Blu, botta e risposta col ministro

In una lettera il ministro delle TLC Gasparri aveva espresso interesse e partecipazione ma i dipendenti Blu rispondono: ci sentiamo soli


Roma – Un botta e risposta a suon di lettere tra il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri e il “popolo di Blu”, come si autodefiniscono i dipendenti dell’operatore mobile. Ecco la lettera dei dipendenti di Blu e, in seconda pagina, quella che il Ministro ha loro inviato nei giorni scorsi.

Oggetto: Art. 1 L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro…

Egregio Ministro Gasparri,
questa lettera vuole esprimere il rammarico e la sensazione di abbandono che i dipendenti blu provano nonostante la sua e-mail.

Innanzitutto è da precisare che blu S.p.A. è riuscita in due anni a conquistare più di due milioni di clienti in un mercato definito “saturo”.
La percentuale di clienti che si dichiarano soddisfatti dei servizi blu è superiore a quella di alcuni competitors. Il brand (il famoso occhio che costituisce uno degli assets tanto ambiti nell’operazione “spezzatino”), è riconosciuto da più dell’80% della popolazione intervistata.

Tutto questo significa che blu è un successo commerciale ed è un business con solide basi di sviluppo.

Un successo confermato ai dipendenti blu in varie occasioni dalle dirette parole dell’A.D. Enrico Casini e che in momenti di particolare euforia ha portato a ipotizzare di anticipare il break even (il momento in cui l’azienda avrebbe iniziato a fatturare utili) prima della data prevista dal business plan iniziale.
Sostenere, quindi, che la società non è in grado di reggere le condizioni di concorrenza, egregio Ministro Gasparri, è quantomeno inappropriato, soprattutto se si considera che gli scenari operativi del settore sono destinati ad una radicale evoluzione nel breve periodo.

Questo è quanto noi, dipendenti di blu, sappiamo perché lo viviamo e lo vediamo tutti i giorni.

Non ci interessa ed è, a ragion veduta, un’inutile perdita di tempo interrogarsi sulle reali capacità degli azionisti visto che lei stesso li ha già definiti, con buona probabilità, incapaci di valutare le condizioni di mercato. Se vogliamo cercare una colpa, gli azionisti non sono stati incompetenti nel seguire un business (che può essere indifferentemente costruire case, strade, vestiti o fornire servizi di telefonia) ma quello di distruggere OGGI un valore creato e ci preoccupa che lei dimostri di ignorare questa realtà.

A noi, dipendenti blu, interessa un piano di cessione trasparente e corretto che preservi il valore che blu rappresenta sullo scenario economico nazionale in termini occupazionali e di produzione. Desideriamo che gli azionisti vengano messi di fronte alle loro responsabilità di imprenditori ed agli impegni legati ai benefici economici eventualmente ottenuti sulla base di promesse di sviluppo occupazionale.

Siamo lieti che in cuor suo si auguri che l’interesse dei possibili compratori riguardi anche i dipendenti ma, ci perdoni l’ardire, dall’incarico che lei ricopre nel suo dicastero ci aspettiamo qualcosa di più che un mero e ingenuo auspicio.

Oltre questo ci spaventa sentire che per lei il diritto al lavoro vada tutelato nei limiti del possibile ed è, comunque, subordinato alla recente costituzione dell’azienda; è altresì significativo che il termine “costituzione” rifererito alla recente nascita dell’azienda non le abbia rievocato la Costituzione Italiana, dove, proprio nel primo articolo, si sancisce il diritto al lavoro (e non ricordiamo, che il suddetto articolo prosegua con “deroghe al limite del possibile”… oppure la Costituzione è già stata cambiata?).

Noi gente di blu, aspettiamo un suo intervento. A questo punto non bastano le parole che forse qualcuno ha scritto per lei in un tentativo, rivelatosi vano, di contenere le legittime richieste di chi le paga con il proprio lavoro lo stipendio, peraltro congruo a differenza del nostro.

Le parole se non supportate dai fatti (e di fatti non se ne sono ancora visti) suonano come una triste autocelebrazione di una figura di rappresentanza, priva di ogni potere decisionale e non fanno altro che enfatizzare e rendere ancora più tragica questa pantomima che prosegue dal termine dell’asta UMTS del novembre 2000.

Confidiamo, ed è questo il nostro auspicio, che la sua coscienza la spinga ad un maggiore e concreto impegno liberandosi da quel senso di serenità che in questo momento la pervade, ma che i dipendenti blu hanno perso da un po’ di tempo a questa parte.

