AppStore: la Mela corre, LG scende in pista

L'azienda californiana fa il botto con oltre un miliardo di applicazioni scaricate per iPhone e iPod Touch. Nel mentre, LG annuncia il suo store di applicazioni online

Roma – Da tempo ad Apple viene riconosciuto un merito, ovvero quello di aver rivoluzionato il settore dell’entertainment portatile introducendo per prodotti come iPhone e iPod Touch a cui è stato affiancato un ecosistema di contenuti che si è dimostrato il vero valore aggiunto per i dispositivi, attirando sempre più sviluppatori: App Store . A premiare le mosse dell’azienda di Cupertino sono i numeri, dal momento che in un solo anno di vita lo store della Mela ha superato il miliardo e mezzo di applicazioni scaricate. Un successo innegabile, che spinge sempre più produttori a tentare la fortuna lanciando il proprio store di applicazioni. Ultima in ordine di tempo è la coreana LG che, dopo aver fatto un passo in avanti con dispositivi come KM900 ha chiamato a raccolta i developer sulla beta del suo LG App Store.

LG, così come altri big del settore, dovrà fare i conti con i numeri dell’azienda di Cupertino: ad un anno dall’apertura di App Store, Apple si ritrova ad aver già superato il miliardo e mezzo di applicazioni scaricate , con un parco software stimato dall’azienda intorno a circa 65mila unità e oltre 100mila sviluppatori coinvolti nel processo di realizzazione. Cifre che hanno suscitato l’entusiasmo del quasi ristabilito CEO Steve Jobs, che ha definito il traguardo come “nulla di mai visto nel settore in termini di grandezza e qualità. Con 1,5 miliardi di applicazioni scaricate – continua – diventa sempre più difficile per gli altri stare al passo”.

Una dichiarazione che potrebbe sembrare un chiaro monito anche per LG, uno tra i maggiori produttori di smartphone al mondo che, dopo aver ringiovanito il proprio smartphone a partire da Arena, ha deciso di lanciare il proprio App Store Web , portale sul quale verranno riversate le applicazioni costruite apposta per rimpinzare la gamma di dispositivi del produttore coreano. Al momento del lancio, lo store di LG conta circa 1400 applicazioni, di cui un centinaio gratuite, che dovrebbero diventare 2mila entro la fine dell’anno.

Grande soddisfazione quella espressa dall’azienda, che per voce di Skott Ahn, CEO della divisione Mobile dichiara l’intenzione di seguire il trend attuale che vuole gli smartphone “appetibili per via della diversità e dell’utilità delle applicazioni proposte. Per questo motivo – continua – abbiamo deciso di aprire il nostro Application Store, per fornire ai nostri clienti i migliori contenuti disponibili”, che verranno rigidamente controllati prima di essere messi online e scaricabili sia da computer che dagli smartphone stessi.

