Certificazioni IT? Inutili

Un informatico scrive a Punto Informatico dopo aver perso il lavoro, in un ambiente nel quale le competenze valgono poco o, meglio, non valgono niente

Roma – Caro Punto Informatico, ho seguito con passione nei mesi scorsi i vari interventi a riguardo il lavoro e le competenze nel mondo IT. Ti dirò che in molti interventi mi sono rispecchiato, e ho subito anch’io quelli che altri professionisti IT hanno subito o stanno subendo, ma mai mi sarei immaginato di vivere la situazione che mi appresto a raccontarti brevemente.

Immagina di avere 6 persone che lavorano presso una grande azienda (chiamiamola Zeta s.r.l.), e che costituiscono uno dei gruppi più produttivi. Di queste 6 persone, 4 sono dipendenti della società Alpha, e 2 consulenti per la società Beta (che a sua volta ha accordi commerciali con la società Alpha), e tutti non avevano esperienza sul software cui forniscono quotidiana assistenza.

Di questi 2 consulenti, uno ha un anzianità maggiore dell’altro (roba di qualche settimana), l’altro invece ha meno anzianità dell’altro ma maggiori competenze certificate. Dei 4 invece, uno è capogruppo, l’altro è vice, il terzo è stagista, e il quarto è in trasferta. Domanda: se devi ridurre il gruppo da 6 a 5 persone, chi fai fuori? Ovviamente uno dei due consulenti, o meglio in teoria sarebbe opportuno tenersi quello con maggiori competenze, ma nella pratica tieni quello con maggiore anzianità, che è più politically correct, nonostante la maggiore anzianità sia di sole poche settimane.

Io sono proprio quello fatto fuori. E la beffa di tutto ciò è che il gruppo fornisce supporto su un certo software, e io sono l’unico dei 6 che ha una certificazione professionale su quel software. Simpatico no?

Possibile quindi che una certificazione riconosciuta a livello mondiale e ottenuta non con quiz mnemonici ma verificando sul campo problemi complessi e tipici che quell’applicazione può dare, che certifica in definitiva competenze ben specifiche, conti quanto uno strap di carta igienica?

Ma allora, chiunque può fare il medico, o l’ingegnere, o il direttore di banca… O in alternativa, cosa bisogna fare per “passare il guado” ed essere uno di quei tanti deficienti che prendono decisioni su cose che non sanno?

Scusami lo sfogo, ma gradirei tanto un tuo parere o quello dei lettori.
Grazie intanto per il tempo dedicatomi.

