AMD, Alberto Bozzo nuovo dirigente EMEA

Con alle spalle un'esperienza ventennale, Bozzo è l'uomo giusto per l'azienda di microprocessori per rilanciarsi nel settore EMEA

Roma – Nuova nomina in AMD : Alberto Bozzo è il nuovo capo della regione Europe, Middle East and Africa . Riportando direttamente al chief sales officer Emilio Ghilardi, Bozzo avrà la responsabilità di gestire tutte le attività di marketing e di vendita del settore EMEA.

Alberto Bozzo porta con sè un notevole bagaglio di esperienza, maturata in 20 anni di lavoro presso Hewlett Packard, dove ha ricoperto il ruolo di vice presidente dell’unità business EMEA. In HP Bozzo ha anche ricoperto i ruoli di vice presidente del gruppo marketing EMEA e di vice presidente per il settore human resources and organization .

“Siamo lieti di annoverare in AMD un altro professionista di lungo corso, che porta con sè una forte combinazione di vendite, marketing e esperienza in campo di management organizzativo” ha commentato Emilio Ghilardi, dirigente dell’azienda. “I risultati e le competenze di Alberto Bozzo lo rendono la persona giusta per aiutare AMD ad attuare i propri piani nella strategica area EMEA” ha continuato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gigi scrive:
    Stallman
    inizia a essere ridicolo e anche un po' anacronistico.
  • Nome e cognome scrive:
    Dimogli Win e Linux poi decideranno loro
    ... e se decidono per windows, nonostante tutto il continuo snervante spalarci sopra m*rda da parte dei linari vuorrà dire che windows è migliore.E' forse di questo che ha paura Stallman ?
    • vac scrive:
      Re: Dimogli Win e Linux poi decideranno loro
      Ma questa si chiama libera concorrenza!Non a tutti piace.
      • dadoveesceq uesto scrive:
        Re: Dimogli Win e Linux poi decideranno loro
        E tu vivresti in un mondo di mercato perfetto?Ma ci sei?Se anche le banche han bisogno dello stato:Dexia = salvata da Francia, Belgio, Germania.E questo sarebbe il mercato perfetto ove la libera concorrenza si palesa?Oppure vuoi dimenticare l'esistenza di una posizione oligarchica (se non semi-monopolistica?)Gia' gia' chissa' perche' sempre nello stesso mercato perfetto ove vige la legge della lbera concorrenza esiste ancora telecom, o belgacom.Spiegacelo un poco come mai il mercato si liberalizza solo su carta...
  • Tukler scrive:
    E' una cosa seria...
    Gli ideali di Stallman saranno comprensibili ad alcuni e incomprensibili ad altri, condivisibili da alcuni e non da altri, ma mi pare che cosa siano i soldi lo sappiamo più o meno tutti, e sappiamo anche che quest'iniziativa è proprio per chi ne ha molto pochi, troppo pochi per potersi permettere un computer...Facciamo di tutto per fargli avere computer a prezzo minimo, o addirittura in regalo, e poi ci mettiamo un sistema operativo al quale loro si abitueranno e, se vorranno continuare ad usarlo, dovranno pagare una licenza pari ad anni ed anni del loro stipendio???Noi possiamo stare qui a discutere tra Windows e GNU/Linux, ma per loro si tratta di perdere l'occasione di abituarsi invece tutti ad utilizzare software completamente gratuito, poter fare tutto senza spendere neanche un euro, loro che con un euro ci camperebbero una settimana!E invece no, perché sicuramente la Microsoft può offrire finanziamenti molto più cospicui a OLPC, con la garanzia di "educare" sempre più utenti...Possibile che non riusciamo a capire che mentre noi ci possiamo permettere di comprarci Windows se vogliamo risparmiarci di capire come funziona un computer, o di procurarcene una copia illegale, magari qualcun altro non può?E invece stiamo qui a parlarne come se si parlasse di squadre di calcio...Che schifo...
  • Fale scrive:
    OLPC si è bruciata
    Penso che questo sia stato un passo falso per OLPC. Un paio di top managers avevano lasciato l'azienda a causa di questo annuncio e ora anche Stallman si mette contro di loro. Penso che OLPC chiuderà come progetto, mentre l'idea che OLPC ha portato resterà e sarà sviluppata da altre aziende (come potrebbe essere intel)
  • Marco Guastavign a scrive:
    Dogmatismo
    A codice aperto corrisponde purtroppo sempre di più una mentalità chiusa. Pur concordando con l'idea di fondo - da tempo mi sono espresso in http://www.pavonerisorse.it/pstd/xo.htm - non posso sopportare i toni apocalittici e postdogmatici di Stallman. I bambini con i pc devono scrivere, giocare, disegnare, fare ricerche e così via in modo sensato e utile per l'apprendimento. Basta con il tecnocentrismo!Saluti a tutti. So già che sarò sommerso dai soliti insulti di coloro che credendosi eretici lavorano come l'inquisizione del terzo millennio
    • pabloski scrive:
      Re: Dogmatismo
      nessuna inquisizione esiste nel mondo opensource, semmai sono i faboy winari che ritengono il loro amato os il non plus ultra, adattabile dai frigoriferi agli space shuttle ( cosa che sappiamo essere non vera )detto questo, sono d'accordo che i bambini devono poter usare il PC, ma forse con Linux non possono farlo?tu parli di scrivere e disegnare, ma Linux forse glielo impedisce?in più Linux ha un grande valore aggiunto per coloro che vorranno intraprendere la strada dell'informaticaè vero che il tecnocentrismo vissuto come una religione fa male, però bisogna pur capire che questi famosi computer qualcuno li costruisce e tenendo presente quanti soldi girano nel settore, non è forse opportuno insegnare a quei bambini anche l'astrusa arte della programmazione?non a tutti ovviamente, ma dargli questo strumento in più certo fa beneil punto è proprio questo, linux può fare per loro tutto quello che fa windows e in più può dargli accesso a tecnologie e conoscenze di alto livello riguardanti l'ingegneria del softwarequindi è vero che non dobbiamo essere tutti ingegneri, però diamo pure modo agli ingegneri di crescere coem tali, piuttosto che intrappolarli in una ragnatela di finestre e icone che sembrano gestite automagicamente
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: Dogmatismo

      l'apprendimento. Basta con il
      tecnocentrismo!Eh gia', e allora vai di superficialita'!
    • CCC scrive:
      Re: Dogmatismo
      - Scritto da: Marco Guastavign a
      A codice aperto corrisponde purtroppo sempre di
      più una mentalità chiusa.è la tua opinionela mia è che sbagli di grosso
      Pur concordando con l'idea di fondo - da tempo mi
      sono espresso in
      http://www.pavonerisorse.it/pstd/xo.htm - le auto-citazioni sono sempre un po' squallide
      non posso sopportare i toni apocalittici e
      postdogmatici di Stallman. I bambini con i pc
      devono scrivere, giocare, disegnare, fare
      ricerche e così via in modo sensato e utile per
      l'apprendimento. Basta con il
      tecnocentrismo!bel ragionamento!Basta con il tecnocentrismo!dunque sei d'accordo con Stallman
      Saluti a tutti. So già che sarò sommerso dai
      soliti insulti di coloro che credendosi eretici
      lavorano come l'inquisizione del terzo
      millennioma per favore!eretici? inquisizione? ma di che parli???sarebbero questi i tuoi argomenti??????e non puoi sopportare i toni apocalittici e postdogmatici???????????
    • advange scrive:
      Re: Dogmatismo
      L'ultima frontiera di una persona sconfitta, sommersa dai fatti e dalla realtà: tacciare i suoi avversari come eretici, inquisitori e fanatici; infine citare l'unica fonte che concorda: sé stessi. Hai tutta la mia solidarietà: è sempre duro affrontare la realtà, meglio rifugiarsi in un mondo fantastico.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 18.31-----------------------------------------------------------
  • Alex02 scrive:
    OLPC in Italia
    Ciaovorrei segnalare che la Provincia di Brescia ha acquistato 320 OX Laptop da distribuire in alcune scuole della provincia e 320 per progetti in Etiopia.http://www.provincia.brescia.it/portal/page/portal/provincia/temiProvincia/innovazione/progettoOlpcSempre attraverso la Provincia è possibile comprare l'OX con la formula G1G1.http://escuola.provincia.brescia.it/olpc/aderire.phpDovrebbero essere tutti solo con Sugar e GNU/Linux coerentemente con il progetto dell'XO come strumento per la didattica.Si poò provare Sugar anche su pc "normali" attraverso Live CD o USB:http://www.sugarlabs.org/go/Supported_systemsCiao
  • Cesare scrive:
    Ma alla fine...
    Io penso che non avete come perdere il tempo. Alla fine ognuno usa quello che vuole ed è felice. Io sono un felice utente Linux e provo a convertire qualcuno, se non ci riesco pace. Chi usa Windows ed è contento, buon per lui. A fare queste gare a chi ce l'ha più lungo non trovo proprio il senso.
  • MyrddinEmrys scrive:
    Libertà
    Libertà vuol dire anche scegliere il sistema operativo che si preferisce. Non capisco perchè quando la scelta cade su linux si inneggia alla civiltà e quando cade su windows allo scandalo.Parlo da utente linux di vecchia data, non ho un solo pc con windows..ma queste critiche mi lasciano sempre molto perplesso.Chiunque deve poter usare cio' che ritiene piu' adatto al proprio scopo e non voglio entrare nel merito della qualità di uno o dell'altro sistema. Rilevo solo il fatto che se Tizio decide di usare Windows Caio non deve gridare allo scandalo e viceversa.Mi sono decisamente stancato di simili banalità.. è cosi' difficile preoccuparsi di cio' che personalmente si preferisce e lasciare che gli altri preferiscano altro? D'altro canto la disponibilità di linux fa si che nel momento in cui qualche possessore dei pc in questione decidesse che MS gli sta stretta sarà libero di cambiare sistema.Mi piacerebbe invece che tanto ardimento venga riversato su questioni piu' importanti. Chissà se Stallman ha pensato a come si potrebbe migliorare la vita concreta degli abitanti dei paesi poveri (e qui parlo di cibo, economia, salute) oltre che preoccuparsi di quale sistema operativo usano nei loro computer a basso costo....
    • pabloski scrive:
      Re: Libertà
      aspè libertà di scelta ma da parte di chi???se la scelta fosse concessa agli utenti finali allora sarei d'accordo, ma parlare di scelte quando qualcun'altro t'impone qualcosa è assurdopure gli OEM allora scelgono, solo che scelgono loro al posto nostro e questa non è libertà
      • Lemon scrive:
        Re: Libertà
        - Scritto da: pabloski
        aspè libertà di scelta ma da parte di chi???

        se la scelta fosse concessa agli utenti finali
        allora sarei d'accordo, ma parlare di scelte
        quando qualcun'altro t'impone qualcosa è
        assurdo

        pure gli OEM allora scelgono, solo che scelgono
        loro al posto nostro


        e questa non è libertàGiusto concordo: la prossima volta che vai a fare beneficienza chiedi se vogliono pezzi da 20 o da 50, sai, mica possono stare alle tue regole.
        • W RMS scrive:
          Re: Libertà

          Giusto concordo: la prossima volta che vai a fare
          beneficienza chiedi se vogliono pezzi da 20 o da
          50, sai, mica possono stare alle tue
          regole.E' un commento povero, vedi la storiellina delle zappe e trattori qui sotto e capirai quanto banalizzi e sbagli e per chi sono veramente gli aiuti.
          • Lemon scrive:
            Re: Libertà
            - Scritto da: W RMS

            Giusto concordo: la prossima volta che vai a
            fare

            beneficienza chiedi se vogliono pezzi da 20 o da

            50, sai, mica possono stare alle tue

            regole.

            E' un commento povero, vedi la storiellina delle
            zappe e trattori qui sotto e capirai quanto
            banalizzi e sbagli e per chi sono veramente gli
            aiuti.Guarda, non l'ho neppure letta tutta la storia delle zappe e dei trattori, io so solo che quando qualcuno fa qualcosa c'è sempre qualcun altro a dire che si poteva fare meglio. Ad ogni modo, se c'era linux cosa cambiava con il discorso della beneficienza? allora non diamogli un casso e belle che finita. E poi io non credo che esista l'abitudine, è una minchiata per tirare l'acqua al proprio mulino, tanti di noi sono cresciuti a commodere64 e zx spectrum, non mi sembra che siamo rimasti a quei tempi.
          • W RMS scrive:
            Re: Libertà
            - Scritto da: Lemon
            - Scritto da: W RMS


            Giusto concordo: la prossima volta che vai a

            fare


            beneficienza chiedi se vogliono pezzi da 20 o
            da


            50, sai, mica possono stare alle tue


            regole.



            E' un commento povero, vedi la storiellina delle

            zappe e trattori qui sotto e capirai quanto

            banalizzi e sbagli e per chi sono veramente gli

            aiuti.

            Guarda, non l'ho neppure letta tutta la storia
            delle zappe e dei trattori, io so solo che quando
            qualcuno fa qualcosa c'è sempre qualcun altro a
            dire che si poteva fare meglio.Io so solo che tu rispondi a qualcosa che non hai letto. La dice lunga sul tuo approccio ai problemi e sul livello di razionalita' di cui disponi.
          • Lemon scrive:
            Re: Libertà


            Guarda, non l'ho neppure letta tutta la storia

            delle zappe e dei trattori, io so solo che
            quando

            qualcuno fa qualcosa c'è sempre qualcun altro a

            dire che si poteva fare meglio.

            Io so solo che tu rispondi a qualcosa che non hai
            letto. La dice lunga sul tuo approccio ai
            problemi e sul livello di razionalita' di cui
            disponi.Mi sono fermato a "carità pelosa"...in buona sostanza tu vedi un complotto, io un modo per iniziare a fargli conoscere i computer, del sistema che c'è non me ne frega una beata mazza, io da Stallman non mi faccio dire drogato visto che ho iniziato anche io con windows.La mia razionalità ed il mio approccio mi sembrano più che sufficienti rispetto a chi mi parla di zappe e trattori su una notiza come questa.
          • W RMS scrive:
            Re: Libertà

            Mi sono fermato a "carità pelosa"...
            in buona sostanza tu vedi un complotto,
            La mia razionalità ed il mio approccio mi
            sembrano più che sufficienti rispetto a chi mi
            parla di zappe e trattori su una notiza come
            questa.Ti sembrano piu' che sufficienti, ti sembrano ...Il tuo problema e' tutto qui, io prima di rispondere a un post, pensa che scemo, lo leggo tutto. Se leggo la prima riga che parla di banane e nelle altre 49 su 50 invece si parla di mele rischierei di dire stupidaggini, tu hai un metro diverso da quanto ho capito, a te basta quello che ti sembra quindi non ti prendi la briga di leggere, io preferisco quello che e' o non e' non quello che mi sembra.
          • pabloski scrive:
            Re: Libertà
            certo che rosichi forte :De comunque lui parlava di libertà e io ho semplicemente fatto notare che la libertà va data all'utente non ai produttoriil fatto che HP sia libero di fare quello che vuole non mi cambia nulla se poi io, utente, non sono libero di sceglierea questo punto pure in dittatura si è liberi, perchè il dittatore è libero di decidere quel che gli pare e poi lo impone a te misero suddito
      • MyrddinEmrys scrive:
        Re: Libertà
        gli utenti sono sempre liberi di cambiare linux con windows,ma poi... se ci fosse linux al posto di windows? non sarebbe una imposizione ? Forse la minore diffusione di linux non la renderebbe tale?Una imposizione nulla si ha fornendo il pc senza os, ma visto che sono dedicati alla didattica non mi pare una scelta azzeccata.E allora uno vale l'altro.
        • pabloski scrive:
          Re: Libertà
          io sono dell'avviso che un computer senza sistema operativo non possa esistereè inutile vendere computer senza OS, alla fine si complicherebbe solo la vita alla gentefornire una scelta, però, è obbligatorio e anzi sarebbe compito dell'antitrust intervenire per permettere che una scelta esistapoi per quanto riguarda OLPC ripeto il discorso, cos'ha linux meno di windows? nulla....cos'ha windows meno di linux? è un sistema chiuso e non dà accesso a tecnologie che potrebbero permettere a futuri ingegneri di crescerel'informatica, intendo la programmazione e la logica algoritmica, s'impare maneggiando il codice, modificandolo, manipolandolo...non è come la storia, dove leggi tot libri e diventi uno storicowindows e il closed source non permettono questa manipolazionequindi alla fine si verrà solo a creare un padrone ( MS ) e tanti sudditi che dipenderanno da quel padrone per ogni minima necessitàla Cina ha colmato il gap tecnologico nell'IT grazie all'opensource...le tecnologie e le conoscenze alla base del sofware sarebbero altrimenti state inaccessibili, conservate sotto chiave e coperte da brevettidel resto l'intera evoluzione del nostro mondo a partire dal rinascimento in poi è legata alla libera circolazione di idee, invenzioni e tecnologieil giorno in cui le idee e le tecnologie saranno accessibili solo a pochi, di colpo cesserà di esistere la nostra società così come la conosciamo
    • W RMS scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: MyrddinEmrys
      Libertà vuol dire anche scegliere il sistema
      operativo che si preferisce.
      Sicuro.
      Non capisco perchè quando la scelta cade su linux
      si inneggia alla civiltà e quando cade su windows
      allo
      scandalo.
      Proprio uno scandalo no, ma noi possiamo fare quello che ci pare della nostra liberta', un po' meno di quella degli altri e dato che qui piu' o meno il rapporto e' benefattore:beneficiario, il beneficiario non ha liberta' il sistema se lo ingolla cosi' come e'. Con quelle finalita' un sistema free era senza dubbio meglio. Poi questi signori una volta imparato un sistema free potevano benissimo passare a uno closed e a pagamento. Dopo pero', ma direi che RMS ha capito tutto, se questi usano un Windows oggi lo useranno a vita, la differenza operativa tra un Windows e un Linux per un utente comune (che non percepisce certi aspetti sotto il cofano che ci sono eccome se ci sono) e' semplicemente l'abitudine.
      Parlo da utente linux di vecchia data, non ho un
      solo pc con
      windows..
      ma queste critiche mi lasciano sempre molto
      perplesso.
      Io invece si' che ne ho pc windows.
      Chiunque deve poter usare cio' che ritiene piu'
      adatto al proprio scopo e non voglio entrare nel
      merito della qualità di uno o dell'altro sistema.
      Rilevo solo il fatto che se Tizio decide di usare
      Windows Caio non deve gridare allo scandalo e
      viceversa.
      Lo scandalo e' solo quando Tizio decide lui di far usare a Caio una cosa o l'altra e questo e' un po' il caso in questione. Non e' meglio proporre una tecnologia che ti permette di imparare meglio (hanno tutto il codice, per programmatori c'e' lavoro), usa meno risorse di sistema pur avendo kernel ultimo grido e quindi aggiornato e che non costa un euro? Peraltro se bisogna proprio farli imparare quello che si usa e si vuole fare usare perche' non un bel OLPC Vista e non uno che tra un po' esce di produzione? Come su OLPC Vista non va? E allora meglio un Linux.Questa decisione puzza di carita' pelosa. Mi ricorda quei missionari che chiedevano zappe e gli spedivano trattori che in due minuti si rompevano e si sa, niente meccanici e niente pezzi di ricambio. Restavano li' morti. Il problema era che certi grossi produttori non vendevano zappe ma trattori e poi sai con 5000 euro sai quante zappe ci compri? Troppo poco margine. Meglio i trattori (sui 30.000 euro come niente). Infatti i soldini non erano aiuti al terzo mondo ma ai produttori occidentali che aumentavano il loro volume d'affari con i soldi dei loro concittadini che avevano l'impressione di aver fatto un'opera buona, lamentatevi poi che le nostre coste sono assalite ... Con qualche zappa in piu' forse vedevamo qualche zatterone di meno.Vogliamo mettere su un bel pc dual boot? Ma ce la fa?
      Mi piacerebbe invece che tanto ardimento venga
      riversato su questioni piu' importanti. Chissà se
      Stallman ha pensato a come si potrebbe migliorare
      la vita concreta degli abitanti dei paesi poveri
      (e qui parlo di cibo, economia, salute) oltre che
      preoccuparsi di quale sistema operativo usano nei
      loro computer a basso
      costo....Penso che lui creda fermamente, essendo un informatico, che questi signori possono migliorare grazie a sistemi free. Se fosse un panettiere forse gli consiglierebbe una ricetta per questo o quel pane e se fosse un agricoltore quali semi piantare ma sai, si occupa di informatica da una vita e quindi di quello parla, per il resto non e' Madre Teresa, non risulta che sia frate, prete, santo o santone (e la storia di Sant Ignuzio e' pura goliardia e comunicazione mediatica). E' una polemica inutile che pensi a questo e a quello, e come argomento ha le gambe corte, per esempio tu a cosa avresti pensato in proposito?
      • MyrddinEmrys scrive:
        Re: Libertà

        Proprio uno scandalo no, ma noi possiamo fare
        quello che ci pare della nostra liberta', un po'
        meno di quella degli altri e dato che qui piu' o
        meno il rapporto e' benefattore:beneficiario, il
        beneficiario non ha liberta' il sistema se lo
        ingolla cosi' come e'. Con quelle finalita' un
        sistema free era senza dubbio meglio.E perchè era meglio? (linux è valido, validissimo ed è il mio sistema quotidiano. Ma non vedo perchè si configuri come scelta migliore quando le finalità sono quelle di regalare a qualcuno un pc funzionante) Non sono in merito questioni tecniche in questo discorso, per cui non ha senso dire uno era piu' adatto dell'altro visto che si tratta di "beneficenza". Sono entrambi ugualmente validi.
        Lo scandalo e' solo quando Tizio decide lui di
        far usare a Caio una cosa o l'altra e questo e'
        un po' il caso in questione. Tizio decide lui al posto di Caio sia che scelga windows sia che scelga linux. Stando a quanto dici sarebbe uno scandalo comunque.
        Non e' meglio
        proporre una tecnologia che ti permette di
        imparare meglio (hanno tutto il codice, per
        programmatori c'e' lavoro), usa meno risorse di
        sistema pur avendo kernel ultimo grido e quindi
        aggiornato e che non costa un euro? Si parla di informatizzazione di base. La presenza o meno del codice sorgente non fa alcuna differenza. Mi pare alquanto fantascientifico che una persona che non ha mai visto un pc gioisca per la presenza dei sorgenti e si metta a smanettare nel kernel.
        Peraltro se
        bisogna proprio farli imparare quello che si usa
        e si vuole fare usare perche' non un bel OLPC
        Vista e non uno che tra un po' esce di
        produzione? Come su OLPC Vista non va? E allora
        meglio un
        Linux.E' una tua opinione (che posso trovare condivisibile o meno) ma solo una tua opinione. "E' allora meglio un linux" andrebbe seguito da "secondo me".
        Questa decisione puzza di carita' pelosa. Mi
        ricorda quei missionari che chiedevano zappe e
        gli spedivano trattori che in due minuti si
        rompevano e si sa, niente meccanici e niente
        pezzi di ricambio. Restavano li' morti. Il
        problema era che certi grossi produttori non
        vendevano zappe ma trattori e poi sai con 5000
        euro sai quante zappe ci compri? Troppo poco
        margine. Meglio i trattori (sui 30.000 euro come
        niente). Infatti i soldini non erano aiuti al
        terzo mondo ma ai produttori occidentali che
        aumentavano il loro volume d'affari con i soldi
        dei loro concittadini che avevano l'impressione
        di aver fatto un'opera buona, lamentatevi poi che
        le nostre coste sono assalite ... Con qualche
        zappa in piu' forse vedevamo qualche zatterone di
        meno.
        Vogliamo mettere su un bel pc dual boot? Ma ce la
        fa?Non sarebbe male :D
        Penso che lui creda fermamente, essendo un
        informatico, che questi signori possono
        migliorare grazie a sistemi free. Se fosse un
        panettiere forse gli consiglierebbe una ricetta
        per questo o quel pane e se fosse un agricoltore
        quali semi piantare ma sai, si occupa di
        informatica da una vita e quindi di quello parla,
        per il resto non e' Madre Teresa, non risulta che
        sia frate, prete, santo o santone (e la storia di
        Sant Ignuzio e' pura goliardia e comunicazione
        mediatica). E' una polemica inutile che pensi a
        questo e a quello, e come argomento ha le gambe
        corte, per esempio tu a cosa avresti pensato in
        proposito?Io credo che se pensa che quei signori possono migliorare la loro vita grazie ai sistemi free pensa davvero una banalità.E comunque.. tutta la tua risposta è stata impostata come se io avessi detto "si wow windows è meglio di linux". Peccato che io abbia inteso "siamo gioisi che anche a loro arrivi un po' di tecnologia, poi se c'è linux o windows poco importa. potrà comunque essere una occasione per loro..." Ma qui appena si nomina windows è come se si bestemmiasse :D -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 16.08-----------------------------------------------------------
        • W RMS scrive:
          Re: Libertà

          E perchè era meglio? (linux è valido, validissimo
          ed è il mio sistema quotidiano. Ma non vedo
          perchè si configuri come scelta migliore quando
          le finalità sono quelle di regalare a qualcuno un
          pc funzionante)
          Perche' mi sembra di vedere il copione delle zappe e dei trattori tra l'altro. Il regalo in un caso crea "dipendenza" come dice RMS perche' tranne i piu' curiosi gli altri si fermeranno li', ed e' una dipendenza a pagamento. Nell'altro invece crea i presupposti per una maggiore liberta'.


          Lo scandalo e' solo quando Tizio decide lui di

          far usare a Caio una cosa o l'altra e questo e'

          un po' il caso in questione.

          Tizio decide lui al posto di Caio sia che scelga
          windows sia che scelga linux. Stando a quanto
          dici sarebbe uno scandalo
          comunque.
          Hai ragione. Questo punto e' incontrovertibile. Ma tra due soluzioni tecnicamente valide e una assolutamente gratis e che non crea i presupposti di una formazione a sistemi a pagamento quale e' da preferire. Chi regala deve farlo in buona fede, nell'interesse dell'altra parte e senza secondi fini.

          Non e' meglio

          proporre una tecnologia che ti permette di

          imparare meglio (hanno tutto il codice, per

          programmatori c'e' lavoro), usa meno risorse di

          sistema pur avendo kernel ultimo grido e quindi

          aggiornato e che non costa un euro?

          Si parla di informatizzazione di base. La
          presenza o meno del codice sorgente non fa alcuna
          differenza. Mi pare alquanto fantascientifico che
          una persona che non ha mai visto un pc gioisca
          per la presenza dei sorgenti e si metta a
          smanettare nel
          kernel.Normalmente no, ma quell'1 su 100 o quell'1 su mille che c'e' e' agevolato con un Linux, c'e' gente parecchio portata, parecchio curiosa e gli dai una possibilita' in piu'.


          Peraltro se

          bisogna proprio farli imparare quello che si usa

          e si vuole fare usare perche' non un bel OLPC

          Vista e non uno che tra un po' esce di

          produzione? Come su OLPC Vista non va? E allora

          meglio un

          Linux.

          E' una tua opinione (che posso trovare
          condivisibile o meno) ma solo una tua opinione.
          "E' allora meglio un linux" andrebbe seguito da
          "secondo
          me".
          Secondo me. Certo.


          Vogliamo mettere su un bel pc dual boot? Ma ce
          la

          fa?

          Non sarebbe male :D

          Ma non ce la fa, secondo me.
          Io credo che se pensa che quei signori possono
          migliorare la loro vita grazie ai sistemi free
          pensa davvero una
          banalità.
          Secondo te. Hai suggerimenti migliori? Vuoi dirmi che l'informatica non serve a niente e che tutti quelli che mantengono la baracca IT sono dei lavoratori a sbafo perche' non creano valore? Alla Red Hat c'e' posto e anche da un sacco di altre parti per un bravo programmatore/sistemista.