Molta attenzione verrà dedicata, ovviamente, agli sviluppatori, che avranno accesso al rinnovato LG Mobile Developer Network . Al momento lo store è disponibile solo per paesi come Australia e Singapore, ma sono già previste espansioni territoriali che dovrebbero portare il negozio in Europa e Sudamerica entro la fine dell’anno. Nessuna notizia, al momento, sembrerebbe essere stata rilasciata per precisare se e quando verrà resa disponibile una versione statunitense del servizio.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • angros scrive:
    Piuttosto che Linux...
    ... io ci vedrei bene L4, nella flash memory.Si tratta di un mcrokernel, molto più leggero quindi di qualunque kernel linux, fatto in modo da poter caricare il sistema che si vuole (esiste L4Linux, un kernel linux modificato per girare come applicazione di L4)I vantaggi sarebbero molteplici:-Drivers indipendenti dal S.O. (sarebbero solo dipendenti da L4)-Possibilità di usare più sistemi operativi, anche in contemporanea: Haiku e Linux insieme, ad esempio, oppure Linux e Reactos, o Linux e Windows (sempre che uscisse una versione di Windows adattata a L4)-Possibilità di usare più istanze del kernel contemporaneamente (utile se voglio provare un kernel diverso, o modificare quello che ho: se si impalla, lo chiudo come una qualunque applicazione difettosa)-Funzionamento di applicazioni real-time-Possibilità di aggiornare il sistema senza riavviare, apro un' istanza del kernel nuovo, carico le applicazioni, poi chiudo quello vecchio (utile su un server, così non lo fermo)e così via....L4 è molto piccolo (esistono demo che occupano meno di un floppy) ed è opensource
  • sylvaticus scrive:
    L'instant-on è diventato possibile...
    "L'instant-on è diventato possibile grazie al web. "Io direi "L'instant-on è diventato possibile grazie a Windows Vista" (rotfl)
    • lroby scrive:
      Re: L'instant-on è diventato possibile...
      - Scritto da: sylvaticus
      Io direi "L'instant-on è diventato possibile
      grazie a Windows Vista"
      (rotfl)se prendiamo come buono l'instant-on da uno standby direi che hai azzeccato in pieno
    • pabloski scrive:
      Re: L'instant-on è diventato possibile...
      beh diciamo che Vista ha mostrato come può essere il nono girone dell'Inferno :D
  • The Punisher scrive:
    Ma invece....
    Provare a pensare un po' "fuori dalla scatola" ?Tipo buttare alle ortiche il buon vecchio BIOS (che ha ormai fatto il suo tempo) ed estendere l'EFI http://en.wikipedia.org/wiki/Extensible_Firmware_Interface inserendo un hypervisor (per i Server e le workstation) e/o un hardware abstraction layer (o tutti i suoi equivalenti) direttamente li?!No eh?Va beh...
    • slux scrive:
      Re: Ma invece....
      C'è un piccolo problema al Sistema Operativo in Rom comunque.... Non puoi più scaricarlo da Internet (rotfl)Devi pagare il rom per davvero!Perchè non credo sia facile come flashare un bios....
    • pabloski scrive:
      Re: Ma invece....
      pensa che Intel intendesse farlo da anni e infatti si è impegnato abbastanza su EFI, però un certo monopolista non vedeva di buon occhio i driver os-independent di EFI e quindi pensò bene di affondare prima UDI e poi EFI
      • The Punisher scrive:
        Re: Ma invece....
        - Scritto da: pabloski
        quindi pensò bene
        di affondare prima UDI e poi
        EFIBeh dai, ha fatto fatica a partire ma non mi sembra poi cosi' affondato...
  • Enjoy with Us scrive:
    Scusate ma....
    .... a questo punto perchè non implementare un OS completo o al limite completabile con un breve boot da disco completamente basato su Linux, per la stragrande maggioranza di mid e netbook basterebbe e avanzerebbe e consentirebbe l'utilizzo anche di hardware arm based con un netto taglio di costi e consumi rispetto alla piattaforma Atom attuale.
    • pippO scrive:
      Re: Scusate ma....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      .... a questo punto perchè non implementare un OS
      completo o al limite completabile con un breve
      boot da disco completamente basato su Linux, per
      la stragrande maggioranza di mid e netbook
      basterebbe e avanzerebbe e consentirebbe
      l'utilizzo anche di hardware arm based con un
      netto taglio di costi e consumi rispetto alla
      piattaforma Atom
      attuale.prima che arrivi ruppolo... ;)Stai forse descrivendo l'iphone?
      • ruppolo scrive:
        Re: Scusate ma....
        - Scritto da: pippO
        - Scritto da: Enjoy with Us

        .... a questo punto perchè non implementare un
        OS

        completo o al limite completabile con un breve

        boot da disco completamente basato su Linux, per

        la stragrande maggioranza di mid e netbook

        basterebbe e avanzerebbe e consentirebbe

        l'utilizzo anche di hardware arm based con un

        netto taglio di costi e consumi rispetto alla

        piattaforma Atom

        attuale.
        prima che arrivi ruppolo... ;)TADAAAA!!!!
        Stai forse descrivendo l'iphone?Si, ma non lo sa :D
      • Emoticon e video scrive:
        Re: Scusate ma....
        - Scritto da: pippO
        - Scritto da: Enjoy with Us