Cordialmente
lettera firmata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • alberto scrive:
    una domanda
    spaventandomi sempre di più sugli eperimenti che l'uomo fa per coercire in qualche modo il suo simile, e comprendendo pure che forse, alla fine, un forse grosso come un monte, con queste cose si potrà un domani addivenire alla cura di qualche malattia, vi domandavo appunto di esperimenmti fatti dagli USA durante la seconda guerra mondiale a bordo di una nave della marina militare dove giocando con dei misteriosi e forti campi magnetici sono riusciti uccidere durante l'eperimento parte dell'equipaggio e a fane impazzire una parte. Nessuno ne sa nulla?
  • alberto scrive:
    una domanda
    spaventandomi sempre di più sugli eperimenti che l'uomo fa per coercire in qualche modo il suo simile, e comprendendo pure che forse, alla fine, un forse grosso come un monte, con queste cose si potrà un domani addivenire alla cura di qualche malattia, vi domandavo appunto di esperimenmti fatti dagli USA durante la seconda guerra mondiale a bordo di una nave della marina militare dove giocando con dei misteriosi e forti campi magnetici sono riusciti uccidere durante l'eperimento parte dell'equipaggio e a fane impazzire una parte. Nessuno ne sa nulla?
  • Laviamo gli zozzoni con gli idranti! scrive:
    Già mi immagino i no-global...
    ...crivellati di colpi per presunto terrorismo appena mettono piede in un aeroporto! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Laviamo gli zozzoni con gli idranti! scrive:
    Già mi immagino i no-global...
    ...crivellati di colpi per presunto terrorismo appena mettono piede in un aeroporto! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Pennone pennoni scrive:
    Insabbiamento
    Loro insabbiano la conoscenza perchè vogliono vederci infelici e a lavorare.. punto.
  • Pennone pennoni scrive:
    Insabbiamento
    Loro insabbiano la conoscenza perchè vogliono vederci infelici e a lavorare.. punto.
    • goreduo scrive:
      Re: Insabbiamento
      - Scritto da: Pennone pennoni
      Loro insabbiano la conoscenza perchè vogliono
      vederci infelici e a lavorare..
      punto.mentre invece vorremmo spassarcela ai caraibi tra mariuana e donnine nude
    • goreduo scrive:
      Re: Insabbiamento
      - Scritto da: Pennone pennoni
      Loro insabbiano la conoscenza perchè vogliono
      vederci infelici e a lavorare..
      punto.mentre invece vorremmo spassarcela ai caraibi tra mariuana e donnine nude
    • Tipis scrive:
      Re: Insabbiamento
      - Scritto da: Pennone pennoni
      Loro insabbiano la conoscenza perchè vogliono
      vederci infelici e a lavorare..
      punto.Allora sconfiggili studiando. Avrai piu' conoscenza e forse meno paranoia.
    • Tipis scrive:
      Re: Insabbiamento
      - Scritto da: Pennone pennoni
      Loro insabbiano la conoscenza perchè vogliono
      vederci infelici e a lavorare..
      punto.Allora sconfiggili studiando. Avrai piu' conoscenza e forse meno paranoia.
  • pippo scrive:
    Minority Report
    "[..]riconoscimento degli individui con intenti ostili prima ancora che questi debbano metterli in mostra[..]"
  • pippo scrive:
    Minority Report
    "[..]riconoscimento degli individui con intenti ostili prima ancora che questi debbano metterli in mostra[..]"
    • Number 6 scrive:
      Re: Minority Report
      E questo e niente, vedrai quando ti metteranno lo svibblo in casa a morderti le chiappe.
    • Number 6 scrive:
      Re: Minority Report
      E questo e niente, vedrai quando ti metteranno lo svibblo in casa a morderti le chiappe.
    • V-idioti scrive:
      Re: Minority Report
      - Scritto da: pippo
      "[..]riconoscimento degli individui con intenti
      ostili prima ancora che questi debbano metterli
      in
      mostra[..]"prima la guerra preventiva alle nazi-oni ora la guerra preventiva ai singoli. ed io che ogni volta che passo per una stazione mi sento un terrorista senza averne ragione, la prossima volta verrò steso da un raggio bigotto nel retto.
      • goreduo scrive:
        Re: Minority Report
        - Scritto da: V-idioti
        - Scritto da: pippo

        "[..]riconoscimento degli individui con intenti

        ostili prima ancora che questi debbano metterli

        in

        mostra[..]"

        prima la guerra preventiva alle nazi-oni ora la
        guerra preventiva ai singoli. ed io che ogni
        volta che passo per una stazione mi sento un
        terrorista senza averne ragione, la prossima
        volta verrò steso da un raggio bigotto nel
        retto.devi pero' ammettere che hai un atteggiamento ostile, questo fa di te un potenziale terrorista (ecco perchè ti senti tale alle stazioni, perchè il tuo inconscio ti spinge in quella direzione)
      • goreduo scrive:
        Re: Minority Report
        - Scritto da: V-idioti
        - Scritto da: pippo

        "[..]riconoscimento degli individui con intenti

        ostili prima ancora che questi debbano metterli

        in

        mostra[..]"

