      > solamente che blocchi il trauma/stress
      > sul campo di battaglia e poi ti riviene
      > fuori il doppio più forte come postumo...Però intanto hai carne da macello che non si ribella ad un ordine da lemming...-- Saluti, Kap
      • lordream scrive:
        Re: elmetto controlla pensiero
        - Scritto da: Lord Kap
        > - Scritto da: Marsh
        > > Boh, chissà perché quando ci penso, penso
        > > solamente che blocchi il trauma/stress
        > > sul campo di battaglia e poi ti riviene
        > > fuori il doppio più forte come postumo...
        > > Però intanto hai carne da macello che non si
        > ribella ad un ordine da
        > lemming...
        > > -- > Saluti, Kapparlate del caschetto o della TV
        • Lord Kap scrive:
          Re: elmetto controlla pensiero
          - Scritto da: lordream
          > - Scritto da: Lord Kap
          > > - Scritto da: Marsh
          > > > Boh, chissà perché quando ci penso, penso
          > > > solamente che blocchi il trauma/stress
          > > > sul campo di battaglia e poi ti riviene
          > > > fuori il doppio più forte come postumo...
          > > Però intanto hai carne da macello che non si
          > > ribella ad un ordine da lemming...
          > parlate del caschetto o della TVBeh, al primo sembra molto più difficile ribellarsi.-- Saluti, Kap
Chiudi i commenti