Agcom, nuova analisi sul mercato della telefonia mobile

L'Authority lancia un nuovo procedimento che analizza il mercato della telefonia mobile per valutarne la concorrenzialità e l'apertura verso offerte convergenti

Roma – In un mercato orientato alla convergenza, una compagnia telefonica che dispone di una sola tipologia di rete (fissa o mobile) può verosimilmente trovarsi in una posizione di svantaggio. A questa conclusione è arrivata l’ Agcom , che al riguardo ha formulato alcune considerazioni nella premessa alla delibera con cui ha avviato un procedimento di analisi relativo al mercato della telefonia mobile.

Il procedimento, denominato “Identificazione ed analisi del mercato dell’accesso e della raccolta delle chiamate nelle reti telefoniche pubbliche mobili”, si prefigge tra obiettivi:
1. “definire il mercato dell’accesso e della raccolta delle chiamate nelle reti telefoniche pubbliche mobili”;
2. “valutare il grado di competitività e l’eventuale esistenza di operatori nazionali con significativo potere di mercato in detto mercato”;
3. “formulare previsioni in merito alla revoca, al mantenimento o alla modifica degli obblighi esistenti, ovvero in merito all’introduzione di nuovi obblighi”.

Dell’avvio del procedimento parla UltimoMiglio.news , il notiziario TLC di ADUC , che evidenzia alcune considerazioni formulate dall’Agcom contenute nella premessa del documento di delibera. “Il settore delle comunicazioni in Italia – sostiene l’Authority – è caratterizzato dalla presenza di alcuni operatori che dispongono di infrastrutture sia di rete fissa sia di rete mobile e di molti operatori dotati alternativamente di infrastrutture di rete fissa o di rete mobile”. Esiste quindi, sottolinea l’Autorità, un’asimmetria di dotazioni infrastrutturali che può comportare una mancanza di equilibrio tra i competitor nel mercato, o meglio – per usare le parole dell’Autorità – “differenti condizioni di partenza tra gli operatori nel gioco competitivo”.

Questo squilibrio non è mai stato un mistero per nessuno e le considerazioni dell’Agcom, più che altro, hanno un sapore di presa d’atto formale di una condizione ben conosciuta, essendo la ragione per cui offerte convergenti come Unica di Telecom Italia e Vodafone Numero Fisso hanno incontrato numerosi ostacoli nell’iter seguito per la loro introduzione sul mercato.

Sul “tavolo” degli argomenti da prendere in esame, oltre alle possibilità di convergenza, anche le recenti evoluzioni del mercato in tema di “operatore virtuale”, a riguardo del quale l’Authority avverte che “la conclusione di accordi con imprese di grande distribuzione, nonché la stipula di un unico accordo con un operatore di rete fissa attivo solo nei mercati rivolti alla clientela affari, seppure significativi, non possono essere considerati risolutivi delle criticità nei mercati dell’accesso alle reti mobili”. Il riferimento è alle partnership “da supermercato” ( TIM-Coop e Vodafone-Carrefour ) e all’intesa BT-Vodafone , ritenute interessanti, ma non sufficienti a considerare “aperto” il mercato della telefonia mobile italiana.

“Il procedimento – si legge nell’ Allegato A della delibera Agcom – si concluderà entro 180 giorni dalla data di pubblicazione della delibera di avvio del procedimento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, fatte salve le sospensioni dei termini per le motivazioni previste all’art. 1, comma 5. In ogni caso, i termini del procedimento possono essere prorogati dall’Autorità con determinazione motivata”. Se tutto procederà senza intoppi, dunque, la conclusione avrà luogo dopo sei mesi dalla pubblicazione sulla G.U.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ilmusico scrive:
    Hanno....
    Gli USA (e getta!!) hanno esportato talmente tanta democrazia , nel mondo, che da loro, non ve n'è rimasta neanche l'ombra! Il guaio è che ora, pretendono che da noi, si crei la stessa situazione...Sempre secondo il loro particolare concetto di Dittatura, Mascherata da Democrazia, naturalmente! A questo punto, sul piano storico, stimo di più uno Stalin , che parlava chiaro e che era allergico, alla parola Democrazia, piuttosto che quei Super -ipocriti(non solo nazionali) che osano parlare di qualcosa che loro stessi, detestano: la Democrazia !!E che cosa potevamo attenderci di diverso , da loro, circa Internet?Vorrà dire che , presto, faremo in modo da contrastare la loro prepotenza.Essere buoni , non significa anche fessi!
  • ilmusico scrive:
    Lasciate ogni...
    Credo proprio che la frase di Dante (Inferno)Lasciate ogni speranza , o voi che entrate... si possa adattare perfettamente (purtroppo)alla situazione creatasi nel mondo internettiano. Certo che Skype, è controllato: che , manca modo agli...'interessati' di aggirare le più o meno valide difese informatiche di Skype, forse? Non credo proprio. Quindi , tanto vale mettersi il cuore in pace. A meno che non si sia dei geni informatici, per cui puo' succedere che si trovi la soluzione per fermare i ficcanaso.Autorizzati o non.
  • Anonimo scrive:
    Finalmente scopriranno chi scarica mp3!
    Ora finalmente sarà più semplice scoprire chi scaricherà - abusibamente - il nuovo singolo di Britney Spears!Ma su...
  • Anonimo scrive:
    Re: Americano = Spione illegale
    - Scritto da: Msdead
    In America è arrivata la loro IPRED2, ora
    vediamo
    cosa succederà, noi saremo i prossimi se non
    facciamo subito qualcosa di serio...Quando arriverà, al posto di usare il P2P ci scambieremo gli hard disk direttamente.Anche con la banda larga ormai scambiarsi centinaia di GB è poco pratico, meglio portarsi dietro l'HD esterno quando si va a cena dagli amici così gli si vanno vedere le foto e si copia tutto quello che si deve copiare.Come si faceva una volta col vinile e le cassette.
  • Anonimo scrive:
    Orwell
    G.Orwell era un convintissimo ANTICOMUNISTA oggi i compagnucci presenti nella società e nei massmedia rendendosi conto della potenza mediatica dei suoi scritti, lo stanno maldestramente usando per denigrare la società democratica liberale e liberista, in cui vivono e prosperano. Il "grande fratello" & "la fattoria degl'animali" stanno nelle società totalitarie non nelle democrazie, ma è difficile far capire ciò ai paranoici nichilisti di sinistra: dove c'è democrazia vedono oppressione dove c'è oppressione vedono "rosa" ...altro che rivoltarsi nella tomba, ormai il povero Orwell lo chiamano "George La Trottola".
    • Anonimo scrive:
      Re: Orwell
      - Scritto da:
      G.Orwell era un convintissimo ANTICOMUNISTA oggi
      i compagnucci presenti nella società e nei
      massmedia rendendosi conto della potenza
      mediatica dei suoi scritti,questo dimostra quanto miope fosse lui nell'identificare SOLO in una ideologia e non in tutti i metodi totalitari quel che ha scritto.il parallelo tra 1984 è il fascismo (non il comunismo, bada bene!) è vecchio come il cucco!e quello con scientology? è perfetto.i metodi e i discorsi sono gli stessi.quello descritto da orwell è totalitarismo; chi non lo vede quando viene prodotto dalla propria parte politica, è tristemente miope.Eppure lo stesso orwell ti insegna che comunque la tua parte ti schiaccia.
      lo stanno
      maldestramente usando per denigrare la società
      democratica liberale e liberista, in cui vivono e
      prosperano. io credo che tu sottovaluti la portata di un'opera che va oltre la visione iniziale del suo autore.le modalità e i meccanismi sono perfetti.e io credo che vedesse chiaramente profilarsi all'orizzonte proprio quello che il SUO paese mette in atto.
      Il "grande fratello" & "la fattoria
      degl'animali" stanno nelle società totalitarie
      non nelle democrazie, è davvero molto triste che tu non sappia leggere quell'opera con tutto quello che ti può dare.ti hanno talmente fregato che non capisci il senso delle tre frasi del GF principali... infatti lasci che chiamino democrazia l'oligarchia.non capisci che è solo neolingua: cambiano il significato alle parole, associano significati a quelle sbagliate... e tu ci caschi, ti lasci lavare il cervello.glu usa hanno sempre detto che i comunisti facevano questo o quello: lo fanno LORO e quando tu te ne accorgi, dici "maldestramente" a chi ti dice che predicano bene e razzolano male.
      ma è difficile far capire
      ciò ai paranoici nichilisti di sinistra: dove c'è
      democrazia vedono oppressione dove c'è
      oppressione vedono "rosa" ...altro che rivoltarsi
      nella tomba, ormai il povero Orwell lo chiamano
      "George La
      Trottola".Mi dispiace per te.Il fatto che Orwell abbia preso spunto dalle SUE paranoie non significa che non abbia identificato alla perfezione meccanismi messi in atto da QUALSIASI potere che persegua quei fini con quei mezzi.Il totalitarismo e il potere si esercitano con determinati mezzi: l'etichetta che ci metti sopra non fa grosse differenze, se non hai in mano tu lo scettro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Orwell
      - Scritto da:
      G.Orwell era un convintissimo ANTICOMUNISTA Orwell era di sinistra e pur essendosi spostato politicamente nel tempo (specialmente dopo essere partito per combattere i franchisti in Spagna)lo è sempre rimasto. Diciamo che era antistalinista ed antitotalitarista.
  • Anonimo scrive:
    e SKYPE?
    backdoor anche da loro?quindi tutte le chiamate crittografate pure loro NIET?
  • Anonimo scrive:
    Re: Americano = Spione illegale
    - Scritto da: Msdead
    L'america proprio di rispettare la privacy non ne
    vuole mezza...non sa manco cos'è e non sa che
    tanto è una mossa che non fermerà gli scambi P2P,
    come la contestatissima
    IPRED2.
    Americani,Europei ficcatevelo in testa: IL P2P
    NON SI PUO' FERMAREcredo il problema sia un tantinello più grave dello scambio di filmetti e canzoncine.ma non è escluso che c'entri almeno per il 50%è vergognoso in ogni caso.e ancor più vergognoso che non faremo nulla. nessuno farà nulla per cambiare nemmeno una virgola .
  • Anonimo scrive:
    solito articolo antiamericano
    Perchè il "giornalismo" italiano ha il brutto vizio di essere sempre schierato da una parte o dall'altra??Ma non vi siete rotti le balle dei giornali stile Il Giornale, La Repubblica, L'Unità, La Padania etc etc??Ci sarebbe bisogno di giornali/telegiornali/siti internet NON di parte, che si attengano ai fatti, magari poi facendo fare 2 commenti finali da 2 persone con idee differenti.Questo articolo, oltre a ribadire la linea di questo sito, che tra le altre cose non esita a ridicolarizzare gli USA non appena ne ha tempo, oltre a ridicolarizzare con una vignetta un capo di stato estero (attendo trepidante una vignetta di quel tipo sul nostro pres del cons.. attenderò invano),conclude così:"Ritenere una garanzia il fatto che un tribunale americano debba dare il suo via libera al monitoraggio delle attività web, soprattutto per gli utenti non americani, è dunque del tutto improponibile"Per quale motivo? Perchè è americano e quindi lo odiate?Guardatevi la puntata di Report sulla giustizia americana, differente dalla nostra ma funziona meglio.I pezzi grossi della Enron sono in carcere, gli han dato 20 anni, qui da noi i Tanzi stanno in villa a prendersi il sole.Tralasciando questo articolo, siete giornalisti quindi dovreste fornirci delle notizie il più possibile obiettive e scremate della vostra opinione e dei vostri pregiudizi (tutti ne abbiamo), che, seppur meritino il massimo rispetto (le vostre opinioni), sinceramente non me ne frega una mazza che vengano esternate in un vostro articolo.Cercasi notizie, non opinioni.Ciao e scusate la polemica.
    • Anonimo scrive:
      Re: solito articolo antiamericano
      - Scritto da:
      Perchè il "giornalismo" italiano ha il brutto
      vizio di essere sempre schierato da una parte o
      dall'altra??guarda, di solito dici che PI è contro la cina.quindi vedi, PI ce l'ha con tutti.odia tutti, indscriminatamente.sono paranoici, sono comunisti, odiano la cina e odiano gli usa.odiano la russia, odiano la turchia, odiano la libia, odiano il turkmenistan, odiano e sbeffeggiano tutti i posti dove (dicono loro, perchè SICURAMENTE NON E' VERO) pare ci sia qualcosa di antidemocratico e si svolga usando mezzi tecnologici o su di essi.quindi rallegrati, non sono schierati: PI è un sito dell'odio, lo sanno tutti.i deandreis sono tutti nel KKK e schiavoni è il gran sacerdote di una setta satanica.tutti escono la sera per gambizzare omosessuali ed appartenenti a qualsiasi classe ti vada di apprezzare.loro sono contro tutti.semplicemente PI è un unico grande flame: hai ragione tu, non è un buon giornale.non scrive gli articoli perchè succede qualcosa: bush lo hanno inventato loro e loro hanno detto che lui ha fatto questo.Magic Lantern lo avevano inventato loro, così come carnivore. E hanno assoldato miliardi di giornali per dire questo in tutto il pianeta, anche su wikipedia.
      Ma non vi siete rotti le balle dei giornali stile
      Il Giornale, La Repubblica, L'Unità, La Padania
      etc
      etc??giusto: se per caso 6 giornali dicono una cosa che non ti va, ma è un fatto, dovremo tutti modificarla o tacerla.
      Ci sarebbe bisogno di giornali/telegiornali/siti
      internet NON di parte, che si attengano ai fatti,quindi se bush fa quello che ha fatto, non bisogna dirlo, perchè altrimenti tu lo consideri un fatto di parte.
      magari poi facendo fare 2 commenti finali da 2
      persone con idee
      differenti.certo, bisogna scrivere quello che vuoi tu.ma sai quanto facile è mettere su un blog? perchè non lo fai? e mi raccomando: solo fatti, niente opinione.e anche nell'esporre i fatti, non si deve vedere cosa ne pensi o per chi parteggi o se per caso hai una idea o se trovi una cosa terrificante.uccisione di bambini per stupro continuato allo stesso piano di "aperta nuova fabbrica di salumi a San Bardeglio". Stesso peso, stessa enfasi, stessa importanza.Internet in mano agli USA e traffico sotto controllo? no, suona di parte. O si trova un sottocontrollo anche da qualche altra parte, oppure non si può dare.ottimo, saggio, intelligente.
      Questo articolo, oltre a ribadire la linea di
      questo sito, che tra le altre cose non esita a
      ridicolarizzare gli USA non appena ne ha tempo,mi chiedo perchè lo leggi.anzi, te lo chiedo: perchè lo leggi?io il tg4 l'ho guardato un po' di volte: ora non lo vedo più , tranne quando voglio vedere spontaneamente e ridere per l'assurdità di quel personaggio.ma non cerco notizie sul tg4. Se per te PI è così, perchè lo leggi?
      oltre a ridicolarizzare con una vignetta un capo
      di stato estero lo avessero fatto solo qui... ma non è berlusconi, è BUSH. In primo luogo si rende ridicolo da solo, e poi ci sono centinaia di migliaia di vignette e video che lo ridicolizzano.Ti piace "striscia la notizia" ? Ci hai mai visto bush? io si.basta con striscia!le vignette sono così. Non ti piace la libertà d'espressione? Cambia posto, spostati dove la censura la fa da padrona. Crea tu un posto tuo: per ora è possibile: fatti un blog, fatti un sito. Chiama quelli come te.Vedrai che per qualcuno fatto come te (ma con opinioni sul fatto contingente opposte alla tua), tu stesso sarai considerato come tu oggi consideri PI.
      (attendo trepidante una vignetta
      di quel tipo sul nostro pres del cons.. attenderò
      invano),ce ne sono infinite ovunqueProdi comunque per ora non mi pare si sia sbilanciato su internet in qualche modo
      conclude così:[...]
      Per quale motivo? Perchè è americano e quindi lo
      odiate?ma hai letto l'articolo? la parte di tesi PRECEDE quella della sintesi.leggilo.
      Guardatevi la puntata di Report sulla giustizia
      americana, differente dalla nostra ma funziona
      meglio.credo si tratti di legge, non di giustizia.e credo che molti lettori di PI guardino regolarmente report, anche senza il tuo suggerimento.Strano che Report quando ha mostrato l'impoverimento degli USA ti sia piaciuto e tu non abbia pensato "ecco!!! sono antiamericani!!!!"
      I pezzi grossi della Enron sono in carcere, gli
      han dato 20 anni, qui da noi i Tanzi stanno in
      villa a prendersi il
      sole.mi pare che per la Bophal non sia successo molto.né per i paradisi fiscaliné per Cuba (guerra di Stato nel 1974) hanno attaccato uno stato sovrano (guerra!) con una scusa rivelatasi falsa: giustizia?
      Tralasciando questo articolo, siete giornalisti
      quindi dovreste fornirci delle notizie il più
      possibile obiettive e scremate della vostra
      opinione questa idea di giornalismo è nella tua mente.
      e dei vostri pregiudizi (tutti ne
      abbiamo), che, seppur meritino il massimo
      rispetto (le vostre opinioni), sinceramente non
      me ne frega una mazza che vengano esternate in un
      vostro
      articolo.pensa un po' quanto ce ne frega a tutti noi lettori della tua opinione :)comunque quelli non sono PREgiudizi, ma giudizi, basati su dati oggettivi (le notizie) per il resto se vuoi non leggere PI. Leggi qualcosa d'altro.fatti il tuo giornale, diventa giornalista (l'ordine dei medesimi ti attende a braccia aperte)e poi vedi se ci stai dentro a quelle regole che vorresti imporre agli altri
      Cercasi notizie, non opinioni.ci sono migliaia di giornali in centinaia di lingue su internet: perchè ne leggi uno che non apprezzi?
      Ciao e scusate la polemica.dato che dai regole, eccotene una: inutile chiedere scusa.premi invio? e allora non chiedi scusa: si annullano automaticamente.è come cagare e poi chiedere scusa per la puzza.
    • Anonimo scrive:
      Re: solito articolo antiamericano

