AICA, un premio per le matricole

L'iniziativa è rivolta agli studenti di Informatica e di Ingegneria Informatica che lo scorso anno abbiano conseguito almeno 40 crediti formativi

Roma – AICA lancia il bando per la seconda edizione del Premio per le Matricole di Informatica, dedicato agli studenti iscritti al primo anno dei corsi di laurea in Informatica ed Ingegneria Informatica.

“Il Premio Matricole punta a valorizzare l’impegno dei migliori studenti immatricolati nell’anno accademico 2007-2008″ spiegano da AICA: a determinare la classifica, la media conseguita dai ragazzi negli esami sostenuti nel primo anno di studi.

“L’adesione consente di concorrere all’iscrizione gratuita all’AICA per due anni” si legge in una nota degli organizzatori. “Inoltre è compresa la ricezione della rivista Mondo Digitale, dell’accesso ai servizi del Cantiere dei Mestieri ICT e delle agevolazioni per partecipare a incontri ed eventi (Congresso AICA, Didamatica, Workshop AICA)”.

Possono partecipare gli immatricolati i cui corsi di laurea abbiano comunicato ad AICA l’adesione all’iniziativa entro il 15 gennaio 2009. Condizione fondamentale è quella che gli studenti desiderosi di partecipare abbiano acquisito entro il 31 ottobre 2008 almeno 40 Crediti Formativi Universitari (CFU).

Ulteriori dettagli e il regolamento dell’iniziativa sono disponibili sulla pagina dedicata .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • .NET scrive:
    Linux al tappeto!!!
    Come da oggetto.Windows Rulez!!!(win)(win)(win)
    • pabloski scrive:
      Re: Linux al tappeto!!!
      mmm fammi capireIntel testa l'hardware su Linux e i driver per Linux compaiono prima di quelli per WindowsSun porta java a 64 bit su linux....Adobe porta flash a 64 bit prima su linux....IE perde il 20% l'anno di share e Windows il 2-3%....senza contare le falle critiche che affliggono gli spaghetti-ware di MS....chi sarebbe dunque al tappeto? :Dsenza contare quella cacarella di .NET che è una scopiazzatura di ANDF e non è riuscita a spodestare Java
  • Enrico Giancipoli scrive:
    Howto: Come si fa
    Ho notato che quasi tutti si sono limitati a riportare la notizia ma nessuno ha spiegato come si abilita.Ci sono due semplici passaggi. Dopo aver decompresso i binari di jrenella propria directory Java, bisogna creare due link simboliciln -s /your_dir_to_java//jre1.6.0_12/lib/amd64/libjavaplugin_jni.so/usr/lib64/mozilla/plugins/libjavaplugin_jni.soln -s /your_dir_to_java//jre1.6.0_12/lib/amd64/libnpjp2.so/usr/lib64/mozilla/plugins/libnpjp2.soDopo di che, dentro Firefox nella barra degli indirizzi si digitaabout:configSi cerca java.java_plugin_library_name e si imposta come valorejavaplugin_jniAl riavvio Firefox 3 aprirà qualsiasi applet Java senza problemi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2008 16.29-----------------------------------------------------------
  • dont feed the troll scrive:
    Certo d'accordo
    Vista fa schifo, Linux è per i cantinari e bla bla bla.Ma a proposito del plug-in 64 bit java ne vogliamo parlare oppure no?
    • Simon the Sorcerer scrive:
      Re: Certo d'accordo
      - Scritto da: dont feed the troll
      Vista fa schifo, Linux è per i cantinari e bla
      bla
      bla.

      Ma a proposito del plug-in 64 bit java ne
      vogliamo parlare oppure
      no?Me ne stavo dimenticando :)Allora a parer mio, il rilascio di tale plug-in non era dovuto da parte della sun, anzi; e questo non perché sia contrario al mondo open o a linux ma per il fatto che la sun ha rilasciato come opensource java, e dunque se si sentiva l'esigenza di un plug-in a 64bit per linux sarebbe stata la comunità a doverselo smazzare; di conseguenza valuto il rilascio di tale plug-in una forma di cortesia della sun nei confronti di un mondo che sta diventando un pò troppo pigro per lavorare da solo ai progetti che gli interessano.Tutto questo ovviamente IMHO.
      • mio scrive:
        Re: Certo d'accordo
        generosità interessata direi, lasciar quote di mercato ad implementazioni non Sun non è una buona idea. ;)
        • dnff fdkfj scrive:
          Re: Certo d'accordo
          - Scritto da: mio
          generosità interessata direi, lasciar quote di
          mercato ad implementazioni non Sun non è una
          buona idea.
          ;)Anzi, dato che SUN produce un UNIX chiamato Solaris dovrebbe preferire Linux e altri UNIX rispetto Windows e iniziare ad scopiazzare MONO rispetto allo scassato NET.Ciao
  • Dti Revenge scrive:
    Linux è alla frutta
    In effetti e' proprio vero, cosa ne sanno di alta economia 4 cantinari senza ragazza, che vanno al loro proprio colloquio di lavoro in infradito e con la camicia a quadri fuori dai pantaloni?Evidentemente nulla. con linux non si e' sicuri di nulla, linux non e' sicuro ne come investimento tecnologico, ne come infestimento finanziario.D'altronde che con microsoft Bill Gates e' diventato ricco, mentre con linux stallmann si accontenta di viaggiare il modno dormendo e mangiando a sbafo a casa del cantinaro del luogo, e questo la dice lunga sul modello di business e sulle reali solidita' tecnologiche dei due progetti.Investire in linux e' doppiamente sbagliato, sia economicamente che tecnologicamente.
  • the_m scrive:
    Meglio tardi che mai...
    Che dire, considerando che i processori a 64 bit ci sono da un pezzo e che le distro a 64-bit (kernel, driver e tutte le applicazioni open comprese) potevano diffondersi già da almeno 2-3 anni... meglio tardi che mai!La cosa riguarda anche Flash (piano piano sta arrivando).. ma con i "win32codecs" che hanno inquinato siti e servizi multimediali con le loro schifezze WMV come la mettiamo?Certo, utenti microsoft con CPU a 64 bit e 4 GB di RAM ne ho visti, ma di sistemi Win64 neanche l'ombra.. questa sì che è innovazione!
    • bau bau scrive:
      Re: Meglio tardi che mai...
      Io ho CPU a 64bit, 4GB di RAM e Windows x64... e ho anche Ubuntu x64!!Forse vivo in un mondo parallelo!!"c'e` nessuuuuuuunooooo???"
      • Gregory Ivan IV scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        - Scritto da: bau bau
        Io ho CPU a 64bit, 4GB di RAM e Windows x64... e
        ho anche Ubuntu
        x64!!
        Forse vivo in un mondo parallelo!!