          E comunque.. tutta la tua risposta è stata
          impostata come se io avessi detto "si wow windows
          è meglio di windows". Peccato che io abbia inteso
          "siamo gioisi che anche a loro arrivi un po' di
          tecnologia, poi se c'è linux o windows poco
          importa. potrà comunque essere una occasione per
          loro..."
          Ci sono certi cavalli donati che in realta' sono cavalli di troia, il mio problema e' tutto qui. A caval donato, insegna Omero, e' meglio guardare in bocca. Ribadisco simpatica storiella trattori e vanghe. Molto istruttiva e molto vera.
        • pabloski scrive:
          Re: Libertà

          Si parla di informatizzazione di base. quindi videoscrittura, alfine di creare un mercato da sfruttare in seguitoin Brasile volevano fare lo stesso giochetto, addirittura c'è in vendita Vista started ( aka "castrated windows" ) che esegue max 3 programmi in multitaskinutile dire che è stato rigettato al mittente
          presenza o meno del codice sorgente non fa alcuna
          differenza. Mi pare alquanto fantascientifico chequesto nel caso in cui quei bambini vogliano tutti essere semplici utenti di PC....sai a quanti hanno ho cominciato a smanettare con la programmazione? avevo 7 anni, mio padre comprì un C64, una macchina che all'epoca faceva favillemi stancai dei videogiochi dopo 3 giorni e cominciai ricopiando il listato di "volo pallone"....fu allora tra un peek e un poke che capii quale sarebbe stata la mia stradaio penso che quella sia l'età migliore per gettare le basi per una futura carriera da informatico

          E comunque.. tutta la tua risposta è stata
          impostata come se io avessi detto "si wow windows
          è meglio di linux". Peccato che io abbia inteso
          "siamo gioisi che anche a loro arrivi un po' di
          tecnologia, poi se c'è linux o windows poco
          importa. potrà comunque essere una occasione per
          loro..."
          ma noi gioiamo che gli arrivi tecnologiama se gli devono arrivare 10 milioni di cellulari il cui unico scopo è rincretinirlo e vincolarli al folle modello di vita occidentale, beh, allora è meglio per loro se restano senza tecnologiac'è tecnologia e tecnologia e lo scopo dichiarato del programma OLPC era di portare conoscenze a quella gente....se partono da Windows allora hanno già fallito
    • CCC scrive:
      Re: Libertà
      - Scritto da: MyrddinEmrys
      Libertà vuol dire anche scegliere il sistema
      operativo che si preferisce.

      Non capisco perchè quando la scelta cade su linux
      si inneggia alla civiltà e quando cade su windows
      allo
      scandalo.perché quasi sempre NON C'E' LIBERTA' DI SCEGLIERE UN BEL NULLA
      Parlo da utente linux di vecchia data, non ho un
      solo pc con
      windows..
      ma queste critiche mi lasciano sempre molto
      perplesso.solo perché scrivi un utente "linux" di vecchia dta scriverebbe "GNU/Linux" o il nome della distribuzione che usa...tu sei solo uno dei tanti poveri "consumatori" (ab)usati DA Window$... e sei qui fare FUD per lo zio Bill...
      Chiunque deve poter usare cio' che ritiene piu'
      adatto al proprio scopo e non voglio entrare nel
      merito della qualità di uno o dell'altro sistema.certo.. ci mancherebbe altro... nel merito delle cose non si entra... altrimenti sai dove vanno a finire questi tuoi bei ragionamenti?
      Rilevo solo il fatto che se Tizio decide di usare
      Windows Caio non deve gridare allo scandalo e
      viceversa.ma che bel ragionamento! nuovo! non banale!complimenti vivissimi
      Mi sono decisamente stancato di simili banalità..a chi lo dici!
      è cosi' difficile preoccuparsi di cio' che
      personalmente si preferisce e lasciare che gli
      altri preferiscano altro? D'altro canto la
      disponibilità di linux fa si che nel momento in
      cui qualche possessore dei pc in questione
      decidesse che MS gli sta stretta sarà libero di
      cambiare
      sistema.e meno male!... nonostante tutti ciò che si cerca di fare per impedirlo e renderlo difficile...
      Mi piacerebbe invece che tanto ardimento venga
      riversato su questioni piu' importanti. Chissà se
      Stallman ha pensato a come si potrebbe migliorare
      la vita concreta degli abitanti dei paesi poveri
      (e qui parlo di cibo, economia, salute) oltre che
      preoccuparsi di quale sistema operativo usano nei
      loro computer a basso
      costo....e dai bello! fatti un giro sul sito di RMS... poi ritenta...
      • MyrddinEmrys scrive:
        Re: Libertà
        tu si, che hai capito tutto.Ho abbreviato GNUlinux con linux (come d'altro canto si fa abitualmente) e tu hai letto in cio' vita morte e miracoli della mia esperienza...Il tuo intervento invece conferma le mie ipotesi..Basta solo il nome di windows per avviare la caccia alle streghe.Ps.Se vuoi la lista dei sistemi che uso eccoti acconentato.- Debian GNULinux (cosi' sei contento, ho messo gnu)- Certificato su SunOS - Certificato su HP UXspero ora tu sia piu' contento
  • MegaJock scrive:
    É il mercato, barbone
    Sveglia, piantala di frignare e fattene una ragione.Ti piaccia o non ti piaccia, il mondo usa Windows e si può dare aria alle corde vocali finchè si vuole su cosa o come la scuola debba insegnare ai cari bimbi, ma il mandato di ogni scuola nel mondo reale è preparare il gagno alla dura e inflessibile realtà del lavoro. E questa dura e inflessibile realtà è che la maggior parte degli utenti dell'OLPC, se mai vedrà un computer, ne vedrà uno dotato di Windows e meglio per lui se saprà già usarlo senza dover reimparare qualcosa.Dover reimparare = niente lavoro. Niente lavoro = niente pane in tavola.Così gira il mondo. Non vi piace? Saltate dalla finestra.
  • pabloski scrive:
    [OT] Dovella talks
    questa è la più grossa di dovella http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=24868701&postcount=12no dico "Li lasciamo lavorare"....mi chi cavolo pensa di essere questo qui?e poi pare che a parte seminare FUD, MS non abbia mai indicato quali sono questi 235 brevetti violati
    • advange scrive:
      Re: [OT] Dovella talks
      - Scritto da: pabloski
      questa è la più grossa di dovella
      http://www.hwupgrade.it/forum/showpost.php?p=24868

      no dico "Li lasciamo lavorare"....mi chi cavolo
      pensa di essere questo
      qui?

      e poi pare che a parte seminare FUD, MS non abbia
      mai indicato quali sono questi 235 brevetti
      violatiNon lo nominare, ti prego, oggi c'è anche il Winhec: ma te le vai proprio cercando.
      • pabloski scrive:
        Re: [OT] Dovella talks
        - Scritto da: advange
        Non lo nominare, ti prego, oggi c'è anche il
        Winhec: ma te le vai proprio
        cercando.ma si terrà a casa di dovella? :D
    • gnulinux86 scrive:
      Re: [OT] Dovella talks
      Non sai chi è Dovella??Dovella è il RE dei TROLL dei Forum informatici, ha ottenuto questo riconoscimento tramite suffragio universale(hann votato solo i troll), pensa che viene deriso anche dagli stessi utenti Windows.Le sue gemme di ignoranza informatica sono sparse qua e la in molti forum, pensa che detiene pure il record, come utente più bannato dai forum informatici.Attualmente lavora come capo reparto troll di Hwupgrade.it, anche se in passato è stato spesso bannato anche lì, però sta nuovamente creando malcontento tra gli utneti Windows e non di Hwupgrade, quindi si avvicina l'ennesimo allontanamento dai forum.
    • allibito scrive:
      Re: [OT] Dovella talks
      Ma tu passi le giornate a scrivere e leggere sui forum?Non hai niente di meglio da fare?
      • pabloski scrive:
        Re: [OT] Dovella talks
        no scrivo nelle pause e quando non riesco a scrivere del codice :Dmi rilassa venire qui a litigare con i winari
        • allibito scrive:
          Re: [OT] Dovella talks
          - Scritto da: pabloski
          no scrivo nelle pause e quando non riesco a
          scrivere del codice
          :Dcerto certo ;)
      • AtariLover scrive:
        Re: [OT] Dovella talks
        - Scritto da: allibito
        Ma tu passi le giornate a scrivere e leggere sui
        forum?

        Non hai niente di meglio da fare?http://imgs.xkcd.com/comics/compiling.pngP.S: Pablosky sto scherzando ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 17.48-----------------------------------------------------------
  • Giorgio scrive:
    Sito OLPC
    Sul sito della OLPC si parla di Red Hat....-----------------interfaceThe desktop metaphor is so entrenched in personal computer users' collective consciousness that it is easy to forget what a bold and radical innovation the Graphical User Interface (GUI) was and how it helped free the computer from the professionals who were appalled at the idea of computing for everyone.OLPC is about to revolutionize the existing concept of a computer interface.Beginning with Seymour Papert's simple observation that children are knowledge workers like any adult, only more so, we decided they needed a user-interface tailored to their specific type of knowledge work: learning. So, working together with teams from Pentagram and Red Hat, we created SUGAR, a zoom interface that graphically captures their world of fellow learners and teachers as collaborators, emphasizing the connections within the community, among people, and their activities.------------------
  • pseudopsiche scrive:
    Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
    ...e lo dico da user.TUTTE le ultime distro più rinomate SONO ASSOLUTAMENTE INSTABILI E BUGGATE SE PARAGONATE ALLE PRECEDENTI!KDE 4.1...BELLISSIMO ESERCIZIO DI STILE, MA IN QUANTO AD USABILITà è A DIR POCO RIDICOLO! (IN VERO imho ANCHE LA RELAESE 3.5)Bug a go go, pezzi di codice vecchio, sw ridicolo se paragonato a quello delle controparte Gnome...Gnome, ottimo...ma quando poi navigando ti imbatti in siti web con magari apllicativi video in wmv E SONO TANTI, ANCHE RINOMATI....ti attacchi al tram giacchè NON ho ancora trovato un codec(pur usando mplayer, mediaplayerconnectivity per FF e altro ancora... ) che ne consenta la fruizione!Flash 10...un leggero miglioramento, ma quando becchi siti con animazioni flash...a go go si pianta tutto!Effetti grafici, insomma alla lunga mica so tanto leggeri rispetto ad aero di vista...(che sto rivalutando...)POI NON PARLIAMO DI CONNETTIVITà E DI PERIFERICHE (FOTOCAMERE, CELLULARI, QUALCHE STAMPANTE E SCANNER ETC...la buona volontà poi si esaurisce e si predilige la sicurezza che tutto funzi...Arrivedereci Linux... ma non sw open che uso e userò (a parte windows...tutto il sw che ho è open o free))-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 10.13----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 10.14-----------------------------------------------------------
    • Ettore Succapesce scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      un altro che non sa usare il pc. Braccia rubate all'agricoltura
      • pseudopsiche scrive:
        Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
        ah meno male che ci sei tu allora...che demente...saper usare un pc, non vuol dire certamente saper usare un sistema...Pirla-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 10.28----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 10.28-----------------------------------------------------------
        • krane scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: pseudopsiche
          ah meno male che ci sei tu allora...
          che demente...
          saper usare un pc, non vuol dire certamente saper
          usare un sistema...
          PirlaNe' tantomeno essere in grado di scrivere in un forum in modo educato e corretto.
      • qwerty asdsal scrive:
        Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
        un altro che il pc crede di saperlo usare...ma in realtà si rompe la testa solo per risolvere i probelemi che si autrogenerano con linux.
        • pabloski scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          capisco che il suo commento era offensivo, ma quali sarebbero questi problemi che si autogenerano con linux?
          • Ettore Succapesce scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
            Io non volevo offendere nessuno, mi da fastidio si critichi una cosa quando evidentemente non la si conosce.E poi mica pensa che gli agricoltori siano inferiori a chi sa usare il pc, anzi...
      • dubrox scrive:
        Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
        Il dato di fatto è che Windows dà meno problemi di Linux se viene usato da una persona con conoscenze informatiche scarse.Visto che gli OLPC non sono diretti a un'utenza specializzata secondo me dovrebbero almeno inserire un sistema operativo di facile apprendimento.Concordo con Stallman sul fatto che abbracciando la Microsoft si creerà una pericolosa dipendenza, ma bisognerebbe comunque avere un'alternativa all'altezza in quanto a semplicità d'uso e produttività.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 16.13-----------------------------------------------------------
    • Max-B scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      Non sono d'accordo praticamente su nulla a parte KDE sul quale non mi esprimo poichè uso gnome.Sinceramente i problemi che citi non li ho affatto riscontrati. Meno che meno quelli relativi alla periferiche.ciao,Max
    • W RMS scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      - Scritto da: pseudopsiche
      ...e lo dico da user.
      User da quanto e per quanto (un anno, un mese, un giorno, 1 ora di utilizzo, 10, 100)?
      TUTTE le ultime distro più rinomate SONO
      ASSOLUTAMENTE INSTABILI E BUGGATE SE PARAGONATE
      ALLE
      PRECEDENTI!Le hai provate tutte, quali?

      KDE 4.1...BELLISSIMO ESERCIZIO DI STILE, MA IN
      QUANTO AD USABILITà è A DIR POCO RIDICOLO! (IN
      VERO imho ANCHE LA RELAESE
      3.5)
      Bug a go go, pezzi di codice vecchio, sw ridicolo
      se paragonato a quello delle controparte
      Gnome...
      Ah ok, Gnome ti piace.
      Gnome, ottimo...ma quando poi navigando ti
      imbatti in siti web con magari apllicativi video
      in wmv E SONO TANTI, ANCHE RINOMATI....ti
      attacchi al tram giacchè NON ho ancora trovato un
      codec(pur usando mplayer, mediaplayerconnectivity
      per FF e altro ancora... ) che ne consenta la
      fruizione!
      http://www.intilinux.com/howto/669/dvd-criptati-realmedia-wmv-su-ubuntu-hardy-804/
      Flash 10...un leggero miglioramento, ma quando
      becchi siti con animazioni flash...a go go si
      pianta
      tutto!
      http://www.howtoforge.com/ubuntu_flash_player9
      Effetti grafici, insomma alla lunga mica so tanto
      leggeri rispetto ad aero di vista...(che sto
      rivalutando...)
      Dipende dal pc che usi, comunque Compiz non e' mica obbligatorio. A parita' di pc un Compiz mangia meno di un Aero.
      POI NON PARLIAMO DI CONNETTIVITà E DI PERIFERICHE
      (FOTOCAMERE, CELLULARI, QUALCHE STAMPANTE E
      SCANNER
      ETC...
      Troppo generico, comunque Windows non e' da meno (e Vista in particolare), questa stringa "stampante windows driver problemi" con google da' oltre 200.000 risultati ...
      Arrivedereci Linux... ma non sw open che uso e
      userò (a parte windows...tutto il sw che ho è
      open o
      free))
      --------------------------------------------------Se per te e' piu' comodo cosi' fai pure, ma il Windows perfetto non l'hanno ancora inventato, ha i suoi bei problemi pure lui e si puo' dire per molti profili che e' acerbo quanto un Linux, usando la tua stessa prospettiva.
      • mah scrive:
        Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
        linux= howTO..howTo...HowToun povero utente base non sarà mai in grado di usarlo.voi non ve ne rendete conto, malgrado la bontà del progetto di base.il 90% degli utilizzatori di pc è un Utonto che già fa fatica con windows.poi vagli a raccontare come si installa un'aplicazione che non ci sia già tra quelle predefinite...(è un umpresa per chi non se ne intende).o spiegalgi che deve perdere un sacco di tempo per configurare la stampante con lo scanner o il modem usb(sempre che alla fine sia possibili).per non parlare della console, ma dai, bisogna cercare di eliminarla, l' utente esperto la usa senza probelmi ma l' utonto?insomma, non è che linux non vada, solo che per configurarlo in modo decente ci vuole un esperto è rigido e necessita acora di molti migliormaenti.l'utente base vuole scaricare un programma da internet fare doppio click avanti avanti e intallare..fine.ma questo con linux non lo fai, ed è solo una delle tante cose.velocità:sono un programmatore(laureato in informatica), prendiamo l' esempio di eclipse, installiamo su linux e win Vista la stessa versione.tempo di caricamento in linux: 28sec, vista:9sec .e per fortuna che vista è lento!!avete mai provato a programmare con visual studio 2008?be provate.concludo dicendo che la semplicità rende felice sia l' utono che l'espertone..semplificare, semplficare...lasciando anche la possibilità agli smanettoni di poter fare di più volendo(questo è importante).ciao(realisticamente linux può essere usato solo in ambiti specifici e non come sistema di tutti i giorni, secondo me).
        • advange scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: mah
          linux= howTO..howTo...HowTo

          un povero utente base non sarà mai in grado di
          usarlo.
          voi non ve ne rendete conto, malgrado la bontà
          del progetto di
          base.
          il 90% degli utilizzatori di pc è un Utonto che
          già fa fatica con
          windows.
          poi vagli a raccontare come si installa
          un'aplicazione che non ci sia già tra quelle
          predefinite...(è un umpresa per chi non se ne
          intende).
          o spiegalgi che deve perdere un sacco di tempo
          per configurare la stampante con lo scanner o il
          modem usb(sempre che alla fine sia
          possibili).Questo significa che stai dando ragione ai sostenitori di Linux: date ad un Utonto un PC con Linux preinstallato (programmi utili, driver...) e funzionerà tutto a dovere.

          per non parlare della console, ma dai, bisogna
          cercare di eliminarla, l' utente esperto la usa
          senza probelmi ma l'
          utonto?Ops: la principale innovazione di Win7 è la console. Maledizione è caduta una delle classiche argomentazione degli MS Fan

          insomma, non è che linux non vada, solo che per
          configurarlo in modo decente ci vuole un espertoAnche Windows.
          è rigido e necessita acora di molti
          migliormaenti.Rigido?

          l'utente base vuole scaricare un programma da
          internet fare doppio click avanti avanti e
          intallare..fine.
          ma questo con linux non lo fai, ed è solo una
          delle tante
          cose.E non trovarlo nei repository? Cmq con Linux può farlo.

          velocità:
          sono un programmatore(laureato in informatica),
          prendiamo l' esempio di eclipse, installiamo su
          linux e win Vista la stessa
          versione.
          tempo di caricamento in linux: 28sec, vista:9sec .
          e per fortuna che vista è lento!!STRALOL! Bella la battuta del "Sono un programmatore".Io uso da sempre Eclipse e su XP è nettamente più veloce che su Vista; e su Linux (OpenSuse, Gentoo, Ubuntu) è infinitamente più veloce che su XP. Ora per disperazione siamo tutti migrati ad Ubuntu: tempi di sviluppo dimezzati

          avete mai provato a programmare con visual studio
          2008?
          be provate.Vai pure avanti, che a me scappa da ridere.

          concludo dicendo che la semplicità rende felice
          sia l' utono che l'espertone..semplificare,
          semplficare...lasciando anche la possibilità agli
          smanettoni di poter fare di più volendo(questo è
          importante).Hai ragione: è questo il bello di Linux
          • riri scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
            ok la cosole c'è c'è sempre stata come aggiunta basta scaricarsela dal sito ufficiale.ma non la devo usare per installare le aplicazioni(che non sono integrate)è questo il puto. la console serve non ho detto che è inutile, cazzo come fai senza in certe occasioni.guarda, sicome chi non vuol capire. non capisce.non replico oltre, fai una prova e apri gli occhi..tempi di sviluppo dimezzati. contento tu...mah.quali sono i vantaggi che ti dimezzano il tempo?al mssimo arrivi pari anche se non credo.
          • advange scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
            - Scritto da: riri
            ok la cosole c'è c'è sempre stata come aggiunta
            basta scaricarsela dal sito
            ufficiale.Certo, ma alla presentazione di Win 7 l'hanno lanciata come una delle grandi novità.

            ma non la devo usare per installare le
            aplicazioni(che non sono integrate)è questo il
            puto.Nemmeno sotto Linux, almeno non sempre. Pensa che io anche sotto Win ho avuto dei SW che andavano lanciati da linea di comando.
            la console serve non ho detto che è
            inutile, cazzo come fai senza in certe
            occasioni.Non hai detto? ma allora sei "mah"? Ecco, allora è vero: si cambiano nome per sembrare più numerosi.
            guarda, sicome chi non vuol capire. non capisce.
            non replico oltre, fai una prova e apri gli
            occhi..tempi di sviluppo dimezzati. contento
            tu...mah.Io gli occhi li ho aperti, le prove le ho fatte, che ti posso dire?
            quali sono i vantaggi che ti dimezzano il tempo?
            al mssimo arrivi pari anche se non credo.Ma proprio no: ti inviterei da me a verificare, ma non credo che l'azienda sia d'accordo. Vuoi sapere perché funziona meglio? Ti dò qualche dritta: filesystem non frammentato, si evitano i lock delle risorse, gestione migliore della memoria, nessuna necessità di riavviare i server.Questa è la mia esperienza. Se poi tu ti trovi bene con Visual Studio, continua pure: ma non venirmi a dire che Linux è più lento di Vista. Perché è una semplice trollata: ci sono test comparativi ovunque che ti dimostrano che Ubuntu è più veloce di XP; Vista non può neanche essere preso in considerazione.Tanto che MS è concentrata per realizzare una versione di Vista più veloce: la chiameranno Win 7.
        • W RMS scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: mah
          linux= howTO..howTo...HowTo

          un povero utente base non sarà mai in grado di
          usarlo.Pessimista.
          voi non ve ne rendete conto, malgrado la bontà
          del progetto di
          base.
          il 90% degli utilizzatori di pc è un Utonto che
          già fa fatica con
          windows.Quel 90% degli utilizzatori al primo problema va dal tecnico, dall'amico o dal vicino (e ne capitano di problemi con Windows eccome se ne capitano, io stesso ho amici e vicini da aiutare al proposito), cosa cambia se ci va per un Linux?
          poi vagli a raccontare come si installa
          un'aplicazione che non ci sia già tra quelle
          predefinite...(è un umpresa per chi non se ne
          intende).
          o spiegalgi che deve perdere un sacco di tempo
          per configurare la stampante con lo scanner o il
          modem usb(sempre che alla fine sia
          possibili).
          Stesso problema con windows, ai miei amici utonti provo a spiegare ma il piu' delle volte rinuncio, fazo me e basta.
          per non parlare della console, ma dai, bisogna
          cercare di eliminarla, l' utente esperto la usa
          senza probelmi ma l'
          utonto?

          insomma, non è che linux non vada, solo che per
          configurarlo in modo decente ci vuole un esperto
          è rigido e necessita acora di molti
          migliormaenti.
          E per Windows e' lo stesso, non si ha questa impressione perche' ti arriva a casa preinstallato, quindi almeno il sistema base va. Aggiungi stampante o scanner e i tuoi famosi utonti vanno dal vicino e dall'amico o in negozio. Quindi a Linux manca un po' piu' di preinstallato se vogliamo (e i miglioramenti sono necessari per tutti i sistemi operativi sulla piazza, non si finisce mai di migliorare in Informatica).
          l'utente base vuole scaricare un programma da
          internet fare doppio click avanti avanti e
          intallare..fine.
          ma questo con linux non lo fai, ed è solo una
          delle tante
          cose.
          E in molte situazioni con sofware sotto Linux funziona piu' o meno cosi'. E in entrambe i casi i tuoi famosi utonti manco avanti, avanti, ok come l'uso di un package manager. Vanno in panico solo per quello e non c'e' niente da fare, sanno mangiare (na navigata di Internet) ma assolutamente negati per cucinare se la vogliamo mettere cosi'.
          sono un programmatore(laureato in informatica),
          prendiamo l' esempio di eclipse, installiamo su
          linux e win Vista la stessa
          versione.
          tempo di caricamento in linux: 28sec, vista:9sec .
          e per fortuna che vista è lento!!
          Non ho fatto prove quindi non posso dirti niente, solo dire ma Vista quanto ci mette a caricare, se sommi i due tempi magari poi non ti lamenti piu' ;-) E' solo una battuta non uso Eclipse e non posso dire niente in proposito.
          concludo dicendo che la semplicità rende felice
          sia l' utono che l'espertone..semplificare,
          semplficare...lasciando anche la possibilità agli
          smanettoni di poter fare di più volendo(questo è
          importante).
          Non mi sembra sbagliato pero' ricordiamoci che per ogni problema complesso esiste una soluzione semplice, in genere sbagliata ... Vuoi usare un computer e accidenti qualcosa devi imparare non ci sono versi, quanto si deve imparare? Boh, se ne discute.
          ciao(realisticamente linux può essere usato solo
          in ambiti specifici e non come sistema di tutti i
          giorni, secondo
          me).Secondo me invece un ambito specifico per linux e' proprio un uso quotidiano e intendo office, internet, posta. Magari con uno scanner e una stampante collegata. Pareri che ci vuoi fare. Ognuno decida per se', trovate l'amico smanettone, fatevelo mettere su e provate per un po' e poi decidete da voi. Se andate presso qualche LUG vi daranno certamente una mano agrattisse. Il problema del ragionare con la testa degli altri e' che nelle teste non si entra e quindi non puoi sapere se dentro ci sono ragnatele, usate la vostra di testa. Non serve per metterci sopra il cappello ma proprio per esercitare la propria capacita' logica e critica.
        • Keiser Soze scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: mah
          sono un programmatore(laureato in informatica)Dopo quello che hai scritto spero tu sia solo un troll... altrimenti mi conviene toglierla dal curriculum la laurea..
        • Thunder Drako scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: mah
          linux= howTO..howTo...HowTo

          un povero utente base non sarà mai in grado di
          usarlo.
          voi non ve ne rendete conto, malgrado la bontà
          del progetto di
          base.
          il 90% degli utilizzatori di pc è un Utonto che
          già fa fatica con
          windows.E' verissimo ma per alcuni versi Ubuntu (per esempio) è molto più semplice di Windows. Come installare/disinstallare programmi, configurare hardware (per la maggior parte basta attaccarli e funzionano, con windows via a utilizzare il cd con mille driver diversi ecc.), ecc.Comunque se un utonto ha problemi chiede all'amico esperto, che differenza c'è se chiede di Linux, di Windows o di Mac?
          poi vagli a raccontare come si installa
          un'aplicazione che non ci sia già tra quelle
          predefinite...(è un umpresa per chi non se ne
          intende).Cioè se non riesce a trovare un programma tra quei 6000 e passa?Vai a raccontare ad un utente Windows come non spendere e non prendere virus per installare un programma
          o spiegalgi che deve perdere un sacco di tempo
          per configurare la stampante con lo scanner o il
          modem usb(sempre che alla fine sia
          possibili).Stampante attaccata e funziona (anche se ha sbagliato modello...io ho una deskjet 3650...me la configurata come una 3600...tanto funzionava lo stesso :P ). Per il modem usb...hai ragione. Io ho un PPPoE è bastato che scrivessi sul terminale "sudo pppoeconf" (informazione trovata sulla guida installata di default ;) ) e ha fatto tutto da solo.
          per non parlare della console, ma dai, bisogna
          cercare di eliminarla, l' utente esperto la usa
          senza probelmi ma l'
          utonto?Questo è vero. Senza terminale è difficilissimo diventare amministratori.
          insomma, non è che linux non vada, solo che per
          configurarlo in modo decente ci vuole un esperto
          è rigido e necessita acora di molti
          migliormaenti.

          l'utente base vuole scaricare un programma da
          internet fare doppio click avanti avanti e
          intallare..fine.
          ma questo con linux non lo fai, ed è solo una
          delle tante
          cose.Applicazioni -
          Aggiungi/Rimuovi -
          Nome del programma -
          click -
          passord -
          fattoSenza virus e gratuito al posto di cercare su chi sa quale sito sicuro o meno.
          velocità:
          sono un programmatore(laureato in informatica),
          prendiamo l' esempio di eclipse, installiamo su
          linux e win Vista la stessa
          versione.
          tempo di caricamento in linux: 28sec, vista:9sec .
          e per fortuna che vista è lento!!Sul mio computer Vista è più lento di Ubuntu...eclipse, mai provato
          avete mai provato a programmare con visual studio
          2008?
          be provate.

