Anche per Galactica pubblicità ingannevole

L'Antitrust sanziona con grande ritardo la pubblicità dello scorso dicembre del provider italiano Una pubblicità che non si vede più da tempo. Non c'è tutela per i consumatori
L'Antitrust sanziona con grande ritardo la pubblicità dello scorso dicembre del provider italiano Una pubblicità che non si vede più da tempo. Non c'è tutela per i consumatori


Roma – Farsi condannare dall’Antitrust per pubblicità ingannevole sembra un’abitudine delle aziende italiane del settore delle telecomunicazioni. Questa volta è toccato a Galactica, colpevole di aver pubblicato sulla stampa nello scorso dicembre un messaggio che l’autorità ha stabilito essere non veritiero.

Da quanto si legge sul documento dell’Antitrust, sotto accusa è finito il messaggio pubblicitario delle flat di Galactica e in particolare le seguenti frasi: “Con Galactica risparmio sempre anche se navigo solo 5 ore a settimana”, “Galaflat è la connessione senza costi telefonici, senza scatti alla risposta, 24 ore al giorno”, “Ti basta navigare cinque ore a settimana per ammortizzarlo completamente”, “Il canone flat-rate di Galactica parte da 9 mila lire al mese”.

Queste frasi, ha rilevato l’autorità Antitrust, possono indurre il consumatore in errore per due motivi: primo perché il prezzo minimo pubblicizzato non comprende l’IVA e sarebbe quindi di 10.800 lire; secondo perché l’offerta “24 ore al giorno” ha un costo di 54.000 lire IVA inclusa, e quindi “significativamente superiore a quello minimo pubblicizzato”.

Come succede per tutte le aziende che propongono pubblicità ingannevole, Galactica è stata diffidata dall’utilizzare ancora i messaggi contestati. In caso contrario rischierà una condanna a tre mesi di carcere e una multa fino a cinque milioni.

Resta da notare come l’intervento dell’Antitrust arrivi sempre molto in ritardo rispetto alle campagne pubblicitarie incriminate al punto che, di fatto, manca un’efficace tutela dei consumatori. Nei riferimenti di questa notizia è possibile seguire un elenco degli ultimi casi di pubblicità giudicata ingannevole.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 08 2001
Link copiato negli appunti