        prima la guerra preventiva alle nazi-oni ora la
        guerra preventiva ai singoli. ed io che ogni
        volta che passo per una stazione mi sento un
        terrorista senza averne ragione, la prossima
        volta verrò steso da un raggio bigotto nel
        retto.devi pero' ammettere che hai un atteggiamento ostile, questo fa di te un potenziale terrorista (ecco perchè ti senti tale alle stazioni, perchè il tuo inconscio ti spinge in quella direzione)
    • V-idioti scrive:
      Re: Minority Report
      - Scritto da: pippo
      "[..]riconoscimento degli individui con intenti
      ostili prima ancora che questi debbano metterli
      in
      mostra[..]"prima la guerra preventiva alle nazi-oni ora la guerra preventiva ai singoli. ed io che ogni volta che passo per una stazione mi sento un terrorista senza averne ragione, la prossima volta verrò steso da un raggio bigotto nel retto.
  • dioniso scrive:
    falso positivo
    ma se io passassi sotto lo screener siamo sicuri che la mia ipotetica reazione inconscia non sia simile a quella di un terrorista?come razzo fai a definire qual'è la reaizone inconscia di un terrorista davanti alle (ex) twin tower? ne prendi un campione e li sottoponi al test per avere un metro di riferimento?? oppure prendi 100 cittadini americani modello e se la reazione inconscia si distacca troppo dalla loro sei un potenziale terrorista?e se poi venisse fuori che tutti quelli che sono anti-bush e che non sono rimasti impressioanti dalla scena delle twin towers così come si potrebbe aspettare il modello matematico venissero indicati come potenziali terroristi?mi sà tanto di semplice interesse nei confronti di una tecnologia potenzialmente interessante (ed aberrante)ma di sicuro poco certa ed usabile ai fini dell'identificazione di un terorista all'aeroporto.
  • dioniso scrive:
    falso positivo
    ma se io passassi sotto lo screener siamo sicuri che la mia ipotetica reazione inconscia non sia simile a quella di un terrorista?come razzo fai a definire qual'è la reaizone inconscia di un terrorista davanti alle (ex) twin tower? ne prendi un campione e li sottoponi al test per avere un metro di riferimento?? oppure prendi 100 cittadini americani modello e se la reazione inconscia si distacca troppo dalla loro sei un potenziale terrorista?e se poi venisse fuori che tutti quelli che sono anti-bush e che non sono rimasti impressioanti dalla scena delle twin towers così come si potrebbe aspettare il modello matematico venissero indicati come potenziali terroristi?mi sà tanto di semplice interesse nei confronti di una tecnologia potenzialmente interessante (ed aberrante)ma di sicuro poco certa ed usabile ai fini dell'identificazione di un terorista all'aeroporto.
    • whitemagic scrive:
      Re: falso positivo
      Caro Dionisio,é un po' più complicato di come sembra. Per esempio: ci vuole "tempo" per "capire" queste cose. Fai una prova: tu sai che esiste l'inconscio, vero? ma adesso domandati tu hai un inconscio? se si, ci hai mai parlato? se la tua risposta è "si ma..." significa che "è complicato" cioè lo scetticismo non ti aiuta a capire....Ci sono troppe risposte "automatiche" che ti dai da solo leggendo una notizia del genere...
      • dioniso scrive:
        Re: falso positivo
        - Scritto da: whitemagic
        Caro Dionisio,
        é un po' più complicato di come sembra. Per
        esempio: ci vuole "tempo" per "capire" queste
        cose. Fai una prova: tu sai che esiste
        l'inconscio, vero? ma adesso domandati tu hai un
        inconscio? se si, ci hai mai parlato? se la tua
        risposta è "si ma..." significa che "è
        complicato" cioè lo scetticismo non ti aiuta a
        capire....
        Ci sono troppe risposte "automatiche" che ti dai
        da solo leggendo una notizia del
        genere...Non mi è molto chiaro il concetto che volevi esprimere....sorry ma sono lento di comprendonio.cmq sono certo di aver eun inconscio perchè ne hoosservato e "sentito" gli effetti senza però mai parlarci direttamente.io capisco che il mio errore secondo te è l'applicazione di un concetto di misurazione "certa" (campioni per confronto) ad una problematica che riguarda l'inconscio che invece è quanto di meno certo, non-lineare ed "irrazionale" ci sia (si può dire riferendosi all'incosncio?) e che quindi la mia logica non si può applicare. right? ho capito l'obiezione?quindi si userebbero reazioni non controllabili dal soggetto? (neanche tramite addestramento preventivo od ipnosi?) anche ammettendo questa tesi mi sorgono sempre dei dubbi sulla effettiva possibilità di creare una sorta di "cartina al tornasole" delle reazioni neurologiche e/o psicologiche (anche inconscie) che definiscano un soggetto pericoloso. Ma sono certo che vista la mia ignoranza in materia qualcosa mi sfugganon sarebbe più semplice e meno costoso, ai fini dell'identificaizone di un potenizale terrorista in aeroporto,usare un macchina della verità su ogni passeggero?