          concludo dicendo che la semplicità rende felice
          sia l' utono che l'espertone..semplificare,
          semplficare...lasciando anche la possibilità agli
          smanettoni di poter fare di più volendo(questo è
          importante).

          ciao(realisticamente linux può essere usato solo
          in ambiti specifici e non come sistema di tutti i
          giorni, secondo
          me).Io (per ora) lo uso da solo e come sistema di tutti i giorni
        • -ToM- scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: mah
          linux= howTO..howTo...HowToPer qualcosa di base o di avanzato?Cè differenza...Su windows se scarichi un programma che NON CONTIENE IL CRACK, è un "how to".
          un povero utente base non sarà mai in grado di
          usarlo.LOL
          voi non ve ne rendete conto, malgrado la bontà
          del progetto di
          base.
          il 90% degli utilizzatori di pc è un Utonto che
          già fa fatica con
          windows.Si perchè reperire software (commerciale) su windows significa:1 - Capire di cosa si ha realmente bisogno2 - Sapere se sul proprio hardware gira (perchè p.e. nel caso del fotoritocco mica scarichi un programmino facile, devi avere per forza l'ultimo photoshop)3 - usare il P2P (oddio c'ho l'ID basso, devo googlare...)4 - scaricare il programma e non qualcosa del grande Rocco5 - Installarlo, e poi CRACKARLO.6 - Sperare che non si corrompa qualche libreria alla chiusura del programma che ti constringe a formattare e reinstallare tutto.
          poi vagli a raccontare come si installa
          un'aplicazione che non ci sia già tra quelle
          predefinite...(è un umpresa per chi non se ne
          intende).Fra quelle predefinite cè 100 volte quello che trovi su windows o macos... anche se non torna perchè 0 x 100 = 0 ;)Synaptic si apre, cerchi, leggi la descrizione breve e se ti interessa, clicki e FA TUTTO LUI.
          o spiegalgi che deve perdere un sacco di tempo
          per configurare la stampante con lo scanner o il
          modem usb(sempre che alla fine sia
          possibili).sei rimasto al 1995
          per non parlare della console, ma dai, bisogna
          cercare di eliminarla, l' utente esperto la usa
          senza probelmi ma l'
          utonto?l'utonto non la apre, ad oggi puoi fare QUALSIASI cosa dal DM.Ma è innegabile che chi HA PIACERE DI FARLO, usa la console perchè più veloce dopo che ci hai preso la mano e soprattutto restituisce un output, cosa che su windows devi essere esperto per riuscire a farlo.La console dovrebbe essere eliminata? a te che usi preferisci windows, non mi sembra che powershell sia un progetto antico.
          insomma, non è che linux non vada, solo che per
          configurarlo in modo decente ci vuole un esperto
          è rigido e necessita acora di molti
          migliormaenti.lo hai installato anni fa, non sei riuscito a fare nulla perchè non avevi interesse e ti sei depresso tanto da non avere neanche la voglia di provare una live.
          l'utente base vuole scaricare un programma da
          internet fare doppio click avanti avanti e
          intallare..fine.
          ma questo con linux non lo fai, ed è solo una
          delle tante
          cose.infatti apri synaptic, cerchi (dovrai pur dirgli di cosa hai bisogno), "avanti avanti" lo fa da se perchè è intelligente e "fine" cè perchè potresti avere ancora bisogno di installare altre cose.PS.: puoi installare tutti gli applicativi che vuoi con una istanza sola, nel caso di un format.
          velocità:
          sono un programmatore(laureato in informatica),
          prendiamo l' esempio di eclipse, installiamo su
          linux e win Vista la stessa
          versione.
          tempo di caricamento in linux: 28sec, vista:9sec .
          e per fortuna che vista è lento!!

          avete mai provato a programmare con visual studio
          2008?
          be provate.questo non lo so.
          concludo dicendo che la semplicità rende felice
          sia l' utono che l'espertone..semplificare,
          semplficare...lasciando anche la possibilità agli
          smanettoni di poter fare di più volendo(questo è
          importante).

          ciao(realisticamente linux può essere usato solo
          in ambiti specifici e non come sistema di tutti i
          giorni, secondo
          me).Secondo me ti sbagli, linux è adatto al desktop da anni ormai, l'unico gap è la compatibilità binaria con linux che frena la gente alla migrazione perchè nessuno vuole abbandonare photoshop e i giochi.
    • Paolino scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      - Scritto da: pseudopsiche
      ...e lo dico da user.Uno user decisamente incapace :D
      TUTTE le ultime distro più rinomate SONO
      ASSOLUTAMENTE INSTABILI E BUGGATE SE PARAGONATE
      ALLE
      PRECEDENTI!Maddove? Da niubbo ci ho messo due giorni a imparare a compilarmi pure i sw che mi servivano.Problemi pochi, decisamente soddisfatto di poter usare linux insieme a windows
      • dentist scrive:
        Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
        - Scritto da: Paolino
        Problemi pochi, decisamente soddisfatto di poter
        usare linux insieme a
        windowsSe fossi veramente soddisfatto useresti Linux e basta, non "insieme a windows"Cmq non concordo con il tipo sopra. Qui troppe persone presentano situazioni in bianco e nero, si passa da un estremo all'altro.
        • pabloski scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          io ad esempio uso esclusivamente linux e credo che molti qui facciano lo stessoi videogiochi non ci interessano :D
          • krane scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
            - Scritto da: pabloski
            io ad esempio uso esclusivamente linux e credo
            che molti qui facciano lo stesso
            i videogiochi non ci interessano :DIo ho una partizione XP che utilizzo esclusivamente per i giochi un'installazione minimale senza antivirus ne' rete configurata.
          • pabloski scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
            adesso ti diranno che loro hanno ragionelo vedi, tu parli di linux ma poi in realtà usi windowse poi danno a noi altri dei talebanimi chiedono chi siano i veri estremisti
          • krane scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
            - Scritto da: pabloski
            adesso ti diranno che loro hanno ragione
            lo vedi, tu parli di linux ma poi in realtà usi
            windowsIo ho sempre sostenuto che come sistema operativo e' un giocattolo, come tale lo tengo li (rotfl)
            e poi danno a noi altri dei talebani
            mi chiedono chi siano i veri estremisti
      • pseudopsiche scrive:
        Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
        fa piacere notare quanti sapientoni ci siano qui, dico davvero meno male che ci siete..altrimenti il mondo informatico sarebbe noioso!Certo che in quanto a fan boy chi da una parte e chi dall'altra c'è da scompisciarsi a leggere taluni interventi, qui come nel resto delle blogosfera...(vero pabloski???)per chi dice non ho problemi con i video, andate sul sito del sole 24 ore e provate a vedere se vi si vede qualche video...IO NON ci sono riuscito nonostante Linux Lo usassi da un anno e mezzo...e avessi da poco aggiornato (piallando sia mai poi qualcuno dei sapientoni qui mi suggerisse il format)... a quella ad intrebid...Flashplayer 9....a me non sembra che sotto windows mandasse la cpu a mille....cosa che faceva sotto linux (ora ho aggiornato alla 10 anche sotto windows e a parità di browser e estensioni...NON c'è storia)....Per non parlare di Hotmail (si è dal lontano 1999 che uso il servizio di posta del MOSTRO)...che con FF è diventato INGUARDABILE E INUTILIZZABILE...
        • pabloski scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: pseudop
          Certo che in quanto a fan boy chi da una parte e
          chi dall'altra c'è da scompisciarsi a leggere
          taluni interventi, qui come nel resto delle
          blogosfera...(vero
          pabloski???)
          scompisciati pure tra worm e spyware :D
          per chi dice non ho problemi con i video, andate
          sul sito del sole 24 ore e provate a vedere se vi
          si vede qualche video...IO NON ci sono riuscitoecco tu dici di usare da un anno e mezzo linux e non immagini perchè non si vedono? forse perchè ilsole24ore fa un controllo tramite javascript e verifica che sia presente il plugin di Windows Media Playerquindi che colpa ne ha linux? fatto sta che altri siti che offrono wmv in streaming si vedono perfettamentee io sarei quello che non sa nulla???

          Flashplayer 9....a me non sembra che sotto
          windows mandasse la cpu a mille....cosa che
          faceva sotto linux
          ah prima dici flash 10, adesso flash 9....comunque no mai avuto problemi con flash e cpu a 1000...

          (ora ho aggiornato alla 10 anche sotto windows e
          a parità di browser e estensioni...NON c'è
          storia)....
          spero argomenterai quest'affermazione inconcludente
          Per non parlare di Hotmail (si è dal lontano 1999
          che uso il servizio di posta del MOSTRO)...che
          con FF è diventato INGUARDABILE E
          INUTILIZZABILE...ah certo.... "oste il vino è buono?" .... hotmail sono anni che crea problemi con i browser alternativi, strano eh!?! sarà un problema dei browser ( di quelli che seguono gli standard intendo ) o forse lo fanno apposta a rendere hotmail non renderizzabile dagli altri browser?ti ricordo che là fuori ci sono milioni di siti web che vengono renderizzati perfettamente da tutti i browserquindi o gli sviluppatori di hotmail sono incompetenti o lo fanno appostacomunque con questa trovata di hotmail ti sei qualificato come windows fanboy, bravo e pensare che cercavi di passare per uno neutrale
        • advange scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO

          Per non parlare di Hotmail (si è dal lontano 1999
          che uso il servizio di posta del MOSTRO)...che
          con FF è diventato INGUARDABILE E
          INUTILIZZABILE...Questa sì che è una notizia: il servizio di webmail di MS non è compatibile con FF, principale browser concorrente di IE! [Ne deduco che è fin dal lontano 1999 che fai scelte sbagliate: meglio non starti a sentire]
        • W RMS scrive:
          Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
          - Scritto da: pseudopsiche
          fa piacere notare quanti sapientoni ci siano qui,
          dico davvero meno male che ci siete..altrimenti
          il mondo informatico sarebbe
          noioso!
          Sapientone no, professionista dell'informatica si', tu che cosa fai di lavoro?
          per chi dice non ho problemi con i video, andate
          sul sito del sole 24 ore e provate a vedere se vi
          si vede qualche video...IO NON ci sono riuscito
          nonostante Linux Lo usassi da un anno e mezzo...e
          avessi da poco aggiornato (piallando sia mai poi
          qualcuno dei sapientoni qui mi suggerisse il
          format)... a quella ad
          intrebid...
          C'e' una soluzione vedi sopra.
          Flashplayer 9....a me non sembra che sotto
          windows mandasse la cpu a mille....cosa che
          faceva sotto linux
          C'e' una soluzione.
          Per non parlare di Hotmail (si è dal lontano 1999
          che uso il servizio di posta del MOSTRO)...che
          con FF è diventato INGUARDABILE E
          INUTILIZZABILE...C'e' una soluzione. Ma a occhio a te non interessano le soluzioni io ho fatto un post pacato, non offensivo e con qualche riferimento, forse era troppo gentile e collaborativo e quindi non ti sei preso la briga di fare repliche. Hai preferito altri post piu' aggressivi, non e' che a te interessa solo dare addosso a chi non la pensa come te e trovare occasioni di litigio?Preferisci Windows, usa Windows pero' renditi conto che se dici che Linux e' Acerbo lasciando intendere che Windows non lo e' (almeno dal tuo punto di vista) dici qualcosa di sbagliato. Perche'?Prendiamo per buono tutto quello che hai detto: non mi funziona il sole24ore e hotmail, indispensabilissimi (e come ti ho detto ci sono delle soluzioni ma poniamo che e' troppa fatica per un utente comune e quindi stabiliamo che non funziona proprio). Pero' ti prendi pure la necessita' di installare un antivirus con conseguente consumo di risorse (e magari canone), ti trovi un file system frammentato e che con il tempo rallenta, ti trovi una maggiore esposizione a spyware e trojan che ti puoi beccare solo visitando un sito web attraverso IE (per non parlare dei problemi che ha Adobe, vedi notizia di oggi, ma anche altro molto altro software di terze parti), puoi avere ugualmente problemi di driver, compatibilita', puoi avere un bel registry corrotto e a proposito se qualcuno continua a dire che bisogna usare la famosa riga di comando di tanto in tanto, io direi che e' impossibile convivivere un pezzo con un win senza dover mettere mano al suo elefantiaco quando misterioso oscuro registry, quello si' che e' un incubo qualche esempio:comodissima procedura per rimuovere Nortonhttp://service1.symantec.com/SUPPORT/ent-security.nsf/docid/2002081213583048oppure per rimuovere un virus (spesso l'antivirus non basta e bisogna andare a manina)http://www.spywareremove.com/removeTrojanDownloader.htmlE sono solo due esempi, spesso e volentieri sui forum si trova di mettere le mani qua e la' per risolvere quel problema, ancora per esempio, rogne con la stampante?Altra comodissima procedurahttp://members.shaw.ca/bsanders/CleanPrinterDrivers.htmIo sono un tecnico uso indifferentemente linux e windows, da anni, li conosco bene entrambi e non accetto che si dicano cavolate tipo che con un Windows tutto bello, tutto facile, tutto una passeggiata. Windows NON E' PIU' FACILE DI UN WINDOWS. Puoi sceglierlo in base alle tue esigenze ma:1) certamente paghi o ti comporti illegalmente usando una copia piratata2) certamente avrai problemi di qualche natura, ordine e specie, che saprai forse risolvere da solo e forse no, magari metterci 2 ore in un anno per risolvere questi problemi oppure 20 o 40 o non trovare soluzioni. Dipende. Ci sono situazioni piu' fortunate e altre meno. E la fortuna si puo' aiutare, usare una HAL ovvero lista di dispositivi compatibili aiuta un bel po' ...Con Linux invece e' vero solo il punto 2.
          • W RMS scrive:
            Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO

            passeggiata. Windows NON E' PIU' FACILE DI UN
            WINDOWS. Puoi sceglierlo in base alle tueOps di un LINUX ovviamente
    • pabloski scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      wmv è leggibilissimo con gstreamer ( plugin ugly ), mplayer e vlcso wmv hai toppato alla granderiguardo kde 4, lo dico per l'ennesima volta, è in sviluppo, non è quella la versione definitiva.....dolphin è il browser/file manager di default eppure c'è ancora konqueror, questo a dimostrazione che kde 4 non è finalflash 10 per quanto ho potuto vedere dà gli stessi problemi anche su windows, senza contare che flash per win64 è probabile inutilizzabileper le periferiche non è colpa di linux, del resto mi pare che anche vista stia ancora annaspando con parecchio hardware ( il mio scanner mustek e la webcam sansun ancora non vanno )detto questo, si è vero ci sono dei problemi, ma quale OS non ha problemi? forse MacOS, perchè è testato per girare su hardware specificose compri un computer con linux preinstallato vedrai che non avrai problemi di sorta nel farlo funzionare
    • Nifft scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      :-o :-o :-o
    • open sorcio scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      basta che ti compri un computer HPuna stampante HPuno scanner HPe vedrai che linux funziona ti basta una ubuntu su CD e un collegamento a internet ADSLe ci metti max 45 minuti a configurare tutto il sistemacolleghi le perifericheaccendi il computermetti il cd ubuntuscegli italiano e avanti avanti avati nome utentepassword fine
    • Thunder Drako scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      - Scritto da: pseudopsiche
      ...e lo dico da user.

      TUTTE le ultime distro più rinomate SONO
      ASSOLUTAMENTE INSTABILI E BUGGATE SE PARAGONATE
      ALLE
      PRECEDENTI!Se parli di Ubuntu 8.10 hai ragione...come aggiornamento è fantastico pieno di funzionalità in più, miglior riconoscimento hardware...ma ci sono diversi bug, non importanti ma sono piccole cose che ti danno il nervoso come quando smonto un cd e mi chiude il lettore prima che possa il CD (tutto risolvibile con poche righe di codice...però)
      KDE 4.1...BELLISSIMO ESERCIZIO DI STILE, MA IN
      QUANTO AD USABILITà è A DIR POCO RIDICOLO! (IN
      VERO imho ANCHE LA RELAESE
      3.5)
      Bug a go go, pezzi di codice vecchio, sw ridicolo
      se paragonato a quello delle controparte
      Gnome...Io preferisco Gnome a KDE ma riconosco che i programmi di KDE sono fantastici e sovente superiori a quelli di Gnome (non tutti eh).
      Gnome, ottimo...ma quando poi navigando ti
      imbatti in siti web con magari apllicativi video
      in wmv E SONO TANTI, ANCHE RINOMATI....ti
      attacchi al tram giacchè NON ho ancora trovato un
      codec(pur usando mplayer, mediaplayerconnectivity
      per FF e altro ancora... ) che ne consenta la
      fruizione!Mai dato problemi
      Flash 10...un leggero miglioramento, ma quando
      becchi siti con animazioni flash...a go go si
      pianta
      tutto!Idem come sopra
      Effetti grafici, insomma alla lunga mica so tanto
      leggeri rispetto ad aero di vista...(che sto
      rivalutando...)Quelli di Compiz sono sicuramente superiori. Sulla pesantezza non sono informato ma quando avevo provato ad usare Vista con Aero il computer rallentava tantissimo. Adesso con Ubuntu e Compiz (stesso computer) non noto la differenza.
      POI NON PARLIAMO DI CONNETTIVITà E DI PERIFERICHE
      (FOTOCAMERE, funziona
      CELLULARI, con bluetooth funziona
      QUALCHE STAMPANTE Eho dovute specificare il modello (ho una deskjet 3650 e lui me la impostava come 3600 :P )
      SCANNERfunziona
      ETC...webcam (che ho avuto in omaggio ad un congresso...non di Linux), joystick, router, funziona tutto (confesso di essere anche stato fortunato)

      la buona volontà poi si esaurisce e si predilige
      la sicurezza che tutto
      funzi...per ora tutti i problemi che ho avuto (più che altro per mia incapacità) li ho risolti facilmente
      Arrivedereci Linux... ma non sw open che uso e
      userò (a parte windows...tutto il sw che ho è
      open o
      free)
    • Guybrush Threepwood scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      - Scritto da: pseudopsiche
      ...e lo dico da user.

      TUTTE le ultime distro più rinomate SONO
      ASSOLUTAMENTE INSTABILI E BUGGATE SE PARAGONATE
      ALLE
      PRECEDENTI!Cominciamo male: spari ad altezza uomo (o kernel, punti di vista) senza neanche argomentare ed evitando qualsiasi contraddittorio.Vabbe'.
      KDE 4.1...BELLISSIMO ESERCIZIO DI STILE, MA IN
      QUANTO AD USABILITà è A DIR POCO RIDICOLO! (IN
      VERO imho ANCHE LA RELAESE
      3.5)Punti di vista, concordo sul fatto che KDE sia poco usabile anche per me, ma ho visto gente che ci sguazza come il pesce in barile quindi a ognuno il desktop che preferisce... mai provato Flux? E' spettacolare, leggero, essenziale... ottimo per far stare tutto in meno di 60mb.
      Bug a go go, pezzi di codice vecchio, sw ridicolo
      se paragonato a quello delle controparte
      Gnome...Be' in effetti preferisco Gnome, ma a mio avviso si equivalgono.Considera che ho cominciato a smanettare coi computer nel 1985 (in realta' era il 1981, ma all'epoca conoscevo solo shift & run-stop per avviare il datassette) e da 15 anni lavoro come "informatico", un po' di esperienza la possiedo. Non tanta, ma un pochino si.
      Gnome, ottimo...ma quando poi navigando ti
      imbatti in siti web con magari apllicativi video
      in wmv E SONO TANTI, ANCHE RINOMATI....ti
      attacchi al tram giacchè NON ho ancora trovato un
      codec(pur usando mplayer, mediaplayerconnectivity
      per FF e altro ancora... ) che ne consenta la
      fruizione!Se il web designer e' un cazzone (con rispetto parlando... per questi ultimi) e usa le piu' recenti tecnologie per sviluppare un sito non fruibile da tutti i browser in commercio, be... problemi suoi.Mai e poi mai usero' piu' un PC che non abbia i requisiti di sicurezza necessari a rendere difficile la vita ad un eventuale intruso. Windows, neanche vista, ha questi requisiti. Va bene MacOs, va bene AMOS, va bene BeOs, GNU/Linux, Solaris... guarda, va bene pure il vecchio DOS e Win 3.11, ma i sistemi successivi hanno tutti qualcosa che non va.Quando comincerai a fare pagamenti con l'home banking e la carta di credito, farli sul serio intendo, non parlerai piu' cosi'.
      Flash 10...un leggero miglioramento, ma quando
      becchi siti con animazioni flash...a go go si
      pianta
      tutto!Estiqaatsi (noto capo di Tribu Cheeroke) direbbe che e' sempre un problema di chi realizza il sito. Certo e' seccante non poter accedere al sito del fantacalcio, ma non e' una gran perdita.Come direbbe qualcuno: la mia banca e' differente. In internet non e' il navigante che deve uniformarsi ai desideri del venditore di turno eh?
      Effetti grafici, insomma alla lunga mica so tanto
      leggeri rispetto ad aero di vista...(che sto
      rivalutando...)Problema tuo. Compiz gira su una Geffo6700 con 256mb di DDR1, che ci vuole per Aero? Vogliamo provare ad installare vista sul PC su cui gira la mia Ubuntu?
      POI NON PARLIAMO DI CONNETTIVITà E DI PERIFERICHE
      (FOTOCAMERE, CELLULARI, QUALCHE STAMPANTE E
      SCANNER
      ETC...Ho attaccato il mio Sony Ericsson al portatile (PIII 800, Ubuntu 8.04 aggiornata alla 10, 512mb ram, 20GB di hard disk) visto immediatamente, sincronizzato la rubrica, messo su qualche suoneria e scaricato foto & filmati sul disco esterno.Ho attaccato lo stesso telefonino al PC con XP (vista no, costa troppo) che uso rigorosamente per i videogiochi e basta.Ha funzionato, ma dopo aver installato quasi 200mb di software proprietario.Stesso discorso per la fotocamera (Canon A630), anche se qui il driver per windows ha dimensioni umane. Piu' in generale se compri dell'hardware senza controllare se e' garantita la compatibilita' con il tuo sistema, be... come diceva la mia povera nonna: "chi e' causa del suo mal pianga se stesso".
      la buona volontà poi si esaurisce e si predilige
      la sicurezza che tutto
      funzi...oni.Gia'. Proprio per questo evito windows come la peste.
      Arrivedereci Linux... ma non sw open che uso e
      userò (a parte windows...tutto il sw che ho è
      open o
      free))Studia un po' di piu'.Ti suggerisco I moderni sistemi operativi. di: Tanenbaum Andrew S. Prezzo: 51.50Ed. JacksonE' un investimento e ti fara' solo bene.Almeno quando dovrai parlar male di Linux lo farai con cognizione di causa.GT
    • accheneso scrive:
      Re: Spiace dirlo ma linux è ancora ACERBO
      Vero!
  • Ma cosa scrive:
    Allora era meglio sudo apt-get?
    E' come insegnare ai bambini a fumare? Ma cosa!! Mi può star anche bene il free software, l'open-sorce ecc ecc, ma rido a pensare che a quella gente dopo avergli dato un computer (cosa che non hanno mai visto), invece di farli cliccare semplicemente su qualche iconcina, gli si dicesse: "adesso da bravi, aprite il terminale e digitate: sudo apt-get..."Ahahah!!
    • W RMS scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      - Scritto da: Ma cosa
      E' come insegnare ai bambini a fumare? Ma cosa!!
      Mi può star anche bene il free software,
      l'open-sorce ecc ecc, ma rido a pensare che a
      quella gente dopo avergli dato un computer (cosa
      che non hanno mai visto), invece di farli
      cliccare semplicemente su qualche iconcina, gli
      si dicesse: "adesso da bravi, aprite il terminale
      e digitate: sudo
      apt-get..."
      Ahahah!!Synaptic, se questo e' tutto il tuo problema.Come era quella roba del riso che abbonda ..., boh non me la ricordo.
      • Ma cosa scrive:
        Re: Allora era meglio sudo apt-get?
        Si, Synaptic... guarda che ho usato molto linux in dual-boot, parecchie volte per diversi motivi bisogna aprire il terminale e sudo apt-get era un modo ironico per descrivere la metodologia della riga di comando (nel 2008 ancora la riga di comando, suvvia...).Poi, mi vien ancor più da ridere a penare se devono installare un programma che non è presente nei repository e quindi non possono usare Synaptic....ahahahah!!(rotfl)(rotfl)
        • krane scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          - Scritto da: Ma cosa
          Si, Synaptic... guarda che ho usato molto linux
          in dual-boot, parecchie volte per diversi motivi
          bisogna aprire il terminale e sudo apt-get era un
          modo ironico per descrivere la metodologia della
          riga di comando (nel 2008 ancora la riga di
          comando, suvvia...).Ci fai qualche esempio di questi "diversi motivi" ?
          Poi, mi vien ancor più da ridere a penare se
          devono installare un programma che non è presente
          nei repository e quindi non possono usare
          Synaptic....ahahahah!!(rotfl)(rotfl)Come non lo possono usare ???Quindi non l'hai usato abbastanza da notare il menu' file -
          load : Complimenti (rotfl)(rotfl)
        • Cesare scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          In quel caso gli basterebbe un deb, non tanto più faticoso di andarsi a scaricare un exe chissà dove. Quanti pregiudizi ci sono su Linux... La linea di comanda non serve se uno non cerca chissà cosa, come su windows non serve andare ad editare il registro, cosa che io facevo spesso ad esempio.
        • W RMS scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          - Scritto da: Ma cosa
          Si, Synaptic... guarda che ho usato molto linux
          in dual-boot, parecchie volte per diversi motivi
          bisogna aprire il terminale e sudo apt-get era un
          modo ironico per descrivere la metodologia della
          riga di comando (nel 2008 ancora la riga di
          comando,
          suvvia...).Ah capito, allora hai sbagliato esempio, succede una distrazione, e per fare gli update non ti serve la riga di comando e non c'entrava niente, dimmi un po' tutti questi motivi per cui devi usare la riga di comando, qualche esempio un po' piu' decente grazie. Cosi' capiamo meglio tutti.
          Poi, mi vien ancor più da ridere a penare se
          devono installare un programma che non è presente
          nei repositoryEh si', recuperare il cd e il software di terze parti con un Windows invece e' comodissimo e anche aggiornare questo sofware scaricandolo dal sito di ogni produttore. Io direi che sui repository c'e' il 95% di quello che ti serve e per molti il 100%, aggiornamenti compresi.
          Synaptic....ahahahah!!(rotfl)(rotfl)Come era quella cosa del riso che abbonda ... Continuo a non ricordarmelo accidenti.PS Giusto ieri l'update di Windows non mi guardava nemmeno in faccia, c'e' un errore, c'e' un errore, pensa un po' te che esiste un tizio che per rimediare agli errori update di windows si e' preso la briga di fare un software, buono e utile, te lo consiglio si chiama "dial a fix". Dopo che l'ho fatto girare sono riuscito a fare l'update.
        • Ettore Succapesce scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          Pensa che nel 2008 io faccio ancora le dichiarazioni dei redditi a mano. Sai perchè? Perchè mi piace capire come si fa invece di cliccare su un bottone.Se tu fai questi ragionamenti sarebbe meglio se usassi una vanga al posto del pc
        • advange scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          - Scritto da: Ma cosa
          (nel 2008 ancora la riga di
          comando,
          suvvia...).Dovresti prendertela con MS: la nuova shell testuale è una delle principali novità di Win7
        • open sorcio scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          gestione aggiornamentila riga di comando serve solo ai pigri come me ...una volta digitato il comando bash lo memorizzae basta andare con la freccia su e premere invio per lanciarlo ...anche dopo anni l'utonto se vuole può usare tranquillamente il mouse per tutto
        • -ToM- scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          - Scritto da: Ma cosa
          Poi, mi vien ancor più da ridere a penare se
          devono installare un programma che non è presente
          nei repository e quindi non possono usare
          Synaptic....ahahahah!!(rotfl)(rotfl)ci clicki sopra e apre GDebi, l'installer automatico per i pacchetti in ubuntu/kubuntu.Ora hai smesso di ridere.Ma questo forum è così pieno di cojones così?
    • pabloski scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      dipende da cosa gli vuoi insegnarese vuoi che diventino dei videogamer che si atteggiano a guru dell'it allora dagli windows, ma se vuoi che diventino programmatori ( come i milioni che già vengono dall'India e lavorano in occidente ) allora linux è la strada da seguirenon credo che 4 icone colorate possano aiutare quelle persone ha colmare il gap tecnologico che hanno rispetto a noi
    • Nifft scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      - Scritto da: Ma cosa
      E' come insegnare ai bambini a fumare? Ma cosa!!
      Mi può star anche bene il free software,
      l'open-sorce ecc ecc, ma rido a pensare che a
      quella gente dopo avergli dato un computer (cosa
      che non hanno mai visto), invece di farli
      cliccare semplicemente su qualche iconcina, gli
      si dicesse: "adesso da bravi, aprite il terminale
      e digitate: sudo
      apt-get..."
      Ahahah!! :o :o :o
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      - Scritto da: Ma cosa
      E' come insegnare ai bambini a fumare? Ma cosa!!
      Mi può star anche bene il free software,
      l'open-sorce ecc ecc, ma rido a pensare che a
      quella gente dopo avergli dato un computer (cosa
      che non hanno mai visto), invece di farli
      cliccare semplicemente su qualche iconcina, gli
      si dicesse: "adesso da bravi, aprite il terminale
      e digitate: sudo
      apt-get..."
      Ahahah!!Beh, forse molti oggi hanno iniziato con Windows e sono condannati, ma prima un computer (anche quelli "casalinghi" come il c64) andava usato scrivendo dei comandi con la tastiera, questo orribile oggetto terrificante. Eppure la gente imparava lo stesso a usarlo il computer, sicuramente erano molti di meno rispetto ad oggi, ma non dicevano che il computer "è difficile" perchè bisogna scrivere dei comandi.TAD
      • braincrash.it scrive:
        Re: Allora era meglio sudo apt-get?
        - Scritto da: TADsince1995
        Beh, forse molti oggi hanno iniziato con Windows
        e sono condannati, ma prima un computer (anche
        quelli "casalinghi" come il c64) andava usato
        scrivendo dei comandi con la tastiera, questo
        orribile oggetto terrificante. Eppure la gente
        imparava lo stesso a usarlo il computer,
        sicuramente erano molti di meno rispetto ad oggi,
        ma non dicevano che il computer "è difficile"
        perchè bisogna scrivere dei
        comandi.

