BigFoot gratis? Solo se ti fai profilare

Dopo aver fatto partire il Premium Service, dopo aver ridotto a 25 i forward quotidiani e cancellato rock.com, BigFoot parte a caccia di soldi. La strada è quella di usa.net con qualche variante


Roma – BigFoot: questo nome è noto tra gli utenti internet perché è quello di uno dei primissimi e forse del più celebre servizio di email forwarding gratuito disponibile online. Ma oggi è anche il nome di uno dei tanti servizi che non trova più sufficienti risorse per vivere allegramente.

BigFoot , “l’indirizzo per tutta la vita”, offre a chiunque abbia una mailbox la possibilità di avere un indirizzo “@bigfoot.com” da cui inoltrare qualsiasi email alla propria mailbox e dal quale spedire la propria posta. Un servizio semplice e utilizzatissimo, ma che ora, a quanto pare, soffre la “contrazione” della cosiddetta new economy.

L’azienda, nelle scorse ore, ha inviato un’email a tutti i propri abbonati non paganti per invitarli a sottoscrivere il “Premium Service”, un’opzione da circa 20 dollari l’anno che offre servizi avanzati di forwarding su account multipli, con filtri, risponditori automatici e via dicendo.

Nell’email si conferma la possibilità di mantenere gratuito il proprio indirizzo di forward ma, per farlo, si chiede di recarsi entro il 15 settembre presso il sito dell’azienda per rispondere ad un questionario “demografico”, studiato per ottenere una massa di informazioni sui gusti personali da utilizzare per fini di marketing o da rivendere a terzi.

Aderire al “sondaggio”, infatti, significa anche dichiarare di voler ricevere email commerciali “personalizzate”. BigFoot afferma esplicitamente: “Non possiamo più continuare a fornire il servizio agli abbonati che rifiutano di ricevere messaggi commerciali”.

Va detto che questa novità arriva a un anno di distanza da quando la stessa azienda aveva annunciato la chiusura degli indirizzi da lei gestiti con il dominio rock.com, venduto a terzi.

Non solo, nei mesi scorsi ha sollevato rumore la scelta di Net@ddress, fornitrice delle mailbox “@usa.net”, tra le più celebri online, che ha chiesto ai propri utenti di pagare annualmente il servizio, un’opzione che ha dirottato molti di loro sui servizi delle grandi net-companies, come Yahoo o Microsoft.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Società TLC ricche e potenti
    Non so se tutti si sono accorti ma le società di telecomunicazioni europee, stanno diventando sempre più ricche e potenti, sinceramente non conosco gli utili che fanno le società di TLC americane considerando i soli introiti americani, ma guardando quelli europei c'è da rimanere allibiti, si tratta di molte migliaia di miliardi all'anno e sinceramente credo che nessuna società americana abbia il potere di dettare legge a queste ricche società europee. Faranno come ne hanno voglia, cosi come hanno sempre fatto!Purtroppo!
  • Anonimo scrive:
    Perchè dobbiamo sempre pagare di più??
    Io non credo che in questo momento il settore delle telecomunicazioni europeo stia andando alla grande, però non riesco a capire una cosa: perchè per avere una linea del telefono decente (e magari meno costosa) succede tutto sto pandemonio?? A me sembra che ogni anno dobbiamo pagare sempre di più, o sbaglio?? La tecnologia di uso comune diventa sempre più accessibile mentre il canone diventa sempre più caro, non è un paradosso?? Infine, lasciamo stare la politica e tutto il resto, io credo che la gente comune vuole avere un buon servizio e pagare il giusto...a me sembra cosi...take careVanz
  • Anonimo scrive:
    Qui mi pare che gli USA vadano a favore della gent
    Qui mi pare che gli USA vadano a favore della gente che nel vecchio continente Europa deve ancora pagare bollette salatissime alle società telefoniche.Di flat e nuove tecnologie se ne parla solamente per ora. Non mi pare che gli USA hanno bisogno di trucchi o hanno paura dell'euro.Asta la vista!
    • Anonimo scrive:
      Re: Qui mi pare che gli USA vadano a favore della gent

