Alice innamorata dei tedeschi

Se in Francia Telecom Italia deve fare i conti con l'omologo transalpino, in Germania l'azienda incrocia i doppini con Deutsche Telekom. Ma ha già moltissimi utenti
Se in Francia Telecom Italia deve fare i conti con l'omologo transalpino, in Germania l'azienda incrocia i doppini con Deutsche Telekom. Ma ha già moltissimi utenti


Roma – Il forte impulso di Telecom Italia verso l’estero sulla scorta dei propri servizi ADSL sembra vivere un momento di accelerazione, o almeno questo emerge da alcune dichiarazioni rilasciate agli analisti dall’amministratore delegato del cosiddetto ex monopolista italiano, Riccardo Ruggiero.

Se la Francia, come ben sanno i lettori di Punto Informatico , è un mercato di primario interesse per i servizi Alice, anche la Germania costituisce, secondo Telecom, un importante terreno di conquista.

In entrambi i paesi è proprio l’ ADSL a consentire a Telecom di farsi avanti, come ha spiegato Ruggiero, ed è su questo fronte che la società italiana intende puntare per allargarsi su quei mercati.

Una conquista che pare andare per il meglio se si considera che il break-even per le attività francesi (a livello di Ebitda ) è previsto già nel 2006.

“In Germania – ha spiegato Ruggiero – stiamo facendo molto bene. Solo ad Amburgo abbiamo 250.000 clienti”. Telecom si avvale del provider Hanse Net, controllato dal gruppo italiano, che offre servizi broad band ad Amburgo. Ed è proprio in quella zona che si concentra il grosso dell’utenza a banda larga di Telecom Italia, pari a 355mila utenze aperte.

Ma non finisce qui. Ruggiero ha già annunciato che “in Germania il mercato è molto positivo, stiamo lanciando il servizio a Monaco, Francoforte, Stoccarda, Berlino e Luebeck”.

“In Francia – ha anche dichiarato Ruggiero – manteniamo la nostra posizione. Stiamo trattando con France Telecom il nuovo contratto di unbundling, per vedere come proseguire”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 11 2004
Link copiato negli appunti