        TADPer essere un po' obbiettivi, c'è anche da dire che all'epoca del c64, non è che avevi alternative alla riga di comando. Percui la riga di comando una volta era la normalità, mentre ora lo è un sistema a "finestre" e icone.
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?

          Per essere un po' obbiettivi, c'è anche da dire
          che all'epoca del c64, non è che avevi
          alternative alla riga di comando. Percui la riga
          di comando una volta era la normalità, mentre ora
          lo è un sistema a "finestre" e
          icone.Verissimo, a dimostrazione del fatto che è semplicemente una questione di "imprinting" informatico, non perchè la riga di comando, in se, sia "difficile". Se da domani si modificasse completamente il modo di concepire le interfacce utente, magari in modi estremamente più semplici delle icone, vedi che la gente si sentirebbe comunque "confusa" perchè non c'è abituata. Un cambiamento richiede l'uso del cervello e molti sono pigri a questo genere di attività. Vedi i tanti che si sono trovati a disagio con Vista perchè alcune cose sono state cambiate di "posizione" o quelli che installando linux impazziscono perchè non trovano "C:"Un po' come gli impiegati di banca che per decenni hanno usato le interfacce a caratteri, imparando a memoria le combinazioni di tasti per fare questa o quell'altra operazione e diventanto velocissimi ed efficientissimi. Sempre la tastiera usavano, eppure hanno imparato. Poi quando sono passati al punta e clicca di Windows, chissà quanto tempo ci hanno impiegato per riabituarsi...TAD
    • vrms scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      - Scritto da: Ma cosa
      E' come insegnare ai bambini a fumare? Ma cosa!!
      Mi può star anche bene il free software,
      l'open-sorce ecc ecc, ma rido a pensare che a
      quella gente dopo avergli dato un computer (cosa
      che non hanno mai visto), invece di farli
      cliccare semplicemente su qualche iconcina, gli
      si dicesse: "adesso da bravi, aprite il terminale
      e digitate: sudo
      apt-get..."
      Ahahah!!Da quanto tempo ti sei risvegliato dalla camera di stasi? Posso capire, non sapevi di Synaptic e Adept... Comunque sono poveri, non teste da quiz ignoranti come capre. Duue righe di comando possono imparare a scriverle, casomai fosse indispensabile! :D
      • Sisso scrive:
        Re: Allora era meglio sudo apt-get?
        Ma veramente pensate che linux non è diffuso perchè non è prenstallato? Conosco molti che lo hanno usato e abbandonato per problemi con le periferiche (io ho avuto problemi con stampante, driver scheda video e driver modem usb) e per la difficoltà.Dopo gli insulti dei linari nei miei confronti :@, mi decisi a comprare un modem ethernet, ma utilizzando linux per 6 mesi mi sono reso conto che le cose da "smanettare" sono troppe.Per esempio, installo google earth (non presente nei repositori) e mi accorgo che ha i caratteri piccolissimi, e allora giù a smanettare con le Gui dentro ai file e ho risolto il problema...ma smanettando :sTra gli aggiornamenti automatici firefox non funzionava più in italiano e soluzione?"Apri il terminale..." :oe già qui..."scrivi le seguenti righe, ecc. ecc.."ho lasciato perdere :.Installo la nuova versione (ubuntu 8.10) e non mi riconosce più la mia risoluzione abituale della scheda video.:'(Vorrei parlare anche della mancanza del ripristino di sistema, ma mi rispondono che il linaro vero non ne ha bisogno perchè smanetta...(newbie)Usare linux è come usare l'automobile nei primi del 1900, dovevi essere anche meccanico...(rotfl)(rotfl)Sapete, io non ho tempo, fate voi e non stupitevi troppo se linux non si diffonderà alle persone alle quali lo proponete.In sostanza, usare la riga di comando mi fa veramente ridere(rotfl)(rotfl), ma mi fa ridere ancora di più pensare che sta roba diventi di uso comune e diffuso specialmente tra chi non ha mai visto un computer...Ho speso ore e ore in totale per provare queste distro linux, Ubuntu 8.04 l'avevo personalizzato in un modo che faceva molto effetto agli amici, ma queste ore mi sono servite a capire che...è meglio usare Windows!(idea)P.s.ho provato anche kubuntu8.10, sul mio computer kde4 è veramente istabile!
        • krane scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          - Scritto da: Sisso
          Ma veramente pensate che linux non è diffuso
          perchè non è prenstallato? Conosco molti che lo
          hanno usato e abbandonato per problemi con le
          periferiche (io ho avuto problemi con stampante,
          driver scheda video e driver modem usb) e per la
          difficoltà.Quindi proprio quel genere di problemi che il venditore si smazza prima di venderti il preinstallato...O credi che ti venderebbe un pc cui non va la scheda video ?
          Dopo gli insulti dei linari nei miei confronti
          :@, mi decisi a comprare un modem ethernet, ma
          utilizzando linux per 6 mesi mi sono reso conto
          che le cose da "smanettare" sono troppe.Tipo ?Un modem eternet non richiede ne' driver ne' altro, lo colleghi lo accendi e esce la rete dalla scheda di rete.
          Per esempio, installo google earth (non presente
          nei repositori) e mi accorgo che ha i caratteri
          piccolissimi, e allora giù a smanettare con le
          Gui dentro ai file e ho risolto il problema...ma
          smanettando :sE invece se i caratteri piccolissimi erano su windows (mi e' capitato con un software) che fai ? Non puoi fare niente.
          Tra gli aggiornamenti automatici firefox non
          funzionava più in italiano e soluzione ?Evitare di fare aggiornamenti a versioni instabili, poiche' le traduzioni vengono inserite nei repository insieme alle versioni stabili.
          "Apri il terminale..." :oe già qui...
          "scrivi le seguenti righe, ecc. ecc.."ho lasciato
          perdere
          :.
          Installo la nuova versione (ubuntu 8.10) e non mi
          riconosce più la mia risoluzione abituale della
          scheda video.:'(Problema del preinstallato,
          Vorrei parlare anche della mancanza del
          ripristino di sistema, ma mi rispondono che il
          linaro vero non ne ha bisogno perchè
          smanetta...(newbie)E' insito nel meccanismo, puoi reinstallare bin, kernel, lib, tutto a parte, a che serve il ripristino ?
          Usare linux è come usare l'automobile nei primi
          del 1900, dovevi essere anche meccanico...
          (rotfl)(rotfl)Non e' piu' cosi' da almeno 3 - 4 anni, come tanti sei rimasto indietro.
          Sapete, io non ho tempo, fate voi e non stupitevi
          troppo se linux non si diffonderà alle persone
          alle quali lo proponete.FAttelo installare da qualcuno che e' capace, in fondo con windows l'hai fatto no ? Pensa che gentile ti ha fornito anche la copia OEM con integrati i driver della tua specifica macchina.
          In sostanza, usare la riga di comando mi fa
          veramente ridere(rotfl)(rotfl), ma mi fa ridere
          ancora di più pensare che sta roba diventi di uso
          comune e diffuso specialmente tra chi non ha mai
          visto un computer...Chi non ha mai visto un computer deve poter accendere il pc e usare il SO che vuole, ma al momento questo e' pochissimo diffuso per linux.
          Ho speso ore e ore in totale per provare queste
          distro linux, Ubuntu 8.04 l'avevo personalizzato
          in un modo che faceva molto effetto agli amici,
          ma queste ore mi sono servite a capire che...è
          meglio usare Windows!(idea)Vantagggi del preinstallato.
          P.s.ho provato anche kubuntu8.10, sul mio
          computer kde4 è veramente istabile!E' chiaro da un po' che scegli di usare software instabile e sperimentale, vedi l'aggiornamento di firefox sopra, ma e' una tua scelta.
          • sisso scrive:
            Re: Allora era meglio sudo apt-get?
            Adesso ho Vista preinstallato quindi non fa testo, ma ho avuto precedenti computer con 98, me e xp non preinstallati, installati da me, ho scaricato i driver dai rispettivo siti delle periferiche e tutto andava alla grande.Di problemi ne ho avuti solo con windows 95 più di 10 anni fa.Non prendiamo la scusa del preinstallato: linux desktop non prenderà mai piede.(non sono un novello, ne so più di tanti che scrivono su questi forum)
          • krane scrive:
            Re: Allora era meglio sudo apt-get?
            - Scritto da: sisso
            Adesso ho Vista preinstallato quindi non fa
            testo, ma ho avuto precedenti computer con 98, me
            e xp non preinstallati, installati da me, ho
            scaricato i driver dai rispettivo siti delle
            periferiche e tutto andava alla grande.
            Di problemi ne ho avuti solo con windows 95 più
            di 10 anni fa.Io faccio il sistemista e vedo problemi su windows tutti i giorni, se vuoi ti posto qualche esempio di oggi.
            Non prendiamo la scusa del preinstallato: linux
            desktop non prenderà mai piede.Eppure gran parte dei motivi da te addotti riguardavano proprio quello.E non ne adduci altri...
            (non sono un novello, ne so più di tanti che
            scrivono su questi forum)Lo dicono tutti i troll...E comunque vedo che non sai quotare.
          • Sisso scrive:
            Re: Allora era meglio sudo apt-get?
            - Scritto da: krane
            Lo dicono tutti i troll...
            E comunque vedo che non sai quotare.Quotare tipo questo? Non so quotare? E tu che ne sai? Ti basta tanto poco per giudicare la competenza di qualcuno? Di computer ne so molto più di quello che pensi anche se non lo faccio come lavoro e spesso me ne accorgo di saperne di più degli addetti ai lavori... O)
        • vrms scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          Nessuno qui afferma che sul desktop i sistemi GNU/Linux siano perfetti. Certo é che per una crescente quantità di utenti i passi dell'installazione dei pacchetti base per la produttività "normale" vengono progressivamente semplificati, e come tu porti esempi negativi, io posso allo stesso modo esemplificare con i miei computer di casa (PC + notebook) che, a parte l'installazione di alcuni moduli proprietari in primis il driver nvidia, si sono comportati esemplarmente. Non possiamo neppure gettare sulle spalle degli sviluppatori le reticenze dei produttori di hardware nel fornire i relativi dettagli (ecco perché FSF insiste nel consigliare l'acquisto esclusivamente di hardware collaudato e funzionante con sistemi free). Per finire, o parliamo di libertà E tecnologia, come nel caso del Free Software, o parliamo di Open Source essenzialmente mirato ad allettare le aziende e a decantare la superiorità tecnologica del software open. Se permettiamo alla libertà garantita dalla GPL di passare in secondo piano, tutto il resto perde di significato. Libertà e conoscenza vanno a braccetto. In merito a Kubuntu, é risaputo che la versione 4.1.x di KDE soffre ancora di alcune instabilità ma la 3.5.x di Kubuntu 8.04 é ragionevolmente stabile e preferibile per chi ha bisogno di sicurezza. Sul mio portatile tengo Kubuntu Hairy e funziona bene.
    • Flavio scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      Hai perfettamente ragione.Basta con Terminale, e riga di comandoFiniamola con il dover conoscere tutti sti comandi per fare qualcosa.No, aspetta un attimo..... e la powershell!No, ma quella è una cosa diversa, l'ha fatta mamma MS, quindi non ci sarà niente da scrivere. Come? Ah si richiama e appare una finestra di sfondo rossastro dove vanno digitate delle cose? Con la tastiera? E il mouse?? niente? Si ma è comunque diversa perchè l'ha fatta mamma MS.P.S. attaccatemi pure, ma è la pura verità. Alcune operazioni anche in casa MS si fanno e vanno fatte attualmente su emulazione DOS e fra poco in powershell.Non è linux ad essere vecchio o difficile: è l'utente a volere la semplicità assoluta!!
      • titto scrive:
        Re: Allora era meglio sudo apt-get?
        Ma quando la usa la riga di comando su windows? Io non l'usavo neanche su windows 95, non conosco niente a riga di comando su windows, ma per usare Ubuntu ho dovuto imparare per forza!
        • Flavio scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          mi capita spesso di dover copiare file che risultano bloccati. invece di finestra riga: xcopyPer controllare il disco rapidamente: chkdskper vedere l'estensione di un file: dirPer riparare un errore del registro di sistema di windows (SYSTEM)Si usa, si usa. Naturalmente se si sa cosa fare.E comunque ribadisco che viene aumentato il suo uso adesso su windows 2008, e poi anche sui prossimi sistemi, quindi...
          • titto scrive:
            Re: Allora era meglio sudo apt-get?
            Di tutte le persone che conosco non ce ne è una che usa la riga di comando in windows.Conosco bene sia windows che linux, linux è sinonimo di riga di comando.
          • krane scrive:
            Re: Allora era meglio sudo apt-get?
            - Scritto da: titto
            Di tutte le persone che conosco non ce ne è una
            che usa la riga di comando in windows.Pobabilmente perche' la riga di comando di windows e' nettametne inferiore a quella di linux, ma le cose stanno lentamente migliorando, infatti anche su windows cominciano a vedersi le collezioni di script.
            Conosco bene sia windows che linux, linux è
            sinonimo di riga di comando.In effetti prima della poweshell non e' che dalla riga di comando potessi fare granche.
          • Flavio scrive:
            Re: Allora era meglio sudo apt-get?
            Linux è sinonimo di riga di comando perchè non l'ha voluta eliminare per forza come voleva fare microsoft. Ma adesso MS di è resa conto di non poterla eliminare in quanto ce nè bisogno.Se però vai a guardarti qualche KB di microsoft, il 90% ti fa effettuare operazioni da riga.Se non conosci nessuno che le abbia dovute fare ci sono 2 alternative: fortuna o quando windows era in crash lo hanno portato dal tecnico.Io sono tecnico e ti giuro che se non ci fosse la riga, tante volte avrei dovuto formattare. Alcuni comandi li fai solo sa lì.E a volte alcune cose che dovrebbero funzionare da finestra, se non funziona la faccio da riga:un esemoio l'FTP.Spero tanto che prima o poi MS si decida a convertire i file del registro in file di testo apribili con un semplice editor... da riga!
        • W RMS scrive:
          Re: Allora era meglio sudo apt-get?
          - Scritto da: titto
          Ma quando la usa la riga di comando su windows?
          Io non l'usavo neanche su windows 95, non conosco
          niente a riga di comando su windows, ma per usare
          Ubuntu ho dovuto imparare per
          forza!La riga di comando su Linux per un utente comune non viene usata nemmeno un centesimo di quanto tocca usare regedit che e' il peggio, del peggio, del peggio, per quanti si lamentano di /etc diciamo che sono circa dai 30 ai 50 mega di roba piuttosto esoterica e che spesso per non reinstallare da zero tocca metterci le mani. Immaginate qualcosa come un file ascii da 30 a 50 mega con un pezzo che e' alla riga 5, un'altro alla 342, un altro alla riga 98000 ecc. ecc. Comodissimo e molto intutivo, vero? Ovvio poi che molti utenti ci mettono qualche oretta a reinstallare un windows e finita li', oppure si tengono le chiavi che sporcano il sistema o provocano malfunzionamenti, ma quel tempo che impiegate a reinstallare tutto perche' non viene contato?A chi non ci crede qualsiasi motore di ricerca, chiavi registry windows regedit problemi virus, fate un po' di combinazioni e divertitevi (e guardateli i risultati, io sopra qualche esempio l'ho dato), altro che riga di comando sotto Linux.
    • CCC scrive:
      Re: Allora era meglio sudo apt-get?
      - Scritto da: Ma cosa
      E' come insegnare ai bambini a fumare? Ma cosa!!
      Mi può star anche bene il free software,
      l'open-sorce ecc ecc, ma rido a pensare che a
      quella gente dopo avergli dato un computer (cosa
      che non hanno mai visto), invece di farli
      cliccare semplicemente su qualche iconcina, gli
      si dicesse: "adesso da bravi, aprite il terminale
      e digitate: sudo
      apt-get..."
      Ahahah!!quella gente non ha alcuna connessione internet... e non farà mai né apt-get né wupdmgr.exe...per molti di loro, se fosse commestibile, l'uso migliore dell'OLPC sarebbe quello di MANGIARSELO...$: sudo apt-get --remove "commenti-stupidi-di-gente-stupida"
  • 200 OK scrive:
    Cavolata
    Un sistema come Linux configurato a dovere basta e avanza per il target dell'OLPC.Il fatto che si rischia di avere molti che non conoscono affatto l'uso del PC, avere un sistema già molto sicuro di suo è certamente un passo avanti. Premettendo che gli update vengano fatti costantemente.Anche se non condanno Windows (lo uso abbastanza anche) su questi sistemi lo vedo più come una forzatura.
    • nonsenepuop i u scrive:
      Re: Cavolata
      La loro vita fa già abbastanza schifo da dargli un pc con linux.
      • Tony scrive:
        Re: Cavolata
        Mai quanto mi fa schifo la tua che giudichi la vita degli altri....e chi sei Dio?io se hai notato ho scritto che MI fa schifo la tua non che fa schifo la tua di vita
    • dentist scrive:
      Re: Cavolata
      - Scritto da: 200 OK
      Un sistema come Linux configurato a dovere basta
      e avanza per il target
      dell'OLPC.
      Cavolata cosa? Se all'inizio hanno adottato Linux e poi sono passati a Windows sarà stato per ragioni estremamente pratiche. Che ne sai tu prima di dire cavolata? E' un progetto partito dal MIT, chi sei tu per sentirti superiore a Negroponte? Sentiamo dai.A me sembra più una cavolata quella di Stallman che paragona il fumo all'usare Windows!
      • advange scrive:
        Re: Cavolata

        Cavolata cosa? Se all'inizio hanno adottato Linux
        e poi sono passati a Windows sarà stato per
        ragioni estremamente pratiche. Che ne sai tu
        prima di dire cavolata? E' un progetto partito
        dal MIT, chi sei tu per sentirti superiore a
        Negroponte? Sentiamo
        dai.Vogliamo impedire alle persone di dire opinioni contro Negroponte? Io sono d'accordo con 200 OK, ma non impedirò mai a te di sostenere Negroponte. E onestamente non riesco proprio ad immaginarmi a cosa possa servire Windows su un OLPC
        A me sembra più una cavolata quella di Stallman
        che paragona il fumo all'usare
        Windows!Mi sembra giustissimo: lui ha dato anche spiegazioni dettagliate della sua opinione che condivido in pieno, anche per esperienza personale. Tu perché non sei d'accordo?E ti posso dire che questo ragionamento vale con diverse tipologie di SW e non solo per gli OS.
        • dentist scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: advange
          Vogliamo impedire alle persone di dire opinioni
          contro Negroponte? Io sono d'accordo con 200 OK,
          ma non impedirò mai a te di sostenere Negroponte.
          E onestamente non riesco proprio ad immaginarmi a
          cosa possa servire Windows su un
          OLPCSe uno vuole dire "cavolata" allora deve dirmi lui chi è per dirlo e andare giù di dettagli prima di criticare Negroponte. Te compreso. Cosa ne sai perché hanno scelto Windows? Dici che non riesci a immaginartelo, quindi non lo sai, leggi Windows e dici "gne gne noooo ma a cosa serve?"
          Mi sembra giustissimo: lui ha dato anche
          spiegazioni dettagliate della sua opinione che
          condivido in pieno, anche per esperienza
          personale. Tu perché non sei
          d'accordo?
          Ma quali spiegazioni dettagliate, se non sa neanche perché hanno scelto Windows. Ha detto che Linux basta sull'OLPC. In base a cosa basta? Come si fa a discutere se non sa neanche perché hanno scelto Windows?PARLATE A VANVERA"Il fatto che si rischia di avere molti che non conoscono affatto l'uso del PC"Questa è una motivazione? Se preinstalli Windows non conosceranno l'uso del pc e se gli preinstalli Linux sì? Ma per favore non farmi ridere. C'è tanta gente che usa Ubuntu col cubetto che gira e non sa una fava di computer e vicevera c'è gente che usa Windows molto preparata. Poi gli OLPC mica sono pensati solo per far diventare i ragazzi degli smanettoni del computer.
          • advange scrive:
            Re: Cavolata

            Se uno vuole dire "cavolata" allora deve dirmi
            lui chi è per dirlo e andare giù di dettagli
            prima di criticare Negroponte. Te compreso.Quindi vuoi il mio curriculum?
            Cosa
            ne sai perché hanno scelto Windows? Dici che non
            riesci a immaginartelo, quindi non lo sai, leggi
            Windows e dici "gne gne noooo ma a cosa
            serve?"Io NON parlo così: mi rendo conto che alla tua età questo modo di parlare va per la maggiore. Io, e altri come me, ho detto che non riesco proprio a capire questa decisione: vorrei capire quali sono i motivi, volevamo un po' tutti aprire una discussione sul merito.
            Ma quali spiegazioni dettagliate, se non sa
            neanche perché hanno scelto Windows.Lui ha spiegato perché secondo la sua opinione Windows non è necessario: perché dovrebbe cercare di capire le opinioni altri se la sua domanda è "Perché Windows?". Sei TU a dover dare delle spiegazioni del perché sostieni Negroponte. Oppure dire: "L'ha detto Negroponte, mi fido ciecamente di lui, il mio cervello è andato i stand bye dopo aver letto la parola Negroponte: prego riavviare".
            Ha detto che
            Linux basta sull'OLPC. In base a cosa basta? Come
            si fa a discutere se non sa neanche perché hanno
            scelto
            Windows?
            PARLATE A VANVERAIo parlo per esperienza lavorativa e non posso che condividere quanto altri dicono. Per le attività basilari Linux è molto più che sufficiente; per attività di programmazione Linux è molto migliore. Ci sono dei campi in cui Windows è ancora migliore, altri in cui Mac è avanti. Io parlo per esperienza: tu? Finora l'unica tua argomentazione è: l'ha detto Negroponte.

            "Il fatto che si rischia di avere molti che non
            conoscono affatto l'uso del
            PC"

            Questa è una motivazione? Se preinstalli Windows
            non conosceranno l'uso del pc e se gli
            preinstalli Linux sì?Probabilmente sì; in ogni caso meglio utenti che conoscono solo un prodotto LIBERO piuttosto che utenti schiavi di un OS proprietario e CHIUSO. IMHO!
            Ma per favore non farmi
            ridere. C'è tanta gente che usa Ubuntu col
            cubetto che gira e non sa una fava di computer e
            vicevera c'è gente che usa Windows molto
            preparata.Io ad es. sono su XP fino a venerdì e sono bravissimo! Poi passo ad Ubuntu e passerò la giornata a far girare i cubi :)

            Poi gli OLPC mica sono pensati solo per far
            diventare i ragazzi degli smanettoni del
            computer.No, ma anche per quello, forse. Ma ovviamente chi sono io per dirlo?
          • pabloski scrive:
            Re: Cavolata
            e questa gente che usa windows molto preparata, dove si è fatta le ossa?nelle università da 40 anni a questa parte, unix è lo standard per insegnares'inventarono BSD per questo motivo, Tanenbaum creò Minix, non dirmi che Tanenbaum è un idiota perchè tanto poteva insegnare usando Windows giusto?mi chiedo come si possa insegnare concetti dei sistemi operativi senza avere accesso ad uno straccio di codicesai com'è l'informatica non è come la religione, non la si impara leggendo versetti e memorizzandoli
      • pabloski scrive:
        Re: Cavolata
        resta il fatto che è una cazzata....vogliamo insegnare a quella gente a vedere video porno o a programmare?se è la seconda allora windows è inadatto
        • dentist scrive:
          Re: Cavolata
          - Scritto da: pabloski
          resta il fatto che è una cazzata....vogliamo
          insegnare a quella gente a vedere video porno o a
          programmare?

          se è la seconda allora windows è inadattoInfatti si sentono continuamente programmatori lamentarsi di Visual Studio e del C#.Ma tanto te sei un talebano pazzesco ed è inutile discutere. Fonda una chiesa dell'open source.
          • pabloski scrive:
            Re: Cavolata
            e quindi?se voglio insegnare sistemi operativi come faccio con windows?in un mondo in cui le tecnologie sono chiuse le università cosa dovrebbero insegnare?ti ricordo che MS ha costruito il suo successo copiando a piene mani codice BSD proveniente dalle suddette universitàe talebano sarai tu che neghi perfino l'evidenza
          • vrms scrive:
            Re: Cavolata
            - Scritto da: pabloski
            e quindi?

            se voglio insegnare sistemi operativi come faccio
            con
            windows?

            in un mondo in cui le tecnologie sono chiuse le
            università cosa dovrebbero
            insegnare?Stipula un accordo di non divulgazione con MS per vedere il codice ;) :D
            ti ricordo che MS ha costruito il suo successo
            copiando a piene mani codice BSD proveniente
            dalle suddette
            universitàInfatti guarda un po' che coincidenza, licenza BSD... (cylon)
            e talebano sarai tu che neghi perfino l'evidenza
          • pabloski scrive:
            Re: Cavolata
            ma infatti io non dico che MS non avesse il diritto di usare quel codice, ma bisogna pure essere onesti e ammettere che se oggi è ancora possibile studiare taluni meccanismi dei sistemi operativi è grazie alle licenze come BSD, ai cantinari e ai fautori dell'opensourcein un mondo MS-style semplicemente nessuno avrebbe accesso a nessuna tecnologia, tutto sarebbe blindato e ci si limiterebbe ad enunciare il teorema di Shannon
          • vrms scrive:
            Re: Cavolata
            - Scritto da: pabloski
            ma infatti io non dico che MS non avesse il
            diritto di usare quel codice, ma bisogna pure
            essere onesti e ammettere che se oggi è ancora
            possibile studiare taluni meccanismi dei sistemi
            operativi è grazie alle licenze come BSD, ai
            cantinari e ai fautori
            dell'opensourceNemmeno io affermo che non potessero usarlo, solo che bisogna avere una notevole facciacuxo per imbottirlo nel proprio sistema e poi dar contro al modello free/open... Ma a ripensarci, a loro il modello open potrebbe andare bene, visto che quel movimento non si pone pregiudiziali etiche come il free software, anzi, é nato proprio per "smussare le asperità" della GPL secondo RMS/FSF.
            in un mondo MS-style semplicemente nessuno
            avrebbe accesso a nessuna tecnologia, tutto
            sarebbe blindato e ci si limiterebbe ad enunciare
            il teorema di
            ShannonApplicando il principio a tutte le scienze avremmo un mondo ben diverso in cui vivere, magari dominato da una casta di scribi.
      • krane scrive:
        Re: Cavolata
        - Scritto da: dentist
        - Scritto da: 200 OK

        Un sistema come Linux configurato a dovere basta

        e avanza per il target

        dell'OLPC.
        Cavolata cosa? Se all'inizio hanno adottato Linux
        e poi sono passati a Windows sarà stato per
        ragioni estremamente pratiche.E perche' non economiche ? Conosciamo i sistemi di microsoft, chissa' che finanziamento hanno "donato" per entrare nel business.
        Che ne sai tu prima di dire cavolata? E' un
        progetto partito dal MIT, chi sei tu per
        sentirti superiore a Negroponte? Sentiamo
        dai.Veramente di informazioni se ne sono lette parecchie, anche solo su pi : http://punto-informatico.it/cerca.aspx?s=tag:%22Nicholas+Negroponte%22
        A me sembra più una cavolata quella di Stallman
        che paragona il fumo all'usare Windows!Veramente il paragone e' di Bill Gates, nota che e' anche scritto nell'articolo : (Bill Gates ha fatto questo paragone in un numero del 1998 di Fortune Magazine)Certo che se leggi solo cosi' ho capito perche' fai certe affermazioni...
      • 200 OK scrive:
        Re: Cavolata
        Mi sembra che sei nuovo nel mondo dell'informatica.Benvenuto. (rotfl)Ah, sono curioso per le "ragioni estremamente pratiche" che citi. Una in questione?L'hardware è escluso, si conosce in anticipo se è compatibile o no, e soprattutto loro non hanno niente di partenza.Sono curioso di sentirti ;)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 11.59-----------------------------------------------------------
    • vrms scrive:
      Re: Cavolata
      - Scritto da: 200 OK
      Un sistema come Linux configurato a dovere basta
      e avanza per il target
      dell'OLPC.