        "c'e` nessuuuuuuunooooo???"Uno dei pochi :)
        • Ittiointerprete scrive:
          Re: Meglio tardi che mai...
          Ci sono anch'io Windows Vista Pro x64...I have a dream, Flash a 64bit... e finalmente usare un browser a 64bit.
      • GoodSpeed scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        - Scritto da: bau bau
        Io ho CPU a 64bit, 4GB di RAM e Windows x64... e
        ho anche Ubuntu
        x64!!
        Forse vivo in un mondo parallelo!!

        "c'e` nessuuuuuuunooooo???"Bhè se guardi ai portatili in vendita nelle grosse catene di distribuzione spesso vedi accoppiate CPU 64Bit, Ram 4GB e Windows Vista 32 bit... :|E' una assurdità ma per uno che il pc lo sa usare a malapena (95% della popolazione)risulta difficile comprare, arrivare a casa formattare e reinstalalre vista o altro a 64 bit... Per non parlare poi di accorgersi del "problema".
        • ciccio pasticcio scrive:
          Re: Meglio tardi che mai...


          E' una assurdità ma per uno che il pc lo sa usare
          a malapena (95% della popolazione)risulta
          difficile comprare, arrivare a casa formattare e
          reinstalalre vista o altro a 64 bit... Per non
          parlare poi di accorgersi del
          "problema".Probabilmente lo fanno perchè se avesse Vista64 si accorgerebbe facilmente di ben altri problemi(almeno per i primi 6 mesi dal lancio di vista, non so se ora la situazione compatibilità/driver sia migliorata)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            all'inizio c'erano i soliti problemi, risolti in pochi mesi.
          • oby scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            Li hann risolti????? Ma dove??? Ho acquistato un pc fisso, con processore a64, con regolare licenza WindowsVista business sp1 inclusa, non mi funziona l'ibernazione, certe applicazione, tra cui internet explorer craschano senza un apparente motivo, il sistema soffre di blocchi randomici, che mi costringono a resettare.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            oh calmino.Si parla di incompatibilità tra programmi 32 e 64 e sono stati risolti molti di questi.Poi:1- Che problema di ibernazione? Lo sai che potrebbe dipendere da un mero settaggio del bios?2- Apparente motivo sui crash? Problemi ram? 3- Blocchi randomici da resettare? Si ram.
          • LuNa scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            forse calmino dovresti esserlo tu, in quanto NON ti devo vendere un PC con problemi di questo tipo. Bios o non Bios non sta all'utente finale scoprirlo, nel momento in cui c'e' un sistema operativo Preinstallato. Me lo porto a casa e DEVE funzionare. Non ti sembra ?
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            - Scritto da: LuNa
            forse calmino dovresti esserlo tu, in quanto NON
            ti devo vendere un PC con problemi di questo
            tipo. Bios o non Bios non sta all'utente finale
            scoprirlo, nel momento in cui c'e' un sistema
            operativo Preinstallato. Me lo porto a casa e
            DEVE funzionare. Non ti sembra?No non mi sembra. Non sei soddisfatto portalo indietro. Hai il diritto di recesso in 7 giorni.
          • HuSkY scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...


