Ballmer: per Microsoft è primavera

Innovazione, servizi online e multimedialità: secondo il CEO di Microsoft, l'azienda è alle porte di una nuova stagione di successi, dal player portatile Zune fino a Windows Vista e Live.com
Innovazione, servizi online e multimedialità: secondo il CEO di Microsoft, l'azienda è alle porte di una nuova stagione di successi, dal player portatile Zune fino a Windows Vista e Live.com

Redmond (USA) – Steve Ballmer, CEO di Microsoft , non ha nascosto l’entusiasmo durante l’ultimo incontro con gli analisti finanziari di Wall Street. Il numero uno della multinazionale del software ha fatto capire che Microsoft sta attraversando un periodo felice , in vista di un vero e proprio cambiamento radicale: l’azienda, ha detto Ballmer, sta diventando “come un processore multicore”.

Le attività centrali di Microsoft, relative ai sistemi operativi desktop ed ai software per server, sono affiancate da nuovi interessi : servizi online e multimedialità .

“Eravamo una compagnia dedita al software per desktop”, ha dichiarato, “ma adesso il software sta diventando un servizio: dobbiamo abbracciare la creazione di servizi online innovativi, finanziati attraverso pubblicità o abbonamenti”. Ballmer prevede che Microsoft riuscirà a riconfermarsi come azienda leader non solo grazie a Windows Vista , di cui ha criticato i vari slittamenti nella data d’uscita , ma soprattutto con una ricetta dai molti ingredienti: da Zune , ribattezzato “iPod Killer” dalla stampa internazionale, fino a Live.com , portale multiservizio ed evoluzione di MSN .

“Windows XP e Windows Vista”, ha confessato Ballmer di fronte agli analisti, “usciranno a circa cinque anni di distanza l’uno dall’altro: non faremo mai più una cosa del genere ed in futuro assicureremo l’uscita di nuove versioni di Windows a distanza più ravvicinata”. Interrogato sui motivi degli slittamenti nell’uscita di prodotti di punta, Ballmer ha spiegato che “Microsoft cerca semplicemente di incubare troppe tecnologie innovative, un processo estremamente dispendioso in termini di tempo”.

L’integrazione dei servizi Live.com in Windows Vista, che il capo progettista Ray Ozzie ha definito “aggiuntivi e non sostitutivi” all’attuale software Microsoft, sta richiedendo grandi sforzi da parte degli sviluppatori. Il lavoro di Microsoft per catturare il mercato dei servizi online è essenzialmente un aggiornamento costante.

Riguardo all’allargamento di Microsoft in nuovi settori, Ballmer ha dato la sua parola d’onore: i progetti di Microsoft “avranno successo, anche se sappiamo che si tratta di iniziative capaci di richiedere tempi lunghissimi”. Nel mercato dei contenuti multimediali, Microsoft è entrata in accordo con MTV per creare un’alternativa ad iTunes , cioè il jukebox online URGE : malgrado il grande investimento di risorse, Microsoft dovrà fare acrobazie per recuperare su Apple , forte del 70% delle vendite globali di musica online. I portavoce assicurano il successo dell’accoppiata Zune e URGE, player e jukebox, entro un massimo di cinque anni.

Gli investimenti in ricerca ed innovazione rimangono una delle priorità dell’azienda fondata da Bill Gates: “Continuiamo ad investire grandi quantità di denaro per innovare ed acquistare compagnie interessanti”, ha rivelato Ballmer. Il totale della spesa in ricerca ed acquisizione di start-up e nuove aziende, in base ai dati ufficiali resi noti da Reuters , si aggira attorno ai 649 milioni di dollari annui. Nel 2005, Microsoft ha acquisito 23 compagnie: “Tuttavia rimaniamo un gruppo che investe nella costruzione, piuttosto che nell’acquisizione e nell’allargamento”, ha concluso il CEO.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 07 2006
Link copiato negli appunti