Cellulari, le brevissime di oggi

Pensaci Tu, Wind chiama a carico del destinatario - Wi-Fi in offerta da Telecom Italia fino a febbraio 2004 - Anche Vodafone permetterà le chiamate sui treni

Pensaci Tu, Wind chiama a carico del destinatario Wind ha presentato Pensaci Tu, il nuovo servizio dell’operatore mobile che consente di effettuare chiamate a carico del destinatario. Per ora il servizio, attivo in Italia e all’estero, consente di chiamare altri telefoni Wind ma entro la fine dell’anno sarà esteso anche alla rete fissa di Telecom italia. Pensaci Tu consente anche di effettuare chiamate a carico del destinatario senza alcun credito sulla scheda. Il costo per chi riceve la chiamata dall’Italia è di 30 centesimi di euro al minuto più uno scatto alla risposta di altri 30 centesimi, mentre la tariffa sale vertiginosamente per le chiamate dall’estero. Per effettuare una chiamata dall’Italia con il servizio Pensaci Tu è sufficiente digitare il codice 4888 prima del numero di telefono.

Wi-Fi in offerta da Telecom Italia fino a febbraio 2004 Si chiama Wi-Fi Area la nuova offerta Telecom Italia che permetterà a quanti l’attiveranno di poter sfruttare la connessione senza fili fornita dagli Hot Spot Wi-Fi in alcuni luoghi pubblici. Due le offerte, per famiglie e professionisti è previsto un costo di 2,5 euro per ogni ora di connessione mentre per la fascia business è disponibile un abbonamento mensile al servizio dal costo di 4,5 euro per utente al mese. In più, per quanti si abboneranno entro la fine dell’anno, Telecom Italia offrirà gratuitamente il servizio Wi-Fi fino a tutto febbraio 2004.

Anche Vodafone permetterà le chiamate sui treni Anche il secondo operatore italiano ha siglato un accordo con la RFI per l’utilizzo dei cellulare durante i viaggi in treno. La RFI aveva siglato nei giorni scorsi un’intesa per lo stesso servizio con TIM .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    mah...
    Non sostengo la tesi che stiano lì a spiare... ma in teoria è sempre possibile...Alla fine la connessione tra due telefoni mobili non è diretta (tipo walkie-talkie) ma passa sempre per una centrale telefonica dove per forza di cose da qualche parte il segnale è in chiaro!Sarà anche cifrata per bene la trasmissione in radiofrequenza tra telefono e centrale ma se io sono "il governo" che problemi ho ad andare direttamente in centrale (per la quale probabilmente io stesso ho emesso una licenza per l'installazione con chissà quali clausole) per ascoltare quello che mi serve ???
  • Ottav(i)o Nano scrive:
    Troppo complicata?
    "Ma - ha continuato - la tecnologia CDMA adottata nel nostro paese dai normali telefoni mobili è troppo complicata per essere decifrata e possiamo affermare che è senz'altro impossibile, nella pratica, craccare i cellulari"Come dire: "non sappiamo manco noi come fa a funzionare la rete cellulare, però funziona...".Va, che fortuna... ;)
  • Anonimo scrive:
    Beh...
    se sono monitorati allora si userà qualcos'altro per dire cose riservate. Basta saperlo.
Chiudi i commenti