La gente di blu le augura buon lavoro.


Roma – Desidero riscontrare le numerose sollecitazioni che mi stanno pervenendo in ordine alle gravi problematiche occupazionali dei dipendenti di BLU, perché ho la serena coscienza di essere, tra tutti i referenti istituzionali e non, quello che più si sta impegnando sulla questione, di cui ho investito anche il Governo in carica.

La Società, purtroppo, non regge le condizioni di concorrenza del mercato e dovremmo, quindi, interrogarci sulle capacità di chi l’ha costituita e di chi l’ha condotta sinora, poiché, con buona dose di probabilità, dette condizioni non sono state, a suo tempo, adeguatamente valutate. La mia condotta personale è ispirata a criteri molto chiari e trasparenti. Da un lato, occorre rispettare la libertà delle imprese presenti sul mercato, che debbono operare in base a logiche di concorrenza non distorta da fattori esterni; d’altro lato, non si può restare insensibili al destino dei dipendenti della Società e delle loro famiglie, per le evidenti implicazioni sociali negative che il loro licenziamento comporterebbe.

In tal senso, mi sono fortemente adoperato per sollecitare l’interesse di tutti i soggetti del settore e mi sembra di poter serenamente affermare che il mio intervento abbia contribuito a favorire il moltiplicarsi di concrete offerte di acquisto per BLU. Mi auguro, e questo mio auspicio è stato direttamente rappresentato a tutti i soggetti coinvolti nell’ipotesi di acquisto, che l’interesse per BLU riguardi non solo i cosiddetti asset aziendali, ma anche il personale dipendente. Infatti, pur trattandosi di un’azienda di recente costituzione, è mia opinione che il diritto al lavoro vada, nei limiti del possibile, comunque tutelato, ricercando quelle soluzioni che, nel rispetto delle condizioni di mercato, possano offrire garanzie di salvaguardia dei livelli occupazionali.

Mi sto pertanto adoperando verso questo obiettivo, tenendo conto dei limiti della mia competenza istituzionale, nel desiderio di evitare che le scelte, oggettivamente avventate, di soggetti privati possano incidere sulla finanza pubblica, a danno della collettività.

Ho già avuto un incontro con i sindacati, ai quali ho rappresentato la chiarezza e la costruttività della mia posizione e di quella del Governo. Dopo questo incontro, sono stati emessi numerosi comunicati, ai quali rinvio a conferma del mio costante impegno.

Nei prossimi giorni, ho in programma di fissare ulteriori incontri tra rappresentanti del Governo e le parti sindacali, con l’obiettivo di definire iniziative concrete per il superamento delle problematiche che mi sono state sottoposte.

Mi preme piuttosto sottolineare quanto ho già avuto occasione di affermare nei giorni scorsi, e cioè che, nell’attuale contesto di grave difficoltà dell’azienda e dei suoi dipendenti, non avverto la necessità di superflue declamazioni, ma di sollecitazioni concrete che, con la dovuta urgenza e tempestività, possano venire incontro alle giuste esigenze dei dipendenti di BLU.