      "Ritenere una garanzia il fatto che un tribunale
      americano debba dare il suo via libera al
      monitoraggio delle attività web, soprattutto per
      gli utenti non americani, è dunque del tutto
      improponibile"

      Per quale motivo? Perchè è americano e quindi lo
      odiate?Non, perché ormai è cronaca vecchia e stantia il fatto che le varie agenzie abbiamo illecitamente monitorato comunicazioni sbattendosene dei tribunali e della legge.E ti ricordo anche che quel tizio, che in maniera strombazzante chiami capo di stato estero, ha pure difeso le agenzie.
  • Anonimo scrive:
    Pensate ai guadagni di borsa
    Pensate aa quanto possono guadagnare sapendo PRIMA DI TUTTI che l'azienda A fara un opa sull azienda B,sapendo che la ditta C lancera un nuovo prodotto e ancora tutte le email dei brokers, dellle banche degli avvocati ....etc..etc..sapranno tutto prima di tuttiforse hanno trovato il modo per far diminuire il deficit usa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Pensate ai guadagni di borsa
      - Scritto da:
      Pensate aa quanto possono guadagnare sapendo
      PRIMA DI TUTTI che l'azienda A fara un opa sull
      azienda
      B,
      sapendo che la ditta C lancera un nuovo prodotto
      e ancora tutte le email dei brokers, dellle
      banche degli avvocati ....etc..etc..sapranno
      tutto prima di
      tutti
      forse hanno trovato il modo per far diminuire il
      deficit
      usa...in effetti le intercettazioni con Ecelon (o come cacchio si scrive) servirono davvero alle multinazionali USA per i loro appalti internazionali...il controllo delle telecomunicazioni e' il potere...PS: fra l'altro... lo sapete che adesso la "nostrana" Telecom e' controllata dalle banche ? :|
  • gianpietrone scrive:
    IL GRANDE FRATELLO GLOBALE??
    Più passa il tempo e più mi rendo conto della stupidità del "Potere". È un vizio (quasi un sadismo) , quello di voler sapere tutto di tutti. Oggi però quei Tutti sono diventati più intelligenti e sono sicuro che, chi non vuol far sapere i fatti propri, troverà presto (prestissimo) il modo di aggirare la curiosità del Potere frustrato!! È impossibile combattere il Potere alla pari, per quanto riguarda i sistemi di forza bruta. Nessuno può disporre di un esercito uno storno di aerei da guerra piuttosto che delle navi ma chiunque può disporre della propria intelligenza e con una spesa irrisoria può disporre di sistemi informatici tali da oscurare tutta larroganza del Potere. È possibile acquistare ( o a molti di scrivere) del Software apposito capace di criptare qualsiasi dato. Chiunque può disporre di un telefonino capace di criptare una conversazione e, allora il Potere dovrà mettersi la coda tra le gambe e fare la cuccia. Una sfida ai molti e un incentivo a produrre sempre apparecchiature allavanguardia, con la conseguenza di far aumentare il Business delle industrie. In ultima analisi: posso dire che a me (uomo della strada) può importare poco di questi controlli, poiché non ho nulla da nascondere. Sono contento che sappiano del mio conto in banca che è quasi nulla della mia casa costruita con le mie mani in 27anni di sacrificio di quello che acquisto al supermercato ed altre cose. Se se se un domani avessi la possibilità di guadagnare 10-100 volte quello che guadagno oggi e, volessi nascondere la realtà al Potere, di certo non mi romperei le gambe, andando di corsa a depositare i miei guadagni in banca. Le vie del Signore sono infinite!! La storia ci insegna che i danarosi trovano sempre il modo di aggirare certe curiosità del Potere!!! A presto, Dr Gian Pietro Bomboi.io sono qui.
    • Anonimo scrive:
      Re: IL GRANDE FRATELLO GLOBALE??
      - Scritto da: gianpietrone
      Più passa il tempo e più mi rendo conto della
      stupidità del "Potere". È un vizio (quasi un
      sadismo) , quello di voler sapere tutto di
      tutti. Oggi però quei Tutti sono diventati più
      intelligenti e sono sicuro che, chi non vuol far
      sapere i fatti propri, troverà presto
      (prestissimo) il modo di aggirare la curiosità
      del Potere frustrato!! È impossibile combattere
      il Potere alla pari, per quanto riguarda i
      sistemi di forza bruta.


      Nessuno può disporre di un esercito uno storno
      di aerei da guerra piuttosto che delle navi
      ma chiunque può disporre della propria
      intelligenza e con una spesa irrisoria può
      disporre di sistemi informatici tali da oscurare
      tutta larroganza del Potere.


      È possibile acquistare ( o a molti di scrivere)
      del Software apposito capace di criptare
      qualsiasi dato. Chiunque può disporre di un
      telefonino capace di criptare una conversazione
      e, allora il Potere dovrà mettersi la coda tra le
      gambe e fare la cuccia. Una sfida ai molti e un
      incentivo a produrre sempre apparecchiature
      allavanguardia, con la conseguenza di far
      aumentare il Business delle industrie.


      In ultima analisi: posso dire che a me (uomo
      della strada) può importare poco di questi
      controlli, poiché non ho nulla da nascondere.
      Sono contento che sappiano del mio conto in banca
      che è quasi nulla della mia casa costruita con
      le mie mani in 27anni di sacrificio di quello
      che acquisto al supermercato ed altre cose.


      Se se se un domani avessi la possibilità di
      guadagnare 10-100 volte quello che guadagno oggi
      e, volessi nascondere la realtà al Potere, di
      certo non mi romperei le gambe, andando di corsa
      a depositare i miei guadagni in banca. Le vie del
      Signore sono infinite!! La storia ci insegna che
      i danarosi trovano sempre il modo di aggirare
      certe curiosità del Potere!!! A presto,


      Dr Gian Pietro Bomboi.

      io sono qui.hahahahahaha!utopia pura la tua!(per inciso, sono assolutamente d'accordo con te, però ci possimao fare ben poco...rido per non piangere :'()
    • Anonimo scrive:
      Re: IL GRANDE FRATELLO GLOBALE??

      Se se se un domani avessi la possibilità di
      guadagnare 10-100 volte quello che guadagno oggi
      e, volessi nascondere la realtà al Potere, di
      certo non mi romperei le gambe, andando di corsa
      a depositare i miei guadagni in banca. Le vie del
      Signore sono infinite!! La storia ci insegna che
      i danarosi trovano sempre il modo di aggirare
      certe curiosità del Potere!!! A presto,Sopratutto quelle del signore... IOR insegna...
  • Anonimo scrive:
    Si accettano scommesse
    Chi sarà il primo politico italiano a "recepire" questa legge vale a dire a bersi questa merda? ...Battute a parte, c'è una parola a parte "merda", che potremmo usare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Si accettano scommesse
      - Scritto da:
      Chi sarà il primo politico italiano a "recepire"
      questa legge vale a dire a bersi questa merda?
      ...

      Battute a parte, c'è una parola a parte "merda",
      che potremmo
      usare?

      "vaselina di Stato"
  • Sparrow scrive:
    E con TOR come la mettono ?
    E con TOR come la mettono ?E con la crittografia delle email come la mettono ?E poi, francamente me ne infischio, non gho nulla da nascondere, però a Bush non voglio far sapere qual'è la mia squadra del cuore ...
    • Anonimo scrive:
      Re: E con TOR come la mettono ?
      A questo punto Tor è indispensabile, ma dovrebbe essere usato sempre ed essere esteso ad un utenza molto più ampia di quella attuale. Si dovrebbe cominciare a "implementare" un sistema per il tunneling cifrato... Sempre che non sia messo fuori legge.
      • Anonimo scrive:
        Re: E con TOR come la mettono ?
        - Scritto da:
        A questo punto Tor è indispensabile, ma dovrebbe
        essere usato sempre ed essere esteso ad un utenza
        molto più ampia di quella attuale. Si dovrebbe
        cominciare a "implementare" un sistema per il
        tunneling cifrato... Sempre che non sia messo
        fuori
        legge.da noi la crittografia è già vietata, mi pare, no?con la urbani c'era qualcosa di specifico...
        • Anonimo scrive:
          Re: E con TOR come la mettono ?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          A questo punto Tor è indispensabile, ma dovrebbe

          essere usato sempre ed essere esteso ad un
          utenza

          molto più ampia di quella attuale. Si dovrebbe

          cominciare a "implementare" un sistema per il

          tunneling cifrato... Sempre che non sia messo

          fuori

          legge.

          da noi la crittografia è già vietata, mi pare, no?Ti pare male!puoi crittografare quello che più ti aggrada!