            No non mi sembra. Non sei soddisfatto portalo
            indietro. Hai il diritto di recesso in 7
            giorni.winvista è programmato per non mostrare malfunzionamenti durante i primi 7 giorni dalla data di acquisto.
          • daysleeper scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            Se lo hai comprato a negozio non hai nessun diritto di recesso lo sai?(e se hai comprato con partita iva anche se compri a distanza non esiste il diritto di recesso) Perchè prima di usarlo lo hai visto, lo hai potuto toccare con mano e provare e quindi te la pigli in saccoccia. Al massimo puoi portarlo al negozio che se son buoni te lo sostituiscono(cosa che non fanno quasi mai) o se no te lo spediscono dritto dritto in assistenza(quella della casa madre) e lo rivedi il mese prossimo probabilmente con lo stesso problema di prima.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            informati meglio
          • G.Franco scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            Io con Vista ho avuto una miriade di problemi, su in portatile acer con 3gb di ram e processore dualcore a 2.2GHz, ho risolto elimianndo Vista chiedendo il rimborso che ancora non ho ricevuto, ed ho installato Ubuntu 8.04.Dovendo acquistare un computer desktop, ho optato per i 64bit, che mi avevan detto che è l'ideale per Vista, risultato ancora più problemi, ho chiesto nuovamente il rimborso ma ancora niente, ed ho installato Ubuntu 8.10 e va tutto ok. Non so se sia un caso isolato ma questa è la mia esperienza.
          • mio scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            vorrei chierdere il rimborso anch'io ma per works, NTI e powerdvd ti danno qualcosa ?
          • AtariLover scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            Scusa ma se hai accettato la EULA il rimborso non te lo daranno mai...
          • Petengy scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            hai ragionassimo, non sei soddisfatto ? lascia perdere vista e passa ad altro...ogni tanto siamo d'accordo, se ti vendono una cosa che nun funge non vale la pena usarla.....;)
          • oby scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            Io sono calmo, tu invece dovresti cercare di fare meno annunci pubblicitari, sono andato diverse volte in assistenza, l'hardware del pc è perfetto, i problemi sono causati, proprio da incompatibilità, tra programmi 32 e 64bit, ancora WindowsVista non è maturo per i 64bit.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            una goccia nell'oceano
          • Tecnico scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            - Scritto da: Renji Abarai
            una goccia nell'oceanooppure un membro nel cuXo
          • pabloski scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            ma tu sei renji abbacchio ? :D
          • Petengy scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            l'oceano è fatto di gocce :)
          • ciccio pasticcio scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            applicazioni che crashano e blocchi randomici?se è per quello pure il 32 bit...
          • pabloski scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            - Scritto da: Renji Abarai
            all'inizio c'erano i soliti problemi, risolti in
            pochi
            mesi.già 18 mesi e abbiamo ancora i freeze dei driver grafici :D
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            non stiamo parlando di linux
          • longinous scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            - Scritto da: Renji Abarai
            non stiamo parlando di linuxsi, infattiparliamo di Vista
          • pabloski scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            infatti linux funziona, svista no :D
          • Fabrizio scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            - Scritto da: Renji Abarai
            non stiamo parlando di linuxè da un pò che mi chiesto sta cosama non è che vista funziona solo a te?hai preso in considerazione questa possibilità prima di dare a tutti del cretino?
          • LuNa scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            no che non l'ha presa.se funziona a lui DEVE funzionare al mondo intero.Ma perchè i winari sono 20000 volte peggio di macachi e linari ?Comunque, le prestazioni dei sistemi operativi a 64 bit sono INFERIORI a quelle dei sistemi a 32 bit, SALVO pochissimi applicativi per la maggiorparte di editing video o rendering professionale che il povero UTENTE COMUNE non usa ne userà mai.I test li hanno fatti, basta andarseli a vedere. E parlo anche per esperienza diretta avendo procio a 64 bit, avendo provato a fondo sia XP sia Linux sia a 32 che a 64 bit.32 per tutti. 64 per (molto) pochi e per applicazioni che si contano sulle dita di una mano.
      • lroby scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        - Scritto da: bau bau
        Io ho CPU a 64bit, 4GB di RAM e Windows x64... e
        ho anche Ubuntu
        x64!!
        Forse vivo in un mondo parallelo!!

        "c'e` nessuuuuuuunooooo???"cpu 64bit, Vista 64bit, XP 64bit, ed Ubuntu 64bit..ho vinto qualche cosa? :DLROBY
    • sathia scrive:
      Re: Meglio tardi che mai...
      guarda che c'è già il plugin per flash a 64 bit
      • the_m scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        Dicevo appunto che sta arrivando "piano piano", visto che è uscito da pochissimo ed è ancora in versione ...
      • pabloski scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        e funziona pure bene :D
        • AtariLover scrive:
          Re: Meglio tardi che mai...
          A me su Gentoo fa crashare Firefox (compilato a 64 bit).Aspetterò usando il plugin a 32 bit con il wrapper che va molto bene e non ha mai dato problemi ;)
          • LuNa scrive:
            Re: Meglio tardi che mai...
            salvo l'uso intensivo della CPU che schizza al 101% e il carico che va verso i 2. Almeno, questo sulla mia Gentoo.:D
    • Dr. House scrive:
      Re: Meglio tardi che mai...
      - Scritto da: the_m
      Che dire, considerando che i processori a 64 bit
      ci sono da un pezzo e che le distro a 64-bit
      (kernel, driver e tutte le applicazioni open
      comprese) potevano diffondersi già da almeno 2-3
      anni... meglio tardi che
      mai!