      Qui mi pare che gli USA vadano a favore
      della gente che nel vecchio continente
      Europa deve ancora pagare bollette
      salatissime alle società telefoniche.
      Di flat e nuove tecnologie se ne parla
      solamente per ora.
      Non mi pare che gli USA hanno bisogno di
      trucchi o hanno paura dell'euro.Preferirei largamente pagare un servizio resoda una compagnia Europea (o italiana anche meglio)piuttosto di spedire il mio grano al di la'dell'oceano e vedere la mia moneta perdere divalore mentre il dollaro s'ingrassa!Certo, vorrei anche che le nostre compagniefossero in grado di fornire ai contribuentisevizi essenziali come le telecomunicazioniad un prezzo onesto e di qualita' pari omigliore a quelli offerti dalle compagniestatunitensi...ce la faremo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui mi pare che gli USA vadano a favore della gent
        Scritto da: Stop-USA
        Preferirei largamente pagare un servizio reso
        da una compagnia Europea (o italiana anche
        meglio)8< 8< 8< CUT CUT CUTL'AMERICA SPACCHERA IL CULO ALL'EURO HUHUHAUHUAHUAHUAHAUHAUAHUAHAUAHUAHAUAHAUHAUAHAUHAUAHAUAHUAHAU
      • Anonimo scrive:
        Re: Qui mi pare che gli USA vadano a favore della gent
        - Scritto da: Stop-USA
        Preferirei largamente pagare un servizio reso
        da una compagnia Europea (o italiana anche
        meglio)
        piuttosto di spedire il mio grano al di la'
        dell'oceano e vedere la mia moneta perdere di
        valore mentre il dollaro s'ingrassa!
        Certo, vorrei anche che le nostre compagnie
        fossero in grado di fornire ai contribuenti
        sevizi essenziali come le telecomunicazioni
        ad un prezzo onesto e di qualita' pari o
        migliore a quelli offerti dalle compagnie
        statunitensi...ce la faremo?Scusa faresti un'analisi completa dei componenti del tuo cellulare (se non ne hai, allora fattelo prestare) indicando su di un foglio il paese di appartenenza delle societa' produttrici?Mi sa che gia' usi parecchi componenti di societa' Americane nell'ambito delle TLC, per non parlare poi del computer che stai usando per leggere questo messaggio.E' nobile ed auspicabile pensare di usare servizi made in Europe ma gran parte del cambiamento deve avvenire nella gente e nel suo modo di mettersi d'accordo. Ricorda che gli Americani sono molto piu' uniti degli Europei tutti e sicuramente partono avvantaggiati.Se poi li rifiuti a priori ed in toto allora dimostri parecchia ristrettezza mentale ed una certa forma di intolleranza chiamata paura dell'ignoto.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Qui mi pare che gli USA vadano a favore della gent

          Mi sa che gia' usi parecchi componenti di
          societa' Americane nell'ambito delle TLC,
          per non parlare poi del computer che stai
          usando per leggere questo messaggio.Non vedo nessuna icompatibilita' con il mio messaggio sopra[...]
          Se poi li rifiuti a priori ed in toto allora
          dimostri parecchia ristrettezza mentale ed
          una certa forma di intolleranza chiamata
          paura dell'ignoto.E chi lo ha detto? Dico solo che a paritàdi servizio e' meglio arricchire le aziende nostrane, tutto qui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Qui mi pare che gli USA vadano a favore della
            - Scritto da: Stop-USA
            E chi lo ha detto? Dico solo che a parità
            di servizio e' meglio arricchire le aziende
            nostrane, tutto qui.Se intendevi solo questo hai certamente tutto il mio appoggio. Forse ho frainteso i toni per via di un altro messaggio precedente nel quale sembravi un po' diverso.Sicuramente e' meglio arricchirle, ma forse non con i metodi di mamma Telecom, almeno secondo me.
  • Anonimo scrive:
    usa fuori dai cogliones
    non facciamoci guidare da quei pazziprendiamo le nostre decisioni da soli faremo SICURAMENTE MEGLIO
  • Anonimo scrive:
    Gli USA la devono finire...
    ...di voler ficcare il "naso" ovunque. (economicamente parlando)E' un po' che si sbattono per afossare l'euro perche' temono il confronto futuro e per la loro leadership ben sapendo che e' sempre l'Europa la culla della civilta' anche se la loro politica espansiva *predatoria* li ha resi prima potenza economica.Un'altra strada e' infestare i settori*vitali* dell'economia come le telecomunicazioniponendo cosi' le basi per una situazione di sudditanza futura dell'Europa nei confronti degli USA e garantisi la posizione dominante.Meglio non profittare delle offerte apparentemente vantaggiose di un futuro strozzino! Credetemi!L'Europa unita deve ancora prendere formae gli USA non vogliono lasciarla crescereindipendente da loro.USA fuori!
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA la devono finire...