          con la urbani c'era qualcosa di specifico...No!
    • Anonimo scrive:
      Re: E con TOR come la mettono ?
      non e' vero che non hai nulla da nascondere. pensaci.
    • Sgabbio scrive:
      Re: E con TOR come la mettono ?
      Bhe i fatti miei sono miei è non nel mondo intero. Se ad esempio vado su un sito porno oppure su un sito di contro informazione (che per il pentagono è propaganda terroristica :|) sono affari miei, privati, non dello stato soprattutto se chi mi spia è di un governo estero e pure EXTRACOMUNITARIO.Ma questi pensano che i terroristi usano internet e i portaloni web per accordarsi ? No! E' solo l'ennesima scusa per controllare la popolazione, per non un non poco identificato fine. Se chi ha il potere è onesto, non dovrebbe temere il pensiero popolare...se invece fa cosi vuol dire che ha i suoi scheletri nell'armadio.
      • Anonimo scrive:
        Re: E con TOR come la mettono ?
        - Scritto da: Sgabbio
        Bhe i fatti miei sono miei è non nel mondo
        intero. Se ad esempio vado su un sito porno
        oppure su un sito di contro informazione (che per
        il pentagono è propaganda terroristica :|) nonché comunista.e se fosse in italia sarebbe "anarcoinsurrezionalista" salvo poi rivelarsi che non era vero un cazzo e c'era gente col manganello facile
        sono
        affari miei, privati, non dello stato soprattutto
        se chi mi spia è di un governo estero e pure
        EXTRACOMUNITARIO.giusto.se fossimo noi a fare così con loro avremmo già le bombe al culosarà il caso che decidiamo di fottercene dell'ICANN e dei DNS americani e di tutti i servizi di routing ... fanculo la LORO internet.dovremmo fare come i cinesi: FREGARCENE e fare la NOSTRA rete

        Ma questi pensano che i terroristi usano internet
        e i portaloni web per accordarsi ?non vedo perché no, tanto come possono usare il bar Sport in via Giarozzi

        No! E' solo l'ennesima scusa per controllare la
        popolazione, per non un non poco identificato
        fine.spesso il fine c'è, ma la sua condivisione dalla maggior parte della popolazione interessata è - per chi ha potere - irrilevante.l'importante è sempre raggiungere il potere e non informare coloro sui quali lo si esercita: solo ordini e notifiche di fatti avvenuti (se proprio necessario).
        Se chi ha il potere è onesto, non dovrebbe
        temere il pensiero popolare...se invece fa cosi
        vuol dire che ha i suoi scheletri
        nell'armadio.Semplicemente non intende che ci sia una vera democrazia, ma un potere accentrato nelle mani di chi è riuscito a prenderselo, anche attraverso il potere della comunicazione.Da quel momento innesca i propri meccanismi e si diverte.
    • Anonimo scrive:
      Re: E con TOR come la mettono ?
      - Scritto da: Sparrow
      E con TOR come la mettono ?
      E con la crittografia delle email come la mettono
      ?
      La mettono maluccio (per loro) la sola speranza che hanno è che sia roba poco conosciuta, poco usata e poco numerosa (come numero)...
      E poi, francamente me ne infischio, non gho nulla
      da nascondere, però a Bush non voglio far sapere
      qual'è la mia squadra del cuore
      ...Giusto!
    • Anonimo scrive:
      Re: E con TOR come la mettono ?
      - Scritto da: Sparrow
      E con TOR come la mettono ?
      E con la crittografia delle email come la mettono
      ?per me navigare con TOR è impossibile, per caricare una pagina di PI ci metto un minuto, quando va bene e usando Linux, non è fattibile usarlo sempre.
  • Anonimo scrive:
    Fascismo Globale
    http://video.google.com/videoplay?docid=5245902258081871191
    • Anonimo scrive:
      Re: Fascismo Globale
      - Scritto da:
      http://video.google.com/videoplay?docid=5245902258oh gesu' che palle 'sta storia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Fascismo Globale

        http://video.google.com/videoplay?docid=5245902258

        oh gesu' che palle 'sta storia...Se hai le prove che non sia vera sei libero di esporcele.
  • Anonimo scrive:
    lo spionaggio industriale delle aziende?
    Non è solo un problema per il privato, il problema sorge anche per le NOSTRE AZIENDE che saranno fortemente esposte allo spionaggio industriale di qualche multinazionale poco seria, la quale a fior di dollari potrà ottenere informazioni da qualche piccolo cybercop compiacente.Non ditemi che non accadrà, perchè già Echelon serviva allo scopo.Martino Lutero Re
    • Anonimo scrive:
      Re: lo spionaggio industriale delle azie
      - Scritto da:
      Non è solo un problema per il privato, il
      problema sorge anche per le NOSTRE AZIENDE che
      saranno fortemente esposte allo spionaggio
      industriale di qualche multinazionale poco seria,
      la quale a fior di dollari potrà ottenere
      informazioni da qualche piccolo cybercop
      compiacente.
      Non ditemi che non accadrà, perchè già Echelon
      serviva allo
      scopo.

      Martino Lutero ReQualche multinazionale poco seria ???Lo Studio Europeo su Echelo, voluto dall'europa ha dimostrato che grandi aziende acquisivano dati riservati intercettati da Echelon !!!Altro che multinazionale poco seria !
  • Anonimo scrive:
    E' un problema?
    Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza pulita non ha nulla di cui preoccuparsi.......
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un problema?
      - Scritto da:
      Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza
      pulita non ha nulla di cui
      preoccuparsi.......... e sei sicuro di averla tu, cosi' tanto, davvero? ma non secondo i tuoi parametri, ma secondo quelli di qualsiasi stato del mondo che puo' controllarti. Basterebbe una critica a bush, una tua opinione (la cosa piu pericolosa, cio' che temono i regimi) , una tua rivelazione su cose tue private, qualsiasi cosa. Tutto puo finire in database incrociati, con i tuoi conti, le tue spese, le tue abitudini.La coscienza pulita non c'entra niente, non e' questione di reati veri o presuntie' questione di controllo, cerca di ampliare la tua visione delle cose... non sentirti in una botte di ferro se "pensi" di essere in regolainnanzitutto non lo sei, perche' e' come quando un vigile ti ferma e se vuole TI TROVA qualcosa per farti la multa (ti capitera', e sarai meno ottimista in futuro)e poi il tuo essere in regola, ora, non significa che secondo i parametri dei controllori potresti non esserlo domaniil che trasformerebbe il problema di altri (di cui ora te ne freghi) in un problema tuo.buona vita
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un problema?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza

        pulita non ha nulla di cui

        preoccuparsi.......

        ... e sei sicuro di averla tu, cosi' tanto,
        davvero?


        ma non secondo i tuoi parametri, ma secondo
        quelli di qualsiasi stato del mondo che puo'
        controllarti.


        Basterebbe una critica a bush, una tua opinione
        (la cosa piu pericolosa, cio' che temono i
        regimi) , una tua rivelazione su cose tue
        private, qualsiasi cosa.


        Tutto puo finire in database incrociati, con i
        tuoi conti, le tue spese, le tue
        abitudini.esatto.e se le tue abitudini (ormai schedate da anni) per un determinato governo diventano illegali, tu sei fottuto.qualsiasi sia la tua abitudine.eri omosessuale? in galera.eri ebreo?in galera.ti piaceva il sesso anale etero? in galera.andavi su siti di hentai?in galera.avevi acquistato armi quando era legale?in galeraavevi scaricato una cosa che prima era legale e ora non lo è?in galeraoppure discriminazione, oppressione, vessazione di qualche tipo...l'esercizio del potere ha molteplici forme. Una tra tutte è quella di non dover mai rendere conto delle proprie azioni, che siano crimini o che non lo siano.Decidono, fanno, prendono, passano, usano, spostano... e tu non sei niente.
        La coscienza pulita non c'entra niente, non e'
        questione di reati veri o
        presuntiinfatti.sarebbe anche comprensibile se NOI potessimo sempre guardare quello che fanno loro.senza segreti di stato, senza nessun tipo di segretezza nesun lucchettosempre, senza chiedere, guardiamo.sempre, di chiunque.allora d'accordo.nessuna stanza chiusa, nessun consiglio di amministrazione con la porta chiusa o con le mura.tutto openspacenessuna lettera mandata privatamente da una grossa ditta per chideere ad un subappaltante di licenziare quel dato signore che ha espresso opinioni sindacali comprese le scuse formali da usare per non incorrere in casini legaliniente di segretotutto chiaro, per tuttiio col culo all'aria mentre sono in cesso?va bene.ma ANCHE LORO, SEMPRE e senza autorizzazione.io guardo e basta e non ti rendo conto, Bush.A casa tua, nel tuo giardino mentre giochi a golf, ti seguo, non puoi fermarmi, ti guardo, e racconto i cazzi tuoi a chi voglio io.così mi sta bene
        e' questione di controllo, cerca di ampliare la
        tua visione delle cose... non sentirti in una
        botte di ferro se "pensi" di essere in
        regolanon capiscono, c'è poco da fare.tutto per loro è paranoia.
        innanzitutto non lo sei, perche' e' come quando
        un vigile ti ferma e se vuole TI TROVA qualcosa
        per farti la multa (ti capitera', e sarai meno
        ottimista in
        futuro)e se hai un amico o un parente che ha ricoperto una funzione al servizio dell'ordine costituito (una qualsiasi) sai che questo è vero.ho avuto colleghi ex carabinieri, parenti ex poliziotti e per quanto riguarda il vigile urbano, ho avuto modo di sperimentare DECINE di volte lo stile MAFIA dell'esercizio del potere.proprio del tipo "ahhh... la metti così eh? bene bene... allora mi pare che lei era senza cinture e telefonava, anche" oppure "ah si? ah dice che mi sono sbagliato? si, in effetti avevo usato l'infrazione dove si pagava meno, la strappo subito questa contravvenzione e rifacciamola"ecc :)
        e poi il tuo essere in regola, ora, non significa
        che secondo i parametri dei controllori potresti
        non esserlo
        domaniquesto è fondamentale: per questo la data retention è una merda.poi magari ci sono fascisti storicamente riconosciuti o altri che hanno commesso crimini pubblicamente super stranoti... e questi no, questi chiedono il DIRITTO ALL'OBLIO... ma scherzi? quella è STORIA, CRONACA.sei stato fascista? ok, puoi cambiare vita, ma non puoi cambiare il passato.dimostri con la vita il tuo cambiamento, ma è un cambiamento, non un "sono sempre stato così"ma i fatti personali, quelli sono personali.oppure voglio vedere quelli di bush e di tutti i politici, delle forze dell'ordine, dei capi d'industria... di chiunque pretenda di controllare me
        il che trasformerebbe il problema di altri (di
        cui ora te ne freghi) in un problema
        tuo.e ovviamente troverà uno che dice "se non avessi avuto niente da nascondere... ma vedi che invece... ce l'avevi? sei un criminale!"
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un problema?
      - Scritto da:
      Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza
      pulita non ha nulla di cui
      preoccuparsi.......Dovrebbe quantomeno preoccuparsi della sua salute mentale. Ma si sa: i pazzi non sanno di esserlo. Per saperlo, c'è bisogno di un confronto con la logica, che i pazzi evitano accuratamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un problema?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza

        pulita non ha nulla di cui

        preoccuparsi.......

        Dovrebbe quantomeno preoccuparsi della sua salute
        mentale. Ma si sa: i pazzi non sanno di esserlo.
        Per saperlo, c'è bisogno di un confronto con la
        logica, che i pazzi evitano
        accuratamente.Il tuo discorso è fallacie, le donne sono illogiche =
        pazze?
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un problema?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza


          pulita non ha nulla di cui


          preoccuparsi.......



          Dovrebbe quantomeno preoccuparsi della sua
          salute

          mentale. Ma si sa: i pazzi non sanno di
          esserlo.


          Per saperlo, c'è bisogno di un confronto con la

          logica, che i pazzi evitano

          accuratamente.

          Il tuo discorso è fallacie, le donne sono
          illogiche =

          pazze? La logica è maschile come la salute mentale. Gli uomini possono ammalarsi, le donne no. Ma nessuno è donna o uomo in senso assoluto. Le donne malate o pazze sono sempre scimie di uomini malati di mente. Le donne pure che non hanno logica non hanno nemmeno pazzia. Chi usa male la logica è pazzo. Chi non la usa per niente non è pazzo. Ti è chiaro?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un problema?
      - Scritto da:
      Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza
      pulita non ha nulla di cui
      preoccuparsi.......Era una frase utilizzata normalmente dalle SS quando facevano i rastrellamenti per catturare i partigiani.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un problema?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza

        pulita non ha nulla di cui

        preoccuparsi.......

        Era una frase utilizzata normalmente dalle SS
        quando facevano i rastrellamenti per catturare i
        partigiani.

        questo tizio lo sa benissimo e fa apposta a provocare ogni volta. :@...è solo un fallito troll...
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un problema?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza


          pulita non ha nulla di cui


          preoccuparsi.......



          Era una frase utilizzata normalmente dalle SS

          quando facevano i rastrellamenti per catturare i

          partigiani.





          questo tizio lo sa benissimo e fa apposta a
          provocare ogni volta.
          :@

          ...è solo un fallito troll...e lo sa alla grande, infatti da anonimo mette la moderazione negativa (quindi detiene il potere) a chi non gli sta bene.se notate, nessun altro post del thread aveva moderazione, tranne quello che sto commentando io ora.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un problema?
      intanto hai inserito un commento anonimo.Se hai le palle prima registrati e poi parli, ma non ti preoccupare ...se sei scomodo a qualcuno ti trovano!
    • Sgabbio scrive:
      Re: E' un problema?
      Vero, se hai la coscenza a posto, non ti devi preocuppare! Però se permetti, sapere che uno si fa gli affari miei per la sicurezza nazionale, non mi fa state tranquillo, perchè possono trovare nella mia vita privata, una scusa per trasformarmi nel "mostro da prima pagina"
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un problema?
      - Scritto da:
      Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza
      pulita non ha nulla di cui
      preoccuparsi.......Questo dipende da quanta coscenza pulita ha chi ascolta: ad esempio se leggi il Rapporto dell'unione europea su Echelon, viene dimostrato come per diversi anni grazie alle intercettazioni gli stati uniti hanno potuto fare spionaggio industriale e hanno potuto avvantaggiarsi rendendo anche te piu' povero.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un problema?
      - Scritto da:
      Io sostengo sempre che se uno ha la coscienza
      pulita non ha nulla di cui
      preoccuparsi.......Quando prenderà solidamente il potere la lobby che sta alla testa del popolino bove dai rigurgiti tocon vedrai che ti verranno in mente un sacco di cose di cui avrai da preoccuparti.
  • Anonimo scrive:
    con Saddam c'era più libertà
    Il dittatore iracheno non si era mai sognato di intercettare e spiare la navigazione su internet.Quello americano invece si.
    • Anonimo scrive:
      Re: con Saddam c'era più libertà
      - Scritto da:
      Il dittatore iracheno non si era mai sognato di
      intercettare e spiare la navigazione su
      internet.
      Quello americano invece si.Però Bin Laden manda email terroristiche a destra e manca senza riuscire ad essere intercettato! Allora il metodo per saltare 'sti figli di gran pu**ana c'è...
      • Anonimo scrive:
        Re: con Saddam c'era più libertà
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Il dittatore iracheno non si era mai sognato di

        intercettare e spiare la navigazione su

        internet.

