C'è Vita nel 2012

Rinviata a dopo le feste natalizie la nuova console portatile di Sony

Roma – Arrivata l’ approvazione da parte della FCC, Sony ha annunciato che Playstation Vita, il suo nuovo prodotto portatile, arriverà sul mercato occidentale solo nel 2012 .

A differenza delle promesse iniziali che parlavano della fine di quest’anno (quindi presumibilmente in tempo per il periodo natalizio), infatti, negli Stati Uniti ed Europa Vita mancherà le feste e arriverà sugli scaffali solo nel nuovo anno, al prezzo di 249 dollari per il modello WiFi e 300 per quello con connessione 3G.

Per quanto riguarda l’esordio giapponese della nuova console, invece, è stata confermata la generica indicazione di “entro l’anno”, ma anche in questo caso manca l’assicurazione che sarà in vendita per le feste natalizie. Stessa mancanza che aveva già riguardato il lancio di Nintendo 3DS.

Rinviata al nuovo anno anche la TV 3D pensata per PS3.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Roby10 scrive:
    vecchi concetti per nuovi media
    La gente non capisce che non si possono applicare regole vecchie di 50 anni a internet e i nuovi media.Adesso ci manca solo che se la mia squadra del cuore fa gol, io devo aspettare tot minuti prima di scrivere sfottò agli amici su twitter per non fare concorrenza alle dirette...E se sono allo stadio non posso fotografare e pubblicare la foto su fb? Ma dai, ma siamo al ridicolo.
    • Surak 2.0 scrive:
      Re: vecchi concetti per nuovi media
      - Scritto da: Roby10
      Ma dai, ma siamo al ridicolo.No, al ridicolo eravamo cinque o dieci anni fa, ora siamo ben oltre.Il punto è che le imprese che dovrebebro essere quelle dell'innovazione e dello sviluppo ormai non riescono a stargli dietro e molti "business", più o meno ricchi, oggi sono a rischio o stanno andando inmani diverse dai vecchi detentori e quindi vi sono continue reazioni di contrasto alla cosa che agli occhi dei terzi appaiono ridicoli.Cioè..cir icordiamo che qualche anno fa, i meccanici protestarono per gli incentivi alle auto che causando un pesante rinnovo del parco macchine riduceva la necesità di "riparazioni"? Per calmarli, gli concedettero una più breve tempistica delle revisioni (cioè portare l'auto a controllare senza un reale bisogno) ma di esempi ce ne sono a migliaia
    • nessuno scrive:
      Re: vecchi concetti per nuovi media

      ma siamo al ridicolo.Non saprei. In fondo loro cercano di spennare il piú possibile i tifosi, ogni volta provano a spingersi un po' piú in la. Se i tifosi non si ribellano si meritano questo trattamento.Alle olimpiadi di pechino sono arrivati al punto di proibire agli atleti di postare su facebook o twitter. Ora stanno facendo un passo indietro, ma solo per le proteste degli atleti.
Chiudi i commenti