      Il fatto che si rischia di avere molti che non
      conoscono affatto l'uso del PC, avere un sistema
      già molto sicuro di suo è certamente un passo
      avanti. Premettendo che gli update vengano fatti
      costantemente.

      Anche se non condanno Windows (lo uso abbastanza
      anche) su questi sistemi lo vedo più come una
      forzatura.Diciamo che puzza di accordo sottobanco. Magari dovuto al fatto che (1) non sono riusciti a mantenere il prezzo basso come volevano e (2) non hanno anche per questo motivo ottenuto una penetrazione di mercato sufficiente a mantenere vivo il progetto (aspetto per il quale MS, per il suo monopolio de facto, può certamente aiutare...)
  • teknoloop scrive:
    ATTENZIONE!!!
    A tutte le persone, che non sono in grado di fare commenti decenti e neutrali......... consiglio vivamente di astenersi dallo scrivere i soliti flames.A tutte le persone, che chiamano "programma" un sistema operativo............ consiglio vivamente di documentarsi un po prima di aprir bocca e dar fiato.A tutti gli utenti, che non hanno mai provato Gnu/Linux..... consiglio vivamente di non esprimersi su di una cosa che manco conoscono.A tutta l'utenza Gnu/Linux.....perfavore non rispondiamo ai flames perchè:1) I commenti alle news non servono a questo.2) Purtroppo c'è gente che gode con questo e noi non dobbiamo stare al loro gioco.3) Basta con questa guerra è meglio Win, è meglio Gnu/Linux, il meglio non esiste!!.Fortunatamente siamo liberi di scegliere il Sistema Operativo che più si adatta alle nostre esigenze personali.Io personalmente preferisco Gnu/Linux per 10000 motivi diversi ma non rompo le balle agli altri dicendogli di usarlo perchè è meglio.,
    • Daniele scrive:
      Re: ATTENZIONE!!!
      Non voglio creare nessuna polemica: ognuno usa il sistema operativo che vuole. Io sono il primo che sta cercando di imparare ad utilizzare Ubuntu e Mandriva ma veramente li trovo un po' ostici.Parlo da utente desktop che sa assemblarsi e configurarsi il pc da almeno 15 anni.Con il pc ci gioco (faccio recensioni di videogiochi), ci lavoro (sono perito meccanico) e non riesco veramente a capire perchè con Windows non sono free.Un esempio che può essere stupido: applicando la filosofia open source alla Fiat dovrebbero costruire macchine e regalarcele?Chi paga gli sviluppatori di Ubuntu e Linux in generale?Non può stare in piedi un sistema del genere secondo me.Ciao
      • fray scrive:
        Re: ATTENZIONE!!!
        Bhe c'e' gente che non riesce a capire come mai usando Office ed il suo doc non e' free.Invece a me pare molto lampante.Finalmente (benche' con porchette varie) almeno adesso esiste un docx. Anche se sono anni che esiste ODF.La liberta' e' una cosa da assaporare.
      • vrms scrive:
        Re: ATTENZIONE!!!
        - Scritto da: Daniele
        Non voglio creare nessuna polemica: ognuno usa il
        sistema operativo che vuole. Io sono il primo che
        sta cercando di imparare ad utilizzare Ubuntu e
        Mandriva ma veramente li trovo un po'
        ostici.
        Parlo da utente desktop che sa assemblarsi e
        configurarsi il pc da almeno 15
        anni.
        Con il pc ci gioco (faccio recensioni di
        videogiochi), ci lavoro (sono perito meccanico) e
        non riesco veramente a capire perchè con Windows
        non sono
        free.
        Un esempio che può essere stupido: applicando la
        filosofia open source alla Fiat dovrebbero
        costruire macchine e regalarcele?Chi paga gli
        sviluppatori di Ubuntu e Linux in
        generale?
        Non può stare in piedi un sistema del genere
        secondo
        me.

        CiaoStai confondendo beni materiali non riproducibili con beni immateriali, é concettualmente sbagliato. Più rispondente al vero sarebbe: applicando la filosofia free a un'auto Fiat, sono liberamente disponibili i blueprint affinché qualsiasi costruttore interessato possa realizzare lo stesso modello o modelli modificati su di esso basati, dovendo a sua volta redistribuire i progetti per l'uso altrui senza ulteriori restrizioni.
  • non so scrive:
    la parola free si riferisce alla libertà
    La parola free si riferisce alla libertà:allora Negroponte anche deve essere libero di fare le sue scelte.Stallman deve credere un po' di piu' in quello che dice, ma in realtà non la pensa diversamente da MS.Infatti vuole distribuire Linux ai bambini con la speranza che faccia l'effetto drogra di cui parla e che questi bambini una volta grandi continuino ad usare Linux.Questa è la liberta di cui Stallman parla ed è una libertà agli arresti domiciliari, perchè Stallman con la sua licenza alza sempre più muri invece di abbassarli.Per quello che concerne a windows su XO io credo credo che più cose si riescono a fare con XO e più sistemi operativi abbraccia, più l'utente sarà libero di fare le sue scelte.
    • andrea scrive:
      Re: la parola free si riferisce alla libertà
      Io Stallman lo considero una specie di pazzo criminale (nel senso buono del termine).Da quando FSF ha pubblicato la GPLv3, io sono passato a FreeBSD, perché hanno snaturato quell'equilibrio che era stato raggiunto con la GPLv2.Stallman parla di imposizioni da parte di Microsoft come il male dell'informatica, quando lui per primo taglia le gambe a qualsivoglia modello di sviluppo per "imporre" il suo ideale di free software (a mio modo di vedere sbagliato).Ha intrapreso la via del "sacro predicatore", nella speranza di trovare fanatici disposti a seguirlo solo che, purtroppo per lui, Persone equilibrate e con un pò di buon senso nel settore IT esistono ancora..
      • loopback scrive:
        Re: la parola free si riferisce alla libertà
        E' allucinante che ci sia gente che scrive e pensa queste cose.Sei passato a FreeBsd per colpa della GPL3?Tu la la GPL 3 non sai nemmeno che cos'è.E definisci equilibrata la GPL2?Che bell'equilibrio permettere a Novell di accordarsi con Microsoft per pararsi il culo da eventuali cause per violazioni di brevetto. Violazioni che riguarderebbero non solo il software scritto da Novell di suo pugno, ma anche quello scritto da altri e USATO-IMPACCHETTATO-DISTRIBUITO da Novell.Microsoft grazie alla GPL2 ha potuto fare ciò che nel nostro paese 'ndrageta, camorra e mafia fanno da centinaia di anni:offrire protezione e farsi pagare per questo. Protezione contro chi minaccia: ma è lui stesso il "minacciante".Complimenti per la "sagacia" della tua scelta.Ora si che sei veramente una persona "Libera".
        • andrea scrive:
          Re: la parola free si riferisce alla libertà
          A parte il fatto che non c'è bisogno di scaldarsi tanto, stiamo discutendo, credo, educatamente e tale aggressività da parte tua non è assolutamente giustificata.Ma che c'entrano Novell e Microsoft adesso? Stiamo parlando di Richard Stallman, io non mi esprimo sugli "accordi" leciti o meno fra due aziende dei quali conosco il nome ed i software che producono.Vero che il testo della GPLv3 non lo ricordo esageratamente bene e per questo è il caso che gli dia una rinfrescata. La mia obiezione è sul fatto che questo testo nel voler assicurare libertà "a tutti i costi", paradossalmente diventa "restrittivo". Ora non mi chiedere particolari, sono a lavoro e non ho il tempo di mettermi a ri-spulciare GPLv2 e GPLv3, prendila come una semplice opinione delle 9,46 di mattina.
          • loopback scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            - Scritto da: andreaNo, non è aggressività, tantomeno nei tuoi confronti.Ma è assurdo leggere ancora queste cose, ovvero che la GPL3 avrebbe rotto un equilibrio sino ad allora garantito dalla GPL2.E che per questa ragione sei passato a FreeBSD.La GPL2 era bacata, perché permetteva di violarla o meglio di eluderla, a norma della stessa licenza.Il caso Novell è emblematico, non è un fatto senza rilievo che riguarda solo 2 soggetti. Poteva diffondersi a macchia d'olio.Io distribuisco Samba a norma della GPL2, poi mi accordo con te che hai scritto un software proprietario - "Salsa" - in questo modo: se Samba (che non ho scritto io) ha parti del codice che violano i brevetti che tu vanti sul software Salsa, tu rinunci a farmi causa in cambio di un corrispettivo in denaro o altro.Dalla GPL3, se io e te sigliamo un accordo del genere, esso si estende automaticamente a tutti i distributori di Samba, di modo che tu non potrai fare causa non solo a me, ma anche a tutti gli altri.Dimmi adesso cosa ci vedi di male nella GPL3, e perché sei passato per questa ragione (parole tue) a FreeBsd, che tra l'altro "porta" una quantità gigantesca di software GPL. Preferivi il primo sistema? Quelli di Samba hanno optato per il secondo, pensa te.
          • vrms scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            GPL3 é stato un notevole "restyling" della licenza e non posso che concordare con i suoi intenti di "debugging". Tuttavia esiste un atteggiamento IMHO troppo radicale di RMS / FSF in relazione alla gestione delle periferiche. Prendiamo ad esempio la loro distribuzione punta di diamante che è gNewSense. Tra gli intenti dichiarati c'è quello fondamentale di eliminare totalmente i contenuti binari proprietari dalla distribuzione, kernel incluso, e in teoria sarebbe l'ideale. In pratica, viviamo in un mondo dove il 99% dei PC ha uno o più componenti privi di driver free. Io credo che, almeno nel caso dei driver, avrebbero dovuto prevedere un'alternativa più realistica del tipo: finché non esiste un corrispondente driver free in grado di assicurare le funzioni fondamentali di un certo dispositivo, é ammissibile "obtorto collo" l'uso di driver proprietari. Non appena appare un driver free con caratteristiche adeguate, si abbandona immediatamente quello closed in suo favore. Capisco che una simile posizione non rispetta in pieno la "purezza ideologica" della GPL, d'altronde é assurdo leggere (com'è possibile sul forum di gNS) consigli tipo: "la tua scheda di rete wifi non possiede driver free? Abbandonala e comprane una USB supportata da FSF". Una simile proposta, fatta a un newbie in procinto di cambiare, ottiene l'effetto opposto di allontanarlo dal free software. E per sgombrare il campo da eventuali dubbi, sono fermamente convinto della supremazia del free software sull'open source, ossia del connubio ideologia/tecnologia su pure considerazioni opportunistiche di superiorità tecnologica (tant'é che la norma di cui sopra relativa ai driver, IMHO, dovrebbe essere applicata inflessibilmente anche in casi tipo quelli di schede video, dove i driver proprietari potrebbero essere superiori ai free in termini di prestazioni e/o supporto a caratteristiche avanzate come il 3D).
          • vrms scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            addendum: ovviamente trattasi di un'ipotesi di lavoro, essendo ambigua la parte riguardante _quanto_ delle funzioni fondamentali sia da ritenersi essenziale per la migrazione da driver proprietari a driver free.
          • loopback scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            Mah, io credo che quando si parla di FSF si tiri fuori la questione dell'ideologia, perdendo il punto di vista fondamentale della questione.Ovvero la possibilità per tutti di modificare usare e redistribuire il software. Invece si mette l'accento sulle compressione dei diritti di chi il software sotto GPL l'ha scritto. A quale scopo? Per fare fuffa e flames.Ora se io sono un programmatore, e decido di far si che il mio software diventi patrimonio di tutti, scelgo sicuramente la GPL.E perché? Perché ho la garanzia che se qualcuno vi apporta delle modifiche, altri potranno aggiungerne in futuro. Sul presupposto che il contributo di tutti possa portare a un netto miglioramento del programma e che possa magari girare su hardware e piattaforme diverse dalla mia.Non sceglierei al contrario la licenza BSD. Perché la BSD permette anche che tizio prenda il software lo modifichi e non rilasci i sorgenti di ciò che è stato modificato.Non è questione di fede, di dogmi, o altro. Tutto ciò riguarda una cosa sola: la Conoscenza.Tempo fa sentivo un'intervista di un programmatore Italiano di games per PC.LUI, non io, diceva che quando ha iniziato, l'unico modo per "imparare" era fare il reverse engineering, se non addirituura il cracking vero e proprio, di ciò che era distribuito solo in forma binaria.Ed è cosi. Come puoi conoscere un libro se non ti permettono di leggerlo? T'accontenti che qualcuno ti racconti di quanto sia bello o brutto.Ecco perché m'incazzo quando si dice che la GPL l'ha scritta un Mussolini Comunista e Barbuto.Stallman avrebbe inventato la Dittatatura della Libertà: cosa vuol dire? E' un ossimoro. Sono ridotto in schiavitù: questo "status" però consiste nell'essere libero. E' un non senso.Se questa libertà non la si condivide, si rilascia il proprio programma sotto altre licenze. E si chiude il discorso. Nessuno ti punta una pistola alla testa.
          • vrms scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            - Scritto da: loopback
            Mah, io credo che quando si parla di FSF si tiri
            fuori la questione dell'ideologia, perdendo il
            punto di vista fondamentale della
            questione.

            Ovvero la possibilità per tutti di modificare
            usare e redistribuire il software.Ma questa E' un'ideologia, è la base di tutto il sistema etico e concettuale di RMS nonché quello che fa la differenza tra Free Software e Open Source.
            Invece si mette l'accento sulle compressione dei
            diritti di chi il software sotto GPL l'ha
            scritto. A quale scopo? Per fare fuffa e
            flames.Esatto, solo fuffa e flames perché nessuno obbliga nessuno ad adottare la GPL.
            Ora se io sono un programmatore, e decido di far
            si che il mio software diventi patrimonio di
            tutti, scelgo sicuramente la
            GPL.

            E perché? Perché ho la garanzia che se qualcuno
            vi apporta delle modifiche, altri potranno
            aggiungerne in futuro. Sul presupposto che il
            contributo di tutti possa portare a un netto
            miglioramento del programma e che possa magari
            girare su hardware e piattaforme diverse dalla
            mia.Esatto, concordo pienamente. Chi ha avuto gratis, redistribuisce gratis continuando il circolo virtuoso.
            Non sceglierei al contrario la licenza BSD.
            Perché la BSD permette anche che tizio prenda il
            software lo modifichi e non rilasci i sorgenti di
            ciò che è stato
            modificato.

            Non è questione di fede, di dogmi, o altro. Tutto
            ciò riguarda una cosa sola: la
            Conoscenza.Ma la conoscenza (lo scrivo minuscolo per non elevarla a divinità...!) in generale non segue necessariamente un modello di diffusione universale, abbiamo sia esempi lampanti nel passato che (purtroppo) presagi oscuri per il futuro.
            Tempo fa sentivo un'intervista di un
            programmatore Italiano di games per
            PC.
            LUI, non io, diceva che quando ha iniziato,
            l'unico modo per "imparare" era fare il reverse
            engineering, se non addirituura il cracking vero
            e proprio, di ciò che era distribuito solo in
            forma
            binaria.
            Ed è cosi. Come puoi conoscere un libro se non ti
            permettono di leggerlo? T'accontenti che qualcuno
            ti racconti di quanto sia bello o
            brutto.
            Ecco perché m'incazzo quando si dice che la GPL
            l'ha scritta un Mussolini Comunista e
            Barbuto.Chi (s)ragiona così non cerca nessun dialogo, gli va bene il modello proprietario e lo difende con unghie e denti perché ci campa sopra. :(
            Stallman avrebbe inventato la Dittatatura della
            Libertà: cosa vuol dire? E' un ossimoro. Sono
            ridotto in schiavitù: questo "status" però
            consiste nell'essere libero. E' un non
            senso.Credo che non sia un ossimoro solo per chi ama sentirsi dettare le norme dagli altri invece di contribuire a crearle.
            Se questa libertà non la si condivide, si
            rilascia il proprio programma sotto altre
            licenze. E si chiude il discorso. Nessuno ti
            punta una pistola alla
            testa.Quoto.
          • loopback scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            - Scritto da: vrms
            Ma questa E' un'ideologia, è la base di tutto il
            sistema etico e concettuale di RMS nonché quello
            che fa la differenza tra Free Software e Open
            Source.Ma quale ideologia. Stallman penso' al sw free quando non poté far girare una stampante su non ricordo quale OS o hardware perché il produttore non rilasciava i driver adatti al suo sistema. E non poteva scriverne uno lui, perché non aveva né i sorgenti sw né le specifiche dell'hardware.Se questa è ideologia e non "concretezza", allora è ideologia - e di una specie ancora peggiore - anche quella di chi scrive sw proprietario.
            Ma la conoscenza (lo scrivo minuscolo per non
            elevarla a divinità...!) in generale non segue
            necessariamente un modello di diffusione
            universale, abbiamo sia esempi lampanti nel
            passato che (purtroppo) presagi oscuri per il
            futuro.La Conoscenza (con la C maiuscola) di divino non ha nulla, ma molto di umano: ed è ciò che ha migliorato la mia e la tua condizione. Le divinità (minuscolo dalla prima all'ultima lettera), fin'ora tutte presunte, NO!Non ci sono molti modi per permettere alle persone di capire come funziona un software.Quello escogitato da Stallman è un buon modo. Ovvero, lasciare il listato in un cassetto, chiuso per non deteriorarsi ma non a chiave: a disposizione di chi lo vuole consultare. E si pretende che quando ha finito, lo rimetta al suo posto.Se qualcuno ne conosce uno migliore si faccia avanti che io lo seguo.
            Credo che non sia un ossimoro solo per chi ama
            sentirsi dettare le norme dagli altri invece di
            contribuire a
            crearle.Questa non l'ho capita, perdonami.
          • ellekappa scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            Novità principali della GPLv3:1) No alla Tivoizzazione: non si può più rilasciare software open source per uso consumer e legarne il funzionamento ad un determinato hardware es al seriale di una determinata scheda madre 2) No ai DRM: si possono creare DRM open source ma non hanno la protezione "legale". COn i DRM di adesso possiamo installare nei computer programmi che impediscono l'uso dei contenuti se troviamo software che non ci piace ed il disassemblaggio di questi è considerato pirateria informatica. Ad es. ho comprato Caesar IV ORIGINALE e si è rifiutato di funzionare finchè non disistallavo il daemon tools sul mio PC3) No agli accordi: se il possessore di brevetti fa un accordo con un distributore open source per violazione di brevetti (anche accordi extragiudiziali in cui non si stabilisce per legge di chi sia il possesso dei brevetti) questo accordo si applica anche a tutti coloro che usano e modificano il programma open source dell'azienda che ha realizzato gli accordi.Tieni inoltre conto che la disciplina dei brevetti è diversa in Italia e negli Stati Uniti quindi ciò che è brevetto negli USA potrebbe non avere validità giuridica in Italia
            Vero che il testo della GPLv3 non lo ricordo
            esageratamente bene e per questo è il caso che
            gli dia una rinfrescata. La mia obiezione è sul
            fatto che questo testo nel voler assicurare
            libertà "a tutti i costi", paradossalmente
            diventa "restrittivo". Ora non mi chiedere
            particolari, sono a lavoro e non ho il tempo di
            mettermi a ri-spulciare GPLv2 e GPLv3, prendila
            come una semplice opinione delle 9,46 di
            mattina.
          • non so scrive:
            Re: la parola free si riferisce alla libertà
            - Scritto da: ellekappa
            Novità principali della GPLv3:
            1) ... 2) ... 3) ...Ottimo riassunto, la conclusione?La GPLv2 e' piu' libera della GPLv3. Tanto che Linus Torvalds non vuole adottare la v3 in Linux ed ha ragione.
        • non so scrive:
          Re: la parola free si riferisce alla libertà
          - Scritto da: loopback
          Che bell'equilibrio permettere a Novell di
          accordarsi con MicrosoftÈ libertà! Non ti piace? Smettiamo allora di chiamarlo software libero e chiamiamolo software protetto dalle leggi si Stallman.
      • Max-B scrive:
        Re: la parola free si riferisce alla libertà
        Con il progetto OLPC stanno consegnando software commerciale scontato a persone che probabilmente stentano a trovare di che nutrirsi o curarsi se si ammalano.Non critico il fatto di consegnare dei PC piuttosto che dei medicinali, ma in questo caso specifico forse le argomentazioni sostenute da Stallman sono abbastanza calzanti.ciao,Max
    • 0verture scrive:
      Re: la parola free si riferisce alla libertà
      Stallman, Benito, Adolf, Joseph... tutti uguali, tutti interpretano la libertà a modo loro...
      • loopback scrive:
        Re: la parola free si riferisce alla libertà
        - Scritto da: 0verture
        Stallman, Benito, Adolf, Joseph... tutti uguali,
        tutti interpretano la libertà a modo
        loro...Ma vai a cagherma chi sei: quel troll che giorni fa si vantava delle sue imprese?
      • Tuxer scrive:
        Re: la parola free si riferisce alla libertà
        Roba da Matti!!(anonimo)
      • vrms scrive:
        Re: la parola free si riferisce alla libertà
        La stupidaggine del giorno.
    • pabloski scrive:
      Re: la parola free si riferisce alla libertà
      l'effetto droga come puoi ben vedere vale pure per windowsin occidente siamo affogati in windows proprio perchè la maggioranza della popolazione ha sempre e solo avuto a che fare con windowsin Brasile dove linux è spinto dal governo, la gente impara ad usarlo e lo preferisce a windows, nelle università, nelle industrie, linux è lo standard e gli studenti che oggi usano linux per imparare, domani lo useranno per creare reti, gestire aziende e quant'altroil punto è che linux non ha nulla in meno di windows, quindi perchè non usarlo?a questo proposito ricordo che l'uso di windows è estremamente semplificato, non permette di interagire con la logica dei calcolatori....perchè nelle università quando si studiano i sistemi operativi non si studia windows??? forse perchè delle tecnologie implementate da windows non si sa quasi nulla e quindi è inadatto per chi vuole studiare l'informaticail progetto OLPC aveva come scopo dichiarato di diffondere l'informatica ( quella con la i maiuscola ) presso le popolazioni più povere, con windows stanno solo creando un ulteriore schiera di consumatori ignoranti
      • Tuxer scrive:
        Re: la parola free si riferisce alla libertà
        - Scritto da: pabloski
        l'effetto droga come puoi ben vedere vale pure
        per
        windows

        in occidente siamo affogati in windows proprio
        perchè la maggioranza della popolazione ha sempre
        e solo avuto a che fare con
        windows

        in Brasile dove linux è spinto dal governo, la
        gente impara ad usarlo e lo preferisce a windows,
        nelle università, nelle industrie, linux è lo
        standard e gli studenti che oggi usano linux per
        imparare, domani lo useranno per creare reti,
        gestire aziende e
        quant'altro

        il punto è che linux non ha nulla in meno di
        windows, quindi perchè non
        usarlo?

        a questo proposito ricordo che l'uso di windows è
        estremamente semplificato, non permette di
        interagire con la logica dei
        calcolatori....perchè nelle università quando si
        studiano i sistemi operativi non si studia
        windows??? forse perchè delle tecnologie
        implementate da windows non si sa quasi nulla e
        quindi è inadatto per chi vuole studiare
        l'informatica

        il progetto OLPC aveva come scopo dichiarato di
        diffondere l'informatica ( quella con la i
        maiuscola ) presso le popolazioni più povere, con
        windows stanno solo creando un ulteriore schiera
        di consumatori
        ignorantiSTRA-Quoto
    • xxxxxxxxxx scrive:
      Re: la parola free si riferisce alla libertà

      Stallman deve credere un po' di piu' in quello
      che dice, ma in realtà non la pensa diversamente
      da MS.
      Infatti vuole distribuire Linux ai bambini con la
      speranza che faccia l'effetto drogra di cui parla
      e che questi bambini una volta grandi continuino
      ad usare
      Linux.Vedi...il punto e' che GNU/Linux e Windows *non* sonoequivalenti. Quello che continuate a non (voler) capiree' che il codice sorgente del primo e' *di tutti* e'un bene comune. L'altro e' *proprieta'* di un privato.Dunque...lo capisci che c'e' qualche "leggerissima"differenza tra auspicare la diffuzine e l'adozionedel primo e auspicare la diffusione ed adozione delsecondo?Ma siete troll o cosa? Stipendiati Microsoft?Ma non lo capite che anche ai piccoli professionisti delsettore conviene una base comune e libera???Ma non lo capite che con MS sarete sempre costrettia pagare un pizzo per esercitare la vostra professione?Ma non lo capite che potrete fare solo quello che nonlede gli interessi di MS?Ma non lo capite che potete sviluppare closed anche suLinux e vendere la vostra applicazione ma senzadover restare arpionati a Microsoft?Sembra quasi che MS ti faccia una concessoione quandoti permette di intrufolarti negli "internals" dellasua piattaforma per poter fare il tuo lavoro mentre conuna piattaforma libera e aperta questo costituisce undiritto.Non vedo davvero i motivi dei sostenitori di MS,anche e proprio dei piccoli e medi professionisti delsettore, a meno di non essere sul loro libro paga...C'e' qualche professionista del settore che vorrebbespiegarmi perche' sostiene la piattaforma MS?Abitudine? Competenze acquisite faticosamente su quellapiattaforma con conseguetnte costo d'aggiornamento e porting dei prodotti insostenibile? Collusione?Astenersi bimbiminkia, troll e utenti casalinghi.
    • CCC scrive:
      Re: la parola free si riferisce alla libertà
      - Scritto da: non so
      La parola free si riferisce alla libertà:benissimo
      allora Negroponte anche deve essere libero di
      fare le sue
      scelte.chi ha mai detto il contrario?prego: posta link e riferimenti, altrimenti STAI ZITTO
      Stallman deve credere un po' di piu' in quello
      che dice, ma in realtà non la pensa diversamente
      da MS.wow!!! ecco uno che legge nel pensiero di RMS!prego: posta link e riferimenti, altrimenti STAI ZITTO
      Infatti vuole distribuire Linux ai bambini con la
      speranza che faccia l'effetto drogra di cui parla
      e che questi bambini una volta grandi continuino
      ad usare
      Linux.le fonti di queste tue deliranti affermazioni?prego: posta link e riferimenti, altrimenti STAI ZITTO
      Questa è la liberta di cui Stallman parla ed è
      una libertà agli arresti domiciliari, perchè
      Stallman con la sua licenza alza sempre più muri
      invece di abbassarli.se solo tu conoscessi la licenza GPL eviteresti di scrivere baggianate come questain ogni caso, Stallman (e la GPL) non alzano muri... tanti altri invece (come te) si abbassano sempre e sistematicamente pantaloni e mutande davanti a qualsiasi multinazionale o major o potente di turno
      Per quello che concerne a windows su XO io credo
      credo che più cose si riescono a fare con XO e
      più sistemi operativi abbraccia, più l'utente
      sarà libero di fare le sue
      scelte.peccato però che poi il cosiddetto "utente" NON venga messo in condizione di fare alcuna scelta...
  • Lemon scrive:
    Quindi si deduce..
    Che chi usa linux adesso NON ha mai usato WIndows in passato. E si, per forza, se lo avesse usato sarebbe totalmente dipendente, senza capacità di critica o di crescita.Per fortuna ci sono persone con Stallman che sono arrivate ad un livello superiore dei lobotomizzati da windows e possono permettersi di sentenziare su Negroponte (che del resto è l'ultimo arrivato no?) che mi pare linux lo volesse... ma qualcosa è andata male, su questo non si dice nulla?Giusto per intendereci, io su quelle macchine ci avrei messo xubuntu fin da principio, al limite xp con openoffice e firefox, poi sinceramente non so bene cosa ci devono fare.
    • krane scrive:
      Re: Quindi si deduce..
      - Scritto da: Lemon
      Che chi usa linux adesso NON ha mai usato WIndows
      in passato. E si, per forza, se lo avesse usato
      sarebbe totalmente dipendente, senza capacità di
      critica o di crescita.Ma li leggi i commenti su linux dei winari qui nei forum ?Si e' esattamente cosi', il winaro medio non sa che il suo windows non funziona per magia e non sa che qualcuno si e' sbattuto per farlo andare sulla macchina su cui lo usa; credono che tutto cio' avvenga anutomagicamente per la forza di redmond.L'unica cosa che sa e' che LUI usa il Picci con 'Ntennet.
      Per fortuna ci sono persone con Stallman che sono
      arrivate ad un livello superiore dei
      lobotomizzati da windows e possono permettersi di
      sentenziare su Negroponte (che del resto è
      l'ultimo arrivato no?) che mi pare linux lo
      volesse... ma qualcosa è andata male, su questo
      non si dice nulla ?Cioe' dicci dicci, cos'e' andato male ??
      Giusto per intendereci, io su quelle macchine ci
      avrei messo xubuntu fin da principio, al limite
      xp con openoffice e firefox, poi sinceramente non
      so bene cosa ci devono fare.
      • Lemon scrive:
        Re: Quindi si deduce..