Invio i più cordiali saluti.
Maurizio GASPARRI

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    datemi l'adsl stabile, altro che un minuto gratis
    cosa volete che ce ne impippi di 1minuto gratis quando spendendo 118mila al mese per l'adsl di infostrada (pro) si viene continuamente disconnessi (anche se negli ultimi giorni sembra che i tecnici di wind non abbiano messo le mani sui server =le cose funzionano).Serietà pleaseeeeee
  • Anonimo scrive:
    Bolletta primordiale, altro che customer care
    Che queste iniziative della Wind siano solo un tentativo di risposta (rozzo) all'offensiva Telecom che offre un'ora gratis di telefonate locali è anche dimostrato dalla poca propensione al cliente della WIND in fase di fatturazione:a differenza della bolletta Telecom che ormai è finalmente trasparente e ricca di informazioni, la compagnia telefonica dell'Enel comunica solo il costo totale delle chiamate e le relative tasse. Nulla che consenta al cliente di verificare l'esattezza dell'addebito, proprio come ai tempi della Stipel e della SIP.Alla faccia del progresso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bolletta primordiale, altro che customer care
      - Scritto da: grillo parlante
      a differenza della bolletta Telecom che
      ormai è finalmente trasparente e ricca di
      informazioni, la compagnia telefonica
      dell'Enel comunica solo il costo totale
      delle chiamate e le relative tasse.Veramente puoi chiedere la documentazione dettagliata (e gratis) di tutte le telefonate, che sono elencate anche con la fascia tariffaria.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bolletta primordiale, altro che customer care
      - Scritto da: grillo parlante
      Che queste iniziative della Wind siano solo
      un tentativo di risposta (rozzo)
      all'offensiva Telecom che offre un'ora
      gratis di telefonate localiCoi prezzi ke hanno (persino lo scatto e' + caro della concorenza!!!), uello di Telecom non mi pare 1 grande sforzo, anzi... se kiami molto, 60 minuti in 2 mesi fai presto a superarli con Infostrada (senza contare ke possono essere anke extra-urbane o verso 2 cellulari).
      è anche dimostrato dalla poca propensione
      al cliente della WIND in fase di fatturazione:
      a differenza della bolletta Telecom che
      ormai è finalmente trasparente e ricca di
      informazioni, la compagnia telefonica
      dell'Enel comunica solo il costo totale
      delle chiamate e le relative tasse. Nulla
      che consenta al cliente di verificare
      l'esattezza dell'addebito, proprio come ai
      tempi della Stipel e della SIP.
      Alla faccia del progresso!I contratti e' meglio leggeri prima di firmarli... il dettaglio delle kiamate puoi rikiederlo tanto con Inostrada, quanto con Wind, LombardiaCom, Telecom Italia, ......
  • Anonimo scrive:
    medioevo
    lo scatto alla risposta è un retaggio feudale!
    • Anonimo scrive:
      Re: medioevo
      - Scritto da: retre
      lo scatto alla risposta è un retaggio
      feudale!Vero: infatti quando il Nobile di turno ordinava il popolo scattava in risposta :) altrimenti veniva passato a fil di spada.
      • Anonimo scrive:
        Re: medioevo
        - Scritto da: Caine :-)
        - Scritto da: retre

        lo scatto alla risposta è un retaggio

        feudale!

        Vero: infatti quando il Nobile di turno
        ordinava il popolo scattava in risposta :)
        altrimenti veniva passato a fil di spada.Ahahahl'unica utilità dello scatto alla risposta è che limita il n. di telefonate di disturbo
  • Anonimo scrive:
    tanti dubbi su queste offerte
    Questa offerta come le altre mi fanno dubitare su una cosa....può essere che infostrada non voglia più (o non sia in grado di attivare il servizio SOLOINFOSTRADA???) è un anno ormai che aspetto SOLOINFOSTRADA e pensare che quando firmai il contratto mi avevano detto che era questione di un paio di mesi....mah...qualcuno sa dirmi chi ha visto SOLOINFOSTRADA?? ;-)
  • Anonimo scrive:
    tanti dubbi su queste offerte
    Questa offerta come le altre mi fanno dubitare su una cosa....può essere che infostrada non voglia più (o non sia in grado di attivare il servizio SOLOINFOSTRADA???) è un anno ormai che aspetto SOLOINFOSTRADA e pensare che quando firmai il contratto mi avevano detto che era questione di un paio di mesi....mah...qualcuno sa dirmi chi ha visto SOLOINFOSTRADA?? ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: tanti dubbi su queste offerte
      - Scritto da: zigue
      può essere che infostrada non voglia più (o
      non sia in grado di attivare il servizio
      SOLOINFOSTRADA???)A quanto mi han detto, sono loro a non essere in grado d' attivarlo.
      è un anno ormai che aspetto
      SOLOINFOSTRADAAh beh, allora son messo bene: io li kiamo da *soli* 6 mesi......
  • Anonimo scrive:
    intanto fanno resuscitare anche i morti....
    ... e non è poco di questi tempi. Anche se in questo caso il morto in questione è il cane aziendale Shonik. Come a voler dire che i clienti fedeli vanno premiati anche quando... (scusate il minuto è scaduto)
  • Anonimo scrive:
    Si però...
    ...ricordatevi che in America le urbane sono GRATIS.Inutile cospargere il terreno di specchietti per le allodole, gli utenti si aspettano che una compagnia seria si allinei con le offerte dei mercati più avanzati.Trattarci sempre come dei pollastri da spennare non vi rende molto onore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si però...
      - Scritto da: Ciccio
      ...ricordatevi che in America le urbane sono
      GRATIS.Raga, siamo realisti: in Italia devon gia' pagare il canone a Telecom, e si tratta d' aziende relativamente giovani, con costi fissi da smaltire ed 1 infrastruttura da realizzare (e non c' entra nulla ki abbiano alle spalle: se i conti non qudrano vengono liquidate, punto).
  • Anonimo scrive:
    Customer care
    ---------------------------------------... partire è sufficiente chiamare il 155, il Customer Care di Wind.---------------------------------------Forse che finalmente anche Wind potra' dirsi dotata di un customer care degno di questo nome ?Chi non ricorda un annetto fa i problemi per riuscire a parlare con i "consulenti Wind" del 158/159 ?? ;-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Customer care
      figuriamoci!!Sono 4 giorni che cerco di parlare con un operatore di Wind e non mi e' assolutamente possibile!!!
  • Anonimo scrive:
    Regalo illusorio
    Ormai i regali veri non li fanno +Innanzitutto devi essere cliente Infostrada/Windpoi avere altri 2 nn. di cell Wind verso cui sfruttare l'offerta....Il fatto che paghi comunque lo scatto alla risposta non mi piace affatto.Potevano fare uno sforzo maggiore...se poi si fa la preselezione automatica...si rischia di non poter più poter scegliere gli operatori alternativi....vedremo
    • Anonimo scrive:
      Re: Regalo illusorio
      si richia che??? la preselezione dell'operatore non impedisce l'uso degli altri!
      • Anonimo scrive:
        Altre offerte,
        Era meglio toglere lo scatto alla risposta come nella migliore tradizione Wind.Per il resto mi sembra che Albacom stia facendo un'ottima offerta in questi gg.Ma ancora nessuno sa nulla riguardo la bontà della semiflat fonia/dati di Albacom.Nell'incertezza aspetto fiducioso
        • Anonimo scrive:
          Re: Altre offerte,
          - Scritto da: Mariobusy
          Era meglio toglere lo scatto alla risposta
          come nella migliore tradizione Wind.Sarebbe 1 sogno! :D
          Per il resto mi sembra che Albacom stia
          facendo un'ottima offerta in questi gg.
          Ma ancora nessuno sa nulla riguardo la
          bontà della semiflat fonia/dati di Albacom.Avevo letto qualcosa su PI qualke tempo fa, pero' mi pare ke sia (come sempre) riservata a ki possiede la partita IVA.Sbaglio? (Ditemi di si', vi prego! :_( )
          • Anonimo scrive:
            Re: Altre offerte,
            - Scritto da: DKDIB
            - Scritto da: Mariobusy