        .... a questo punto perchè non implementare un
        OS

        completo o al limite completabile con un breve

        boot da disco completamente basato su Linux, per

        la stragrande maggioranza di mid e netbook

        basterebbe e avanzerebbe e consentirebbe

        l'utilizzo anche di hardware arm based con un

        netto taglio di costi e consumi rispetto alla

        piattaforma Atom

        attuale.
        prima che arrivi ruppolo... ;)
        Stai forse descrivendo l'iphone?No, l'AMIGA!
    • attonito scrive:
      Re: Scusate ma....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      .... a questo punto perchè non implementare un OS
      completo o al limite completabile con un breve
      boot da disco completamente basato su Linux, per
      la stragrande maggioranza di mid e netbook
      basterebbe e avanzerebbe e consentirebbe
      l'utilizzo anche di hardware arm based con un
      netto taglio di costi e consumi rispetto alla
      piattaforma Atom attuale.non si fa altrimenti microsoft scatena una tale guerra contro i produttiri di hardware come prima non se ne era mai vista.Inoltre, vai a speigare agli utonti che non possono avere il tal programma tal dei tali senza il quale non possono vivere...
    • pabloski scrive:
      Re: Scusate ma....
      intendi un sistema in flash rom ma con la root sul disco?effettivamente non sarebbe malvagia come idea
      • slux scrive:
        Re: Scusate ma....
        Insomma come Amiga con il suo KickStart nel lontano 1985
        • The Punisher scrive:
          Re: Scusate ma....
          O come l'Atari ST o come l'Apple II (ed i primi Macintosh), oppure come L'Acorn Archimedes, oppure come il Sinclair QL, ecc... (ed ho menzionato solo i piu' famosi all'epoca)Insomma, come TUTTI i computer degli anni 80-inizio 90.
          • Sticky scrive:
            Re: Scusate ma....
            Che bello, un altro vettore d'attaco per malware e crimeware vario. Ci voleva proprio.Si, si.Così torneremo a vedere l'opzione "Enable Antivirus" nei BIOS, come ai vecchi tempi. Ah, l'evoluzione informatica!
          • The Punisher scrive:
            Re: Scusate ma....
            - Scritto da: Sticky
            Così torneremo a vedere l'opzione "Enable
            Antivirus" nei BIOS, come ai vecchi tempi. Ah,
            l'evoluzione
            informatica!Appunto ;)
          • AtariLover scrive:
            Re: Scusate ma....
            - Scritto da: The Punisher
            O come l' Atari ST o come l'Apple II (ed i primi
            Macintosh), oppure come L'Acorn Archimedes,
            oppure come il Sinclair QL, ecc... (ed ho
            menzionato solo i piu' famosi
            all'epoca)(atari)p.s: complimenti per l'avatar :D mi fa morire il don :D
          • The Punisher scrive:
            Re: Scusate ma....
            - Scritto da: AtariLover
            p.s: complimenti per l'avatar :D mi fa morire il
            don
            :DGrazie.Credo che sia uno dei migliori fumetti mai creati in Italia.
    • andy61 scrive:
      Re: Scusate ma....
      fattibilissimo.peccato che molta gente continua ad aver bisogno di Windows per i propri giochi e programmi non disponibili su altre piattaforme.Appena i produttori di software inizieranno a ragionare 'cross platform' il sistema operativo sarà finalmente e definitivamente soltanto un 'di cui' dell'hardware.
  • Mascal scrive:
    Notizia bufala!!!
    Questo articolo è una bufala: ho avuto notizia, da fonte molto autorevole, che il prossimo BIOS di Phoenix sarà basato su Windows Vista.Avrà un proXXXXXre quad core e solo 8Gbyte di RAM. Permetterà il boot del sistema ma anche di navigare su Internet (ma caricherà le pagine web in modalità solo testo a causa delle limitate risorse).
    • pabloski scrive:
      Re: Notizia bufala!!!
      e il tutto entrerà in una flash rom di "soli" 32 GB :D
      • Samuele C. scrive:
        Re: Notizia bufala!!!
        per non parlare della comoda batteria da 9 Giga Watt che grazie alle sapienti ottimizzazioni di risorse di windows renderà possibile un autonomia di ben 40 minuti.
        • Andreabont scrive:
          Re: Notizia bufala!!!
          Ma come, non avete letto, se limiti il proXXXXXre puoi far salire l'autonomia a 55 minuti, con un notevole rallentamento del sistema, naturalmente, e spegnendo la scheda wireless XDXD
  • Alvaro Vitali scrive:
    La resistenza è inutile ...
    Noi siamo i Linux. Abbassate i vostri scudi Windows e arrendetevi. Assimileremo le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche alle nostre. La vostra cultura si adatterà a servire noi. La resistenza è inutile ...http://www.youtube.com/watch?v=WZEJ4OJTgg8http://www.youtube.com/watch?v=3IEAFzDuZ1U
  • jarod scrive:
    Vorrei provarne uno...
    C'è un sistema instant-on free oppure opensource già pronto da provare?
    • masso scrive:
      Re: Vorrei provarne uno...
      Purtroppo no ma se cerchi in Internet ExpressGate USB c'è una guida su come farlo partire e funzionare da penna.Ho provato Xandros Presto che è in versione trial per trenta giorni..ma il tempo di caricamento nel mio computer è stato di 25 secondi..tanto quanto la versione di windows che ho snellito e ottimizzato.Su youtube invece si vede ExpressGate caricarsi in meno di 5 secondi.
      • ciko scrive:
        Re: Vorrei provarne uno...
        - Scritto da: masso
        Purtroppo no ma se cerchi in Internet ExpressGate
        USB c'è una guida su come farlo partire e
        funzionare da
        penna.
        Ho provato Xandros Presto che è in versione trial
        per trenta giorni..ma il tempo di caricamento nel
        mio computer è stato di 25 secondi..tanto quanto
        la versione di windows che ho snellito e
        ottimizzato.Su youtube invece si vede ExpressGate
        caricarsi in meno di 5
        secondi.dipende anche dal tipo di penna USB che hai usato... alcune sono talmente lente in lettura che è chiaro che rallenterebbero qualsiasi cosa..considera che più è capiente e più (probabilmente) è lenta
        • Stein Franken scrive:
          Re: Vorrei provarne uno...
          C'è un numero che identifica la velocità, ma consiglio di cercare i test per valutare effettivamente se quello che promette il produttore sia vero....non si sa mai (rotfl)
      • TheGynius scrive:
        Re: Vorrei provarne uno...
        In un assemblato comprato qualche mese fa ho provato EspressGate.Veramente ben fatto, veloce (circa 5 secondi) e intuitivo.
    • pabloski scrive:
      Re: Vorrei provarne uno...
      dipende cosa ti servese ti accontenti di un os che parte da usb o cd ci sono xpud, moblin e ce n'era un altro che al momento mi sfugge
Chiudi i commenti