        • whitemagic scrive:
          Re: falso positivo
          ...si è vero vi sono anche altre possibilità. Probabilmente però, chi si occupa di queste cose (a cominciare da un tizio vissuto in india 2,5K anni fa') non ha come obbiettivo solo creare uno evidenziatore di terroristi. Considera insomma che il mix di tecniche e tecnologie (psicologia, informatica, matematica, statistica ecc...) utilizzabili per esplorare queste "dimensioni" è notevole. I risultati potranno essere sicuramente pervasivi. Come quando oggi guardi fuori e vedi le foglie un po rinsecchite sai che fra poco cadranno... saremo tutti come un bosco spoglio... forse andrà bene cosi per un po'....
          • dioniso scrive:
            Re: falso positivo
            - Scritto da: whitemagic
            ...si è vero vi sono anche altre possibilità.
            Probabilmente però, chi si occupa di queste cose
            (a cominciare da un tizio vissuto in india 2,5K
            anni fa') ti riferisci al bhudda? in che senso?, sono interessato e conosco poco la materia. non ha come obbiettivo solo creare uno
            evidenziatore di terroristi. Considera insomma
            che il mix di tecniche e tecnologie (psicologia,
            informatica, matematica, statistica ecc...)
            utilizzabili per esplorare queste "dimensioni" è
            notevole. I risultati potranno essere sicuramente
            pervasivi. Come quando oggi guardi fuori e vedi
            le foglie un po rinsecchite sai che fra poco
            cadranno... saremo tutti come un bosco spoglio...
            forse andrà bene cosi per un
            po'....il mio discorso voleva essere appunto limitato alla notizia, proprio perchè le implicazioni morali (accettablissime) e sopratutto etiche (pericolosissime) di una tecnica del genere sono troppo profonde.non è detto che siano tutte negative (neppure la scienza atomica pur essendo costata qualche milione di vite si può considerare un male).chissà che non possa però essere proprio l'esplorazione di queste dimensioni ad essere la spinta verso l'evoluzione della dimensione sociale della ns società, spero che lo possano essere senza però prendere la china di 1984.
          • whitemagic scrive:
            Re: falso positivo
            ....si l'illuminato, nel senso che lo studio introspettivo della mente e del suo funzionamento hanno una lunga storia....non vi sono assicurazioni che vi sia un esito positivo della cosa, nemmeno negativo... sfumando nella sociologia te lo immagini un governo Iraniano con strumenti del genere... non sono paragonabili agli effetti di un uso in Europa: metti ad esempio che un grillino chieda che tutti i politici siano sottoposti a questa indagine oppure che vi si sottopongano tutti i polizziotti per prassi oppure... ma vedo già la tua fantasia che si scatena... è come il TIC/TAC/TOE della "guerra termonucleare" l'effetto complessivo è meno "furbi" in giro e forse è un bene.
          • whitemagic scrive:
            Re: falso positivo
            ....si l'illuminato, nel senso che lo studio introspettivo della mente e del suo funzionamento hanno una lunga storia....non vi sono assicurazioni che vi sia un esito positivo della cosa, nemmeno negativo... sfumando nella sociologia te lo immagini un governo Iraniano con strumenti del genere... non sono paragonabili agli effetti di un uso in Europa: metti ad esempio che un grillino chieda che tutti i politici siano sottoposti a questa indagine oppure che vi si sottopongano tutti i polizziotti per prassi oppure... ma vedo già la tua fantasia che si scatena... è come il TIC/TAC/TOE della "guerra termonucleare" l'effetto complessivo è meno "furbi" in giro e forse è un bene.
          • dioniso scrive:
            Re: falso positivo
            - Scritto da: whitemagic
            ...si è vero vi sono anche altre possibilità.
            Probabilmente però, chi si occupa di queste cose
            (a cominciare da un tizio vissuto in india 2,5K
            anni fa') ti riferisci al bhudda? in che senso?, sono interessato e conosco poco la materia. non ha come obbiettivo solo creare uno
            evidenziatore di terroristi. Considera insomma
            che il mix di tecniche e tecnologie (psicologia,