      La cosa riguarda anche Flash (piano piano sta
      arrivando).. ma con i "win32codecs" che hanno
      inquinato siti e servizi multimediali con le loro
      schifezze WMV come la
      mettiamo?
      Ci sono gia pure quelli veramente
      Certo, utenti microsoft con CPU a 64 bit e 4 GB
      di RAM ne ho visti, ma di sistemi Win64 neanche
      l'ombra.. questa sì che è
      innovazione!Anche perchè Windows a 32bit non alloca piu di 3GB di ram!Con l'SP1 hanno abilitato finalmente il PAE, che cmq su qualunque sistema tende a peggiorare leggermente le prestazioni
      • lroby scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        - Scritto da: Dr. House
        Con l'SP1 hanno abilitato finalmente il PAE, che
        cmq su qualunque sistema tende a peggiorare
        leggermente le
        prestazioniInformazione errata, con la SP1 hanno modificato la schermata "proprietà del sistema" in modo che visualizzi correttamente i 4gb di ram (se presenti), peccato che poi continui a NON poterne sfruttare + di 3/3,2gb..come verificarlo? disabilitate lo swap disk completamente, riavviate il pc, aprite il task manager e guardate il valore della massima memoria gestibile..prechè hanno fatto questo mezzo inganno? perchè troppa gente ignorante (nel senso che non sa, non nel senso di stupida) comprava i pc al supermercato con 4gb, e poi lo riportava indietro pensando che si fossero sbagliati o che il pc fosse difettoso in quanto in quella schermata compariva scritto 3gb anzichè 4gb.ora la gente rimane ignorante, ma leggendo 4gb è tranquilla e non sà che stà perdendo l'utilizzo di almeno 800mb..poveracci..LROBY
    • ruppolo scrive:
      Re: Meglio tardi che mai...
      - Scritto da: the_m
      Certo, utenti microsoft con CPU a 64 bit e 4 GB
      di RAM ne ho visti, ma di sistemi Win64 neanche
      l'ombra.. questa sì che è
      innovazione!Se vuoi innovazione, e non è una battuta, scegli Mac. L'attuale OS X standard permette ad applicazioni a 32 bit e 64 bit di girare insieme, in totale trasparenza per l'utente. Altro che XP del 2001...
    • nome e cognome scrive:
      Re: Meglio tardi che mai...

      Certo, utenti microsoft con CPU a 64 bit e 4 GB
      di RAM ne ho visti, ma di sistemi Win64 neanche
      l'ombra.. questa sì che è
      innovazione!Sarà che non serve praticamente a nessuno? Usare un sistema a 64 bit con 4 giga è praticamente inutile... consumi molta + ram per fare le stesse cose. Avere 64 bit ha senso se fai video/foto editing e cominci ad avere ben oltre 4 giga di ram installata.
      • the_m scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        Veramente dipende da quello che fai, anche con _meno_ di 4 GB RAM hai dei vantaggi nelle elaborazioni, avendo RAM a sufficienza, visto che i registri sono grandi il doppio.Certo, se si confrontano le prestazioni delle applicazioni spesso non si vedono i vantaggi, alcuni motivi:- sw ancora a 32 bit su sistema operativo a 64 bit- sw compilato a 64 bit con compilatori non (o male) ottimizzati per i 64 bit- sw che contengono parti in asm scritte e ottimizzate appositamente per i 32 bit- sw pieno di hack e pezze solo per consentire di arrivare in fondo alla compilazione avendo come target x86-64- ecc.È vero che a 64bit il consumo di memoria è maggiore, ma non di molto (con 4 GB e 32 bit perdi già il 20%).. e se tra un paio di anni vuoi espandere la RAM non puoi farlo.Il discorso "non serve a niente" mi sembra più una scusa al fatto che i produttori di software hanno dormito in questi anni: "tanto, se anche windows non si aggiorna, perchè dovremo farlo noi?" questo è il ragionamento..
      • pabloski scrive:
        Re: Meglio tardi che mai...
        però ci guadagni in performancee così facendo o ti fanno perdere 1 GB o ti costringono ad usare PAE che ti butta giù oltre il 15% di performancenon è un'idea brillante di mettere un OS a 32 bit con 4 GB di RAM
  • tuba scrive:
    troppi cloni di java
    il pregio difetto di un java così aperto è che ci sono un sacco di cloni, nati vuoi perchè la jvm di sun era proprietaria, vuoi per personalizzarla, ma comunque troppibasterebbe averne una versione upstream più quelle per gli usi specifici. e qui il discorso non è come con le distribuzioni, qui è moltiplicare i bug senza funzionalità visto che si deve restare compliant ai dettami del linguaggio
    • Giambo scrive:
      Re: troppi cloni di java
      - Scritto da: tuba
      il pregio difetto di un java così aperto è che ci
      sono un sacco di cloni, nati vuoi perchè la jvm
      di sun era proprietaria, vuoi per
      personalizzarla, ma comunque
      troppiMicrosoft ha cercato di personalizzarla (Extend, Embrace, Extinguish), ma dato che era illegale ha dovuto sganciare un bel po di soldini a SUN :)
      basterebbe averne una versione upstream più
      quelle per gli usi specifici.Definisci "usi specifici".
      • dnff fdkfj scrive:
        Re: troppi cloni di java
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: tuba