        Quello americano invece si.

        Però Bin Laden manda email terroristiche a destra
        e manca senza riuscire ad essere intercettato!
        Allora il metodo per saltare 'sti figli di gran
        pu**ana
        c'è...se è per quello alajazeera (o come ostia si scrive) è sullo stesso satellite della cnn...per essere precisi fa parte dello stesso network!ma allora, a chi consegnano le fantomatiche "videocassette" i terroristicattivi?o quando "rivendicano" attentati sempre su dei forum (url che per tv non dicono mai...se io sapessi l'arabo e volessi leggerli di persona?) non li possono sgammare?cioè, se io scrivo stronzate mi possono venir a pigliare a casa alle 3 di mattina, mentre loro "propriononriusciamoatrovarli" ???ma chi vogliono menare per il naso?tra l'altro, al-qaeda vuol dire "database" e mi puzza di parloa inventata (tant'è vero che la Condolezza Rice, al sentirla nominare in una delle prime riunioni di vertice ha chiesto "Al ... chi?" )...mi sa che ci prendono in giro... :s
        • Anonimo scrive:
          Re: con Saddam c'era più libertà
          al-qaeda vuol dire "la rete". Sarebbe stato + attinente dire che vuol dire "web" che "database":P
        • yenaplyskyn scrive:
          Re: con Saddam c'era più libertà
          ma va là...!!!e te ne accorgi solo ora che ce la stanno a menà!!!Ormai l'hanno capito anche i deficienti.
    • Anonimo scrive:
      Re: con Saddam c'era più libertà
      - Scritto da:
      Il dittatore iracheno non si era mai sognato di
      intercettare e spiare la navigazione su
      internet.
      Quello americano invece si.aaah che grande messaggio e che grande pezzo di cervello che l'ha scritto.Sono emozionato dalla qualita' della gente che frequenta i forum di punto informatico. Ma te di lavoro fai il saggista vero ? conferenze mondiali , tutti li sotto ad aspettare una tua parola.
      • Anonimo scrive:
        Re: con Saddam c'era più libertà


        aaah che grande messaggio e che grande pezzo di
        cervello che l'ha
        scritto.
        Sono emozionato dalla qualita' della gente che
        frequenta i forum di punto informatico. Ma te di
        lavoro fai il saggista vero ? conferenze mondiali
        , tutti li sotto ad aspettare una tua
        parola.Mai sentito parlare di paradosso ??Probabilmente nella chiesa che frequenti, il parroco non usa questi termini blasfemi nella predica.Adesso vai all'oratorio, dai, che Don Giuseppe ti aspetta ......
      • Anonimo scrive:
        Re: con Saddam c'era più libertà
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Il dittatore iracheno non si era mai sognato di

        intercettare e spiare la navigazione su

        internet.

        Quello americano invece si.


        aaah che grande messaggio e che grande pezzo di
        cervello che l'ha
        scritto.
        Sono emozionato dalla qualita' della gente che
        frequenta i forum di punto informatico. Ma te di
        lavoro fai il saggista vero ? conferenze mondiali
        , tutti li sotto ad aspettare una tua
        parola.Perchè?ha scritto qualcosa che non sia vero?o hai paura di guardare in faccia la realta?
  • mr_setter scrive:
    perche' non pensare di fermare Internet?
    ...magari per sole 24 ore un netstrike globale? Magari fissando una data simbolica e quel giorno tutti i PC connessi alla rete (almeno la maggior parte di loro...) smettono di trasmettere qualsiasi cosa. :oL'effetto credo sarebbe assolutamente dirompente...ed il messaggio agli pseudo-sceriffi di Internet altrettanto... :@ :@ :@E' solo un sogno? Puo' darsi...ma ne varrebbe davvero la pena! :) LV&P O)
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' non pensare di fermare Inter
      - Scritto da: mr_setter
      ...magari per sole 24 ore un netstrike globale?
      Magari fissando una data simbolica e quel giorno
      tutti i PC connessi alla rete (almeno la maggior
      parte di loro...) smettono di trasmettere
      qualsiasi cosa.
      :o
      L'effetto credo sarebbe assolutamente
      dirompente...ed il messaggio agli pseudo-sceriffi
      di Internet altrettanto... :@ :@
      :@
      E' solo un sogno? Puo' darsi...ma ne varrebbe
      davvero la pena! :)


      LV&P O)RAGAZZI, CHIAMATE LA NEURO!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' non pensare di fermare Inter
      - Scritto da: mr_setter
      ...magari per sole 24 ore un netstrike globale?
      Magari fissando una data simbolica e quel giorno
      tutti i PC connessi alla rete (almeno la maggior
      parte di loro...) smettono di trasmettere
      qualsiasi cosa. perfetto.Comincia tu.
    • Sgabbio scrive:
      Re: perche' non pensare di fermare Inter
      Tra lasciando le risposte idiote dei troll, credo che non sarebbe una soluzione, anzi sarebbe appunto un punto a loro favore, visto che internet in se è "pericoloso" perchè la gente può trovare altre fonti d'informazioni diverse da quelle note.
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' non pensare di fermare Inter
      - Scritto da: mr_setter
      ...magari per sole 24 ore un netstrike globale?Internet si regge su determinate strutture. Basta scollegarsi da quelle di controllo che sono negli USA e dare il potere a qualcosa d'altroQuesto come primo passo.Dopodiché si può parlare di togliere di mano il controllo agli usa.
      L'effetto credo sarebbe assolutamente
      dirompente...ed il messaggio agli pseudo-sceriffi
      di Internet altrettanto... :@ :@a nessuno frega di un netstrike o di un DDOS, tanto quanto a nessuno frega di uno sciopero.ma quando chiudono la tua fabbrica, la tua ditta, la tua metro, sparisce l'aeroporto, il tuo paese, non funziona il telefono, non esiste la posta, non c'è la corrente... quando una di queste cose che davi per scontata sparisce... ... come ad esempio gli usa che danno per scontato di avere il controllo su tutto... Se glielo togli, perchè non è necessariamente basato su qualcosa di fisico che risiede nel loro territorio... ecco che forse si sveglieranno.
      :@
      E' solo un sogno? Puo' darsi...ma ne varrebbe
      davvero la pena! :)credo che valga a poco.serve qualcosa di più drastico... essere capoclasse, credersi il PRESIDE e rendersi conto che ti hanno addirittura espulso.... ma purtroppo nessuno ha le palle per chiamare quei quattro elettricisti che servirebbero per fare una mossa del genere.Eppure non è OBBLIGATORIO lasciare il potere dell'infrastruttura agli usa.
    • Anonimo scrive:
      Re: perche' non pensare di fermare Inter
      - Scritto da: mr_setter
      ...magari per sole 24 ore un netstrike globale?Perché non gli frega un gazzo a nessuno.Non penserai mica che l'esercito di ragazzini obesi e brufolosi abbia un minimo di cultura per comprendere cosa sia la libertà e tutte quelle altre amenità...
  • Anonimo scrive:
    Visto ad esportare troppa democrazia?
    Visto ad esportare troppa democrazia?(anonimo)(anonimo)Speriamo che gli isp americani si facciano sentire !
    • Anonimo scrive:
      Re: Visto ad esportare troppa democrazia
      - Scritto da:
      Visto ad esportare troppa
      democrazia?(anonimo)(anonimo)
      Speriamo che gli isp americani si facciano
      sentire
      !Ad esportare troppa democrazia va a finire che la si esaurisce anche in casa :) :) Scherzi a parte, c'è poco da riderci sopra.Almeno Echelon era formalmente in mano ai militari, quindi utilizzata solo per lo spionaggio (forse).Con questo sistema...si salvi chi può perchè 1984 is here. Stavolta non ci sono storie: non è un flame, è la realtà nuda e cruda.
      • Anonimo scrive:
        Re: Visto ad esportare troppa democrazia

        Con questo sistema...si salvi chi può perchè 1984
        is here. Stavolta non ci sono storie: non è un
        flame, è la realtà nuda e
        cruda.http://www.youtube.com/watch?v=N86pg1KsmjQ :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Visto ad esportare troppa democrazia?
      gli americani hanno solo palle da mettere dentro i caricatori, quelle in mezzo alle gambe non sanno neanche cosa siano.
      • SardinianBoy scrive:
        Re: Visto ad esportare troppa democrazia
        - Scritto da:
        gli americani hanno solo palle da mettere dentro
        i caricatori, quelle in mezzo alle gambe non
        sanno neanche cosa
        siano...quoto in pieno quello che dici, ma c'è da considerare anche che "bush è un esportatore legale di democrazia al tritolo". ..eheheh :-Dwww.bloggers.it/thepoweroflinux
        • TUBU scrive:
          Re: Visto ad esportare troppa democrazia
          Cifratura dei colliòni per navigare sicuri, gente!E' l'ultima novità mondiale, altro che firewall!
        • TUBU scrive:
          Re: Visto ad esportare troppa democrazia
          Cifratura dei colliòni per navigare sicuri, gente!E' l'ultima novità mondiale, altro che firewall! :D
  • Anonimo scrive:
    TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
    Non ho niente da nascondere e diciamo che sono d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge anche una tecnologia che certifichi presso il provider l'ora e il motivo per la richiesta d'accesso tramite backdoor nonchè i dati interessati, non credete?Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico non è sovrano per grazia ricevuta DEVE NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN DITTATORE.Max
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondere e diciamo che sono
      d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?

      Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN
      DITTATORE.

      MaxBelle parole....ma si trova sempre un motivo per giustificare tutto..
      • Anonimo scrive:
        Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Non ho niente da nascondere e diciamo che sono

        d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge

        anche una tecnologia che certifichi presso il

        provider l'ora e il motivo per la richiesta

        d'accesso tramite backdoor nonchè i dati

        interessati, non

        credete?



        Siamo in democrazia non in oligarchia,il
        politico

        non è sovrano per grazia ricevuta DEVE

        NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL

        POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN

        DITTATORE.



        Max


        Belle parole....ma si trova sempre un motivo per
        giustificare
        tutto..La cosa terrificante è che solo pochi anni anni fa si levavano grida di sdegno per le pratiche liberticide dei regime dell'est, noti per spiare la corrispondenza dei cittadini allo scopo di individuare eventuali "traditori" e, oggi, niente......gli stessi tromboni allora paladini delle libertà e della democrazia, sono silenzioni, accondiscententi, perchè si sà,"..la lotta al terrorismo"...bla bla bla.Figuriamo se i terroristi sono così fessi...avranno sicuro adottato il sistema di Provenzano...tanti bei post-it alla faccia della vigilanza occhiuta del grande fratello
      • Anonimo scrive:
        Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
        ci vuol poco a creare un motivo...l'empire state building è ancora in piedi ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO
      MaxNe sei sicuro?? : :
    • Wakko Warner scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondereIo si.
      e diciamo che sono
      d'accordoIo no.
      -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?E controllerai tu che lo facciano poi davvero?
      Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN
      DITTATORE.Questa è la grande bugia su cui si basa la menzogna che è la democrazia. I potenti comandano... punto. La democrazia è un'illusione, un cambio di testimone fra potenti più o meno controllato dal popolo... ma alla fine i potenti sono sempre lì, sono sempre più ricchi e sono sempre gli stessi.
      • Anonimo scrive:
        Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        Non ho niente da nascondere

        Io si.Non so perché, ma non avevo dubbi @^
        • Anonimo scrive:
          Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da:


          Non ho niente da nascondere



          Io si.

          Non so perché, ma non avevo dubbi @^Pure io altro che intercettazioni guardategli nella cantina! (ROTFL)
    • mr_setter scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondere e diciamo che sono
      d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?
      MaxQuis custodiet ipsos custodes?Chi custodirà i custodi stessi?(Giovenale VI 347-348)LV&P O)
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI

      Siamo in democrazia non in oligarchia,il
      politico non è sovrano per grazia ricevutaBerlusconi sì
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondere e diciamo che sono
      d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?

      Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN
      DITTATORE.