            Era meglio toglere lo scatto alla risposta

            come nella migliore tradizione Wind.

            Sarebbe 1 sogno! :D


            Per il resto mi sembra che Albacom stia

            facendo un'ottima offerta in questi gg.

            Ma ancora nessuno sa nulla riguardo la

            bontà della semiflat fonia/dati di
            Albacom.
            Non so se sarà aperta la sottoscrizione anche ai privati: quelli sono clienti sgraditi in genere.
            Avevo letto qualcosa su PI qualke tempo fa,
            pero' mi pare ke sia (come sempre) riservata
            a ki possiede la partita IVA.
            Sbaglio? (Ditemi di si', vi prego! :_( )
          • Anonimo scrive:
            Re: Altre offerte,
            la nuova compagnia elitel offre di +!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Regalo illusorio
      - Scritto da: Mariobusy
      Innanzitutto devi essere cliente
      Infostrada/Wind!!!Tanti auguri... vuoi ke te li regalino, se manco t' abboni?!?!?!Costasse qualcosa... ;)
      poi avere altri 2 nn. di cell Wind verso cui
      sfruttare l'offerta....Va beh, e se non ce li hai ti becchi cmq lo sconto verso i fissi in Italia...
      Il fatto che paghi comunque lo scatto alla
      risposta non mi piace affatto.E poi?T' han gia' fatto 1 sconto, x quanto piccolo: aspetta e *forse* 1 giorno ci toglieranno pure quello: guarda cmq ke non e' 1 passo da poco x l' azienda.Le rikieste van fatte, ma con 1 minimo di cognizione di causa.
      Potevano fare uno sforzo maggiore...Ok. Sul fatto ke sia solo 1 operazione di marketing x rispondere a concorrenti + convenienti (tipo Tele2), posso essere d' accordo: a prt quello sui 2 numeri NoiWind, gli altri sconti sono irrisori.
      se poi si fa la preselezione automatica...
      si rischia di non poter più poter scegliere
      gli operatori alternativi....?Mai sentito ke la preselezione desse problemi del genere! ;)
Chiudi i commenti