        Ma li leggi i commenti su linux dei winari qui
        nei forum
        ?Si, ed anche quelli dei linari, si basano entrambi su due luoghi comuni: la schermata blu di windows e la ricompilazione del kernel, non vedo lucidità in nessuno dei due fronti, pochi gli equilibrati che portano spunti interessanti.

        Si e' esattamente cosi', il winaro medio non sa
        che il suo windows non funziona per magia e non
        sa che qualcuno si e' sbattuto per farlo andare
        sulla macchina su cui lo usa; credono che tutto
        cio' avvenga anutomagicamente per la forza di
        redmond.
        L'unica cosa che sa e' che LUI usa il Picci con
        'Ntennet.
        E lo trovo anche giusto per un utente comune, ovviamente non accettabile per un addetto ai lavori. Comunque non capisco cosa stai dicendo, io ho detto semplicemente in modo ironico che un utente che si avvicina all'informatica con un sistema windows può sempre imparare e/o espandere le proprie conoscenze con altri sistemi, dire che windows è una droga mi pare eccessivo. A conferma di questo ho fatto notare che non credo che chi usi linux non abbia mai usato un sistema windows, eppure non si è fossilizzato. In pratica sto tipo (Stallman) ci sta dicendo che siamo un popolo di bestie che non hanno capacità di critica, di scelta, di ragionamento e intelligenza e vuol far trovare ai neo utenti un sistema linux altrimenti (secondo lui) non lo useranno mai. Io non concordo con questa visione misera della vita e degli altri.

        Cioe' dicci dicci, cos'e' andato male ??
        Bhe, stanno litigando su questo mi pare: http://punto-informatico.it/2290272/PI/News/windows-xp-dentro-xo-olpc.aspxa Stallman non va giù, ma li leggi gli articoli?

        Giusto per intendereci, io su quelle macchine ci

        avrei messo xubuntu fin da principio, al limite

        xp con openoffice e firefox, poi sinceramente
        non

        so bene cosa ci devono fare.
        • pabloski scrive:
          Re: Quindi si deduce..
          lo spunto interessante è questocos'è che si vuole ottenere con OLPC???creare nuovi mercati per le multinazionali del software occidentali? bene, allora andate con Windowscreare nuovi programmatori e nuove industrie IT nei Paesi poveri? allora dovete obbligatoriamente spingere linux
          • Lemon scrive:
            Re: Quindi si deduce..
            - Scritto da: pabloski
            lo spunto interessante è questo

            cos'è che si vuole ottenere con OLPC???

            creare nuovi mercati per le multinazionali del
            software occidentali? bene, allora andate con
            Windows

            creare nuovi programmatori e nuove industrie IT
            nei Paesi poveri? allora dovete obbligatoriamente
            spingere
            linuxMa a cosa giochi? a chi le spara più grosse? Allora noi occidentali non sappiamo fare niente e non abbiamo industrie... ah no, le abbiamo solo da quando è nato linux...
          • pabloski scrive:
            Re: Quindi si deduce..
            beh considerando che Tremonti scrisse "Da Paese produttore a Paese mercato" direi proprio che la nostra parola ( dell'occidente intendo ) è discendentema lo sai dove vengono prodotti i computer che usiamo? in Cinae hai la minima idea di chi li progetta? schiere di ingegneri indiani ed israelianinoi altro al massimo giocherelliamo un pò ma nulla di più, anche perchè è questa la politica che è stata adottata dal nuovo ordine mondiale creato dalla globalizzazione
          • Lemon scrive:
            Re: Quindi si deduce..
            salva con nome o al posto di ipconfig non imparerà mai ifconfig... bhè, allora è meglio che cambi mestiere. E con questo ho chiuso per oggi.
          • pabloski scrive:
            Re: Quindi si deduce..
            appunto lo vedi, per te l'informatica si ferma al saper usare un wordprocessorè chiaro che parliamo di due informatiche completamente diverse
    • 0verture scrive:
      Re: Quindi si deduce..
      Eggià, visto che vi ha tolto l'ossigeno, Negroponte adesso è l'ultimo arrivato che non conta niente...
      • Lemon scrive:
        Re: Quindi si deduce..
        - Scritto da: 0verture
        Eggià, visto che vi ha tolto l'ossigeno,
        Negroponte adesso è l'ultimo arrivato che non
        conta
        niente...Era ironico, dillo a Stallman.
      • pabloski scrive:
        Re: Quindi si deduce..
        certo che sei proprio spocchioso se non riesci nemmeno a riconoscere uno dei tuoi alleati :D
        • Lemon scrive:
          Re: Quindi si deduce..
          - Scritto da: pabloski
          certo che sei proprio spocchioso se non riesci
          nemmeno a riconoscere uno dei tuoi alleati
          :DAlleati di sta cippa, io ragiono con le mie idee, lui con le sue e tu con quelle di Stallman.
    • CCC scrive:
      Re: Quindi si deduce..
      - Scritto da: Lemon
      Che chi usa linux adesso NON ha mai usato WIndows
      in passato. E si, per forza, se lo avesse usato
      sarebbe totalmente dipendente, senza capacità di
      critica o di
      crescita.
      Per fortuna ci sono persone con Stallman che sono
      arrivate ad un livello superiore dei
      lobotomizzati da windows e possono permettersi di
      sentenziare su Negroponte (che del resto è
      l'ultimo arrivato no?) che mi pare linux lo
      volesse... ma qualcosa è andata male, su questo
      non si dice
      nulla?
      Giusto per intendereci, io su quelle macchine ci
      avrei messo xubuntu fin da principio, al limite
      xp con openoffice e firefox, poi sinceramente non
      so bene cosa ci devono
      fare.ecco, appunto... non sai neanche di cosa parli...meglio allora se stavi zitto... ci avresti fatto un figura migliore...
  • Daniele scrive:
    Linux
    Perchè sempre a scannarsi tra chi usa Linux e Windows?Ognuno usi ciò che vuole!!!Anche se chi sceglie Linux mi deve spiegare do ve sta il risparmio, visto che tutte le distribuzioni utilizzano gli utenti desktop come betatester e cercano di fare soldi con i servizi, vedi server, reti ed assistenza. Canonical compresa.Ciao
    • alessandro scrive:
      Re: Linux
      - Scritto da: Daniele
      Perchè sempre a scannarsi tra chi usa Linux e
      Windows?
      Ognuno usi ciò che vuole!!!Verissimo
      Anche se chi sceglie Linux mi deve spiegare do ve
      sta il risparmio, visto che tutte le
      distribuzioni utilizzano gli utenti desktop come
      betatester e cercano di fare soldi con i servizi,
      vedi server, reti ed assistenza. Canonical
      compresa.Perchè Windows no??? Ogni volte che va in crash (spessissimo) chiede di inviare le info a MicrosoftMi sa che se devo fare il beta per un prodotto a pagamento sia giusto che paghino anche me

      CiaoCmq come hai correttamente detto ognuno usi quello che preferisce senza smarronare gli altri ... e soprattutto si rimanga nel tema dell articolo (non come ho fatto io :-D )
    • pentolino scrive:
      Re: Linux
      ancora col discorso del risparmio... chissenefrega se linux è gratis (free), l' importante è che sia LIBERO (sempre free).Tanto se uno vuole riesce ad avere gratis anche windows...
    • Paolino scrive:
      Re: Linux
      - Scritto da: Daniele
      Perchè sempre a scannarsi tra chi usa Linux e
      Windows?
      Ognuno usi ciò che vuole!!!Il problema e' permetterlo.Il SO dovrebbe essere "neutrale", non ci dovrebbero essere obblighi (di fatto lo sono) di trovarsi un SO su ciascun PC...
      Anche se chi sceglie Linux mi deve spiegare do ve
      sta il risparmio, visto che tutte le
      distribuzioni utilizzano gli utenti desktop come
      betatester e cercano di fare soldi con i servizi,
      vedi server, reti ed assistenza. Canonical
      compresa.ROTFL... ma chi te le dice? :D
      • Daniele scrive:
        Re: Linux
        @Paolino: Canonical come fa a stare in piedi?Se stalman non da più denaro coma fa ad andare avanti?Non riesco a capire.
        • pabloski scrive:
          Re: Linux
          Stallman? E' Shuttleworth che finanzia Canonicalcomunque il discorso è molto più complesso....all'inizio il movimento OSS effettivamente viveva su donazioni e ancora oggi parte dei proventi vengono dalle donazionila differenza rispetto al passato è che adesso c'è l'interesse e l'intervento diretto delle compagnieper esempio IBM dà soldi ad alcuni progetti che lei ritiene utili ( nell'ottica delle sue attività ) e offre codice e programmatorimolti per esempio notano come oggi Linux supporti velocemente le nuove piattaforme, per esempio i Centrino 2 supportati dal kernel 2.6.27 in poi....quelli che non sanno è che il codice, driver, patch è stato fornito direttamente da Intelad oggi i programmatori che hanno preso parte a Linux e all'OSS in generale lavorano per queste ditteè una sorta di federazioni di aziende che lavora ad una piattaforma comune....una volta si incontravano per decidere gli standard, oggi lo fanno per ampliare linux....il motivo è semplice....se io sono IBM e creo una nuova architettura di calcolatore quante decine di miliardi dovrei investire per creare il solo sistema operativo? Linux costa oltre 10 miliardi di dollari, Vista da solo è costato 5 miliardi allora queste aziende hanno trovato comodo creare un enorme banca di codice utilizzabile da tutti, in questo modo si può avere a disposizione codice da usare per i propri progetti e soprattutto codice standardizzato e interoperabile con altre piattaforme
    • Daniele scrive:
      Re: Linux
      Molte grazie per gli ultimi due post.Daniele
  • Antonio Macchi scrive:
    nella jungla i leoni sbranano i cuccioli
    e' una legge di natura, scritta dentro a tutti gli animali, e a tutti gli uomini rimasti taliil terzo mondo, per queste belve, e' solo un'occasione per fare un po' di soldi faciliquando verra' il giorno in cui i piu' deboli saranno visti come persone da 'proteggere' e non da sbranare?
    • 200 OK scrive:
      Re: nella jungla i leoni sbranano i cuccioli
      Quando la gente sarà meno ipocrita, non sparando più "buonismo" a zero.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 09.35-----------------------------------------------------------
  • Curz scrive:
    Ancora con sta storia
    Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1 vuol dire che il mercato ha scelto cosi.Poi che linux sia straconsigliato nei server web è un altro discorso. Entrambi hanno i loro segmenti di utilizzazione.E' inutile insegnare linux alle popolazioni povere, rimarrebbero comunque arretrate, in quanto il mercato globale di massa è fondato su sistemi windows, i produttori di sofwtare sviluppano per windows, i produttori di hardware danno supporto per windows. Microsoft potrà essere accusata di essere monopolista, ma non si puo fargliene sempre una colpa.
    • supu brummer scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      Eccone un altro che vorrebbe che tutto fosse regolato dal mercato. Cosa ha fatto il 'mercato' in ambito finanziario lo stiamo vedendo e vivendo ora con la crisi incombente.In ogni caso la scelta di avere windows nei propri pc non e' una libera scelta in quanto quando si comprano si trova gia' windows installato (e noi siamo obbligati a comprarlo pur se non lo vogliamo). I produttori di pc d'altra parte anche loro non sono liberi di vendere pc senza windows perche' Microsoft gli impone di usare solo il loro SO.Quella che tu chiami "Liberta' di mercato" e' invero "Abuso di posizione dominante".ciaoSupu
      • pentolino scrive:
        Re: Ancora con sta storia
        quoto in pieno
      • non so scrive:
        Re: Ancora con sta storia
        - Scritto da: supu brummer
        In ogni caso la scelta di avere windows nei
        propri pc non e' una libera scelta in quanto
        quando si comprano si trova gia' windows
        installato (e noi siamo obbligati a comprarlo pur
        se non lo vogliamo).Sul mercato trovi win preinstallato, perchè la maggioranza della gente VUOLE comprare un PC con win preinstallato!Se così non fosse, la concorrenza che vende PC con Linux preinstallato avrebbe avuto la meglio.Perchè secondo te ci sono molti meno modelli di PC con Linux preinstallato rispetto a windows? E perchè piu' volte e' successo che questi PC sono stati tolti dal mercato?Te lo dico io il perchè:PERCHE' I PC CON LINUX PREINSTALLATO SONO POCO RICHIESTI!
        • advange scrive:
          Re: Ancora con sta storia

          Sul mercato trovi win preinstallato, perchè la
          maggioranza della gente VUOLE comprare un PC con
          win
          preinstallato!LOOOOOL.

          Se così non fosse, la concorrenza che vende PC
          con Linux preinstallato avrebbe avuto la
          meglio.Tipo i NetBook su cui il rapporto passa da 1-99 a 30-70, nonostante vendano per Linux dei computer castrati.

          Perchè secondo te ci sono molti meno modelli di
          PC con Linux preinstallato rispetto a windows? Causa esistenza di monopolio: per informazioni va bene anche Wikipedia Italia
          E
          perchè piu' volte e' successo che questi PC sono
          stati tolti dal
          mercato?
          Te lo dico io il perchè:

          PERCHE' I PC CON LINUX PREINSTALLATO SONO POCO
          RICHIESTI!Perché sul mercato ci vanno versioni insulse dei PC. Perché c'è un monopolio che ha portato agli OS della MS un parco SW nettamente superiore (anche se la parabola sta cambiando verso).
        • 0verture scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          Vallo a spiegare a sta massa di primati che gli uomini in nero non centrano niente...
          • Paolino scrive:
            Re: Ancora con sta storia
            - Scritto da: 0verture
            Vallo a spiegare a sta massa di primati che gli
            uomini in nero non centrano
            niente...La massa di prima ti e' quella che crede che MS non abbia interesse ad avere win preistallato sui pc... :D
          • Pfui scrive:
            Re: Ancora con sta storia
            - Scritto da: 0verture
            Vallo a spiegare a sta massa di primati che gli
            uomini in nero non centrano
            niente...Hanno proprio una mira del menga 'sti uomini in nero (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Paolino scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          - Scritto da: non so
          - Scritto da: supu brummer

          In ogni caso la scelta di avere windows nei

          propri pc non e' una libera scelta in quanto

          quando si comprano si trova gia' windows

          installato (e noi siamo obbligati a comprarlo
          pur

          se non lo vogliamo).

          Sul mercato trovi win preinstallato, perchè la
          maggioranza della gente VUOLE comprare un PC con
          win
          preinstallato!Vero, ma non e' l'unico motivo. Trovi Win preinstallato ANCHE perche' chi te lo vende ha interesse che ci sia.Io mi sono dovuto sorbire un pallosisssimo downgrade di Windows Vista... xche'?Io volevo XP, invece qualcun altro ha deciso per me e per tutti. Ma ti pare che ci Vista xche' la gente lo vuole?No, lo vuole MS, non gli acquirenti.Altrimenti non ci sarebbe stata alcuna richiesta o possibilita' di downgrade!
          Se così non fosse, la concorrenza che vende PC
          con Linux preinstallato avrebbe avuto la
          meglio.
          Perchè secondo te ci sono molti meno modelli di
          PC con Linux preinstallato rispetto a windows? EPerche' c'e' ANCHE chi paga per fare in modo di metterceli.
          perchè piu' volte e' successo che questi PC sono
          stati tolti dal
          mercato?
          Te lo dico io il perchè:

          PERCHE' I PC CON LINUX PREINSTALLATO SONO POCO
          RICHIESTI!Non e' solo Linux/ Windows...
      • 0verture scrive:
        Re: Ancora con sta storia
        Ci mancava il comunista per definire di nuovo la baracca
        • Paolino scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          - Scritto da: 0verture
          Ci mancava il comunista per definire di nuovo la
          baraccaCi mancava il liberista che crede che "il mercato" sia libero... ROTFL...
    • Antonio Macchi scrive:
      Re: Ancora con sta storia

      Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a
      scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1ma quando mai?il mercato e 'completamente pilotato'!ma secondo te perche' ti rimpinzano di pubblicita' da mane a sera se e' il mercato a scegliere?perche' sanno che sei una scimmia, e i tuoi comportamenti sono prevedibili semplicemente stupidando quelli delle scimmie.
      E' inutile insegnare linux alle popolazioni
      povere, rimarrebbero comunque arretrate, in
      quanto il mercato globale di massa è fondato su
      sistemi windows, i produttori di sofwtare
      sviluppano per windows, i produttori di hardware
      danno supporto per windows.quindi io che uso linux sarei un arretrato?c'e' un grande movimento nell'aria.. se non se senti il profumo sivvede che sei ancora troppo immerso nel puzzo nauseante del passatole cose stanno cambiandola gente si sta aprendo ad un nuovo mondo, dove domina l'etica.l'open source e' solo uno dei mattoni...http://www.youtube.com/watch?v=n7mZX-hq2Ds
    • doc allegato velenoso scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      - Scritto da: Curz
      Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a
      scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1
      vuol dire che il mercato ha scelto
      cosi.NO! Assolutamente NO! Questa è la magnifica teoria che raccontano spesso e che piacerebbe tanto che tutti credessero. Nel tuo caso pare ci siano riusciti in pieno.La realtà è, invece, che l'unica scelta che il mercato ha potuto fare è stata quella di comprare pc nei quali ti hanno ficcato in gola il win preinstallato.Il mercato, cioè io, tu, e tutti quelli che vogliono buttare un po' di euro in un pc dovrebbe poter entrare in un negozio e dire:-Voglio un pc.-Eccolo.-Voglio un SO per questo pc.-Bene. Cosa vuole che le installi? Win, Linux, OSX, ecc ecc.O preferisce installarselo personalmente?Questo vuol dire poter scegliere e solo dopo che una situazione come quella descritta fosse ampiamente diffusa si puo dire il mercato ha scelto.Dirlo prima è solo fuffa.
    • Funz scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      - Scritto da: CurzCaro il mio fautore del mercato,rendono bene i fondi Lehman? :p
      Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a
      scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1
      vuol dire che il mercato ha scelto
      cosi.Monopolio mercato.Io non sono libero di scegliere il modello di PC che mi aggrada senza essere obbligato a comprare anche windows assieme. Quando si potrà scegliere l'HW separatamente dal SW ne potremo riparlare...
    • W RMS scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      - Scritto da: Curz
      Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a
      scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1
      vuol dire che il mercato ha scelto
      cosi.
      No, no, nelle Pubbliche Amministrazioni e nei progetti delle ONG e' la politica a scegliere.Ancora meglio sulle questioni tecniche piu' che il mercato, ovvero la pubblicita', l'abitudine e tutto il resto dovrebbe decidere la tecnica.A dare retta a questi discorsi bisognerebbe buttare via sia i MAC che GNU/Linux, tanto il mercato ha gia' scelto ...E invece no, ogni scelta fa mercato e come visto non sempre e' bene che il mercato decida.
      E' inutile insegnare linux alle popolazioni
      povere, rimarrebbero comunque arretrate, in
      quanto il mercato globale di massa è fondato su
      sistemi windows, i produttori di sofwtare
      sviluppano per windows, i produttori di hardware
      danno supporto per windows.
      Ma scusa a te risulta che dalle ventoline dei computer escano beni o soldi? Il software serve per raccogliere e gestire dati, oltre che elaborarli, quindi il punto e' per scrivere una lettera mi serve un Sistema Operativo di mercato altrimenti non ci riesco? E per leggere la posta? E per navigare? Non sta proprio in piedi. Anzi al contrario, usando sistemi free questa gente ha la possibilita' di imparare veramente, entrare nel mercato del software invece che comperare quello bello e cotto. Presente quella storia che e' santa cosa non dare pesci a un povero ma insegnarli a pescare? Solo con il free software e' possibile.Il discorso del fumare non e' del tutto sbagliato, imparano quel software e poi lo comperano. Viceversa con Linux imparano il software, non lo comperano e imparano a programmare, se vogliono perche' i piu' curiosi possono anche vedere come e' fatto.

      Microsoft potrà essere accusata di essere
      monopolista, ma non si puo fargliene sempre una
      colpa.Secondo il liberismo (non il comunismo, il liberismo quello vero), il monopolio e' la massima colpa, un orrore della natura che va estirpato, altrimenti va tutto in malora il nostro bel sistema liberista. Il monopolio e' una specie di dittatura comunista, pero' il dittatore non e' il proletariato ma il padrone dell'impresa monopolista, che e' anche peggio.
      • advange scrive:
        Re: Ancora con sta storia
        [CUT]Quoto tutto!

        Secondo il liberismo (non il comunismo, il
        liberismo quello vero), il monopolio e' la
        massima colpa, un orrore della natura che va
        estirpato, altrimenti va tutto in malora il
        nostro bel sistema liberista. Il monopolio e' una
        specie di dittatura comunista, pero' il dittatore
        non e' il proletariato ma il padrone dell'impresa
        monopolista, che e' anche
        peggio.Qui sei andato troppo oltre le capacità mentali del tuo interlocutore. ;)
      • pabloski scrive:
        Re: Ancora con sta storia
        ottimo post e infatti nessuno dei trollazzi soliti ha replicato :D
        • W RMS scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          - Scritto da: pabloski
          ottimo post e infatti nessuno dei trollazzi
          soliti ha replicato
          :DNe ho quasi dispiacere, non lo dico scherzando davvero. Vuol dire che qui c'e' un sacco di gente che e' effettivamente in mala fede, parla di cose che non conosce o per litigare o far litigare. Lo trovo triste. Oggi sono in forma (nel senso che riesco a dire benino quello che penso e conosco) e di post buonini ne ho scritti parecchi e proprio quasi zero interlocutori che mi prendano in castagna (non dubito di aver fatto errori, imprecisioni ecc.), usino opinioni contrarie o roba del genere.Pensare a un mondo di simil-teppistelli, anche se solo della tastiera mi rattrista.
        • W RMS scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          - Scritto da: pabloski
          ottimo post e infatti nessuno dei trollazzi
          soliti ha replicato
          :DE scusa ribadisco per esempio mi sembra ottimo il discorso che ho fatto piu' sotto circa il registry con un po' di esempietti.Sono stufo di sentire, riga di comando, riga di comando, riga di comando (che io adoro usare ma che non e' assolutamente necessaria), era ora di ricordare che esiste un qualcosa che si dice registry, registry, registry. Al confronto la riga di comando e' un paradiso di semplicita' e di comodita' (soprattutto se usi quella meraviglia di regedit, come sa chiunque si sia cercato una simpatica stringa magari ricorsiva).Sono comunque certo che Windows per un sacco di usi vada benissimo, ma molti di quelli che ne parlano citano le situazioni sbagliate o tendono a essere troppo assolutizzanti tipo quello che dice Linux e' ACERBO, io non sono un fan solo un pragmatico.
    • pabloski scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      no windows è diffuso perchè è preinstallato ovunquein Brasile per esempio non è così diffuso e Linux tocca il 30% di share, stesso in Russia, Cina e Indianon a caso la Russia è il Paese con i migliori programmatori del mondoe questo è un altro punto...Windows non ti darà mai l'enorme mole di tool per lo sviluppo e l'apprendimento dell'informatica, Windows vuole essere un sistema chiuso destinato all'utente ignorante ( informaticamente parlando )se poi crediamo che l'informatica sia formattare ed installare, beh, allora siamo totalmente fuori stradaè questo il punto, se OLPC vuole creare programmatori allora ha fallito usando windows, se vuole creare acquirenti per le industrie occidentali allora continui pure così
      • Mauro scrive:
        Re: Ancora con sta storia

        in Brasile per esempio non è così diffuso e Linux
        tocca il 30% di share, stesso in Russia, Cina e
        Indiaquesto non mi pare possibile, attualmente linux nelle classifiche mondiali pare essere sotto lo 0.9% e se consideri quanti sono i cinesi da soli, il tuo dato mi pare un po' forzato.
        non a caso la Russia è il Paese con i migliori
        programmatori del
        mondoLo so sarò pignolo, ma a me risultava che i migliori programmatori al mondo fossero gli indiani.P.S. Sono un programmatore italiano
        • pabloski scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          http://www.solidoffice.com/archives/188non dimenticare inoltre che le statistiche di hitslink e compagnia non tengono conto dell'utenza cinese che è di fatto costretta a girare nella megaintranet voluta dal regimein sostanza tra filtri e blocchi, c'è poca gente che arriva su siti occidentali, tant'è che fino a qualche tempo fa redirigevano il traffico verso google.cn su baiduquesto fa capire quanto possano valere le statistiche di enti occidentali per quanto riguarda il mondo cinesein Cina c'è uno sforzo governativo immane per imporre linux ( ovviamente in primis per motivi di sicurezza nazionale ) e infatti http://www.linuxdevices.com/news/NS9419753617.htmlhttp://www.linuxloop.com/news/2008/08/26/is-linuxs-marketshare-closer-to-20-or-more/statistiche ufficiali non ce ne sono, del resto parliamo di cina, però analizzando la penetrazione a livello aziendale, scolastico e governativo di linux, è chiaro che siamo sul 30%in Brasile idem sempre sotto pressioni del governo http://linux.slashdot.org/article.pl?sid=08/04/25/1159232del resto è normale che Paesi non allineati agli USA ( soprattutto i Bush-USA ) tendano a non fidarsi di MS
    • riri scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      - Scritto da: Curz
      Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a
      scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1
      vuol dire che il mercato ha scelto
      cosi.