      MaxDiritto alla privacy significa che HAI diritto di nascondere qualcosa, altrimenti che privacy è?Qui non si tratta di rendere conto dei motivi, perché si tratta appunto di trovare motivi a posteriori. Prima ti perquisisco, poi motivo la perquisizione con gli indizi a tuo carico che l'intercettazione delle tue attività online mi permette di raccogliere. E' il grande fratello, né più né meno.
    • castigo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondere e diciamo che sono
      d'accordoio invece no.come la mettiamo?
      -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?ancora più semplice: evitiamo di mettere backdoor.tanto delinquenti e "terroristi" avranno sempre mezzi e denaro per bypassare tutte queste "tecnologie".quindi a cosa servono, se non a spiare chi NON HA mezzi e denaro per bypassarle, cioè il semplice cittadino??
      Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN
      DITTATORE. perché, secondo te i nostri politici rendono conto di ogni cosa??ma non ti sei ancora reso conto che ti cercano solo per pagare le tasse e per votare, dopo di che fanno il cazzo che gli pare??ma quand'è che ti suonerà la sveglia??
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondere e diciamo che sono
      d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?

      Siamo in democrazia non in oligarchia,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN
      DITTATORE.

      MaxTi sei svegliato dal coma? E' dall'11 settembre 2001 che gli stati uniti dettano dittatura .... le due torri sono crollate e Bush stappava il bottiglione ... :
    • Anonimo scrive:
      Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
      - Scritto da:
      Non ho niente da nascondere e diciamo che sono
      d'accordo -MA- si dovrebbe installare per legge
      anche una tecnologia che certifichi presso il
      provider l'ora e il motivo per la richiesta
      d'accesso tramite backdoor nonchè i dati
      interessati, non
      credete?

      Siamo in democrazia non in oligarchiacredici pure!ringrazia Dio che negli ultimi 100 anni chi tiene la tua vita in mano si è reso conto che gli conviene di più che tu sia ottuso dal benessere, piuttosto che incattivito dalla povertà più misera: ci si guadagna di più e si hanno a disposizione più menti per i propri scopi
      ,il politico
      non è sovrano per grazia ricevuta una volta ottenuta la sovranità gli unici a cui deve qualcosa sono quelli che possono esercitare potere su di lui.per il resto è sovrano o comunque oligarca assieme ai suoi soci, con i quali spartire il latifondo (il nostro paese, il continente, il pianeta) non è un grosso problema.Possono tenersi a 2000 km di distanza, giusto la somma dei rispettivi giardini...
      DEVE
      NECESSARIAMENTE RENDERE CONTO DEL SUO OPERATO AL
      POPOLO IN OGNI CAMPO, ALTRIMENTI E' UN
      DITTATORE.Tu hai visto mai gli USA rendere conto a qualcuno?NOn vedi che bush non rende conto? anzi, fa, insiste, fa ancora, insiste ancora... è tutto sotto i nostri occhi, ma gli americani si ostinano a vedere il proprio paese in modo differente da quello che temevano arrivare dalla Russia, negli anni passati.E invece è ancora peggio, solo che sotto sotto c'è una ideologia di destra.fantastico, no?Spero solo che tutto questo ci salvi almeno dall'islam: non avrei nulla in contrario... ma siamo appena usciti dal medioevo NOSTRO e non voglio vivere anche quello degli altri.
      • Anonimo scrive:
        Re: TRASPARENZA SULL'USO DEI DATI
        sarebbe più corretto dire che ne eravamo usciti. Quello di cui parli è durato quasi mille anni, speriamo bene...
  • Anonimo scrive:
    E volevamo dare Telecom ad AT&T...
    Altro che libero mercato! Maledetto Peron ma ti dovevi proprio reincarnare ad Arcore?
    • Anonimo scrive:
      Re: E volevamo dare Telecom ad AT&T...
      Avevo fatto lo stesso ragionamento, fortunatamente e' andata in mano agli spagnoli che in Europa su questi temi sono davanti a tutti;rimane il problema delle macchine che vengono fornite a telecom, il loro software e' chiuso quindi non si sa mai.Saremo costretti un giorno ad avere un layer che gira sopra la Internet attuale nello stile di freenet?
    • mr_setter scrive:
      Re: E volevamo dare Telecom ad AT&T...
      - Scritto da:
      Altro che libero mercato! Maledetto Peron ma ti
      dovevi proprio reincarnare ad
      Arcore?Io non so se sia reincarnato o meno, personalmente credo che se non fosse arrivato "truffolo" ne sarebbe arrivato probabilmente uno di molto simile. Il vero problema e' quello che hai citato nella tua prima frase: Altro che libero mercato! Infatti! Vorrei proprio conoscere chi crede ancora alla favoletta della libera concorrenza nel 2007...Beata ingenuita'... 8) LV&P O)
  • Anonimo scrive:
    Vignetta fantastica
    complimenti a Lucas!!
    • HostFat scrive:
      Re: Vignetta fantastica
      Mi unisco anch'io, geniale a dir poco.Applausi! :)
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: Vignetta fantastica
        - Scritto da: HostFat
        Mi unisco anch'io, geniale a dir poco.
        Applausi! :)gghghgh :De io ringrazio PI per permettermi questo ed altro :D UNO e' lieto di poterlo fare ;) e poi su una news cosi preoccupante... era meglio sdrammatizzare .. forse ghgh(geek)ciao daLucaS
        • Anonimo scrive:
          Re: Vignetta fantastica
          solo adesso sono riuscito a fermarmi dal ridere!A dir poco stupenda!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Vignetta fantastica
            - Scritto da:
            solo adesso sono riuscito a fermarmi dal ridere!

            A dir poco stupenda!!!!!!!!riesci a fornircela in qualche modo a risoluzione elevata? merita di essere diffusa.
          • mr_setter scrive:
            Re: Vignetta fantastica
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            solo adesso sono riuscito a fermarmi dal ridere!



            A dir poco stupenda!!!!!!!!

            riesci a fornircela in qualche modo a risoluzione
            elevata? merita di essere
            diffusa.Mi associo!! E' la vignetta della settimana!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Come l'amico del post chiedo a Lucas dove possiamo scaricarla? Promettiamo di mantenere copyright e citazione obbligatoria del geniale autore... :pAncora Bravo Lucas!! ;) ;) ;)LV&P O)
    • aghost scrive:
      Re: Vignetta fantastica
      cavolo mi hai bruciato sul tempo!!! :DSchiavoni, e lo dico da tempo non da oggi, è uno dei piu bravi illustratori che circolano in rete!Quella di oggi, "l'uomo rogna" è un'altra di quelle che entra a far parte nella nutrita serie delle vignette "geniali"Grande Luca!http://aghost.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 maggio 2007 09.40-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Vignetta fantastica
      - Scritto da:
      complimenti a Lucas!!complimentoni, però un solo appunto: l'uomo rogna da usare sarebbe stata la versione grigia del "lato oscuro" ... LOL
    • Anonimo scrive:
      Re: Vignetta fantastica
      - Scritto da:
      complimenti a Lucas!!sempre! :Dsempre un grande!
  • Anonimo scrive:
    E con la cifratura come la mettiamo?
    Comunque non potranno leggere i dati dei protocolli cifrati...
    • Gatto Selvaggio scrive:
      commercial strength

      Comunque non potranno leggere i dati dei
      protocolli cifrati...La cifratura SSL implementata dai browser è "commercial strength" non "military strength".Personalmente interpreto queste espressioni un po' sibilline supponendo che i supercalcolatori possano, all'occorrenza, decifrare i dati con un attacco a forza bruta.
      • Anonimo scrive:
        Re: commercial strength
        - Scritto da: Gatto Selvaggio
        Personalmente interpreto queste espressioni un
        po' sibilline supponendo che i supercalcolatori
        possano, all'occorrenza, decifrare i dati con un
        attacco a forza
        bruta.Questo è possibile solo se si conosce lalgoritmo usato per la criptatura..... in assenza dell'algoritmo è impossibile usare un sistema di brute-force.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: commercial strength

          - Scritto da: Gatto Selvaggio

          Personalmente interpreto queste espressioni un

          po' sibilline supponendo che i supercalcolatori

          possano, all'occorrenza, decifrare i dati con un

          attacco a forza bruta.
          Questo è possibile solo se si conosce lalgoritmo
          usato per la criptatura..... in assenza
          dell'algoritmo è impossibile usare un sistema di
          brute-force.Non so, non me ne intendo molto. Però è ovvio che gli algoritmi usati dai browser sono noti, e intendevo dire che la cifratura impiegata è volutamente debole. A parte poi la possibilità di non meglio precisate backdoor in certi browser non open.
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength


            - Scritto da: Gatto Selvaggio


            Personalmente interpreto queste espressioni un


            po' sibilline supponendo che i
            supercalcolatori


            possano, all'occorrenza, decifrare i dati con
            un


            attacco a forza bruta.


            Questo è possibile solo se si conosce lalgoritmo

            usato per la criptatura..... in assenza

            dell'algoritmo è impossibile usare un sistema di

            brute-force.

            Non so, non me ne intendo molto.Come non te ne intendi di pillole, ma devi comunque sparare le tue... :D
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength


            Non so, non me ne intendo molto.
            Come non te ne intendi di pillole, ma devi
            comunque sparare le tue... :DCiccioformaggio, esistono argomenti discutibili ad alto livello che prescindono dalla comprensione a basso livello dei concetti in essi contenuti.Come a dire che per finire sotto un tram non hai bisogno di sapere com'è fatto e come funziona.
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength



            Non so, non me ne intendo molto.

            Come non te ne intendi di pillole, ma devi

            comunque sparare le tue... :D

            Ciccioformaggio, esistono argomenti discutibili
            ad alto livello che prescindono dalla
            comprensione a basso livello dei concetti in essi
            contenuti.

            Come a dire che per finire sotto un tram non hai
            bisogno di sapere com'è fatto e come
            funziona.Ok vai pure sotto il tram :@
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength
            Dopo di lei, marchese.
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength



            Non so, non me ne intendo molto.

            Come non te ne intendi di pillole, ma devi

            comunque sparare le tue... :D

            Ciccioformaggio, esistono argomenti discutibili
            ad alto livello che prescindono dalla
            comprensione a basso livello dei concetti in essi
            contenuti.

            Come a dire che per finire sotto un tram non hai
            bisogno di sapere com'è fatto e come
            funziona.Certo, ma qui si sta parlando di tram, non puoi dire non capire l'argomento e parlarne comunque :D
        • Anonimo scrive:
          Re: commercial strength

          Questo è possibile solo se si conosce lalgoritmo
          usato per la criptatura..... in assenza
          dell'algoritmo è impossibile usare un sistema di
          brute-force.questo è falso.sai, siamo un pochettino più avanzati di quello che credi, cerca "crittanalisi differenziale" e "crittanalisi lineare" ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength
            ecco, magari comincia con il parlare di cio che conosci. la criptoanalisi non e' in elenco.
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength
            - Scritto da:
            ecco, magari comincia con il parlare di cio che
            conosci. la criptoanalisi non e' in
            elenco.elenco (newbie)(newbie)(newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            ecco, magari comincia con il parlare di cio che

            conosci. la criptoanalisi non e' in

            elenco.

            elenco (newbie)(newbie)(newbie)(spiegazione battute: delle cose che conosci )
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength
            - Scritto da:
            ecco, magari comincia con il parlare di cio che
            conosci. la criptoanalisi non e' in
            elenco.la psicoanalisi dovrebbe
      • Anonimo scrive:
        Re: commercial strength
        -----BEGIN PGP MESSAGE-----Version: GnuPG v1.4.7 (MingW32) - GPGshell v3.61hQQOA5tRR7fEWjr2EA//QmtLLM12OAsFzu0+ejZLkkxO1ToVDF5kQmGjlSn1XG2IBFKYtii7E3AAWUUPwZFCI9uqJnGdW1cvFtSeJefmioWQcAo9pmr/5P4m5DNQJzLy39ZAGR7Sc4k5ELziAlpextU/+IWmdEIdYTyQHbWSQiyJFb+uY+S/7pxMyKZ+BVPYcShgAcsl1wRJtCRaYeW+NSJhmdhan+Fs+Z0xJnudLBwJfA2amgQR+q5n0Is9ndf8PhgoOj5Qyf6FSgiTD+IiFHzJxuDJ8gCSDxAyxU3Emfs7lfPaIOoIqck==zw9j-----END PGP MESSAGE-----Che cos'è?Il prossimo obiettivo stile 11 settembre?Ma no! Ma chi può saperlo.. p)
        • Anonimo scrive:
          Re: commercial strength

          Che cos'è?
          Il prossimo obiettivo stile 11 settembre?
          Ma no! Ma chi può saperlo..
          p)Lo possiamo sapere tutti se ci dai la tua chiave pubblica....
          • Anonimo scrive:
            Re: commercial strength



            Che cos'è?

            Il prossimo obiettivo stile 11 settembre?

            Ma no! Ma chi può saperlo..

            p)

            Lo possiamo sapere tutti se ci dai la tua chiave
            pubblica....semmai privata... (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: commercial strength
        - Scritto da: Gatto Selvaggio

        Comunque non potranno leggere i dati dei

        protocolli cifrati...

        La cifratura SSL implementata dai browser è
        "commercial strength" non "military
        strength".

        Personalmente interpreto queste espressioni un
        po' sibilline supponendo che i supercalcolatori
        possano, all'occorrenza, decifrare i dati con un
        attacco a forza
        bruta. pgp però è military strong, infatti ne viene vietata l'esportazione.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: commercial strength

          pgp però è military strong, infatti ne
          viene vietata l'esportazione.Questo è vero. Però immagino che per i metodi usati dai browser con SSL esistano limitazioni all'efficacia imposte per legge. Limitazioni all'algoritmo, o alla lunghezza della chiave, o entrambi, boh.Chi sa conosce ed è perciò paranoico; chi non sa dovrebbe esserlo ancora di più, perché non conosce.
    • Anonimo scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      - Scritto da:
      Comunque non potranno leggere i dati dei
      protocolli
      cifrati...Anche se è un romanzo di fantasia, ti consiglio di leggere Crypto, di Dan Brown.
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Comunque non potranno leggere i dati dei

        protocolli

        cifrati...