            informatica, matematica, statistica ecc...)
            utilizzabili per esplorare queste "dimensioni" è
            notevole. I risultati potranno essere sicuramente
            pervasivi. Come quando oggi guardi fuori e vedi
            le foglie un po rinsecchite sai che fra poco
            cadranno... saremo tutti come un bosco spoglio...
            forse andrà bene cosi per un
            po'....il mio discorso voleva essere appunto limitato alla notizia, proprio perchè le implicazioni morali (accettablissime) e sopratutto etiche (pericolosissime) di una tecnica del genere sono troppo profonde.non è detto che siano tutte negative (neppure la scienza atomica pur essendo costata qualche milione di vite si può considerare un male).chissà che non possa però essere proprio l'esplorazione di queste dimensioni ad essere la spinta verso l'evoluzione della dimensione sociale della ns società, spero che lo possano essere senza però prendere la china di 1984.
        • whitemagic scrive:
          Re: falso positivo
          ...si è vero vi sono anche altre possibilità. Probabilmente però, chi si occupa di queste cose (a cominciare da un tizio vissuto in india 2,5K anni fa') non ha come obbiettivo solo creare uno evidenziatore di terroristi. Considera insomma che il mix di tecniche e tecnologie (psicologia, informatica, matematica, statistica ecc...) utilizzabili per esplorare queste "dimensioni" è notevole. I risultati potranno essere sicuramente pervasivi. Come quando oggi guardi fuori e vedi le foglie un po rinsecchite sai che fra poco cadranno... saremo tutti come un bosco spoglio... forse andrà bene cosi per un po'....
      • dioniso scrive:
        Re: falso positivo
        - Scritto da: whitemagic
        Caro Dionisio,
        é un po' più complicato di come sembra. Per
        esempio: ci vuole "tempo" per "capire" queste
        cose. Fai una prova: tu sai che esiste
        l'inconscio, vero? ma adesso domandati tu hai un
        inconscio? se si, ci hai mai parlato? se la tua
        risposta è "si ma..." significa che "è
        complicato" cioè lo scetticismo non ti aiuta a
        capire....
        Ci sono troppe risposte "automatiche" che ti dai
        da solo leggendo una notizia del
        genere...Non mi è molto chiaro il concetto che volevi esprimere....sorry ma sono lento di comprendonio.cmq sono certo di aver eun inconscio perchè ne hoosservato e "sentito" gli effetti senza però mai parlarci direttamente.io capisco che il mio errore secondo te è l'applicazione di un concetto di misurazione "certa" (campioni per confronto) ad una problematica che riguarda l'inconscio che invece è quanto di meno certo, non-lineare ed "irrazionale" ci sia (si può dire riferendosi all'incosncio?) e che quindi la mia logica non si può applicare. right? ho capito l'obiezione?quindi si userebbero reazioni non controllabili dal soggetto? (neanche tramite addestramento preventivo od ipnosi?) anche ammettendo questa tesi mi sorgono sempre dei dubbi sulla effettiva possibilità di creare una sorta di "cartina al tornasole" delle reazioni neurologiche e/o psicologiche (anche inconscie) che definiscano un soggetto pericoloso. Ma sono certo che vista la mia ignoranza in materia qualcosa mi sfugganon sarebbe più semplice e meno costoso, ai fini dell'identificaizone di un potenizale terrorista in aeroporto,usare un macchina della verità su ogni passeggero?
    • whitemagic scrive:
      Re: falso positivo
      Caro Dionisio,é un po' più complicato di come sembra. Per esempio: ci vuole "tempo" per "capire" queste cose. Fai una prova: tu sai che esiste l'inconscio, vero? ma adesso domandati tu hai un inconscio? se si, ci hai mai parlato? se la tua risposta è "si ma..." significa che "è complicato" cioè lo scetticismo non ti aiuta a capire....Ci sono troppe risposte "automatiche" che ti dai da solo leggendo una notizia del genere...
    • Tipis scrive:
      Re: falso positivo
      - Scritto da: dioniso
      ma se io passassi sotto lo screener siamo sicuri
      che la mia ipotetica reazione inconscia non sia
      simile a quella di un
      terrorista?

      come razzo fai a definire qual'è la reaizone
      inconscia di un terrorista davanti alle (ex) twin
      tower?Non a caso e' fuffa.
    • Tipis scrive:
      Re: falso positivo
      - Scritto da: dioniso
      ma se io passassi sotto lo screener siamo sicuri
      che la mia ipotetica reazione inconscia non sia
      simile a quella di un
      terrorista?

      come razzo fai a definire qual'è la reaizone
      inconscia di un terrorista davanti alle (ex) twin
      tower?Non a caso e' fuffa.
Chiudi i commenti