        il pregio difetto di un java così aperto è che
        ci

        sono un sacco di cloni, nati vuoi perchè la jvm

        di sun era proprietaria, vuoi per

        personalizzarla, ma comunque

        troppi

        Microsoft ha cercato di personalizzarla (Extend,
        Embrace, Extinguish), ma dato che era illegale ha
        dovuto sganciare un bel po di soldini a SUN
        :)
        SBAGLIATO ! Aveva la licenza (all'epoca non era Open) per farlo, ma dato che fece delle schifezze (addirittura diffondevano virus tramite i suoi buchi), la SUN la denunciò in tribunale, per non perdere miliardi di $ la MS decise di pagare extra-giudiziariamente la SUN ed abbandonare Java come VisulJava (che diventò NET e C#) e MS-JVM !!Ciao
        • Giambo scrive:
          Re: troppi cloni di java
          - Scritto da: dnff fdkfj

          Microsoft ha cercato di personalizzarla (Extend,

          Embrace, Extinguish), ma dato che era illegale
          ha

          dovuto sganciare un bel po di soldini a SUN

          :)



          SBAGLIATO !No, e' come ho detto io: Sun's trademark license for usage of the Java brand insists that all implementations be "compatible". This resulted from a legal dispute with Microsoft after Sun claimed that the Microsoft implementation did not support RMI or JNI and had added platform-specific features of their own. http://en.wikipedia.org/wiki/Java_(programming_language)#Implementations
        • iRoby scrive:
          Re: troppi cloni di java
          Sinceramente in vita mia non ho mai visto un VisualJava, ma ho visto un VisualJ. Quindi la parola Java non era neppure degno di averla...
  • Gold Partner scrive:
    A Linux rifilano gli scarti
    Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con tecnologie avanzate come AJAX, .NET e Silverlight, il mondo opensource decide di abbracciare la tecnologia più bacata e pesante della storia: Java.Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...(win)
    • floriano scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      - Scritto da: Gold Partner
      Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con
      tecnologie avanzate come AJAX, .NET e
      Silverlight, il mondo opensource decide di
      abbracciare la tecnologia più bacata e pesante
      della storia:
      Java.

      Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...

      (win)java era nato come linguagio universale per le applicazione web e adesso si è auto recluso (con successo comunque) nei server come linguaggio per web application.
      • Undertaker scrive:
        Re: A Linux rifilano gli scarti
        - Scritto da: floriano
        - Scritto da: Gold Partner

        Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con

        tecnologie avanzate come AJAX, .NET e

        Silverlight, non dimentichiamo activeX, la tecnologia piú sicura in assoluto

        il mondo opensource decide di

        abbracciare la tecnologia più bacata e pesante

        della storia:

        Java.Dialer in Java ne ho visti pochi peró.

        Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...probabile, ringrazia zio Bill e quella ciofeca mostruosa di Vista che __nessuno__ vuole ma che si ostinano ad imporre, perdendo quote di mercato.
    • Max scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      - Scritto da: Gold Partner
      Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con
      tecnologie avanzate come AJAX, .NET e
      Silverlight, il mondo opensource decide di
      abbracciare la tecnologia più bacata e pesante
      della storia:
      Java.

      Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...

      (win)CHE NOIA... NON SE NE PUO' PIU'!!!!DIO MA NON AVETE UNA VITA SOCIALE OLTRE CHE STARE A BISTICCIARE TRA WINDOWS E LINUX????????????E' ASSURDO LEGGERE SOLO COMMENTI SQUALLIDI E INUTILI.LINUX ha i suoi PRO e i suoi CONTROWINDOWS ha i suoi PRO e i suoi CONTROE' inutile stare a fare i FANS sfegatati di uno o dell'altro.Sembra di stare allo stadio a parlare con ULTRAS ottusi.Ohhhhhhhhhh sveglia!Basta con sta spazzatura... sta infangando OGNI articolo di questo giornale online.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: A Linux rifilano gli scarti
        e' brutto da dire ma il giornale online ci campa con le visite e i flame ne portano.E poi ci divertiamo tutti...
        • Dr. House scrive:
          Re: A Linux rifilano gli scarti
          - Scritto da: Renji Abarai
          e' brutto da dire ma il giornale online ci campa
          con le visite e i flame ne
          portano.
          Su questo ti quoto in pieno
          E poi ci divertiamo tutti...Idem, le trollate di molta gente sono terribilmente divertenti... tanto sappiamo tutti la verità, GNU/Linux Ubuntu è tremendamente superiore a Winsozz Vista Premium qualcosa (rotfl) (rotfl)
          • dont feed the troll scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            - Scritto da: Dr. House
            - Scritto da: Renji Abarai

            E poi ci divertiamo tutti...

            Idem, le trollate di molta gente sono
            terribilmente divertenti...Si ma la maggior parte sono proprio sterili.a me per esempio gold member non mi fa proprio ridere.
          • Dr. House scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: Dr. House

            - Scritto da: Renji Abarai



            E poi ci divertiamo tutti...



            Idem, le trollate di molta gente sono

            terribilmente divertenti...

            Si ma la maggior parte sono proprio sterili.
            a me per esempio gold member non mi fa proprio
            ridere.Beh dai uno che parla di silverlight non può che far ridere.... :-D
          • dont feed the troll scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            - Scritto da: Dr. House
            - Scritto da: dont feed the troll

            - Scritto da: Dr. House


            - Scritto da: Renji Abarai





            E poi ci divertiamo tutti...