      ...di voler ficcare il "naso" ovunque.
      (economicamente parlando)
      E' un po' che si sbattono per afossare
      l'euro perche' temono il confronto futuro e
      per la loro leadership ben sapendo che e'
      sempre l'Europa la culla della civilta'
      anche se la loro politica espansiva
      *predatoria* li ha resi prima potenza
      economica.Insomma...non e' che temono l'euro in se, temono che, dato il momento di recessione in cui si trovano, l'euro possa disgraziatamente (o miracolosamente) prendere una parte del posto ora occupato dal dollaro.Ma e' giusto una lontanissima minaccia.. niente di piu'..
      Un'altra strada e' infestare i settori
      *vitali* dell'economia come le
      telecomunicazioni
      ponendo cosi' le basi per una situazione di
      sudditanza futura dell'Europa nei confronti
      degli USA e garantisi la posizione
      dominante.Anche qui dissento lievemente.Loro cercano espansione in un mercato ancora in forte crescita, visto che in USA i consumi sono bloccati e l'ultima cosa a cui pensano oggi le aziende e' investire ancora in TLC e tecnologie.
      Meglio non profittare delle offerte
      apparentemente vantaggiose di un futuro
      strozzino! Credetemi!
      L'Europa unita deve ancora prendere forma
      e gli USA non vogliono lasciarla crescere
      indipendente da loro.
      USA fuori!Non gliene frega niente della tua europa unita a mio avviso.Gli interessa il mercato Europeo, come gli interessa quello cinese.Ecco perche' non hanno ancora bombardato la Cina.Un miliardo e 200 milioni di potenziali consumatori di prodotti USA non si possono carbonizzare con un'atomica... sarebbe peccato...Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA la devono finire...

        Non gliene frega niente della tua europa
        unita a mio avviso.Sono stato volutamente un po' crudo e visionario,diciamo che grazie ad una piu' strettacollaborazione degli stati membri dell'EUpotrebbe configurarsi un nuovo polo di potere economico confrontabile con quello gliStati Uniti ma da esso indipendente.Il mercato europeo c'era anche prima ma orale ragioni degli USA per avere voce incapitolo aumentano e vanno oltre l'aspettoeconomico-imprenditoriale spostandosianche su quello politico-governativo.
        Un miliardo e 200 milioni di potenziali
        consumatori di prodotti USA non si possono
        carbonizzare con un'atomica... sarebbe
        peccato...Anche tu ci vai giu' pesante pero'! :-))
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli USA la devono finire...
      peste pensavo che in italia non avrei mai sentito nessuno parlare in modo cosi' serio e deciso, finalmente qualcuno che ha il coraggio di sputare addosso a un paese bastardo come gli USA. Sei un grande!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli USA la devono finire...
        - Scritto da: ZiuSkoz
        peste pensavo che in italia non avrei mai
        sentito nessuno parlare in modo cosi' serio
        e deciso, finalmente qualcuno che ha il
        coraggio di sputare addosso a un paese
        bastardo come gli USA. Sei un grande!!!Grazie! :-)Ci tengo a sottolineare che non ho idee politichechiare solo che percepisco gli Stati Uniticome una nazione invadente e ipocrita.Non odio il sistema capitalistico, credo solo chealla base di questo modello sia necessaria unacultura umanistica di base che consenta un realeprogresso dei popoli e non una zuffa per la conquista del potere economico con ogni sporcomezzo.Non ho una grande fiducia nei governi europeima certamente molta di piu' che negli USA!
  • Anonimo scrive:
    un minimo di cognizione di causa...
    Possibile non ne abbiate a riguardo dell'economia mondiale?E' normale che gli States protestino: l'Europa sta tentando di faare ciò che gli States fanno da sempre: una politica protezionista su un settore importante. Cosa c'è di strano? Forse un minimo di coscienza Europea?E non parlatemi di global e antiglobal : in questo gli usa non sono mai stati per la globalizzazione: provate ad andare a vendere negli usa, magari un prodotto brevettato altrove....Comunque qualche conoscenza in merito non sarebbe male da parte di tutti per prevedere gli sviluppi del settore, non per fare commenti politici su un sito "tecnico".Bye.
    • Anonimo scrive:
      Re: un minimo di cognizione di causa...
      - Scritto da: Emanuele Polidoro
      Comunque qualche conoscenza in merito non
      sarebbe male da parte di tutti per prevedere
      gli sviluppi del settore, non per fare
      commenti politici su un sito "tecnico".
      Bye.Eheheh, ma non ti ricordi che la caccia alle streghe e' sport tipicamente Europeo ?E' ovvio quindi che la politica si mischi alla tecnologia, un po' come la religione si mischiava con la scienza ai tempi di Giordano Bruno e di Galileo :-)Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Comincio a tifare per la Telecom
    Ma che cazzo vogliono 'sti tranciacavi di merda?
    • Anonimo scrive:
      Re: Comincio a tifare per la Telecom
      Vogliono che anche tu abbia una flat 24 ore al giorno a 15 dollari al mese!
      • Anonimo scrive:
        Re: Comincio a tifare per la Telecom

