Alice Sat, risponde Telecom Italia

In merito al black-out della connessione satellitare lamentato dagli utenti, l'azienda spiega: si tratta di variazioni di frequenza del segnale per alcuni utenti e di anomalie sporadiche
In merito al black-out della connessione satellitare lamentato dagli utenti, l'azienda spiega: si tratta di variazioni di frequenza del segnale per alcuni utenti e di anomalie sporadiche

Milano – Alice Sat , l’offerta di connettività broad band via satellite di Telecom Italia , è al centro di una diatriba, da quando gli utenti lamentano un black-out iniziato in agosto e risolto solo negli ultimi giorni . Telecom Italia parla di semplici anomalie, sporadiche e risolvibili senza grosse difficoltà.

L’azienda ha spiegato a PI Telefonia che “la piattaforma satellitare che fornisce il servizio Alice Sat è regolarmente funzionante”. In merito alle lamentele degli utenti ha poi aggiunto: “Le sporadiche anomalie del servizio possono essere dovute all’aggiornamento tecnico effettuato nel mese di agosto e relativo alla modifica della frequenza del segnale per una parte dei clienti. Tale attività è stata recepita in modo automatico per la gran parte degli apparati, che infatti risultano regolarmente funzionanti”.

Esistono però lettori che hanno segnalato a questa redazione il protrarsi dei problemi di collegamento, che tuttavia l’operatore ha stimato in un numero ridotto. “Per il numero molto limitato di casi che presentassero eventuali problemi – spiega Telecom – si informa che si sta provvedendo a contattare i clienti per il ripristino del servizio. Tra gli interventi previsti è possibile anche il ripuntamento della posizione orbitale dell’impianto: in questo caso Telecom Italia garantisce l’intervento gratuito del tecnico presso il cliente per l’opportuna modifica dell’impianto, senza alcuna conseguenza sulla ricezione di eventuali altri servizi”. L’incumbent invita infine tutti gli utenti Alice Sat a contattare il Customer Care al numero 187, oppure il numero verde 800 446 644.

Telecom Italia, ammettendo la possibile necessità di un “ripuntamento della posizione orbitale dell’impianto”, sembra confermare quanto rilevato dagli utenti, ovvero il superamento del problema con un cambio di satellite, da Astra 19,2° Est a Eurobird 9° Est (informazioni non ancora ufficializzate dall’incumbent).

I due satelliti appartengono a società tra loro concorrenti (Astra ed Eutelsat) e Telecom Italia potrebbe, legittimamente, aver cambiato il suo fornitore. Ma se quest’ultima notizia è in effetti di importanza trascurabile per gli utenti, sono invece molto rilevanti le informazioni più tecnicamente utili a mantenere attivo il collegamento. Le indicazioni fornite dagli utenti più smaliziati in tema di servizi satellitari sono state descritte in questo articolo e in questo forum di P2P Forum Italia , che riporta un ulteriore suggerimento, pubblicato anche dal blog di Anti Digital Divide : l’opportunità di scaricare il nuovo connection manager , attualmente disponibile “su canali non ufficiali “.

Dario Bonacina

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 09 2007
Link copiato negli appunti