            Idem, le trollate di molta gente sono


            terribilmente divertenti...



            Si ma la maggior parte sono proprio sterili.

            a me per esempio gold member non mi fa proprio

            ridere.

            Beh dai uno che parla di silverlight non può che
            far ridere....
            :-DA me le tecnologie microsoft (soprattutto web) di solito fanno paura.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2008 10.30-----------------------------------------------------------
          • Renji Abarai scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            io ho paura dei burattini [cit.]
          • dont feed the troll scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            - Scritto da: Renji Abarai
            io ho paura dei burattini [cit.] Un bel problema al mattino, per farsi la barba, Renjy, come fai?
        • vistabuntu. wordpress. com scrive:
          Re: A Linux rifilano gli scarti
          - Scritto da: Renji Abarai
          e' brutto da dire ma il giornale online ci campa
          con le visite e i flame ne
          portano.

          E poi ci divertiamo tutti...per me sto gold partner (cosi' come molti altri noti trolloni) sono gente proprio della redazione di PI, nata per aumentare le visite al sito...
      • virgola scrive:
        Re: A Linux rifilano gli scarti
        - Scritto da: Max
        - Scritto da: Gold Partner

        Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con

        tecnologie avanzate come AJAX, .NET e

        Silverlight, il mondo opensource decide di

        abbracciare la tecnologia più bacata e pesante

        della storia:

        Java.



        Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...



        (win)


        CHE NOIA... NON SE NE PUO' PIU'!!!!
        DIO MA NON AVETE UNA VITA SOCIALE OLTRE CHE STARE
        A BISTICCIARE TRA WINDOWS E
        LINUX????????????

        E' ASSURDO LEGGERE SOLO COMMENTI SQUALLIDI E
        INUTILI.

        LINUX ha i suoi PRO e i suoi CONTRO
        WINDOWS ha i suoi PRO e i suoi CONTRO

        E' inutile stare a fare i FANS sfegatati di uno o
        dell'altro.

        Sembra di stare allo stadio a parlare con ULTRAS
        ottusi.
        Ohhhhhhhhhh sveglia!