        Anche se è un romanzo di fantasia, ti consiglio
        di leggere Crypto, di Dan
        Brown.Se è come per tutti i film statunitensi in cui l'hacker fa di tutto e pure chi contrasta gli harcker fa di tutto senza alcun "senso fisico", allora è meglio che non lo legga.Sarebbe il solito malsano tentativo di lasciare nell'ignoranza la "massa".
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Comunque non potranno leggere i dati dei

        protocolli

        cifrati...

        Anche se è un romanzo di fantasia, ti consiglio
        di leggere Crypto, di Dan
        Brown.Scusa, no. CRYPTO (titolo originale FORTEZZA DIGITALE, poi cambiato in Crypto per renderlo più appetibile) di Dan Brown, è il PEGGIORE libro di fantascienza che abbia mai letto!!! Ho letto, ahime, Il codice, Crypto, Angeli e Demoni, l'uno dopo l'altro sperando che ce ne fosse uno buono e.... è tutta robaccia. Credimi.Da un punto di vista informatico ne sa quanto mia nonna di novant'anni !!!
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Comunque non potranno leggere i dati dei


          protocolli


          cifrati...



          Anche se è un romanzo di fantasia, ti consiglio

          di leggere Crypto, di Dan

          Brown.

          Scusa, no. CRYPTO (titolo originale FORTEZZA
          DIGITALE, poi cambiato in Crypto per renderlo più
          appetibile) di Dan Brown, è il PEGGIORE libro di-
          fantascienza che abbia mai letto!!!


          Ho letto, ahime, Il codice, Crypto, Angeli e
          Demoni, l'uno dopo l'altro sperando che ce ne
          fosse uno buono e.... è tutta robaccia.
          Credimi.

          Da un punto di vista informatico ne sa quanto mia
          nonna di novant'anni
          !!!pur'io, crypto non sono riuscito a finirlo, io leggo a letto prima di addormentarmi, ho smesso a metà libro prima di perdere il controllo sui conati di vomito.
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        dal punto di "informatico" è la più colossale massa di merda che ho mai letto in vita mia.come libro è abbastanza banalotto, come trama è uguale agli altri suoi libri.
    • Anonimo scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      - Scritto da:
      Comunque non potranno leggere i dati dei
      protocolli
      cifrati...credo che il 99% dell'utenza internet non abbia mai sentito nominare ssl , figurarsi il resto.......Probabilmente la quasi totalita' non sara' al corrente delle intercettazioni globali per un bel pezzo.Quello che mi preoccupa e' quanto quest'orecchi si estendera' dato che i produttori di hardware satunitensi forniscono l'hardware al resto del mondo e che molti produttori mondiali devono soccombere alla regole americane per poter vendere li i loro prodotti;a questo punto tutto cio' che non e' opensource e' a rischio...Per fare un esempio l'Israeliana Cisco fornisce gia' macchine con i requisiti di cui parla l'articolo e le fornisce tali e quali in tutto il mondo, pero' fosnisce anche semplici modem e router adsl a basso costo sotto il marchio DLink;questo per spiegare quanto il rischio e' elevato.
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?

        l'Israeliana Cisco eh?
        fosnisce anche semplici modem e
        router adsl a basso costo sotto il marchio
        DLinkeeeeh??ma che e' un capitolo di Crypto?
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        semmai cisco è americana....Cisco Systems, Inc. * 170 West Tasman Dr. San Jose, CA 95134 USAE poi la sottodivisione è Linksys.....poche idee ma ben confuse?
    • Anonimo scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      bella per tese gli serve di leggere qualcosa La leggonoti ricordo per esempio che le chiavette che ti da la banca per accedere al conto...loro le decifrano in tempo reale..d'altronde nn avrebbero concesso al pubblico quel tipo di tencologia se nn fosse per loro obsoleta :D CIFRA quello che ti pare...non serve a un caz almeno che nn inventi un tuo tipo di codifica
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da:
        bella per te
        se gli serve di leggere qualcosa La leggono
        ti ricordo per esempio che le chiavette che ti da
        la banca per accedere al conto...loro le
        decifrano in tempo reale..Si, ma non usando alcun tipo di algoritmo di forza bruta, semplicemente hanno i privilegi per farlo.Non c'entra un tubo con questo discorso.
        d'altronde nn avrebbero
        concesso al pubblico quel tipo di tencologia se
        nn fosse per loro obsoleta :D CIFRA quello che ti
        pare...non serve a un caz almeno che nn inventi
        un tuo tipo di
        codificaSi, ma cacchio, almeno un minimo di conoscenza prima di parlare no vero?ok usa quello che vuoi e cerca crittografia asimmetrica a chiave pubblicaperò non rispondere a questo post prima di esserti almeno informato un minimo.
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          bella per te

          se gli serve di leggere qualcosa La leggono

          ti ricordo per esempio che le chiavette che ti
          da

          la banca per accedere al conto...loro le

          decifrano in tempo reale..

          Si, ma non usando alcun tipo di algoritmo di
          forza bruta, semplicemente hanno i privilegi per
          farlo.

          Non c'entra un tubo con questo discorso.


          d'altronde nn avrebbero

          concesso al pubblico quel tipo di tencologia se

          nn fosse per loro obsoleta :D CIFRA quello che
          ti

          pare...non serve a un caz almeno che nn inventi

          un tuo tipo di

          codifica

          Si, ma cacchio, almeno un minimo di conoscenza
          prima di parlare no
          vero?
          ok usa quello che vuoi e cerca
          crittografia asimmetrica a chiave pubblica

          però non rispondere a questo post prima di
          esserti almeno informato un
          minimo.Quoto, e consiglio lo stesso sito del creatore del PGP.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da:
        bella per te
        se gli serve di leggere qualcosa La leggonoDipende.
        ti ricordo per esempio che le chiavette che ti da
        la banca per accedere al conto...loro le
        decifrano in tempo reale..Anche decifrare un messaggio criptato in AES1024 può essere fatto in tempo reale avendo a disposizione la chiave. Quello che non si può fare è trovare la chiave prima che l'universo impari a ballare il tip-tap.
        d'altronde nn avrebbero
        concesso al pubblico quel tipo di tencologia se
        nn fosse per loro obsoleta :D Dai per scontata l'esistenza di una mente superiore che "concede" agli altri poveri mortali la conoscenza che non le serve più... ma nella realtà non è così. Algoritmi come AES256 sono del tutto impossibili da decifrare in tempo utile senza avere a disposizione la chiave per farlo... a meno che la chiave non sia banale.
        CIFRA quello che ti
        pare...non serve a un caz almeno che nn inventi
        un tuo tipo di
        codificaInventare una codifica seria non è affatto una cosa semplice. Gran parte dei software in giro che usano algoritmi "fatti in casa" sono banalmente decifrabili. Gli unici algoritmi seri sono quelli realizzati da persone competenti... persino una loro implementazione errata li può rendere del tutto inutili per questo è bene che chi li realizza sia una persona competente.Dischi cifrati per esempio con truecrypt, a patto di usare parole chiave serie (per esempio scelte attraverso il metodo diceware) sono impossibili da decifrare persino dai leggendari computer quantistici. È noto infatti che un computer quantistico messo di fronte ad un AES256 è equivalente ad un computer non quantistico messo di fronte ad AES128 [in pratica un computer quantistico è in grado di eseguire un brute-force su un cipher simmetrico con un tempo pari a radice di n (dove n=numero di bit della chiave)].Immagina un cipher come una scatoletta nera che dati dei dati d'ingresso e un pezzo della chiave ti dicono che "direzione prendere". È come una mappa al tesoro in cui il terreno di gioco è grande quanto il mondo e la parola chiave ti dice, di volta in volta, che direzione prendere e quanti passi fare. Senza la chiave che ti dica dove andare l'unica alternativa che ti resta è scavare ovunque che, nella realtà, potrei riassumerti così: "scesi in spiaggia e vidi un bambino che stava giocando con un bicchiere d'acqua in riva al mare. Lo osservai per un po' ma non capivo che volesse fare quindi glie lo chiesi: 'cosa fai con quel bicchiere?'. Il bimbo, senza prestarmi attenzione continuava a riempire quel bicchiere e svuotarlo nel secchiello dietro di sé e senza fermarsi mi disse: 'sto svuotando il mare'. Mi misi a ridere mentre pensavo all'ingenuità di quel bimbo e gli dissi: 'non essere sciocco, il mare non lo puoi svuotare con solo un bicchiere d'acqua!'. Il bimbo finalmente si fermò, appoggiò il bicchiere a terra e mi guardò con aria perplessa... poi mi chiese: 'se è vero, allora perché tu cerchi di decifrare un messaggio cifrato con Rijndael a 256 bit avendo a disposizione solo tutti i computer della Terra?'"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 maggio 2007 02.40-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da: Wakko Warner
          di sé e senza fermarsi mi disse: 'sto svuotando
          il mare'. Mi misi a ridere mentre pensavo
          all'ingenuità di quel bimbo e gli dissi: 'non
          essere sciocco, il mare non lo puoi svuotare con
          solo un bicchiere d'acqua!'. Il bimbo finalmente
          si fermò, appoggiò il bicchiere a terra e mi
          guardò con aria perplessa... poi mi chiese: 'se è
          vero, allora perché tu cerchi di decifrare un
          messaggio cifrato con Rijndael a 256 bit avendo a
          disposizione solo tutti i computer della
          Terra?'"Sant'Agostino, vero?k1
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da: Wakko Warner
          si fermò, appoggiò il bicchiere a terra e mi
          guardò con aria perplessa... poi mi chiese: 'se è
          vero, allora perché tu cerchi di decifrare un
          messaggio cifrato con Rijndael a 256 bit avendo a
          disposizione solo tutti i computer della
          Terra?'"
          Finisce con te che anneghi il bambino e vivi felice e contento? (cylon)
        • ciko scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?

          È noto infatti che un computer
          quantistico messo di fronte ad un AES256 è
          equivalente ad un computer non quantistico messo
          di fronte ad AES128 [in pratica un computer
          quantistico è in grado di eseguire un brute-force
          su un cipher simmetrico con un tempo pari a
          radice di n (dove n=numero di bit della
          chiave)].
          mmmh... mi sa che ti confondi, SQRT(256) = 16 non 128
          • Wakko Warner scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da: ciko

            È noto infatti che un computer

            quantistico messo di fronte ad un AES256 è

            equivalente ad un computer non quantistico messo

            di fronte ad AES128 [in pratica un computer

            quantistico è in grado di eseguire un
            brute-force

            su un cipher simmetrico con un tempo pari a

            radice di n (dove n=numero di bit della

            chiave)].


            mmmh... mi sa che ti confondi, SQRT(256) = 16 non
            128No. SQRT(2^256) = 2^128P.S.: Ho sbagliato prima a scrivere che n è il numero di bit della chiave :P-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 maggio 2007 14.06-----------------------------------------------------------
          • ciko scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?


            mmmh... mi sa che ti confondi, SQRT(256) = 16
            non

            128

            No. SQRT(2^256) = 2^128

            P.S.: Ho sbagliato prima a scrivere che n è il
            numero di bit della chiave
            :Pazz... hai ragione...e' che il mio computer e' unario :P
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?

          Algoritmi come AES256 sono del
          tutto impossibili da decifrare in tempo utile
          senza avere a disposizione la chiaveEsistono dimostrazioni logico-matematiche di questo? Da gnourant, mi sono sempre chiesto se gli algoritmi di cifratura non siano semplicemente dei minestroni ritenuti inattaccabili in base alla considerazione empirica che finora nessuno è riuscito ad attaccarli.
          Dischi cifrati per esempio con truecrypt, a patto
          di usare parole chiave serie (per esempio scelte
          attraverso il metodo diceware) sono impossibili
          da decifrare persino dai leggendari computer
          quantistici.Idem. Mi piacerebbe una spiegazione semplice dell'inattaccabilità di TrueCrypt, soprattutto in relazione alla sua capacità di prevedere una seconda chiave che rivela un contenuto inoffensivo diverso da quello vero, ma purtroppo non sempre esistono spiegazioni semplici...Però a questo punto TrueCrypt diviene un'arma a doppio taglio. Se la polizia segreta, la mafia, i cattivi sanno o presumono che lo usi, ti puntano una pistola alla tempia dicendoti: bene, ora dicci la vera password.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da: Gatto Selvaggio
            Esistono dimostrazioni logico-matematiche di
            questo? Da gnourant, mi sono sempre chiesto se
            gli algoritmi di cifratura non siano
            semplicemente dei minestroni ritenuti
            inattaccabili in base alla considerazione
            empirica che finora nessuno è riuscito ad
            attaccarli.Il fatto è che i cipher simmetrici non basano la loro sicurezza su ipotesi... anzi... più semplice un cipher simmetrico è e meglio viene visto. Tanto che gran parte dei cipher simmetrici è tanto semplice da poter essere implementato via hardware.La "logica" è tutta spostata nella chiave. Il cipher ti garantisce solo che con 2^(numbitchiave) avrai 2^(numbitchiave) combinazioni diverse. Quindi è LA CHIAVE a stabilire dove andrai a parare e dove il cipher ti porterà. Immagina di avere un amico che a seconda della lettera dell'alfabeto che gli dici ti dice "destra/sinistra" e "avanti XYZ passi". Capisci che non è il tuo amico a stabilire dove andrai... ma TU con le lettere che gli dici.Al limite ci possono essere attacchi che possono in qualche modo stabilire che dopo la lettere Z difficilmente userai un'altra lettera Z e cose così... ma alla fine dove vai lo scegli tu con la tua password, l'amico (il cipher nel nostro caso) non c'entra nulla.
            Idem. Mi piacerebbe una spiegazione semplice
            dell'inattaccabilità di TrueCrypt, soprattutto in
            relazione alla sua capacità di prevedere una
            seconda chiave che rivela un contenuto
            inoffensivo diverso da quello vero, ma purtroppo
            non sempre esistono spiegazioni
            semplici...

