Apple cambia nome a Rendezvous

La Mela ha accomodato una causa con una società che l'aveva accusata di violare il proprio marchio Rendezvous, utilizzato da entrambe le società per denominare un software di rete


Cupertino (USA) – Apple ha deciso di scendere a patti con la società, Tibco Software , che lo scorso anno l’aveva trascinata in tribunale per “Rendezvous”, il nome utilizzato dalla casa della mela per il suo noto software open source per la scoperta e l’autoconfigurazione di dispositivi e servizi di rete.

Tibco rivendicava il diritto esclusivo sul nome “Rendezvous”, per lo meno nel campo del software, perché diceva di utilizzarlo fin dal 1994 per identificare un software distribuito per la messaggistica aziendale. L’unico punto in comune con il Rendezvous di Apple, secondo alcuni supporter dell’azienda, è che si tratta di un software che funziona in rete. Gli avvocati dell’azienda di Cupertino, tuttavia, devono aver ritenuto tale argomentazione troppo debole o, semplicemente, di natura poco comprensibile ad una corte.

Apple ha così optato per firmare un accordo extragiudiziale con Tibco che la obbligherà, entro un periodo di tempo non specificato, a mutare il nome del proprio software. Nome che, secondo alcune fonti, dovrebbe essere OpenTalk, un termine registrato di recente da Apple presso lo United States Patent and Trademark Office associato ad una descrizione che sembra calzare a pennello a quella di Rendezvous.

Nella propria causa Tibco chiedeva all’avversaria un’imprecisata somma a titolo di risarcimento danni, ma le due società non hanno rivelato i dettagli economici dell’accordo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    AHAHAHAHAHAHA
    Chi di brevetto ferisce ......
  • Anonimo scrive:
    Re: 354 milioni di copie di Windows...
    - Scritto da: TADsince1995
    ... E di Exploder...

    Siamo ancora messi davvero molto male...
    :|:|:|:|:|:|

    E chissà quanta altra
    "contaminazione" è avvenuta dal 2001
    a oggi...

    Rabbrividiamo!:s:s:s:s

    TADDi cui 350 milioni copie illegali.:|
  • Anonimo scrive:
    Re: Forza Eolas
    - Scritto da: Anonimo
    Spero proprio che Eolas la spunti e abbia
    ragione in tribunale.
    Così l'unica soluzione che
    resterà sarà quella di
    cambiare finalmente questa schifo di legge
    sui brevetti software.
    Se poi la cambiano dopo che la MS ha pagato
    il dovuto a Eolas ancora meglio :)M$ li può pagare e anche comprarsi tutta Eolas, se gli gira, che a quel punto fa prima magari. Per un brevetto perso, ne può vincere altre 100 di cause. Nel giochino dei brevetti ci può sempre guadagnare.Ma gli altri che fanno, poi? Per me sarebbe meglio che per stavolta dessero ragione a MS... almeno si crea un precedente favorevole...
  • avvelenato scrive:
    Re: Forza Eolas
    - Scritto da: Anonimo
    Spero proprio che Eolas la spunti e abbia
    ragione in tribunale.
    Così l'unica soluzione che
    resterà sarà quella di
    cambiare finalmente questa schifo di legge
    sui brevetti software.
    Se poi la cambiano dopo che la MS ha pagato
    il dovuto a Eolas ancora meglio :)non la cambiano.Ms commenterà "Non condividiamo la decisione del giudice" ma in realtà gongoleranno, si compreranno eolas, e distruggeranno mozilla.Convertite tutte le forme verbali in condizionale se vi sentite ottimisti.
  • Anonimo scrive:
    Forza Eolas
    Spero proprio che Eolas la spunti e abbia ragione in tribunale.Così l'unica soluzione che resterà sarà quella di cambiare finalmente questa schifo di legge sui brevetti software.Se poi la cambiano dopo che la MS ha pagato il dovuto a Eolas ancora meglio :)
  • TADsince1995 scrive:
    354 milioni di copie di Windows...
    ... E di Exploder...Siamo ancora messi davvero molto male... :|:|:|:|:|:|E chissà quanta altra "contaminazione" è avvenuta dal 2001 a oggi...Rabbrividiamo!:s:s:s:sTAD
Chiudi i commenti