      Poi che linux sia straconsigliato nei server web
      è un altro discorso. Entrambi hanno i loro
      segmenti di
      utilizzazione.

      E' inutile insegnare linux alle popolazioni
      povere, rimarrebbero comunque arretrate, in
      quanto il mercato globale di massa è fondato su
      sistemi windows, i produttori di sofwtare
      sviluppano per windows, i produttori di hardware
      danno supporto per windows.


      Microsoft potrà essere accusata di essere
      monopolista, ma non si puo fargliene sempre una
      colpa.bravo concordo...sei uno che ragiona win is better.
    • Mauro scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      Non hai mai utilizzato una distribuzione linux ultimamente, vero?linux è indietro rispetto a windows su molti fronti è vero, ma è un sistema completo, e in continua crescita.E soprattutto è gratis, non mi rifersco all'ideologia che sta dietro, al fatto che è aperto, ma al semplice fatto che è GRATIS.I paesi del 3o mondo sono poveri, alcuni se guadagnano 1$ al giorno è tantissimo. e tu per farli progredire gli proponi un sistema che costa 20$ di pura licenza per il sistema operativo (la cifra per le licenze di questi particolari prodotti mi pare si aggiri su questa cifra) + altre licenze per office ecc...Quindi se non si pagano le licenze si potranno informatizzare molte più persone allo stesso prezzo.Questa motivazione da sola dovrebbe bastare a spingere linux rispetto a windows per questo particolare genere di "mercato"
      • riri scrive:
        Re: Ancora con sta storia
        be intanto uso linux e ho la ubuntu penultima versione installata, sono programmatore, laureato in informatica.tu vai in un negozio, un buon ibro costa 20$ un volantino costa 0$...tu prenditi il volantino che io mi leggo il libro che forse è più utile
        • advange scrive:
          Re: Ancora con sta storia

          tu vai in un negozio, un buon ibro costa 20$ un
          volantino costa 0$...tu prenditi il volantino che
          io mi leggo il libro che forse è più
          utileCosa compri? "La strada che porta a domani"? LOL.Dal tuo esempio riusciamo a comprendere quali incredibili conoscenze di informatica possiedi.
          • riri scrive:
            Re: Ancora con sta storia
            che qualifica hai scusa?dato che parli tanto.io sono laureato in informatica.tu in linux mania?
          • advange scrive:
            Re: Ancora con sta storia
            - Scritto da: riri
            che qualifica hai scusa?
            dato che parli tanto.
            io sono laureato in informatica.
            tu in linux mania?Ingegneria Elettronica, dottore di ricerca in informatica. Ho scritto 3 righe di commento, non mi sembra di parlare tanto. Uno che paragona Linux ad un volantino credo faccia un grosso errore, mi sembrava chiarissimo, ma se vuoi mi spiego meglio.Tu in libreria trovi solo libri gratis e volantini a pagamento, cosa fai? Io prendo i libri, tu paghi per i volantini pubblicitari. Questo è il giusto termine di paragone.
          • Mauro scrive:
            Re: Ancora con sta storia
            - Scritto da: advange
            - Scritto da: riri

            che qualifica hai scusa?

            dato che parli tanto.

            io sono laureato in informatica.

            tu in linux mania?
            Ingegneria Elettronica, dottore di ricerca in
            informatica. Ho scritto 3 righe di commento, non
            mi sembra di parlare tanto. Uno che paragona
            Linux ad un volantino credo faccia un grosso
            errore, mi sembrava chiarissimo, ma se vuoi mi
            spiego
            meglio.

            Tu in libreria trovi solo libri gratis e
            volantini a pagamento, cosa fai? Io prendo i
            libri, tu paghi per i volantini pubblicitari.
            Questo è il giusto termine di
            paragone.ehehehquoto in pieno.La cosa strana è che @riri definisce linux come un volantino mentre windows come un librone da ben 20$.Da notare che io a differenza di lui sto scrivendo da un pc con windows e a casa ho un dualboot linux/windows, quindi sono più windowsiano di lui a quanto pare, ma io difendo linux anche se lo critico per certi versi, lui invece ha una ubuntu caricata sul suo pc e parla come se usasse principalmente il pc con questo sistema operativo, ma lo considera un O.S. da 2 soldi......strano
        • pabloski scrive:
          Re: Ancora con sta storia
          linux = volantino ???questa proprio non l'ho capita :Dcomunque siamo realisti, è inutile sprecare parole, installati una distribuzione linux e valutala senza preconcettise poi non ti piace, benissimo tornare a windows, chi te lo impedisce?
    • MaxOrtis scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      QUESTO mio POST è il PRIMO che faccio QUI ed è rivolto A CHI PENSA CHE STALLMAN (e chi lo difende) SIA UN IDIOTA ESTREMISTA premessa importante :1 ) miei Home PC: 2 Notebook e 1 fisso, tutti windows xp 2 ) mia workstation di lavoro: windows xp 3 ) non sono un fanatico estremista di alcunchè 4 ) molti anni fa ho sentito parlare di Linux e mi sono incuriosito : anche se avevo poche conoscenze tecniche ho comprato un slackware 1.2 e l'ho installata (prima ho dovuto imparare la geometria degli HD, ma ora nn serve più) Secondo me Stallman ha detto alcune cose ragionevoli ecco cosa e perchè 1 ) Linux è molto utile per imparare come funziona un O.S. secondo me sarebbe auspicabile che un bambino si scontrasse con tutte le problematiche di un OS, meglio se grezzo, così da capire le basi fondamentali del trattamento digitale dell'informazione (molti di coloro che lo attaccano non hanno queste basi) 2 ) Linux è molto utile per imparare a programmare 3) Tutto ciò che ci gira è legalmente gratis (io, personalmente, me ne frego ma per chi è povero direi che non è poco, e qui parliamo di OLPC) 3 ) Linux funziona abbastanza bene come piattaforma per far girare software client, in un home pc (per un utilizzo non professionale) come è OLPC 3b) utilizzo come client workstation non centra con OLPC e comunque dipende dalle singole esigenze professionali4 )Linux tradizionalmente richiede mooolte meno risorse di un sistema windows , basta usare una GUI adeguata. 5 ) molti software closed e rivolti alle masse di utenti, utilizzano una politica di marketing basata sul diffondere copie facilmente utilizzabili senza licenza ai privati per poi esigere il pagamento delle royalties in ambito professionale (non dico che sia male , dico che è la norma) ULTIMO but not least ) certo che Linux fa girare benissimo molti server scritti bene ma non centra nulla con OLPCe chi parla di linux contro i vari windows SENZA SPECIFICARE IN QUALE AMBITO non lo capisco propio e questo post non è rivolto a costui! Max Ortis (non ho problemi a firmarmi)
    • CCC scrive:
      Re: Ancora con sta storia
      - Scritto da: Curz
      Ancora, Stallman non ha capito che è il mercato a
      scegliere. Se windows è diffuso 1000 e linux 1
      vuol dire che il mercato ha scelto
      cosi.pazzesco!!!pazzesco che ancora oggi ci sia gente che crede nel "libero" mercato, nella "concorrenza", nel "mercato che sceglie", nel "mercato che si autoregola"....
      Poi che linux sia straconsigliato nei server web
      è un altro discorso. Entrambi hanno i loro
      segmenti di
      utilizzazione.se è per questo GNU/Linux è straconsigliato anche per l'utilizzo desktop
      E' inutile insegnare linux alle popolazioni
      povere, e perché mai sarebbe inutile imparare qualcosa?
      rimarrebbero comunque arretrate, certo... invece "insegnando" loro window$ diventerebbero subito super-mega-iper-sviluppate...ma per carità!
      in quanto il mercato globale di massa è fondato su
      sistemi windows, infatti... e questo è proprio uno dei tanti motivi perché quelle popolazioni sono povere...
      i produttori di sofwtare
      sviluppano per windows, ma anche per GNU/Linux, per Mac, ecc...mai sentito parlare di Sun, SuSE, RedHat, Apple, ecc. ecc...?se proprio vuoi fare FUD almeno cerca di farlo bene!così sei solo un povero apprendista...
      i produttori di hardware
      danno supporto per windows.quelli che lo fanno, lo fanno solo per ragioni economiche e, spesso, perché sotto "ricatto" di mamma M$...
      Microsoft potrà essere accusata di essere
      monopolista, accusata e condannata più volte, in USA, in UE, ...
      ma non si puo fargliene sempre una
      colpa.e perché no? è colpevole e pure RECIDIVA!!!o dovremmo dare "colpe" a qualche innocente per non "fare sempre una colpa" ad un colpevole RECIDIVO?
  • paolo del bene scrive:
    richard matthew stallmand and the olpc
    he has got reason !
  • Pie... scrive:
    Ma quale versione..
    Vista vero? Microsoft non starà facendo mica braccine corte?Spero anche la Ultimate...
    • Shu scrive:
      Re: Ma quale versione..
      - Scritto da: Pie...
      Vista vero? Microsoft non starà facendo mica
      braccine
      corte?
      Spero anche la Ultimate...HAHAHA :)Naturalmente e` una versione ridotta di XP. :)Bye.
    • CCC scrive:
      Re: Ma quale versione..
      - Scritto da: Pie...
      Vista vero? Microsoft non starà facendo mica
      braccine
      corte?
      Spero anche la Ultimate...noooo... per impestare il mondo va bene XP (reduced)!!!
  • 0verture scrive:
    Ok, insegnare windows nelle scuole è...
    ...sbagliato, invece insegnare loro un os basato su concetti dove la funzionalità viene messa in secondo piano lasciando campo libero al fanatismo è cosa buona e giusta ?Invece di lagnarsi tanto, di giocare al papa che peta bolle papali ogni quarto d'ora, perchè non spende due parole sui fallimentari progetti free che sono stati avviati sopra olpc a cominciare da quell'interfaccia idiota di sugar ?Per quanto ho dato luogo in passato di non apprezzarle particolarmente, trovo che sarebbero state molto più utili le interfacce clementoni dei vari eeepc e aspire one.C'è stata la possibilità di avvicinare della gente al mondo free e si è tentata una strada che tutto ha portato (perfino l'inconcepibile cioè di vedere windows ridotto e ottimizzato per quella calcolatrice verde monca) meno che al risultato sperato.E miraccomando bande di fanatici, adesso venite pure a dire che microsoft ha corrotto mezzo mondo, tanto la verità dei fatti ce l'avete sotto gli occhi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 00.56-----------------------------------------------------------
    • i soliti troll scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      Ma chi te lo ha detto che chi usa linux lo fa per fondamentalismo ideologico? Per quanto mi riguarda io lo uso perchè per l'uso che faccio del pc mi permette di fare le stesse cose che facevo anni fa con windows in modo più immediato, con controllo assoluto su ogni aspetto e, cosa non trascurabile, risparmiando un bel po'. Mi rendo conto che questa non è una grande argomentazione dal momento che il 90% dei difensori ms su PI ha win craccato... per me però è una cosa non da poco. Senza contare che riesco fa fare tutte le mie attività anche con un celeron dell'anteguerra con 512mb di ram senza che swappi di continuo...Per il resto giochi non ne ho mai usati, di photoshop non saprei che farmene visto che per le mie esigenze gimp è già fin troppo (e comunque photoshop gira con wine senza problemi), in compenso sto scrivendo la tesi di laurea con openoffice e mi ci trovo benissimo...
      • 0verture scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...

        Ma chi te lo ha detto che chi usa linux lo fa per
        fondamentalismo ideologico? Nessuno ed infatti non centra col discorso.Secondo Stallman però tante cosette considerate normali come ascoltare un mp3 sarebbero da condannare sul rogo.Per quanto mi
        riguarda io lo uso perchè per l'uso che faccio
        del pc mi permette di fare le stesse cose che
        facevo anni fa con windows in modo più immediato,
        con controllo assoluto su ogni aspetto e, cosa
        non trascurabile, risparmiando un bel po'. Mi
        rendo conto che questa non è una grande
        argomentazione dal momento che il 90% dei
        difensori ms su PI ha win craccato... Stai facendo il discorso giusto con la persona sbagliata perchè xp me lo sono comprato consapevolmente e non ne sono affatto pentitoper me però
        è una cosa non da poco. Senza contare che riesco
        fa fare tutte le mie attività anche con un
        celeron dell'anteguerra con 512mb di ram senza
        che swappi di
        continuo...Se stai parlando di un Celeron 1 ti capisco ma il celly 2 tirava come un treno. Se ti swappava, avevi qualcos'altro che non andava, sicuro.
        Per il resto giochi non ne ho mai usati, di
        photoshop non saprei che farmene visto che per le
        mie esigenze gimp è già fin troppo (e comunque
        photoshop gira con wine senza problemi), in
        compenso sto scrivendo la tesi di laurea con
        openoffice e mi ci trovo
        benissimo...Amen, intanto il discorso non è quello che ci fai te con linux ma quello che gli utenti del olpc con linux non avrebbero mai potuto farci con uno scimmione in vestaglia e sandali che come al solito ha aperto la bocca a sproposito.Se quello era un informatico io sono padre pio
        • Paolino scrive:
          Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
          - Scritto da: 0verture

          Ma chi te lo ha detto che chi usa linux lo fa
          per

          fondamentalismo ideologico?

          Nessuno ed infatti non centra col discorso.
          Secondo Stallman però tante cosette considerate
          normali come ascoltare un mp3 sarebbero da
          condannare sul
          rogo.ROTLF... inutile. estremizzi concetti molto semplici e molto banali, senza capirne il senso.Continua pure la tua lotta ideologica...
      • paolo del bene scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        i use the operating system GNU/linux, i don't use a kernel linux
      • Funz scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        - Scritto da: i soliti trollQuoto, sottoscrivo e controfirmo (again - non è che sei una mia personalità dissociata? :D)
      • Paolino scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        - Scritto da: i soliti troll
        Ma chi te lo ha detto che chi usa linux lo fa per
        fondamentalismo ideologico? Per quanto miPerche' evidentemte il fondamentalismo ideologico ce l'ha lui nel non usarlo.Non lo usa perche' ci vede qualche strana ideologia? Boh... valli a capire.Non sono gli utenti di linux i fondamentalisti, sono coloro che a tutti i costi non lo usano.Oltretutto io che uso linux e win? A che ideologia appartengo??? ROTFL...
      • Marco scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        - Scritto da: i soliti troll
        Ma chi te lo ha detto che chi usa linux lo fa per
        fondamentalismo ideologico? Per quanto mi
        riguarda io lo uso perchè per l'uso che faccio
        del pc mi permette di fare le stesse cose che
        facevo anni fa con windows in modo più immediato,
        con controllo assoluto su ogni aspetto e, cosa
        non trascurabile, risparmiando un bel po'.Sul più immediato non discuto, è una questione di comodità personale. Sul maggiore controllo... di che controllo parli? Quando usi un programma non hai maggior controllo per il fatto di essere su Linux o su Windows. Diverso è il discorso se ti metti a modificare e ricompilare i programmi, cosa che ovviamente puoi fare anche con tutto il sw open source che gira su Windows. Sul risparmiare un bel po'... beh non capisco. Su un portatile Windows lo trovi preinstallato, quindi lo paghi cmq indipendentemente dal fatto che poi usi Linux o Windows. In alternativa il costo di Windows OEM è intorno ai 100 euro, che diviso per 3 anni che lo tieni fanno la mirabolante cifra di 33 euro all'anno. Non che sia sbagliato risparmiare anche piccole cifre, però non mi venire a dire che hai "risparmiato un bel po'".
      • AMEN scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        - Scritto da: i soliti troll
        Ma chi te lo ha detto che chi usa linux lo fa per
        fondamentalismo ideologico? Stalman stesso ad ogni dichiarazione pubblicaSe tenesse di più alla sua igiene sarebbe meglio..
    • vac scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      Sì, esatto.La verità è che se vuoi winsoz te lo ritrovi gia installato nel 99,9% dei PC in commercio; se invece vuoi Linux ti tocca arrangiarti.Nonostante ciò la gente passa a Linux perché una volta installato e configurato è nettamente + semplice.
      • ciao sono la semplicita scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...

        Nonostante ciò la gente passa a Linux perché una
        volta installato e configurato è nettamente +
        semplice.(rotfl)
      • 0verture scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        Siii... fanno tutti la fila e si tagliuzzano le braccia ogni volta che qualcuno li mette in attesa e non li avvicina quanto prima al pinguino
        • pabloski scrive:
          Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
          beh considerando tutto il FUD, le minacce e le campagne per lubrificare gli ingranaggi del potere, MS perde sharedirei che o non sanno come fare marketing o i loro prodotti sono davvero scadenti
      • paolo del bene scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        isn't true !!!
        • advange scrive:
          Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
          - Scritto da: paolo del bene
          isn't true !!!In 3 parole hai fatto 2 errori: hai scordato il soggetto (cosa non è vero) e la dimostrazione.
    • asd scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      E come sempre quando un argomento puo andare in vacca ecco Overture dire la sua.Chapeau!Grande. Qualsiasi cosa dici in genere e una sciocchezza.Ti seguo sempre e ho una broncopolmonite.
      • Paolino scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
        - Scritto da: asd
        E come sempre quando un argomento puo andare in
        vacca ecco Overture dire la
        sua.
        Chapeau!Quoto! :)
    • loopback scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      - Scritto da: 0verture
      al papa che
      peta bolle papali ogni quarto d'ora, Perché queste cose invece non le dici al papa vero, quello che da 2000 anni s'affaccia a San Pietro a raccontare caxxate alla gente?Troll che non sei altro
    • W RMS scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      - Scritto da: 0verture
      ...sbagliato, invece insegnare loro un os basato
      su concetti dove la funzionalità viene messa in
      secondo piano lasciando campo libero al fanatismo
      è cosa buona e giusta
      ?Fanatici come?Come quel popolo di banchieri che sono gli svizzeri?http://www.linuxfeed.org/debian/il-cantone-svizzero-di-solothurn-passa-a-debian-gnu-linux.htmlhttp://hopfrog.it/content/svizzera-9000-linux-box-le-scuoleCome quegli inefficienti e corrotti tedeschi?http://www.regionedigitale.net/wcm/erdigitale/news/2008/novembre/3_linux_germania_esteri.htmhttp://punto-informatico.it/2055097/PI/Brevi/germania-linux-33-universita.aspxCome quei paesi da terzo mondo che sono l'Australia e la Nuova Zelanda?http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=585O quel postaccio del Canada, tutti integralisti?http://www.linux.com/articles/62285Un ragionamento un po' piu' complesso per favore, mi sembra che ci sono un sacco di non fanatici che lo usano, soprattutto in realta' pubbliche (notare che nessuno di questi posti e' una pericolosa dittatura o paesi poco efficienti e sviluppati, invece la Cina che lo e' pirata Windows a manetta ... tanto per prevenire l'inevitabile comunista dai piu' dementi).Fai una bella cosa, domandati il perche'.Per conto mio se volete usare un Windows io non ho niente in contrario, ma dire che Linux e' per fanatici o che non funziona e' da troll, da ignoranti (informatici) o tutte e due le cose insieme.
    • pabloski scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      ma insegnare windows che significa? insegnarli che deve clikkare sull'iconcina colorata per avviare Word?questo puoi insegnare con Windowsperchè nelle università si studiano i sistemi Linux e BSD secondo te? perchè non studiano il kernel di Windows? forse perchè non si hanno informazioni e il sistema è totalmente blindatoil tuo discorso cade perchè tu credi che insegnare informatica significhi insegnare a formattare e reinstallare
      • advange scrive:
        Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...

        perchè nelle università si studiano i sistemi
        Linux e BSD secondo te? perchè non studiano il
        kernel di Windows? forse perchè non si hanno
        informazioni e il sistema è totalmente
        blindato[IRONIC MODE]Perché nelle università ci sono troppi comunisti[/IRONIC MODE]

        il tuo discorso cade perchè tu credi che
        insegnare informatica significhi insegnare a
        formattare e
        reinstallare[IRONIC MODE]Perché si può fare qualcos'altro?[/IRONIC MODE]
        • pabloski scrive:
          Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
          - Scritto da: advange
          [IRONIC MODE]Perché nelle università ci sono
          troppi comunisti[/IRONIC
          MODE]

          è vero, e stanno tutti con Bertinotti :D :Dah ogni domenica fanno rapporto alla Lubianka :D
    • jfk scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      - Scritto da: 0verture
      ...sbagliato, invece insegnare loro un os basato
      su concetti dove la funzionalità viene messa in
      secondo piano lasciando campo libero al fanatismo
      è cosa buona e giustaNo, la cosa buona e' giusta, e' insegnare la legalita'.Secondo te una volta che imparano ad utilizzare windows, quando poi non si possono permettere di acquistare software, cosa faranno? Lo copieranno. A quel punto mamma coccodrillo iniziera' a piangere per che' gli piratano il software
      E miraccomando bande di fanatici, adesso venite
      pure a dire che microsoft ha corrotto mezzo
      mondo, tanto la verità dei fatti ce l'avete sotto
      gli
      occhi.Forse ti conviene andare a cercare su google, come Microsoft non corrompeva, ma RICATTAVA dalla sua posizione dominante, niente di meno che COMPAQ (quindi non si parla di una ditta da 4 soldi) per la famosa storia internet explorer, netscape navigator.Una volta fatto e se sei disponibile a cercare di capire come mai si e' giunti fin qui, e sei disposto a riconoscere che una buona parte di fanatismo ti avvolge, torna pure a postare. Bada bene che io sono COSTRETTO ad utilizzare windows da qualche cliente, uno dei quali ha preferito comperare una macchiana quad core con quattro giga di ram, per poter navigare su internet, scrivere qualche documento, un paio di tabelle con excel, che usa anche come calcolatrice, naturalmente con office craccato (il tutto nell'ambito della legalita' piu' diffusa :-( ). Ah dimenticavo utilizxza anche un ottimo antivirus, anch'esso craccato che naturalmente lo riporta ad una performance terrena.
    • madel28 scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      - Scritto da: 0verture
      ...sbagliato, invece insegnare loro un os basato
      su concetti dove la funzionalità viene messa in
      secondo piano lasciando campo libero al fanatismo
      è cosa buona e giusta?Stallman è un fanatico, sono d'accordo, ma è anche un fanatico relativamente innocuo, nel senso che il suo fanatismo non intende limitare minimamente le libertà individuali.Mettici anche che la pericolosità di un fanatico-visionario è direttamente proporzionale alle risorse di cui dispone (economiche, sociali...), per cui di casini ne farà anche, ma di portata limitata.
      [...] perchè non
      spende due parole sui fallimentari progetti free
      che sono stati avviati sopra olpc a cominciare da
      quell'interfaccia idiota di sugar?L'open source ha nel suo curriculum tanti fallimenti e tanti fork. Se ne può parlare. La stessa GNU/Hurd è ben lontana dalla linea di arrivo, tanto per fare un esempio...
      Per quanto ho dato luogo in passato di non
      apprezzarle particolarmente, trovo che sarebbero
      state molto più utili le interfacce clementoni
      dei vari eeepc e aspire one.Già.
      C'è stata la possibilità di avvicinare della
      gente al mondo free e si è tentata una strada che
      tutto ha portato (perfino l'inconcepibile cioè di
      vedere windows ridotto e ottimizzato per quella
      calcolatrice verde monca) meno che al risultato
      sperato.Hai ragione, purtroppo.
      E miraccomando bande di fanatici, adesso venite
      pure a dire che microsoft ha corrotto mezzo
      mondo, tanto la verità dei fatti ce l'avete sotto
      gli occhi.Mezzo mondo non proprio, però sicuramente i soldi non se li sono tenuti in saccoccia.
    • CCC scrive:
      Re: Ok, insegnare windows nelle scuole è...
      - Scritto da: 0verturepremessa: sei solo un trollone fuddista che non meriterebbe risposta...
      ...sbagliato, invece insegnare loro un os basato
      su concetti dove la funzionalità viene messa in
      secondo piano lasciando campo libero al fanatismo
      è cosa buona e giusta
      ?andrebbe insegnato un approccio generale ed aperto all'informatica, fatto di conoscenze teoriche, di concetti, ecc...tutto il contrario di cose come la patente europea del pc targata Micro$oft: ovvero come diventare scimmie informatiche...il fanatismo non c'entra nullac'entrano invece l'ignoranza e la superficialità di quelli come te
      Invece di lagnarsi tanto, di giocare al papa che
      peta bolle papali ogni quarto d'ora, perchè non
      spende due parole sui fallimentari progetti free
      che sono stati avviati sopra olpc a cominciare da
      quell'interfaccia idiota di sugar ?prima di dire le ca@@Ñate che dici, dovresti andarti a fare una ricerca tra gli archivi dei discorsi e degli articoli di R.M. Stallman...
      Per quanto ho dato luogo in passato di non
      apprezzarle particolarmente, trovo che sarebbero
      state molto più utili le interfacce clementoni
      dei vari eeepc e aspire
      one.ed ecco qui questo tuo bel parere "papale"... certo il tuo parere è molto più autorevole di quello di R.M. Stallman...
      C'è stata la possibilità di avvicinare della
      gente al mondo free e si è tentata una strada che
      tutto ha portato (perfino l'inconcepibile cioè di
      vedere windows ridotto e ottimizzato per quella
      calcolatrice verde monca) meno che al risultato
      sperato.mah... sicuro? mi sa invece che il "risultato" raggiunto era esattamente quello sperato dal sig. Negroponte e dai suoi amichetti di certe multinazionali (vedi M$) e di certe banche e fondazioni... te lo ripeto: documentati meglio... leggi un po' di più prima di venire a "pontificare"...
      E miraccomando bande di fanatici, adesso venite
      pure a dire che microsoft ha corrotto mezzo
      mondo, e quali sarebbero di grazia queste bande di fanatici?dai diccelo, illuminaci...ti riferisci forse ai tanti tribunali e alle tante authority che in USA e UE hanno più e più volte condannato M$?
      tanto la verità dei fatti ce l'avete sotto
      gli occhi.già... e mi dispiace tanto per te che ci vedi così poco e male
  • anonimo scrive:
    Io gestisco una comunità di recupero
    Richard Stallman"Insegnare ai bambini ad usare Windows - scrive Stallman - è come insegnare loro a fumare"Molti non lo sanno, ma usare Windows crea dipendenza. Non sapete quanta gente una volta che si trova la dose preinstallata sul PC non sa più farne a meno."Ma photoshop?? AUTOCAD?" dicono con le mani sudate e gli occhi di fuori quando nella mia comunità li costringo a usare Linux."Ma i videogiochi non ci girano su Linux??????" questa è la fase più delicata in cui a volte sono costretto anche a schiaffeggiarli."C***O LO SCANNER NON VA! LA STAMPANTE NEANCHE!!! DEVO EDITARE DEI FILE PER REGOLARE IL MONITOR!!!! AAAAAAAAAAAAHHHHHHH VOGLIO WINDOWS" a quel punto ordino agli infermieri: "Presto legatelo e dategli i calmanti!"Una volta legato con delle pinze gli blocco le palpebre e se uno schermo gigante gli faccio vedere tutta l'installazione e configurazione di Gentoo con in sottofondo musica sotto creative commons.
    • Dti Revenge scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      Orario delle lezioni secondo Stallman1.Lun Ricompilazione Kernel2.Mar Installare i driver wireless di windows con ndiswrapper. 3.Mer Far girare il cubo di Compiz-Fusion il più veloce possibile4.Gio Ricompilazione Kernel5.Ven Cercare il driver per il processore su Internet 6.Sab Lettura estrema di manuali/Scrittura estrema di riga di comando/Sudo
      • pino la lavatrice scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        Trovo improbabile che rms preveda due lezioni per il kernel _linux_ e una lezione su ndiswrapper che è in dubbio se violi la gpl...^_^
      • Maida the Troll scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        salve a tutti sono dti revenge ma mi chiamo Francesco Maida, nella vita non ho un cazzo da fare , frequento l'uni di crema e sono un completo incapace con il pc ...infatti ho anche provato a installare gnu/linux ma sono talmente scimmia e nubbio che non ce lo fatta così ho deciso di sfogare la mia incapacità repressa su pi scrivendo commenti flamer per prendermi la mia rivincita sul free software che invidio così tanto....p.s:un saluto ai mie compagni cantinari............
        • Antonio Macchi scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero

          provato a installare gnu/linux ma sono talmente
          scimmia e nubbio che non ce lo fatta così honon ce lai fatta neanche ad imparare l'italiano pare...
      • Maida the troll scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        salve a tutti sono dti revenge ma mi chiamo Francesco Maida, nella vita non ho un cazzo da fare , frequento l'uni di crema e sono un completo incapace con il pc ...infatti ho anche provato a installare gnu/linux ma sono talmente scimmia e nubbio che non ce lo fatta così ho deciso di sfogare la mia incapacità repressa su pi scrivendo commenti flamer per prendermi la mia rivincita sul free software che invidio così tanto....p.s:un saluto ai mie compagni cantinari............
      • vistabuntu. wordpress. com scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: Dti Revenge
        Orario delle lezioni secondo Stallman

        1.Lun Ricompilazione Kernel

        2.Mar Installare i driver wireless di windows con
        ndiswrapper.