            Però a questo punto TrueCrypt diviene un'arma a
            doppio taglio. Truecrypt usa algoritmi considerati dai maggiori esperti di crittografia del mondo come sicuri. Truecrypt permette inoltre l'uso in cascata di diversi cipher. Truecrypt utilizza uno dei migliori block-cipher-mode esistenti. Truecrypt non sengna con header o estensioni che possano portare a riconoscere il fatto che l'hai usato... per un osservatore esterno quel file è solo un file di dati random. Truecrypt stesso, quando gli dai un file truecrypt, non sa se si tratta effettivamente di un file truecrypt... e prova a caso tutti i cipher, tutte le loro combinazioni, tutti i block-cipher-mode che conosce con la parola chiave che gli hai dato... se riesce a leggere una stringa ("TRUE") ad una certa locazione significa che quel file era un file truecrypt valido, altrimenti significa o che la password che gli hai dato era sbagliata, oppure che il file che gli hai dato contiene effettivamente dati random.
            Se la polizia segreta, la mafia, i
            cattivi sanno o presumono che lo usi, ti puntano
            una pistola alla tempia dicendoti: bene, ora
            dicci la vera
            password.E come fanno a sapere di avere in mano un disco crittato? Nessuno, nemmeno un matematico può saperlo.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?

            E come fanno a sapere di avere in mano un disco
            crittato? Nessuno, nemmeno un matematico può saperlo.Crittato o no, quando la polizia segreta mafia etc. è a casa tua sei fritto.
          • Anonimo scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            E come fanno a sapere di avere in mano un disco

            crittato? Nessuno, nemmeno un matematico può
            saperlo.

            Crittato o no, quando la polizia segreta mafia
            etc. è a casa tua sei
            fritto.No sono fritti loro se non hanno un mandato! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            si bom ma qui si parla del fatto che questa nuova legge viola un po' troppo il diritto alla privacy, dove per privacy però non si intende il diritto di compiere attività illecite in maniera anonima.quindi se ora ci mettiamo a parlare di polizia segreta e di mafia in casa tua, forse qualcosa di poco legale la stai combinando..
    • Guybrush scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      - Scritto da:
      Comunque non potranno leggere i dati dei
      protocolli
      cifrati...E' solo questione di tempo e di potenza di calcolo.La maggior parte dei protocolli ad uso civile e' considerata debole, in quanto all'occorrenza, un supercalcolatore, ma anche una griglia di composta da alcune migliaia di normali pc (o un centinaio di PS3) puo' decifrare in tempo utile un dato cifrato se la crittografia utilizzata e' debole.E' solo questione di tempo, potenza di calcolo e... tigna.G.T.
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da: Guybrush
        E' solo questione di tempo e di potenza di
        calcolo.
        La maggior parte dei protocolli ad uso civile e'
        considerata debole, in quanto all'occorrenza, un
        supercalcolatore, ma anche una griglia di
        composta da alcune migliaia di normali pc (o un
        centinaio di PS3) puo' decifrare in tempo utile
        un dato cifrato se la crittografia utilizzata e'
        debole.Qualcuno è testimone di queste cose o ci credete religiosamente?
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da:
          - Scritto da: Guybrush


          E' solo questione di tempo e di potenza di

          calcolo.

          La maggior parte dei protocolli ad uso civile e'

          considerata debole, in quanto all'occorrenza, un

          supercalcolatore, ma anche una griglia di

          composta da alcune migliaia di normali pc (o un

          centinaio di PS3) puo' decifrare in tempo utile

          un dato cifrato se la crittografia utilizzata e'

          debole.

          Qualcuno è testimone di queste cose o ci credete
          religiosamente?Per sapere queste cose basta aver studiato matematica, piu' la conosci approfonditamente e meglio ti fai un'idea; un po' come per fisica: tu quando lanci un oggetto piu' pesante dell'aria in alto credi religiosamente che cada a terra ???
          • Anonimo scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da:
            Per sapere queste cose basta aver studiato
            matematica, piu' la conosci approfonditamente e
            meglio ti fai un'idea; Ho studiato crittografia a livello universitario, tu?Ripeto, esistono testimoni di crack degli algoritmi usati in GPG?Non di quelli dismessi, ovviamente.
            un po' come per fisica: tu
            quando lanci un oggetto piu' pesante dell'aria in
            alto credi religiosamente che cada a terra
            ???Certo, perchè lo vedo e lo vedono come me, miliardi di persone.Il crack degli algoritmi più forti di GPG (di *TUTTI*) non l'ha visto nessuno.Se non cogli la differenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?

            Il crack degli algoritmi più forti di GPG (di
            *TUTTI*) non l'ha visto
            nessuno.
            Se non cogli la differenza...Quoto!Ogni tanto spuntano fuori questi che ripetono la solita litania, che avranno sentito dire chissà dove.Ma avete mai visto il crack di una cifratura pesante attualmente ritenuta sicura?Io no e quelle che lo sono state non sono più usate da tempo...
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da: Guybrush

        - Scritto da:

        Comunque non potranno leggere i dati dei

        protocolli

        cifrati...

        E' solo questione di tempo e di potenza di
        calcolo.
        La maggior parte dei protocolli ad uso civile e'
        considerata debole, in quanto all'occorrenza, unall'occorrenza un par di palle. Se parli di DES mi sta bene, se parli di AES256 la questione shifta su tutt'altro ordine di grandezza.Non generalizziamo. Ci sono algoritmi deboli, e' vero. La prima versione di SSL fa schifo.Una corretta implementazione di TLS invece non e' attaccabile facilmente nemmeno avendo a disposizione poteri immensi e macchine quantistiche. TLS fa uso di algoritmi con un numero di bit della chiave suffiente ad impegnare una quantita di risorse enorme anche per chi ha un budget illimitato.I punti deboli sono altrove, nel caso di TLS.Quindi, per quanto mi riguarda, TLS basta per mettere i bastoni tra le ruote a chiunque.Se volessi la certezza della inattaccabilita' delle mie comunicazioni, ovviamente,utilizzerei sistemi piu' sofisticati, certamente con un chiave di maggiori dimensioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da:
          all'occorrenza un par di palle. [...]Eh, ma guarda che suo cugino l'ha visto decifrare in tempo reale!E poi se se credi nella forza di gravità come puoi non credere che si possano decifrare in tempo reale tutti gli algoritmi più sofisticati?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            all'occorrenza un par di palle. [...]


            Eh, ma guarda che suo cugino l'ha visto decifrare
            in tempo
            reale!
            E poi se se credi nella forza di gravità come
            puoi non credere che si possano decifrare in
            tempo reale tutti gli algoritmi più
            sofisticati?Il problema di DES non è l'algoritmo... quanto il suo limite intrinseco sulla dimensione della chiave.DES usava 56bit di chiave, questo porta ad un numero di possibili chiavi pari a 2^56 ovvero 72057594037927936 combinazioni diverse. Solo una di queste combinazioni apre il messaggio.DES-Cracker, la macchina usata per craccare DES, riusciva a testarle tutte e 72057594037927936 in 217 ore circa grazie ad un hardware specializzato basato su un forte parallelismo ma in media basta testarne la metà per avere il risultato quindi, in media, sarebbe riuscita a darci il risultato in 100 ore caso volle che trovò la chiave dopo averne controllate solo 1/4... in 56 ore.DES-Cracker era realizzato in questo modo: c'erano due chassis ognuno dei quali conteneva 12 board (schede madri). Le board montavano ognuna 64 chip identici costruiti apposta chiamati Deep Crack (chip specializzati a 40MHz, testavano una chiave in 16 colpi di clock... cosa che nessun PC generico può fare) e grazie a questo forte parallelismo era in grado di testare ben 92'160'000'000 chiavi al secondo.Benissimo.Ora consideriamo AES256. AES al contrario di DES non ha limiti sulla dimensione di chiave, esistono versioni dell'algoritmo anche a 4096 bit... ma limitiamoci a quello più usato cioè AES256.Con 256 bit hai 2^256 combinazioni di chiave diverse, no... la tua calcolatrice non ce la fa... uso la mia: 115792089237316195423570985008687907853269984665640564039457584007913129639936Queste sono il numero di combinazioni totali possibili per AES256, è un numero impronunciabile.Basta fare quindi una divisione per capire quanto più difficile sia craccare AES256 rispetto a DES56: 2^256/2^56Ovvero: 1606938044258990275541962092341162602522202993782792835301376 volte.Ciò significa che per poter trovare, in media, una soluzione al mio problema in 100 ore dovrei avere la bellezza di 1606938044258990275541962092341162602522202993782792835301376 DES-Cracker in parallelo.Non c'è abbastanza silicio sulla Terra per fare una cosa simile.
          • Anonimo scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            - Scritto da:




            all'occorrenza un par di palle. [...]





            Eh, ma guarda che suo cugino l'ha visto
            decifrare

            in tempo

            reale!

            E poi se se credi nella forza di gravità come

            puoi non credere che si possano decifrare in

            tempo reale tutti gli algoritmi più

            sofisticati?
            Il problema di DES non è l'algoritmo... quanto il
            suo limite intrinseco sulla dimensione della
            chiave.[...]Eh, ma guarda che ero ironico, eh...Sono esistiti algoritmi non troppo sicuri e, certamente ne esistono tutt'oggi.Ciò non significa che *TUTTI* gli algoritmi attuali e tutte le varianti di lunghezza di chiave possano essere decifrati nella pratica (cioè nel tempo utile affinchè il contenuto non divenga obsoleto), *SOPRATUTTO* se vengono utilizzati dalla massa.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?

            Il problema di DES non è l'algoritmo... quanto il
            suo limite intrinseco sulla dimensione della chiave.DES usa una chiave di 8 caratteri = 64 bit, di cui 56 usati dall'algoritmo. Però se cifro una stringa con DES, cifro il cifrato con DES, e cifro ulteriormente il risultato con DES, non sto implementando 3-DES - per cui la cifratura del messaggio per forza bruta equivale a indovinare il numero di chiavi possibili elevato al cubo?Se il difetto non sta nell'algoritmo, chi mi impedisce di applicare questa cifratura a cascata N volte - senza per giunta rivelare il valore di N che viene a costituire una co-password?
          • Wakko Warner scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            Il problema di DES non è l'algoritmo... quanto
            il

            suo limite intrinseco sulla dimensione della
            chiave.

            DES usa una chiave di 8 caratteri = 64 bit, di
            cui 56 usati dall'algoritmo. Però se cifro una
            stringa con DES, cifro il cifrato con DES, e
            cifro ulteriormente il risultato con DES, non sto
            implementando 3-DES - per cui la cifratura del
            messaggio per forza bruta equivale a indovinare
            il numero di chiavi possibili elevato al
            cubo?3DES ha infatti una chiave di 168 bit (56*3).3DES è considerato non craccabile anche se, essendo stato DES sviluppato da agenzie governative, genera una certa diffidenza.Comunque 3DES è un algoritmo sicuro.
            Se il difetto non sta nell'algoritmo, chi mi
            impedisce di applicare questa cifratura a cascata
            N volte - senza per giunta rivelare il valore di
            N che viene a costituire una
            co-password?3DES è 6 volte più lento di AES a parità di bit. Per questo sta cadendo in disuso.
    • outkid scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      in usa, per legge, non puoi criptare un dato con una cifratura di oltre un certo numero di bit (1024 mi sa ma non sono sicuro) quindi, a norma di legge, e' una cifratura relativamente debole..
      • Wakko Warner scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da: outkid
        in usa, per legge, non puoi criptare un dato con
        una cifratura di oltre un certo numero di bit
        (1024 mi sa ma non sono sicuro) quindi, a norma
        di legge, e' una cifratura relativamente
        debole..Attenzione... quei 1024 bit riguardano le dimensioni (in bit) della chiave negli algoritmi pubblici/privati. Non ha nulla a che fare con la dimensione in bit della chiave di un cipher simmetrico come AES.Quei 1024 bit di cui parli indicano la dimensione dei numeri primi coinvolti nell'algoritmo RSA... algoritmo che serve unicamente per scambiarsi la chiave di cifratura di un cipher simmetrico.Siccome i cipher simmetrici sono pressocché inviolabili si cerca quindi di attaccare l'algoritmo nel suo punto più debole... ossia la parte "pubblico/privata"... ovvero RSA.PGP/RSA è craccabile da un computer quantistico in tempo ragionevole. AES non lo è.
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da: Wakko Warner
          PGP/RSA è craccabile da un computer quantistico
          in tempo ragionevole. AES non lo
          è.Ho trovato interessanti i tuoi interventi. Potresti spiegare meglio questo aspetto della maggiore debolezza dell'algoritmo RSA usato nella crittografia asimmetrica rispetto l'AES? Grazie.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?

            Potresti spiegare meglio questo aspetto della
            maggiore debolezza dell'algoritmo RSA usato nella
            crittografia asimmetrica rispetto l'AES?Ha solo detto che negli USA l'algoritmo RSA è reso debole per legge, imponendo restrizioni alle dimensioni della chiave.
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: outkid

          in usa, per legge, non puoi criptare un dato con

          una cifratura di oltre un certo numero di bit

          (1024 mi sa ma non sono sicuro) quindi, a norma

          di legge, e' una cifratura relativamente

          debole..