        Basta con sta spazzatura... sta infangando OGNI
        articolo di questo giornale
        online.Caro Max, il tuo intervento non ha fatto altro che alimentare la spazzatura che tanto critichi.GoldPartner muove un'obiezione, trollesca, non documentata, costruita prendendo 3 parole a caso e ciccandone clamorosamente una, sul mondo java e linux che probabilmente conosce poco. Proviamo ad approfondirla, per dare un minimo di senso logico a quella che è comunque una trollata, sperando che altri, in maniera costruttiva, mi correggano o aggiungano dettagli significativi.1) Ajax, questo misterioso.Ajax non è una tecnologia proprietaria Microfoft.La tua prima affermazione, dunque, lascia subito il tempo che trova.E' un framework che può essere implementato da chiunque, Microsoft compresa, e la cui fruizione impatta solo ed esclusivamente sul browser. Trattandosi di un misto di javascript-XML, il browser deve necessriamente supportare queste tecnologie per fruire dei siti che sfruttano Ajax.Per fare un esempio, se un controllo (si pensi ai controlli di correttezza su form di input) lo si effettua normalmente lato server, con ajax lo si può effettuare lato client grazie ad un insieme di script. Risultato? L'interazione lato utente (a parte varie fighetterie) guadagna in velocità.La domanda potrebbe essere: ma c'era proprio bisogno di ajax?La risposta è nì: non è un qualcosa di innovativo, si potrebbe fare tutto a manella ma ovviamente l'esistenza di un framework permette di automatizzare molti aspetti rendendo più semplice lo sviluppo.Che c'entra linux e soprattutto microsoft?(troll2)2) .NET e SilverlightSenza disquisire su performance, usabilità o diffusione di entrambe, Silverlight è la tecnologia Microsoft (questa volta sì) contrapposta al flash di adobe.Chi ne fa uso sono al solito i browser.Trattandosi di tecnologie chiuse e proprietarie, che esista un plugin per i vari browser su linux-microsoft-apple dipende dal provider. Non è certo un deficit del sistema operativo, convieni?Il framework .NET invece è l'implementazione Microsoft del concetto (sviluppato circa 6 anni prima) che sta alla base della JVM.Nei linguaggi legati alle architetture, il compilatore produce uno strato di files oggetto legati strettamente alle caratteristiche specifiche della macchina. Applicazioni di tal genere non possono quindi essere trasferiti su architetture diverse a meno di non ricompilare.Java invece produce il cosidetto codice intermedio (come .NET) che viene eseguito tramite interpretazione dalla famosa virtual machine. Il codice intermedio così ottenuto, può girare su ogni macchina, ogni architettura, purchè questa abbia la sua implementazione della virtual machine. In pratica, si separa la creazione dei file eseguibili dalla loro effettiva esecuzione. Tutto questo si paga in termini di prestazioni ovviamente.Negli esami di architetture all'università avrai certamente visto che, analizzando i vari livelli di un linguaggio, tanto maggiore è la "distanza" dal processore, tanto più semplice si può raggiungere la portabilità e, in maniera inversamente proporzionale, tanto più le prestazioni in fase di esecuzione ne risentiranno.La differenza macrosopica fra java e .NET, prestazioni a parte, è che una jvm la trovi dovunque proprio perché java era stato concepito per essere multitutto, .NET noInoltre già dal 1995 java era un linguaggio elegantissimo e totalmente OO. I linguaggi made in redmond, per quanto semplici ed efficienti, non erano altro che linguaggi procedurali. Da un punto di vista formale è la preistoria..NET ha colmato almeno questa lacuna ma la portabilità non esiste, hai solo la possibilità di farti il tuo programmino in VB.NET e farlo girare con la stessa macchina virtuale di C#.Anche questa tua osservazione, quindi, lascia il tempo che trova IMHO (troll2)
        • Shu scrive:
          Re: A Linux rifilano gli scarti
          - Scritto da: virgola
          1) Ajax, questo misterioso.
          Ajax non è una tecnologia proprietaria Microfoft.
          E' un framework che può essere implementato da
          chiunque, No, sbagliato. :)AJAX non è niente di più che un "modo di fare qualcosa".AJAX significa Asynchronous Javascript And XML.DI solito lo si implementa con xmlRequestObject (su quasi tutti i browser) o con l'oggetto ActiveX XMLHTTP (su Internet Explorer). Di recente non è più un ActiveX, ma è stato integrato in IE. E se avessero messo il nome standard ci avrebbero risparmiato un po' di check all'avvio degli script.Sì, è stato inventato da MS, e poi adottato, standardizzato ed esteso dagli altri, soprattutto da Firefox.Quindi è sbagliato dire che Linux non ha AJAX, perché ce l'ha esattamente (e anche meglio) di tutti gli altri.AJAX non serve a fare i controlli lato client. Per quello basta Javascript. Ma i controlli NON VANNO FATTI lato client, perché sono bypassabili. AJAX può essere usato per mandare i dati al server senza fare reload della pagina, controllarli sul server, e dare un feedback immediato all'utente. Ma vanno comunque ricontrollati di nuovo al submit del form.AJAX può servire per modificare o sostituire pezzi della pagina senza fare reload, alla fin fine.
          La domanda potrebbe essere: ma c'era proprio
          bisogno di
          ajax?
          La risposta è nì: non è un qualcosa di
          innovativo, si potrebbe fare tutto a manella ma
          ovviamente l'esistenza di un framework permette
          di automatizzare molti aspetti rendendo più
          semplice lo
          sviluppo.Che ci sia l'esigenza di una migliore integrazione client-server è fuori di dubbio. "AJAX" è il primo passo in questa direzione.Il prossimo passo sarà l'introduzione di una parte "connected" in HTTP, che permetterà di tenere aperto un canale bidirezionale col server.Ma quello che mi preme sottolineare è che AJAX non vuol dire effettini grafici come il fade, il drag'n'drop, le animazioni o altro.E` semplicemente un metodo per comunicare col server "di nascosto".AJAX è diventato generico per coprire anche altre metodologie, come AHAH (Async HTML And HTML, implementato con gli iframe, per esempio), AJAH (Async JS And HTML, che restituisce pezzi di codice HTML invece di JS), AJAJ (Async JS And JS, che restituisce script Javascript o dati in JSON), ecc. ecc.Bye.
          • dnff fdkfj scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            - Scritto da: Shu
            - Scritto da: virgola

            1) Ajax, questo misterioso.

            Ajax non è una tecnologia proprietaria
            Microfoft.

            E' un framework che può essere implementato da

            chiunque,

            No, sbagliato. :)

            AJAX non è niente di più che un "modo di fare
            qualcosa".
            AJAX significa Asynchronous Javascript And XML.
            DI solito lo si implementa con xmlRequestObject
            (su quasi tutti i browser) o con l'oggetto
            ActiveX XMLHTTP (su Internet Explorer). Di
            recente non è più un ActiveX, ma è stato
            integrato in IE. E se avessero messo il nome
            standard ci avrebbero risparmiato un po' di check
            all'avvio degli
            script.

            Sì, è stato inventato da MS, e poi adottato,
            standardizzato ed esteso dagli altri, soprattutto
            da
            Firefox.
            Partito bene poi ....Dimentichi che esistevano le API-Netscape ed era integrato (http-respose) anche nel Netscape dal 4 alla versione 7, anzi grazie alla tecnologia XUL era già interscambiabile su visualizzazione utente. Pertanto non era inventato dalla MS, ma era previsto dal protocollo http già sul MOSAIC. Poi venne IExplorer che con un unico ActiveX integrava il respose con XML, ma era MSXML NON VERO XML ovvero certificato W3C.CiaoCiao
    • stambeccucc io scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      Lo so io dove te lo senti, caro Gold Member ;-)- Scritto da: Gold Partner
      me lo sento...
    • Shiba scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      - Scritto da: Gold Partner
      Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con
      tecnologie avanzate come AJAX, .NET e
      Silverlight, il mondo opensource decide di
      abbracciare la tecnologia più bacata e pesante
      della storia:
      Java.

      Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...