        3.Mer Far girare il cubo di Compiz-Fusion il più
        veloce
        possibile

        4.Gio Ricompilazione Kernel

        5.Ven Cercare il driver per il processore su
        Internet


        6.Sab Lettura estrema di manuali/Scrittura
        estrema di riga di
        comando/SudoHai dimenticatoSab e Dom - Cercare il driver per il proprio modem usb o scheda wireless in internet SENZA poter accedere ad internet :Dp.s. scusate ma e' stato piu' forte di me :D
        • villano scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero

          p.s. scusate ma e' stato piu' forte di me :Dma come ti permetti?! Dico io, che villani!
        • pabloski scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          e dom pomeriggio, cercare di trovare i driver dello scanner per vista :Dtoh non si trovano
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: pabloski
            e dom pomeriggio, cercare di trovare i driver
            dello scanner per vista
            :D

            toh non si trovanoFail, ritenta :)
          • pabloski scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            vero vero, c'ho pure il sito http://failblog.org/ :D
        • Pfui scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
          Hai dimenticato

          Sab e Dom - Cercare il driver per il proprio
          modem usb o scheda wireless in internet SENZA
          poter accedere ad internetPalle, con kubuntu (ma anche ubuntu) non ci ho messo niente a essere online con una scheda D-Link DWL G122, riconosciuta subito senza bisogno di installare driver, inserita chiave WPA, tempo per essere iconnesso un minuto circa! Molto meno del tempo necessario per farlo su XP.Non commento la questione del modem usb, perché chi usa ancora un modem usb nel 2008 non merita altro che di restare su wincozza.
          p.s. scusate ma e' stato piu' forte di me :DNon resistevi a fare la figura del toni, vero? È più forte di te, confessalo.
          • vistabuntu. wordpress. com scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: Pfui
            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com

            Hai dimenticato



            Sab e Dom - Cercare il driver per il proprio

            modem usb o scheda wireless in internet SENZA

            poter accedere ad internet

            Palle, con kubuntu (ma anche ubuntu) non ci ho
            messo niente a essere online con una scheda
            D-Link DWL G122, riconosciuta subito senza
            bisogno di installare driver, inserita chiave
            WPA, tempo per essere iconnesso un minuto circa!
            Molto meno del tempo necessario per farlo su
            XP.

            Non commento la questione del modem usb, perché
            chi usa ancora un modem usb nel 2008 non merita
            altro che di restare su
            wincozza.



            p.s. scusate ma e' stato piu' forte di me :D

            Non resistevi a fare la figura del toni, vero? È
            più forte di te,
            confessalo.Si parla di modem usb e di periferiche wireless, non DI UNA periferica tonto :)
          • Pfui scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com
            - Scritto da: Pfui

            - Scritto da: vistabuntu. wordpress. com


            Hai dimenticato





            Sab e Dom - Cercare il driver per il proprio


            modem usb o scheda wireless in internet SENZA


            poter accedere ad internet



            Palle, con kubuntu (ma anche ubuntu) non ci ho

            messo niente a essere online con una scheda

            D-Link DWL G122, riconosciuta subito senza

            bisogno di installare driver, inserita chiave

            WPA, tempo per essere iconnesso un minuto circa!

            Molto meno del tempo necessario per farlo su

            XP.



            Non commento la questione del modem usb, perché

            chi usa ancora un modem usb nel 2008 non merita

            altro che di restare su

            wincozza.






            p.s. scusate ma e' stato piu' forte di me :D



            Non resistevi a fare la figura del toni, vero? È

            più forte di te,

            confessalo.

            Si parla di modem usb e di periferiche wireless,
            non DI UNA periferica tonto
            :)E io ti ho fatto l'esempio di una che fino a qualche tempo fa era considerata rognosa e richiedeva l'ndiswrapper, non ho certo il tempo e la voglia di mettermi a testare tutte le schede wireless :)Il modem usb non lo prendo nemmeno in considerazione, è roba per chi vuole complicarsi la vita, do you remember winmodem? Ecco, ci siamo capiti.
          • pabloski scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            beh pure su windows non ci gira la chiavetta wifi se il produttore non si premura di creare un apposito drivergià in passato mi pare che questa storia sia stata affrontata e io vi ho fatto notare ( a voi winari ) che avete il vizio di accusare i produttori quando qualche periferica non gira su windows, viceversa accusate la comunità linux se qualche periferica non gira su linuxe poi linux supporta più periferiche rispetto a windows http://broadcast.oreilly.com/2008/10/how-linux-supports-more-device.html :D
      • Max3D scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        azz.. villano mi ha preceduto :p-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 09.42-----------------------------------------------------------
      • pabloski scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        ma tu lo sai almeno chi è Stallman?e quali software ha creato? rispondi solo a questa domanda e ti darò ragione
        • AMEN scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          - Scritto da: pabloski
          ma tu lo sai almeno chi è Stallman?
          Da quello che si dice in giro, uno che si lava poco...
          • advange scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero

            Da quello che si dice in giro, uno che si lava
            poco...Ecco ora sappiamo tutti quali sono le tue brillanti argomentazioni.
      • Thunder Drako scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: Dti Revenge
        Orario delle lezioni secondo Stallman

        3.Mer Far girare il cubo di Compiz-Fusion il più
        veloce
        possibile(rotfl)Infatti adesso c'è pure il cilindro (rotfl)
    • i soliti troll scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      Uso linux su 4 diversi pc con diverse configurazioni e non ho mai dovuto metter mano a file di testo... magari avrò avuto culo, comunque a installazione finita (dopo ben 15/20 minuti) funzionava tutto, le stampanti (nel mio caso hp e canon) si aggiungono con un click senza bisogno di cd di driver, sul portatile persino i tasti speciali funzionano "out of the box" con ubuntu 8.04...per contro ho di recente fatto un downgrade vista
      xp sul pc di un amico: appena installato xp non vedeva nè la rete, nè l'audio, non parliamo della risoluzione di default, e il touchpad andava di merda perchè anche quello ha bisogno del suo bel driver da 40 mega. Tutti questi driver naturalmente vanno cercati a mano, scaricati e installati uno ad uno... naturalmente il tutto condito da un bel numero di riavvii, e attenzione a non dimenticare antivirus e firewall. Ehhh la semplicità...
      • dudududu scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: i soliti troll
        Uso linux su 4 diversi pc con diverse
        configurazioni e non ho mai dovuto metter mano a
        file di testo... magari avrò avuto culo, comunque
        a installazione finita (dopo ben 15/20 minuti)
        funzionava tutto, le stampanti (nel mio caso hp e
        canon) si aggiungono con un click senza bisogno
        di cd di driver, sul portatile persino i tasti
        speciali funzionano "out of the box" con ubuntu
        8.04...
        per contro ho di recente fatto un downgrade
        vista
        xp sul pc di un amico: appena installato xp
        non vedeva nè la rete, nè l'audio, non parliamo
        della risoluzione di default, e il touchpad
        andava di merda perchè anche quello ha bisogno
        del suo bel driver da 40 mega. Tutti questi
        driver naturalmente vanno cercati a mano,
        scaricati e installati uno ad uno... naturalmente
        il tutto condito da un bel numero di riavvii, e
        attenzione a non dimenticare antivirus e
        firewall. Ehhh la
        semplicità... :-o :-o :-o
        • doc allegato velenoso scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero

          :-o :-o :-osbadigli perchè non hai dormito per cercare i driver di cui sopra?
      • vac scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: i soliti troll
        Uso linux su 4 diversi pc con diverse
        configurazioni e non ho mai dovuto metter mano a
        file di testo... magari avrò avuto culo, comunque
        a installazione finita (dopo ben 15/20 minuti)
        funzionava tutto, le stampanti (nel mio caso hp e
        canon) si aggiungono con un click senza bisogno
        di cd di driver, sul portatile persino i tasti
        speciali funzionano "out of the box" con ubuntu
        8.04...
        per contro ho di recente fatto un downgrade
        vista
        xp sul pc di un amico: appena installato xp
        non vedeva nè la rete, nè l'audio, non parliamo
        della risoluzione di default, e il touchpad
        andava di merda perchè anche quello ha bisogno
        del suo bel driver da 40 mega. Tutti questi
        driver naturalmente vanno cercati a mano,
        scaricati e installati uno ad uno... naturalmente
        il tutto condito da un bel numero di riavvii, e
        attenzione a non dimenticare antivirus e
        firewall. Ehhh la
        semplicità...La mia esperienza è molto simile; ho editato un solo file per impostare il mio vecchio monitor a 1280x960
        • Jean Paul scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          - Scritto da: vac
          La mia esperienza è molto simile; ho editato un
          solo file per impostare il mio vecchio monitor a
          1280x960Hai detto poco, con questa cosa hai già tagliato fuori il 99% dell'utenza comune. Non per niente Linux con i desktop ha quasi l'1%.
          • Funz scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: Jean Paul
            - Scritto da: vac

            La mia esperienza è molto simile; ho editato un

            solo file per impostare il mio vecchio monitor a

            1280x960

            Hai detto poco, con questa cosa hai già tagliato
            fuori il 99% dell'utenza comune. Non per niente
            Linux con i desktop ha quasi
            l'1%.Che spavento editare un file di testo eh? (che poi non serve visto che il sistema si configura da solo)Molto più semplice cercare le impostazioni della scheda video in una interfaccia caotica con 10-12 linguette, dopo aver faticosamente trovato il bottone "impostazioni avanzate", e aver capito cosa andare a toccare.Insomma, in entrambi i casi è roba da utenti esperti e presuppone un identico livello di competenze
          • pico scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: Jean Paul
            - Scritto da: vac

            La mia esperienza è molto simile; ho editato un

            solo file per impostare il mio vecchio monitor a

            1280x960

            Hai detto poco, con questa cosa hai già tagliato
            fuori il 99% dell'utenza comune. Non per niente
            Linux con i desktop ha quasi
            l'1%.Scrivere in un file di testo, usando un simil blocco note, 1280x960 è così complicato?Altro che il 99% degli utenti: hai tagliato fuori il 100% degli imbecilli, se non ne sono capaci.Più che di un pc (con cui del resto fanno danni peggiori dei terremoti in borsa, visto la quantità di macchie winzombie presenti in rete), avrebbero bisogno dell'Abecedario.
          • riri scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            no è qui che ti sbagli ...dopo aver perso tempo a cercare la guida...imposti il file correttamente (io l' ho messo a 1440x900), salvi, riavvii. e lui non la caga nemmeno perche la risoluzione non è supportata(ora la suporta ma in passato no). un messaggio di avviso, un errore?no nulla, a cosa serve, bravo utente vai avederti il logquesto si che è semplice.il bello è che se imposti una risoluzione maggiore te la accetta.ah dmenticavo tasto desto sul desktop, impostanzioni, muovi la barretta, ok.questo è windows se volete copiare.
          • vac scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            Linux:Editi un file e 6 a posto per sempreWinsoz: Tutti i giorni rischi un virus, un crash, un aggiornamento storto, ....
          • W RMS scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: Jean Paul
            - Scritto da: vac

            La mia esperienza è molto simile; ho editato un

            solo file per impostare il mio vecchio monitor a

            1280x960

            Hai detto poco, con questa cosa hai già tagliato
            fuori il 99% dell'utenza comune. Non per niente
            Linux con i desktop ha quasi
            l'1%.Ed e' proprio quello che diceva RMS, se ti abitui a un Windows poi tanti non riescono ad usare altro. Anche se e' gratis, anche se fa le stesse cose, anche se non ti spia, anche se altre cose le fa addirittura meglio. Non e' che Windows sia piu' facile e funzioni tutto, ci si e' abituati e inoltre qualcuno ha fatto tutto il lavoro per te. Il Sistema Operativo in genere e' preinstallato e quindi l'installazione non e' un problema, periferiche successive spesso te le installa o il negoziante o lo smanettone. Magari te le installi tu, ma dopo 10 anni che usi il sistema.Storiella. Tre settimane fa, chiama un amico con il suo XP (Vista non l'ha voluto, non guardatemi male io non gli ho detto niente era un po' che non lo sentivo ...) e mi ha telefonato per fargli installare una multifunzione Canon. Ieri passa un altro conoscente e ha problemoni con la chiavetta USB Wireless, configurazione modem router per Alice e quindi funzionamento Internet. Tutto rigorosamente Windows.Il tuo commento e' una piena conferma che quanto dice RMS e' perfettamente centrato e corretto.Windows non e' una scelta tecnica per il 99% del quel 99% ma un'abitudine. Se nel loro primo pc si trovavano un preinstallato Linux senza mai avere visto niente se lo tenevano, smadonnavano, come avrebbero smadonnato con il loro primo Windows e avrebbero imparato, piu' o meno nello stesso tempo.
      • Funz scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: i soliti trollQuoto e sottoscrivo tutto, è la mia stessa esperienza e ne ho già scritto più e più volte.
      • Nifft scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: i soliti troll
        Uso linux su 4 diversi pc con diverse
        configurazioni e non ho mai dovuto metter mano a
        file di testo... magari avrò avuto culo, comunque
        a installazione finita (dopo ben 15/20 minuti)
        funzionava tutto, le stampanti (nel mio caso hp e
        canon) si aggiungono con un click senza bisogno
        di cd di driver, sul portatile persino i tasti
        speciali funzionano "out of the box" con ubuntu
        8.04...
        per contro ho di recente fatto un downgrade
        vista
        xp sul pc di un amico: appena installato xp
        non vedeva nè la rete, nè l'audio, non parliamo
        della risoluzione di default, e il touchpad
        andava di merda perchè anche quello ha bisogno
        del suo bel driver da 40 mega. Tutti questi
        driver naturalmente vanno cercati a mano,
        scaricati e installati uno ad uno... naturalmente
        il tutto condito da un bel numero di riavvii, e
        attenzione a non dimenticare antivirus e
        firewall. Ehhh la
        semplicità...Quoto tutto quanto. La mia personale scelta per linux è stata fatta principalmente per la sua semplicità d'uso, e per l'essere incredibilmente completo "out of the box".
      • advange scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        Straquoto e strasottoscrivo tutto: provato e riprovati 1000 volte!
      • riri scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        si si vallo a raccontare ai noob...va tutto è semplicissio, spo 24 ore tornano li e ti fanno installare win...ha ha che povero diperato che sei, si realistico linux non è usabile come sistema di tutti i giorni.mammaia che cosa fai col pc usi solo open office e stampi, perchè allora si ti do ragione, va tutto.....
        • Life83 scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          Leggo spesso i commenti e la guerra tra i "figli di Windows" ed il "Popolo del Pinguino" è sempre aspra ed aperta.Personalmente a lavoro utilizzo sistemi windows (e dico sistemi perchè sviluppo su xp, 2003 server e vista business) ma a casa uso linux.Non mi limito ad usare open office e navigare, ci faccio tutto.A me non è andata bene come ad alcuni di voi (installano linux e tutto va) ho dovuto sbattere la testa più e più volte, ma continuo a sostenere che il pinguino è meglio.Qualcuno di voi potrà dire che io non sono la media (ed è vero, mi ci pago da vivere programmando), ma tutta questa difficoltà nell'utilizzare linux non la vedo.Anzi, più tempo passa e più mi rendo conto che è Windows il vero regno del caos.Quando ti sorbetti le infinite pagine della guida microsoft (in inglese, almeno eviti eventuali errori di traduzione) e scopri che quello che hanno scritto è sbagliato, allora rimpiangi amaramente le guide linux.
    • Pie... scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      Anzichè gestirla dovresti farti ricoverare.Sono due le cose:O non hai mai usato software openo l'ultima cosa che hai usato è Mandrake 8Ho installato ubuntu sia sull'eeepc che sul DELL dell'ufficio, senza toccare nessun file,anzi ha riconosciuto tutto da solo. Tutto fatto con pochi click e in 15 minuti.Poi piccolo quaquaraqua, ho installato anche l'intera suite MS OFFICE sul DELL aziendale, perchè DEVO usare outlook, e anche XMLSpy con wine, E funzionano perfettamente.L'unico file che ho dovuto aprire è stato quello di configurazione di mysql solo per inserirci l'host del DB.Piccoli troll del ... parlate solo a sproposito e anche per luoghi comuni.
      • Jean Paul scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: Pie...
        Ho installato ubuntu sia sull'eeepcsull'eeepc che esempio del cavolo, uno dei pochi computer che viene venduto anche con linux preinstallato è ovvio che avrà pochi problemi nel riconoscere l'hardware...I tuoi due computerini non fanno statistica. Negare certi problemi è da fanatici.
      • .... scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        hahahahahainstalla ubuntu su un pc con controller raid ich7r (vecchio di 3 anni ormai) e i dischi in raid 0+1 e poi ne riparliamo.... vista non chiede neanche il driver e con xp basta caricare il driver con f6...
        • zidagar scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          - Scritto da: ....
          hahahahaha
          installa ubuntu su un pc con controller raid
          ich7r (vecchio di 3 anni ormai) e i dischi in
          raid 0+1 e poi ne riparliamo.... vista non chiede
          neanche il driver e con xp basta caricare il
          driver con
          f6...-Ufficio: IBM Lenovo con preinstallato Vista. Rimosso e installato Debian Lenny. Non ho toccato un file di configurazione! Todo ok.-Casa: 1. PC fisso assemblato con pezzi qua e la. Pentium D, MB asrock, sv nvidia, monitor LCD. Funziona tutto senza problemi con Debian Sid. In realtà questo OS è installato dal 2005 e ha passato ben 3 computer. E va ancora come appena installato.2. Laptop IBM Thinkpad T23. Installata Debian Sid, senza aver toccato nessun file di conf. Installato Ubuntu 8.04 senza problemi.3. Laptop thoshiba satellite 4000cds con Debian Sid (con kde...notare la "potenza" della macchina). Va tutto. Unica cosa fatta: installato i driver atheros tramite interfaccia module-assistant.4. PC fisso nuovo. MB asus, CPU intel q9300, sv nvidia. Tutto ok con Ubuntu 8.04. Installato e in 10 minuti avevo la macchina funzionante al 100%. Non ha toccato una virgola il babbo per configurare qualcosa. (oltretutto si è installato anche VirtualBox e usa WinXP per fare test...)Ok, sono fortunato io perchè in realtà ci sono alcuni componenti hw che danno qualche grana. Ma per il resto, se uno non ha hw rognosi e non ha particolari sw da usare come Autocad, il tutto va liscio e ci si risparmiano molte rogne di windows.GNU/Linux non è perfetto, per carità, ma ad oggi lo vedo molto migliorato e sicuramente molto più semplice da usare e configurare anche da un utente meno esperto. Non sarà ancora come windows, ma è sulla buona strada se vuole irrompere sul campo desktop ;)
          • .... scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            Qualcuno di questi ha il controller che dico io???Non è possibile che non sia supportato a dovere un controller INTEL!!!! (i migliori e i più diffusi) di 3 anni fa!!!e una persona normale se vede che durante l' installazione di ubuntu il programma si blocca e senza spiegazioni torna sul prompt, gli girano le palle e torna a windows...uno non può perdere ore solo per installare il so...
          • Me Stesso scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            Beh, se la intel si muove a fare i driver non vedo il problema...
          • AMEN scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero
            - Scritto da: zidagar
            Ok, sono fortunato io perchè in realtà ci sono
            alcuni componenti hw che danno qualche grana. Ma
            per il resto, se uno non ha hw rognosi e non ha
            particolari sw da usare come Autocad, il tutto va
            liscio e ci si risparmiano molte rogne di
            windows.Siamo al ridicolo. Autocad "software particolare"??
          • advange scrive:
            Re: Io gestisco una comunità di recupero

            Siamo al ridicolo. Autocad "software
            particolare"??Perché come lo definisci? Normale? Per tutti i giorni? Indispensabile?
        • zidagar scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          - Scritto da: ....
          hahahahaha
          installa ubuntu su un pc con controller raid
          ich7r (vecchio di 3 anni ormai) e i dischi in
          raid 0+1 e poi ne riparliamo.... vista non chiede
          neanche il driver e con xp basta caricare il
          driver con
          f6...ops...ho risposto al commento errato nella risp precedente :)Sorry... :(Comunque mi sembra che esista un minimo di supporto per il tuo controller: http://www.intel.com/support/chipsets/imsm/sb/cs-020663.htmNon metto però la mano sul fuoco...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 05 novembre 2008 09.46-----------------------------------------------------------
        • Cesare scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          Io sul mio computerino che non farà testo per downgradare da vista a xp ho dovuto creare un cd di installazione ad hoc con i driver sata per poterlo installare, ubuntu mi si installa e riconosce tutto da solo e quando dico tutto includo anche elementi oggettivamente delicati come webcam, stampante multifunzione, lettore di impronte digitali, porta infrarosso e via dicendo...
    • .. .. scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      hahahahahhahahaha
      • igor scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: .. ..
        hahahahahhahahahaFinalmente uno che si è fatto una cazzo di risata. Mi sembra siano tutti dei robot con queste risposte piccate.
        • .. .. scrive:
          Re: Io gestisco una comunità di recupero
          lascia perdere... hai mai visto la maggior parte della gente che usa linux? sono un pò sfigati... (da noi si dice babbi) lasciali convinti che il loro so sia il migliore... e noi facciamoci na bella risata!
    • fabianope scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      - Scritto da: anonimo
      Richard Stallman
      "Insegnare ai bambini ad usare Windows - scrive
      Stallman - è come insegnare loro a
      fumare"

      Molti non lo sanno, ma usare Windows crea
      dipendenza. Non sapete quanta gente una volta che
      si trova la dose preinstallata sul PC non sa più
      farne a
      meno.che ne dite di sostituire il fumo con un po' di wine? :=)poi pian piano si diminuiscono le dosi...ciao,fabianope
    • Ma cosa scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      Ahaha(rotfl)(rotfl), bellissima, (rotfl)(rotfl)ahahah!!
    • backspace scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      hanno ragione, reagisce così chiunque a linux. Il problema verrà quando si ritroveranno una marea di virus sul pc e la microsoft li costringerà ad iniettarsi windows vista o un altro sistema spacciandolo per migliore e non lasciando loro la libertà di scelta assoluta che da sempre le millemila distribuzioni linux hanno dato... pensateci beneè un po come boicottare i negozietti sottocasa per andare ai grandi centri commerciali dove "c'è più scelta" per poi lamentarsi (dopo qualche anno) che nel proprio paese non c'è più nulla e si è costretti ad andare a fare la spesa in città
    • iRoby scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      Diffuso Linux AutoCAD, Photoshop e qualsiasi software tu possa desiderare arriverà immediatamente!Basta raggiungere una massa critica tale per cui fare il porting di quei software sia redditizio.Ti ricordo che il porting dei prodotti di Adobe su Linux si è misteriosamente arrestato quando M$ è entrata nel CDA di Adobe con potere decisionale nel periodo di crisi di Adobe e conseguente acquisto di una cospicua parte del suo pacchetto azionario.
      • fragolina scrive:
        Re: Io gestisco una comunità di recupero
        - Scritto da: iRoby
        Diffuso Linux AutoCAD, Photoshop e qualsiasi
        software tu possa desiderare arriverà
        immediatamente!

        Basta raggiungere una massa critica tale per cui
        fare il porting di quei software sia
        redditizio.

        Ti ricordo che il porting dei prodotti di Adobe
        su Linux si è misteriosamente arrestato quando M$
        è entrata nel CDA di Adobe con potere decisionale
        nel periodo di crisi di Adobe e conseguente
        acquisto di una cospicua parte del suo pacchetto
        azionario. :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o
    • pabloski scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      http://www.tech-edv.co.at/lunix/CADlinks.htmlhttp://www.ptc.com/products/cadds5 usato da società come FIAT e della Lockheed per progettare gli aereinon esiste AutoCAD, ma i CAD ci sono
    • soulista scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      - Scritto da: anonimo
      Richard Stallman
      "Insegnare ai bambini ad usare Windows - scrive
      Stallman - è come insegnare loro a
      fumare"

      Molti non lo sanno, ma usare Windows crea
      dipendenza. Non sapete quanta gente una volta che
      si trova la dose preinstallata sul PC non sa più
      farne a
      meno.
      "Ma photoshop?? AUTOCAD?" dicono con le mani
      sudate e gli occhi di fuori quando nella mia
      comunità li costringo a usare
      Linux.
      "Ma i videogiochi non ci girano su Linux??????"
      questa è la fase più delicata in cui a volte sono
      costretto anche a
      schiaffeggiarli.

      "C***O LO SCANNER NON VA! LA STAMPANTE NEANCHE!!!
      DEVO EDITARE DEI FILE PER REGOLARE IL MONITOR!!!!
      AAAAAAAAAAAAHHHHHHH VOGLIO WINDOWS" a quel punto
      ordino agli infermieri: "Presto legatelo e
      dategli i
      calmanti!"

      Una volta legato con delle pinze gli blocco le
      palpebre e se uno schermo gigante gli faccio
      vedere tutta l'installazione e configurazione di
      Gentoo con in sottofondo musica sotto creative
      commons.Proprio per questo bisogna evitare che si diventi dipendenti fin da bambini.
    • CCC scrive:
      Re: Io gestisco una comunità di recupero
      - Scritto da: anonimo
      Richard Stallman
      "Insegnare ai bambini ad usare Windows - scrive
      Stallman - è come insegnare loro a
      fumare"

      Molti non lo sanno, ma usare Windows crea
      dipendenza. Non sapete quanta gente una volta che
      si trova la dose preinstallata sul PC non sa più
      farne a
      meno.
      "Ma photoshop?? AUTOCAD?" dicono con le mani
      sudate e gli occhi di fuori quando nella mia
      comunità li costringo a usare
      Linux.
      "Ma i videogiochi non ci girano su Linux??????"
      questa è la fase più delicata in cui a volte sono
      costretto anche a
      schiaffeggiarli.

      "C***O LO SCANNER NON VA! LA STAMPANTE NEANCHE!!!
      DEVO EDITARE DEI FILE PER REGOLARE IL MONITOR!!!!
      AAAAAAAAAAAAHHHHHHH VOGLIO WINDOWS" a quel punto
      ordino agli infermieri: "Presto legatelo e
      dategli i
      calmanti!"

      Una volta legato con delle pinze gli blocco le
      palpebre e se uno schermo gigante gli faccio
      vedere tutta l'installazione e configurazione di
      Gentoo con in sottofondo musica sotto creative
      commons.anche la roba che ti fumi crea dipendenza... oltre alle evidenti turbe e squilibri psichici...
Chiudi i commenti