          Attenzione... quei 1024 bit riguardano le
          dimensioni (in bit) della chiave negli algoritmi
          pubblici/privati. Non ha nulla a che fare con la
          dimensione in bit della chiave di un cipher
          simmetrico come
          AES.Vero ma il "caso" vuole che si possano usare molti più bit...Ad esempio la mia chiave privata è 4096.... e se volessi sarebbe anche di più... (non c'è alcun limite teorico)...Basta poco (ad es. Openssl)... e su qualunque piattaforma....Sconsiglio VIVAMENTE di fidarsi di true crypt o dei CSP di Microsoft ci sono prove concrete e PUBBLICHE che NSA può facilmente sfruttare alcune "undocumented features"....Uomo avvisato....Comunque...RSA è "apparentemente" craccabile più facilmente (a parità di bit) di una chiave simmetrica (non a forza bruta ma fattorizzando... in ogni caso..) ma lo scopo di RSA (o di un algoritmo a curve elittiche o di qualunque algoritmo ASIMMETRICO ) è completamente diverso da quello di una chiave simmetrica ....Ma....In genere la si usa per potere avere una parte pubblica che tutti possono conoscere (e verificare) e una parte privata che conosci solo tu la cosa serve per potersi scambiare "segreti" (ad esempio una chiave simmetrica) senza bisogno di essersi prima scambiati nulla di "segreto" ma solo delle chiavi pubbliche e quindi non segrete .Serve quindi per potere stabilire un "ancora" (in termini di trust "trust anchor" ) a cui agganciare lo scambio cifrato vero e proprio.Oltretutto avrebbe pochissimo senso (data la lentezza e la scarsa efficienza) usare una cifratura asimmetrica per cifrare streams o files!In parole molto povere l'uso di un algoritmo asimmetrico è:Cifrare in un modo che solo la tua controparte può interpretare un ulteriore "segreto" condiviso limitando la "inefficenza" della cifratura asimmetrica a un pezzo molto piccolo di informazione (la chiave simmetrica) la parte "inefficiente" (dal punto di vista performances) di tale cifratura.Ottenuta tale chiave simmetrica (ad esempio AES o BLOWFISH o altro) la si usa per cifrare il contenuto di un messaggio (o un protocollo) o quello che più aggrada!È un meccanismo END to END (come devono essere i meccanismi di sicurezza).Paragonare quindi chiavi simmetriche e asimmetriche è una solenne asinata che molti (no nlo dico per te) fanno.... perchè non sanno!Quanto ai "computer quantistici" al momento è fantascienza (e a mio parere lo rimarranno a lungo) ciò che invece è sicuro è che di alogoritmi "sicuri" (simmetrici e non) al momento di questa discussione ce ne sono a bizzeffe (purchè siano usati correttamente e per lo scopo per cui sono stati creati).Da ultimo vorrei lasciare la seguente considerazione ai signor "so tutto io" ammesso che tutti gli americani (o italiani) usassero chiavi asimmetriche per certo craccabili (ad es. 512 bit) quale potenza di calcolo occorrerebbe per fare sorveglianza "massiva" ovvero di milioni e milioni di stream cifrati sia pure in modo "weak"?Come hai detto altrove non c'è silicio a sufficienza su questo mondo!La crittografia non va MAI sottovalutata anche quando sia "weak" o debole che dir si voglia!Il vero errore sta nel benaltrismo e nel non prendere in considerazione neppure la eventualità di tutelarsi!
    • Anonimo scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      Bravo cifra cifra, cosi' è come se mettessi un cartello luminoso sopra casa tua con scritto "ho qualcosa da nascondere".
      • Wakko Warner scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da:
        Bravo cifra cifra, cosi' è come se mettessi un
        cartello luminoso sopra casa tua con scritto "ho
        qualcosa da nascondere".Due note:1) Quindi? Non sei obbligato a non avere qualcosa da nascondere. In uno stato di diritto il privato cittadino può avere tutti i segreti che gli pare, se accusi tale cittadino di qualcosa devi giustificare le tue accuse con dei fatti... dire "si ma usa la crittografia" non è una motivazione sufficiente visto che è suo diritto farlo.2) Determinate forme di crittografia non sono individuabili. Un disco crittato con truecrypt per esempio appare esattamente come un disco contenente dati random... ovvero come un disco nuovo di pacca e mai utilizzato (i dischi nuovi contengono dati random). Non ci sono header che lo identifichino... se non a decifrazione avvenuta.
      • ciko scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da:
        Bravo cifra cifra, cosi' è come se mettessi un
        cartello luminoso sopra casa tua con scritto "ho
        qualcosa da nascondere".
        no, sul mio cartello c'e' scritto: "non hai alcun diritto di sapere i ca**i miei, quindi non te li dico..."
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da: ciko

          - Scritto da:

          Bravo cifra cifra, cosi' è come se mettessi un

          cartello luminoso sopra casa tua con scritto "ho

          qualcosa da nascondere".



          no, sul mio cartello c'e' scritto: "non hai alcun
          diritto di sapere i ca**i miei, quindi non te li
          dico..."Bravo e la polizia legge il cartello, si fa una grassa risata e ti piazza un paio di telecamere in casa. Giusto per vedere se dietro il tuo protocollo cifrato transitano immagini di bambini nudi.
          • ciko scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?


            Bravo e la polizia legge il cartello, si fa una
            grassa risata e ti piazza un paio di telecamere
            in casa. Giusto per vedere se dietro il tuo
            protocollo cifrato transitano immagini di bambini
            nudi.
            ed e' per questo che le backdoor di stato NON DEVONO ESSERE AMMESSE!!!
          • CHKDSK scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            Complimenti Wakko sei stato molto preciso nella tua spiegazione :)
          • ciko scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da: CHKDSK
            Complimenti Wakko sei stato molto preciso nella
            tua spiegazione
            :)?!? eh?!?
    • Straha scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      - Scritto da:
      Comunque non potranno leggere i dati dei
      protocolli
      cifrati...basterà proibirla per legge.ed in francia è già illegale.....
      • Anonimo scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da: Straha

        - Scritto da:

        Comunque non potranno leggere i dati dei

        protocolli

        cifrati...

        basterà proibirla per legge.
        ed in francia è già illegale.....Qualora anche dovesse avvenire una cosa del genere in Italia, e sarebbe comunque un'altra ferita mortale per la democrazia, ciò non toglie come correttamente affermato da Wakko che alcuni sistemi di cifratura posso essere resi invisibili ad una analisi statistica dei dati casualmente presenti su un supporto o partizione di esso. In tal caso non essendoci strutture o matrici ordinate di dati, anche cifrate, non è individuabile l'utilizzo della crittografia da un semplice supporto vuoto.Ma tanto che lo scrivo a fare, sei solo un trolletto...(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da:

          - Scritto da: Straha



          - Scritto da:


          Comunque non potranno leggere i dati dei


          protocolli


          cifrati...



          basterà proibirla per legge.

          ed in francia è già illegale.....

          Qualora anche dovesse avvenire una cosa del
          genere in Italia, e sarebbe comunque un'altra
          ferita mortale per la democrazia, ciò non toglie
          come correttamente affermato da Wakko che alcuni
          sistemi di cifratura posso essere resi invisibili
          ad una analisi statistica dei dati casualmente
          presenti su un supporto o partizione di esso. In
          tal caso non essendoci strutture o matrici
          ordinate di dati, anche cifrate, non è
          individuabile l'utilizzo della crittografia da un
          semplice supporto
          vuoto.
          Ma tanto che lo scrivo a fare, sei solo un
          trolletto...(troll)Voi bimbi vi perdete dietro tecnicismi e non vedete al di là del vostro nasino colante. Io poliziotto analizzo i dati di tutti, i tuoi non riesco a leggerli perchè mi arriva una sequenza di numeri casuali. Secondo te mi preoccupo di che cifratura usi? O ti arresto direttamente o ti piazzo una telecamera in casa e guardo direttamente sul tuo monitor cosa combini.
          • Anonimo scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da: Straha





            - Scritto da:



            Comunque non potranno leggere i dati dei



            protocolli



            cifrati...





            basterà proibirla per legge.


            ed in francia è già illegale.....



            Qualora anche dovesse avvenire una cosa del

            genere in Italia, e sarebbe comunque un'altra

            ferita mortale per la democrazia, ciò non toglie

            come correttamente affermato da Wakko che alcuni

            sistemi di cifratura posso essere resi
            invisibili

            ad una analisi statistica dei dati casualmente

            presenti su un supporto o partizione di esso. In

            tal caso non essendoci strutture o matrici

            ordinate di dati, anche cifrate, non è

            individuabile l'utilizzo della crittografia da
            un

            semplice supporto

            vuoto.

            Ma tanto che lo scrivo a fare, sei solo un

            trolletto...(troll)

            Voi bimbi vi perdete dietro tecnicismi e non
            vedete al di là del vostro nasino colante.

            Io poliziotto analizzo i dati di tutti, i tuoi
            non riesco a leggerli perchè mi arriva una
            sequenza di numeri casuali. Secondo te mi
            preoccupo di che cifratura usi?

            O ti arresto direttamente o ti piazzo una
            telecamera in casa e guardo direttamente sul tuo
            monitor cosa
            combini.Non sarà che ti ci vuole il permesso di qualcuno per poterlo fare?Ti sei scordato che per poterlo fare (anche in america) ti occorre un magistrato che dica che sei autorizzato a farlo?Io credo che è meglio che te lo ricordi... in caso contrario mi sai che sei TU quello che rischia la galera! :D :D :DSe non ci credi basta provare.... nel caso... dimmi pure dove ti mandano "al fresco" ti mando un bel sacchetto di arance!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Straha scrive:
            Re: E con la cifratura come la mettiamo?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da: Straha







            - Scritto da:




            Comunque non potranno leggere i dati dei




            protocolli




            cifrati...







            basterà proibirla per legge.



            ed in francia è già illegale.....





            Qualora anche dovesse avvenire una cosa del


            genere in Italia, e sarebbe comunque un'altra


            ferita mortale per la democrazia, ciò non
            toglie


            come correttamente affermato da Wakko che
            alcuni


            sistemi di cifratura posso essere resi

            invisibili


            ad una analisi statistica dei dati casualmente


            presenti su un supporto o partizione di esso.
            In


            tal caso non essendoci strutture o matrici


            ordinate di dati, anche cifrate, non è


            individuabile l'utilizzo della crittografia da

            un


            semplice supporto


            vuoto.


            Ma tanto che lo scrivo a fare, sei solo un


            trolletto...(troll)



            Voi bimbi vi perdete dietro tecnicismi e non

            vedete al di là del vostro nasino colante.



            Io poliziotto analizzo i dati di tutti, i tuoi

            non riesco a leggerli perchè mi arriva una

            sequenza di numeri casuali. Secondo te mi

            preoccupo di che cifratura usi?



            O ti arresto direttamente o ti piazzo una

            telecamera in casa e guardo direttamente sul tuo

            monitor cosa

            combini.

            Non sarà che ti ci vuole il permesso di qualcuno
            per poterlo
            fare?

            Ti sei scordato che per poterlo fare (anche in
            america) ti occorre un magistrato che dica che
            sei autorizzato a
            farlo?ma LOL.... e tu ti sei scordato che bush ha ammesso di aver spiato mezza nazione SENZA AUTORIZZAZIONE ALCUNA???e che non c'è stata alcuna conseguenza per lui ed i suoi compagni di merende??
            Io credo che è meglio che te lo ricordi... in
            caso contrario mi sai che sei TU quello che
            rischia la
            galera!

            :D :D :D

            Se non ci credi basta provare.... nel caso...
            dimmi pure dove ti mandano "al fresco" ti mando
            un bel sacchetto di
            arance!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)ridi ridi, per lo meno ti tieni su di morale mentre ti si fanno.....
        • Straha scrive:
          Re: E con la cifratura come la mettiamo?
          - Scritto da:

          - Scritto da: Straha



          - Scritto da:


          Comunque non potranno leggere i dati dei


          protocolli


          cifrati...



          basterà proibirla per legge.

          ed in francia è già illegale.....

          Qualora anche dovesse avvenire una cosa del
          genere in Italia, e sarebbe comunque un'altra
          ferita mortale per la democrazia, ciò non toglie
          come correttamente affermato da Wakko che alcuni
          sistemi di cifratura posso essere resi invisibili
          ad una analisi statistica dei dati casualmente
          presenti su un supporto o partizione di esso. In
          tal caso non essendoci strutture o matrici
          ordinate di dati, anche cifrate, non è
          individuabile l'utilizzo della crittografia da un
          semplice supporto
          vuoto.sarà comunque una cosa illegale, ed è di questo che ci si deve preoccupare.
          Ma tanto che lo scrivo a fare, sei solo un
          trolletto...(troll)ma tanto che te lo scrivo a fare, tutte le volte che c'è da votare corri alle urne scodinzolando felice, che "lo stato siamo noi", e quando gli stessi che hai votato te lo metteranno nel baugigi scodinzolerai ancora di più, perchè lo avranno fatto per la tua "sicurezza" :D
      • ciko scrive:
        Re: E con la cifratura come la mettiamo?
        - Scritto da: Straha

        - Scritto da:

        Comunque non potranno leggere i dati dei

        protocolli

        cifrati...

        basterà proibirla per legge.
        ed in francia è già illegale....." ... se la privacy viene resafuorilegge, solo i fuorilegge avranno privacy." Philip Zimmermann - creatore di PGP
    • giulio scrive:
      Re: E con la cifratura come la mettiamo?
      per ora i computer quantistici lavorano con decine di qbitne manca acora...
Chiudi i commenti