Adobe e Omniture: il dado è tratto

Concluse le trattative per l'acquisizione di Omniture. Adobe pagherà quasi 2 miliardi di dollari

Roma – Al prezzo di 1,8 miliardi di dollari, Adobe ha annunciato di aver acquistato la società di web analytics Omniture.

L’accordo è stato presentato in una conferenza stampa in cui è stato reso noto che l’acquisizione avrebbe come scopo quello di aumentare il valore dei servizi offerti ai clienti, di allargare il mercato di riferimento e di differenziare maggiormente le attività di Adobe.

La società produttrice di software comprerà dunque le azioni Omniture a circa 15 euro l’una . L’accordo sarebbe il secondo più costoso nella storia di Adobe. Nel 2005 Macromedia era stata acquistata per 3 miliardi di dollari la società.

Federica Ricca

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gaetano scrive:
    Re: Il disastro del DRM dell'HD di SKY
    A me ha rotto la porta hdmi !
  • Funz scrive:
    Pazzi
    obbligare ogni singolo produttore di dispositivi di ricezione, set-top-box e PVR con funzionalità di registrazione a introdurre un "flag" configurabile a piacere dagli editori, l'emittente che "parla per gli altri" propone la cifratura dei metadati delle trasmissioni digitali per mezzo di un semplice algoritmo di compressione, tenuto segreto e comunicato ai costruttori di dispositivi elettronici dietro l'obbligo pressante (e legalmente coercitivo) della confidenzialità. Spenderanno un mare di soldi, poi il primo dipendente licenziato inca**ato, o il primo cracker che sfonda il PC del dirigente, e il loro algoritmo ex-segretissimo sarà di pubblico dominio. Scommetto che per allora non avranno fatto in tempo a uscire i primi dispositivi abilitati!Speriamo lo facciano sul serio, prendano una musata colossale e, se siamo fortunati, falliscano e segnino la fine del DRM...
  • andy61 scrive:
    non passerà o non funzionerà mai
    Il paradigma 'Security by Obscurity' è noto essere fallimentare da molto tempo.Imporre ai produttori uno 'standard segreto' non verrà mai accettato per motivi economici, né potrà conservare il segreto per molto.Inoltre la segretezza dell'algoritmo andrebbe contro qualsiasi legge antitrust, mettendo in posizione privilegiata alcuni produttori rispetto ad altri.Inoltre il denaro speso (e sarà tanto) verrà 'bruciato' istantaneamente appena qualcuno riuscirà a fare il reverse engineering del protocollo (ed è soltanto questione di tempo) - sempre che non trapeli qualcosa dall'interno.
Chiudi i commenti