      (win)Certo certo... AJAX, .NET, Silverlight... tutte cose mai viste su Linux... LOL se sei sfigato! XD
      • maciste2 scrive:
        Re: A Linux rifilano gli scarti
        :) mi piacerebbe sapere che Linux ha, una redhat 4?? Ajax è legato al browser e non al s.o., .Net c'è mono e silverlight non so a che serve. Per quanto riguarda il plug in, Sun il favore l'ha fatto a se stesso, non so a che serve utilizzarlo di questi tempi.
    • Attonito scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti

      Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con
      tecnologie avanzate come AJAX, .NET e
      Silverlight, il mondo opensource decide di
      abbracciare la tecnologia più bacata e pesante
      della storia: Java.Premettendo che java non e' il mio linguaggio preferito, gli assolutismi mi fanno sempre un po' paura:In base a quale ragionamento sei giunto a tale concusione?
      Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...
      (win)bah, e' dal 2003 che "questo sara' l'anno di linux", dove e' la novita'? :-DDebian powered
    • pabloski scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      buhahahahahaci mancava la cazzata del giorno....certi che apri bocca solo per parlare a vanvera :D
      • GoldenBoy scrive:
        Re: A Linux rifilano gli scarti
        eh ma lui c'ha silverlight, buhahahaha
        • pabloski scrive:
          Re: A Linux rifilano gli scarti
          c'avesse almeno una 40ina di quintali di silver, allora si che avrebbe di che vantarsi :Dma 'sto silverlight non lo puoi nemmeno scambiare su e-gold :D
          • tardi per fare il log scrive:
            Re: A Linux rifilano gli scarti
            [wow mode]credo che se va dal mercant dei oggettini li vende per 100 bronz coin :D [/wow mode] :| :|, che paura, mi è sembrato di vedere Elune [warcraft3](rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Giambo scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      - Scritto da: Gold Partner
      Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con
      tecnologie avanzate come AJAX, .NET e
      Silverlight, il mondo opensource decide di
      abbracciare la tecnologia più bacata e pesante
      della storia:
      Java.Sottile questa trollata :)Chissa' quanti abboccheranno e non capiranno che comparare Java con AJAX e' come comparare le auto elettriche con i perizomi :)
      Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...Mancano due settimane alla fine dell'anno :P
    • Simon the Sorcerer scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      - Scritto da: Gold Partner
      Mentre il mondo evoluto può entusiasmarsi con
      tecnologie avanzate come AJAX, .NET e
      Silverlight, il mondo opensource decide di
      abbracciare la tecnologia più bacata e pesante
      della storia:
      Java.Ecco le tecnologie del "mondo evoluto":1. AJAXAJAX, acronimo di Asynchronous JavaScript and XML, è uno strumento di sviluppo per la realizzazione di applicazioni web interattive.AJAX è una tecnica multi-piattaforma utilizzabile su molti sistemi operativi, architetture informatiche e browser web, ed esistono numerose implementazioni open source di librerie e framework.2. .NETLa Common Language Runtime (CLR), il Common Intermediate Language (CIL) ed il .NET (C#) sono simili rispettivamente alla Java Virtual Machine, al bytecode e al linguaggio Java della Sun Microsystems, con cui sono in forte concorrenza. Entrambi utilizzano un proprio bytecode intermedio. Il bytecode di .NET è progettato per essere compilato al momento dell'esecuzione (just in time compilation detta anche JITting), come il bytecode di Java, che invece inizialmente era interpretato ( ovvero non compilato al momento). Al momento .NET è compatibile soltanto con le piattaforme Windows, mentre Java è disponibile per tutte le piattaforme. La J2EE (Java 2 Platform, Enterprise Edition) di Sun fornisce funzionalità leggermente superiori ad altre tecnologie Microsoft, come COM+ e MSMQ, che lavorano peraltro in modo integrato con i sistemi operativi Windows. .NET fa un uso estensivo ed astratto di tutte queste tecnologie ormai consolidate.Inoltre il progetto Mono sta portando alla piena portabilità di .Net su sistemi operativi non windows. Già attualmente un applicativo compilato con il .Net framewok può funzionare sotto altri sistema (per esempio Linux) con l'installazione del framework Mono.3. SilverlightPlugin per browser web che consente animazioni, grafica vettoriale, e playback audio-video, e viste le analoghe funzionalità può essere visto come diretto concorrente di Flash.Per le altre piattaforme come quelle basate sul kernel Linux è in sviluppo da parte di Novell una implementazione opensource chiamata Moonlight.
      Questo sarà l'anno di linux, me lo sento...

      (win)Non so se sia l'anno di linux; di certo c'è che non è l'anno di vista..
    • GoldenBoy scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      tecnologia entusiasmante silverlight...ho gia capito che non hai capito un tubo.Spero che il 2009 non sia l'anno dei dementi, perché come fine 2008 promette anche troppo bene...
    • AndreaWin scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      Hai ragione.Questo è l'anno di Linux al tappeto!!!Addio opensorci.Addio cantinari.Addio pinguinazzi.Addio Barbapuzza: a te a ai tuo sandali mefitici.Andrea Win(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)(win)
    • Anonymous scrive:
      Re: A Linux rifilano gli scarti
      Meno male che quando mi sveglio scazato posso leggere queste trollate per farmi due risate. bwahahahaha. (rotfl)
Chiudi i commenti