        Vogliono che anche tu abbia una flat 24 ore
        al giorno a 15 dollari al mese!si.. se abiti a Milano o Roma, nn se abiti in barbagia o in aspromonte.Se la tenessero a queste condizioniCiao
  • Anonimo scrive:
    giustissimo, anche se...
    ...gli americani dovrebbero farsi un po' i fatti loro!
    • Anonimo scrive:
      Re: giustissimo, anche se...
      Chi è questo che dice che gli Americani dovrebbero farsi i azzi loro?????Un antiglobal a piede libero??? Ricordati che sei qui bello libero a dire cazzate anche grazie a loro. A Mosca internet... non sanno neppure cos'è se non per la pedofilia e company!
      • Anonimo scrive:
        Re: giustissimo, anche se...

        Chi è questo che dice che gli Americani
        dovrebbero farsi i azzi loro?????
        Un antiglobal a piede libero??? Ricordati che sei
        qui bello libero a dire cazzate anche grazie a
        loro. A Mosca internet... non sanno neppure cos'è
        se non per la pedofilia e company!Appunto ognuno e' libero di pensarla come vuole....ma tu non saresti piu' contento se ad occuparsi della "faccende" europee fossero indutrie europee?? Ma dove sta scritto che tutto quello che dicono in America e' legge...in ITALIA?? Sai cosa e' il movimento antiglobal?? informati magari ti accorgi che protestano per una causa giusta (a meno che per te antiglobal non sia sinonimo di devastatore urbano, e allora non avresti capito niente!)vabbene essere anticomunisti ma dire che in Russia usano internet per quelle cose che non voglio neanche riscrivere da' una brutta indicazione sul tuo stato mentale!! Come fai a pensare una cosa del genere..In Europa e in America non hanno mai arrestato nessuno con quelle accuse?? volevo concludere dicendo che io mi sento europeo e il ruolo di leccapiedi di qualsiasi altra nazione o continente non mi piace....
      • Anonimo scrive:
        Re: giustissimo, anche se...
        - Scritto da: Ral
        Chi è questo che dice che gli Americani
        dovrebbero farsi i azzi loro?????

        Un antiglobal a piede libero??? Ricordati
        che sei qui bello libero a dire cazzate
        anche grazie a loro.E tu chi sei? Un infiltrato CIA?Io sono un europeo.. e fiero di esserlo, e gli americani posson dire quel che vogliono, ma non possono pretendere di comandare in casa nostra.
      • Anonimo scrive:
        Re: giustissimo, anche se...

        Un antiglobal a piede libero??? Gli anti Global sono tutti pro-grobalizzazione dei diritti e contro le multinazionali. Anche in russia.
      • Anonimo scrive:
        Re: giustissimo, anche se...
        - Scritto da: Ral
        Chi è questo che dice che gli Americani
        dovrebbero farsi i azzi loro?????

        Un antiglobal a piede libero??? Ricordati
        che sei qui bello libero a dire cazzate
        anche grazie a loro. A Mosca internet... non
        sanno neppure cos'è se non per la pedofilia
        e company!Ragazzi, senza perdere la calma, io inviterei tutti a qualche momento di riflessione. E' sempre meglio guardare i propri di problemi e non quelli degli altri. Onestamente pensate ad una cosa: quanto hanno scritto i giornali italiani, quanto hanno detto i cronisti del bel paese delle elezioni Americane a Novembre? Non vi sembra che abbiano perso un sacco di tempo per delle questioni che non riguardavano proprio la quotidianieta' Italiana?Secondo me quindi se ritene che cio' fosse giusto e dovuto dovete allora accettare che loro analizzino il mercato delle TLC in Europa ed esprimano una loro opinione.Non credete?
        • Anonimo scrive:
          Re: giustissimo, anche se...
          Come al solito XP...Stai diventando noioso sai?E' OVVIO che quelli possono dire quello che vogliono ed e' anche OVVIO che sono figli dell'imperialismo commerciale ed economico degli Stati Uniti.E' quindi OVVIO che ci sia del risentimento.
          • Anonimo scrive:
            Re: giustissimo, anche se...
            Fai ride, ma proprio de brutto perche' rimani convinto di essere nel giusto (subject line dei tuoi due posts), va bene, contento te contenti tutti.Scusa, perche' non partecipi in maniera costruttiva? Oppure per te e' tutto cosi' OVVIO?- Scritto da: *svegliate XP, è in trance*
            Come al solito XP...
            Stai diventando noioso sai?
            E' OVVIO che quelli possono dire quello che
            vogliono ed e' anche OVVIO che sono figli
            dell'imperialismo commerciale ed economico
            degli Stati Uniti.
            E' quindi OVVIO che ci sia del risentimento.
Chiudi i commenti